Sei sulla pagina 1di 31

16/5/74

Laura Pausini
La notte se ne va e siamo ancora qui
Un po' disfatti ma randagi e liberi
Con l'anima che sta in equilibrio sopra il mondo
La macchina che va, e inarrestabili
Noi sopra la città, ribelli e zingari
Cercando verità ed un'emozione che ci dia
Tutta l'energia per non fermarsi e accelerare

È un mondo che si muove ma non sa bene dove


È fatta come me, e la mia generazione
Ed ha le sue parole, per raccontarsi il cuore
Messaggi in codice scritti sopra i muri di città

E ci si incontra poi per strada e dentro i bar


Per stare tra di noi sentirci liberi
Da questa realtà, che non sa più comprendere
Nemmeno la metà, di tutto quello che hai nel cuore

E un mondo che si muove in ogni direzione


È fatta come me, è la mia generazione
Ed ha sempre una canzone per scogliere il dolore
Messaggi in codice dedicati in una notte di città

Gli stessi occhi, lo stesso cuore


Di una generazione fatta come me
La stessa pioggia, lo stesso sole
Tu sai che un'altra come questa no, non c'è
È un'onda di marea, che spezza gli argini
E cerca una risposta dentro se
E basta quest'idea per riconoscersi
Da un gesto e da uno sguardo che
Da solo parla già di noi, la stessa rabbia
Lo stesso amore di una generazione
Fatta come me gli stessi sogni
Stesso dolore, perché sai un'altra
Come questa no, non c'è
Gli stessi occhi, lo stesso cuore
Di una generazione fatta come me
La stessa pioggia, lo stesso sole
Tu sai un'altra come questa no, non c'è

24.000 Baci
Adriano Celentano
Amami, ti voglio bene
Con 24 mila baci oggi saprei perché l'amore
Vuole ogn'istante mille baci, mille carezze vuole all'ora
Con 24 mila baci, felici corrono le ore
D'un giorno splendido perché ogni secondo bacio te
Niente bugie meravigliose, frasi d'amore appassionate
Ma solo baci che do a te, ie, ie, ie, ie, ie, ie, ie
Con 24 mila baci, così frenetico è l'amore
In questo giorno di follia ogni minuto è tutto mio
Niente bugie meravigliose, frasi d'amore appassionate
Ma solo baci che do a te, ie, ie, ie, ie, ie, ie, ie
Con 24 mila baci, così frenetico è l'amore
In questo giorno di follia ogni minuto è tutto mio
Con 24 mila baci, felici corrono le ore
D'un giorno splendido perché
Con 24 mila baci tu m'hai portato alla follia
Con 24 mila baci ogni secondo è tutto mio
Con 24 mila baci ogni secondo bacio te

Accarezzami Amore
Iva Zanicchi
Non parlare più,
accarezzami,
resta ancora qui,
accarezzami.

Stringi forte le mie mani


e dimmi che mi ami,
anche se non è la verità.

Non parlare più,


accarezzami,
io senza di te
non so vivere.

Quando tu
mi sei vicino,
ho vicino il mondo;
accarezzami amore,
amore mio.

Non parlare più,


accarezzami,
io senza di te
non so vivere.

Quando tu
mi sei vicino,
ho vicino il mondo;
accarezzami amore,
amore mio.

Adesso tu
Eros Ramazzotti
Nato ai bordi di periferia
Dove i tram non vanno avanti più
Dove l'aria è popolare
È più facile sognare
Che guardare in faccia la realtà
Quanta gente giovane va via
A cercare più di quel che ha
Forse perché i pugni presi
A nessuno li ha mai resi
E dentro fanno male ancor di più
Ed ho imparato che nella vita
Nessuno mai ci da di più
Ma quanto fiato quanta salita
Andare avanti senza voltarsi mai
E ci sei adesso tu
A dare un senso ai giorni miei
Va tutto bene dal momento che ci sei
Adesso tu
Ma non dimentico
Tutti gli amici miei
Che sono ancora là
E ci si trova sempre più soli
A questa età non sai, non sai
Ma quante corse, ma quanti voli
Andare avanti senza arrivare mai
E ci sei adesso tu
Al centro dei pensieri miei
La parte interna dei respiri tu sarai
La volontà
Che non si limita
Tu che per me sei già
Una rivincita
Adesso sai chi è
Quell'uomo che c'è in me
Nato ai bordi di periferia
Dove non ci torno quasi più
Resta il vento che ho lasciato
Come un treno già passato
Oggi che mi sei accanto
Oggi che ci sei soltanto
Oggi che ci sei
Adesso tu

Allora Si
Jimmy Fontana
No
Non vorrei altro
Nient'altro da te
Se
Se solamente
Davanti a Dio
Tu mi giurassi eterna fedeltà
Allora si, allora si
Allora si che io starei con te
Solo così, solo così
Potrei restare sempre insieme a te
Perché ti amo
Ti amo tanto
Ed io non voglio rinunciare a te
Tu sei la sola
Tu sei la sola
La sola al mondo che vorrei per me
Sai
Io starei meglio
Quel giorno che
Qui
Davanti a me
E davanti a Dio
Tu mi giurassi eterna fedeltà
Allora si, allora si
Allora si che io starei con te
Solo così, solo così
Potrei restare sempre insieme a te
Perché ti amo
Ti amo tanto
Ed io non voglio rinunciare a te
Tu sei la sola
Tu sei la sola
La sola al mondo che vorrei per me
Tu mi giurassi eterna fedeltà
Allora si, allora si
Allora si che io starei con te
Solo così, solo così
Potrei restare sempre insieme a te
Perché ti amo
Ti amo tanto
Ed io non voglio rinunciare a te
Tu sei la sola
Tu sei la sola
La sola al mondo che vorrei per me
Ti vorrei per me
Ti vorrei per me

Amore caro amore bello


Bruno Lauzi
Sincera
Come l'acqua di un fiume di sera,
Trasparente eppur sembri nera
Amore caro,
Amore bello
Non ti voglio più.

Ho visto
Cattedrali di luce nel cuore,
Troppo sole può fare morire
Amore caro,
Amore bello
Non ti voglio più.

Un uomo, ma chi è,
Non dire che assomiglia a me,
Le mani non le ha
Oppure sì
E poi cos'ha.

Io muoio,
Io se lascio te
Son solo
Ma insieme a te
Io vedo che un fantasma c'è.
Ma cosa accade
Tu non parli e non piangi stasera
Come un bimbo mi guardi severa,
Io soffro tanto,
Tanto ma tanto, non ci credi tu.
Eppure forse hai ragione,
Che strano
Questa sera mi sento arlecchino,
Rido e ballo e ti prendo per mano
Amore caro, amore bello, amore mio.

Amore caro, amore bello, amore mio!


Amore caro, amore bello, amore mio!

Anche se non mi vuoi


Laura Pausini
Non rinuciamo a stare soli mai
Per parlare fra noi di noi
È un mese ormai che non mi abbracci più
Anche questo però sei tu
Perché, perché
Vuoi rovinare tutto così?
Con te, solo con te
Respiro fino in fondo
Amore, non mi arrendo
Anche se non mi vuoi
Tu non mi perderai
So perdonarti le cose che non mi dai
Io credo in noi
Anche se non mi vuoi
Cos'è che ti allontana via da me?
E la tua gelosia dov'è?
Le tue bugie non le sopporto più
Anche questo però sei tu
Perchè, perchè
Vuoi cancellare tutto così?
Per te, solo per te
Amore non mi arrendo
Anche se non mi vuoi
Ti rinnamorerai
So perdonarti le cose che non mi fai
Io credo in noi
È un momento presto passerà
E lo sento cambierà
So che puoi darmi
Brividi che non mi dai
Io credo in noi
Anche se non mi vuoi

Arrivederci Roma
Renato Rascel
T'invidio, turista
che arrivi, t'imbevi
de Fori e de scavi,
poi tutto d'un colpo
te trovi Fontana de
Trevi tutta pe' te!
Ce sta 'na leggenda
romana legata a
'sta vecchia fontana
per cui se ce butti un
sordino costringi il
destino a fatte tornà
E mentre er . sordo bacia er
fontanone la tua
canzone in fondo e'
questa qua!
Arrivederci, Roma...
good bye...
au revoir...
Si ritrova a pranzo a
Squarciarelli
fettuccine e vino dei
Castelli come ai tempi
belli che
Pinelli immortalò!
Arrivederci Roma...
good bye...
au revoir...
Si rivede a spasso in
carrozzella e ripensa a
quella "ciumachella"
ch'era tanto bella e
che gli ha detto
sempre "no!"
Stasera la vecchia
fontana racconta alla
solita luna la storia
vicina e lontana di
quella inglesina col
naso all'insù
Io proprio qui
l'ho incontrata e qui,
proprio qui l'ho
baciata. Lei qui con la
voce smarrita m'ha
detto: "E' finita,
ritorno lassù!"
Ma prima di partire
l'inglesina butto' la
monetina e sussurrò:
Arrivederci Roma...
good bye...
au revoir...
Voglio ritornar a via
Margutta, voglio
rivedere la soffitta
dove m'hai tenuta
stretta stretta in
braccio a te!
Arrivederci Roma...
Non so scordarti più
Porto in Inghilterra i
tuoi tramonti, porto a
Londra Trinità dei Monti
porto nel mio cuore i
giuramenti e
gli "I love you!"
Mentre l'inglesina s'allontana
un ragazzinetto s'avvicina
va nella fontana pesca er soldo e se ne va!

Arrogante
Irama
Ehi, ehi, ehi
Irama
Sono stato troppo crudo
Come un taglio con il sale
Ma la voglia che ho di prenderti
E di farti mia non mi fa ragionare
E mi hai detto, "Con me hai chiuso"
Sono stanco di aspettare
Ma se la bocca è fatta per tradire, il cuore per restare
E sono un arrogante
E non mi importa se non sei più dalla mia parte
Non è importante
E sono un arrogante
Tutte le volte che eri qui e ti ho messo da parte
Non è importante
Balla lentamente, oh, eoh
Senza dire niente, oh, eoh
Con la faccia al sole
La tua pelle che sa di sale, oh, eoh
Fallo lentamente, oh, eoh
Come fossimo io il giorno, tu la notte
Tu viso pulito, il mio pieno di botte
Io e te
Come un cabaret
Sembri un cabaret e tu
Sembra quasi che non vuoi scherzare
Io sopra di te, uh
Tu sopra di me, tu
Calma, calma
Ehi, come Mona Lisa, ma con la mia camicia
Mi ricordo la tua amica, sembra una calamita
Ora allaccia la cintura che entriamo nella mia vita
Ti riporto a casa dopo che ti ho servita
Dai vieni più vicino, si muove quel bacino
La mano tra i capelli, sì, ancora ancora
Dai vieni più vicino, sul collo il tuo respiro
La mano tra i capelli, ma l'altra dove va?
E lo so, la bocca è per tradire
Ma il cuore no, yo yo
E sono un arrogante
E non mi importa se non sei più dalla mia parte
Non è importante
E sono un arrogante
Tutte le volte che eri qui e ti ho messo da parte
Non è importante
Balla lentamente, oh, eoh
Senza dire niente, oh, eoh
Con la faccia al sole
La tua pelle che sa di sale, oh, eoh
Fallo lentamente, oh, eoh
Come fossimo io il giorno, tu la notte
Tu viso pulito, il mio pieno di botte
Io e te
Ma l'hai capito pure te?
Questo è importante
E sono un arrogante
E non mi importa se non sei più dalla mia parte
Non è importante
E sono un arrogante
Tutte le volte che eri qui e ti ho messo da parte
Non è importante
Balla lentamente, oh, eoh
Senza dire niente, oh, eoh
Con la faccia al sole
La tua pelle che sa di sale, oh, eoh
Fallo lentamente, oh, eoh
Come fossimo io il giorno, tu la notte
Tu viso pulito, il mio pieno di botte
Io e te

Ascolta il tuo cuore


Laura Pausini
Ehi adesso come stai?
Tradita da una storia finita
E di fronte a te l'ennesima salita
Un po' ti senti sola
Nessuno che ti possa ascoltare
Che divida con te i tuoi guai
Mai, tu non mollare mai
Rimani come sei
Insegui il tuo destino
Perché tutto il dolore che hai dentro
Non potrà mai cancellare il tuo cammino
Allora scoprirai
Che la storia di ogni nostro minuto
Appartiene soltanto a noi
Ma se ancora resterai
Persa senza una ragione
In un mare di perché

Dentro te ascolta il tuo cuore


E nel silenzio troverai le parole
Chiudi gli occhi e poi tu lasciati andare
È difficile capire
Qual'è la cosa giusta da fare
Se ti batte nella testa un'emozione
L'orgoglio che ti piglia
Le notti in cui il rimorso ti sveglia
Per la paura di sbagilare
Ma se ti ritroverai
Senza stelle da seguire
Tu non rinunciare mai

Credi in te, ascolta il tuo cuore


Fai quel che dice anche se fa soffrire
Chiudi gli occhi e poi tu lasciati andare
Prova a volare oltre questo dolore
Non ti ingannerai se ascolti il tuo cuore
Apri le braccia quasi fino a toccare
Ogni mano, ogni speranza, ogni sogno che vuoi
Perché poi ti porterà fino al cuore di ognuno di noi
Ogni volta, che non sai cosa fare
Prova a volare dentro il pianeta del cuore
Dentro il pianeta del cuore

Azzurro
Adriano Celentano
Cerco l'estate tutto l'anno
E all'improvviso eccola qua
Lei è partita per le spiagge
E sono solo quassù in città
Sento fischiare sopra i tetti
Un aeroplano che se ne va
Azzurro
Il pomeriggio è troppo azzurro
E lungo per me
Mi accorgo
Di non avere più risorse
Senza di te
E allora
Io quasi quasi prendo il treno
E vengo, vengo da te
Il treno dei desideri
Nei miei pensieri all'incontrario va
Sembra quand'ero all'oratorio
Con tanto sole, tanti anni fa
Quelle domeniche da solo
In un cortile, a passeggiar
Ora mi annoio più di allora
Neanche un prete per chiacchierar
Azzurro
Il pomeriggio è troppo azzurro
E lungo per me
Mi accorgo
Di non avere più risorse
Senza di te
E allora
Io quasi quasi prendo il treno
E vengo, vengo da te
Il treno dei desideri
Nei miei pensieri all'incontrario va
Cerco un po' d'Africa in giardino
Tra l'oleandro e il baobab
Come facevo da bambino
Ma qui c'è gente, non si può più
Stanno innaffiando le tue rose
Non c'è il leone, chissà dov'è
Azzurro
Il pomeriggio è troppo azzurro
E lungo per me
Mi accorgo
Di non avere più risorse
Senza di te
E allora
Io quasi quasi prendo il treno
E vengo, vengo da te
Ma il treno dei desideri
Nei miei pensieri all'incontrario va
Azzurro
Il pomeriggio è troppo azzurro
E lungo per me
Mi accorgo
Di non avere più risorse

Canterò
Davide Tatriele
Canterò
E con gli angeli del cielo
Io Ti loderò
So che Tu mi ascolti
Mentre adoro Te
Innalzerò il Tuo nome
Non posso non amarti
Col cuore ringraziarti
Regni sulla terra
Re dei re, Figlio di Dio
Io sono Tuo

Sei un fuoco che consuma


La luce che ci guida
Il Tuo amore è libertà
Re dei re, Figlio di Dio
Per sempre io vivrò per Te

Canterò...

Non posso non amarti


Col cuore ringraziarti
Regni sulla terra
Re dei re, Figlio di Dio
Per sempre io vivrò per Te

Canterò...

Sì, sì, sì
E con gli angeli del cielo
Sì, sì, sì
So che Tu mi ascolti
Mentre adoro Te
Ti loderò

Canterò...

Cascare nei tuoi occhi


Ultimo
Ehi, vorrei conoscerti quando è mattina
Dirti la sera: "Ti prego, spegni la luce"
Vorrei svegliare con te il mio vicino
Per il casino e non dargli mai pace
Ma non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, mh
Vorrei lasciare sul tuo comodino
Un caffè caldo per ogni mattina
Vedere che ti svegli d'improvviso, poi
Chiudi gli occhi e fingi di dormire
E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, mh
Ma poi mi parli dei tuoi drammi
E dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre, quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema
Ed io che invece vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale
E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò
Oh, oh, oh
Naranana, nana, nana
Oh, oh, oh
Naranana, nana, nana
Vorrei spiegarti che fuggire non serve
Se nessun posto è abbastanza lontano
Se nessun posto è abbastanza lontano da te, eh
Vorrei parlarti ma non riesco mai a farlo
E rovinare tutto quello che è stato
Che a volte le parole sono un inganno
Sono i rimorsi di chi se n'è andato
E non è facile
Neanche difficile
Forse è impossibile
Sicuro instabile, mh, mh
Ma poi mi parli dei tuoi drammi
E dei tuoi genitori
Che sono assenti e non li vedi
Da anni migliori
E poi mi parli di tuo padre, quanto è stronzo a cena
Che quando parli non ti guarda e non pone il problema
Ed io che invece vorrei solo averti più vicino
Cascare nei tuoi occhi e poi vedere se cammino
Che sono grandi come i dubbi che mi fanno male
Ma sono belli come il sole dopo un temporale
E poi ti penserò
E poi ti penserò
E poi ti perderò
E poi ti perderò
Oh, oh, oh
Naranana, nana, nana
Oh, oh, oh
Naranana, nana, nana

Champagne
Peppino di Capri
Champagne
Per brindare a un incontro
Con te
Che già eri di un altro
Ricordi, c'era stato un invito?
"Stasera si va tutti a casa mia"
Così
Cominciava la festa
E già
Ti girava la testa
Per me
Non contavano gli altri
Seguivo con lo sguardo solo te
Se vuoi
Ti accompagno se vuoi
La scusa più banale
Per rimanere soli io e te
E poi gettare via i perché
Amarti come sei
La prima volta
L'ultima
Champagne
Per un dolce segreto
Per noi
Un amore proibito
Ormai
Resta solo un bicchiere
Ed un ricordo da gettare via
Lo so
Mi guardate, lo so
Mi sembra una pazzia
Brindare solo senza compagnia
Ma, ma io, io devo festeggiare
La fine di un amore
Cameriere, champagne

Non scordarti di me
Iva Zanicchi

Se stanotte sogni amore mio


ti raggiungerò nel sogno anch'io
e lassù nei giardini del sole
correremo io e te
su prati di menta e di viole
non scordarti di me
non scordarti di me
Se stanotte vegli amore mio
resterò con gli occhi aperti anch'io
se l'arsura il tuo canto disperde
l'acqua io sarò per te
un fiume vestito di neve
non scordarti di me
Se stanotte piangi amore mio
più vicino a te piangerò anch'io
ma nel pianto vedrai il mio sorriso
mentre asciugherò per te
il sangue che riga il tuo viso
non scordarti di me
non scordarti di me
non scordarti di me

Signore Vengo a Te
Morning Star Italy

Tu sei buono, Signor


Quando in me non c'è bontà
Tu sei amore, Signor
Tutto il mondo lo vedrà
Sei la luce, Signor
Anche nell'oscurità
La speranza Tu sei
Il perdono ho avuto in Te

Sei la pace, Signor


Quando la paura c'è
Sei la mia verità
Quando il dubbio è dentro me
Sei la gioia, Signor
Canterò soltanto a Te
Sei la vita, Gesù
In Te morte non c'è più

Oh Signore vengo a Te
Signore vengo a Te
E nelle braccia Tue
Riposo troverò
Non c'è nessuno come Te
Luce del mondo regnerai

Sei di più, sei di più


Chi potrà descrivere
Tu sei il Re, sei il Signor
Il creato loda Te
Tu sei qui, Tu sei qui
Il Tuo volto cercherò
Tu sei Dio, Tu sei Dio
La mia vita Ti darò

Io canterò
Soltanto a Te
Gesù, Gesù

Io canto
Laura Pausini
La nebbia che si posa la mattina
le pietre di un sentiero di collina
il falco che s'innalzerà
il primo raggio che verrà
la neve che si scioglierà
correndo al mare
l'impronta di una testa sul cuscino
i passi lenti e incerti di un bambino
lo sguardo di serenità
la mano che si tenderà
la gioia di chi aspetterà
per questo e quello che verrà

Io canto
le mani in tasca e canto
la voce in festa e canto
la banda in testa e canto
corro nel vento e Canto
la vita intera e canto
la primavera e canto

la mia preghiera e canto


per chi mi ascolterà
voglio cantare
sempre cantare

l'odore del caffe' nella cucina


la casa tutta piena di mattina
e l'ascensore che non va
l'amore per la mia città
la gente che sorriderà
lungo la strada
i rami che s'intrecciano nel cielo
un vecchio che cammina tutto solo
l'estate che poi passerà
il grano che maturerà
la mano che lo coglierà
per questo e quello che verrà

l'ultima sera e canto io


per chi mi ascolterà
voglio cantare
sempre cantare
cantare...

io canto
le mani in tasca e canto
la voce in festa e canto
la banda in testa e canto
la vita intera canto...
corro nel vento e canto
io canto
la vita intera e canto
io canto
per chi mi ascolterà

Tu sei un grande Dio


Morning Star Music
Tu sei un grande Dio
Tu sei un grande Dio
Tu sei grande lo so
Sì tu sei grande o Dio

Tu sei potente Dio


Grande e potente Dio
Sei potente lo so
Sì tu sei grande o Dio

Tu sei grande e potente


Sei potente lo so
Sì tu sei grande o Dio

Tu sei maestoso Dio


Santo e maestoso Dio
Maestoso tu sei
Sì tu sei santo Dio

Tu sei santo
Maestoso
Maestoso tu sei
Sì tu sei santo Dio

Tu sei il solo Dio


L'unico grande Dio
Tu sei grande lo so
Sì tu sei grande o Dio

Tu sei grande
E potente
Tu sei grande lo so
Sì tu sei grande o Dio

Tormento D'Amore
Charlotte Church, Agnaldo Rayol
Martirio tormento d'amore
Il delirio fa parte del cuore
Un pianto bagna la bocca
É tanta la voglia di ritrovarti

Dove sei, la fantasia


La nostalgia, la mia mania
I miei occhi turbati
Dal sole, dal vento
Il tuo viso sereno m'incanta
Che mancanza mi fai

Ti voglio aver sempre con me


Oggi ho sentito davvero che
Non posso piu viver cosi
Per me tu sei sempre
Il primo amore

Dove sei io sempre qui


Innamorata ancora si
Cantare per non morire
Illudermi per non soffrire
Parole, colore della vita
Sempre sempre per te
Dove sei io sempre qui
Innamorato ancora si
Cantare per non morire
Illudermi per non soffrire
Parole, colore della vita
Sempre sempre per te

Felice é sognare con te


Speranza é nata
Per questo che
Il cielo é coperto di stelle
Ti guardo, ti voglio
Ti amo
Felice é sognare con te
Speranza é nata
Per questo che
Il cielo é coperto di stelle
Ti guardo, ti voglio
Ti amo

In questa nostra casa nuova


Laura Pausini, Biagio Antonacci
È così bella l'armonia
In questa nostra casa nuova
Sembra poco ma è un miracolo
Questo giardino non confina
Divide solo noi dal mondo
Mentre tu bevi con le rondini
Io tra fiori freschi e viaggi io
Sono tornata sempre fortunatamente in tempo
Per renderti la luna che mi dai
Inconsapevole mi dai
Senza chiedere mi dai
Arriviamo dove vuoi

Hai qualcosa dentro di te


Che funziona, che funziona, che funziona
Hai qualcosa dentro di te
Che ripara quando tutto sembra fine

Ti dichiari sempre poco


Solo il tempo di una foto
E non ti sposti dalle regole
Io tra canzoni e viaggi io
Sono tornato sempre fortunatamente in tempo
Per renderti la voglia che mi dai
Ho preferito la tua vita
E riesco a farlo quasi mio
Questo tuo essere difficile

Non dimenticare, non dimenticare


Che la casa nasce per lasciare fuori il male
Casa nuova per tornare
Non dimenticare, non dimenticare
Che la casa nasce per ricominciare, yeah
Qualcosa dentro di te
Na na na na
Na na na na
Qualcosa dentro di te
Hai qualcosa dentro di te
Che ripara quando tutto sembra fine
È così bella l'armonia
In questa nostra casa nuova
In questa nostra casa nuova

Zingara - Iva Zanicchi


(albertelli - riccardi)

Prendi questa mano,


Zingara,
Dimmi pure che destino avrò
Parla del mio amore,
Io non ho paura
Perché
Lo so
Che ormai
Non m'appartiene.

Guarda nei miei occhi,


Zingara
Vedi l'oro dei capelli suoi.
Dimmi se ricambia
Parte del mio amore,
Devi dirlo
Questo
Tocca a te.

Ma se è scritto che
Lo perderò,
Come neve al sole
Si scioglierà
Un amore.

Prendi questa mano,


Zingara

(strumentale)

Ma se è scritto che
Lo perderò,
Come neve al sole
Si scioglierà
Un amore.

Prendi questa mano,


Zingara,
Leggi pure che destino avrò
Dimmi che mi ama,
Dammi la speranza,
Solo questo
Conta
Ormai per me.

I tuoi particolari
Ultimo
È da tempo che non sento più
La tua voce al mattino che grida "bu"
E mi faceva svegliare nervoso ma
Adesso invece mi sveglio e sento che
Mi mancan tutti quei tuoi particolari
Quando dicevi a me
"Sei sempre stanco perché tu non hai orari"
È da tempo che cucino e
Metto sempre un piatto in più per te
Sono rimasto quello chiuso in sé
Che quando piove ride per nascondere
Mi mancan tutti quei tuoi particolari
Quando dicevi a me
"Ti senti solo perché non sei come appari"
Oh, fa male dirtelo adesso
Ma non so più cosa sento
Se solamente Dio inventasse
Delle nuove parole potrei dirti che
Siamo soltanto bagagli
Viaggiamo in ordini sparsi
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole
Potrei scrivere per te nuove canzoni d'amore
E cantartele qui
È da tempo che cammino e
Sento sempre rumori dietro me
Poi mi giro pensando che ci sei te
E mi accorgo che oltre a me non so che c'è
Mi mancan tutti quei tuoi particolari
Quando dicevi a me
"Sei sempre stanco perché tu non hai orari"
Oh, fa male dirtelo adesso
Ma non so più cosa sento
Se solamente Dio inventasse
Delle nuove parole potrei dirti che
Siamo soltanto bagagli
Viaggiamo in ordini sparsi
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole
Potrei scrivere per te nuove canzoni d'amore
E cantartele qui
Fra i miei e i tuoi particolari
Potrei cantartele qui
Se solamente Dio inventasse
Delle nuove parole potrei dirti che
Siamo soltanto bagagli
Viaggiamo in ordini sparsi
Se solamente Dio inventasse delle nuove parole
Potrei scrivere per te nuove canzoni d'amore
E cantartele qui
Potrei cantartele qui

La tua passione
Ministero Sabaoth
Su quella via di dolore
Vivevi la Tua passione
Pieno d'amore, senza parlare eri lì
Tradito ed umiliato
Portavi il mio peccato
Disprezzato e abbandonato, Re dei re
Senza più forze, piegato sulle ginocchia, Gesù
Hai abbracciato la croce
Per darmi vita e rendermi libero ed io

Ti adorerò, Ti adorerò
Tutto me stesso ti darò
Ed il Tuo nome innalzerò

Santo, Santo
Hai aperto il cielo per me
Hai aperto il cielo per me

Anna dimmi sì
Laura Pausini
Anna non so
Se tu vuoi sentirmi
Ma non ti lascerò
E se nessuno può
Davvero capirti
Io non rinuncerò
Se dubiti di vivere
Raccoglierò le tue incertezze
Se piangi impari a ridere
Se ridi piangerò

Anna ci sarò fino a quando tu


Forza non avrai
Per cercare un giorno in più
Anna io lo so
Che vivere è così
E se tu non ce la fai tu sai che sono qui
Anna dimmi sì
E volerò
Alta come i gabbiani
E poi mi tufferò
Nel mare dei tuoi no
Dei tuoi occhi lontani
Non ti abbandonerò mai
Se dubiti, di vincere
Io ti darò le mie certezze
Se mangi impari a vivere se puoi non
Dirmi no

Anna ci sarò
Fino a quando tu
Non avrai la forza
Per cercare un giorno in più
Anna io non so se vuoi che sia così
Ma non mi arrenderò
Per questo dimmi sì
Anna ci sarò
Credici anche tu
Lotta dentro te e prova a amarti un pò di più
Anna dimmi sì
Che sai vivere anche tu
Per trovare un giorno in più
Se vuoi che sia così
Anna dimmi sì

Gente
Laura Pausini
Si sbaglia sai quasi continuamente
Sperando di non farsi mai troppo male
Ma quante volte si cade
La vita sai è un filo in equilibrio
E prima o poi ci ritroviamo distanti
Davanti a un bivio
Ed ogni giorno insieme per fare solo un metro in più
Ci vuole tutto il bene
che riusciremo a trovare in ognuno di noi
in ognuno di noi
Ma a volte poi basta un sorriso solo
A sciogliere in noi anche un inverno di gelo
E ripartire da zero, zero
Perché non se è un limite per nessuno
Che dentro se abbia un amore sincero
Solo un respiro
Non siamo angeli in volo venuti dal cielo
Ma gente comune che ama davvero
Gente che vuole un mondo più vero
La gente che incontri per strada in città
Prova e vedrai ci sarà sempre un modo
Dentro di noi per poi riprendere il volo
Verso il sereno
Non siamo angeli in volo venuti dal cielo
Ma gente comune che ama davvero
Gente che vuole un mondo più vero
La gente che insieme lo cambierà
Angeli in volo venuti dal cielo
Ma gente comune che ama davvero
Gente che vuole un mondo più vero
La gente che insieme lo cambierà
Insieme lo cambierà
Insieme ci riuscirà
Lavori lo cambierà
Gente che riuscirà
Insieme ci riuscirà
Gente che cambierà

In assenza di te
Laura Pausini
O come un albero nudo senza te
Senza foglie e radici ormai
Abbandonata così
Per rinascere mi servi qui
Non c'è una cosa che non ricordi noi
In questa casa perduta ormai
Mentre la neve va giù
È quasi natale e tu non ci sei più
E mi manchi amore mio
Tu mi manchi come quando cerco dio
E in assenza di te
Io ti vorrei per dirti che
Tu mi manchi amore mio
Il dolore è forte come un lungo addio
E l'assenza di te
È un vuoto dentro me
Perchè di noi
È rimasta l'anima
Ogni piega, ogni pagina
Se chiudo gli occhi sei qui
Che mi abbracci di nuovo così
E vedo noi stretti dentro noi
Legati per non slegarsi mai
In ogni lacrima tu sarai per non dimenticarti mai
E mi manchi amore mio
Così tanto che ogni giorno muoio anchi'io
Ho bisogno di te
Di averti qui per dirti che
Tu mi manchi amore mio
Il dolore è freddo come un lungo addio
E in assenza di te
Il vuoto è dentro me
Tu mi manchi amore mio
E mi manchi come quando cedo dio
Ho bisogno di te
Di averti qui per dirti che
E mi manchi amore mio
Così tanto che ogni giorno muoio anchi'io
E in assenza di te
Il vuoto è dentro me
Grido il bisogno di te
Perché non c'è più vita in me
Vivo in assenza, in assenza di te

Una storia che vale


Laura Pausini
Che cosa ha lei che io no ho
Che cosa ha più di me
Sto cercando una ragione, anche se alle volte sai non c'è
Ero qui, eri qui
Ma poi non è andata sai proprio così
E una vita sola non può bastare
Per dimenticare una storia che vale
Nei tuoi occhi che mi stanno a guardare, non dimenticare
È difficile per me imparare a vivere
Senza abbandonarmi al mio presente
Inaspettatamente senza te
Ero qui, eri qui
Parlarne adesso non ha più senso, o forse si
Perché una vita sola non può bastare
Per dimenticare quanto si può amare
Al tuo nome e alla tua voce pensare
Senza farmi male
E una vita sola non può bastare
Per dimenticare una storia che vale
Ogni minimo particolare, non dimenticare, non dimenticare
Eh, eh, eh
Ero qui
Che cosa ha lei che io non ho
Eri qui
Che cosa ha più di me
Sto cercando una ragione
Parlarne adesso non ha più senso o forse si
Perché una vita sola non può bastare
Per dimenticare come si può amare
Quanto sole che ci può attraversare
Senza farci male
E una vita sola non può bastare
Per dimenticare ogni particolare
Dei tuoi occhi che mi stanno a guardare
Non dimenticare, una storia che vale
Eh, eh, eh

Per vivere
Tutti i giorni, ricordando te,
io mi illudo che ritornerai.
Aspettavo il sole
e il sole qui, ma non sei
con me.

Il sole non mi scalda come te;


un po' di sole non mi basta più
per vivere.
(per vivere)
Nessuno mi sa dire dove sei,
nessuno mai una mano mi darà
per vivere.
(per vivere)
Il mondo, il mondo è vivo, ma per me,
che ho tanto freddo, ci vorresti tu,
per vivere,
se tu mi vuoi.

Mi perdo tra la gente, cerco te;


qualcuno mi saluta: non sei tu.
Mi sento tanto sola, dove sei?
Ascoltami! Torna a me!

(Per vivere)
(Per vivere)

Il mondo, il mondo è vivo, ma per me,


che ho tanto freddo, ci vorresti tu,
per vivere
se tu mi vuoi.

Mi perdo tra la gente, cerco te;


qualcuno mi saluta: non sei tu.
Mi sento tanto sola, dove sei?
Ascoltami! Torna a me!

Un po' di sole non mi basta più


per vivere...
per vivere.

Pensa
Fabrizio Moro
Ci sono stati uomini che hanno scritto pagine
Appunti di una vita dal valore inestimabile
Insostituibili perché hanno denunciato
il più corrotto dei sistemi troppo spesso ignorato
Uomini o angeli mandati sulla terra per combattere una guerra
di faide e di famiglie sparse come tante biglie
su un isola di sangue che fra tante meraviglie
fra limoni e fra conchiglie... massacra figli e figlie
di una generazione costretta a non guardare
a parlare a bassa voce a spegnere la luce
a commententare in pace ogni pallottola nell'aria
ogni cadavere in un fosso
Ci sono stati uomini che passo dopo passo
hanno lasciato un segno con coraggio e con impegno
con dedizione contro un'istituzione organizzata
cosa nostra... cosa vostra... cos'è vostro?
è nostra... la libertà di dire
che gli occhi sono fatti per guardare
La bocca per parlare le orecchie ascoltano...
Non solo musica non solo musica
La testa si gira e aggiusta la mira ragiona
A volte condanna a volte perdona
Semplicemente
Pensa prima di sparare
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare
Pensa che puoi decidere tu
Resta un attimo soltanto un attimo di più
Con la testa fra le mani
Ci sono stati uomini che sono morti giovani
Ma consapevoli che le loro idee
Sarebbero rimaste nei secoli come parole iperbole
Intatte e reali come piccoli miracoli
Idee di uguaglianza idee di educazione
Contro ogni uomo che eserciti oppressione
Contro ogni suo simile contro chi è più debole
Contro chi sotterra la coscienza nel cemento
Pensa prima di sparare
Pensa prima di dire e di giudicare prova a pensare
Pensa che puoi decidere tu
Resta un attimo soltanto un attimo di più
Con la testa fra le mani
Ci sono stati uomini che hanno continuato
Nonostante intorno fosse tutto bruciato
Perché in fondo questa vita non ha significato
Se hai paura di una bomba o di un fucile puntato
Gli uomini passano e passa una canzone
Ma nessuno potrà fermare mai la convinzione
Che la giustizia no... non è solo un'illusione
Pensa prima di sparare
Pensa prima dì dire e di giudicare prova a pensare
Pensa che puoi decidere tu
Resta un attimo soltanto un attimo di più
Con la testa fra le mani
Pensa.

Sul ciglio senza far rumore


Alessandra Amoroso
Ogni volta che tu mi parli a me sembra che
Le speranze siano stese al vento
Che un bicchiere pieno è mezzo vuoto
Ogni volta che tu mi guardi io ricordo che
Le parole sono la cornice
Mentre il quadro è altrove tu lo sai
Se viaggiamo senza direzione
Pur volendo non mi incontrerai
Ma se ti aspetterò sul ciglio senza far rumore
Annullare le distanze che ci separano
E intanto sopravviverò
Ho messo in tasca un po' del tuo respiro
Ogni volta che tu mi abbracci
Io mi accorgo che
Hai un vestito per ogni occasione
Ma la nostra non arriva mai
Non mi far promesse ad alta voce
Altrimenti non ti ascolterai
Ma se ti aspetterò sul ciglio senza far rumore
Annullare le distanze che ci separano
E intanto sopravviverò
Ho messo in tasca un po' del tuo respiro
Siamo il bello noi siamo il cattivo tempo
Siamo il peggio dietro ogni difetto
Noi da sempre noi lasciare o prendere
Noi che ad ogni errore sappiamo ridere
Non c'è colpa non c'è scusa che ora tenga
Non c'è una misura a questa sofferenza
Di cui siamo parte in causa
Di cui siamo parte lesa
Ma se ti aspetterò sul ciglio senza far rumore
Puoi annullare le distanze che un po' ci uccidono
E intanto sopravviverò
Ho messo in tasca un po' del tuo respiro
E qualche bacio di riserva
Per quando mancherai
Ogni volta che tu mi