Sei sulla pagina 1di 3

PEDAGOGIA

autore pedagogia contenuti


Montessori scientifica autoeducaz, bamb come sogg attivo, ambiente adatto, materiale strutturato,
insegnante, Casa dei bambini, critica all’impronta positivista, embrione spirituale
(il bamb ha già in potenza delle capac che devono essere aiutate), nebule
(centri di sensitività interni che producono gli aspetti della personalità e della
conoscenza), il bambino è una mente assorbente inconscia, ma creativa, princip
critica: base teo fragile, pregio: dà importanza al bamb come attivo, proc di
normalizzaz rispetto ai condizionam esterni, scuola come clinica didattica
Decroly sociale --> rifiuto della sc tradiz, osservaz/ricerca/scoperta del nuovo, passaggio peda
partire dai positivistica (teo) a quella moderna speriment (laboratorio/scuola) in 3 fasi: 1)
bisogni del peda scientifica (oggett), 2) psico sperim e psicopeda (osservaz del bamb in
bamb x laborat), 3) peda sperim (peda con ricerche e controlli propri), principio di:
educarlo alle unità, individualizzaz, adattam, integrità, max profitto e sapere utile, apprendim
esigenze della motivato, interesse --> globalizzaz --> programma delle idee associate, 3 funz
vita soc psico fondam: osservaz, associaz, espressione (processo circolare),
Piaget genetica impostaz biolog, l’intellig compare con l’attività psicomot e non con il linguag ed
è di carattere costruttivo, il comportam è ricerca di equilibrio attraverso
l’adattam con l’amb, fatto di assimilaz e accomodam, schema mentale, fasi dello
sviluppo legate al modello biol:
1) senso-motoria (0-2): reaz circol primaria (x il piacere), secondaria (legata al
mondo esterno), terziaria (mezzi-fini)
2) pre-operatoria (2-7): funz simbolica (azione anticipata dall’immagine, fatta di
imitaz, gioco, linguaggio) e pensiero intuitivo, unidirezion
3) operatoria (7-12): reversibilità, struttura di raggruppam, decentram, -
egocentrismo
4) delle operaz form (12-17): ragionam deduttivo, intuizioni, ipotesi
Neill non-direttiva, Summerhill è scuola della libertà, del gioco, della spontaneità e della creatività,
dell’autoregolaz, fondam teo: Freud (es, io, super-io), Adler (sviluppo della personalità come
dell’accettaz del bisogno di auto-affermarsi), Lane (libertà come metodo psico) --> N: fede nella
bambino per ciò bontà originaria della natura umana, l’educaz e l’istruz sono fattori di squilibrio
che è psichico e di infelicità, l’educaz si basa su 2 principi: né istruire né educare e
libertà e accettazione
Makarenko Marxista, della fondam peda: 1) educaz libera (Rousseau): fondata sulla spontaneità e la
disciplina, della creatività individuale, 2) peda scientif: fondata sulla natura del sogg e
società sull’individualità delle tecniche didattiche --> peda socialista: basata sull’educaz
del combattente e del costruttore di nuovi valori, la scuola dev’essere aperta a
tutti, laica e del lavoro produttivo, no spontaneità, incentrata sulle 3 categorie
fondam del marxismo: natura, lavoro e società, il sogg dell’educaz non è
l’individuo singolo ma il collettivo come organismo sociale unitario e non come
insieme di singoli individui
Hessen umanistica, fondam teo: Scuola del Baden (filosofia dei valori) --> la conoscenza non si
dell’uomo fonda solo sul contenuto (positivismo), né solo sul sogg (Nietzsche), ma è
autonomo, dei sintesi di un dato di esper (fenom) e una legge dell’io (forma a priori), che
valori, morale conferisce alla conoscenza la sua universalità (no relativismo storicistico), ricerca
del fondam di valore del conoscere, si basa sulla disciplina e l’istruz che si
pongono come condizioni di autenticità e di libertà, critica Rousseau (esclude
ogni intervento adulto e si risolve nella spontaneità) e Tolstoy (nega il diritto ad
educare), temperamento (ereditario) ≠ personalità (ciò che il sogg diviene),
idea democratica di scuola unica, l’educazione si basa su 3 fasi: anomia (no
norme morali, infanzia), eteronomia (norma che viene dall’esterno, scuola
element), autonomia (unita alla creaz, come fine dell’educaz), scuola unica e
per tutti (obbligo scolastico), metodologia differenziata per ogni grado
scolastico: scuola element (episodico-collegato), scuola media (studio
sistematico), scuola di terzo grado (cultura generale)
Dewey come si basa sulla fiducia nelle capacità dell’individuo, periodo sto: giovane
esperienza soc, democrazia americ in crisi, afferma la crisi morale nata da un’insuffic penetraz
crescenza, è dello spirito scientif nella scuola, basi teo: Hegel (tutta la realtà ricondotta
ricerca, all’idea), pragmatismo (interesse per l’azione), empirismo inglese (l’esperienza è
esperienza dovuta ad un ogg esterno), filosofia più recente (esperienza è conoscenza) -->
(pragmatismo esperienza è fare, è onnicomprensiva, il pensiero trae origine dalla
americano) problematicità della situaz in cui l’individuo si trova --> complicato processo
mentale (dubbio, osservazione e critica dei dati, serie di ipotesi di soluz,
esperim: teo dell’indagine), ciò che è definito vero conserva il carattere della
precarietà, educaz in atto (mom dell’esperienza) e delle scienze dell’educaz
(mom delle idee-ipotesi), 2 criteri fondam: continuità (con l’amb extrascolastico)
e interazione, no spontaneismo, stretto legame fra democrazia, spirito
scientifico e educaz, attivismo peda, azione --> esperienza --> cultura, no
assolutismo di metodo, importanza dell’educatore
Bruner come tensione grande interesse per la struttura e lo sviluppo dei processi cognitivi, riprende il
all’eccellenza comportament (stud solo ciò che è osservab), la gestalt (la percez segue delle
(oltre l’attivismo leggi organizzative), la psicoanalisi (l’uomo ha una parte di sé incoscia ancora
peda) poco conosciuta), processo di categorizzaz (atto di invenz) alla cui base sta la
percez e il perseguim dei concetti, critica la rigidità delle fasi di Piaget e
distingue 3 modalità di rappresentazione: esecutiva (azione), iconica
(immagine), simbolica (linguaggio), queste 3 forme esistono nell’intero corso
dello sviluppo, evoluz/cultura/istruz, innato (modelli) e acquisito, l’evoluz
dell’uomo è stata possibile attraverso amplificat: delle capacità motorie,
sensorie, raziocinative, fine educativo: portare il sogg al di là dell’informaz data,
critica alla peda dell’edeguam alla natura del bamb e alla scuola attiva di
Dewey, inferenza (risalire alla classe di identità attraverso pochi indizi), intuiz e
creatività, struttura (idea generale, prinpici fondanti una disciplina)

argomento contenuti
Orientamenti ‘91 per la sc dell’infanzia, 5 parti: premessa, finalità, obiettivi, metodo e didattica, valutaz,
criteri di fondaz (principi teo): giuridico, socio, peda, sc in senso pieno perchè l’infanzia è un
mom decisivo, O=finalità della maturaz psico del bamb/singola sc=prospettive ideali
dell’educaz, la soc contempor è: in continuo cambiam, complessa, possibilità di arricchim e
crescita personale, sc che educhi al cambiam, alla flessibilità ment, alla disponibilità vs il
nuovo, a intensi contatti umani, alla problematicità, alla tolleranza, alla comprens
multiculturale (finalità implicite), fam: nuclearizzaz, nuovo ruolo soc della donna, dialogo e
alla collaboraz con le fam, funz di filtro, sogg educat (3/6) attivo e competente, modello
interazionista (bamb/adulto e bamb/gruppo dei pari), idee di: Piaget (interaz attiva con
l’amb), Vygotskij (relaz soc), Bruner (bamb attivo e competente), aspetti dello sviluppo:
cognitivo, affettivo, soc, gioco, importanza alla vasta gamma delle diversità di sviluppo,
finalità esplicite: maturaz dell’identità, conquista dell’autonomia, sviluppo della competenza,
programma (quadro di riferim: testo ministeriale)/curricolo (concreta programmaz), sist
simbolico-culturale (processo di apprendim dei contenuti culturali), campi di esperienza:
della motricità, comunicativo, prematematico, prescientifico, espressivo, della convivenza,
ogni esperienza dev’essere predisposta dall’educat con una programmaz accurata in modo
da non cadere nello spontaneismo, e deve tener conto degli interessi dei bamb, campo
d’esperienza, sezione (luogo che appartiene al bamb, crea sentim di stabilità e
sicurezza)/amb circostante (sentim di mobilità funzionale al cambiam), la metodologia è
basata su: l’esploraz, la ricerca e la scoperta, il gioco, le relaz, diversità (consapevol che
ogni bamb ha una sua specificità individ)/continuità (tentativo di ricondurre le molteplici
diversità in un’unica organizzaz), bamb disabili o in condiz di svantaggio socioculturale
(progettaz didattica individualizzata inscritta nel progetto comune della scuola ma
diversificata per tempi e obiettivi: diagnosi funzion (quadro medico), PEI (piano educativo
individuale)
Terza età rivoluz demogr --> peda del corso della vita, invecchiam come un continuare a crescere, a
svilupparsi, usando la ragione e la fantasia, vita come processo evolutivo aperto e infinito,
XXI secolo: rapido invecchiam della popolaz, invecchiamento è processo attraverso il quale
ci si modifica in funz del tempo, invecchiam biolog/psico, la concez che identificava la
vecchiaia con la malattia o il regress ment è attualm crollata, fattori dell’invecchiam:
genetico, educativo-culturale, econom, sanitario, di personalità, della struttura della fam,
delle esperienze di vita, ambientale, 2 aspetti neurobiol dell’invecchiam: ridondanza
(l’individuo utilizza solo una parte del proprio potenz neurol), plasticità (alla riduz del
numero di cellule del tessuto nervoso corrisponde una riorganizzaz delle cellule superstiti),
uno degli eventi caratterizz la condiz anziana è il pensionamento, la cessaz del lavoro, il
ritmo attività-riposo ha un significato: biolog e natur, soc, socioeconom, culturale o
ideologica, il tempo della vita si connota integralm in rapporto al tempo del lavoro, il tempo
del riposo rischia di tradursi in tempo vuoto, occorre conosc la vecchiaia perché si possa
tradurre in un positivo mom dell’esistenza, organizz un’educaz alla vecchiaia fin dall’età
infantile, prospettive peda: educaz alla creatività, alla socialità, alla collaboraz, alla
solidarietà, cambiam dei valori da un’etica dell’avere ad un’etica dell’essere, preved un
progetto educativo per e degli anziani
Televisione tv come: droga, baby-sitter, responsabile del genocidio delle diverse culture, colpevole
dell’omogeneizzaz linguistica, questione aperta e da esplorare e componente fondament, la
scuola deve svolgere l’importante funz di filtro, la tv costituisce sempre il sottofondo
ininterrotto dell’intera vita di relaz della fam, divide i membri in seguito ad un’impossibilità
di comunicaz, annulla le differenze tra le generazioni, porta alla solitudine, uso squilibrato
del tempo (no altre attività), + tv --> limiti formativi, la tv è positiva perché offre
opportunità di crescita formativa in diverse direzioni, ma occorre che la si confronti con i
livelli di maturaz del sogg, altrimenti, abbandonato a se stesso, rischia di confondersi, di
accrescere le proprie insicurezze, di appiattire la propria sensibilità, effetti cumulativi delle
esperienze televisive sugli atteggiam personali, la tv induce pigrizia mentale e favorisce un
atteggiam generalizzato di passività psicoemotiva, + emozioni che sentim, la sc deve:
insegn la tv e usarla come strum d’insegnam, creare un’alfabetizzaz televisiva per
conoscerne i codici e poter diventare critici rispetto alla tv, proporre esperienze alternative
per migliorare l’uso del tempo, coinvolg i genitori in questo problema, la fam deve:
acquistare una coscienza educativa non scontata, aument le discussioni, proporre
esperienze alternative per migliorare l’uso del tempo, fare attenz alle condiz di solitudine e
passività, aiutare a capire la tv e i suoi significati, accordare (o decidere) i tempi e i
programmi