Sei sulla pagina 1di 47

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 1

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 2


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
ATTENZIONE: Questa NON è una pubblicazione gratuita. NON hai il diritto di
venderla oppure regalarla in alcuna condizione/circostanza e tramite alcun
mezzo. Questa pubblicazione è per uso personale.

È vietata la vendita, la condivisione, la copia e la modifica di questa


pubblicazione senza il permesso scritto dell’autore.

NOTE LEGALI: Le informazioni presentate in questa pubblicazione


rappresentano l’opinione e il punto di vista dell’autore al momento della
pubblicazione.

L’autore si riserva il diritto di alterare e aggiornare le informazioni in base a


nuove condizioni. Questa pubblicazione è intesa solamente a scopo
informativo.

Non è intesa per sostituire l’opinione di un medico o di uno specialista, prima


di usare il Metodo Emorroidi Stop è consigliabile consultare il proprio medico.

L’autore non si assume la responsabilità delle cause ed effetti derivanti


dall’uso di queste informazioni da parte del lettore.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 3


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PRIMA DI INIZIARE 7
SOLLIEVO SUBITO DAL DOLORE 8
PER EVACUARE SENZA DOLORE 8
TECNICA DELLA RANA 8

PER ALLEVIARE IL DOLORE 9


SEMICUPIO CON BICARBONATO E SALE 9

LOZIONE DI CALENDULA, IDRASTE E MENTA PIPERITA 10

LOZIONE DI OLIO DI LAVANDA, GERANIO E MANDORLE 10

ESTRATTO DI ECHINACEA 10

VITAMINA E 11

OLIO DI RUTA 11

ALOE VERA 11

CANNELLI DI ZOLFO 11

PER BLOCCARE IL SANGUINAMENTO 12


TECNICA DEL CRISTALLO 12

COMPRESSE DI EQUISETO 12

CREME 13
CREMA ALL’OSSIDO DI ZINCO 13

UNGUENTO ANTI-INFIAMMAZIONE 13

UNGUENTO ALLA CALENDULA 13

UNGUENTO DI IPPOCASTANO 14

UNGUENTO ALLO ZENZERO 14

POMATA ALLA CURCUMA 14

SOMMARIO 15

METODO EMORROIDI STOP 16


FASE 1: DEPURAZIONE E DISINTOSSICAZIONE 17
DIGIUNO 18

DEPURAZIONE CON I CENTRIFUGATI 19


COME LAVARE LE VERDURE 19

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 4


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
COME SCEGLIERE LA CENTRIFUGA 20

CENTRIFUGATI VERDI 20

TISANE 21

ACQUA 21

ESERCIZIO FISICO 21

IL RUOLO DELLE FIBRE NELLA DEPURAZIONE 22

ELIMINARE I PARASSITI 23

FASE 2: RIEDUCAZIONE ALIMENTARE 24


ELIMINARE LATTE E LATTICINI 24
ELIMINARE ALIMENTI PROCESSATI E RAFFINATI 26
ZUCCHERO BIANCO 26

FARINA BIANCA E CEREALI RAFFINATI 27

OLI IDROGENATI 27

CARNE ROSSA 27

PRODOTTI LIEVITATI 28

CIBI CONSERVATI 28

ALCOOL e CAFFÈ 28

FUMO 29

LIMITARE LA FORMAZIONE DI GAS 29

RIDURRE I GRASSI CATTIVI 29


LIMITARE LE SPEZIE PICCANTI 30

RIDURRE LE CALORIE 30
AUMENTARE L’APPORTO DI FIBRE 31

CONSUMARE CIBI PURIFICATORI 32


EQUILIBRARE IL PH DEL CORPO 34

FACILITARE LA DIGESTIONE 37
NON BERE DURANTE I PASTI 37

COMBINARE CORRETTAMENTE GLI ALIMENTI 37

NON FARE ESERCIZIO DOPO I PASTI 38

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 5


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FACILITARE L’EVACUAZIONE 38

FASE 3 INTEGRAZIONE ALIMENTARE 39


PROBIOTICI 40

CLORURO DI MAGNESIO 40
OMEGA-3 41

COMPLESSO DI VITAMINA B 42
VITAMINA C 42

OLIO DI COCCO 43
MSM (ZOLFO ORGANICO) 43

SPIRULINA 43

PREVENZIONE 44
RIPOSO ADEGUATO 44
YOGA PER IL BENESSERE DEL COLON 45

CORRETTA EVACUAZIONE 46

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 6


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PRIMA DI INIZIARE
Complimenti per aver acquistato il Metodo Emorroidi Stop.

Stai finalmente per mettere fine al dolore, sanguinamento, bruciore, prurito e


disagio che ti provocano le tue emorroidi in sole 36 ore.

Inoltre, quando seguirai il Metodo trifase ed il ricettario anti emorroidi, in sole


6 settimane le tue emorroidi spariranno completamente e non si
ripresenteranno più.

Prima di continuare la lettura, se non l’hai ancora fatto, scarica subito il


ricettario anti emorroidi e le mappe mentali che trovi nella tua area riservata.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 7


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
SOLLIEVO SUBITO DAL DOLORE
Il manuale Emorroidi Stop è un manuale pratico, non mi soffermerò a parlare
di cosa sono le emorroidi, delle cause delle emorroidi, dei tipi di emorroidi e
così via, il sito www.emorroidistop.com offre già un aiuto in tal senso.

Questo manuale ha due obiettivi:

1. portarti sollievo subito dal dolore delle emorroidi


2. eliminare definitivamente le emorroidi in sole 6 settimane

Inizieremo a lavorare sul come eliminare definitivamente il problema delle


emorroidi dalla tua vita solo dopo che avrai ottenuto un po di tregua dal
dolore delle emorroidi, in questo modo sarà più facile per te implementare
tutti i consigli di questo manuale.

Per velocizzare ulteriormente il tuo processo di guarigione e farti risparmiare


tempo, tutti gli ingredienti per ottenere un rapido sollievo possono essere
acquistati online senza doversi recare in erboristeria.

Ho inserito i link ai prodotti direttamente nell’elenco degli ingredienti così che


in un click tu possa prontamente acquistare quello che ritieni opportuno.

PER EVACUARE SENZA DOLORE

TECNICA DELLA RANA

La tecnica della rana è una tecnica per evacuare senza provare dolore o con
il minimo dolore possibile.

Procedimento: Riempi per metà una vasca da bagno di acqua tiepida ed


immergiti stile rana a pancia sotto con il ginocchio sinistro verso il petto e la
gamba destra un po più aperta.

Porta l’acqua tiepida verso l’ano ed evacuerai con il minimo sforzo.

Al termine della tecnica della rana puoi fare un semicupio con bicarbonato
massimizzando così il sollievo dato dalla tecnica della rana e dal semicupio.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 8


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PER ALLEVIARE IL DOLORE

SEMICUPIO CON BICARBONATO E SALE

Ingredienti:

• bicarbonato di sodio
• sale
• acqua

Procedimento: Prima di tutto se non sai cos’è un semicupio è


semplicemente una bacinella o vaso da notte dove vengono immerse in
acqua solo le natiche.

Il modo più semplice per fare un semicupio è aggiungere circa 10cm di acqua
nella tua vasca da bagno in modo che le emorroidi siano immerse nell’acqua
tiepida.

La durata ideale di un semicupio si aggira attorno ai 15-20 minuti.

Per rendere il semicupio ancora più efficace aggiungi nell’acqua 3-4


cucchiaini di sale e 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio. Porta quanta più
acqua salata possibile a contatto con il tuo ano.

Potrebbe bruciare un po’ ma l’acqua salata fa miracoli.

Quando hai finito assicurati di pulire l’area senza strofinare usando delle
salviettine umidificate o un panno umido.

I semicupi sono consigliati ogni volta che vai di corpo in quanto è importante
tenere le emorroidi più pulite possibili.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 9


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
LOZIONE DI CALENDULA, IDRASTE E MENTA PIPERITA

Ingredienti:

• polvere d’idraste
• olio di menta piperita
• olio di calendula
• amamelide

Procedimento: In mezza tazza di amamelide unire 1 cucchiaino di olio di


calendula, 1 cucchiaino di olio di menta piperita e un cucchiaino di polvere
d’idraste.

Immergere un panno di cotone o meglio delle salviette umidificate nella


soluzione e applicare sull’ano. Ripetere fino a quando non si prova sollievo.

LOZIONE DI OLIO DI LAVANDA, GERANIO E MANDORLE

Ingredienti:

• olio di lavanda
• olio di geranio
• olio di mandorle

Procedimento: Unire tre gocce di olio di lavanda, due gocce di geranio e tre
di olio di mandorle. Mescolare e versare poche gocce sull’ano per un pronto
sollievo.

ESTRATTO DI ECHINACEA

Ingredienti:

• estratto di echinacea

Procedimento: Versare e massaggiare qualche goccia di estratto di


echinacea sulle emorroidi per un rapido sollievo dal prurito.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 10


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
VITAMINA E

Ingredienti:

• Vitamina E
Procedimento: Applicare due o tre gocce di vitamina E sulle emorroidi per
un rapido sollievo.

OLIO DI RUTA

Ingredienti:

• Olio di ruta
Procedimento: Applicare poche gocce di olio di ruta sulle emorroidi per
avere sollievo dall’infiammazione.

ALOE VERA

L’aloe vera è utile per tutti i tipi di problemi digestivi e può favorire il recupero
da malattie digestive come colite, ulcere e sindrome da intestino irritabile.

Il gel biologico di aloe vera per uso esterno offre sollievo dal dolore delle
emorroidi.

Il succo di aloe vera biologica dissolve il muco nell’intestino e favorisce


l’assorbimento dei nutrienti, allevia l’infiammazione della zona anale ed
intestinale, è inoltre un disintossicante ed aiuta ad ammorbidire le feci e
prevenire la stitichezza. Deve essere assunto a stomaco vuoto.

CANNELLI DI ZOLFO

Ingredienti:

• zolfo

Procedimento: Applicare lo zolfo sulle emorroidi per avere un rapido sollievo


dal dolore.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 11


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PER BLOCCARE IL SANGUINAMENTO

TECNICA DEL CRISTALLO

La tecnica del cristallo utilizza allume di rocca per bloccare rapidamente il


sanguinamento e l’infiammazione delle emorroidi.

Ingredienti:

• Allume di rocca
• Acqua

Procedimento: Mescolare una parte allume di rocca con 5 parti di acqua.

Il cristallo deve disciogliersi in acqua almeno per 2 ore per raggiungere la


massima efficacia.

Per applicarlo sulle emorroidi si può usare un batuffolo di cotone o sedersi su


un vaso da notte appositamente riempito con la soluzione.

All’inizio potrebbe bruciare un po’ ma il dolore diminuirà rapidamente.

Ripetere 3-4 volte al giorno per fermare e bloccare il sanguinamento.

COMPRESSE DI EQUISETO

L’equiseto è uno dei vegetali più ricchi di silicio, un minerale anti-


invecchiamento che rafforza i tessuti e li lubrifica, contrasta la secchezza, la
ruvidità e la disidratazione.

Rinforza le ossa, le articolazioni e i tessuti, contrastando l’osteoporosi e le


malattie articolari.

È consigliato in tutte le patologie cardiache, poiché mantiene i vasi sanguigni


sani, tonici, puliti ed elastici.

Le compresse di equiseto contribuiscono anche a ridurre il sanguinamento


delle emorroidi. Detto questo è necessario non sottovalutare il sangue nelle
feci perché potrebbe indicare una patologia più grave il come cancro al colon.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 12


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
CREME
C’è una vasta scelta di creme sia da acquistare che da preparare in casa per
alleviare il bruciore, il prurito ed il sanguinamento delle emorroidi.

CREMA ALL’OSSIDO DI ZINCO

Ingredienti:

• crema all’ossido di zinco

Procedimento: Applicare la crema all’ossido di zinco prima di andare a letto.


Essendo una crema antibatterica, antisettica ed astringente è un rimedio
rapido per il prurito (dentro e fuori l’ano).

UNGUENTO ANTI-INFIAMMAZIONE

L’amamelide ha proprietà astringenti, aiuta a ridurre il sanguinamento delle


emorroidi ed allevia il dolore.

Ingredienti:

• Amamelide
• Estratto di echinacea
• Olio di camomilla

Procedimento: Unire un misurino di amamelide, un cucchiaino di echinacea


ed un cucchiaino di camomilla per creare un unguento molto efficace contro
l’infiammazione delle emorroidi.

UNGUENTO ALLA CALENDULA

Ingredienti:

• Olio di calendula
• Vaselina

Procedimento: Unire un cucchiaino di olio di calendula ad un cucchiaino di


vaselina. Mescolare ed applicare l’unguento sulle emorroidi per ottenere
sollievo dal dolore e ridurre l’infiammazione.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 13


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
UNGUENTO DI IPPOCASTANO

L’ippocastano contiene escina, una sostanza antinfiammatoria,


vasoprotettrice e vasocostrittrice. Usato come unguento può essere spalmato
sulle emorroidi più volte al giorno offrendo un rapido sollievo.

Ingredienti:

• Tintura di Ippocastano
• Vaselina
Procedimento: Unire un cucchiaino di tintura di ippocastano ad un
cucchiaino di vaselina. Mescolare ed applicare l’unguento sulle emorroidi per
ottenere un rapido sollievo dal dolore e ridurre l’infiammazione.

UNGUENTO ALLO ZENZERO

Ingredienti:

• Olio di zenzero
• Vaselina

Procedimento: Unire un cucchiaino di olio di zenzero ad un cucchiaino di


vaselina. Mescolare ed applicare l’unguento sulle emorroidi per ottenere
sollievo dal dolore.

POMATA ALLA CURCUMA

Ingredienti:

• Olio di curcuma
• Vaselina

Procedimento: Mescolare due cucchiaini di vaselina con un cucchiaino di


curcuma. Applicare sulle emorroidi per tre notti consecutive. Interrompere per
48 ore e applicare per le tre notti successive fino a sollievo dal dolore.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 14


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
SOMMARIO
Le prime tecniche avevano lo scopo di offrirti sollievo rapido dal dolore delle
emorroidi.

Le tecniche sono molte perché a seconda del tipo di problematica di ognuno,


una pomata, una lozione o unguento funzionerà meglio di un’altra.

Quello che ho visto funzionare in maniera costante e è il semicupio con


sale e bicarbonato. Offre un sollievo rapido dal dolore ed allo stesso tempo
pulisce e disinfetta la zona delle emorroidi.

Il mio consiglio quindi è di partire dal semicupio in modo da applicare creme e


unguenti su una zona già pulita.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 15


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
METODO EMORROIDI STOP
Dopo aver bloccato il sanguinamento, ridotto il dolore ed il bruciore possiamo
iniziare il Metodo Emorroidi Stop.

Le tecniche “sollievo subito” infatti vanno ad agire solo sui sintomi ma non
sulle cause che generano le emorroidi.

Il consiglio quindi è questo: continua la lettura di questo manuale anche se il


dolore, il bruciore ed il sanguinamento sono momentaneamente passati.

Già perché è solo un effetto temporaneo, se non andrai ad apportare nella


tua vita le modifiche del Metodo Emorroidi Stop, il dolore, il bruciore ed il
sanguinamento si ripresenteranno.

Ecco le 3 fasi del Metodo Emorroidi Stop per eliminare le emorroidi in sole 6
settimane:

Fase 1: Disintossicazione e depurazione

Fase 2: Rieducazione alimentare

Fase 3: Integrazione alimentare

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 16


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FASE 1: DEPURAZIONE E
DISINTOSSICAZIONE
È tempo di gettare le basi per costruire un ambiente libero dalle emorroidi
purificando l’intestino ed il colon in quanto le emorroidi hanno origine lì.

Quando l’apparato digestivo è intossicato si indebolisce, le tossine inquinano


il sangue che raggiunge tutte le altre parti del nostro corpo come cuore, reni e
cervello.

Prima di apportare delle modifiche nella nostra alimentazione, il primo passo


è eliminare queste tossine dal nostro organismo.

Il modo più semplice per purificare il colon è bere centrifugati verdi ed allo
stesso tempo effettuare una pulizia del colon.

Le emorroidi rispondono molto bene ai processi di depurazione e


disintossicazione.

Spesso già in questa fase i sintomi delle emorroidi svaniscono


completamente.

Consiglio: se soffri di emorroidi di 3° o 4° e vuoi ottimizzare la pulizia del


colon ti consiglio di utilizzare un kit professionale di pulizia del colon per
ottenere il massimo beneficio.

Ecco un video del funzionamento del dispostivo per il lavaggio intestinale,


ricorda di utilizzare acqua tiepida (non fredda perché potrebbe provocare
crampi e non calda perché potresti scottarti).

Per la durata del lavaggio regolati ascoltando il tuo corpo, quando comincerai
ad avvertire la sensazione di “pancia piena” interrompi il flusso d’acqua e
subito dopo aver fermato il dispositivo il tuo corpo si libererà dalle scorie.

Fare un clistere al giorno durante il periodo di digiuno è consigliato poiché


aiuta il corpo ad eliminare le scorie accumulate che da solo non riesce ad
espellere.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 17


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
DIGIUNO
Il metodo Emorroidi Stop si basa sul principio che il nostro corpo ha una forte
capacità di rigenerarsi da solo.

Basta riflettere un istante sulle innumerevoli ferite che ognuno di noi si è


procurato durante tutto l’arco della propria vita per capire quanto questo sia
vero.

Il motivo per cui le emorroidi non guariscono da sole è perché continuiamo ad


immettere nel nostro organismo degli elementi tossici e quando il corpo non
riesce più ad espellere in maniera efficiente le tossine allora si genera
un’infiammazione che può portare alle emorroidi.

Durante il digiuno il nostro corpo non deve processare ed elaborare gli


alimenti che ingeriamo ma si occuperà di eliminare le tossine e ripulire
l’organismo.

Attraverso il digiuno stiamo lasciando che il corpo si rigeneri.

Il digiuno del Metodo Emorroidi Stop dura 3 giorni durante i quali


assimileremo centrifugati verdi che aiuteranno ad espellere le tossine
accumulate nel corpo e consentiranno all’apparato digerente di riposare.

Bere questi centrifugati non solo ci consente di pulire più in profondità il corpo
ma anche di nutrirlo con sostanze nutritive che apportano vitamine e minerali.

Se è la prima volta che effettui un digiuno spazziamo il campo da eventuali


dubbi: digiunare fa bene.

I sintomi normali di un digiuno possono andare da fatica, stanchezza,


bisogno di riposo, capogiro, mal di testa, mal di pancia, di stomaco, dolori
muscolari, crampi, alito cattivo, diarrea, febbre, raffreddore, negatività, apatia,
leggera depressione, irritabilità, perdita di peso, insonnia.

Questi sintomi sono in realtà i benvenuti poiché sono il segnale della


depurazione in atto e della corretta espulsione delle tossine dai vari tessuti.

Per queste ragioni consiglio di affrontare il digiuno a partire da venerdì,


ultimo giorno di lavoro settimanale e concluderlo la domenica così da
passare il grosso del digiuno in casa, senza nessuno stress.

Nota: durante il digiuno la temperatura corporea si abbassa a causa del


ridotto apporto di calorie.

Se si digiuna in estate questo è piacevole ma se si digiuna in inverno bisogna


avere l’accortezza di indossare delle calze di lana e di restare al caldo.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 18


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
DEPURAZIONE CON I CENTRIFUGATI
La depurazione a base di centrifugati è un digiuno costituito da sole verdure
ed acqua. Il centrifugato di verdura cruda è ricco di enzimi, vitamine, minerali
che vengono assorbiti direttamente senza pesare sull’apparato digerente.

La depurazione a base di centrifugati di verdura ha due benefici:

1. espelle le tossine accumulate dal corpo negli anni


2. nutre il corpo con sostanze nutritive, vitamine e minerali

Durante i 3 giorni di purificazione le tossine vengono espulse dalla vescica,


dal colon, dal fegato, dai reni, dai polmoni e dal sistema linfatico.

Nota: per mettere in pratica la depurazione di 3 giorni è consigliato


acquistare quanto più possibile verdura biologica poiché, specialmente le
verdure a foglia larga, potrebbero contenere un’elevata percentuale di
pesticidi che verrebbero assorbiti dall’organismo.

COME LAVARE LE VERDURE

La verdura non biologica di solito contiene livelli elevati di pesticidi.

Le verdure bio oggi si riescono a trovare più o meno facilmente nelle catene
della grande distribuzione.

Tuttavia alcune sostanze chimiche sono presenti anche nelle verdure bio.

Per pulire approfonditamente le verdure riempi il lavandino di acqua fredda


ed aggiungi quattro cucchiaini di sale e succo di limone.

Lascia in ammollo le verdure e poi risciacquale.

Per uccidere la maggior parte dei germi puoi scottare le verdure in acqua
bollente.

Prima di centrifugare le verdure lasciale fuori dal frigo mezz’ora.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 19


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
COME SCEGLIERE LA CENTRIFUGA

Oltre al prezzo c’è un elemento molto importante da considerare nella scelta


di una buona centrifuga: la velocità di rotazione.

La centrifuga deve operare a bassa velocità per non scaldare il centrifugato e


rischiare così di perdere le sostanze nutritive.

La centrifuga ideale opera ad una velocità inferiore ai 60 giri al minuto.

Con una velocità di rotazione di questo tipo è garantita la preservazione delle


sostanza nutritive.

Ecco la centrifuga con il miglior rapporto/qualità prezzo e con velocità di


rotazione inferiore ai 60 giri al minuto.

CENTRIFUGATI VERDI

• sedano, prezzemolo, carota, ½ fetta di ananas


• sedano, prezzemolo, ½ limone, zucchina, cetriolo
• sedano, spinaci, cavolo
• sedano, spinaci, cavolo, ½ limone
• sedano, spinaci, cavolo, finocchio
• sedano, spinaci, cavolo, finocchio, zenzero fresco
• sedano, finocchio, cetriolo
• sedano, spinaci, cetrioli

Queste combinazioni sono eccellenti tonici per il sistema nervoso e


disintossicanti per il sangue.

Il primo centrifugato in particolare favorisce una pulizia profonda


dell’intestino.

Il secondo stimola l’eliminazione delle tossine dal fegato e riduce la


congestione linfatica.

Per le quantità regolarsi così: tagliare la verdura a cubetti ed aggiungerne


una manciata nella centrifuga. Variare le quantità in base al gusto personale.

Una volta ottenuto il centrifugato il consiglio è quello di tenerlo in bocca fino a


che raggiunge la temperatura corporea.

Questo riscalderà il centrifugato e nel tempo che lo terrai in bocca il corpo


inizierà ad assorbire i nutrienti in esso contenuti.

Bere più volte al giorno fino ad un massimo di 1L al giorno.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 20


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
TISANE

Le tisane si ottengono da erbe secche, non contengono caffeina e sono


terapeutiche. È consigliato bere una tisana al giorno dopo i pasti principali.

Cardamomo
In caso di gas intestinali la sua azione carminativa, tonica e stimolante
combatte il muco e agisce su milza, stomaco, polmoni e reni.
Modalità d’uso: 1 cucchiaino in polvere in una tazza di acqua calda.

Cumino
In caso di digestione debole, gas intestinali, gonfiore e coliche, la sua azione
carminativa e antispasmodica agisce su fegato e milza.
Modalità d’uso: 1 cucchiaino in polvere in una tazza di acqua calda

Psillio
In caso di stipsi cronica la sua azione lassativa e lubrificane agisce su milza,
stomaco e colon.
Modalità d’uso: 1-2 cucchiaini di semi in una tazza di acqua calda

Semi di lino
In caso di feci secche e dure la sua azione lassativa, lenitiva,
antinfiammatoria ed emolliente agisce su milza e colon.
Modalità d’uso: 1 cucchiaio in 1L di acqua, far bollire fino a ridurla a 1/2L

ACQUA

Sia i centrifugati che le tisane hanno una cosa in comune: contengono grandi
quantità di acqua. Durante un breve digiuno è importante bere molto.

L’acqua infatti purifica a fondo il nostro corpo e contiene minerali preziosi.

Ovviamente sto parlando di acqua minerale, non di acqua del rubinetto né di


acqua distillata poiché il processo di distillazione elimina tutti i minerali.

Spremere mezzo limone in un bicchiere di acqua calda e berlo alla mattina


appena svegli (prima del centrifugato) ha un effetto lassativo.

ESERCIZIO FISICO

Durante il periodo di digiuno e di depurazione è consigliato fare un po’ di


movimento. Un movimento blando aiuta il sistema linfatico a purificarsi e
rimuovere le tossine dal corpo. È consigliabile una passeggiata dopo cena.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 21


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
IL RUOLO DELLE FIBRE NELLA DEPURAZIONE
Le fibre sono essenziali nel processo di depurazione del nostro organismo,
senza fibre le tossine non verrebbero espulse correttamente e potrebbero
essere riassorbite nel sangue.

L’assunzione di fibre durante il digiuno però può rallentare il processo di


depurazione perché fa lavorare l’apparato digerente.

Come risolvere il problema?

La soluzione sono i semi di chia.

I semi di chia sono noti per l’eccellente lavoro di pulizia che operano
nell’intestino.

Il nome botanico è Salvia Hispanica ed oltre ad essere i semi con la più alta
concentrazione di omega-3 in natura, (un cucchiaio di semi di chia contiene
più omega-3 che 100g di salmone) hanno un’altra particolarità: assorbono
fino a 9 volte il loro peso in acqua.

Questo significa che potrai aggiungerli a crudo ai tuoi centrifugati di verdure,


senza affaticare l’apparato digerente e una volta nell’intestino aumenteranno
di volume diventando un gel che, attraversando il tratto intestinale, rimuoverà
tutti i residui di cibo e le tossine accumulate nel colon.

Nota: quando si assume un cucchiaio di semi di chia è necessario


consumare almeno 1.5L di acqua al giorno altrimenti i semi provocheranno
stitichezza in quanto andranno ad assorbire l’acqua presente nell’intestino
rendendo le feci dure e secche.

Bevendo molta acqua invece si rendono le feci morbide e si facilita


l’evacuazione.

Qui trovi semi di chia di qualità col miglior rapporto qualità/prezzo

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 22


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
ELIMINARE I PARASSITI
In un programma di pulizia intestinale completo si eliminano anche i parassiti
che popolano l’apparato digerente.

I parassiti sono organismi che si nutrono del cibo che ingeriamo (in
particolare lo zucchero, calcio e proteine), rilasciando sostanze tossiche e
danneggiando polmoni, sistema nervoso e fegato.

Questo porta a molte malattie, tra le quali anche le emorroidi.

Un modo per uccidere i parassiti è consumare olio di cocco

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 23


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FASE 2: RIEDUCAZIONE
ALIMENTARE
Ora che abbiamo depurato e disintossicato il tuo organismo con il digiuno di 3
giorni siamo pronti per implementare la seconda fase del Metodo Emorroidi
Stop.

Questa è una fase di rieducazione alimentare che ha lo scopo di ridurre


l’apporto di cibi che creano un ambiente acido nel tuo organismo e che
irritano la pareti intestinali causando le emorroidi.

Qui troverai dei principi da seguire nella tua dieta mentre nel ricettario anti-
emorroidi scoprirai come mettere in pratica nella vita di tutti i giorni questi
principi con ricette semplici che si basano sui principi della rieducazione
alimentare.

ELIMINARE LATTE E LATTICINI


Il latte, come hai già avuto modo di leggere nella lettera di presentazione del
programma Emorroidi Stop, è probabilmente il peggior alimento in caso di
emorroidi infatti rallenta la tua digestione e crea immediatamente
fermentazione nel tuo intestino.

È causa di allergie, crea muco ed ostruisce l’apparato digerente creando una


sorta di colla nell’intestino, questo a causa del processo di pastorizzazione
che distrugge le vitamine e gli enzimi che servirebbero per digerirlo.

Le conseguenze di questa digestione incompleta del latte sono:


• affaticamento del cuore con un progressivo ispessimento dei vasi
sanguigni.
• accumulo di grassi non digeriti sotto forma di cisti e calcoli renali.
• irritazione delle mucose con conseguente produzione di muco in tutte le
cavità del corpo.

Il latte contiene gli ormoni iniettati negli animali per aumentare la loro
capacità di produzione di latte. Anche i latticini di conseguenza contengono
gli ormoni ed antibiotici che vengono somministrati agli animali.

Queste sostanze sono nocive per il nostro organismo.

Il nostro apparato digerente non è in grado di elaborare il lattosio, infatti è


sempre più comune sentire di persone intolleranti al lattosio.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 24


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
Inoltre latte è anche un grande ladro di calcio dal nostro organismo infatti può
portare all’osteoporosi.

Anche se è vero che il latte è un alimento ricchissimo di calcio, non è un tipo


di calcio adatto agli esseri umani.

Questo tipo di calcio è difficile da assimilare, acidifica il sangue ed il nostro


organismo per riequilibrare il pH è costretto a sottrarre minerali dalle nostre
ossa portando progressivamente all’osteoporosi.

ALTERNATIVA:
• Latte di cocco

In questa tabella puoi vedere come il latte di cocco risolva molti dei problemi
legati ad intolleranze o presenza di sostanze tossiche.

In più come detto in precedenza, il cocco è un ottimo alleato contro i


parassiti.

Eliminando il consumo di latticini dalla dieta allevierai subito i sintomi delle


emorroidi e migliorerà anche la tua digestione, si ridurrà la formazione di gas,
muco, casi di diarrea ed altri problemi digestivi.

Concludendo possiamo dire che eliminare il consumo di latte pastorizzato e


dei suoi derivati dalla tua dieta ti aiuta ad alleviare molti sintomi delle
emorroidi.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 25


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
ELIMINARE ALIMENTI PROCESSATI E RAFFINATI
ZUCCHERO BIANCO

Lo zucchero bianco deriva dalla raffinazione della canna da zucchero,


durante questo processo viene privato delle fibre, dei minerali e delle
sostanze nutritive.

Quando viene assimilato nel nostro corpo fa impennare immediatamente il


livello di zuccheri nel sangue. Il pancreas deve quindi produrre una maggior
quantità di insulina per aiutare il corpo a metabolizzare un aumentato livello
di zuccheri nel sangue.

L’insulina riduce rapidamente il livello di zuccheri nel sangue che noi


sperimentiamo come stanchezza ed affaticamento.

Ti capita mai di provare stanchezza dopo mangiato?

È quello che si chiama crash glicemico.

Ecco i danni causati dallo zucchero:


• crea acidità nello stomaco ed acidifica il sangue (con conseguenti danni a
ossa, denti, capelli ed unghie)
• predispone ad anemia, reumatismi, osteoporosi ed artrosi.
• sottrae all’organismo sodio, potassio, magnesio e calcio (che il nostro
corpo utilizza per riequilibrare il pH)
• danneggia la flora batterica del nostro intestino che porta ad un
indebolimento delle nostre difese immunitario ed in definitiva crea un
ambiente favorevole all’infiammazione delle emorroidi.

Lo zucchero però non è solo quello bianco che aggiungiamo noi per
dolcificare bevande come il caffè.

Ti invito a fare un test: vai in cucina e controlla l’elenco degli ingredienti dei
prodotti che acquisti abitualmente. Nella stragrande maggioranza dei casi
noterai come lo zucchero sia presente praticamente in ogni tipo di alimento.

Bevande gassate, succhi di frutta, conserve, sugo al pomodoro, merendine.

Il consiglio quindi è di eliminare completamente lo zucchero dalla tua dieta,


controlla negli alimenti che acquisti che non siano presenti zuccheri.

ALTERNATIVA
• Stevia

La stevia, al contrario dello zucchero e degli altri dolcificanti ha il vantaggio di


non possedere alcuna caloria e di non alzare il livello glicemico nel sangue.

Inoltre la stevia non porta alla formazione della placca e della carie.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 26


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FARINA BIANCA E CEREALI RAFFINATI

La farina bianca ed i cereali raffinati vengono privati delle fibre, vitamine e


minerali proprio come lo zucchero.

Una volta introdotti nel nostro corpo formano una patina collosa che ricopre il
tratto digestivo bloccando il transito intestinale.

Questo blocco ha due conseguenze negative sulla nostra salute:


1. impedisce l’assimilazione delle sostanze nutritive
2. rallenta le tossine che rimangono più a lungo nell’intestino

Tutto questo ovviamente contribuisce ad aggravare i sintomi delle emorroidi.

ALTERNATIVA:
• cereali senza glutine (riso integrale, grano saraceno, miglio, amaranto,
quinoa)

OLI IDROGENATI

Gli oli idrogenati sono contenuti nelle margarine, nelle caramelle, nei cibi fritti
e nella maggior parte dei prodotti industriali.

L’idrogenazione dell’olio impedisce che l’olio irrancidisca, il risulto è un olio


che il nostro corpo non riconosce e che una volta nell’organismo può creare
tossicità nel fegato, milza, muscoli e reni andando ad aggravare il problema
delle emorroidi.

ALTERNATIVA:
• olio extra vergine di oliva
• olio di cocco

CARNE ROSSA

La carne rossa bovina (ma anche suina) può contenere steroidi e ormoni che
vengono somministrati agli animali per farli crescere più rapidamente. Le
proteine della carne rossa possono causare molti problemi digestivi in quanto
creano un ambiente acido in cui proliferano le emorroidi.

La carne rossa, attraversando il tratto intestinale, può iniziare il processo di


putrefazione con le tossine che vengono scaricate nel sangue.

Il consiglio è di limitare la carne rossa nella dieta solo a carne grass fed
(ovvero solo carne proveniente da bestiame allevato al pascolo)

ALTERNATIVA:
• carne bianca di pollo ruspante o biologica

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 27


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PRODOTTI LIEVITATI

Molti sono allergici al glutine presente nei farinacei come pasta, pane, pizze.

Il grano è un cereale e, come detto poco fa, una volta introdotto nel nostro
corpo forma una colla che aderisce al tubo digerente causando problemi
digestivi come appunto le emorroidi.

Allo stesso modo il lievito di birra e tutti i prodotti da forno come pane, fette
biscottate, cracker, biscotti e merendine andrebbero eliminati dalla nostra
tavola.

CIBI CONSERVATI

Il miglior suggerimento che posso darti per una vita senza emorroidi è quello
di abituarti a guardare l’elenco degli ingredienti dei prodotti che acquisti.

La regola è molto semplice, se il prodotto che stai considerando di acquistare


contiene zucchero o ingredienti che cominciano con la lettera “E” come ad
esempio E301, E302 e così via, non acquistarlo perché non sono elementi
presenti in natura ma sono additivi chimici creati dall’uomo per conservare i
cibi.

Un esempio sono tutti gli snack e i cibi pronti che di solito si consumano
guardando la televisione. Se analizzi gli ingredienti scoprirai che spesso
l’unica cosa naturale è l’immagine sulla confezione del prodotto.

ALCOOL e CAFFÈ

Sia l’alcool che il caffè acidificano il sangue e questa costante acidità nel
corpo favorisce l’insorgere di malattie tra cui appunto le emorroidi.

Il vino essendo zuccherino e fermentato interagisce negativamente con


qualsiasi alimento provocando fermentazione intestinale.

La birra, essendo ricca di lieviti squilibra e danneggia la flora batterica


intestinale.

L’acido presente nel caffè può corrodere i villi dell’intestino tenue, riducendo
la loro efficacia nel promuovere l’assimilazione dei cibi. Il caffè decaffeinato
non è un’alternativa in quanto per eliminare la caffeina si utilizzano solventi a
base di petrolio ed altri agenti chimici.

ALTERNATIVA:
• caffè yannoh in polvere
• tisane digestive

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 28


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FUMO

Durante il periodo di cura l’ideale sarebbe astenersi dal fumare in quanto il


fumo alimenta l’infiammazione delle emorroidi.

LIMITARE LA FORMAZIONE DI GAS


Il gas si forma come parte naturale del processo di digestione, per chi soffre
di emorroidi è un problema perché può aggravare le emorroidi.

Cibi da limitare:

• fagioli e legumi
• broccoli e cavolo

RIDURRE I GRASSI CATTIVI


Una dieta povera di grassi di cattiva qualità migliora la situazione delle nostre
emorroidi, previene la sindrome dell’intestino irritabile ed il cancro al colon.

Una dieta povera di grassi di cattiva qualità inoltre aiuta a tenere sotto
controllo il peso (in quanto un peso eccessivo può aggravare le emorroidi).

Questo non significa che i grassi sono completamente da bandire, anzi i


grassi devono avere un ruolo così importante nella tua dieta da essere
presenti in percentuale uguale ai carboidrati che consumi!

Ci sono grassi buoni come gli acidi grassi omega-3 e omega-6 contenuti
nell’olio di lino, nell’olio di cocco, nei semi di canapa, nei semi di chia,
nell’avocado e nel salmone.

Questi acidi grassi sono essenziali perché il corpo non è in grado di


sintetizzarli da solo e devono essere assunti attraverso la dieta.

I grassi di cattiva qualità sono i grassi idrogenati, gli oli di semi raffinati, la
margarina.

Questi innalzano i livelli di colesterolo aumentando i rischi di infarto e tumore.

ALTERNATIVA:
• olio extra vergine di oliva
• burro biologico
• olio di cocco

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 29


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
LIMITARE LE SPEZIE PICCANTI
Le spezie piccanti posso infiammare ulteriormente le emorroidi ed irritare
l’intestino creando bruciore nell’ultimo tratto del colon e secchezza delle
mucose.

Spezie da evitare:
• peperoncino
• curry
• pepe

ALTERNATIVE:
• curcuma
• cumino
• coriandolo
• rosmarino
• alloro
• timo
• origano
• cardamomo
• maggiorana

RIDURRE LE CALORIE
Ridurre le calorie aiuta a mantenere il peso corporeo regolare, questo è
importante perché essere in sovrappeso aumenta la pressione esercitata
sull’ano portando alla formazione di emorroidi.

Ma non solo, infatti il sovrappeso è legato ad altre malattie mortali come:

• cancro
• infarto
• diabete

Se hai letto fino a questo punto ed hai seguito i punti precedenti, eliminando
gli alimenti di cui ti ho parlato, automaticamente anche questo punto sarà
soddisfatto in quanto in generale si può dire che la maggior parte dei cibi
calorici sono tutti i cibi processati dall’uomo.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 30


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
AUMENTARE L’APPORTO DI FIBRE
Una dieta povera di fibre è associata con stitichezza, emorroidi ed anche
cancro al colon.

Consumare poche fibre nella dieta può causare seri problemi poiché le fibre
favoriscono l’eliminazione delle tossine e delle scorie che sono i fattori
principali nello sviluppo di malattie croniche.

Una dieta ricca di fibre elimina le tossine, aumenta il volume delle feci e
facilita l’evacuazione riducendo la stitichezza.

I cibi di origine animale non contengono fibre mentre i vegetali sono un’ottima
fonte di fibre.

30 gr al giorno di fibre sono una buona quantità che ti consente di avere feci
morbide e facili da espellere.

ALIMENTI RICCHI DI FIBRE

• verdura a foglia verde


• cavoli
• broccoli
• banane
• pesche

Trucco: spesso a causa dei nostri impegni non riusciamo ad assumere la


quantità ideale di fibre quindi ti consiglio di integrare giornalmente nella tua
dieta due cucchiai di semi di chia.

I semi di chia sono semi ricchissimi di omega-3, un cucchiaio da minestra


riempito raso contiene circa 15g di semi di chia.

I semi di chia contengono:


• 2,5 volte più proteine dei fagioli
• 3 volte la potenza antiossidante dei mirtilli
• 3 volte più ferro degli spinaci
• 6 volte più calcio del latte
• 7 volte più vitamina C delle arance
• 8 volte più omega-3 del salmone
• 10 volte più fibra del riso
• 15 volte più magnesio dei broccoli

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 31


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
In più non contengono glutine (sono adatti anche ai celiaci), aiutano a
perdere peso senza sentire fame poiché assorbono fino a 9 volte il loro peso
in acqua e quindi sono sazianti.

Per finire equilibrano il livello degli zuccheri nel sangue.

Non hanno nessun sapore e possono essere mischiati nei centrifugati o


possono essere aggiunti al tuo bicchiere di acqua calda e limone da bere non
appena ti alzi.

L’unica cosa è di ricordarsi di bere molta acqua, minimo 1.5L al giorno.

Se vuoi feci morbide ed evacuare senza difficoltà qui trovi semi di chia di
ottima qualità.

CONSUMARE CIBI PURIFICATORI

Verdure non amidacee

Tra le verdure non amidacee troviamo:


• cavoli
• cavolfiore
• spinaci
• cetrioli
• sedano

Sono una grande fonte di carboidrati complessi che rilasciano energia


gradualmente senza innalzare il livello di zuccheri nel sangue.

Cereali integrali senza glutine

I cereali integrali senza glutine sono una fonte di carboidrati complessi, sono
ricchi di vitamine, di minerali e fibre.

I cereali integrali senza glutine sono:


• riso integrale
• miglio
• quinoa
• amaranto
• grano saraceno

IMPORTANTE: I cereali vanno messi a bagno in acqua e limone la notte


precedente prima di cuocerli. Questo perché l’acido fitico presente nei cereali
porta ad una carenza di calcio, ferro, magnesio e zinco nel nostro organismo.

L’ammollo in acqua riduce drasticamente la quantità di acido fitico nei cereali.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 32


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
Erbe e semi

Le erbe come il prezzemolo contengono una elevata concentrazione di


minerali e vitamine. Sono ricchi di clorofilla e contengono una grande quantità
di antiossidanti che aiutano il corpo a contrastare i radicali liberi e le
emorroidi.

Le erbe ed i semi con i valori nutrizionali migliori sono:


• prezzemolo
• semi di finocchio
• basilico
• origano
• maggiorana
• menta

Tra i semi i migliori sono i semi di chia di cui ti ho già parlato, sono ricchissimi
di antiossidanti, fibre, vitamine, minerali e proteine.

Non è necessario prepararli e possono essere aggiunti a insalate.

Abituati ad utilizzarli quotidianamente nella tua dieta.

Pesce

Il pesce è un alimento con un ottimo apporto proteico. Il problema è che al


giorno d’oggi la gran parte del pesce pescato contiene delle percentuali di
metalli pesanti dovuto all’inquinamento dei nostri mari.

In questo senso i pesci con la più alta concentrazione di mercurio sono:

• tonno
• pesce spada

Mangia questi pesci con moderazione o preferisci ad essi pesci di piccola


taglia in quanto nei pesci di grandi dimensioni si trovano maggiori
concentrazioni di metalli pesanti.

Difficile da trovare ma ricchissimo di proteine e di omega-3 è il salmone


selvaggio dell’Alaska. Consigliato anche il merluzzo, la sogliola, i calamari e
la spigola.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 33


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
Acqua

Il consiglio è di bere almeno 1.5 litri di acqua al giorno (sai che stai bevendo a
sufficienza quando le urine diventano trasparenti).

Bere acqua calda e limone la mattina appena svegli è ottimo per stimolare
l’evacuazione.

Bere molta acqua aiuta la depurazione ed elimina le tossine dal corpo


impedendone l’accumulo che porta all’infiammazione che genera le
emorroidi.

È estremamente importante bere molta acqua se si assumono i semi di chia


in quanto forniscono un elevato apporto di fibre.

EQUILIBRARE IL PH DEL CORPO


Il nostro corpo opera al meglio con un pH alcalino tra 7.0 e 8.0.

È compito nostro assumere cibi alcalini in modo che il nostro corpo operi al
meglio. Un ambiente acido è terreno fertile per le infiammazioni tra cui
appunto le emorroidi.

La nostra dieta normale purtroppo è ricca principalmente di alimenti acidi:

• latte e suoi derivati


• cereali raffinati
• carne rossa
• cibi industriali
È povera di cibi alcalini quali frutta e verdura.

Il motivo è molto semplice: gli alimenti acidi sono spesso delle soluzioni più
rapide da preparare e il nostro stile di vita sempre di corsa ci spinge sempre
di più a scegliere questo tipo di soluzioni.

Per testare il livello di acidità del tuo corpo puoi usare delle cartine di
tornasole da immergere nell’urina.

Se il tuo pH ha valore variabile tra 6.0 - 7.0 il tuo corpo funziona in modo
sano.

Se è inferiore a 6.0 allora il tuo corpo è acido e devi ristabilire al più presto
l’equilibrio alcalino in quanto un ambiente acido favorisce l’infiammazione e
quindi la formazione di emorroidi.

Per ristabilire l’equilibrio alcalino devi includere nella tua tua dieta cibi naturali
e quanto più privi di agenti chimici.
ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 34
Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
Verdura alcalinizzante da includere nella dieta:
• Ortaggi (non amidacei)
• Avocado
• Asparagi
• Bietole
• Broccoli
• Carote
• Sedano
• Cetrioli
• Cavolo Rapa
• Cavolo
• Cavolfiore
• Cipolla
• Finocchi
• Funghi
• Prezzemolo
• Radicchio
• Spinaci
• Zucca
• Zucchine

Frutta alcalinizzante da includere dieta:


• Albicocche
• Ananas
• Anguria
• Banane
• Ciliegie
• Limone
• Pompelmo
• Mango
• Papaya
• Pesche
• Pere

Una menzione speciale meritano le bacche di goji, sono bacche di una pianta
adattogena che rinforza il sistema immunitario promuovendo l’alcalinità.

In più:
• sono l’unico cibo conosciuto capace di accrescere i livelli di ormone della
crescita in modo naturale, quindi sono tra i migliori antinvecchiamento.
• aiutano a risolvere tutti i problemi cardiovascolari e combattono il
colesterolo ossidato a causa dei radicali liberi.
• Sono antinfiammatorie grazie al contenuto di betaina.
• Contengono acidi grassi essenziali che stimolano il collagene naturale e
aiutano quindi la riparazione dei tessuti dell’intestino danneggiati.

Nel ricettario trovi come integrare queste bacche nella tua alimentazione.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 35


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
Alimenti acidificanti da ridurre nella dieta:

Cereali con glutine


• farro
• frumento
• kamut
• orzo
• sorgo
• segale
• spelta
• triticale

Latte e latticini
• formaggi
• latte
Frutta secca
• anacardi
• arachidi
• burro d’arachidi
• nocciole

Proteine animali
• manzo
• maiale
• tacchino
• pesce
• molluschi

Legumi
• fagioli
• lenticchie
• ceci

Altro
• patate
• pomodori
• peperoni
• melanzane
• alcool
• insaccati

Trucco: per bilanciare con più facilità il pH del corpo basta ricordarsi una
semplice regola, ogni volta che ingeriamo cibi acidificanti dovremmo
affiancarli a cibi alcalini.

Quindi se si mangia carne o pesce bisognerà accompagnarli da verdura.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 36


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FACILITARE LA DIGESTIONE
Il modo in cui mangiamo influenza il processo digestivo. La masticazione, le
combinazioni alimentari e l’ambiente scelto per mangiare sono tutti fattori che
influiscono sulla digestione.

Ci sono studi che dimostrano che mangiare in fretta senza masticare il cibo
sia una delle cause di una digestione incompleta.

Il cibo deve essere masticato fino a diventare morbida poltiglia prima di


essere ingoiato. Va impregnato quanto più possibile di saliva in modo da
cominciare la digestione già in bocca.

Il cibo non digerito fermenta nello stomaco provocando stitichezza che è


causa delle emorroidi.

Ecco alcuni consigli su come facilitare la digestione del cibo.

NON BERE DURANTE I PASTI

Come ho ripetuto più volte, bere molta acqua ed idratare il nostro corpo è
vitale per chi soffre di emorroidi. La cosa importante è di ricordarsi di non
farlo durante i pasti.

Bevendo durante il pasto infatti si diluiscono i succhi gastrici che sono


funzionali alla digestione. Impara a bere prima dei pasti principali e a bere
una tisana digestiva subito dopo per facilitare la digestione.

COMBINARE CORRETTAMENTE GLI ALIMENTI

Ecco le linee guida per combinare gli alimenti in modo corretto:

Combinazioni corrette
• Frutta da sola (mai a fine pasto perché causa fermentazione e gas)
• Verdure + carne
• Verdure + uova
• Verdure + formaggi
• Verdure + cereali
• Verdure + legumi

Combinazioni errate
• No proteine animali o latticini o cereali o legumi senza verdure
• No frutta + proteine animali o latticini o cereali o legumi
• la frutta mai a fine pasto altrimenti causa fermentazione e gas

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 37


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
NON FARE ESERCIZIO DOPO I PASTI

Il motivo per cui non è consigliato fare esercizio fisico dopo i pasti è che il
corpo è impegnato nel processo di digestione e deve richiamare il sangue
dall’apparato digerente per convogliarlo nei muscoli.

Il risultato è che si interrompe la digestione ed il cibo non digerito inizia a


fermentare nello stomaco causando stitichezza che come sai provoca
emorroidi.

Prima di fare esercizio lascia passare un paio di ore per digerire.

FACILITARE L’EVACUAZIONE

Andare di corpo in maniera regolare è importante sia per chi non soffre di
emorroidi ma è ancora più importante per chi soffre di emorroidi.

Per facilitare un’evacuazione regolare:

• Bevi almeno 1.5L di acqua al giorno (specialmente se assumi semi di chia)


• Aumenta l’apporto di fibre attraverso frutta, verdura e semi di chia
• Assumi a stomaco vuoto un cucchiaio di olio extravergine di oliva + mezzo
limone spremuto
• Fai esercizio fisico
• Evita quanto più possibile ogni tipo di carboidrati raffinati

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 38


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
FASE 3 INTEGRAZIONE
ALIMENTARE
Nella fase di integrazione alimentare l’obiettivo è di rifornire il corpo di tutte
quelle vitamine e minerali di cui ha bisogno per eliminare le emorroidi e gli
altri problemi legati con la digestione.

Purtroppo la verità è che anche seguendo un regime alimentare corretto, la


qualità stessa degli alimenti, il modo in cui vengono coltivati, il modo in cui li
laviamo e li cuciniamo riduce sensibilmente l’apporto di minerali e sostanze
nutritive di cui il corpo ha bisogno.

È molto difficile acquisire tutte le vitamine ed i minerali necessari al nostro


corpo solo attraverso il cibo che ingeriamo.

Dopo la fase di rieducazione alimentare quindi dobbiamo rinforzare il nostro


sistema immunitario con vitamine e minerali in modo che possa guarire le
emorroidi dall’interno.

Assumere giornalmente questi integratori migliorerà sensibilmente le tue


emorroidi, ridurrà il dolore, gonfiore, infiammazione e sanguinamento.

Ricorda che prima di assumere qualunque integratore alimentare è


consigliabile consultare il proprio medico.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 39


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PROBIOTICI
Dopo aver ripulito l’intestino dalle tossine con il digiuno dei 3 giorni, ora
dobbiamo rinforzarne la flora batterica.

Dalla salute del nostro intestino dipende gran parte della nostra salute: la
nostra capacità di digerire, di eliminare le sostanze tossiche, di sintetizzare
vitamine e minerali.

I probiotici rinforzano la flora batterica intestinale, rendendola in grado di


contrastare i batteri parassitari, soprattutto i lieviti che si istallano nel nostro
intestino quando consumiamo cornetti, brioche, pane e pizza.

Una cattiva alimentazione, l’uso quotidiano di alimenti ricchi di lieviti (pane,


birra, vino), i medicinali (come gli antibiotici) possono creare uno squilibrio
nella flora batterica intestinale. Anche gli zuccheri raffinati incoraggiano la
proliferazione dei lieviti che possono portare alla malattia emorroidaria.

Lo yogurt fatto in casa, da non confondere con quello industriale, è un’ottima


fonte di probiotici. Tuttavia questo tipo di yogurt ha gli stessi problemi dei
derivati del latte (grassi, produzione di muco, etc)

Il modo migliore di assumere i probiotici quindi è attraverso l’integrazione


alimentare, specialmente prima dei cambi di stagione e sempre prima dei
viaggi, per rinforzare l’intestino e l’immunità.

Modalità d’uso: 1 capsula al giorno per 2 mesi e fare uno stop di 1 mese.

Qui trovi un ottimo integratore di probiotici

CLORURO DI MAGNESIO
Il magnesio è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi in quanto
è indispensabile allo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche.

Il cloruro di magnesio agendo sulle pareti della mucosa intestinale


disinfiammandola e ripristinando il pH intestinale verso l’alcalino, dimostra
come tutte le malattie provengano dall’apparato gastrointestinale.

Inoltre, essendo un rilassante naturale, distende i muscoli quindi è utile


assumerlo per rilassare i muscoli dell’ano.

Modalità d’uso: un cucchiaino di cloruro di magnesio disciolto in un bicchiere


di acqua a digiuno.

Qui trovi cloruro di magnesio col miglior rapporto qualità/prezzo

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 40


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
OMEGA-3
Una dieta come quella mediterranea è ricca di acidi grassi omega-6 e
omega-9 ma povera di acidi grassi omega-3.

Una delle cause che portano alla formazione delle emorroidi è lo squilibrio
ormonale dovuto al livello insufficiente di prostaglandine. Il corpo non può
produrre prostaglandine senza un’adeguato apporto di acidi grassi essenziali.

Gli acidi grassi essenziali si trovano nel:


• salmone
• olio di lino
• noci

Visto che naturalmente la nostra dieta è ricca di acidi grassi omega-6 ed acidi
grassi omega-9 dobbiamo assumere alimenti con una maggior quantità di
acidi grassi omega-3.

Il problema è che spesso negli alimenti troviamo un rapporto completamente


sbilanciato tra omega-6 e omega-3.

Mi spiego meglio, nell’olio di girasole ad esempio il rapporto da tra acidi


grassi omega-6 ed acidi grassi omega-3 è di 71:1.

Questo significa che nell’olio di girasole ci sono 71 volte più omega-6 che
omega-3 col risultato di squilibrare ulteriormente il rapporto tra omega-6 ed
omega-3.

Il rapporto ideale sarebbe di 4:1 ovvero il livello di omega-6 dovrebbe essere


4 volte maggiore del livello di omega-3.

Per raggiungere questo risultato è necessario assumere alimenti ed


integratori ricchi di omega-3.

L’unico integratore naturale che contiene livelli di omega-3 maggiori rispetto


ad omega-6 sono i semi di chia di cui ti ho già parlato e sono uno dei pilastri
del metodo Emorroidi Stop poiché sono fondamentali per ridurre
l’infiammazione.

In un cucchiaio di semi di chia ci sono 8 volte più omega-3 che in 100g di


salmone.

Modalità d’uso: 1 cucchiaio (da minestra) al giorno la mattina nel tuo


bicchiere di acqua calda e limone fornirà la quantità di omega-3 necessaria al
tuo corpo per curare le emorroidi dall’interno.

Qui trovi i semi di chia col miglior rapporto qualità/prezzo

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 41


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
COMPLESSO DI VITAMINA B
Il complesso di vitamina B è composto da:

• B1
• B2
• B3
• B5
• B6
• B7
• B9
• B12

Questo complesso di vitamine è responsabile tra le altre cose della


digestione del cibo che è fondamentale per mantenere un ambiente privo di
emorroidi.

Modalità d’uso: 1 capsula al giorno.

Qui trovi il complesso di vitamina B con il miglior rapporto qualità prezzo

VITAMINA C
La vitamina C essendo un potente antiossidante protegge dall’ossidazione gli
acidi grassi omega-3 e depura il nostro organismo dalle sostanze tossiche
accelerandone il processo di guarigione.

La vitamina C si trova in:


• arance
• anguria
• kiwi
• limone
• prezzemolo

Se seguirai il consiglio di bere un bicchiere di acqua calda con spremuto


mezzo bicchiere di limone biologico e semi di chia apporterai la razione
giornaliera necessaria di vitamina C.

In alternativa puoi usare un integratore di vitamina C.

Modalità d’uso: 1 grammo al giorno.

Qui trovi acido Vitamina C pura con il miglior rapporto qualità/prezzo

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 42


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
OLIO DI COCCO
Ecco i benefici dell’olio di cocco per chi soffre di emorroidi:

• neutralizza i parassiti presenti nell’organismo


• protegge dall’ossidazione i grassi essenziali omega-3
• stabilizza il livello di zuccheri nel sangue
• migliora la funzionalità epatica del fegato

Modalità d’uso: 1 cucchiaio al giorno.

Qui trovi olio di cocco biologico con il miglior rapporto qualità/prezzo

MSM (ZOLFO ORGANICO)


Lo zolfo organico accelera il processo di guarigione del corpo facilitando la
produzione di collagene. Il collagene è elemento indispensabile per la
formazione di nuove cellule.

In particolare in caso di emorroidi e quindi di tessuto anale danneggiato,


l’MSM aiuta a rimarginare le ferite.

Inoltre ha potere antiossidante ed aiuta il corpo a depurarsi proteggendo le


pareti dello stomaco e dell’intestino dall’infiammazione ed eliminando le
tossine.

Modalità d’uso: 1 capsula al giorno.

Qui trovi MSM con il miglior rapporto qualità/prezzo

SPIRULINA
La spirulina è un’alga unicellulare di colore verde scuro, il colore è dato
dall’abbondante presenza di clorofilla.

La spirulina è particolarmente ricca di proteine, amminoacidi essenziali e


lipidi. Migliora le funzioni digestive fornendo minerali ed enzimi, riduce
l’infiammazione ed aiuta a depurare l’intestino rendendo alcalino l’organismo.

Modalità d’uso: 4 capsule al giorno.

Qui trovi la spirulina con il miglior rapporto qualità/prezzo

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 43


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
PREVENZIONE
Con il metodo Emorroidi Stop ti ho offerto delle informazioni pratiche per
curare le cause delle emorroidi in sole 6 settimane.

In questo ultimo capitolo ti parlerò di come ottimizzare alcuni aspetti della tua
vita a scopo preventivo.

RIPOSO ADEGUATO
Un riposo adeguato è importante per chi soffre di emorroidi perché durante il
riposo notturno il corpo si rigenera eliminando l’accumulo di tossine.

Un riposo non adeguato rallenta il processo di eliminazione delle tossine.

Ecco come assicurarsi di riposare adeguatamente:

• utilizza un cuscino che tenga rialzata la parte superiore del petto.

• non fare pasti pesanti prima di andare a letto, la digestione richiede tempo
quindi l’ultimo pasto dovrebbe essere consumato 4 ore prima di coricarsi.

• dormi in una stanza buia e quanto più silenziosa possibile, elimina oggetti
rumorosi e dispositivi elettronici. Compreso il tuo smartphone.

• non fare esercizio fisico meno di 3 ore prima di andare a letto o farai fatica
a prendere sonno.

• non bere caffeina ed alcool prima di andare a letto.

• non andare a letto dopo mezzanotte, l’ideale sarebbe andare a letto verso
le 22.00 in quanto le ore di riposo prima della mezzanotte contano il doppio.

• non fumare prima di andare a letto in quanto il fumo è un eccitante ed


aumenta la frequenza cardiaca (se possibile elimina completamente il fumo
dalla tua vita).

• bevi una tazza di camomilla prima di andare a letto, i fiori di camomilla


contengono un sedativo naturale che facilita il sonno.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 44


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
YOGA PER IL BENESSERE DEL COLON
Uno dei motivi per cui sempre più persone soffrono di emorroidi, oltre ad una
dieta scorretta, è che si sta sempre più seduti (sia al lavoro che a casa).

Questo aumenta la pressione sul retto che porta alle emorroidi.

Il modo migliore per evitare le emorroidi è fare esercizio fisico in modo da


mantenere elastico il tessuto muscolare.

L’esercizio più indicato per sciogliere la tensione muscolare e rendere elastici


i muscoli è senza dubbio lo yoga.

Le posizioni dello yoga infatti hanno come unico obiettivo quello di sciogliere
la tensione, rilassare i muscoli e come beneficio secondario di eliminare lo
stress.

Lo stress ed uno stile di vita stressante sono comuni cause di emorroidi infatti
lo stress porta a disturbi digestivi e a stitichezza che appunto aggravano i
problemi emorroidari.

Per cominciare a fare yoga bastano dei pantaloni comodi ed un tappetino.

Per partire ti consiglio questa serie di video gratuiti per principianti

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 45


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
CORRETTA EVACUAZIONE
Chi ha problemi di emorroidi e di stitichezza sa quanto è difficile espellere
delle feci secche e dure.

Quello che però molti non considerano è che lo sforzo cronico per espellere
queste feci aumenta la pressione nella parete addominale e potrebbe anche
portare ad un aneurisma.

Uno dei problemi principali nell’evacuazione è che il nostro corpo non è fatto
per sedersi su un water, quando ci sediamo non stiamo facilitando le pareti
addominali ad evacuare.

La posizione corretta è quella accovacciati, per questa la turca è molto più


sana rispetto al normale water.

Per risolvere questo


problema basta avvicinare
uno sgabello al water ed
usarlo per appoggiarci i
piedi, in questo modo
assumeremo una naturale
posizione accovacciata e
faciliteremo l’evacuazione.

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 46


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508
Congratulazioni per essere giunto al termine del metodo Emorroidi Stop.

Rileggi più volte questo manuale ed applica i consigli pratici che ti ho


spiegato, ricordati che hai a tua disposizione anche il ricettario anti emorroidi
che trovi allegato nel materiale che hai scaricato.

Ora hai la conoscenza e le informazioni necessarie non solo per eliminare il


le tue emorroidi in 6 settimane ma per vivere il resto della tua vita senza
emorroidi.

Alla tua nuova vita senza emorroidi!

ANTONIO ANGELINI © TUTTI I DIRITTI RISERVATI 47


Copia personale di LUCA MELIS, ADS@MELIS.EMAIL, ordine #13401508