Sei sulla pagina 1di 1

Odisseo nell’Ade, che è il regno dei defunti, incontra Agamennone e

Achille.
Agamennone vorrebbe notizie sul figlio Oreste, ma Odisseo si avvicina ad
Achille, che era morto a Troia, colpito da una freccia nel tallone, che era il
suo unico punto vulnerabile.
Odisseo va nell’Ade per incontrare Tiresia, l’indovino cieco per chiedergli
consiglio su come tornare nella sua Itaca.
Odisseo dice ad Achille, quando eri vivo nessuno fu più felice e fortunato
e ora hai grande potere tra i morti, eri grande tra i vivi e ora sei grande
anche qui, tra i morti.
Nella visione Greca esiste un aldilà, ma la vera vita è quella terrena, alla
luce del sole. Il Cristianesimo introdurrà l’idea che la vera vita è quella
ultraterrena e non quella terrena.
Achille chiede notizie del figlio, Neottolemo (se è valoroso in battaglia) e
notizie del padre Peleo.