Sei sulla pagina 1di 20

GUIDA ALLA SCELTA DELLA TAGLIA DELLA BICI

LA TAGLIA DELLA BICI


a cura della redazione di Bikeitalia.it
Introduzione

Ciao,

Sono Omar Gatti, direttore della formazione Bikeitalia. Grazie per aver
usato il nostro calcolatore. Ora sai quale taglia della bici fa al caso tuo. Le
insidie però non finiscono qui, infatti la nostra esperienza nella
biomeccanica ci insegna che spesso la sola taglia non basta per
scegliere la bici giusta.
Per questo ti abbiamo inviato questo ebook per poter capire quali sono
gli aspetti da tener presenti quando finalmente vorrai comprare una bici
e i nostri consigli pratici per farlo al meglio.
Inoltre vogliamo dare delle semplici indicazioni su come effettuare il
primo posizionamento sulla nuova bici.

Ti auguro buone pedalate!

Omar Gatti

Guida alla taglia della bicicletta 2


Indice

Come effettuare la prova della taglia

Sono a cavallo di due taglie, che


faccio?

Consigli pratici bici da corsa

Consigli pratici mtb

Esempio pratico

Il primo posizionamento della bici

L’autore

3 Guida alla taglia della bicicletta


Capitolo 1

Come effettuare la prova

Ora che hai il valore ottimale del tubo piantone, per prima cosa devi
andare sul sito internet del produttore della bici (o delle bici) che ti
interessa e vedere quale taglia del telaio ha il valore di tubo piantone più
simile a quello ideale.
Una volta fatto questo, puoi rivolgerti al negoziante per effettuare una
breve prova della bici. Il mio consiglio è di tenere a mente la tua altezza
di sella ipotetica, che si calcola con la formula cavallo x 0,883. Questa
altezza è solo ipotetica ma permette di avere un valore di riferimento.

Vai dal negoziante con indosso il tuo fondello sotto i pantaloni. Chiedi
per favore di poter salire sulla bici della taglia giusta e chiedi di far
regolare l’altezza di sella alla misura che hai calcolato. Ora, mentre il
negoziante ti regge, sali il sella e prova a mettere un piede sulla
pedivella (difficilmente le bici in negozio hanno i pedali) e appoggia le
mani sul manubrio.

Come la senti? Sei troppo eretto o troppo piegato verso il manubrio? La


schiena è curva? Le braccia arrivano bene al manubrio e alle leve freno?
Senti premere sul coccige? Solo dopo aver effettuato questa prova sarai
in grado di dire: “Sì è la taglia giusta per me”.

Guida alla taglia della bicicletta 4


Capitolo 2

Sono a cavallo tra due


taglie: che faccio?

Moltissimi ciclisti hanno sperimentato il senso di smarrimento che stai


provando se ti trovi a cavallo tra due taglie. M o L? Più piccola o più
grande.
Cosa fare in questi casi? Ecco come comportarsi:
● Scegliere una bici più piccola: la bici più piccola avrà un interasse
ruota più ristretto, per cui sarai più eretto e più compatto. La bici
sarà più reattiva e nervosa nei rilanci. Se il tuo stile di guida ti porta
a pedalare molto in piedi, a scattare e a rilanciare da fermo, allora
meglio scegliere la taglia inferiore;
● Scegliere una bici più grande: la bici più grande ti farà stare più
allungato sul tubo piantone, quindi teoricamente anche più
aerodinamico. La guidabilità però sarà diversa, perché date le
misure, la bici tenderà a essere più pigra da rilanciare da fermo e
negli scatti. Sarà però più stabile, soprattutto in discesa, dove
grazie all’inerzia sarà più “incollata” a terra;

Controlla sempre, prima di acquistare la taglia, anche la lunghezza delle


pedivelle e dello stem, perché molto spesso tra due misure non cambia
solo il telaio ma anche altri componenti

Guida alla taglia della bicicletta 5


Infatti rischi che le pedivelle siano più lunghe o corte di quelle idonee
per te, così come lo stem. Quindi oltre a comparare il reach e lo stack,
ricorda sempre di controllare che lunghezza di pedivelle e che stem
monta la bici.

Per capire quale lunghezza delle pedivelle ti serve, puoi leggere questo
articolo:
https://www.bikeitalia.it/come-scegliere-la-giusta-lunghezza-delle-pe
divelle/

Poi, per toglierti ogni dubbio, chiedi la possibilità di salire su entrambe,


se il negoziante è d’accordo.

Guida alla taglia della bicicletta 6


Capitolo 3

Consigli pratici bici da


corsa

Quando dovete acquistare una nuova bici da corsa e siete indecisi sulla
taglia potete seguire questa prassi:

● Effettuate il calcolo della misura attraverso il metodo matematico;


● Cercate su internet il sito della casa costruttrice e confrontate le
misure dei telai alla ricerca di quello giusto;

Fonte: wilier.com

Guida alla taglia della bicicletta 7


● Recatevi in un negozio e chiedete al negoziante di salire sul
modello da voi preferito della taglia che avete individuato. Il
negoziante vi farà salire sulla bici ponendo un cavalletto posteriore,
affinché possiate simulare la posizione di pedalata;
● Osservate le vostre sensazioni: come la sentite? Siete troppo
eretti o troppo piegati verso il manubrio? La schiena è curva? Le
braccia arrivano bene al manubrio e alle leve freno? Sentite
premere sul coccige? Solo dopo aver effettuato questa prova
sarete in grado di dire: “Sì è la taglia giusta per me”.

E’ vero che si possono usare accorgimenti per recuperare o ridurre i


centimetri di differenza dall’assetto ideale (lo fanno anche i pro riders,
che per risparmiare peso usano telai di due taglie più piccole e poi
recuperano con attacchi extralunghi) ma è altrettanto vero che non c’è
niente di più fastidioso, scomodo e potenzialmente dannoso di girare
con una bici di taglia errata.

Guida alla taglia della bicicletta 8


Capitolo 4

Consigli pratici mtb

Un aspetto che influisce sulla dimensione dei telai è sicuramente il


diametro ruota. Variando il diametro ruota, si dovranno predisporre carri
leggermente più lunghi o più corti per adattarli a tale dimensione. E’ una
situazione che va sicuramente presa in considerazione quando si
acquista un mtb e si sta cercando di capire qual’è la taglia ideale, poiché
non è solo un mero fatto estetico, bensì influisce anche sulla posizione e
sullo stile di guida.

Fonte: wilier.com

Guida alla taglia della bicicletta 9


Una 26″ risulterà comunque più compatta di una 29″ (sempre parlando di
modelli e taglie identiche), mentre una 27,5” si piazzerà più o meno a
metà, lievemente sbilanciata verso la 29″. Se si è bassi, come me, la 29″
può risultare poco reattiva e non sempre facile da gestire nello stretto,
così come si può dare l’apparenza di “pedalare” sul copertone, ovvero di
usare uno svettamento sella risicato. Infatti alcune aziende propongono
lo stesso modello con ruote da 27,5” per le taglie più piccole.

Oltre ai diametri ruota, il setup di una mtb cambia a seconda della


disciplina. Una mtb da XC avrà sicuramente geometrie più compatte e
nervose di una da Freeride, perché nell’Xc conta la reattività, la massima
trazione, la miglior trasmissione di potenza, mentre nel Freeride è più
importante la resistenza alle sollecitazione e l’efficienza in discesa.
Questo si traduce in differenze di misura tra un modello e l’altro.

Guida alla taglia della bicicletta 10


Capitolo 5

Esempio pratico

Lorenzo, 24 anni, è alla ricerca di un bici da viaggio.

Le sue misure antropometriche sono:

Cavallo 76.8

Busto 61.2

Da queste misure rileviamo le dimensioni del telaio ideale:

Piantone 49.92

Orizzontale 53.856

MTB 17.3568”

Lorenzo è interessato a 4 diversi modelli di bici, per cui andremo ad


effettuare un confronto tra i quattro per valutare, oltre alla taglia, quale
sia la bici effettivamente più adatta alla sua corporatura
La flessibilità di Lorenzo non è elevata, poiché risulta molto contratto a
livello muscolare

Guida alla taglia della bicicletta 11


Scheda bici

Modello Piantone Orizzontale Reach Stack Taglia

Surly
52 54.6 391 534 52
Straggler
Cinelli Hobo
49 52 362 549 S
Interrail

Genesis Tour
48 54.7 375 580 S
De Fer
Wilier
50 55 382 582 M
Jena

Una volta verificate le misure di piantone e orizzontale e capita quale sia


la taglia idonea per ogni modello, andiamo a confrontare poi come si
comporterebbero.

La Cinelli Hobo è quella che lo farebbe stare più eretto, per via di uno
stack importante accompagnato da un reach intermedio.
La Straggler è quella che che ha un’impostazione lievemente più
corsaiola tra le 4.
La Genesis è una via di mezzo tra la posizione.
La Wilier Jena, una bici da gravel, è la soluzione migliore perché oltre ad
avere delle geometrie in linea con le misure antropometriche di Lorenzo,
presenta anche una posizione più rilassata ed eretta. Questa bici è la più
in linea anche con la flessibilità di Lorenzo, che non è elevata e quindi
non può sopportare posizioni troppo corsaiole.

Guida alla taglia della bicicletta 12


Capitolo 6

Primo posizionamento

Ora che hai acquistato la bici, devi regolarla affinché sia ancora più
adatta per te. Per questo ti do alcune indicazioni generali per posizionare
al meglio la bici, basate sui miei studi e la mia esperienza come
biomeccanico.

Tacchette

Per capire l’importanza della corretta posizione delle tacchette e come


trovare il punto giusto sulla scarpa, è necessario spiegare l’anatomia
scheletrica del piede. Nel piede individuiamo l’articolazione della
caviglia, che collega l’estremità distale di tibia e perone alle ossa del
tarso (in particolare all’astragalo). Da qui prendono forma le ossa del
tarso, che sono le ossa che sostengono la muscolatura del piede.
All’estremità del tarso partono 5 ossa lunghe, detti metatarsi, che lo
collegano alle falangi, che compongono le dita del piede (con due ossa
per l’alluce e tre per ciascun altro dito). L’estremità distale (cioè quella
verso le dita) delle ossa dei metatarsi sono dette “teste”. Sono tra le
estremità ossee più importanti per il ciclismo, poiché è qui che
bisognerà posizionare il perno del pedale

Guida alla taglia della bicicletta 13


Per individuare le teste metatarsali si deve effettuare una palpazione
con indosso la scarpa. Per trovare la prima testa metatarsale, la
procedura è la seguente:
Seduto, accavalla la gamba sinistra, portando verso l’alto la parte interna
del piede. Tasta fino a individuare la sommità dell’alluce, fai scivolare il
dito lungo l’alluce, fino a trovare una sommità ossea. Quella è
l’articolazione metatarsofalangea, ovvero la connessione tra metatarso e
1° falange dell’alluce. Scivola posteriormente (quindi verso il calcagno) di
altri 5-7mm. Quella è la posizione della 1° testa metatarsale;
Marca poi con il pennarello indelebile (metti del nastro di carta sulla
scarpa!) la posizione sulla scarpa della testa;

Per trovare la posizione della quinta testa metatarsale agisci in questo


modo:
Piega il piede fino a portare verso l’alto la parte esterna, tasta fino a
individuare la posizione del quinto dito. Scivola posteriormente verso il
calcagno fino a individuare una sommità ossea: quella è la quinta testa
metatarsale. Marca sulla scarpa la posizione della quinta testa;

La tacchetta andrà posizionata tra questi due segni

Sella

Per la sella puoi cominciare a posizionare l’altezza usando la formula


matematica cavallo x 0.883. La misura si calcola dall’asse del movimento
centrale alla sommità della sella, correndo con il metro lungo il tubo
piantone.

Guida alla taglia della bicicletta 14


Per l’avanzamento della sella, fai così:
Regolala e poi siediti in sella. Porta la gamba in fase di spinta (pedivella
orizzontale), e osserva il ginocchio: deve essere in linea con il pedale o al
massimo più arretrato. Riposiziona la sella di conseguenza.

Manubrio

Come prima regolazione fai mettere 30mm di spessori sotto lo stem dal
meccanico. Fai un piccolo giro con la bici e nota se ti senti troppo eretto,
allora provate a togliere 5mm. Riprova e vedi come va. Togli uno
spessore alla volta finché non ti senti comodo. Ti ricordo di dire al
meccanico di lasciare sempre 5mm di forcella sopra lo stem prima di
tagliarla, affinché tu possa alzare il manubrio per varie ragioni.

Leve

Le leve della bici da corsa devono essere alla stessa altezza, parallele al
terreno e in linea con il telaio (non devono guardare in dentro o in fuori)
Le leve della mtb devono essere posizionate per far azionare i freni solo
con l’indice e la mano, il polso e l’avambraccio devono essere allineati
fra loro quando si ha la mano sulla leva.

Guida alla taglia della bicicletta 15


L’autore

Omar Gatti
Direttore della formazione Bikeitalia.
Biomeccanico di 2 Livello certificato dall’International Bikefitting
Institute.. Laureando in Scienze Motorie all’Università San Raffaele,
ha studiato “Preparaciòn atletica y fisica” presso l’accademia degli
sport di Alto Rendimento (Spagna). E’ operatore certificato Kinesio
Taping e ha studiato Functional Movement Screening presso FMS
(USA). Su Bikeitalia.it ha pubblicato più di 1000 articoli a carattere
tecnico sul mondo della bicicletta

16
I nostri corsi
Dal 2015 Bikeitalia organizza corsi di formazione in meccanica ciclistica, biomeccanica e allenamento. La
nostra scuola di formazione si trova a Monza ed è l’unica scuola con una sede strutturata e fissa in Italia
nel campo della bicicletta.
Dal 2015 abbiamo formato più di 2000 persone e più di 50 persone hanno avviato una nuova attività nel
mondo del ciclismo grazie ai nostri corsi.

Se desideri approfondire le tue competenze, visita il nostro sito

Corsi.Bikeitalia.it

17
Chi è Bikeitalia

Bikeitalia.it (con un milione di


visite/mese) è il sito di ciclismo più letto
in Italia.

Trattiamo ciclismo urbano, cicloturismo e


tecnica della bicicletta.
Il team di ricerca che fa capo all’attività di
formazione è composto da professionisti
qualificati nel campo della biomeccanica,
fisioterapia, scienze motorie, podologia,
nutrizione, meccanica, chinesiologia.
Realizziamo corsi di formazione sulla
biomeccanica del ciclismo di livello base,
avanzato, specialistico e privato.
Il nostro obiettivo è creare la nuova
generazione di professionisti della
bicicletta.

18
Note

Bikenomist srl, Bikeitalia e gli autori non


sono responsabili per i risultati ottenuti
seguendo le indicazioni del presente
testo.

Si consiglia di effettuare una visita medica


di idoneità sportiva prima di cominciare ad
allenarsi e di farsi seguire da un preparatore
fidato.

Ognuno si allena sotto la propria ed


esclusiva responsabilità

19
La scelta della taglia è il primo
passaggio per poter scegliere una
bici davvero performante e
soprattutto adatta alle proprie
esigenze e misure
antropometriche.

In questo ebook mostriamo il


percorso da seguire passo.-passo
per trovare la taglia corretta della
propria bici

“La conoscenza non diminuisce se condivisa”

20