Sei sulla pagina 1di 12

24 luglio ore 9.45: ... ciclo Lingua??

Cominciamo da una e-mail: ..... Vorrei le previsioni su dollaro-yen e sterlina-dollaro.

In questo sito seguiamo il cambio yen-euro e sterlina-euro, dai quali è (abbastanza


agevolmente) possibile risalire ai cambi verso il dollaro.

Il cambio yen-euro sembra dirigersi verso 181 nell'estate del 2008 ..........
Il cambio sterlina-euro sembra, invece, dirigersi verso 0.77 nell'estate del 2008
..........
.......... in poche parole: fino all'estate 2008, l'euro è visto in rafforzamento sia su una
che sull'altra valuta.

Per completare il quadro, riporto le previsioni rispetto al franco svizzero......


...... ed al rand sudafricano.
Veniamo all'euro Fx ed al suo scenario di medio periodo......
...... che si traduce nel seguente ciclo di tre giorni di Taylor .........
......... il quale, in caso di variante 4, si tramuterebbe nello scenario della figura
seguente......
...... in ogni caso: tra domani e dopodomani si dovrebbe realizzare un'opportunità
d'acquisto a medio termine.

Passiamo al Bund, sul quale apriremo lo short se il massimo del ciclo definito dai
parametri (MM e Macd) di figura sotto fosse inferiore a 112.26......
...... stop sul break-out di quel massimo e strategia no loss incentrata sulle stesso
ciclo di cui sopra (chiudere il trade se il minimo d'arrivo non fosse inferiore al
minimo di partenza).

Passiamo al Fib sul quale, l'indicatore di Taylor ha definito ieri il Buy day ......
...... e, quindi, dovremmo trovarci nel Taylor di figura sotto.........

......... che come vedete presuppone un .... "ciclo Lingua", ovvero un ciclo di Taylor
che forma una Lingua di Bayer.
E' ovvio che non possiamo essere certi di tale formazione (le cui probabilità sono
dell'ordine del 50%) e, quindi, a questo punto possiamo:

1. Rischiare lo stop entrando prima della fine della "possibile" Lingua (secondo il
report di ieri, dovremmo già essere entrati).
2. Attendere il prossimo Buy day per assumere posizione long di breve-medio
periodo.

La decisione, come al solito, è lasciata a chi legge (il quale deciderà in base alla sua
personale propensione al rischio).

Notizie flash:

Rallentamento in vista per il mercato del credito alle famiglie per l’acquisto di abitazioni. Dopo 6
destinato alle famiglie per l’acquisto di abitazioni ha subito la prima frenata. Lo segnala un rapp
le indicazioni della Banca d’Italia relative al primo trimestre 2007 rispetto allo stesso trimestre
si registravano tassi di crescita negativi dal settembre 2001. Il valore dei flussi erogati ha raggi

Si tratta verosimilmente dell’effetto dei recenti interventi della Banca Centrale Europea sul tasso
di un anno e mezzo si è avuto un aumento dei tassi sui mutui di circa 1,39 punti percentuali. La
generalizzato del mercato immobiliare su scala internazionale e di forti timori che stanno intere
a debitori non in grado di conferire adeguate garanzie.

In termini di macroaree il rapporto segnala che nel primo semestre del 2007 l’Italia centrale e q
+1,6% per entrambe rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. L’Italia meridiona
tassi di crescita negativi nell’Italia nord-occidentale (-5,2%) e nell’Italia insulare (-6,1%).

“Il mercato del credito alle famiglie in Italia per l’acquisto dell’abitazione – scrive Renato Lando
rallentamento” ma “risulta ancora prematuro parlare di una flessione del mercato, dove sopratt
parte della BCE”.