Sei sulla pagina 1di 11

Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"

One World
Livello Base

Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL


LAVORO" Livello Base
One World

1
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

INTRODUZIONE

Il tema di oggi è: Il ritorno a scuola e al lavoro

-----------------------------------------------------------------

Nelle nostre schede del lessico parleremo del:

1. Sistema scolastico italiano: come è organizzato e i vari tipi di scuola.

2. Lavoro: impareremo i nomi dei vari mestieri o delle professioni.

Oltre a ciò troverete i significati delle parole che Veronica ha utilizzato durante la sua
video lezione.

Vi auguriamo un buono studio!

2
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

SCHEDA 1

Il sistema scolastico italiano: com'è organizzato

--------------------------------------------------------------------

In Italia

1. I bimbi piccoli, fino ai 3 anni, vanno

- all'asilo nido

2. I bambini dai 3 ai 6 anni vanno

- alla scuola materna o scuola d'infanzia

Queste due scuole non sono obbligatorie.

Poi inizia la scuola obbligatoria:

1. La scuola elementare o primaria (della durata di 5 anni), per gli alunni dai 6 agli
11 anni.

2. La scuola media o secondaria di primo grado (della durata di 3 anni) per gli
alunni dagli 11 ai 14 anni.

3. La scuola superiore o secondaria di secondo grado (di solito dura 5 anni) per
gli studenti dai 14 ai 19 anni.

In Italia la scuola dell'obbligo dura fino ai 16 anni di età.

I programmi didattici delle scuole elementari e delle scuole medie sono uguali per tutti.

Ma alle scuole superiori ci sono diversi indirizzi.

Per esempio il liceo può essere:

classico
scientifico
linguistico
artistico
ecc…

3
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

Oppure ci sono diversi istituti tecnici e scuole professionali con diversi indirizzi e
nomi lunghissimi, in cui si studiano materie tecniche e varie professioni.

Dopo 13 anni di scuola, si può andare all'università e si sceglie la facoltà di proprio


interesse.

Per esempio:

1. Medicina
2. Farmacia
3. Ingegneria
4. Architettura
5. Lettere
6. Lingue
7. Matematica
8. Economia
9. Giurisprudenza
10. Scienze Politiche
11. Biologia
12. Psicologia

O altre facoltà.

Ricordate che ci sono diversi termini per indicare le persone che studiano o che
imparano una qualsiasi materia o disciplina:

1. Gli alunni: chi sono? Sono i bambini e i ragazzini che frequentano le scuole
elementari e le scuole medie.

2. Gli studenti: sono i ragazzi che frequentano le scuole superiori e l'università.

3. Gli allievi: questo termine generico si riferisce a persone di qualunque età che
imparano una qualunque disciplina. Possono essere anche alunni o studenti, ma
anche persone adulte o giovani che frequentano un'attività sportiva o artistica, un
corso di lingue, di cucina o di qualsiasi altra cosa.

4
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

SCHEDA 2

I tipi di scuola

--------------------

1. Le scuole pubbliche: sono finanziate dallo Stato, gli allievi pagano le tasse
scolastiche e comprano i libri.

2. Le scuole private: sono finanziate dagli allievi o dai genitori degli allievi.

3. Le scuole paritarie: sono finanziate in parte dallo Stato e in parte dagli allievi o
dai genitori degli allievi.

5
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

SCHEDA 3

Il lavoro: le professioni che terminano in "o"

---------------------------------------------------------------

Vediamo alcuni esempi:

1. L'impiegato/a: lavora in ufficio

2. L'operaio/a: fa lavori manuali

3. Il/la commesso/a: lavora in negozio come dipendente

4. Il/la maestro/a: lavora a scuola con i bambini fino a 11 anni

Questi sono esempi di mestieri o professioni che finiscono in "o" con il femminile in
"a".

Se iniziano con una vocale, ricordate che l'articolo è sempre l' sia al maschile sia al
femminile, se invece iniziano con una consonante, di solito l'articolo è "il" al maschile o
"la" al femminile.

Abbiamo però alcune eccezioni, come:

1. Il medico: può essere un uomo o una donna che lavora in ospedale, in clinica o
in ambulatorio.

2. L'avvocato: può essere un uomo o una donna, che lavora in tribunale o in ufficio.

3. L'architetto: può essere un uomo o una donna, che lavora in uno studio, in
ufficio o in cantiere.

In questi 3 casi, anche se si tratta di una donna, i nomi restano al maschile e


mantengono lo stesso articolo.

Per esempio:

non si dice "La medica", anche se è una donna, è sempre un medico!

6
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

Al massimo, possiamo dire "la dottoressa", ma in realtà questa è una parola molto
generica, perché "dottore" o "dottoressa" sono persone laureate non necessariamente
in medicina. Solo che a volte diciamo "vado dal dottore o dalla dottoressa" ma
intendiamo dal medico!

Nel caso di un avvocato è possibile dire l'avvocatessa, specialmente se si parla di un


avvocato donna, per specificare che è una signora e non un signore!

Ma una donna avvocato, di solito si presenta con il nome maschile e dice sono
Avvocato.

7
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

SCHEDA 4

Mestieri e professioni che finiscono in "e"

------------------------------------------------------------

Vediamo alcuni esempi:

1. Il/la cameriere/a: lavora al ristorante o al bar.

2. L'infermiere/a: lavora in ospedale, in clinica o in ambulatorio e aiuta il medico.

3. Il parrucchiere/la parrucchiera: lavora nel salone di bellezza e cura i nostri


capelli.

4. L'attore/attrice: lavora in televisione, al cinema o a teatro.

5. L'allenatore/trice: lavora in palestra o nel campo sportivo.

6. Il/la professore/essa: lavora alla scuola media o superiore oppure all'università.

7. Lo/la studente/essa: studia alla scuola superiore o all'università.

Le professioni che terminano in "e" al maschile di solito al femminile cambiano in "a"


(come nei primi 3 esempi) oppure in "trice" (esempi 4 e 5) o in "essa" (esempi 6 e 7).

Vediamo però alcune eccezioni di mestieri che terminano in "e":

1. L'insegnante: stessa parola, stesso articolo determinativo. Con l'articolo


indeterminativo però si differenzia dall'apostrofo, ma la pronuncia è uguale!

Un/Un'insegnante

Ricordate che l'insegnante può lavorare in qualunque tipo di scuola o di


istituzione. È un termine generico.

Veronica per esempio, è un'insegnante (con l'apostrofo).

2. L'ingegnere: anche in questo caso abbiamo la stessa parola, al maschile e al


femminile, e lo stesso articolo determinativo: di solito non diciamo "l'ingegnera".

L'ingegnere lavora in ufficio, nel suo studio, in laboratorio o in cantiere.

8
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base
-
-

3. Il/la negoziante: qui abbiamo la stessa parola al maschile e al femminile ma con


diverso articolo.

Il negoziante lavora in negozio e di solito è il proprietario.

9
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

SCHEDA 5

Mestieri o professioni che terminano in "ista"

----------------------------------------------------------------

Vediamo alcuni esempi:

1. Il/la giornalista: scrive sul giornale o lavora in radio o in televisione.

2. Il/la farmacista: lavora in farmacia.

3. Il/la musicista: lavora sul palcoscenico e canta o suona.

4. Il/la dentista: lavora nel suo studio e cura i denti dei suoi pazienti.

In questi primi 4 casi abbiamo la stessa parola con articoli diversi: M/F e sono mestieri
che fanno gli uomini e le donne.

Poi abbiamo:

5. L'artista: crea opere d'arte: può essere un pittore/ice, uno scultore/ice, uno
scrittore/ice, un musicista, uno scultore/ice, un attore/ice ecc…

In questo caso abbiamo la stessa parola e lo stesso articolo perché inizia con una
vocale.

Di questa categoria abbiamo anche:

6. Il camionista: guida il camion.

7. L'estetista: lavora nel centro estetico e fa trattamenti di bellezza.

Queste ultime due professioni sono solitamente usate la prima al maschile e la


seconda al femminile, perché di solito il camionista è un uomo e l'estetista è una
donna, ma ci possono essere delle eccezioni.

10
Lessico "RITORNO A SCUOLA E AL LAVORO"
One World
Livello Base

SCHEDA 6

Parole citate ma non spiegate nelle video lezioni

---------------------------------------------------------------------

1. Il Titolare

È il "capo" di un'azienda. Viene chiamato anche datore di lavoro perché è la


persona che dà il lavoro. Infatti, solitamente ha più persone che lavorano per lui.

Per esempio il titolare di Veronica è il direttore della scuola One World.

2. Il dipendente

È una persona che l'azienda assume, cioè prende a lavorare, per un periodo più
o meno lungo. Ha un contratto e uno stipendio, ossia una paga mensile.

Per esempio, Veronica è una dipendente della scuola One World.

3. Il libero professionista

È una persona che non è stata assunta da un'azienda, ma lavora per se stessa,
in altre parole è il capo di se stesso.

Per esempio, un dentista cha ha uno studio privato è un libero professionista.

4. La specializzazione

È un corso di due anni che si frequenta dopo la laurea breve (tre anni). Si chiama
cosi perché permette agli studenti di specializzarsi nel loro indirizzo di studi.

5. Il master

È un corso post laurea. Dura meno della specializzazione e chi lo frequenta oltre
a studiare fa anche molta pratica.

Per esempio chi frequenta un master in giornalismo farà pratica nella redazione
di un giornale o in TV.

6. Il dottorato

È un corso universitario successivo alla laurea in cui ci si dedica alla ricerca


scientifica.

11