Sei sulla pagina 1di 2

COMPRAVENDITA e FATTURA

La fattura è’ un documento OBBLIGATORIO che comprova (=accerta, certifica)


l’avvenuta COMPRAVENDITA (= il contratto di vendita)
La Compravendita = è un’operazione di vendita in cui sono coinvolti 2 soggetti o parti:
da una parte un venditore che vende un prodotto o servizio e dall’altra un compratore
o acquirente che acquista il prodotto o servizio.
Questi due soggetti stipulano un contratto di vendita in cui vengono indicate le
condizioni (clausole) concordate tra venditore e compratore come ad esempio:
- Tipo di merce da acquistare (le caratteristiche)
- Quantità
- Prezzo
- Data di spedizione o consegna della merce
- Tipo di pagamento e tempi di pagamento
- Altre condizioni contrattuali (imballaggio, trasporto, ecc.)
La fattura è il documento che contiene tutte le condizioni contrattuali (clausole) del
contratto di compravendita compresa l’IVA (imposta sul valore aggiunto) e quindi è un
documento importante ai fini fiscali.
La fattura CERTIFICA:
 Per il venditore:
- l’esecuzione del contratto
- il diritto a riscuotere il prezzo dovuto dal compratore
- l’IVA (imposta sul valore aggiunto) da dare allo Stato=> ai fini fiscali
 Per il compratore:
- L’obbligo del pagamento del prezzo della merce e del rispetto delle condizioni
contrattuali
- Il diritto a ricevere la merce che viene acquistata
Quanti tipi di fattura ci sono in base alla data di emissione?
In base a quando viene emessa ci sono 2 tipi di fattura:
 FATTURA IMMEDIATA: viene emessa entro 10 giorni dalla data di spedizione o
consegna della merce
 FATTURA DIFFERITA: viene emessa entro il 15 del mese successivo alla data di
spedizione o consegna della merce
In questo caso, però, il venditore quando spedisce o consegna la merce, deve
emettere il DDT = documento di trasporto o DDC = documento di consegna
Quindi la fattura differita contiene sempre l’indicazione del numero del DDT con cui
era stata spedita o consegnata la merce.
LA FATTURA DEVE PER LEGGE, AD ECCEZIONE DI POCHI CASI, ESSERE EMESSA IN
FORMATO ELETTRONICO.
La fattura ELETTRONICA è stata resa obbligatoria dal 1 gennaio 2019 per tutte le
operazioni di acquisto/vendita tra tutti gli operatori e non solo per le operazioni con
la Pubblica Amministrazione.
La fattura elettronica è una fattura in formato digitale che viene trasmessa per via
telematica all’Agenzia delle entrate tramite il Sistema di interscambio (SDI).
Formato XML estensione del file digitale non modificabile e formato obbligatorio per
legge.
Quindi ad oggi la fattura non può più essere in formato cartaceo ma deve essere
sempre elettronica
Attualmente esiste l’obbligo anche dello scontrino elettronico e della ricevuta fiscale
elettronica.
Lo scopo è soprattutto quello di combattere l’evasione fiscale e fare il tracciamento
dei pagamenti.
-------------------------------------------------------
ESERCIZIO SULLE DATE DI EMISSIONE DELLA FATTURA IMMEDIATA O DIFFERITA
1) E’ stata acquistata della merce il 7 febbraio. Consegnata il 16 febbraio.
Entro quando il venditore può emettere la fattura:
- Immediata? => entro il 26 febbraio
- Differita? => entro il 15 marzo

2) E’ stata acquistata della merce il 25 marzo. Consegnata lo stesso giorno.


Entro quando il venditore può emettere la fattura:
- Immediata? Entro il 4 aprile
- Differita? Entro il 15 aprile

3) E’ stata acquistata della merce il 17 febbraio. Consegnata il 4 marzo.


Entro quando il venditore può emettere la fattura:
- immediata? Entro il 14 marzo
- Differita? Entro il 15 aprile

4) E’ stata acquistata della merce il 25 maggio. Consegnata il 6 giugno.


Entro quando il venditore può emettere la fattura:
- Immediata? Entro il 16 giugno
- Differita? Entro il 15 luglio