Sei sulla pagina 1di 8

LA 1 Lezione di Fisica

TERMODINAMICA Prof. Luca Ferrucci

E’ quella branca della fisica che studia gli scambi di energia (calore) fra un sistema e l’ambiente
circostante, o fra due sistemi.

Si occupa di sistemi complessi trattandoli da un punto di vista macroscopico

Costituiti da un gran numero di particelle: in una mole ci


sono un numero di Avogadro di particelle N A =6.022∗1023 molecole
mol
Def di mole: E’ la quantità di una data sostanza che contiene tante entità fondamentali, atomi o
molecole, quante sono le entità fondamentali contenute in 12 grammi di 12C
Per passare da moli a grammi, bisogna usare il Peso Atomico (PA) o Peso Molecolare (PM)
Per esempio, il peso atomico dell’ossigeno è 16, quindi 1mol di O pesa 16g. Mentre 1mole di
molecole di ossigeno (O2 ) pesa 32g.
Lo stato di un sistema complesso, con un numero molto alto di particelle, può essere espresso da
grandezze macroscopiche, per esempio dalle variabili termodinamiche: pressione, volume,
temperatura
LA 1 Lezione di Fisica

TERMODINAMICA
CALORE E
Prof. Luca Ferrucci

TEMPERATURA
Il Calore è una forma di energia che viene scambiata da corpi a temperature diverse.
Si indica con il simbolo Q ed ha come unità di misura la caloria
Def: 1 caloria è l’energia necessaria per innalzare di un grado (da 14,5 °C a 15,5 °C ) la
temperatura di 1grammo di acqua

Generalmente, nei processi naturali, calore e lavoro coesistono, e separatamente non si conservano.
Quello che si conserva è il rapporto:
L joule Il calore è una forma di energia termica e vale 1cal = 4.186 joule
=costante=4.186
Q cal

La temperatura è un indice dello stato di agitazione microscopica delle particelle o molecole che
compongono la sostanza. E’ proporzionale alla velocità media (agitazione) delle particelle. E’ una
misura indiretta, ovvero fatta attraverso altre quantità fisiche “spia”, come la dilatazione in solidi o
liquidi, la variazione di pressione a volume costante, etc.
LA 1 Lezione di Fisica

TERMODINAMICA
CALORE E
Prof. Luca Ferrucci

TEMPERATURA
Scala Celsius (°C): Si attribuisce il valore 0°C alla temperatura di fusione dell’acqua e il valore
100°C alla temperatura di ebollizione dell’acqua. Entrambi i valori si riferiscono alla pressione
atmosferica.

Scala Fahrenheit (°F) : Si attribuisce il valore 0°F alla temperatura più basa raggiungibile con una
ben definita miscela di ghiaccio, acqua e sale. Il valore di 100°F alla temperatura media del corpo
umano.
9
t F =32+ ∗t C
5
Scala Kelvin (K) : Viene usata ne Sistema Internazionale ed è chiamata la Scala assoluta.
Lo 0, in questa scala, detto zero assoluto corrisponde a 273,15 °C (arrotondato a 273 negli esercizi)
e rappresenta la temperatura al di sotto della quale un gas ideale avrebbe un volume negativo, un
non-sense dal punto di vista fisico (vedi legge Gay-Lussac)

t C =t K −273
LA 1 Lezione di Fisica

TERMODINAMICA Prof. Luca Ferrucci


Propagazione del Calore
Si propaga da un corpo ad un altro in 3 modi:

Conduzione: caratteristica dei corpi solidi; se si mettono a contatto due corpi a temperature
diverse T A e T B (conT A > TB ) si ha passaggio di calore per conduzione da A a B. La
velocità con cui il calore passa dal copro A al corpo B è direttamente proporzionale alla differenza
fra le temperature e alla superficie di contatto.

Convezione: è caratteristica dei fluidi ed è accompagnata da uno spostamento di materia.

Irraggiamento : è mediata da onde elettromagnetiche. E’ grazie a questa forma di


propagazione che noi riceviamo per esempio il calore emanato dal sole.
LA 1 Lezione di Fisica

TERMODINAMICA
Calore specifico e capacità termica
Quando due corpi, di stessa massa ma di materiale diverso, acquistano la stessa quantità di calore,
si ottiene un aumento diverso delle temperature. In altre parole si può dire che ogni sostanza è
caratterizzata da una diversa “inerzia termica” che si oppone alla variazione di temperatura.

Capacità termica: è la quantità di calore che un corpo deve assorbire affinché la sua
temperatura aumenti di 1°C ( o di 1K ):
ΔQ Si misura in Joule/Kelvin
C=
ΔT

Calore specifico di una sostanza: è invece la quantità di calore necessaria per innalzare di un
grado la temperatura dell’unità di massa di quella sostanza
ΔQ
c= Si misura in J/(Kg * K)
m∗Δ T
LA 1 Lezione di Fisica

TERMODINAMICA Prof. Luca Ferrucci


Equilibrio Termico

Il Principio 0 della termodinamica: se due corpi si trovano in equilibrio termico con un terzo
corpo, allora sono in equilibrio termico fra loro.

Se due corpi m 1 ed m 2 con calori specificic 1 ec 2 T 1 Te2


alle temperature T1 ( T 2 >
con
) vengono posti a contatto, si verifica un passaggio di calore dal corpo più caldo a quello più
freddo, fino al raggiungimento della temperatura di equilibrio T e

Δ Q=m1∗c 1∗(T 1 −T e )
m 1∗c 1∗(T 1 −T e )=m 2∗c 2∗(T 2 −T e )
Δ Q=m2∗c 2∗(T 2 −T e )

T 1∗m1∗c 1 +T 2∗m 2∗c 2


T e=
m1∗c 1 +m 2∗c 2

N.B. : Se due oggetti hanno stessa natura la


formula si semplifica...come?