Sei sulla pagina 1di 5

Istituto Tecnico Industriale Statale

Liceo Scientifico Tecnologico

“GUGLIELMO MARCONI”
20064 Gorgonzola (Milano)
Via Adda 1 – Tel. 02/9513516 – Fax 02/95300662 – e-mail MITF21000B@istruzione.it
Codice fiscale n° 83504190154

PIANO DI LAVORO DIDATTICO ANNUALE a.s. 2006/07


Docente Bevacqua Franco Classe V BL Materia Fisica Data 10/10/06

SITUAZIONE D’INGRESSO
La prepazione è generalmente adeguata tranne nei casi di alunni con debito formativo

OBIETTIVI CONTENUTI TEMPI METODOLOGIE E STRUMENTI


1. Scegliere il modello più idoneo a CARICHE , FORZE E CAMPI ELETTRICI settembre/ottobre Lezioni frontali, colloqui e
schematizzare situazioni reali e a risolvere Carica elettrica interrogazioni, risoluzione scritta di
situazioni problematiche. Cariche elettrostatiche esercizi e problemi, attività di
2. Inquadrare in un medesimo schema Forza elettrica laboratorio e strumentazione del
logico situazioni diverse, riconoscendo Campo elettrico laboratorio di fisica
analogie e differenze. Teorema di Gauss per i campi elettrici
3. Applicare in contesti diversi le Applicazioni del teorema di Gauss
conoscenze acquisite.
4. Definire concetti fisici in modo
operativo, associandoli, se possibile, ad
apparati di misura. POTENZIALE, ENERGIA, CAPACITÀ ottobre/novembre
5. Stimare ordini di grandezza prima di ELETTRICA
usare strumenti o di effettuare calcoli.
6. Valutare l’attendibilità dei risultati Energia potenziale elettrica e differenza di
sperimentali. potenziale
7. Applicare il metodo caratteristico Superfici equipotenziali
utilizzato dalla disciplina e il continuo Circuitazione del campo elettrico
rapporto tra procedimento induttivo e Moto di una carica in un campo elettrico
deduttivo. Esperimento di Millikan
8. Cogliere i limiti propri delle leggi Capacità elettrica
fisiche. I dielettrici
9. Uso di un linguaggio formalmente Collegamento di condensatori in serie e in
corretto. parallelo
10. Sviluppare capacità organizzative e di
collaborazione all’interno di un gruppo di
lavoro.
Obiettivi specifici di disciplina.
CORRENTE ELETTRICA E RESISTENZA
1. Analizzare un fenomeno fisico,
cogliendo le relazioni tra le grandezze. Corrente continua
2. Sapere interpretare i dati sotto forma di Intensità di corrente e velocità di deriva
tabelle e grafici. I legge di Ohm e resistenza elettrica
3. Saper eseguire misure di grandezze II legge di Ohm e resistività
fisiche. Potenza elettrica ed effetto Joule
4. Saper valutare l’approssimazione dei
dati sperimentali e l’incertezza legata alla
misura.
5. Saper raccogliere, ordinare e CIRCUITI ELETTRICI
rappresentare i dati sperimentali, anche
mediante l’uso di un elaboratore elettronico Collegamento di resistenze in serie e in dicembre
parallelo e misto
Circuiti complessi e leggi Kirchhoff
Circuito RC
Amperometri e voltmetri

MAGNETISMO

Magneti e poli magnetici


Campo magnetico gennaio
Correnti elettriche e campi magnetici
Flusso e circuitazione del campo magnetico
Azione del campo magnetico su circuiti
percorsi da corrente
Motore a corrente continua
Esperimento di Thomson
Proprietà magnetiche della materia

febbraio

INDUZIONE ELETTROMAGNETICA
Legge di Faraday e legge di Lenz
F.e.m. indotta e circuitazione
Corrente alternata

ONDE ELETTROMAGNETICHE

Corrente di spostamento ed equazione di


Ampere – Maxwell
Equazione di Maxwell
Onde elettromagnetiche
Energia di un’onda elettromagnetica
Spettro delle onde elettromagnetiche marzo

CIRCUITI IN CORRENTE ALTERNATA

Valori efficaci e valori di picco


Circuito puramente
resistivo/capacitivo/induttivo e reattanza aprile

LA FISICA QUANTISTICA E IL NUCEO


DELL’ATOMO
Spettro del corpo nero e ipotesi dei quanti di
Planck
Natura corpuscolare della luce: effetto
fotoelettrico ed effetto Compton
Natura ondulatoria della materia: lunghezza
d’onda di De Broglie
Principio di indeterminazione di Heisenberg
Esperimento di Rutherford e nucleo atomico
Interazione nucleare forte
Radioattività alfa, beta, gamma
maggio

LIVELLI DI APPRENDIMENTO MINIMI


Conoscenza e applicazioni degli argomenti: Elettrostatica ed Elettrodinamica, magnetismo, Induzione elettromagnetica, circuiti in c. a.; capacità di risolvere
problemi

STRUMENTI DI VERIFICA
Colloqui orali, risoluzione scritta e orale di problemi, relazioni sull’attività di laboratorio da esporre in forma orale o scritta.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Per la valutazione si fa riferimento alla tabella dei voti approvata dal Collegio Docenti
La valutazione dell’allievo si baserà sulla conoscenza degli argomenti, sul grado di acquisizione delle capacità deduttive e induttive, della capacità di risolvere
problemi e sullo sviluppo di abilità sperimentali

INIZIATIVE DI RECUPERO/APPROFONDIMENTO
Verrà attivato uno sportello di consulenza soprattutto per quegli studenti che vogliano: colmare particolari lacune, avere chiarimenti su argomenti specifici ,
richiedere approfondimenti su argomenti di interesse dell’alunno