Sei sulla pagina 1di 22

QUANDO

IL FULMINE COLPISCE UN COLIBRI Il risveglio spirituale di un guaritore Questa la vera storia mitica di un uomo che ascolta la propria voce interiore, che sogna con consapevolezza e scrive una parte di quel mitico processo di disvelamento di cui noi tutti siamo partecipi. Contemplando la Terra Interiore, gli elfi e gli gnomi, e i percorsi che portano verso un mondo nuovo attraverso il cambiamento personale, il lettore pu intravedere una realt che interfacciata dimensionalmente con la nostra vita ordinaria, la quale in costante mutamento. La totale apertura con cui Foster Perry si pone verso le proprie reazioni emozionali e la sincerit con la quale reagisce alle proprie visioni e le vive dischiudono insegnamenti che possono essere illuminanti. Ecco una messe di storie, visioni, aneddoti ed insegnamenti che possono guidare il lettore attraverso le proprie trasformazioni, l dove la vita diviene pi trasparente. Lenergia ad alta frequenza del colibr un dono raro per noi tutti in questi tempi di transizione. (R.P.Kryder, autrice del Gaia Matrix Oracle e fondatrice dellIstituto di Armonica Creativa di Mount Shasta in California) Dedica: Allantico spirito vivente del colibr, che dischiude la gioia nei nostri cuori mentre noi diveniamo il nostro futuro sulla strada della Via Della Bellezza, e ai miei genitori, Gerald e Aliki Ypsilanti-Perry. Ringraziamenti: In primo luogo voglio ringraziare Barbara e Gerry Clow per lispirazione e lincoraggiamento ricevuti durante lintero processo di scrittura di

questo libro. Desidero anche ringraziare Merit e Dorrit Bennet e Grant e Talia Kosh per laccudimento, laffetto e la guida mentre scrivevo. Ringraziamenti speciali a Donna-Aquila-dellAlba per la sua duratura profondit di verit, e a Brandt Morgan per il suo accurato lavoro di editing, e a tutti quelli della Bear & Company che hanno dato grande appoggio nel rifinire questo libro, specialmente B.D.D. , A.W. e J.W. Grazie pure a tutti i clienti che sono venuti a Santa Fe per la cura e il rinnovamento della loro anima. Senza di voi, questo libro non sarebbe una realt. I miei amici ecc. ecc., la mia famiglia brasiliana A.D., Z.R., G.C., R.G. e C.B. e tutti i miei amici di Durango in Colorado : grazie del vostro supporto e di essere parte di una comunit consapevole. Grazie a voi, cantastorie, cantanti, danzatori e artisti dellanima che siete stati la mia fonte dispirazione divina. Grazie a voi, guide /aiutanti /muse invisibili che con compassionevole partecipazione mi avete aiutato a dar forma e direzione alla mia vita. Grazie agli angeli, agli elfi e alle fate che riempiono la mia immaginazione, ai pi anziani e ai popoli indigeni che mi danno insegnamenti e fondamenta. Sono grato di essere un essere umano al servizio della vita. Grazie per avermi consentito di scrivere.

Introduzione di Barbara Hand Clow Dite alla gente che i colibr e il tracciato del fulmine stanno arrivando ha detto Donna-Aquila-dellAlba, amica dellanima di Foster Perry e sciamana del Wyoming. Lui le ha chiesto: Qual il potere curativo del colibr, la Medicina del Colibr? e lei ha risposto: La consapevolezza del buio che si fa luce, la gioia che al genere umano sfugge. E il racconto di come uscire dalla cappa del tempo in uno stato di estasi. Quando il fulmine colpisce un colibr lesperienza di Foster Perry al limitare dellEt del Sogno, Il Tempo Onirico dove zone parallele di realt si fondono con la vita quotidiana. Proprio come le ali del colibr divengono trasparenti quando luccellino sta sospeso nellaria suggendo il nettare dei fiori, cos il viaggio col fiato sospeso di Foster in questo libro fa realmente sentire ai lettori la loro mancanza di solidit . Basta leggerlo per accedere alla vibrazione in alto volo del colibr. Che Foster abbia introdotto nella nostra epoca questa intensa oscillazione preannuncia il riemergere di un antichissimo insegnamento di saggezza Maia. Secondo i miei maestri Maia, questa lepoca che vedr il ritorno della Medicina del Colibr, la quale sar una fonte essenziale di guarigione alla fine del XX secolo. Durante la fine del Grande Ciclo Maia che completa e porta a termine il Quarto Mondo - i venti anni dal 1993 circa al 2012 - la vibrazione del nostro pianeta destinata ad intensificarsi fino a raggiungere il livello della frequenza del colibr. Saranno giorni di fondamentale importanza, questi, che vedranno il risveglio e il vivificarsi della coscienza individuale nel mezzo di una rapida oscillazione planetaria. Noi avvertiremo il nostro vuoto interiore e penetreremo quella solidit e densit che ci impediscono di vibrare ad un livello pi spirituale. Poi, una volta che non saremo pi intrappolati in definizioni solide dellio, saremo in grado di immaginare come uscire dalla cappa del tempo in uno stato di estasi . La densit che conseguenza degli schemi patriarcali non ci facilita lassimilazione di questa pi rapida oscillazione energetica. Foster ci ricorda che i colibr verranno a noi quando avremo raggiunto il punto in cui non ci pi possibile procedere oltre nella densit: in quella cruciale

congiuntura, afferma Foster, il primo cammino per il maschio lo smembramento. Questo un cammino che la maggior parte degli uomini rifiuta. E cos i Maia e molti popoli indigeni ci hanno avvertito che questo risveglio individuale la nostra sola salvezza possibile alla fine di questo ciclo particolare perch il pianeta si risveglier comunque , che noi lo si faccia o meno. Quell incrostazione che il patriarcato genera una grossa resistenza e paura nel nostro lato maschile quanto al lasciarsi andare e semplicemente dissolversi: tale dissolvimento molto femminile e necessita che ci si liberi di tutte le ossessioni circa il controllo personale. E cos che i rapidi movimenti alari del colibr alla ricerca del nettare sono il modello ideale per un risveglio e rivivificazione del maschio in questepoca. Ecco perch i Maia migliaia di anni fa scelsero questa come immagine ideale per levoluzione maschile alla fine del Quarto Mondo. Noi possiamo risvegliarci e rivivificarci vibrando ad una frequenza pi alta, e la chiave autentica per riuscirci il suono. Foster generosamente ci fa il dono di mostrarci come lesser stato colpito da un fulmine abbia accelerato la sua frequenza portandolo a vibrare come un colibr. Foster afferma che i maschi devono arrivare ad impregnarsi del sole divino arrendendosi al lato femminile.Quando noi donne diamo alla luce, sperimentiamo nel nostro corpo il risvegliarsi e vivificarsi dellanima del bimbo al suo ingresso nel mondo. Le parti femminili del nostro io conoscono benissimo questo flash multidimensionale di luce. Le donne sanno anche da molto tempo che la maggior parte degli uomini ha perduto il ricordo di come risvegliare la propria vibrazione. Questa perdita ci ha rattristato perch ha creato una violenza culturale e una bruttezza che hanno causato il ritrarsi dellenergia femminile in attesa di tempi migliori. Dal momento che sar necessaria quella capacit per sopravvivere durante la prossima fase del ciclo del nostro sole, io so che gli uomini temono molto il futuro. In quanto donna, io ho cercato un maestro che fosse uomo e sapesse istruire gli altri

uomini circa questa accelerazione della frequenza: questo Foster Perry. Mentre facciamo le nostre esperienze sulla superficie della Terra, il centro del pianeta totalmente protetto. Come dice Foster, al centro della Terra c un silenzio che pu

contenere tutto. E intessuto di tutti i nostri sentimenti, ricordi e storie. In quanto guaritore, Foster conosce a fondo un antica scienza egizia detta Ren, che comporta luso del nome di una persona per scoprirne un aspetto dellanima. Alla luce di questa dottrina, il nostro io 5-dimensionale, la nostra anima, trasportata in questa dimensione nel nostro nome. Esistenza dopo esistenza, la nostra identit danima rinasce attraverso il suono per mezzo dei nostri nomi. Quando Foster interviene come guaritore, egli opera con la vibrazione del nome attraverso il suono, intonando una canzone del nome della persona. Questa canzone lespressione sonora del nostro essere primigenio e, una volta udita, il suo suono chiama la nostra anima proprio in questa dimensione e noi cominciamo a vibrare alla velocit della nostra frequenza danima. Questo metodo per risvegliare il ricordo d unidea di quella che sar luniversale alterazione del suono destinata a verificarsi quando il nostro sistema solare si sposter completamente nella fascia fotonica o fascia delle particelle di luce, come avverr alla fine del 2012 col giungere a termine del calendario Maia. Il continuo aumento di fotoni nel nostro sistema solare creer unepoca di fusione invece che di fissione, di compenetrazione invece che di dualit. La controparte di questo processo sul piano umano potrebbe allora vederci in grado di sviluppare pienamente sia il nostro lato maschile sia quello femminile. Perci, in quanto donna per quanto riguarda la mia natura fisica, sono entusiasta di questo libro perch sento che regala saggezza alle attuali antiparticelle del femminile: il lato maschile. Nella semplice vita di questo guaritore e sciamano, Foster Perry, c una forza estatica capace di sfidare il nostro lato maschile ad un esame profondo. Conosco bene Foster e lui vive moltissimo in un vorticoso campo di eros multidimensionale: ha appreso come portare ai propri clienti la conoscenza che esiste in altre dimensioni. Foster ha operato una potente guarigione per la mia pi vecchia amica che aveva perso il marito e non poteva tollerare questa realt senza di lui. Alla luce della sapienza egizia del Ren, il nome dell amica Speranza. Con potenza sciamanica, Foster entrato nella coscienza della mia amica e ha trovato quel luogo in lei dove il suo caro compagno vive ancora, eternamente, perch il loro matrimonio divino al di l del

tempo. Foster lha aiutata a ricordare la numinosit e creativit del vero amore cosicch lei non rimasta sperduta in un universo di specchi privi di immagine. In questo libro, nel quale Foster parla del modo in cui fa esperienza del reale, non c un Foster Perry personale: questo un libro privo di ego, che rivela la forza vitale di questo singolo uomo, cos consegnandoci una verit riguardo alle nostre reali capacit che pochissimi di noi osano immaginare di poter mai rivendicare. Nel corso dei prossimi venti anni conosceremo unaccelerazione verso la velocit dei colibr. Saremo colpiti dal fulmine che dal cielo muove fino al centro della Terra. Possiamo opporre resistenza a questa festa cosmica e decidere di non parteciparvi, oppure possiamo cominciare a ridere fin da ora e intensificare le nostre frequenze ricordando tutte quelle parti di noi stessi che pensiamo siano esistite un tempo in altri luoghi ed epoche. Quando questi grandi cicli arriveranno al culmine, tutte le parti di noi stessi si fonderanno miracolosamente. Tutto ci che dobbiamo fare dissolverci e tuttavia restare per ora nei nostri corpi. Benvenuti a questa immersione profonda nella Medicina del Colibr, per riuscire a vibrare con la stessa frequenza dellimminente Quinto Mondo, l Et dei Fiori. Barbara Hand Clow Santa Fe, New Mexico Maggio 1993

Prefazione di Foster Perry Ho sempre avvertito un potente legame con la foresta. Il mio nome di battesimo, Foster, la forma abbreviata di Forester , il guardaboschi, colui che esperto nella scienza di piantare e prendersi cura delle foreste. Il mio cognome, Perry, allude agli alberi di pero, e quando io per la prima volta mi sono trasferito a Santa Fe, ho piantato un pero nel giardino della casa, prendendomene infinita cura. Sulla porta di ingresso di casa mia c una targa con uniscrizione che recita: Storia della casa degli alberi, custode dellanima della foresta. Da bambino tutti i miei ricordi hanno a che fare con quella che chiamo la foresta viola le cime degli alberi che asumevano un colore viola al crepuscolo. La notte trasformava la foresta in una coperta viola distesa sul mio corpo a tenere il mio spirito di bambino caldo e protetto. Nellaria notturna andavo in cerca di gufi sentendomi sicuro nellesplorare il buio e il caos della mia anima selvaggia. Questo libro il racconto della mia ricerca dell anima mia e del mondo. Per comprendere perch sono vivo e come essere pienamente vivo, ho voluto dare un nome alle mie radici, alle mie origini e profondit. Ho voluto incontrare l Amato, il S. I clienti chiedono sempre Quando hai iniziato il tuo lavoro? oppure Dove sei nato? Io sono appassionatamente greco, indiano, spagnolo, portoghese e irlandese, e questa unautobiografia di come sono giunto a udire la vicenda sacra della mia anima e a sentirmi di casa nel mondo. Bench io sia un narratore di storie, ho tenuto segreti gli avvenimenti di questo libro fino ad ora, non condividendo il dono aureo dellesperienza prima che essa fosse assimilata. E tempo di condividere tutto il mio dolore in forma di amore lo sradicamento della giovinezza, i cliches dei cristalli e della comunicazione con gli

spiriti della New Age, lombra della violenza e dell ingenuit, lisolamento dellio e la solitudine, il venire a patti con i miei genitori e la famiglia, la mia rinascita. Da quando ho scritto questo libro, i miei genitori ed io ci siamo sentiti pi vicini ed intimi, come se un grande peso fosse stato sollevato e dissolto. Questo libro mi ha trasformato. Nessuno guarisce veramente nessun altro. La guarigione viene attraverso di noi quando noi siamo un veicolo vuoto. In una recente esperienza di pre-morte, ho lasciato il mio corpo e ho rivisto la mia vita da unaltra prospettiva. Non ricordavo ci che avevo realizzato in questa vita, le mie ambizioni o i successi. Ricordavo e rivedevo soltanto la qualit del mio amore e la qualit dell amore che avevo ricevuto dagli altri. Tutto ci che ricordiamo dopo esser morti la comunione condivisa delle nostre anime, lempatia. L empatia, il dischiudersi del cuore per sentire ed apprezzare laltro come se stessi, il motivo per il quale siamo vivi e interdipendenti sulla Terra. Conoscere ci che prova unaltra persona, al di l di noi stessi e delle nostre prospettive limitate, la ragione per cui viviamo Lattenzione/la consapevolezza la pratica che io uso per rallentare e vedere il mondo quale esso . Mangiare lentamente, camminare lievemente sul suolo, sperimentare ogni respiro, sensazione e sfumatura di pensiero con un sorriso interiore tutte queste cose fanno parte della pratica dell attenzione. Molti clienti che sono HIV-positivi hanno lavorato con me per apprendere le tecniche dello stare nel corpo , sentendo e amando ogni respiro ed ogni movimento della pelle, al fine di ricreare e potenziare le loro vite attraverso una respirazione consapevole. Nel corso di parecchi mesi, persone che erano giunte a me dapprima confuse e stravolte hanno imparato a rilassarsi, respirando con attenzione fino a giungere al di l del loro dolore, arrivando a vedere i colori del paesaggio per la prima volta e a percepire lestasi della semplicit che nella natura. Gradualmente molti sono diventati HIV- negativi, progredendo notevolmente verso una nuova vita di disciplinata consapevolezza. La pazienza, il lavoro graduale di accudimento del corpo e dellanima, difficile. Richiede fiducia, costanza, cooperazione, richiede che si mantenga la convinzione che noi siamo innatamente buoni.

Nessuno intrinsecamente cattivo, indipendentemente da ci che fa o da ci che sente dentro. Nessuno difettoso, e nessuna persona di pi o di meno di ci che siamo noi, Siamo tutti uguali perch proveniamo tutti dalla stessa essenza. Arrendersi allamore arrendersi al nostro s essenziale. La vita un riflesso dellaccettazione delle diverse maschere della nostra essenza, senza giudicare. Quando la personalit si arrende allanima, allora siamo connessi in modo unico al S, che Dio, una realt molto pi grande della nostra limitata prospettiva. La vita un sacrificio della personalit, della prospettiva limitata, a favore di una realt pi grande che inconsapevole in noi. Noi siamo qui per render Dio consapevole, per aiutare Dio a sentire la creazione. Noi siamo assistenti creativi di una nuova Terra. La pratica del vivere con passione richiede discernimento ed ascolto. Gli insegnamenti di questo libro comportano lascolto dell etimologia delle parole, lascolto dei nostri sogni, miti e fiabe; losservazione della sacra geometria della natura, dei processi archetipici dentro e fuori la nostra psiche, del corpo umano . Noi siamo in grado di udire il tesoro perduto delle nostre anime. La vita io la odo come voce degli spiriti, degli antenati, lo spirito della terra, le voci interiori degli animali, il suono degli oggetti. Io percepisco immagini e significati e mi metto in ascolto per cogliere le loro combinazioni. Cammino leggero sulla Terra per udire la comunicazione di voci distanti. Noi non siamo separati da nulla o da nessuno. Noi possiamo inspirare il dolore altrui ed espirare fiducia, gentilezza e amore. In ogni caso, quando ci identifichiamo solamente con la nostra personalit, ci sentiamo soli e desideriamo ardentemente la comunione con il s. E abbracciando la nostra solitudine che noi ci riconnettiamo con lumanit e diveniamo agenti creativi del s. Io mi connetto alle anime dei miei clienti attraverso la letteratura. Prima di lavorare con le persone, leggo loro poesie di Rilke, Rumi, Lalla, Machado, Neruda, W.S. Merwin o un bel brano dellopera di Marion Woodman oppure Donne che corrono con i lupi di Clarissa Pinkola Estess. Inoltre canto e intono melodie per esprimere

tutte le emozioni che riesco a percepire dentro di loro, riflettendo la densit dei loro sentimenti. Empatizzo col bambino selvaggio che hanno dentro e li restituisco alla foresta. Questo libro la storia dei primi trentatre anni della mia vita e di come ho cominciato a ululare. Ululavo in cerca dellantico passato, volevo trovare i gioielli nascosti di cui sentivo la mancanza nellaffaccendarsi dellesistenza. Nella foresta viola ero solito andare in cerca dei fiori detti Cuori Sanguinanti (Dicentra spectabilis, in italiano Cuori di Maria). Solevo starmene sdraiato a terra nella foresta tra le ortiche e le pigne e guardare in su tra i fiori, e guardare in faccia il mio cuore sofferente, sanguinante e vedere che era tanto bello quanto questo fiore. Sentivo il cuore del mondo piangere, sanguinare, e decisi allora di seguire il cammino del guaritore. Alberi di magnolia, mimose, sempreverdi, sambuchi, pini, lino, seme di papavero, cicale mi sentivo al sicuro in un mondo dove la natura maestosa, ardita, variegata e potente. Questo libro uno strumento per farci strada nella fitta foresta dellautentica scoperta di s, dellautentica creativit. Io spero che voi ne siate commossi, incantati, colmati. Questa era la mia intenzione nel condividere con voi queste storie di Medicina del Colibr.

10

PARTE PRIMA: GLI INIZI 1 Il fulmine colpisce Raven, Raven, insegnami la strada che porta ai colibr azzurri Raven (lett. Corvo) era arrivata portando doni dellEt del Sogno, lasciando cadere piume dalle ali. Giorno dopo giorno piume magiche cadevano da Nonno Cielo sul mio capo o sul sentiero proprio davanti a me. Io mi metamorfizzavo in Raven, mi lisciavo le piume della coda, e da dentro il Grande Mistero parlavo agli Antichi che inviavano al mio corpo una guarigione a distanza. Essi mi chiamavano con il mio nome di guaritore, Quando-il-Fulmine-Colpisce-un-Colibr, e dicevano Racconta la tua storia cosicch gli altri possano raccontare la loro. Vivi la tua gioia cosicch gli altri possano conoscere lamore. Tenevo tra le mani i fragili corpicini dei colibr mentre scrivevo le pagine di questo libro. Essi morivano per ricordare a me di vivere la vita nella gioia e nella grazia e di suggere i pi dolci elisir da ogni esperienza condivisa con voi. Pensavo tra me: Se Dio pu tenere il suo sguardo su di un passero, allora io devo far parte di questo universo. Vedi, la Terra un uovo cosmico che ha inviato un messaggio perch un solo sperma la impregnasse. Il prescelto sei stato tu. La Terra ti ha amato cos tanto che ti ha inviato un richiamo affinch tu entrassi nel suo grembo. Lei conosceva la tua anima prima dei tuoi genitori. Tu appartieni alla Terra e affidato a lei non sei mai solo. Lei un grande essere senziente che a gran voce chiama te, il suo amante, perci amala in tutte le tue azioni. Noi giungiamo qui come colibr per cantare una vibrazione di pura estasi , per volare in ogni direzione, per creare pi amore aprendo le nostre piume del cuore, per suggere il nettare di ogni fiore. Questo un nostro diritto di nascita. Dovevo essere colpito da un fulmine per conoscere lamore della Terra. Dovevo apprendere che non c niente di pi importante in questo universo che scoprire

11

come amare ogni essere senziente. E questa la storia che devo raccontare. Sono stato colpito dal fulmine sotto un cielo in fremito, in un campo aperto, e non sono morto; invece, ho sperimentato il pi dolce assaggio di kundalini, ed esso ha cambiato e accelerato la mia vita come i battiti dala di un colibr. A New York, il 12 marzo 1985, sono stato colpito dal fulmine. Mentre giacevo a terra, tutto il mio corpo ha iniziato a scuotersi e a vibrare. Lelettricit pulsava attraverso le mie cellule come un grande svuotamento di tutto ci che credevo di sapere, seguto da pioggia e ancora pioggia. Udivo strani suoni, come onde radio che sibilassero nel mio orecchio interno. Poi la mia testa si riempita di un profondo, persistente ronzio. Era il rumore sommesso e continuo del cuore che si apre, come quando il Quinto Mondo dei Maia si apre a visioni di Danze degli Spiriti e Danze del Sole e per un solo breve secondo il mondo non duale ma uno e uno solo, perfetto in ogni immagine. Successivamente ho appreso che questa esperienza era la mia iniziazione sciamanica, ma in quel momento pensavo di essere impazzito. Continuavo a vedere un colibr che oscillava davanti al mio terzo occhio. Che cosa voleva? Poi unesplosione di colori opalescenti, iridescenti inond i miei sensi: rosa-arancio, blu-verde dai riflessi argentei - colori che mai avevo visto prima. Sentii un sapore dolce - il nettare della ghiandola pineale che si schiudeva con una sensazione di pura beatitudine. Cera questo persistente rumore ronzante, ed io sentivo mondi che andavano in pezzi e la mia spina dorsale che si spezzava sotto il peso di strutture della realt false, schiantate sotto il magico influsso del fulmine. Il nettare della ghiandola pineale stava placando una sete spirituale di anni. I confini tra tempo e spazio, tra fisico e non-fisico si stavano dissolvendo. Perch io, mi domandai? Perch il cammino del fulmine di Cauac, liniziazione col fuoco? Perch io ero prevalentemente acqua e con le mie esperienze avevo un approccio emozionale . Avevo bisogno dell acqua di fuoco, unalchimia che ti ubriaca di vita.

12

Ebbi poi la visione di un diamante, quasi il mio corpo si unisse in un matrimonio mistico con il centro della Terra, quasi un magnete mi calamitasse ad esso. Irradiavo elettricit per via del fulmine e per il fatto di essere risucchiato allinterno del nocciolo terrestre - per collimare con esso, per impregnarlo. Vidi sciamani intonare canti, danzare la Danza degli Spiriti, danzare come animali. Continuavo a ripetere a me stesso che dovevo ricordare quei canti perch li avrei usati per aiutare gli altri a guarire le loro anime e a restituirle ai loro corpi. Il mio corpo stava diventando viola scuro, e continuavo a udire il numero diciannove ...diciannove...diciannove - la fine del karma, linizio e la fine. Improvvisamente potei sentire la memoria carbonica del mio corpo assumere la forma del diamante, risuonando in sempre pi ampi anelli dellEssere. Ero in estasi, e scoprivo il sole, gli Atomi, l al centro della Terra e fondendomi con esso. Cominciai ad avere dei flash del luogo da cui provenivo, lontano dalla Terra...Alcione nelle Pleiadi e Alpha Centauri, il nostro vicino stellare pi prossimo. Poi mi venne mostrata una mappa stellare, il cammino reale da me percorso per giungere qui come spirito. Sapevo che avrei dovuto ricreare questa mappa in un arazzo o un tappeto su cui sedere e meditare. Sapevo che avrei potuto ritornare a questo momento quando lo volessi...Sirio, Venere... Venere stato trasportato in questo sistema solare sulla coda di una cometa. Non ruota nella stessa direzione degli altri pianeti. E un luogo assai diverso - la dimora dei Kumaras, entit spirituali dellIndia - un luogo con edifici in quarzo rosa, con arcate piumate, e anime gemelle che decidono se compiere o meno il viaggio sulla Terra. Credevo a tutto questo? Fuori dal tempo, io ero in condizione di prendere in considerazione tutto e credere tutto, eternamente. Feci la scelta di restare dentro questa esperienza, sperando che sarei sopravvissuto senza impazzire. Sapevo di essermi preparato a questo in altre vite e che in un certo senso io avevo titolo a vivere un momento come questo. Immediatamente desiderai che tutti quelli che conoscevo sperimentassero la stessa cosa.

13

Cominciai a sognare yurte, cupole, edifici pentagonali, vedevo gente che viveva in abitazioni circolari, curvilinee, e coltivava le messi a spirali celebrando molte cerimonie nuove per ogni stagione. Gente che era attrezzata con computer organici per trasmettere i pensieri a grandi distanze o registrare i sogni attraverso le terminazioni nervose delle mani. Vidi bambini che cantavano e giocavano felici di essere vivi, bambini amati da entrambi i genitori, che comunicavano attraverso la telempatia, un misto di pensiero e sentimento. Ero stupefatto di fronte alla Terra Interiore, linterno della Terra. Vidi tunnel, e poi mappe di reti sotterranee di tunnel con portali nelle Ande, in Amazzonia, nellIsola di Pasqua - in tutto il pianeta. Vidi scorpioni e sciacalli di unaltra Dimensione fare la guardia a queste entrate per assicurarsi che nessuno entri impreparato nellInterno della Terra. Cominciai a pensare alle colleriche divinit dei buddisti tibetani e ai diavoli e demoni del Cristianesimo. Cercai persino di evocarli e affrontarli , ma non si materializzarono mai. Vidi la Terra come un Eden originario, intoccato dagli umani, un luogo dove gli animali andavano nellEt del Sogno. Ero entrato nellEt del Sogno degli Aborigeni? Vidi bianche impronte di mani sulle pareti di caverne. Attraverso queste caverne sentivo la Terra respirare. Respiravo luranio proveniente da dentro la Terra attraverso i miei polmoni-caverne nei siti sacri presidiati dai Lakota e dagli Hopi nel Nord America, dagli Aborigeni in Australia, dai Maori in Nuova Zelanda, dai Dogon in Africa, dai kahunas nelle Hawaii e dagli sciamani della Siberia. Sentivo un legame profondo con i pellerossa, i Custodi delle Tradizioni, e con la terra rossa. Le mie vene pulsanti erano le linee di forza del pianeta, onde elettromagnetiche dellincontro tra terra e cielo.

14

Nella mia visione, vedevo come le linee di forza convergono in luoghi di intensa iniziazione. Vedevo templi eterici non ancora fisicamente presenti sulla Terra, ciascuno contrassegnato da differenti raggi di colore: erano centri di ringiovanimento dove ci si recava per ricordare chi si fosse e si avevano visioni di codici stellari e arcobaleni - come il serpente piumato Quetzalcoatl, che riconosce se stesso in tutti gli esseri umani. Poi vidi artisti che costruivano obelischi, colonne ed altari alle intersezioni di queste linee di forza. Dapprima comparvero solo individui singoli, poi giunsero centinaia di persone a edificare su progetti di vasta scala, intagliando mandala e figure e guardiani nei volti delle rocce rosse di tutto il mondo. Cominciarono a radunarsi e a cantare su scale armoniche dodecafoniche, e i loro suoni armonici risuonavano nellaria. Gli esseri umani erano disposti secondo trame esagonali, i moduli seminali della creazione, e producevano toni musicali mentre si avvicinavano sempre pi al centro. Scale di Giacobbe onde colonnari verticali si creavano ovunque la gente si radunasse per entrare in comunione con Madre Natura. Vedevo che queste persone stavano operando una trasformazione rituale del DNA dallelica a due elementi a quella a dodici elementi. Come fili di perle tesi verso il cielo, essi si stavano risvegliando a unesistenza multidimensionale. Il cibo aveva un aspetto diverso. Cera cibo azzurro, e bambini illuminati avevano allestito centri di insegnamento. Nuove linee di forza si intersecavano come sinapsi nel cervello planetario. L dove un tempo sorgevano chiese che onoravano san Michele e Maria Maddalena, ora cerano nuovi monumenti - spesso impronte di animali nel paesaggio a mostrare dove si erano spostate le linee di forza. Lo zodiaco andava ad imprimersi sulle colline, sui campi e sui monti come lombra di unenorme nuvola. Vedevo arcobaleni a tutto tondo che andavano completandosi entro la Terra e gente che costruiva imbarcazioni per navigare questi archi.

15

Poi vidi il passato. Vidi la Terra che veniva creata, con materia galattica che le vorticava intorno . Vidi la Terra come uovo primordiale di terra, acqua, aria e fuoco, e poi come materia, tempo, spazio e spirito. Ebbi una visione dellordito degli antichi Celti, l Ordito del Soprannaturale, lordito della vita. I continenti erano un unicum. Tutto era possibile allora. Permangono ancora da allora quattro grandi fiumi allinterno della Terra, e noi li navighiamo intuitivamente nei nostri sogni ad occhi aperti. In origine, scoprii, c era la terra di Pan, detta anche Pangea, un mondo reale di figure mitologiche comprendenti satiri, ninfe, centauri, grifoni, elfi, fate, i deva, i folletti buoni, gli gnomi e gli angeli. Col canto essi diedero alla luce la vita, come nel romanzo di Tolkien Il Silmarillion. Con laiuto di Sirio, grandi angeli Elohim crearono una vasta rete energetica per mantenere intatte le vibrazioni della Terra e per registrare ogni pensiero e sensazione di ogni essere senziente che mai esistesse. Ogni memoria danima venne inviata attraverso Giove ad una gigantesca centrale in diamante situata su Alcione nelle Pleiadi. In quel lasso di tempo, sulla Terra venivano a formarsi gli archetipi. Totem, sillabe seminali - lintero mondo - furono creati col suono e il colore a partire da un unico pensiero, desiderio e intenzione. Le anime furono create con materiale stellare misto a materia terrestre, ed ogni anima aveva , pulsante in cuore, una frequenza che ne era la firma e poteva essere monitorata nel suo sviluppo ed evoluzione. Vidi un enorme diamante giungere sulla Terra ed essere accolto un diamante che si era originato nelle Pleiadi. Vidi come un tempo abitanti delle costellazioni di Sirio e della Lira e molti altri extraterrestri avessero colonizzato la Terra, lasciandosi dietro i propri geni e ricordi per una ibridizzazione. Anche comete, tempeste magnetiche e oscillazioni dei poli avevano periodicamente esercitato uninfluenza sulla Terra.

16

Vidi i primi matriarcati in Lemuria, la Terra Madre. Cerano dodici trib di donne, in una enclave separata dagli uomini, ed esse svolgevano attivit di guarigione. Vidi il primo matriarcato di Atlantide durante unet delloro. Vidi persino che Long Island, dove sono cresciuto in questa vita, un tempo era un antico terreno di preparazione per i sacerdozi ad Atlantide, e che Sedona in Arizona, Bimini nelle Bahamas e persino il Texas furono un tempo lalveo di unantica civilt come quella successiva degli Anasazi. Vidi gli abitanti di Atlantide subire tre rilevanti cataclismi, due naturali ed uno causato dalluomo. Quella era unet di intensi rapporti diplomatici extraterrestri, con astronavi che andavano avanti e indietro, molte delle quali erano organiche, come se fossero esse stesse esseri viventi. Lultima distruzione di Atlantide si verific in unepoca in cui gli extraterrestri volevano accelerare levoluzione del pianeta allo scopo di controllarlo. La spinta a dominare e controllare i popoli indigeni veniva perpetuata da esseri provenienti dallesterno della Terra. Quando vidi ci, il mio cuore prov un dolore profondo, che condivido con tutta la gente e con tutte le razze. Era la ferita dellessere uomini, le ombre dei nostri antenati che mormorano nel nostro sangue chiedendo giustizia e risoluzione dei conflitti. Approssimativamente diecimila anni fa, si verificato un grosso cataclisma elettromagnetico che ha alterato il nostro DNA e ci ha reso per sempre timorosi della energia. Si cercato di controllare la natura con il logos, o conoscenza tecnica, e di creare un mito della prevalenza dei pi forti sui pi deboli. Ho visto gli animali mutare e divenire un feroce specchio degli umani. I matriarcati hanno ceduto ai patriarcati. La storia delle dodici trib di Israele, che originariamente avevano nomi femminili, stata riscritta come storia dei clan maschili. Quelli della regione del Nilo crearono discendenze maschili e questa pratica si diffuse in tutto il mondo. I Sumeri modificarono il DNA umano, scavarono alla ricerca di minerali nel Lago Titicaca e in Sudafrica e colonizzarono lIraq. A Nippur, in Iraq, gli

17

oppressori costruirono un grande tempio finalizzato a ridurre in schiavit gli altri esseri umani alterando i loro codici genetici. Tutti costoro avevano dimenticato come sentire, come consonare col nocciolo della Terra. Essi erano avanzati tecnologicamente, specialmente nella metallurgia, ma mancavano di sentimento e di cuore. La loro materia era inerte. Il loro sole centrale stava morendo. Fui affascinato da visioni dellIndia. Vidi come il nord aveva asservito il sud mediante invasioni. DellIndia dravidica si impadronirono gli Ariani, con la conseguente commistione della loro religione di dei celesti-cacciatori con le comunit agricole costiere del sud legate alla terra. Vidi Krishna e la gente dalla pelle azzurra, che vivevano e impartivano insegnamenti sulle vette dellHimalaya come parte di una trib. Essi scendevano dalle montagne per comunicare e ibridarsi con altre razze con la pelle di diverso colore. A quel tempo la Terra era veramente un pianeta arcobaleno, che rifletteva gli spiriti multicolori creati allinizio del tempo. Infine, l impero indiano dei Rama cre armi incredibili ed attacc Atlantide. Il Ramayama e il Mahabharata, i testi epici dellantica mitologia Hindu, sono le testimonianze di ci che oggi chiamiamo il Terzo Mondo degli Hopi e dei Maya. I Maya avevano abitato in tutto il mondo, registrando accuratamente i cicli planetari, ricordando il Sacro Ciclo della Vita. Poi dinnanzi a me balen un sogno delle Americhe che si univano. Le energie himalayane si muovevano a ritroso verso la loro origine nelle Ande. I fiumi si collegavano, i continenti si univano, i cerchi si completavano. Vedevo accendersi i chakra, i fiammeggianti fulcri energetici del Nord e del Sud America. Il Belize era il crown chakra della sua area geografica, il Costarica il centro nevralgico. Gli antichi percorsi dal Cile allAlaska si sarebbero uniti nel 1992. Eravamo tornati tutti quanti a casa l dove ceravamo incarnati per la prima volta sul pianeta. Quando ci fu la divisione dellatomo cominciammo tutti quanti a ritornare in massa dalle stelle, come in risposta allacuto richiamo di una sirena. Tornammo qui per

18

celebrare un rito, per reggere lequilibrio della creazione grazie allamore e alla chiarezza di percezione e per essere testimoni della nostra rinascita e della rinascita della Terra. Nel 2013 noi giungeremo al termine di un ciclo di 26.000 anni, che sar la fine del tempo cos come lo conosciamo. Ora ci troviamo in allineamento con il grande sole centrale della creazione, e milioni di altri pianeti si trovano nello stesso raggio. Questa la nascita del Quinto Mondo, il mondo del colibr. Nonne e nonni mi abbracciavano mentre io, un uomo, restavo gravido della Terra e davo alla luce. Il bambino divino che usciva da me era un uomo nuovo, differenziato eppure androgino, col suo lato maschile e quello femminile armoniosamente congiunti. Il mio corpo attraversava tutto il dolore del parto, come pure tutte le mie vite passate e tutta la rabbia, lira e le lacrime accumulate. Ero completamente smembrato. Fu questa la mia iniziazione allumanit autentica. Poi vidi farfalle bianche e nere e una grande Loggia nera del Sole dove si erano riuniti i Custodi delle Trame della Terra. L, Corvo, Delfino, Alce, Rana, Armadillo, Orso e Civetta mi si presentarono come miei alleati, e infine udii un ronzio nellorecchio sinistro. Sei sdraiato per terra da ore disse il mio amico Peter, che era venuto con me al campo ed era stato a passeggiare nei pressi. Che cosa hai visto? Hai visto il fulmine? gli chiesi. No rispose lui. Peter non aveva visto niente.

19

20

From a social, political and economic point of view, the long reign of Queen Victoria represented one of the most important periods in English history. The Queen reigned from 1837 to 1901, the year of her death, and during her reign the nation became very prosperous and powerful: England was the greatest industrial, economic and imperial power in the world at the time thanks to her enormous industrial development , rapid technological progress and great commercial espansion. The English middle classes largely benefited from these economic and political conditions and were therefore quite optimistic about the future of their nation as well as their own, feeling confident that progress would continue forever and bring them increasing wealth and prosperity. At the same time, though, Englands rapid industrial and economic growth was creating very serious problems in the country. That image of general material improvement was deceptive: for millions of people Victorian England was a hell of poverty, squalor and human degradation, which many contemporary writers, like Charles Dickens and Elizabeth Gaskell, set out to denounce in their works dealing with the terrible conditions of living of the poor and the working class in general in factories, workhouses, and slums . As a matter of fact - in spite of the optimistic faith in industrial and technological development shared by the wealthy middle classes - under the reassuring appearance of prosperity and progress there lay an appalling reality of poverty, exploitation and injustice. Life was very harsh for the working classes and the poor in Victorian England, and this frequently led to social discontent and protest: more justice and more reforms were demanded , but the ruling middle

21

classes tended to make few concessions and preserve their privileges. They had no intention to change the existing social and political system and they often preferred to alleviate poverty by means of philanthropic activities instead of making radical changes in Victorian society. A large part of Victorian society, however, revealed that contradictory attitude towards the new industrial civilization that has been defined as the Victorian compromise: the optimistic acceptance of what scientific and technological progress was bringing, together with the refusal to see the many social evils caused by it. For decades the Victorians tried to silence their own fears and doubts about the problems and contradictions of contemporary England. Towards the end of the nineteenth century, though, the dominant values and convinctions of Victorianism began to fall into a decline : a deep feeling of pessimism and uncertainty became widespread in public opinion and at Queen Victorias death a sense of decadence was impending over the great British Empire, which - in spite of its enormous extension appeared to be irreversibly destined to exhaust itself.

22