Sei sulla pagina 1di 14

Livello olio motore

Nei motori 4T l'olio motore viene utilizzato per lubrificare gli organi della distribuzione,
MP3 300 LT YOURBAN E4 i cuscinetti di banco e il gruppo termico. Un quantitativo insufficiente di olio può
provocare gravi danni al motore stesso. In tutti i motori 4T il decadimento delle
caratteristiche dell'olio, così come un certo consumo, sono da ritenersi normali. I con-
sumi in particolare potranno risentire delle condizioni d' uso (es.: guidando sempre "in
pieno gas" il consumo di olio aumenta). In funzione del contenuto totale di olio nel
motore e dei consumi medi rilevati secondo modalità standardizzate vengono definite
le frequenze di sostituzione previste dal programma di manutenzione. Allo scopo di
prevenire qualsiasi inconveniente, si raccomanda di controllare il livello dell'o-
lio più frequentemente rispetto a quanto indicato nella tabella di Manutenzione
Programmata o prima di intraprendere lunghi spostamenti. Il veicolo è comun-
que dotato di una spia di segnalazione della pressione olio inserita nella stru-
mentazione.

Cap. 04
La Verifica livello olio motore (04_01, 04_02)

manutenzione Ogni volta che si utilizza il veicolo, a motore freddo, deve essere effettuata la verifica
del livello dell'olio motore, (dopo aver rimosso il tappo/astina dalla posizione com-
pletamente avvitata) che deve risultare compreso tra gli indici di MAX e MIN riportati
sull'astina «A»; durante il controllo il veicolo deve essere con il cavalletto centrale
poggiato su superficie orizzontale.

04_01

4 La manutenzione
47 48

Sostituzione olio motore (04_04, 04_05, 04_06)


Qualora la verifica venisse eseguita dopo aver impiegato il veicolo, quindi con motore

4 La manutenzione
caldo, la linea di livello risulterà più bassa; per effettuare una corretta verifica è ne- La sostituzione dell'olio e del filtro a cartuccia «C» deve essere effettuata secondo
cessario aspettare almeno 10 minuti dopo l'arresto del motore, in modo da avere il quanto riportato nella tabella di manutenzione programmata presso un Punto di As-
livello corretto. sistenza Autorizzato. Il motore deve essere svuotato facendo fuoriuscire l'olio dal
tappo di scarico «B» del filtro a rete lato volano. Per facilitare la fuoriuscita dell'olio
allentare il tappo/ astina. Poiché una certa quantità di olio rimane ancora nel circuito,
il riempimento deve essere effettuato con circa 950 ÷ 1000 cm³ di olio dal tappo «A».
Avviare quindi il motore, lasciarlo girare per qualche minuto e spegnerlo: dopo circa
5 minuti controllare il livello ed eventualmente rabboccare senza mai superare il
livello MAX. La sostituzione del filtro a cartuccia deve essere effettuata ad ogni cam-
04_02 04_04 bio olio. Per i rabbocchi e la sostituzioni impiegare olio nuovo del tipo consigliato.
AVVERTENZA
Rabbocco olio motore
Gli eventuali rabbocchi di olio devono essere effettuati dopo la verifica del livello e
comunque aggiungendo olio senza mai superare il livello MAX. Il ripristino livello tra
il livello MIN e MAX implica una quantità di olio di ~ 400 cm³. Secondo quanto riportato FAR FUNZIONARE IL MOTORE CON LUBRIFICAZIONE INSUFFICIENTE O CON
nella tabella di manutenzione programmata è comunque previsto di effettuare, presso LUBRIFICANTI IMPROPRI, ACCELERA IL LOGORIO DELLE PARTI IN MOVI-
un Punto di Assistenza Autorizzato, un controllo ed eventuale rabbocco di olio mo- MENTO E PUÒ DAR LUOGO A GUASTI IRREPARABILI.
tore. AVVERTENZA

04_05
Spia di segnalazione (insufficiente pressione olio) (04_03)
UN ECCESSIVO RIPRISTINO DEL LIVELLO OLIO DA ORIGINE A INCROSTA-
Il veicolo è dotato di una spia di segnalazione che si accende ruotando la chiave in ZIONI E MAL FUNZIONAMENTO DEL VEICOLO.
posizione «ON». Tale spia deve però spegnersi una volta avviato il motore. Nel caso
in cui la spia si accenda durante una frenata, al minimo o in curva è necessario ATTENZIONE
procedere ad una verifica del livello ed a un eventuale rabbocco. Qualora, dopo
aver fatto il rabbocco, il fenomeno di accensione in frenata, al minimo o in curva
4 La manutenzione

persista, sarà necessario rivolgersi ad un Punto di Assistenza Autorizzato.


L'OLIO USATO CONTIENE SOSTANZE PERICOLOSE PER L'AMBIENTE. PER LA
SOSTITUZIONE DELL'OLIO CONSIGLIAMO DI RIVOLGERSI AD UN PUNTO DI
ASSISTENZA AUTORIZZATO CHE È ATTREZZATO PER SMALTIRE OLII USATI
04_03
04_06 NEL RISPETTO DELLA NATURA E DELLE NORME DI LEGGE.

49 50
ATTENZIONE ATTENZIONE

4 La manutenzione
L'UTILIZZO DI OLII DIVERSI DA QUANTO RACCOMANDATO PUÒ PREGIUDI- L'OLIO ESAUSTO È NOCIVO PER L'AMBIENTE. LA RACCOLTA E LO SMALTI-
CARE LA DURATA DEL MOTORE. MENTO DEVONO ESSERE EFFETTUATE NEL RISPETTO DELLE NORME VI-
GENTI.
ATTENZIONE

Livello olio mozzo (04_07, 04_08)


Verificare che vi sia olio nel mozzo posteriore. (quantità di olio contenuta ~ 250 cc).
UNA QUANTITÀ ECCESSIVA DI OLIO PUÒ COMPORTARNE LA FUORIUSCITA
Per il controllo del livello olio mozzo, operare nel modo seguente:
CON IL CONSEGUENTE IMBRATTAMENTO DEL MOTORE E DELLA RUOTA.
1) Portare il veicolo su un terreno piano e posizionarlo sul cavalletto.
ATTENZIONE
2) Svitare l'asta olio mozzo «A», asciugarla con un panno pulito e reinserirla, avvi-
tandola completamente.
3) Estrarre l'asta e controllare che il livello dell'olio sia compreso tra gli inidici di MAX
e MIN, come indicato in figura; questo è il livello corretto e deve rimanere costante nel IN FASE DI SOSTITUZIONE DELL'OLIO MOZZO EVITARE CHE QUESTO VENGA
04_07 tempo. A CONTATTO CON IL DISCO FRENO POSTERIORE.

4) Riavvitare l'asta verificandone il corretto bloccaggio. ATTENZIONE

ATTENZIONE

PER LA SOSTITUZIONE DELL'OLIO CONSIGLIAMO DI RIVOLGERSI AD UN


PUNTO DI ASSISTENZA AUTORIZZATO CHE È ATTREZZATO PER SMALTIRE
FAR FUNZIONARE IL MOZZO DEL VEICOLO CON LUBRIFICAZIONE INSUFFI- OLII USATI NEL RISPETTO DELLA NATURA E DELLE NORME DI LEGGE.
CIENTE O LUBRIFICANTI CONTAMINATI O IMPROPRI, ACCELERA IL LOGORIO

4 La manutenzione
DELLE PARTI IN MOVIMENTO E PUÒ DAR LUOGO A GUASTI GRAVI.

04_08

51 52

Pneumatici (04_09)

4 La manutenzione
Controllare periodicamente (ogni 500 km circa) la pressione e l'usura dei pneumatici. PRESSIONE GONFIAGGIO PNEUMATICI
I pneumatici sono muniti di indicatore di usura, per cui la sostituzione deve essere Pressione pneumatico anteriore 1,7 bar
effettuata non appena tali indicatori si rendono visibili sul battistrada. Controllare an-
che che i pneumatici non presentino tagli sui fianchi o un'irregolare usura del batti- Pressione pneumatico posteriore 2,2 bar (2,6 bar con passeggero)
strada; in tal caso rivolgersi ad officine autorizzate o comunque attrezzate per la
sostituzione.
ATTENZIONE
Smontaggio candela (04_10, 04_11, 04_12, 04_13, 04_14, 04_15)
04_09
• Rimuovere la vite "A"
LA PRESSIONE DEI PNEUMATICI DEVE ESSERE CONTROLLATA A FREDDO.
UN'ERRATA PRESSIONE PROVOCA UN'USURA ANOMALA DEI PNEUMATICI E
RENDE PERICOLOSA LA GUIDA.
IL PNEUMATICO DEVE ESSERE SOSTITUITO QUANDO IL BATTISTRADA RAG-
GIUNGE IL LIMITE DI USURA PREVISTO DALLE NORME VIGENTI.
AVVERTENZA
04_10

• Rimuovere il tappetino pedana estraendo i tamponi a pressione.


LE RUOTE, COMPLETE DI PNEUMATICI, DEVONO ESSERE SEMPRE EQUILI-
BRATE. UTILIZZARE IL VEICOLO CON UN PNEUMATICO A PRESSIONE TROP-
PO BASSA O CON UNA NON CORRETTA EQUILIBRATURA, PUÒ COMPORTA-
RE PERICOLOSE VIBRAZIONI DELLO STERZO.
4 La manutenzione

PNEUMATICI 04_11

Pneumatico anteriore Tubeless 110/70-13" 48P

Pneumatico posteriore Tubeless 140/60-14" 64P

53 54
Rimuovere le 2 viti "B" Rimuovere la candela.

4 La manutenzione
• •
• Al rimontaggio imboccare con la dovuta inclinazione la candela avvitandola
a mano a fondo. Servirsi della chiave solo per il bloccaggio.
• Inserire a fondo il cappuccio sulla candela assicurandosi di averlo riposizio-
nato nel ritegno.
NOTA BENE
L'IMPIEGO DI CANDELE DIVERSE DA QUELLE PRESCRITTE O DI CAPPUCCI
CANDELE NON SCHERMATI, PUÒ CAUSARE DISTURBI ALL'IMPIANTO ELET-
TRICO DEL VEICOLO.
04_12 04_15
AVVERTENZA
• Rimuovere lo sportellino "C"

LO SMONTAGGIO DELLA CANDELA DEVE ESSERE EFFETTUATO A MOTORE


FREDDO. LA CANDELA DEVE ESSERE SOSTITUITA SECONDO QUANTO RI-
PORTATO NELLA TABELLA MANUTENZIONE PROGRAMMATA. L'USO DI CEN-
TRALINE ELETTRONICHE E DI ACCENSIONI ELETTRONICHE NON CONFORMI
E DI CANDELE DIVERSE DA QUELLE PRESCRITTE PUÒ DANNEGGIARE GRA-
VEMENTE IL MOTORE.

04_13

• Rimuovere il cappuccio candela ed inserire un'apposita chiave per candele Smontaggio filtro aria
con la relativa leva per lo smontaggio.
Per la rimozione e la pulizia del filtro aria, attenendosi alle indicazioni riportate nella
tabella di manutenzione programmata, rivolgersi ad un Punto di Assistenza Auto-
rizzato.

4 La manutenzione
04_14

55 56

Livello liquido di raffreddamento (04_16, 04_17, 04_18, 04_19, AVVERTENZA

4 La manutenzione
04_20)
Il raffreddamento del motore è del tipo a circolazione forzata di liquido, il circuito di
refrigerazione contiene un liquido costituito da una miscela al 50% di acqua demine-
ALLO SCOPO DI EVITARE DANNOSE FUORIUSCITE DI LIQUIDO DURANTE LA
ralizzata e soluzione antigelo a base di glicoetilenico ed inibitori di corrosione. Il liquido
MARCIA, È IMPORTANTE ASSICURARSI CHE IL LIVELLO NON SUPERI MAI IL
refrigerante raccomandato viene fornito già miscelato e pronto all'uso. Per il buon
VALORE MASSIMO.
funzionamento del motore occorre che la temperatura del liquido di raffreddamento
rimanga compresa tra i 50 e i 90 gradi e comunque entro la zona bianca dello stru- PER GARANTIRE UN CORRETTO FUNZIONAMENTO DEL MOTORE È NECES-
mento. Qualora la lancetta arrivi alla zona rossa, arrestare il motore, farlo raffreddare SARIO MANTENERE PULITA LA GRIGLIA DEL RADIATORE.
e controllare il livello del liquido; se risulta regolare rivolgersi ad un Punto di Assi-
04_16 04_19
stenza Autorizzato.
Il controllo del liquido deve essere effettuato a motore freddo secondo quanto riportato
sulla tabella di manutenzione programmata.
1. Porre il veicolo sul cavalletto centrale ed in un tratto piano. Rimuovere la vite,
«A», del coperchio del vaso espansione indicata in foto.
2. Togliere il tappo del vaso di espansione «B» ruotandolo in senso antiorario.
3. Guardare all'interno del vaso di espansione e verificare che la linguetta di riferi-
mento «C» sia coperta.
4. Eseguire l'eventuale rabbocco, a motore freddo, qualora il livello del liquido si trovi
04_17 prossimo al minimo. 04_20
Se si verifica la necessità di procedere frequentemente a rabbocchi del liquido di raf-
freddamento oppure se il vaso di espansione risulta completamente asciutto, occorre
ricercare la causa nell'impianto di raffreddamento. È quindi indispensabile far ispe- Controllo livello liquido freni (04_21, 04_22, 04_23)
zionare l'impianto di raffreddamento ad un Punto di Assistenza Autorizzato. La
sostituzione del liquido refrigerante deve essere effettuata secondo quanto riportato I serbatoi del liquido freni anteriore e posteriore sono posizionati sul manubrio. Pro-
sulla tabella di manutenzione programmata. Per questa operazione rivolgersi ad un cedere come segue:
4 La manutenzione

Punto di Assistenza Autorizzato.


1. Posizionare il veicolo sul cavalletto centrale e con manubrio centrato;
AVVERTENZA
2. Controllare il livello del liquido attraverso il relativo indicatore trasparente «C».
Per il controllo del liquido freni dell'impianto di frenata integrale, rimuovere il coper-
04_18 chietto posto sul lato sinistro del vano ruote anteriori agendo sulla vite «A». Verificare
PER EVITARE SCOTTATURE NON SVITARE IL TAPPO DEL VASO DI ESPAN- il livello del liquido freni nel serbatoio «B».
04_21
SIONE QUANDO IL MOTORE È ANCORA CALDO.

57 58
Un certo abbassamento del livello si verifica a causa della usura delle pastiglie. Nel
Per effettuare il rabbocco del liquido freni dell'impianto di frenata integrale, occorre

4 La manutenzione
caso in cui il livello risulti inferiore al minimo, rivolgersi ad un Concessionario o un
Punto di Assistenza Autorizzato per effettuare un controllo accurato del sistema rimuovere parzialmente dalla propria sede il serbatoio del liquido, facendo attenzione
frenante. a non sfilare il tubo. Dopo aver tolto lo sportello dalla propri sede, rimuovere la vite
«A» per liberare il serbatoio dallo sportello stesso. Svitare il tappo ed effetture il ripri-
stino del livello facendo attenzione ad eventuali fuoriuscite di liquido.
In normali condizioni climatiche la sostituzione del liquido deve essere effettuata ogni
2 anni.
Per questa operazione che richiede l'intervento di personale specializzato, è indi-
spensabile rivolgersi ad un Punto di Assistenza Autorizzato.
04_22 04_25
AVVERTENZA

UTILIZZARE ESCLUSIVAMENTE LIQUIDI PER FRENI CLASSIFICATI DOT 4. IL


LIQUIDO DEL CIRCUITO FRENANTE HA UN ALTO POTERE CORROSIVO: EVI-
TARE CHE VENGA A CONTATTO CON LE PARTI VERNICIATE.
ATTENZIONE

04_23
EVITARE IL CONTATTO DEL LIQUIDO FRENI CON OCCHI, PELLE E VESTIARIO,
IN CASO DI CONTATTO ACCIDENTALE LAVARE CON ACQUA. IL LIQUIDO DEL
Rabbocco liquido impianto frenante (04_24, 04_25) CIRCUITO FRENANTE È IGROSCOPICO, ASSORBE CIOÈ UMIDITÀ DALL'ARIA
CIRCOSTANTE. SE L'UMIDITÀ CONTENUTA NEL LIQUIDO FRENI SUPERA UN
Procedere come segue: CERTO VALORE NE RISULTERÀ UNA FRENATA INEFFICIENTE. NON USARE
Prestando attenzione, togliere le due viti di fissaggio indicate in figura e rimuovere il MAI LIQUIDO PER FRENI CONTENUTO IN CONTENITORI GIÀ APERTI, O PAR-
tappo per effettuare il ripristino del livello utilizzando esclusivamente liquido prescritto.

4 La manutenzione
ZIALMENTE USATI.
La suddetta operazione illustra il rabbocco nella pompa freno posteriore; per l'ante-
riore la procedura è analoga.

04_24

59 60

Batteria (04_26)

4 La manutenzione
Per accedere alla batteria, procedere come segue:
1. Posizionare il veicolo sul cavalletto centrale; RISPETTARE IL MONTAGGIO DEI CAVI BATTERIA, ALTRIMENTI IN CASO DI
INVERSIONE DI POLARITÀ, NON SOLO POSSONO INTERROMPERSI I FUSIBILI
2. Aprire la sella attenendosi a quanto descritto in precedenza;
DA 20A 30A E 10A MA SI PUÒ ANCHE DANNEGGIARE IL DISPOSITIVO ELET-
3. Rimuovere i tre fissaggi «A» e il coperchio «B». TRONICO DI ACCENSIONE E INIEZIONE.

AVVERTENZA

04_26 04_28

PER EVITARE DANNI ALL'IMPIANTO ELETTRICO, NON SCOLLEGARE MAI I


CAVI CON MOTORE IN MOTO. Lunga inattività (04_29)
In caso di lunga inattività del veicolo, è necessario procedere periodicamente alla
ricarica della batteria, tenendo presente che nell'arco di circa tre mesi la batteria tende
Messa in servizio di una nuova batteria (04_27, 04_28) a scaricarsi completamente. La ricarica della batteria deve essere effettuata con una
corrente pari a 1/10 della capacità nominale della batteria stessa (~ 1A ) e per non più
Accertarsi del corretto collegamento dei morsetti.
di 8 ore continuative. Per questa operazione è comunque preferibile rivolgersi ad un
ATTENZIONE Punto di Assistenza Autorizzato. In caso di smontaggio della batteria, accertarsi, al
rimontaggio, del corretto collegamento dei morsetti.

04_29
NON INVERTIRE LE POLARITÀ: PERICOLO DI CORTO CIRCUITO E DI AVARIE
AI DISPOSITIVI ELETTRICI.
04_27 AVVERTENZA
4 La manutenzione

LE BATTERIE ESAURITE SONO NOCIVE PER L'AMBIENTE. LA RACCOLTA E


LO SMALTIMENTO DEVONO ESSERE EFFETTUATE NEL RISPETTO DELLE
NORME VIGENTI.

61 62
Fusibili (04_30, 04_31, 04_32)

4 La manutenzione
L'impianto elettrico è dotato di undici fusibili per la protezione dei vari circuiti suddivisi FUSIBILI
in due scatole portafusibili «A» e «B», collocate all'interno del vano batteria. La tabella Fusibile n° 1 Soglia d'intervento: 30 A
riporta la posizione e le caratteristiche dei fusibili presenti sul veicolo.
Collocazione: Vano batteria
Circuiti protetti: Ricarica batteria
Circuiti protetti (sotto chiave):
Fusibili n° 8, 9, 10, 11
04_30
Fusibile n° 2 Soglia d'intervento: 7,5 A
Collocazione: Vano batteria
Circuiti protetti: Elettroventola
(tramite relè)

Fusibile n° 3 Soglia d'intervento: 20 A


Collocazione: Vano batteria
Circuiti protetti: Centralina
comando stazionamento
04_31
Fusibile n° 4 Soglia d'intervento: 10 A
Collocazione: Vano batteria
Circuiti protetti: Luce
abbagliante/anabbagliante

4 La manutenzione
Circuiti protetti (sotto chiave):
Fusibile n° 12

Fusibile n° 5 Soglia d'intervento: 10 A


Collocazione: Vano batteria
04_32

63 64

Circuiti protetti: Centralina Circuiti protetti (sotto chiave):

4 La manutenzione
iniezione, carichi iniezione (tramite Antenna immobilizer, centralina
relè) iniezione, relè carichi iniezione

Fusibile n° 6 Soglia d'intervento: 7,5 A Fusibile n° 12 Soglia d'intervento: 5 A


Collocazione: Vano batteria Collocazione: Vano batteria
Circuiti protetti: Gruppo Circuiti protetti (sotto chiave):
strumenti, dispositivo comando Luci di posizione, luce targa,
lampeggiatori, predisposizione gruppo strumenti, gruppo spie,
antifurto, illuminazione vano sella dispositivo comando
lampeggiatori, predisposizione
Fusibile n° 8 Soglia d'intervento: 7,5 A antifurto

Collocazione: Vano batteria


Circuiti protetti (sotto chiave):
ATTENZIONE
Relè proiettore, centralina
comando stazionamento, sensore
di pressione, relè clacson

Fusibile n° 9 Soglia d'intervento: 7,5 A NON UITILIZZARE FUSIBILI CON UNA CAPACITÀ DIVERSA DA QUELLA RI-
PORTATA NEL PRESENTE DOCUMENTO.
Collocazione: Vano batteria
ATTENZIONE
Circuiti protetti (sotto chiave):
Clacson, lampeggio luce
abbagliante

PRIMA DI SOSTITUIRE IL FUSIBILE E' NECESSARIO RICERCARE ED ELIMINA-


Fusibile n° 10 Soglia d'intervento: 7,5 A
RE IL GUASTO CHE NE HA PROVOCATO L'INTERRUZIONE.
4 La manutenzione

Collocazione: Vano batteria


NON TENTARE MAI DI CHIUDERE IL CIRCUITO CON MATERIALE DIVERSO DAL
Circuiti protetti (sotto chiave): FUSIBILE.
Luci stop, relè avviamento

Fusibile n° 11 Soglia d'intervento: 7,5 A


Collocazione: Vano batteria

65 66
ATTENZIONE

4 La manutenzione
LAMPADE
Lampada luce abbagliante/ Tipo: Alogena (HS1)
anabbagliante
PER EVITARE DANNI ALL'IMPIANTO ELETTRICO, NON SCOLLEGARE MAI I Potenza: 12V - 35/35W
CAVI CON MOTORE IN MOTO. NON INCLINARE TROPPO IL VEICOLO ONDE
EVITARE PERICOLOSE FUORIUSCITE DELL'ELETTROLITO STESSO DALLA Quantità: 1
BATTERIA.
Lampada luce posizione anteriore Tipo: A LED
ATTENZIONE
Potenza: -
Quantità: -

MODIFICHE O RIPARAZIONI DELL'IMPIANTO ELETTRICO ESEGUITE IN MODO


Lampada luci indicatori di Tipo: A incandescenza (BAU 15s)
NON CORRETTO E SENZA TENERE CONTO DELLE CARATTERISTICHE TEC-
direzione anteriori
NICHE DELL'IMPIANTO, POSSONO CAUSARE ANOMALIE DI FUNZIONAMEN- Potenza: 12V - 10W
TO CON RISCHI DI INCENDIO.
Quantità: 1 DX + 1 SX
ATTENZIONE
Lampada luce stop/luce posizione Tipo: A LED
posteriore
Potenza: -
OPERARE CON CAUTELA. Quantità: -
NON DANNEGGIARE LE LINGUETTE E/O LE RELATIVE SEDI D'INCASTRO. MA-
NEGGIARE CON CURA I COMPONENTI IN PLASTICA E QUELLI VERNICIATI, Lampada luci indicatori di Tipo: A incandescenza (BAU 15s)
NON STRISCIARLI O ROVINARLI. direzione posteriori
Potenza: 12V - 10W
Quantità: 1 DX + 1 SX

4 La manutenzione
Lampade Lampada luce vano sottosella Tipo: A incandescenza (SV 8,5)
Potenza: 12V - 5W
Quantità: 1

Lampada luce targa Tipo: A incandescenza


(W2,1x9,5d)

67 68

Potenza: 12V - 5W
- Svitare le viti indicate per rimuovere i supporti cupolino.

4 La manutenzione
Quantità: 1

Lampada illuminazione strumento Tipo: A LED


Potenza: -
Quantità: -

04_35
Gruppo ottico anteriore (04_33, 04_34, 04_35, 04_36, 04_37,
04_38, 04_39, 04_40) ATTENZIONE
AVVERTENZA
- Svitare su entrambi i lati le due viti indicate e rimuovere il cupolino parabrezza.

PRESTARE ATTENZIONE AI DISTANZIALI SOTTOSTANTI.

04_33 04_36

- Rimuovere le coperture in gomma. - Rimuovere la vite indicata in figura (una a destra e una a sinistra) nella parte poste-
riore del coprimanubrio.
4 La manutenzione

04_34 04_37

69 70
Regolazione proiettore (04_41, 04_42)
- Rimuovere la cornice faro "B"

4 La manutenzione
ATTENZIONE: la cornice è fissata, dove indicato in figura, con degli incastri a scatto. Procedere come segue:
Prestare attenzione, durante la fase di rimozione, a non danneggiarli o addirittura 1. Porre il veicolo in condizione di utilizzo, senza carico, con pneumatici gonfiati alla
romperli. pressione prescritta, su terreno piano a 10 m. di distanza da uno schermo bianco
situato in penombra assicurandosi che l'asse del veicolo sia perpendicolare allo
schermo;
2. Accendere il proiettore e verificare che il confine del fascio luminoso proiettato sullo
schermo non superi i 9/10 dell'altezza del centro del faro da terra e non sia inferiore
ai 7/10;
04_38 04_41
3. In caso contrario regolare il proiettore agendo sulla vite «A» indicata in figura
- Rimuovere le 4 viti di fissaggio "C" del gruppo ottico anteriore. Per eseguire questa operazione non è necessario rimuovere alcuna copertura.
NOTA BENE
LA PROCEDURA DESCRITTA È QUELLA STABILITA DALLA "NORMATIVA EU-
ROPEA" PER QUANTO CONCERNE L'ALTEZZA MASSIMA E MINIMA DEL FA-
SCIO LUMINOSO. VERIFICARE COMUNQUE LE DISPOSIZIONI DEI SINGOLI
PAESI DOVE VIENE UTILIZZATO IL VEICOLO.

04_39 04_42

- Allontanare il gruppo ottico. Rimuovere i connettori lampade "D" e accedere alle


lampade rimuovendo la copertura in gomma "E". Indicatori di direzione anteriori (04_43)
AVVERTENZA Togliere la vite indicata in figura e rimuovere il trasparente protettivo. Premere la lam-
padina e ruotarla in senso antiorario.

4 La manutenzione
Al rimontaggio, far coincidere gli incastri della nuova lampadina con le sedi presenti
sul portalampada. Premere la lampadina e ruotarla in senso orario. Rimontare il tra-
LE LAMPADE ABBAGLIANTE ED ANABBAGLIANTE SONO DEL TIPO ALOGE- sparente protettivo e riavvitare la vite di fissaggio.
NO: NON TOCCARLE CON LE DITA PER NON COMPROMETTERNE IL FUNZIO-
NAMENTO.
04_40

04_43

71 72

Scostare delicatamente la plastica di supporto della luce targa, prestando attenzione

4 La manutenzione
Indicatori di direzione posteriori (04_44) a non tirare i cavi.

Togliere la vite «A» indicata in figura e rimuovere il trasparente protettivo. Premere la


lampadina e ruotarla in senso antiorario.
Al rimontaggio, far coincidere gli incastri della nuova lampadina con le sedi presenti
sul portalampada. Premere la lampadina e ruotarla in senso orario. Rimontare il tra-
sparente protettivo e riavvitare la vite di fissaggio.

04_46

04_44
Rimuovere il portalampada dalla plastica di supporto e sfilare la lampada per sostituirla
con la nuova.

Luce targa (04_45, 04_46, 04_47) Inserire nuovamente il portalampada nella plastica di supporto e rimontare quest'ul-
tima, avvitando la vite precedentemente indicata.
Rimuovere la vita indicata in figura.

04_47

04_45 Luce illuminazione vano casco (04_48)


Aprire la sella e con l'aiuto di un piccolo cacciavite a taglio inserito nell'apposito incavo
laterale, estrarre il trasparente "A" fissato a pressione e sostituire la lampada.
4 La manutenzione

04_48

73 74
Freno a disco anteriore e posteriore (04_50, 04_51)

4 La manutenzione
Luce stop L'usura del disco e delle pastiglie viene automaticamente compensata, quindi non ha
effetto sul funzionamento dei freni. Per questa ragione non occorre registrare il freno.
AVVERTENZA Se, azionando la leva del freno, si riscontrasse una eccessiva elasticità, ciò è dovuto,
con ogni probabilità, alla presenza di aria nel circuito o all'irregolare funzionamento
del freno stesso. In questo caso, soprattutto in considerazione del ruolo fondamentale
che assumono i freni per la Vostra sicurezza di guida, è necessario portare il veicolo
LE LUCI STOP E DI POSIZIONE PRESENTI NEL GRUPPO OTTICO POSTERIORE ad un Concessionario o un Punto di Assistenza Autorizzato.
SONO DI TIPO «LED». IN CASO DI MALFUNZIONAMENTO, POICHÉ LO SMON- ATTENZIONE
TAGGIO È DI PARTICOLARE DIFFICOLTÀ, SI CONSIGLIA DI RIVOLGERSI AD
04_50
UN PUNTO DI ASSISTENZA AUTORIZZATO PER LA SOSTITUZIONE.

LO SPESSORE DELLE PASTIGLIE FRENO VIENE VERIFICATO DAL CONCES-


SIONARIO SECONDO I CONTROLLI PREVISTI DALLA TABELLA DI MANUTEN-
Specchi retrovisori (04_49) ZIONE PROGRAMMATA. COMUNQUE NEL CASO IN CUI SI AVVERTA UNA
RUMOROSITÀ PROVENIENTE DAL SISTEMA FRENANTE ANTERIORE E/O PO-
Gli specchi si orientano agendo manualmente sulla coppa fino ad ottenere l'inclina- STERIORE IN FASE DI UTILIZZO DELLO STESSO, È CONSIGLIABILE RIVOL-
zione desiderata. GERSI AD UN CONCESSIONARIO O UN PUNTO DI ASSISTENZA AUTORIZZA-
TO. DOPO LA SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE NON USARE IL VEICOLO
PRIMA DI AVER AZIONATO LA LEVA DEL FRENO VARIE VOLTE, ALLO SCOPO
DI ASSESTARE I PISTONCINI E DI RIPORTARE LA CORSA DELLA LEVA NELLA
04_51 CORRETTA POSIZIONE.
ATTENZIONE

04_49

LA PRESENZA SULLA STRADA DI SABBIA, FANGO, NEVE MISTA A SALE,

4 La manutenzione
ETC., PUÒ RIDURRE DRASTICAMENTE LA DURATA DELLE PASTIGLIE. IN CA-
SO DI UTILIZZO DEL VEICOLO SU STRADE AVENTI LE CARATTERISTICHE
SOPRA DESCRITTE, SI RACCOMANDA DI PULIRE FREQUENTEMENTE IL DI-
SCO FRENO CON UN DETERGENTE NON AGGRESSIVO IN MODO DA EVITARE
LA FORMAZIONE DI AGGLOMERATI ABRASIVI ALL'INTERNO DEI FORI CON
CONSEGUENTE USURA PRECOCE DELLE PASTIGLIE FRENO.

75 76

Inattività del veicolo (04_53)


Foratura (04_52)

4 La manutenzione
Si consiglia di effettuare le seguenti operazioni:
Il veicolo è equipaggiato con pneumatici del tipo Tubeless (senza camera d'aria). In
caso di foratura, contrariamente a quanto avviene per un pneumatico con camera 1. Effettuare la pulizia generale del veicolo e successivamente coprirlo con un telo;
d'aria, lo sgonfiamento è molto lento, cosa che si traduce in una maggiore sicurezza 2. Avere cura di posizionare il veicolo sul cavalletto centrale disattivando il blocco della
di guida. In caso di foratura è consentito effettuare una riparazione di emergenza con sospensione anteriore;
l'impiego di una bomboletta del tipo "gonfia e ripara". Per una riparazione definitiva
rivolgersi ad un Punto di Assistenza Autorizzato. La sostituzione di un pneumatico 3. A motore fermo e con pistone al punto morto inferiore, smontare la candela, im-
comporta lo smontaggio della relativa ruota. Per tali operazioni rivolgersi ad un Punto mettere dal foro di essa 1÷2 cc di olio (quantitativi superiori sono dannosi per l'integrità
di Assistenza Autorizzato. del motore stesso). Azionare 1-2 volte il pulsante d'avviamento per circa 1 secondo
04_53 facendo compiere lentamente qualche giro al motore, quindi rimontare la candela;
04_52 ATTENZIONE
4. Rimuovere tutto il carburante del veicolo; spalmare di grasso antiruggine le parti
metalliche non verniciate; tenere sollevate le ruote da terra appoggiando il telaio su
due tasselli di legno;
PER L'USO DELLA BOMBOLETTA "GONFIA E RIPARA" SEGUIRE LE ISTRU- 5. Per la batteria seguire le norme riportate nella sezione «Batteria».
ZIONI RIPORTATE SULL'INVOLUCRO O SULLA CONFEZIONE.
AVVERTENZA

Pulizia veicolo (04_54, 04_55)


Per ammorbidire lo sporco e il fango depositato sulle superfici verniciate usare un
LE RUOTE, COMPLETE DI PNEUMATICI, DEVONO ESSERE SEMPRE EQUILI-
getto di acqua a bassa pressione. Una volta ammorbiditi, fango e sporcizia devono
BRATE. UTILIZZARE IL VEICOLO CON UN PNEUMATICO A PRESSIONE TROP-
essere tolti con una spugna soffice per carrozzeria imbevuta di molta acqua e "sham-
PO BASSA O CON UNA NON CORRETTA EQUILIBRATURA, PUÒ COMPORTA-
poo" (2-4% di shampoo in acqua). Successivamente sciacquare abbondantemente
RE PERICOLOSE VIBRAZIONI DELLO STERZO.
con acqua, ed asciugare con pelle scamosciata. Per l'esterno del motore servirsi di
ATTENZIONE petrolio, pennello e stracci puliti. Il petrolio è dannoso per la vernice. Si ricorda che
l'eventuale lucidatura con cere siliconiche deve essere sempre preceduta dal lavag-
AVVERTENZA
gio.
4 La manutenzione

EFFETTUARE LA RIPARAZIONE DEFINITIVA PRESSO UN PUNTO DI ASSI-


STENZA AUTORIZZATO.

77 78
AVVERTENZA AVVERTENZA

4 La manutenzione
AL FINE DI EVITARE L'INSORGERE DI OSSIDAZIONI, LAVARE IL VEICOLO PER IL LAVAGGIO DEL MOTORE E DEL VEICOLO É SCONSIGLIATO L'UTILIZ-
OGNI VOLTA CHE, LO STESSO, VIENE UTILIZZATO IN ZONE O IN PARTICO- ZO DELL'IDROPULITRICE; NEL CASO CHE NON SIA POSSIBILE EFFETTUARE
LARI CONDIZIONI DI: TALE OPERAZIONE IN UN ALTRO MODO, É NECESSARIO:
• CONDIZIONI AMBIENTALI / STAGIONALI: IMPIEGO DI SALE, PRODOT- • USARE SOLAMENTE IL GETTO A VENTAGLIO.
TI CHIMICI ANTIGHIACCIO SU STRADE NEL PERIODO INVERNALE. • NON AVVICINARE LA LANCIA A MENO DI 60 CM.
• INQUINAMENTO ATMOSFERICO: CITTÀ E/O ZONE INDUSTRIALI.
• SALINITÀ E UMIDITÀ DELL'ATMOSFERA: ZONE MARINE, CLIMA CAL- • NON USARE ACQUA A TEMPERATURE SUPERIORI A 40°C.
DO E UMIDO.
• NON UTILIZZARE IL GETTO AD ALTA PRESSIONE.
AVVERTENZA
• NON UTILIZZARE IL LAVAGGIO A VAPORE.
• NON INDIRIZZARE IL GETTO DIRETTAMENTE VERSO I CABLAGGI ELETTRICI
O LE FERITOIE DI RAFFREDDAMENTO DEL COPERCHIO TRASMISSIONE.
• EVITARE CHE SULLA CARROZZERIA RIMANGANO DEPOSITI, RESI- ATTENZIONE
DUI DI POLVERI INDUSTRIALI E INQUINANTI, MACCHIE DI CATRAME,
INSETTI MORTI, ESCREMENTI DI UCCELLI, ECC.
• EVITARE DI PARCHEGGIARE IL VEICOLO SOTTO GLI ALBERI. IN AL-
CUNE STAGIONI, INFATTI DAGLI ALBERI CADONO RESIDUI, RESINE,
FRUTTI O FOGLIE CONTENENTI SOSTANZE CHIMICHE DANNOSE PER IL LAVAGGIO NON DEVE MAI ESSERE ESEGUITO AL SOLE SPECIALMENTE
LA VERNICE. D'ESTATE QUANDO LA CARROZZERIA È ANCORA CALDA IN QUANTO LO
SHAMPOO, ASCIUGANDOSI PRIMA DEL RISCIACQUO, PUÒ CAUSARE DANNI
ATTENZIONE ALLA VERNICE. NON USARE MAI STRACCI IMBEVUTI DI ALCOOL, BENZINA,
NAFTA O PETROLI PER IL LAVAGGIO DELLE SUPERFICI VERNICIATE O IN
MATERIA PLASTICA, PER EVITARE LA PERDITA DELLA LORO BRILLANTEZZA
O L'ALTERAZIONE DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE. L'USO DI CERE
SILICONICHE PUÒ CAUSARE DANNI ALLE SUPERFICI VERNICIATE, SECON-

4 La manutenzione
I PRODOTTI DETERGENTI POSSONO INQUINARE L'ACQUA. IL LAVAGGIO DEL
DO IL COLORE DEL VEICOLO (COLORI SATINATI). CONTATTARE UN PUNTO
VEICOLO DEVE ESSERE EFFETTUATO PRESSO STAZIONI DI LAVAGGIO DO-
DI ASSISTENZA AUTORIZZATO PER AVERE INDICAZIONI IN MERITO.
TATE DI DISPOSITIVI IDONEI ALLA DEPURAZIONE DELLE ACQUE DI LAVAG-
GIO.

79 80

AVVERTENZA
Al fine di mantenere inalterate le caratteristiche della vernice satinata, si raccomanda

4 La manutenzione
di seguire le seguenti precauzioni:
ATTENZIONE
SI CONSIGLIA UNA REGOLARE PULIZIA DEL VEICOLO AL FINE DI EVITARE
POSSIBILI ACCUMULI DI SPORCIZIA O FANGO CHE POTREBBERO CAUSARE
UN FUNZIONAMENTO NON CORRETTO DELLA TRASMISSIONE COMANDO
GAS E/O DI ALTRI COMPONENTI. EVITARE I RULLI DA AUTOLAVAGGIO E IDROPULITRICE;
ATTENZIONE NON UTILIZZARE PASTE ABRASIVE PER LA RIMOZIONE DEI GRAFFI;
04_55 EVITARE L'UTILIZZO DI PANNI ASCIUTTI PER LA RIMOZIONE DELLA POLVERE
O PER L'ASCIUGATURA MANUALE DOPO IL LAVAGGIO;

DURANTE LA PULIZIA DEL VEICOLO, CON GETTO D'ACQUA IN PRESSIONE, NON UTILIZZARE CERE SILICONICHE O PRODOTTI LUCIDANTI;
MANTENERE LA SELLA CHIUSA EVITANDO DI INDIRIZZARE IL GETTO DIRET-
NON UTILIZZARE ALCOOL PER LA PULIZIA;
TAMENTE NEL SOTTOSELLA.
FORTEMENTE CONSIGLIATO IL LAVAGGIO MANUALE CON SPUGNA E SHAM-
POO NEUTRO, EVITANDO ECCESSIVI SFREGAMENTI CHE POTREBBERO
COMPROMETTERE IL LIVELLO DI OPACITÀ DELLA VERNICE;
AVVERTENZA
NON UTILIZZARE DETERGENTI ABRASIVI;
IL MANCATO RISPETTO DEI CONSIGLI SOPRA RIPORTATI COMPROMETTE
L'OPACITÀ DELLA VERNICIATURA;
DURANTE IL LAVAGGIO DEL VEICOLO CON GETTO D'ACQUA A PRESSIONE
NON INSISTERE A LUNGO SU QUALSIASI SUPERFICIE DEL MOTORE E DEL NON APPLICARE ELEMENTI ADESIVI SULLA CARROZZERIA;
VEICOLO. NON LUCIDARE ALTRI VEICOLI IN PROSSIMITÀ DI QUELLA CON FINITURA
SATINATA;
EVITARE CONTATTI E/O SFREGAMENTI DI ABITI CON BOTTONI, FIBBIE, ANEL-
04_54
LI E/O COLLANE SULLE SUPERFICI SATINATE POICHÉ POTREBBERO INDUR-
4 La manutenzione

RE DANNI E/O VARIAZIONI DI OPACITÀ DELLA VERNICE SATINATA;

81 82
4 La manutenzione
MANCATO AVVIAMENTO
Interruttore di emergenza in Ripristinare su «ON» CONSUMO ELEVATO E SCARSO RENDIMENTO
posizione «OFF»
Filtro aria otturato o sporco Rivolgersi ad un Punto di
Fusibile in avaria Sostituire il fusibile danneggiato e Assistenza Autorizzato.
far verificare il veicolo ad un Punto
di Assistenza Autorizzato.

FRENATA INSUFFICIENTE
Untuosità disco. Pastiglie usurate. Rivolgersi ad un Punto di
IRREGOLARITÀ DI ACCENSIONE
Dispositivi impianto freni in avaria. Assistenza Autorizzato.
Candela difettosa Rivolgersi ad un Punto di Presenza di aria nei circuiti freno
Assistenza Autorizzato. anteriore e posteriore

Centralina di accensione / Rivolgersi ad un Punto di


iniezione difettosa. Assistenza Autorizzato.

Bobina difettosa. Causa la Rivolgersi ad un Punto di


presenza di alta tensione la verifica Assistenza Autorizzato. SOSPENSIONI INEFFICIENTI
deve essere fatta da persone
esperte Ammortizzatori in avaria, perdite di Rivolgersi ad un Punto di
olio, tamponi di finecorsa Assistenza Autorizzato.
deteriorati; ammortizzatori mal
regolati nel precarico

SCARSA COMPRESSIONE

4 La manutenzione
Candela allentata Serrare la candela

Testa cilindro allentata, anelli Rivolgersi ad un Punto di


IRREGOLARITÀ TRASMISSIONE AUTOMATICA
tenuta pistone usurati Assistenza Autorizzato. Rulli variatore e/o cinghia di Rivolgersi ad un Punto di
trasmissione deteriorati Assistenza Autorizzato.
Valvole puntate Rivolgersi ad un Punto di
Assistenza Autorizzato.

83 84

4 La manutenzione
CAVALLETTO NON RITORNA
Presenza di sporco Pulire ed ingrassare

4 La manutenzione

85 86
MP3 300 LT YOURBAN E4

Cap. 05
Dati tecnici

05_01

5 Dati tecnici
87 88

Peso in ordine di marcia 222 kg

5 Dati tecnici
DATI VEICOLO
Peso massimo ammissibile 420 kg
Telaio In tubi e lamiere stampate in
Batteria 12V-12Ah SIGILLATA
acciaio

Sospensione anteriore Sistema di rollio composto da un


quadrilatero articolato costituito da
bracci fusi in alluminio e da due
canotti laterali e ammortizzatori
con sistema di blocco idraulico
DATI MOTORE

Sospensione posteriore Due ammortizzatori a doppio Tipo Monocilindrico a 4 tempi


effetto con regolazione del Cilindrata 278 cm³
precarico su quattro posizioni.
Alesaggio per corsa 75 x 63 mm
Freno anteriore A doppio disco Ø 258 mm con
comando idraulico azionato dal Rapporto di compressione 11 ± 0,5 : 1
manubrio con leva destra.
Minimo motore 1.700 ± 100 giri/min
Freno posteriore A disco Ø 240 con comando
idraulico azionato dal manubrio Distribuzione Quattro valvole, monoalbero a
con leva sinistra. camme in testa comandato a
catena.
Impianto freni integrale Agente sui 3 dischi
simultaneamente, comandato Gioco valvole Aspirazione: 0,10 mm
idraulicamente dal pedale posto Scarico: 0,15 mm
sulla pedana.

Tipo cerchi ruota In lega leggera. Potenza MAX 15,5 KW a 7.250 giri/min

Cerchio anteriore 13" x 3,00" Coppia MAX 22,5 Nm a 6.000 giri/min

Cerchio posteriore 14" x 3,75" Trasmissione Con variatore automatico a


pulegge espansibili con
Pneumatico anteriore Tubeless 110/70 13" 48P asservitore di coppia, cinghia
5 Dati tecnici

trapezoidale, frizione automatica.


Pneumatico posteriore Tubeless 140/60-14" 64P
Riduzione finale A ingranaggi in bagno d'olio.
Pressione pneumatico anteriore 1,7 bar
Lubrificazione Lubrificazione del motore
Pressione pneumatico posteriore 2,2 bar (2,6 bar con passeggero)
mediante pompa (interna al carter)

89 90
trocoidale, filtro olio e by-pass di

5 Dati tecnici
regolazione della pressione.

Raffreddamento A circolazione forzata di liquido. CONVERSIONE UNITÀ DI MISURA - DA SISTEMA


Avviamento Elettrico ANGLOSASSONE A SISTEMA INTERNAZIONALE (S.I.).
Accensione Elettronica induttiva ad alta 1 Pollice (in) 25,4 Millimetri (mm)
efficienza integrata con l'iniezione,
1 Piede (ft) 0,305 Metri (m)
anticipo variabile e bobina A.T.
separata. 1 Miglio (mi) 1,609 Chilometri (km)
Anticipo accensione A mappa tridimensionale gestita 1 Gallone US (gal US) 3,785 Litri (l)
da centralina
1 Libbra (lb) 0,454 Chilogrammmi (Kg)
Alimentazione Iniezione elettronica MIU G3 con
corpo farfallato Ø 32 mm e pompa 1 Pollice cubo (in³) 16,4 Centimetri cubi (cm³)
carburante elettrica.
1 Libbre piede (lbf ft) 1.356 Newton metri (N m)
Candela NGK CR7EKB - CR8EKB
1 Miglio orario (mi/h) 1,602 Chilometri orari (km/h)
Carburante Benzina senza piombo max E10
1 Libbra per pollice quadrato (PSI) 0,069 (bar)
(95 R.O.N.)
1 Fahrenheit (°F) 32+(9/5)Celsius (°C)
Marmitta Con sonda lambda.

Normativa emissioni EURO 4

CAPACITÁ
Olio motore 1,3 l (a secco) ; 1,2 l (al cambio filtro
olio)

5 Dati tecnici
Olio trasmissione 250 cm³

Liquido impianto di raffreddamento ~ 2 l

Serbatoio carburante ~ 11 l (di cui 1,8 l riserva)

91 92

Avvertenze (06_01)
AVVERTENZA
MP3 300 LT YOURBAN E4
PER PREVENIRE EVENTUALI INCIDENTI, USARE LA MASSIMA PRUDENZA
NELLA GUIDA DEL VEICOLO CON ACCESSORI E CON CARICO ANOMALO IN
QUANTO QUESTO PUÒ RIDURRE LA STABILITÀ, LE PRESTAZIONI E LA SICU-
REZZA DELLO SCOOTER.
06_01 AVVERTENZA

SI CONSIGLIA L'USO DEI RICAMBI ORIGINALI PIAGGIO, GLI UNICI CHE OF-
Cap. 06 FRONO LA STESSA GARANZIA DI QUALITÀ DEI PARTICOLARI MONTATI IN
Ricambi e ORIGINE SUL VEICOLO. SI RICORDA CHE L'IMPIEGO DI RICAMBI NON ORIGI-
NALI FA DECADERE IL DIRITTO AD USUFRUIRE DELLE CONDIZIONI DI GA-
accessori RANZIA.
AVVERTENZA

PIAGGIO COMMERCIALIZZA UNA PROPRIA LINEA DI ACCESSORI CHE SONO


PERTANTO RICONOSCIUTI E GARANTITI IN RELAZIONE ANCHE AL LORO IM-
PIEGO. È QUINDI INDISPENSABILE, PER UNA LORO SCELTA E UN CORRETTO
6 Ricambi e accessori

MONTAGGIO, RIVOLGERSI AD UN PUNTO DI ASSISTENZA AUTORIZZATO.


L'IMPIEGO DI ACCESSORI NON ORIGINALI PUÒ COMPROMETTERE LA STA-
BILITÀ ED IL FUNZIONAMENTO DEL VEICOLO CON CONSEGUENTE PERICO-
LOSITÀ DI GUIDA E RELATIVA INCOLUMITÀ DEL GUIDATORE.

93 94
AVVERTENZA

6 Ricambi e accessori
MAI GUIDARE LO SCOOTER DOTATO DI ACCESSORI (BAULETTO E/O PARA-
BREZZA) AD UNA VELOCITÀ SUPERIORE AI 100 Km/h.
SENZA I SUDDETTI ACCESSORI, IL VEICOLO PUÒ ESSERE GUIDATO AD UNA
VELOCITÀ SUPERIORE E COMUNQUE ENTRO I LIMITI STABILITI DALLA LEG-
GE.
NEL CASO IN CUI SULLO SCOOTER SIANO INSTALLATI ACCESSORI NON
ORIGINALI PIAGGIO, VI SIA UN CARICO ANOMALO, LO SCOOTER NON SI
TROVI IN CONDIZIONI GENERALI OTTIMALI O QUANDO LE CONDIZIONI AT-
MOSFERICHE NON LO CONSENTANO, LA VELOCITÀ DEVE ESSERE ULTE-
RIORMENTE RIDOTTA.
AVVERTENZA

SI RACCOMANDA DI PORRE ESTREMA ATTENZIONE DURANTE L'INSTALLA-


ZIONE E LA RIMOZIONE DI UN EVENTUALE ANTIFURTO MECCANICO SUL
VEICOLO (LUCCHETTI A "U", BLOCCADISCO, ECC.).
SOPRATTUTTO IN PROSSIMITÀ DELLE TUBAZIONI FRENO, TRASMISSIONI E/
O CABLAGGI ELETTRICI, UN ERRATO MONTAGGIO O RIMOZIONE COSÌ COME
UNA POSSIBILE DIMENTICANZA DELL'ANTIFURTO PRIMA DI METTERE IN
MARCIA IL VEICOLO, PUÒ DANNEGGIARE SERIAMENTE I SUDDETTI COMPO-
NENTI E COMPROMETTERE LA FUNZIONALITÀ DEL MEZZO E LA SICUREZZA

6 Ricambi e accessori
DELL'UTILIZZATORE.

95 96

Tabella manutenzione programmata (07_01)


Una adeguata manutenzione costituisce fattore determinante per una maggiore du-
MP3 300 LT YOURBAN E4 rata del veicolo in condizioni di funzionamento e rendimento ottimali.
A tale scopo sono stati predisposti una serie di controlli e di interventi di manutenzione
a pagamento, raccolti nel quadro riepilogativo riportato nella pagina seguente. È buo-
na norma che eventuali piccole anomalie di funzionamento siano subito segnalate ad
un Punto di Assistenza Autorizzato senza attendere, per portarvi rimedio, l'esecu-
zione del prossimo tagliando.
È indispensabile effettuare i Tagliandi agli intervalli di tempo prescritti anche se non
07_01
è stato raggiunto il chilometraggio previsto. La puntuale esecuzione dei tagliandi è
necessaria per il corretto utilizzo della garanzia. Per tutte le altre informazioni riguar-
danti le modalità di applicazione della Garanzia e l'esecuzione della "Manutenzione
Programmata" si rimanda alle "Condizioni di Garanzia".

Cap. 07
Manutenzione TABELLA DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA
programmata OGNI 12 OGNI 24
km x 1.000 1 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50
MESI MESI
Bloccaggi di sicurezza I I I I
7 Manutenzione programmata

Candela I R I R I R I R I R

Cavalletto centrale L L L L L

Cavetto comando pinza blocco rollio A A A A A A A A A A A

Cinghia di trasmissione R R R R R

Comando gas I I I I I I I I

Diagnosi con strumento I I I I I I I I I I I I I

Filtro aria R R R R R

Filtro olio motore R R R R R R R R

97 98
Prodotti Raccomandati (07_02)
OGNI 12 OGNI 24

7 Manutenzione programmata
km x 1.000 1 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50
MESI MESI Piaggio Group raccomanda i prodotti del «Partner Ufficiale Castrol» per la ma-
nutenzione programmata dei propri veicoli.
Gioco valvole A A
Utilizzare prodotti lubrificanti e liquidi che rispondano alle specifiche equivalenti, o
Impianto elettrico e batteria I I I I I I
superiori a quelle prescritte. Queste stesse indicazioni sono valide anche per eventuali
Liquido di raffreddamento I I I I I I I R rabbocchi.

Liquido freni I I I I I I I R

Olio motore R I R I R I R I R I R R R
07_02
Olio mozzo R I I I R I I I R I I I I

Orientamento proiettore I I I I I I
TABELLA PRODOTTI RACCOMANDATI
Pastiglie freno I I I I I I I
Prodotto Descrizione Caratteristiche
Pattini di scorrimento / rulli variatore R R R R R
Olio motore 5W-40 Lubrificante a base sintetica per motori quattro SAE 5W-40; JASO MA, MA2; API SL; ACEA
Pressione e usura pneumatici I I I I I I I tempi. A3
Prova veicolo e impianto freni I I I I I I I I Olio trasmissioni 80W-90 Lubrificante per cambi e trasmissioni. SAE 80W-90 API GL-4
Sospensioni I I I I I I I Liquido antigelo pronto all'uso colore rosso Liquido antigelo a base di glicole etilenico con ASTM D 3306 - ASTM D 4656 - ASTM D 4985
additivazione ad inibizione organiza. Colore - CUNA NC 956-16
Sterzo centrale e laterale A A A A A A I I
rosso, pronto all'uso.

7 Manutenzione programmata
I: CONTROLLARE E PULIRE, REGOLARE, LUBRIFICARE O SOSTITUIRE SE NECESSARIO. Fluido freni DOT 4 Fluido sintetico freni. SAE J 1703; FMVSS 116; ISO 4925; CUNA NC
956 DOT4
C: PULIRE, R: SOSTITUIRE, A: REGOLARE, L: LUBRIFICARE
Grasso Lubrificante Grasso di colore giallo marrone a base di litio ISO L-X-BCHA 3 - DIN 51 825 K3K -20
e a fibra media, adatto a svariati impieghi.

Grasso Spray idorepellente Grasso spray calcico filante idrorepellente. Grasso bianco spray a base di sapone
complesso di calcio NLGI 2; ISO-L-XBCIB2

99 100