Sei sulla pagina 1di 4

ROVERAIA un progetto ecosostenibile Mettendo in pratica ed illustrando le moderne tecniche, proprie della bioarchitettura, e con luso delle nuove

tecnologie Roveraia pu offrire oltre ai residenti stabili che svolgono attivit pertinenti alla vita del borgo e del territorio montano una vasta gamma di visitatori (scolaresche, famiglie, artigiani, aziende costruttrici, ecc.) un concreto esempio per la riorganizzazione delle abitazioni e per ridurre i quotidiani consumi domestici nel pieno rispetto della natura cos come una riorganizzazione e rivitalizzazione delle funzioni originaria del luogo per usufruire delle risorse immense che questo territorio abbandonato nei secoli contiene potenzialmente. Sia nella ristrutturazione delle tipologie edilizie esistenti che nella nuova edificazione per esempio delle residenze stabili stato realizzato un prototipo di casa ecologica, uno spaccato di ci che dovrebbe essere un normale appartamento realizzato con le tecniche proprie della bioarchitettura. Sono illustrati per tutti gli accorgimenti utili per il risparmio energetico (pannelli solari, tetti fotovoltaici, riscaldamento apavimento, muri perimetrali a alto spessore vetri bassoemissivi Coibentazioni traspiranti, posizionamento intelligente dei serbatoi dell'acqua , uso di isolanti termici, lampade a basso consumo impianti elettricia basso voltaggio, ecc.); per il risparmio idrico (doppi scarichi nei bagni, impianti di riciclo interno, fitodepurazione.); per una corretta gestione dei rifiuti (contenitori per l'autocompostaggio, pattumiere per la raccolta differenziata , tritarifiuti, ecc.); per minimizzare l'inquinamento domestico (riduzione dei campi magnetici, impianto di aspirapolvere centralizzato , utilizzo di materiali naturali, ecc.). Ogni ambiente realizzato utilizzando al massimo livello le tecnologie di ecocompatibilit e le possibilit applicative in un edificio esistente sin dalla fase progettuale. L'aspetto architettonico esterno conforme ed in sintonia con in concetti di bioedilizia in stretta connessione con le tipologie preesistenti. Particolare attenzione stata posta all'uso di materiali naturali e all'applicabilit delle tecniche di contenimento del consumo energetico, del risparmio d'acqua e all accessibilit. Ogni accorgimento adottato illustrato con apposite tabelle esplicative. L'arredamento il pi possibile composto da materiali ecologici provenienti dal riciclo. Il progetto ha previsto l'abbattimento delle barriere architettoniche. La struttura sar in grado di ospitare gruppi, visitatori occasionali, famiglie e scolaresche, per un numero massimo di circa 50 persone grazie allOstelloe e a mini appartementi! Mentre il campeggio organizzato a poche centinaia di metri da Roveraia collocato su terrazzamenti potra ospitarne altrettanti.Tutti gli spazi e i pannelli espositivi sono realizzati tenendo conto delle diverse tipologie di visitatori, in modo tale che le informazioni possano essere trasmesse ai bambini in maniera ludico-didattica, alle famiglie in termini esplicativi e pratici e che per gli operatori possa rappresentare una vera occasione di confronto e aggiornamento. FITODEPURAZIONE La fitodepurazione un innovativo sistema di depurazione delle acque usate, per lo pi civili, di facile manutenzione e con bassi costi di realizzazione che risulta essere una valida alternativa al collegamento con la fognatura pubblica (in zone rurali) e a tutti gli impianti di depurazione tradizionali (ossidazione totale, biodischi, filtri percolatori, ecc.). Nei sistemi di fitodepurazione vengono ricostruiti artificialmente degli ambienti umidi naturali in cui si sviluppano batteri in grado di depurare le acque reflue. vantaggi facile manutenzione risparmio energetico assenza di cattivi

odori e di insetti formazione di un area verde Riuso dellacqua depurata per lirrigazione del giardino o nella cassetta del WC Gli impianti di fitodepurazione sono ambienti umidi artificiali in cui vengono sfruttate le capacit autodepurative degli ambienti acquatici. Leliminazione degli inquinanti avviene attraverso processi fisici (filtrazione), chimici (assorbimento da parte degli organismi vegetali ) e biologici (degradazione batterica ed antibiosi). Le piante svolgono due funzioni fondamentali: Usano parte delle sostanze inquinanti (fosforo e azoto) per crescere Le loro radici sono il substrato su cui si sviluppano batteri aerobici (che vivono in presenza di ossigeno) importanti per la nitrificazione. Vantaggi Tipo orizzontale DEPURARE LACQUA CON LE PIANTE Tipo verticale I sistemi di fitodepurazione possono essere suddivisi in base alla direzione di scorrimento dellacqua in: sistemi a flusso superficiale Consistono in vasche o canali dove la superficie dellacqua esposta allatmosfera ed il suolo costantemente sommerso. In questi sistemi i meccanismi di abbattimento degli inquinanti riproducono esattamente tutti i fattori in gioco nel potere autodepurativo delle zone umide. sistemi a flusso sub-superficiale In essi la superficie dellacqua non mai esposta al contatto diretto con latmosfera. A loro volta si distinguono in: orizzontali - in cui lacqua si depura in una o pi vasche contenenti materiale inerte su cui si sviluppano le radici delle piante acquatiche. Il flusso dellacqua rimane costantemente al di sotto della superficie del letto e scorre in senso orizzontale. Sono sistemi anaerobici (in assenza di ossigeno). Verticali - dove il refluo da trattare immesso con carico alternato discontinuo e percola verticalmente in un filtro di materiali inerti in cui si sviluppano le radici delle piante ( prevalentemente la cannuccia di palude Phragmites australis). Sono sistemi aerobici (in presenza di ossigeno).

ROVERARAI DOTATA DI UN TEATRO


Un campo estivo innovativo per i giovani che amano le nuove tecnologie e linformatica, larte e il teatro, la musica dinsieme, il pop e rock, il teatro, la natura e lo sport. Un campus estivo innovativo per i giovani che amano sperimentare con creativit, stringere nuove amicizie, apprendere da professionisti appassionati. Il tutto per divertirsi in natura, apprendendo. nellincantevole localit di Roveraia Il campo residenziale per giovani, organizzato in cicli settimanali, propone una motivazione di vacanza del tutto innovativa. Innanzitutto una vacanza in una splendida cornice ambientale e in un contesto di perfetta organizzazione e di grande attenzione alla qualit dellospitalit. Ma non solo. Fianco a fianco con musicisti, artisti, guide forestali, informatici e naturalisti, la Montagna dellEsperienza una progetto di informal learning per conoscere, confrontarsi ed esprimere la propria creativit secondo un percorso di apprendimento informale aperto a inedite sperimentazioni. I giovani ospiti sperimenteranno direttamente linformatica applicata ai nuovi linguaggi musicali (ecologia sonora) e allambiente naturale (ecoinformatica), la pratica musicale nelle sue diverse espressioni (esplorazione sonora / musica dinsieme e musica pop e rock), infine azioni performative di teatro e video. E al pomeriggio, attivit in natura di esplorazione scientifica, di sport e di socializzazione. La Montagna offre ai ragazzi lopportunit di avvicinarsi alle varie discipline sulla base di personali passioni ed interessi assistiti da professionisti .

allaperto e di una biopiscina La biopiscina rappresenta il completamento ideale di una Borgo ristrutturato e costruito secondo i criteri della bioarchitettura. A differenza delle piscine tradizionali, una biopiscina si inserisce in maniera pi naturale nell'ambiente soprattutto in un abiente montano come in questo caso, ma - a differenza di un laghetto - consente allo stesso tempo di essere usata tranquillamente per la balneazione.
Una biopiscina infatti presenta un'acqua totalmente cristallina, esattamente come una piscina tradizionale, ma a differenza di quest'ultima questo risultato non viene ottenuto grazie all'uso di sostanza chimiche come il cloro, eliminando cos del tutto la possibilit di reazioni allergiche e comunque il fastidio e l'irritazione che questo pu provocare.

Per mantenere pulita l'acqua, viene fatta filtrare dalla microfauna e microflora acquatica che si sviluppa nella ghiaia e nelle zeoliti della zona di rigenerazione e del laghetto di sorgente. Le piante acquatiche assorbono l'azoto disciolto nell'acqua in modo da ridurre la possibilit di eutrofizzazione e le alghe aiutano a mantenere l'acqua sufficientemente ossigenata, oltre a rendere esteticamente pi piacevole la piscina.

Mulino orizzontale o ritrecine


Nella mentalit collettiva il mulino spesso associato alla ruota verticale: questa solo la seconda grande tipologia delle ruote idrauliche. La prima e pi semplice la ruota orizzontale o ritrecine: questa semplice struttura accomunava la sua facilit di costruzione, dinstallazione e la sua adattabilit a correnti poco consistenti ad un assai modesto rendimento ed energia fornita: esso trasformava in non pi di 2 Cv lenergia idraulica potendo far compiere alle macine una sola rotazione per ogni rivoluzione della ruota idraulica, il che comportava il flusso sostenuto di corrente di cui ho accennato prima. Questo era dovuto alla struttura vera e propria del mulino orizzontale, costituito da un albero verticale collegato al ritrecine: era questo linsieme di pale, piatte o a cucchiaio, che andava a formare la ruota orizzontale da cui appunto prende il nome il mulino. La trasmissione del moto avveniva tramite il sopraccitato albero verticale che lo passava ad una barra trasversale ed, infine, alle macine. Si pu notare la mancanza di meccanismi e di complicati ingranaggi, motivo questo per cui la necessit di manutenzione di questi impianti era minima e non si dovevano apportare notevoli mutazioni al terreno circostante, anche se il tutto funzionava meglio se dotato di un bacino di riserva e di una condotta forzata. Proprio queste sue caratteristiche gli consentirono di trovare ideale collocamento anche nelle regioni montane dove i mulini orizzontali venivano alimentati dalle veloci acque dei piccoli torrenti ed in tutte quelle zone prive di fiumi e torrenti di una certa consistenza. Per i fiumi che disponevano invece di un flusso maggiore di corrente, limpianto pi produttivo era senza dubbio il mulino verticale. Descrizione Riattivazione di un antico mulino a pietra azionato ad acqua in localit Rocca Ricciarda. La Comunit Montana del Pratomagno ha recentemente riattivato un antico mulino a pietra azionato ad acqua del torrente Ciuffenna. Il mulino situato nella frazione della Rocca

Ricciarda del Comune di Loro Ciuffenna (AR). Il fabbricato aveva rivestito nei secoli passati una fondamentale importanza economica ma era stato ormai abbandonato da molti anni. La Comunit Montana, particolarmente sensibile ed attiva nella salvaguardia delle tradizioni culturali montane e nella promozione turistica del proprio territorio, ha voluto riprodurre con questa opera quello che un tempo costituiva una vera e propria fonte di sostentamento per l'uomo. La maggior parte del sostentamento alimentare delle persone che vivevano in questi luoghi di montagna si basava fondamentalmente sulla produzione di farina, in particolare della cosiddetta "farina dolce" prodotta dalle castagne ed utilizzata in quasi tutti i prodotti alimentari di un tempo: polende, castagnacci, frittelle, pan di legno, ecc. (google rocca ricciarda mulino) ci sono delle bellissime foto che possono essere utilizzate per il video