Sei sulla pagina 1di 8

Appunti – Internet

Che cosa è Internet??


La rete delle reti
Variamente definita, Internet è sostanzialmente la "rete delle reti", cioè un insieme di reti di
computer sparse in tutto il mondo e collegate tra loro, a cui possono accedere migliaia di utenti per
scambiare tra loro informazioni binarie di vario tipo a definizione.
Tecnicamente la definizione più corretta di Internet è forse quella di una federazione o un
insieme di reti in grado di comunicare utilizzando il set di protocolli TCP/IP.

Forse il modo più semplice per spiegare il funzionamento di Internet è quello di seguire passo
passo una comunicazione, cioè il passaggio di un’informazione da un computer di origine (o
client) ad un computer di destinazione (server).
Va infatti notato che, anche se un computer può comunicare con diversi altri in rapida successione,
di fatto questa comunicazione avviene sempre tra due computer (client/server) di cui il client è
l’emittente del messaggio e il server è il suo ricevente, o computer remoto.

Va allora chiarito che in Internet due computer connessi possono comunicare tra loro solo
utilizzando lo stesso protocollo, intendendo per protocollo l’insieme delle regole che ne permettono
la comunicazione: si tratta in pratica di un insieme di convenzioni che definiscono un linguaggio
comune, il quale a sua volta rende possibile la comunicazione fra computer dotati di sistemi
operativi diversi.

Provider
Seguendo lo schema con cui ci siamo proposti di illustrare il funzionamento di Internet, dal nostro
computer chiediamo via telefono (e modem) ad un provider di connetterci alla rete Internet. È
abbastanza evidente che, per evitare bollette telefoniche con cifre astronomiche, conviene che il
telefono del provider sia dentro la rete urbana, o comunque che in essa abbia un nodo di
collegamento.

Protocollo
In Internet due computer connessi possono comunicare tra loro solo utilizzando lo stesso protocollo,
intendendo per protocollo l’insieme delle regole che ne permettono la comunicazione: si tratta in
pratica di un insieme di convenzioni che definiscono un linguaggio comune, il quale a sua volta
rende possibile la comunicazione fra computer dotati di sistemi operativi diversi.

Nella rete Internet incontreremo almeno due tipi di indirizzi:


• gli E-mail, cioè gli indirizzi per la posta elettronica;
• gli Url, cioè un indirizzo che si usa per gli altri protocolli di comunicazione gestiti da un browser,
cioè da un programma di gestione di servizi Internet.

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 1 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet
L’Url permette di arrivare con sicurezza al server, cioè al computer remoto presso cui l’oggetto da
noi cercato si trova. A questo punto servono naturalmente le informazioni normali per cercare un
oggetto nel computer di un utente, cioè la directory, le eventuali sottodirectory e il file che lo
contiene.
Il messaggio di posta elettronica finisce in una casella all’interno del server del provider dove
risiede l’indirizzo di destinazione. Il messaggio rimarrà nel server finché l’utente non si collegherà
alla rete e scaricherà nel proprio computer tutti i messaggi arrivati alla sua mailbox (cassetta delle
lettere). Se l’utente è collegato, potrebbe aver attivato un programma che ad intervalli regolari
controlla l’arrivo di nuova posta segnalando con un avviso sonoro eventuali nuovi messaggi
arrivati.

Il browser
Internet fornisce una serie di servizi, ciascuno dei quali fino a non molto tempo fa, e in parte ancora
adesso, ha bisogno di un suo specifico protocollo e di un suo particolare programma di esecuzione.
Oggi tutti questi servizi sono gestiti da un unico programma, detto browser, dal verbo inglese to
browse, cioè sfogliare (in realtà lo si dovrebbe tradurre in italiano con il termine navigatore): il
browser è quindi il programma cliente inizialmente sviluppato per poter visualizzare le pagine Web,
ed esteso poi anche agli altri servizi Internet.
Attualmente i browser più conosciuti sono due, entrambi scaricabili direttamente dalla rete.
Netscape Navigator in concorrenza con il gigante mondiale dell’informatica, cioè la Microsoft di
Bill Gates e Microsoft Internet Explorer, prodotto dalla Microsoft.

La posta elettronica (E-mail)


La posta elettronica o Electronic Mail è stata definita dagli informatici la killer application di
Internet, tanto il suo uso è prevalente e diffuso, anche se oggi ha un grosso concorrente nel www.
I vantaggi dell’E-mail rispetto alla posta normale sono:

• la velocità che rende la trasmissione della comunicazione quasi immediata, cioè


praticamente, come si dice, in tempo reale. È stato calcolato che rispetto ai 20 minuti medi
di una telefonata e ai 30 minuti di una lettera, per scrivere e mandare una E-mail sono
sufficienti meno di 5 minuti e ha un costo molto basso, non solo rispetto alla posta normale
ma anche rispetto alla comunicazione via fax;
• la comunicazione asincrona, cioè non richiede la contemporanea presenza della persona che
manda il messaggio e di chi lo riceve, come invece succede per il telefono (a meno che non
si usi la segreteria telefonica);
• abitua ad un linguaggio sintetico che sembra collocarsi ad un livello intermedio tra la
comunicazione verbale e quella scritta;
• permette la sosta in punti intermedi della rete in caso di problemi temporanei per
raggiungere la destinazione.

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 2 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet
L’indirizzo E-mail
È evidente che anche per mandare una E-mail ad una persona bisogna conoscerne l’indirizzo a cui
si può raggiungerlo sulla rete Internet, cioè il suo E-mail address (o indirizzo di posta elettronica).
Esempio: Armando@tin.it
Questo E-mail è composto dai seguenti elementi: nome utente - dominio
Cominciamo dall’elemento più a destra, cioè il dominio (raggruppamenti di sistemi collegati in
rete), che individua la categoria del dominio (negli Usa) o la nazione (nel resto del mondo): nel
nostro caso il dominio tin.it significa che l’utente è collegato alla rete in Italia e il nome TIN indica
il provider presso il cui sito l’utente ha l’accesso ad Internet. Il simbolo @ (chiocciola) sta per
l’inglese "at", cioè "presso".
Il nome ARMANDO evidentemente indica il nome (o lo pseudonimo) dell’utente a cui si vuole
fare arrivare il nostro messaggio.

FTP (Trasferire File)


Quando invece che mandare o ricevere messaggi si vuol mandare o ricevere interi file, Internet offre
uno strumento che si avvale di un protocollo chiamato FTP (File Transfer Protocol, protocollo per il
trasferimento di file). Il protocollo FTP funziona con il sistema client-server, cioè con un computer
server in grado di fornire risorse ad altri computer detti client.
Per accedere ad un sito FTP basta conoscere il suo indirizzo (IP). Esiste un grande numero di
biblioteche che contengono archivi, cioè raccolte di file trasferibili.
Si tratta in genere di programmi che vengono offerti in due modi principali:

• shareware cioè utilizzabili solo per un certo periodo, dopo il quale dovrebbero essere
acquistati;
• freeware, sono programmi liberamente disponibili gratis.

Ricercare nella rete


Internet presenta il problema tipico di qualsiasi sistema che contenga troppe informazioni, cioè il
problema di trovarle quando ci servono. Ormai cresciuta la rete ogni oltre limite controllabile, non
esiste un indice completo dei siti di Internet e del loro contenuto. Questo pone il problema di come
cercare su Internet quello che ci serve.
Oggi la ricerca in Internet si fa principalmente attraverso i cosiddetti motori di ricerca che sono dei
grossi database che si muovono all’interno delle pagine del World Wide Web (www) per catalogare
le informazioni secondo il metodo di ricerca proprio dei database.
Spesso la ricerca si fa per parole chiave e condizioni altre equivalenti, per trovare o eliminare
corrispondenze.

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 3 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet
I virus in Internet
I virus altro non sono che semplici e a volte banali programmi che sfruttano errori e
malfunzionamenti dei programmi usati sul vostro computer, fanno eseguire operazioni più o meno
dannose non desiderate. Difendersi dai virus è una impresa più o meno difficile a seconda del
sistema operativo usato. I programmi chiamati "antivirus" offrono una limitata garanzia, visto che
evidenziano il virus una volta che questo è già entrato nel sistema e tenta di compiere danni.
Con la rapida evoluzione del software in Internet, gli antivirus tendono ad invecchiare molto presto
e ad essere inefficaci con i virus particolarmente recenti. Pericoloso possono essere anche alcune
pagine web, specialmente se contenenti chiamate particolari e visualizzate con browser che non
filtrano i comandi da eseguire nel sistema.
Per difendersi conviene controllare sempre eventuali programmi provenienti da fonte insicura. I
grossi archivi di software in Internet sono controllati, ma non lo sono invece i piccoli archivi di
competenza di gente comune.
Non esistono virus che si propagano nei messaggi di posta elettronica, salvo messaggi contenenti
programmi eseguibili (che però è sempre l’utente ad estrarre od attivare) o documenti contenenti
sequenze di comandi (macro) eseguiti automaticamente (specialmente documenti MS Word).
I messaggi di posta che chiedono di essere diffusi a tutte le persone o mailing list conosciuti sono da
ignorare completamente a prescindere dal contenuto, nella gran parte dei casi si tratta di messaggi in
circolazione da tempo e ormai inutili da diffondere. Generalmente creano soltanto spreco di risorse.

HTTP = è l'acronimo di HyperText Transfer Protocol (protocollo di trasferimento di un


ipertesto). Usato come principale sistema per la trasmissione di informazioni sul web. L'HTTP
funziona su un meccanismo richiesta/risposta (client/server): il Client esegue una richiesta ed il
server restituisce la risposta. Nell'uso comune il client corrisponde al browser ed il server al sito
web. Vi sono quindi due tipi di messaggi HTTP: messaggi richiesta e messaggi risposta.

Uniform Resource Locator o URL è una sequenza di caratteri che identifica univocamente
l'indirizzo di una risorsa in Internet, come un documento o un'immagine. Ad ogni URL è associato
uno e un solo indirizzo IP. L'indirizzo IP è il numero che identifica una pagina, file, programma o
altra risorsa in Internet, e l'URL è l'equivalente nome testuale, più parlante.

Cookie = (letteralmente "biscottini") sono particolari informazioni trasmesse nell'intestazione


HTTP. I cookie sono inviati dal sito web e memorizzati sul computer, anche sottoforma di file di
testo. Sono quindi re-inviati al sito web al momento delle visite successive. Le informazioni
all'interno dei cookie sono spesso codificate e non comprensibili.

In informatica, la cache (dal termine francese caché che significa nascosto) è un insieme di dati
che viene memorizzato in una posizione temporanea, dalla quale possa essere recuperato
velocemente su richiesta. Le parole chiave sono "temporanea" e "velocemente": in pratica, questo
significa che non c'è nessuna certezza che i dati si trovino nella cache, ma che convenga comunque
fare un tentativo per verificarne l'eventuale esistenza. L'origine del nome deriva appunto dal fatto
che la memoria cache ed il suo utilizzo è trasparente al programmatore. Per cui sta "nascosta" allo
stesso.

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 4 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet
Rispondi = Risponde al mittente;
Rispondi a tutti = Risponde al
mittente ed agli indirizzi in CC;
Inoltra = Inoltra il messaggio corrente
a nuovi destinatari.

Associazione dei pulsanti

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 5 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet

Allega = serve per allegare qualsiasi tipo


Invia il messaggio o lo di file al messaggio;
colloca nella cartella posta Priorità = serve per attribuire la Priorità
in uscita al messaggio.

A: = Campo che ospita l’indirizzo del


destinatario;
Cc: = Campo che ospita l’indirizzo in
Carbon Copy (per conoscenza);
Ccn: = Campo che ospita l’indirizzo per
conoscenza nascosto.

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 6 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet
I comandi contenuti nel Menù di comando “Messaggio”

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 7 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore
Appunti – Internet

I comandi contenuti nel Menù di comando “Strumenti”

Autore: Preziosi Felice Revisione: Agosto 2009 Pagina 8 di 8

Questo documento è protetto dalle vigenti leggi sul diritto d’autore. Ne è vietato l’utilizzo e/o il plagio se non
autorizzati dall’autore