Sei sulla pagina 1di 82

2

Quaderni del Volontariato 2014

ITALIANO PER TUTTI

Manuale di

Lingua Italiana per Stranieri


Italiano per tutti

Primo Livello

a cura di Maria Rita Allegra

CESVOL
EDITORE
Quaderni
del volontariato
2014
2
Quaderni del volontariato

Edizione 2014
Cesvol
Centro Servizi Volontariato
della Provincia di Perugia
Via Campo di Marte n. 9 - IV piano
06124 Perugia
tel 075 5271976
fax 075 5287998
www.pgcesvol.net
pubblicazioni@pgcesvol.net

Edizione Febbraio 2014


Coordinamento editoriale di Stefania Iacono
Stampa Digital Editor - Umbertide

tutti i diritti sono riservati


ogni produzione, anche parziale, è vietata

ISBN: 978-88-96649-26-8
I Quaderni del Volontariato,
un viaggio nel mondo del sociale

Il CESVOL, Centro Servizi Volontariato per la Provincia di


Perugia, nell’ambito delle proprie attività istituzionali, ha de-
finito un piano specifico nell’area della pubblicistica del vo-
lontariato.

L’ obiettivo è quello di fornire proposte ed idee coerenti ri-


spetto ai temi di interesse e di competenza del settore, di valo-
rizzare il patrimonio di esperienze e di contenuti già esistenti
nell’ambito del volontariato ed inoltre di favorire e promuo-
vere la circolazione e diffusione di argomenti e questioni che
possono ritenersi coerenti rispetto a quelli presenti al centro
della riflessione regionale o nazionale sulle tematiche sociali.

La collana Quaderni del Volontariato presenta una serie


di produzioni pubblicistiche dedicate alle tematiche sociali,
ma anche ai contenuti ed alle azioni portate avanti dall’asso-
ciazionismo e del volontariato.

I Quaderni del Volontariato, inoltre, rappresentano un


utile supporto per chiunque volesse approfondire i temi ine-
renti il sociale.
ITALIANO PER TUTTI
Manuale
di
Lingua Italiana per Stranieri

Primo livello

Maria Rita Allegra


Indice

Prefazione p. 9

Lezione I p. 11
L’infinito dei verbi
I pronomi personali
Il presente indicativo dei verbi essere, avere e fare
Chiedere e dire il nome
Le formule di saluto

Lezione II p. 17
Il presente indicativo di venire, andare e stare
L’aggettivo maschile, femminile, singolare e plurale
L’articolo determinativo
Uso delle forme c’è, ci sono
La frase interrogativa
Alcuni avverbi di luogo
Le lettere maiuscole dell’alfabeto
Vendesi e affittasi
I numeri

Lezione III p. 27
Le frasi interrogative con quanto e quale
Uso di questo e quello
Uso dell’indicativo presente della forma verbale di piacere
Uso del condizionale presente di volere
Uso dell’articolo indeterminativo
Uso di qui, qua e lì, là
Il presente indicativo di entrare, uscire, salire e scendere
Alcuni nomi di attività commerciali e di professioni
Per ringraziare
Lezione IV p. 35
Dall’infinito al participio passato dei verbi regolari
Le preposizioni semplici
Uso dell’aggettivo + nome
Uso dell’apostrofo
Alcuni prefissi e suffissi
Alcuni nomi di mestieri

Lezione V p. 41
Uso dei verbi dovere, potere, volere
Frasi interrogative con che cosa
I pronomi diretti lo, la, li, le
Alcune forme irregolari di participio passato
Altri usi di perché
Uso del tu e del lei
Alcune parole complesse
Alcune parole del linguaggio burocratico

Lezione VI p.49
Uso del passato prossimo indicativo
Uso dei verbi ausiliari essere e avere per formare il passato
prossimo dei verbi
L’indicativo presente dei verbi sapere e dare
Alcuni usi del se
Gli avverbi in –mente

Esercirazioni p. 57
Italiano per tutti

Prefazione

Questo manuale di Lingua Italiana si propone come semplice


strumento didattico per aiutare persone provenienti da altri
luoghi ed altre culture a sentirsi parte della nostra comunità
attraverso la conoscenza degli strumenti della sua comuni-
cazione. Proprio per il carattere "elementare" delle cognizioni
esposte , il corso intende rivolgersi a giovani e ad adulti che da
poco tempo stanno sul suolo italiano e che per diverse vicis-
situdini personali e sociali non hanno potuto ancora ricevere
un'istruzione di base.
Il metodo usato è preciso e schematico, adatto all’acquisizio-
ne di una conoscenza essenziale che serva da supporto nelle
espressioni usuali della quotidianità. E' per questo scopo che
il corso si arricchisce di modi ed espressioni idiomatiche che
trovano spazio in un'ampia gamma di diversificati esercizi
d'apprendimento.
Questo contributo editoriale è il frutto del progetto didattico
già attivato, denominato “Italiano per Tutti” , che si è reso pos-
sibile grazie al prezioso contributo della Fondazione Cassa di
Risparmio di Spoleto, alla disponibilità della sede del Cesvol
locale che ha aperto i propri spazi all'ospitalità didattica, non-
ché alla sensibilità della Provincia di Perugia e del Comune di
Spoleto che hanno offerto il loro Patrocinio.
L'Autrice possiede la capacità, la concreta professionalità e
l' immediato modo espressivo per integrare con la sua lun-
ga esperienza e sensibilità didattica questa edizione, sapen-
done meglio esprimerne lo spirito per percorrere la strada
verso un'integrazione sociale e culturale compiute, sempre
più sollecitate dalla necessità di far coesistere diversi popoli
e diverse culture all'interno della nostra comunità nazionale.
Associazione “Hand in Hand”
IL PRESIDENTE
Giovanni Ferri
9
Italiano per tutti

LEZIONE I

11
Italiano per tutti

LEZIONE I

L’INFINITO DEI VERBI


I verbi italiani hanno un modo verbale che si chiama infini-
to.

I verbi si dividono in tre coniugazioni sulla base di come


terminano al modo infinito.

Queste tre coniugazioni sono:


- i verbi in -are (prima coniugazione)
Es.: amare

- i verbi in -ere (seconda coniugazione)


Es.: scrivere

- i verbi in -ire (terza coniugazione)


Es.: proibire

I PRONOMI PERSONALI
I pronomi personali servono per sostituire il nome in una
frase.

maschile femminile
io io
tu tu
egli - lui - esso ella - lei - essa
noi noi
voi voi
essi - loro esse - loro

13
Italiano per tutti

FAI ATTENZIONE:
in italiano l'uso dei pronomi è facoltativo

IL PRESENTE INDICATIVO DEI VERBI ESSERE, AVERE E


FARE
Presentiamo il tempo presente del modo indicativo di tre ver-
bi molto usati in italiano: essere, avere e fare.

Ti consigliamo di imparare molto bene queste forme verbali


perché ti possono essere molto utili.

Indicativo presente di essere


io sono
tu sei
lui - lei è
noi siamo
voi siete
loro sono
Es.: io sono italiano.

Indicativo presente di avere


io ho
tu hai
lui - lei ha
noi abbiamo
voi avete
loro hanno
Es.: io ho dieci anni.

FAI ATTENZIONE: controlla bene l’indicativo presente di


avere e ricorda ho, hai, ha, hanno iniziano con la lettera h.

14
Italiano per tutti

Indicativo presente di fare


io faccio
tu fai
lui - lei fa
noi facciamo
voi fate
loro fanno
Es.: io faccio il medico.

CHIEDERE E DIRE IL NOME


Per dire il tuo nome a una persona e chiedere il nome ad una
persona devi utilizzare l’indicativo presente di chiamarsi.

Osserva la tabella:
io mi chiamo Mario / Maria
tu ti chiami Mario / Maria?
lui si chiama Mario / Maria
lei si chiama Mario / Maria
noi ci chiamiamo Rossi
voi vi chiamate Bianchi?
loro si chiamano Rossi

Per chiedere il nome di una persona puoi utilizzare questa


espressione:
- Tu come ti chiami?
Es.:
Domanda: Tu come ti chiami?
Risposta: Mi chiamo Carlo.

15
Italiano per tutti

Esistono in italiano altri modi per chiedere e dire il nome.


Questo che ti abbiamo mostrato è il più frequente.

L’ ALFABETO ITALIANO
Queste sono le lettere dell’alfabeto italiano.
a, b, c, d, e, f, g, h, i, k, l, m, n, o, p, q, r, s, t, u, w, x,
y, z

LE FORMULE DI SALUTO
Queste sono alcune parole che puoi utilizzare per salutare:
Quando arrivi in un luogo:
buongiorno (quando è giorno);
buonasera (quando è sera);
ciao (quando parli a persone che conosci);
salve (quando parli a persone che conosci poco o non cono-
sci).

Quando vai via da un luogo:


ciao (quando parli a persone che conosci);
arrivederci (puoi utilizzare questa parola sempre);
buonanotte (quando è molto tardi).

16
Italiano per tutti

LEZIONE II

17
Italiano per tutti

LEZIONE II

IL PRESENTE INDICATIVO DI VENIRE, ANDARE E STARE

VENIRE
Io vengo
Tu vieni
lui - lei viene
Noi veniamo
Voi venite
Loro vengono

Es.: io vengo con te alla festa.

ANDARE
Io vado
Tu vai
lui - lei va
Noi andiamo
Voi andate
Loro vanno

Es.: io vado a casa.

19
Italiano per tutti

STARE
Io sto
Tu stai
lui - lei sta
Noi stiamo
Voi state
Loro stanno

Es.: noi stiamo a casa.

L’ AGGETTIVO MASCHILE, FEMMINILE, SINGOLARE E


PLURALE

Osserva la tabella:

SINGOLARE PLURALE
MASCHILE Buon-o buon-i
FEMMINILE Buon-a buon-e
MASCHILE
Facil-e facil-i
FEMMINILE
MASCHILE Giornalist-a giornalist-i
FEMMINILE Giornalist-a giornalist-e

20
Italiano per tutti

L’ ARTICOLO DETERMINATIVO
L'articolo è una parte del discorso che si usa insieme al nome.

MASCHILE SINGOLARE: il, lo, l'

Francese svizzero albero


il Libro lo spagnolo l’ olandese
Giornale studente italiano

MASCHILE PLURALE: i, gli


Francesi svizzeri alberi
i Libri gli spagnoli gli olandesi
Giornali studenti italiani

FEMMINILE SINGOLARE: la, l’


Francese aula
la Spagnola l’ opera
studentessa italiana

FEMMINILE PLURALE: le
Francesi aule
le Spagnole le opere
studentesse italiane

21
Italiano per tutti

USO DELLE FORME C'È, CI SONO


Quando vuoi esprimere l'esistenza di qualcuno o qualcosa
devi utilizzare la forma c'è (se è una sola) o ci sono (se sono
più di una).

Es.:
il gatto
c’è l'amica
il libro

i gatti
ci sono gli amici
i libri

LA FRASE INTERRROGATIVA
Per chiedere una informazione puoi usare:

- dove?
Esempio: dove è la tua casa?

- quando?
Esempio: quando arrivi a casa?

- come?
Esempio: come arrivi a casa?

FAI ATTENZIONE: in italiano la frase interrogativa nel parlato


si riconosce dalla intonazione . Nello scritto la frase interro-
gativa si riconosce dal segno ? messo al termine della frase.

22
Italiano per tutti

ALCUNI AVVERBI DI LUOGO


Qui di seguito presentiamo alcune parole che puoi utilizzare
per indicare la posizione di qualcuno e qualcosa

Vicino
Lontano

Sopra
Sotto

Sinistra
Destra

In alto
In basso

Dentro
Fuori

LE LETTERE MAIUSCOLE DELL’ ALFABETO


Nella lingua scritta in alcuni casi le lettere devono essere
scritte in maiuscolo. Ad esempio i nomi di persona devono
essere scritti con la lettera iniziale maiuscola, oppure dopo il
punto devi scrivere la lettera iniziale della parola successiva
in maiuscolo.

23
Italiano per tutti

VENDESI E AFFITTASI
Nella lingua scritta quando vogliamo scrivere un annuncio
su un giornale o un cartello da mettere fuori il portone per
vendere o affittare la nostra casa utilizziamo la forma vendesi
(per vendere) e affittasi (per affittare).

24
Italiano per tutti

I NUMERI
Ti presentiamo i numeri in italiano da 0 a 50

1 Uno 25 venticinque
2 Due 26 ventisei
3 Tre 27 ventisette
4 Quattro 28 ventotto
5 Cinque 29 ventinove
6 Sei 30 trenta
7 sette 31 trentuno
8 otto 32 trentadue
9 nove 33 trentatré
10 dieci 34 trentaquattro
11 undici 35 trentacinque
12 dodici 36 trentasei
13 tredici 37 trentasette
14 quattordici 38 trentotto
15 quindici 39 trentanove
16 sedici 40 quaranta
17 diciassette 41 quarantuno
18 diciotto 42 quarantadue
19 diciannove 43 quarantatré
20 venti 44 quarantaquattro
21 ventuno 45 quarantacinque
22 ventidue 46 quarantasei
23 ventitré 47 quarantasette
24 ventiquattro 48 quarantotto
49 quarantanove
50 cinquanta

25
Italiano per tutti

LEZIONE III

27
Italiano per tutti

LE FRASI INTERROGATIVE CON QUANTO E QUALE


Per chiedere informazioni puoi utilizzare.

- quanto?
Esempio: quanto costa questo vestito?

- quale?
Esempio: quale è la strada per arrivare a Roma?

Quando vuoi chiedere informazioni sul prezzo puoi usare


quanto. Ecco alcuni modi utili per chiedere il prezzo di qual-
cosa:
- quanto costa?
oppure
- quanto viene?
oppure
- quanto fa?
oppure
- quant’è?

USO DI QUESTO E QUELLO


Questo e quello servono per indicare qualcuno o qualcosa.
Quando qualcuno o qualcosa sono vicini devi usare questo.
Quando qualcuno o qualcosa sono lontani devi usare quello.

Es.: questa pianta è bella.


Oppure
Es.: quella casa in fondo alla strada è bianca.

29
Italiano per tutti

USO DELL’INDICATIVO PRESENTE DELLA FORMA VERBA-


LE DI PIACERE
Per esprimere o per chiedere il gradimento su qualcuno o
qualcosa puoi utilizzare la forma verbale piacere:

mi piace mangiare il pesce.


Ti piace mangiare il pesce?
Gli piace – le piace mangiare il pesce.
Ci piace mangiare il pesce.
Vi piace mangiare il pesce?
Gli piace mangiare il pesce?

USO DEL CONDIZIONALE PRESENTE DI VOLERE


Quando vuoi chiedere qualcosa in modo cortese puoi utiliz-
zare questa forma del verbo volere: io vorrei.

Es.: io vorrei un piatto di spaghetti.

30
Italiano per tutti

USO DELL’ARTICOLO INDETERMINATIVO

SINGOLARE MASCHILE: un – uno


americano
amico
spagnolo
libro
studente
un francese uno
scoglio
tedesco
giornale

FEMMINILE SINGOLARE: una – un’


americana
svizzera
amica
lavagna
olandese
una francese un’
italiana
tedesca
giornalista

31
Italiano per tutti

USO DI QUI, QUA E LÌ, LÀ


Quando vuoi collocare nello spazio qualcuno o qualcosa puoi
utilizzare qui, qua e lì, là.

Qui e qua hanno lo stesso significato e servono per qualcuno


o qualcosa che è vicino.
Es.: qui c’è la mia scuola.

Lì e là hanno lo stesso significato e servono per qualcuno o


qualcosa che è lontano.
Es.: là c’è la mia scuola.
FAI ATTENZIONE: lì e là si scrivono con l’accento.

IL PRESENTE INDICATIVO DI ENTRARE, USCIRE, SALIRE E


SCENDERE
Qui di seguito presentiamo il presente indicativo di alcuni
verbi irregolari molto usati.

Indicativo presente di entrare


io entro
tu entri
lui - lei entra
noi entriamo
voi entrate
loro entrano

Es.: noi entriamo in casa.

32
Italiano per tutti

Indicativo presente di uscire


io esco
tu esci
lui - lei esce
noi usciamo
voi uscite
loro escono

Es.: voi uscite presto da casa.

Indicativo presente di salire


io salgo
tu sali
lui - lei sale
noi saliamo
voi salite
loro salgono

Es.: loro salgono le scale.

Indicativo presente di scendere


io scendo
tu scendi
lui - lei scende
noi scendiamo
voi scendete
loro scendono

Es.: io scendo le scale.


33
Italiano per tutti

ALCUNI NOMI DI ATTTIVITÀ COMMERCIALI E DI PROFES-


SIONI
- il negozio dove trovi da mangiare si chiama alimentari,
- il negozio dove trovi i vestiti si chiama abbigliamento,
- la benzina la trovi dal benzinaio,
- i francobolli per spedire le lettere o le cartoline li trovi dal
tabaccaio.

PER RINGRAZIARE
In questa lezione ti presentiamo alcune parole o espressioni
utili per ringraziare una persona o per rispondere ad un rin-
graziamento.

Per ringraziare puoi dire:


grazie
grazie mille
grazie tanto
grazie infinite

Per rispondere ad un ringraziamento puoi dire:


Prego

34
Italiano per tutti

LEZIONE IV

35
Italiano per tutti

DALL’ INFINITO AL PARTICIPIO PASSATO DEI VERBI RE-


GOLARI

Quando devi parlare di un’azione che si è già conclusa puoi


utilizzare il participio passato della forma verbale.

Queste sono le forme regolari del participio passato:

coniugazione verbi in -are verbi in -ere verbi in -ire


Infinito cambi-are vend-ere part-ire
Participio cambi-ato vend-uto part-ito
passato

LE PREPOSIZIONI SEMPLICI
Le preposizioni semplici servono per collegare le varie com-
ponenti della frase:
- la casa di Mario è bella
- io torno a casa
- io vengo da Roma
- noi facciamo una gita in campagna
- io mangio un gelato con la panna
- io dormo su questo letto
- il treno per Milano è in ritardo
- questa è una cena fra amici
- io ascolto un dialogo tra due persone

37
Italiano per tutti

USO DELL’AGGETTIVO + NOME


L’aggettivo si collega al nome. Perciò se il nome è maschile
(singolare o plurale) l’aggettivo deve essere usato al maschi-
le (singolare o plurale), se il nome è femminile (singolare o
plurale) l’aggettivo deve essere usato al femminile (singolare
o plurale).

Aggettivo maschile singolare –o


il museo famoso
il vino buono
il cane nero

Aggettivo maschile plurale –i


i musei famosi
i vini buoni
i cani neri

Aggettivo femminile singolare –a


La ragazza bella
La macchina rossa
La gatta buona

Aggettivo femminile plurale – e


Le ragazze belle
Le macchine rosse
Le gatte buone

Aggettivo maschile e femminile singolare - e


il lago grande
l'attore celebre
La macchina veloce

38
Italiano per tutti

Aggettivo maschile e femminile plurale - i


i laghi grandi
Gli attori celebri
Le macchine veloci

ALCUNI USI DELL’APOSTROFO


Quando usi l’articolo determinativo lo e la e dopo usi una pa-
rola che inizia con una vocale (a - e - i - o - u) devi togliere
la vocale dall’articolo. Questa cancellazione si segnala nello
scritto attraverso il segno ‘ (apostrofo).

Esempi:
- l’amica,
- l’uomo,
- l’articolo,
- l’angelo,
- l’erba,
- l’osteria.

ALCUNI PREFISSI E SUFFISSI


In alcuni casi le parole possono essere modificate con l’ag-
giunta di un suffisso alla fine o di un prefisso all’inizio.

I suffissi o i prefissi possono essere utilizzati per stabilire il


significato di una parola in relazione alla dimensione (grande
- piccolo):

Es.: paese → paesino / paesone,

39
Italiano per tutti

o in base al valore (positivo - negativo)

Es.: paese → paesino / paesaccio.

Qui di seguito presentiamo alcuni suffissi:


-aio / -aia
-ico
-etto / -etta
-ino / -ina
-accio

Qui di seguito presentiamo alcuni prefissi:


super-
semi-
mega-
iper-

ALCUNI NOMI DI MESTIERI


Con il suffisso -aio puoi formare il nome di molti mestieri.

Ad esempio:
orologio → orologiaio
benzina → benzinaio
forno → fornaio
fiore → fioraio
giornale → giornalaio

40
Italiano per tutti

LEZIONE V

41
Italiano per tutti

USO DEI VERBI DOVERE, POTERE, VOLERE

Quando vuoi esprimere una possibilità devi utilizzare il verbo


potere.

Es.: Sì, posso venire al cinema.

Quando vuoi esprimere una volontà devi utilizzare il verbo


volere.

Es.: Io voglio venire al cinema.

Quando vuoi esprimere una necessità devi utilizzare il verbo


dovere.

Es.: Io devo partire domani.

Adesso ti presentiamo le forme dell’indicativo presente di


questi tre verbi.

FAI ATTENZIONE: questi verbi sono molto usati, ma sono


verbi irregolari.

VOLERE
io voglio
tu vuoi
lui, lei vuole
noi vogliamo
voi volete
loro vogliono

43
Italiano per tutti

POTERE
io posso
tu puoi
lui, lei può
noi possiamo
voi potete
loro possono

DOVERE
io devo
tu devi
lui, lei deve
noi dobbiamo
voi dovete
loro devono

FRASI INTERROGATIVE CON CHE COSA


Quando vuoi chiedere informazioni puoi utilizzare la forma
che cosa,
Es.: che cosa vuoi per cena?

FAI ATTENZIONE: alcune volte puoi usare la forma più sem-


plice cosa senza cambiare il significato della domanda.
Es.: cosa vuoi per cena?

44
Italiano per tutti

I PRONOMI DIRETTI LO, LA, LI ,LE


Lo, la, li e le sono pronomi diretti.

Osserva questi esempi.

Conosci Francesco? Sì, lo conosco.


Conosci questo libro? Sì, lo conosco.

Conosci Maria? Sì, la conosco.


Conosci questa città? Sì, la conosco.

Conosci Marco e Pietro? Sì, li conosco.


Conosci questi paesi? Sì, li conosco.

Conosci Carla e Monica? Sì, le conosco.


Conosci queste piante? Sì, le conosco.

FAI ATTENZIONE: il pronome diretto lo può stare anche al


posto di un’intera frase. Es.: sai in quale classe sta Mario?
Sì lo so.

FAI ATTENZIONE: i pronomi diretti lo e la davanti della pri-


ma persona del presente indicativo del verbo avere diventano
l’.
Es.: hai letto questo libro? Sì, l’ho letto.

45
Italiano per tutti

ALCUNE FORME IRREGOLARI DI PARTICIPIO PASSATO


Ti ricordiamo le forme regolari del participio passato regola-
re:
-are / -ato; -ere / -uto; -ire / -ito

Però non tutti i verbi formano il participio passato in questo


modo.
Ad esempio il verbo essere diventa stato.

Questi sono alcuni dei verbi con il participio passato irrego-


lare più usati:

- aprire aperto
- bere bevuto
- chiedere chiesto
- correre corso
- dire detto
- fare fatto
- giungere giunto
- leggere letto
- nascere nato
- rispondere risposto
- prendere preso
- scegliere scelto
- scrivere scritto
- spegnere spento
- spendere speso
- succedere successo
- vedere visto
- venire venuto
- vincere vinto
- vivere vissuto

46
Italiano per tutti

ALTRI USI DI PERCHE’


Perché può essere utilizzato, oltre che per fare domande o per
rispondere a domande, anche quando vuoi mettere in relazio-
ne due frasi per esprimere la causa di un fatto.

IL FATTO LA CAUSA
Io non mangio perché non ho fame
Io non vengo perché sono stanco

USO DEL TU E DEL LEI


Quando parli con un amico o una persona che conosci puoi
utilizzare la forma verbale con il tu.

Es.: tu sei simpatico.

Quando parli con una persona che non conosci devi usare la
forma verbale con il Lei.

Es.: Lei è simpatica.

Questa distinzione è molto importante in italiano.

ALCUNE PAROLE COMPLESSE


In questa lezione hai visto alcune parole complesse come ad
esempio marca da bollo.

Questi gruppi di parole sono particolari perché devono essere


considerati come un’unica parola.

47
Italiano per tutti

Il significato di marca da bollo infatti non è la somma dei si-


gnificati delle parole marca, da e bollo, ma è qualcosa di di-
verso.
Nella lingua italiana esistono molti gruppi di parole che si
comportano in questo modo.
Ad esempio: ferro da stiro, camera da letto, titolo di viaggio
ecc.

ALCUNE PAROLE DEL LINGUAGGIO BUROCRATICO


In questa lezione hai visto alcune parole che appartengono al
linguaggio burocratico.

L’espressione linguaggio burocratico si usa per indicare tutte


quelle parole (nomi, verbi, modi di dire)
utilizzati soprattutto nel linguaggio scritto.

Qui di seguito presentiamo una lista di alcune di queste paro-


le. Utilizza il dizionario per scoprire il loro significato:

- comma
- delega
- ente
- esercente
- modalità
- norma
- obliterare
- redigere
- residenza
- stilare

48
Italiano per tutti

LEZIONE VI

49
Italiano per tutti

USO DEL PASSATO PROSSIMO INDICATIVO


Il passato prossimo di un verbo serve per indicare un'azione
che si è svolta nel passato.

PRESENTE PASSATO
Sono le ore 12 e Carlo Ieri Carlo
mangia. ha mangiato alle 12.

Il passato prossimo si forma con il presente dei verbi essere o


avere più il participio passato del verbo.

Es.: io ho lavorato fino a mezzanotte.


Io sono andato a casa con la macchina.

USO DEI VERBI AUSILIARI ESSERE E AVERE PER FORMARE


IL PASSATO PROSSIMO DEI VERBI
Hanno il passato prossimo formato con il verbo essere + par-
ticipio passato le seguenti categorie di verbi:

- i verbi che presuppongono un punto di partenza o di arrivo


come:

partire - arrivare (giungere)


Es.: il treno è partito dalla stazione di Roma.
il treno è arrivato a Milano alle sei.

andare - venire
Es.: domenica io e Antonio siamo andati allo stadio.
Franca è venuta a casa molto tardi.

51
Italiano per tutti

tornare
Es.: ieri sono tornato a casa molto tardi.

entrare - uscire
Es.: le ragazze sono entrate nel negozio di vestiti.
i ragazzi sono usciti da scuola.

salire - scendere
Es.: ieri sono salito al piano di sopra di questo negozio.
ieri sono sceso al piano inferiore di questo negozio.

cadere
Es.: questa notte è caduta molta pioggia.

- alcuni verbi di stato in luogo come:

stare
Es.: ieri sono stato a casa di Laura.

rimanere
Es.: lei è rimasta a casa tutto il giorno.

restare
Es.: loro sono restati seduti.

- alcuni verbi intransitivi come:

essere Sei stato fortunato.


nascere Dove sei nato?
morire Il personaggio di questo film è morto in guerra.
succedere Che cosa è successo ieri?
costare Quanto è costato questo giubbotto?

52
Italiano per tutti

piacere Ti è piaciuta la festa di Paolo?


riuscire Oggi sono riuscito a venire in macchina.
sembrare Luigi è molto preoccupato per l’esame di italia-
no.
diventare Carlo è diventato molto bravo in italiano.

Gli altri verbi hanno il passato prossimo formato da avere +


participio passato.

L’INDICATIVO PRESENTE DEI VERBI SAPERE E DARE


I verbi sapere e dare sono molto usati, ma sono verbi irrego-
lari.

Qui di seguito presentiamo il presente indicativo di queste


forme verbali

SAPERE
Io so
Tu sai
lui - lei sa
Noi sappiamo
Voi sapete
Loro sanno

Es.: tu sai molte regole dell’italiano.

53
Italiano per tutti

DARE
Io do
Tu dai
lui - lei da
Noi diamo
Voi date
Loro danno

Es.: Luca da molti consigli per superare l’esame di italiano.

ALCUNI USI DEL SE


Quando vuoi esprimere la conseguenza di un’ipotesi puoi uti-
lizzare l’indicativo presente dei verbi e la parola se.

IPOTESI = CONSEGUENZA =
PRESENTE PRESENTE
INDICATIVO INDICATIVO
parti presto, non trovi traffico.
se vuoi, puoi venire con noi.
Dormiamo qui, è più bello.

GLI AVVERBI IN -MENTE


La maggioranza degli avverbi si forma aggiungendo il suffisso
-mente a:

- la forma femminile degli aggettivi


Es.: vera - veramente, certa - certamente

54
Italiano per tutti

- l’unica forma singolare degli aggettivi in -e


Es. : grande - grandemente, forte - fortemente

FAI ATTENZIONE: se l’ultima sillaba dell’aggettivo contiene


una l o una r, la e cade e abbiamo ad esempio: facile - facil-
mente, anteriore – anteriormente.

55
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI

57
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI LEZIONE I

Prova n. 1
Metti in ordine le seguenti forme verbali in base alla loro co-
niugazione e scrivile nella tabella.

penso vediamo apre scrivete pensate mangi studiano leg-


gete
parto vedete aprite studia partite scrivi leggiamo man-
giate

Verbi in –are Verbi in –ere Verbi in –ire

Prova n. 2
Completa le seguenti frasi scegliendo tra le forme verbali del
presente di essere e avere che ti presentiamo.

1. Giovanni _____ una bella casa.


a) ha
b) hai
c) hanno
d) avete

59
Italiano per tutti

2. Franca _____ una ragazza italiana.


a) siamo
b) siete
c) sono
d) è

3. Giovanni e Pietro ______ alti.


a) siete
b) è
c) sono
d) siamo

4. Voi ______ siete i miei compagni di classe.


a) siamo
b) siete
c) è
d) sono

5. Noi ______ una macchina rossa.


a) hanno
b) avete
c) ho
d) abbiamo

Prova n. 3
Completa le seguenti frasi scegliendo tra i pronomi personali
che ti presentiamo.

1. ____ vado a casa.


a) io
b) tu

60
Italiano per tutti

c) egli
d) noi

2. _____ andiamo al cinema.


a) io
b) voi
c) lei
d) noi

3. Oggi _____ guardate la televisione.


a) io
b) tu
c) voi
d) essi

4. _______ vogliamo andare a casa.


a) tu
b) noi
c) egli
d) voi

5. _______ andate a mangiare al ristorante.


a) io
b) essi
c) voi
d) noi

Prova n. 4
Completa le seguenti frasi scegliendo tra le forme verbali del
presente di fare che ti presentiamo.

61
Italiano per tutti

1. Io _______ l’idraulico.
a) fate
b) facciamo
c) faccio
d) fanno

2. Voi _______ le insegnanti.


a) fate
b) faccio
c) fai
d) facciamo

3. Noi _______ i medici.


a) fate
b) facciamo
c) fanno
d) fai

4. Tu _____ il meccanico.
a) faccio
b) fate
c) facciamo
d) fai

5. Essi _______ i postini.


a) fanno
b) fai
c) faccio
d) facciamo

62
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI LEZIONE II

Prova n. 1
Completa le seguenti frasi scegliendo tra le forme verbali del
presente di venire, andare e stare che ti presentiamo.

1. Oggi ____ a casa e non voglio uscire.


a) vengo
b) sto
c) vado

2. Io non _____ al cinema con voi e resto qui.


a) sto
b) vengo
c) vado

3. Voi _____ avanti. Dopo arriviamo noi.


a) state
b) venite
c) andate

4. Noi ______ sempre a correre nel parco.


a) veniamo
b) stiamo
c) andiamo

5. Tu _______ troppo tento in casa.


a) stai
b) vai
c) vieni

63
Italiano per tutti

Prova n. 2
Completa le seguenti frasi scegliendo tra gli aggettivi che ti
presentiamo.

1. La macchina è _______.
a) rosso
b) rossa
c) rossi
d) rosse

2. I miei amici sono tutti ______.


a) italiano
b) italiana
c) italiane
d) italiani

3. Questa casa è ________.


a) bella
b) bello
c) belli
d) belle

4. Giovanni è _______.
a) alta
b) alti
c) alto
d) alte

5. Questa pizza è _____.


a) buone
b) buoni
c) buono
d) buona

64
Italiano per tutti

Prova n. 3
Completa le seguenti frasi scegliendo tra gli articoli determi-
nativi che ti presentiamo.

1. _____ casa è grande.


a) il
b) le
c) la
d) lo

2. ___ albero è alto.


a) il
b) la
c) lo
d) l’

3. ___ vestito che porti è molto bello.


a) la
b) lo
c) le
d) il

4. _____ tue amiche sono simpatiche.


a) la
b) il
c) le
d) i

5. Marco mangia _______ spaghetti.


a) i
b) le
c) gli
d) la

65
Italiano per tutti

Prova n. 4
Osserva le seguenti risposte. Scegli per ogni risposta la do-
manda giusta tra quelle che ti presentiamo.

1. Adesso vado a casa.


a) Come vai a casa?
b) Quando vai a casa?
c) Perché vai a casa?
d) Sei a casa?

2. Vado a lavoro con la macchina.


a) Quando vai al lavoro?
b) Perché vai al lavoro?
c) Come vai al lavoro?
d) Ci sei al lavoro?

3. Sto a casa.
a) Dove sei?
b) Quando arrivi?
c) Come stai?
d) Perché stai a casa?

4. Mi metto i pantaloni rossi e una camicia bianca.


a) Perché ti vesti?
b) Come ti vesti?
c) Quanto ti vesti?
d) Quando ti vesti?

5. Non conosco bene l’italiano.


a) Quanto conosci l’italiano?
b) Perché parli poco?
c) Come parli in italiano con gli amici?
d) Quando parli in italiano?

66
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI LEZIONE III

Prova n. 1
Ti presentiamo un testo. Nel testo mancano alcuni articoli in-
determinativi. Completa il testo. Inserisci gli articoli indeter-
minativi che mancano.

La macchina.
_____ amico vuole comprare _____ macchina rossa. Allora
decide di andare da ____ rivenditore di automobili. Quando
entra nel negozio, _____ bella signora gli fa vedere ____ cata-
logo di fotografie con tanti modelli di ogni colore. Purtroppo
le macchine che gli piacciono costano molti soldi, allora gli
viene _____ idea molto bella: comprare _____ macchina usa-
ta. Nel negozio non ci sono macchine usate, allora la signora
gli mostra ____ altro negozio lì vicino dove vendono ____
stupenda macchina rossa usata.

Prova n. 2
Ti presentiamo alcune situazioni comunicative. Scrivi la do-
manda più adeguata per ogni situazione la domanda giusta
utilizzando quanto o quale.
Fai correggere quello che hai scritto al tuo insegnante.

1. Sei in un negozio e vuoi comprare un oggetto. Vuoi cono-


scere il prezzo.
________________________________________________

2. Sei in stazione e vuoi prendere il treno. Vuoi sapere l’orario


di partenza.
________________________________________________

67
Italiano per tutti

3. Sei in strada e vuoi andare al cinema con gli amici. Vuoi


sapere la strada più breve.
________________________________________________

4. Sei in macchina con un amico per arrivare da Roma a Mi-


lano. Vuoi sapere la lunghezza del viaggio.
________________________________________________

5. Sei in un negozio e ti piacciono due vestiti. Chiedi un pare-


re al commesso.
________________________________________________

Prova n. 3
Ti presentiamo una serie di frasi. Completa le frasi inserendo
la forma verbale che manca. Fai attenzione: ti diamo l’infinito
del verbo da inserire.

Es.: Tu (entrare) _______ in casa.


Tu entri in casa.

1. Io (salire) ________ le scale.

2. Tu (entrare)________ al cinema, io aspetto gli amici fuori e


(entrare)________ dopo.

3. Loro (uscire)________ da casa alle otto.

4. Lui (scendere) ________ le scale di corsa per non perdere


il treno.

5. Tu (scendere)________ queste scale. Io (scendere)________

68
Italiano per tutti

le scale che sono là in fondo. Ci vediamo al piano di sotto e


(uscire)________ insieme dal negozio.

69
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI LEZIONE IV

Prova n. 1
Riempimento, chiusa, preposizioni semplici, analisi delle
strutture della comunicazione

Ti presentiamo una serie di frasi. Nelle frasi mancano le pre-


posizioni semplici. Completa le frasi scegliendo gli elementi
che mancano tra quelli che ti presentiamo.

1. Io vado ____ casa.


a) a
b) di
c) da
d) per

2. Tu indossi il maglione ______ Mario.


a) in
b) di
c) da
d) fra

3. Oggi vado _____ Roma.


a) di
b) a
c) fra
d) tra

4. Loro tornano ______ Milano con il treno.


a) su
b) con
c) da
d) per

70
Italiano per tutti

5. Il treno _______ Catania è fermo al binario 12.


a) con
b) di
c) su
d) per

Prova n. 2
Ti presentiamo una serie di forme verbali all’infinito. Trasfor-
ma queste forme verbali dall’infinito al participio passato.

Es.: parlare
parlato

a) andare
_________________

b) giocare
_________________

c) sapere
_________________

d) mangiare
_________________

e) sedere
_________________

f) salire
_________________

71
Italiano per tutti

g) sentire
_________________

h) capire
_________________

i) cedere
_________________

Prova n. 3
Ti presentiamo una serie di frasi. In ogni frase manca un ag-
gettivo. Completa le frasi scegliendo gli elementi che manca-
no tra quelli che ti presentiamo.

1. La macchina è _______.
a) bella
b) bello
c) belli
d) belle

2. Le case sono ______.


a) bianca
b) bianche
c) bianco
d) bianchi

3. I fiori sono _______.


a) giallo
b) gialla
c) gialle

72
Italiano per tutti

d) gialli

4. La poltrona è ______.
a) comode
b) comoda
c) comodo
d) comodi

5. Carla è una ragazza ______.


a) alto
b) alti
c) alte

Prova n. 4
Scrivi la risposta a queste domande.

1. La persona che prepara il pane si chiama?


__________________

2. La persona che vende la benzina si chiama?


__________________

3. La persona che vende i fiori si chiama?


__________________

4. La persona che vende i giornali si chiama?
__________________

5. La persona che vende ripara le scarpe si chiama?


__________________

73
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI LEZIONE V

Prova n. 1
Ti presentiamo una serie di frasi. Completa le frasi utilizzan-
do la forma verbale che ti diamo al participio passato.

Es.: (finire) Pietro ha ______ tutti gli esercizi.


Pietro ha finito tutti gli esercizi.

1. (affittare) Giovanna ha _______ un nuovo appartamento.

2. (aprire) Luca ha _________ la finestra.

3. (dormire) Questa notte lei ha ________ male.

4. (lavorare) Ieri sera abbiamo ________ fino a mezzanotte.

5. (bere) Carla ha ________ un bicchiere d’acqua.

6. (correre) Oggi ho ______ nel parco.

7. (cambiare) Francesco ha _________ il numero di telefono.

8. (fare) Le ragazze hanno ________ una gita a Firenze.

9. (essere) Marco e Lara sono _______ al cinema.

10. (ritornare) Loro sono _________ a casa.

74
Italiano per tutti

Prova n. 2
Ti presentiamo una serie di frasi. Completa le frasi utilizzan-
do l’indicativo presente delle forme verbali che ti diamo tra
parentesi.

Es.: (potere) Mi dispiace. Non ______ venire.


Mi dispiace. Non posso venire.

1. (dovere) Oggi Carla ______ fare i compiti.

2. (potere) (dovere) Io non ______ venire con te perché


_______ studiare.

3. (volere) Alessandro ________ andare in macchina con Ste-


fano.

4. (potere) ______ aprire la finestra? Ho molto caldo.

5. (volere) Loro _______ andare a casa perché sono stanchi.

Prova n. 3
Ti presentiamo una serie di frasi. Completa le frasi con il pro-
nome diretto giusto.

Es.: Ascolti sempre la musica? Sì __ ascolto sempre.


Ascolti sempre la musica? Sì la ascolto sempre.

1. Conosci Franco e Giovanni? Sì ____ conosco.

2. A che ora prendi il treno? _____ prendo alle sette.

75
Italiano per tutti

3. Dove parcheggi di solito la macchina? _____ parcheggio


sotto casa.

4. Dove compri queste scarpe? _______ compro nel negozio


sotto casa.

5. Hai mangiato la pasta? Sì _____ho mangiata.

Prova n. 4
Ti presentiamo una serie di parole. Metti in ordine le parole
per formare delle frasi.

FAI ATTENZIONE: ti diamo anche la punteggiatura.

Es.: /Giovanni/ /amico/ Francesco/ /tempo/ /da/ /./ /molto/


/è/ /di/
Giovanni è amico di Francesco da molto tempo.

1. /Io/ /sempre/ /./ /da/ ferro/ /uso/ /stiro/ /il/

2. /ho/ /casa/ /./ /Laura/ /Ieri/ /mangiato/ /a/ /di/

3. /pantofole/ /camera/ /Ho/ /da/ le/ /./ /lasciato/ /in/ /letto/

4. /comodino/ /Dove/ /?/ /hai/ /gli/ /Li/ /sul/ /messi/ /messo/


/occhiali/ /ho/ /./

5. /?/ /riconosciuta/ /Francesca/ /No/ /l’/ /riconosciuto/ /non/


/Hai/ /./ /ho/

76
Italiano per tutti

ESERCITAZIONI LEZIONE VI

Prova n. 1
Completa le seguenti frasi utilizzando il participio passato
della forma verbale tra parentesi.

Es.: Tu (guardare) ______ la televisione.


Tu hai guardato la televisione.

1. Io (andare) ______ a casa.

2. Giovanna (mangiare) __________ la pasta.

3. Noi (giocare) ______ a pallone nel campo sotto casa.

4. Loro (camminare) ______ tutto il giorno in giro per la


città.

5. Tu (impegnare) _________ molto con il lavoro.

Prova n. 2
Ti presentiamo una serie di frasi. Riscrivi le frasi al passato
prossimo.

Es.: Guardo la televisione e bevo un caffè


Ho guardato la televisione e ho bevuto un caffè.

1. Alberto arriva a Firenze con il treno.


____________________________

2. Luciana legge un libro.

77
Italiano per tutti

____________________________

3. Vado al bar e ordino un cappuccino.


____________________________

4. Studio la lezione e esco dopo cena.


____________________________

5. Tu vai in discoteca e balli insieme agli amici.


____________________________

Prova n. 3
Ti presentiamo una serie di frasi con degli spazi bianchi.
Completa le frasi utilizzando le forme del presente indicativo
dei verbi sapere o dare giuste tra quelle che ti presentiamo.

1. Io _______ tutto sulla storia d’Italia.


a) sai
b) sa
c) sappiamo
d) so

2. Noi _____ i nostri consigli agli amici.


a) diamo
b) date
c) do
d) da

3. Tu _____ lezioni di italiano?


a) do
b) danno

78
Italiano per tutti

c) dai
d) da

4. Loro ______ la strada per arrivare in centro con la


macchina.
a) sa
b) so
c) sanno
d) sai

5) Lui _____ parlare molto bene in italiano.


a) sa
b) so
c) sai
d) sappiamo

Prova n. 4
Ti presentiamo una serie di aggettivi. Trasforma questi agget-
tivi nell’avverbio corrispondente utilizzando il suffisso -men-
te.
Es.: triste - tristemente
a) veloce
b) abile
c) caloroso
d) amichevole
e) forte
f) stanco
g) sicuro
h) breve
i) lungo
j) rapido

79
Associazione Hand in Hand
Hand in Hand è un'Associazione non governativa di volontariato
operante nella Cooperazione e Solidarietà internazionali. E' stata
fondata nel 2012 ed ha sede a Spoleto(Pg). Il suo campo di azione
investe sia il territorio nazionale, con particolare riguardo a quello
regionale e locale, sia le più vaste aree del mondo dove presta
particolare attenzione allo sviluppo dei Paesi e dei popoli più
svantaggiati. In questo ambito, Hand in Hand promuove e segue
progetti finalizzati al riconoscimento della dignità delle persone
immigrate e comunque bisognose di accoglienza, tutela e sostegno,
attraverso iniziative concrete di solidarietà, di opportunità lavorative e
di assistenza legale. In tal senso, iniziative preferenziali di presenza,
sono i corsi di formazione e di integrazione culturale, destinati agli
immigrati.

Il Cesvol svolge le sue attività con risorse del Fondo Speciale per il Volontariato
amministrato dal Comitato di Gestione dell'Umbria