Sei sulla pagina 1di 1

colonialismo e imperialismo

L’EUROPA COLONIZZA IL MONDO


LA FEBBRE DI CONQUISTA DEGLI EUROPEI
 Alcuni stati europei cominciarono ad ingrandire i loro territori, al fine di sfruttarne le risorse
agricole, minerarie e umane, come nel caso della tratta degli schiavi. Erano gli anni della
Rivoluzione Industriale e quindi c’era un grande bisogno di materie prime.
 Si formarono immensi imperi coloniali, in particolare quelli inglesi e francesi. Tutti questi imperi si
sgretolarono nella seconda meta del ‘900, quando molti territori ottennero l’indipendenza.
COLONIALISMO, NAZIONALISMO E IMPERIALISMO
 I mercati che si creavano nei territori colonizzati, risolvevano la crisi di sovrapproduzione 1, e quindi
il colonialismo incontrava le esigenze del capitalismo.
 Tra i popoli colonizzatori si diffusero sentimenti nazionalisti, cioè l’affermazione del valore della
propria nazione.
 Il desiderio di estendere ulteriormente il proprio impero coloniale venne detto imperialismo.
IL COLONIALISMO IN AFRICA
 L’Africa venne colonizzata principalmente da Francia e Inghilterra e informa minore da Belgio,
Germania e Italia.
 L’Inghilterra riuscì ad ottenere il Canale di Suez e di conseguenza un grande vantaggio economico.
IL COLONIALISMO IN ASIA
 Anche in Asia molti territori vennero conquistati da Francia e Inghilterra, nel 1876 la Regina Vittoria
divenne Imperatrice delle Indie.
 Cina e Gran Bretagna combatterono due Guerre dell’Oppio. Alla fine, gli inglesi ottennero il
monopolio del commercio dell’oppio, uno stupefacente.
IL GIAPPONE
 Il Giappone avviò una politica di modernizzazione e imperialismo verso i Paesi vicini, come la Corea.
LA GUERRA CIVILE NEGLI STATI UNITI
 Il nord degli USA era molto moderno e grazie a questa modernità si diffuse un movimento
antischiavista, in contrapposizione al sud, dove gli schiavi erano fondamentali nelle piantagioni.
 Nel 1860, venne eletto come presidente Abraham Lincoln e a questo punto gli stati del sud si
riunirono negli Stati Confederati d’America, terrorizzati che la schiavitù venisse abolita.
 Nell’aprile 1861 scoppiò la guerra civile americana, tra gli stati del nord e del sud. Nel 1865, i
nordisti vinsero il conflitto, ma la stima delle perdite umane fu disastrosa.
 Con la Proclamation of Emancipation, Lincoln ordinò la liberazione degli schiavi e la costituzione
venne modificata, ponendo tutti sullo stesso piano sociale. Nel sud però si diffuse un movimento di
segregazione degli afroamericani. Inoltre, dopo la fine del conflitto la popolazione crebbe molto e
vennero emanati due provvedimenti: l’Homestead Act2 e l’Immigration Act3.
 In quegli anni incominciò la conquista dei territori ad ovest, la “conquista del west”. Molte
popolazioni indigene combatterono, mentre altri tentarono di negoziare, ma gli accordi non
vennero rispettati.
 Sotto Roosevelt, gli americani organizzarono una ribellione a Cuba, avviando una politica
imperialista. Gli USA ottennero il controllo delle Hawaii, delle Filippine e del Portorico. Realizzarono
inoltre il Canale di Panama.

1
Vengono prodotti beni in quantità superiore rispetto a quanti ne possono essere venduti.
2
Vennero assegnate terre per cinque anni a chiunque le coltivasse.
3
Favorì l’immigrazione europea.