Sei sulla pagina 1di 25

Sono dislessico/a...non stupido/a...

Faccio solo fatica a leggere ...


Non sono ignorante come pensano in molti...non sono pigro/a e svogliato/a
La dislessia fa parte dei disturbi di apprendimento (vuol dire che se non utilizzo metodi differenti
faccio fatica ad imparare...non che sono scemo/a!):
Dislessia: difficoltà ad avere una lettura fluente e veloce...esistono i lettori vocali.
Discalculia: difficoltà nell'automatizzazione del calcolo...esistono le calcolatrici.
Disgrafia: difficoltà nella scrittura, nell'automatizzazione del segno grafico...esistono i computer
Disortografia: difficoltà nell'ortografia...esiste il correttore sul pc.
Ora è più chiaro che non sono stupido...non ho un handicap (condizione di svantaggio
conseguente a menomazione e/o disabilità che limita o impedisce l'adempimento del ruolo normale
da parte di un soggetto in relazione all'età, sesso, fattori socio-culturali) ma ho solo un modo diverso
di imparare?
Cominciate ad usare il termine dislessico solo quando necessario...non per prendere in giro le
persone o intendendo che dislessico è uguale a stupido… non parlo male e capisco cio' che dico.
Spesso ho un quoziente intellettivo più alto della media… una genialita' e un'intuizione
sorprendenti, sono curioso/a, ho una sensibilita' immensa, mi piace aiutare gli altri con dedizione e
sincerita‘, talvolta sembro impacciato/a o goffo/a..anche questo fa parte delle mie caratteristiche,
si chiama disprassia.
Ma con tutto cio'... non sono stupido/a!!!
A cura di: Cristina Danese e Giani Manuela
Un ringraziamento a Gabriella Nanni per averci
aiutato a rendere l’opuscolo scaricabile!
In questo angolino abbiamo scritto tutto ciò che
ogni bambino, ragazzo, adulto dislessico, genitore o
insegnante vorrebbe ricevere da Babbo Natale...
Non cose materiali, ma un desiderio riguardante la
dislessia...guardate quanti pensieri sono usciti ……...
Caro Babbo Natale,
fa che tutte le nostre Piccole Stelle possano essere accolte da tutti con amore ♥
Rosanna Mancini

Caro Babbo Natale,


eccoci qua il 25 sta per arrivare e ancora non ho espresso nessun desiderio ...sai a volte
penso che i desideri ....possiamo realizzarli veramente noi con la nostra
pazienza....forza.....esistono cose nella vita per cui vale veramente la pena
lottare....sopratutto per loro i nostri amati figli..chi non comprende i loro silenzi,
probabilmente non capirà nemmeno le loro parole, i bambini trovano tutto in niente, gli
adulti trovano niente in tutto.. quindi se esprimi un desiderio è perchè vedi cadere una
stella e perche stai guardando il cielo, se guardi il cielo è perche credi ancora in qualcosa e
allora crediamo nella forza dei propri sogni perche essi diventino realtà!! Niente nella vita
va temuto: dev'essere solamente compreso. La vita è un cambiamento!! Se smetti di
cambiare, smetti di vivere!!! Ho ancora un po’ per decidere ma confido in te caro bambino,
tu sai già cosa chiediamo noi genitori di bambini dsa (dislessici) ) Auguro un felice Natale
a tutta la famiglia .
Dolores Corona
Caro Babbo Natale,
quest'anno ricordati di caricare sulla tua slitta tanta autostima, un mucchio di fiducia
e sopratutto un sacco pieno di libri sulla dislessia da distribuire a tutti gli insegnanti
che ancora non capiscono come comportarsi con i bimbi DSA......grazie.
P.S. se ti avanza un pò di posto metti sulla tua slitta un pò di paz… ienza da
distribuire a noi genitori.......grazie mille e...al prossimo anno.
Simonetta Prini

Caro Babbo Natale,


purtroppo il Natale mi mette un po’ di tristezza perchè ricordo quanto era bello da bambina
insieme alle persone che amavo e che non ci sono più, da due anni ho saputo che mio figlio è
dislessico, mi sono sentita persa, sconfitta, ho cominciato a guardarlo con occhi
diversi....non è più solo mio figlio, solo un bambino, adesso lo osservo, lo ascolto, lo
proteggo, sono molto orgogliosa di lui, aiuta noi genitori in questo mestiere cosi difficile,
e...grazie, per tutte quelle persone meravigliose che fanno parte del suo quotidiano.
Lisa Barbato
Caro Babbo Natale,
non ho bisogno di nulla...
ho Deodato che mi insegna ogni giorno a moderarmi e ad essere paziente, e
ogni giorno impara una cosa nuova, oltre a moderarsi e ad essere paziente...
ho Belisario, che impara da Deodato la costanza e la perseveranza e a sua volta gli
insegna a studiare e a volte legge per lui,
ho Daniele, il papà, che mi insegna che ogni giorno non sono sola nella quotidiana
lotta contro l'indifferenza, la non comprensione anche degli insegnanti, e a sua volta
ha imparato tanto dal suo piccolo disgrafico, tanto da portarlo a dire, lui che
era molto intransigente con i ragazzi a scuola, che ogni professore dovrebbe avere in
casa un dsa….
Grazie di tutto ciò che ho, Babbo Natale!
Paola Russo

Caro Babbo Natale,


vorrei tanto che tutti comprendessero cosa sia la dislessia di modo che i bambini ed
i ragazzi fossero alleggeriti dal carico di umiliazioni che quotidianamente sono
costretti ad addossarsi. Sai quante lacrime in meno ci sarebbero tutti i giorni.
Fiduciosa che tu possa fare qualcosa auguro a tutti un Buon Natale ed un felice
anno nuovo.
Una mamma di 2 figli dislessici
Emilia Chioccioli
Caro Babbo Natale,
ho già molto ...9 anni fa mi hai fatto il dono più bello ...la mia
bambina speciale ....vorrei solo rivederla serena ...vorrei solo
non leggere più negli occhi della gente pregiudizio ed
ignoranza...un mare di autostima e fiducia ...in modo che tutti i
bimbi dislessici non si sentano più diversi ..più informazione e
collaborazione da parte degli insegnanti e tanta forza a noi
genitori. Grazie e ...buon lavoro
Laura Filippi

Caro Babbo Natale,


Il regalo più bello è arrivato ed è quello di vedere finalmente Luca
andare a scuola volentieri…. è stata dura ma l’impegno ha portato
grandi risultati , uno su tutti : la fiducia in se stesso !!! Niente
più mal di pancia, niente di niente…tanto entusiasmo e voglia di
imparare !
Grazie.
Francesca Capelli
Caro Babbo Natale,
non sono una ragazza dislessica, non ho ancora bambini e non sono
un’insegnante. Ma sono solo una ragazza curiosa di sapere, di capire e di
conoscere. Sono comunque qui, per chiederti tre cose: una maggiore
consapevolezza e umanità per gli insegnanti, perchè nel loro lavoro, che in realtà è
una Missione, trovino il modo di aiutare, di capire, di dare sicurezza ed indipendenza
ai loro alunni, che nelle loro differenze sono sempre e comunque bambini... non sono
loro che devono capire, ma sono gli adulti che devono capire ed aiutare; una
maggiore autostima e forza per questi bambini che si trovano nelle loro difficoltà a
crescere ... una maggiore voglia di farcela e di lottare e di andare oltre a tutti gli
ostacoli che troveranno sul loro cammino, perchè proprio nel loro lottare
troveranno la loro vita e costruiranno il loro carattere e infine per i genitori ti chiedo
una maggiore pazienza, tranquillità e serenità, perchè i genitori si devono sempre
ricordare il fatto che i bambini sono lo specchio dei genitori, sono loro i primi a
plasmare il carattere dei bambini ... a dare sicurezza nelle loro insicurezze. Buon
Natale e buon lavoro!
Una ragazza curiosa
Caro Babbo Natale ,
apri il cuore della gente perchè riescano con lo sguardo a capire.
Come una madre con i propri figli.
Daniela Salvetti

Caro Babbo Natale,


so che come me ti stai commovendo (oltre che per altre fatiche) anche per quanto
scritto da tutte queste persone... ti chiedo che chi ha ancora gli occhi e il cuore chiusi
possa passare da queste righe...
Antonella Lentini

Caro Babbo Natale,


agli insegnanti porta un sacco con dentro sensibilità e voglia di
confrontarsi con noi genitori, per far si che i bambini dsa
possano crescere forti e sicuri di loro....
Claudia Bellocchia
Caro Babbo Natale,
fa che brillino sempre gli occhi dei bambini dislessici quando sono a scuola, perchè
vuol significare ke si sentono alla pari dei loro compagni.....e così , l'armonia regna
nella classe. E’ fondamentale!!!!
Questi gioiellini, sono così sereni che a fine giornata chiedono alla maestra: si va
già a casa????? E lei.........scoppia di felicità!...
Lina Raia
Caro Babbo Natale,
hai ricevuto le letterine dei nostri bambini/ragazzi ?? Scommetto
che non hai fatto fatica a leggerle, vero ?? Sono forse un po'
disordinate, mancavano le doppie , le H, gli accenti , ma "dentro
quelle mancanze" c'è un cuore grande così !! Te ne sei accorto ?
Sono sicura di sì ! Porta nel tuo sacco tanta serenità a tutti i
nostri bellissimi ragazzi ; Babbo Natale, aiutali ad aumentare la
loro indipendenza, autostima e sicurezza, cosicchè noi genitori
potremmo essere più sereni nell'aiutarli nella loro crescita un po'
tortuosa.
Se non puoi tu, chi altro ?? Grazie Babbo Natale.
Cristina Danese

Caro Babbo Natale,


visto che posso chiederti quello che voglio ..lo faccio alla grande... Leggendo
la altre letterine e condividendole pienamente ..ti chiedo TUTTE le cose che
hanno già chiesto gli altri ...in piu' potresti inventare un filtro magico per far venire la
buona volonta' e la pazienza !!!
Alessandra Joan

Caro Babbo Natale,


io vorrei tanti altri figli dislessici che mi facciano diventare matto come il mio ma che
abbiano dentro di sè uguale ricchezza di sentimenti e di fantasia.
Davide Zuini
Caro Babbo Natale,
da bambina ti ho scritto sempre e poi ti ho nuovamente scritto
quando è nato Mattia; ti abbiamo sempre scritto fino a due anni
fa... è diventato grande ed ha scoperto il segreto della notte di
Natale.... che coincidenza pero'... è da due anni che abbiamo
scoperto la DSA ... allora quest'anno ti scrivo chiedendoti di
aiutare tutti i dislessici a esprimere le loro genialità .. invia la luce a
tutti loro ed invia la stessa luce a tutte le famiglie che hanno
bisogno di conforto e di incoraggiamento... e la stessa luce illumini
tutti gli insegnanti e le persone che non conoscono il DSA !
Grazie, Babbo Natale
Cristina Garibaldi

Caro Babbo Natale,


vorrei dire a tutte le mamme che come me vivono questa esperienza, i nostri figli
sono speciali e più forti di quello che pensiamo, poi un pensiero per la mia bambina,
che oltre a lottare con la sua malattia lei ha la fibrosi cistica, da un anno lotta anche
con la dislessia…magari una delle due bastava o no?
Per questo confermo che hanno una marcia in più, e se trovi il modo per almeno
curare la FC. sarei felicissima e mi terrei stretta la dislessia....
Elisabetta Ricchetti
Caro Babbo Natale,
non ho grandi richieste, leggi ti prego tutto quello che molte
persone che qui hanno scritto perchè è anche il mio pensiero!!!
la dislessia può essere talvolta già un dono ma puoi farlo
comprendere a chi non l ha che esiste il rispetto di essere
differenti...
Mara Gasparini

Caro Babbo Natale,


vorrei che tu facessi capire a molti ragazzi e genitori che la
dislessia è un dono, che un dislessico può essere d'aiuto a
tutti e non è un essere contagioso che deve essere evitato.....
Anna Stefani

Caro Babbo Natale,


Io sono un'insegnante e vorrei tanto che i genitori di un mio alunno
dislessico mi ascoltassero e lo facessero visitare da un dottore per farlo
crescere e vivere serenamente.... io intanto ho iniziato ad aiutarlo e anche
l'insegnante di italiano sta collaborando con me.
Spero che i genitori imparino ad accettare i loro figli per quelli che sono e non
per quelli che dovrebbero diventare secondo i propri desideri.
Josefine Montesanto
Caro Babbo Natale,
vorrei che alcuni insegnanti diventassero sensibili con i nostri
ragazzi dislessici, mettessero da parte la loro presunzione di
saper tutto e lavorassero cosi come si deve, cercando di non
creare danni, a volte terribili, nei nostri ragazzi. Non chiedo
altro.
Rosanna Geme

Caro Babbo Natale,


vorrei che molti miei colleghi trattassero i bambini dislessici alla
pari degli altri… ma soprattutto dando loro la possibilità di
esprimersi con i mezzi e gli strumenti necessari !!!! Pensaci tu caro
Natale...Aiutali !!!!!
Loredana Petruzzello

Caro Babbo Natale,


Riccardo mi ha detto di ringraziarti perchè si sente davvero speciale. Da quando ci
fu la diagnosi ha saputo dai test che il suo QI e' molto superiore alla media e ora
non si sente più "stupido", sta lavorando moltissimo con la sua logopedista ed i
risultati scolastici sono davvero buoni. Questo è il dono più grande che ha avuto:la
fiducia in se stesso.
Yoko Martina
Io chiederei a Babbo Natale
di far si che gli insegnanti dessero meno compiti possibili perchè per
i nostri bambini/ragazzi le vacanze di solito corrispondono a ore e
ore passate sui libri comunque....Vorrei che potessero passare
tutto il tempo delle loro VACANZE invece che a fare i compiti e
a studiare, a giocare con i nuovi giochi...uscire, avere il tempo di
frequentare parenti, amici, di fare tutto ciò che durante l'anno non
hanno il tempo di fare perchè sempre subissati dalle cose di
scuola....
Manuela Giani

Caro Babbo Natale,


quest'anno vorrei che mio figlio trovasse degli amici; vorrei che non venisse più
isolato dai compagni perchè considerato "diverso"; vorrei non venisse più deriso
dagli amici perchè "imbranato" e soprattutto vorrei non venisse più sgridato da mio
marito perchè considerato "rimbambito"...
Erika Sirotich

Caro Babbo Natale,


mi piacerebbe che a scuola le mamme degli altri bambini non si lamentassero e non
facessero la guerra se i nostri bambini usano degli ausili, perchè non sono
avvantaggiati come dicono loro ma semplicementie messi alla pari. E' cosi difficile da
capire?
Maria Benincasa
Io chiederei a Babbo Natale
di accorciare i tempi di attesa sanitari per la diagnosi e "il
rilascio di ogni aiuto possibile". Meno cartacce e più fatti
veloci e sicuri. Grazie, ci spero e auguri a tutti!
Rita Bassi

Caro Babbo Natale,


sono la mamma di un bambino speciale che finalmente
quest'anno ha affrontato serenamente la dislessia grazie
all'aiuto delle insegnanti delle logopediste e della psicologa
che lo segue ma le elementari stanno per finire quindi ti chiedo
di far vivere sempre il mio bambino con la stessa armonia anche
alle scuole medie che dovrà affrontare un altr'anno buon
Natale a tutti i bambini meravigliosamente speciali.
Emy Minacore
Caro Babbo Natale e caro Bambin Gesù,
grazie per una figlia fantastica di nome Alessia, grazie per il suo carattere, la sua
determinazione e la sua voglia di fare che è al di sopra di ogni suo problema.
Quest'anno finisce le medie ed è una ragazza fortunata perchè ha trovato
professori che hanno sempre saputo come gestire la sua dislessia. Ti prego per
tutti i bambini affinchè anche loro possano non sentirsi diversi e ti prego di stare
vicino ad Alessia che si sta preparando a scegliere una nuova scuola e un nuovo
futuro. Buon Natale di cuore a tutti.
Paola Di Pietrantonio
Caro Babbo Natale,
vorrei che tutte le volte che dico che mia figlia ed io siamo
dislessici, le persone non mi guardassero con aria che non si
sa bene se sia di pena, di imbarazzo o semplicemente assente
perché non sanno di cosa si stia parlando.
Quindi vorrei che tutti imparassero a conoscere la dislessia
per poterla comprendere.
Giorgio Fiori

Caro Babbo Natale,


martedì mi laureo, ho 27 anni sono dislessica e sono molto emozionata.
Regalami un bel momento, la soddisfazione di riprendermi la mia rivincita, la gioia
nel guardare mia mamma commuoversi perchè la sua bimba dopo tanti sacrifici ha
realizzato il suo desiderio!
Fa che la commissione mi riconosca il merito di essermi impegnata più che
potevo!
Fa che molti bambini possano domani riprendersi le loro rivincite!
Grazie !!!
Mabel La Porta
Caro Babbo Natale,
vorrei che tu con la tua slitta depositassi a casa di tutte le insegnanti un libro
sulla dislessia, scritto dai bambini che loro non hanno capito, in modo che possano
aiutare almeno quelli che arrivano nelle loro mani ora !
Grazia Serafini

Caro Babbo Natale,


lo so che è da tanto tempo che non ti scrivo, ma questa volta ho proprio bisogno del
tuo aiuto, vorrei far capire agli insegnanti che esistono anche altri modi di imparare,
che i bambini dislessici non sono stupidi,non sono distratti come spesso loro li
etichettano; sono ragazzi normali con i loro pregi e i loro difetti, ma tanto tanto
sensibili. Vorrei tanto che la scuola diventasse x mio figlio un posto in cui sentirsi come
gli altri, e non come lui si sente, un incapace. Vorrei anche trovare il coraggio di
spiegare a mio figlio perchè lui si sente così e che non c'è niente in lui che nn va, ma
ogni volta che sto x farlo faccio un passo indietro, x paura di ferirlo....di non trovare le
parole giuste. Vorrei che le mie parole fossero ascoltate, ma forse qualcuno da
lassù..lo sta già facendo..chissà.
BUON NATALE!
Emy Roccaro
Caro Babbo Natale,
vorrei un pochino di serenità per i miei figli e per la mia famiglia, vorrei che David,
dislessico, sia finalmente conosciuto per quello che è senza pregiudizi e che
Emanuele, non è dislessico, non si trovi più' a menare quelli che gli parlano male
del fratello...tanta serenità a tutti.
ps : se puoi Babbo Natale inizia... Subito
Anna Maria Montanari

Caro Babbo Natale,


mio figlio Stefano vorrebbe visitare la White House. E' convinto che Obama
potrebbe fare qualcosa per i programmi scolastici... e poi vorrebbe incontrare
Johnny Depp (anche la mamma !).
Claudia Manfredini

Caro Babbo Natale,


io x natale vorrei che in ogni casa ci fosse un dislessico così che tutti comprendano la
difficoltà di un dsa e non solo nell'ambito scolastico ma anche nella sua quotidianetà,
perchè penso che nessun libro possa insegnare a comprendere le problematiche di
questa difficoltà come la si capisce con la convivenza e l'esperienza della vita quoditiana.
Loredana Naddei
Caro Babbo Natale,
ti sembrerà strano ma io non vorrei nulla..non c'e' niente che cambierei o vorrei per
Marco credo che tu già un regalo grande me lo hai fatto quando e' nato..e questo
vale più di qualsiasi grande desiderio..però fai una capatine nelle scuole in quelle
dove ancora DISLESSIA FA RIMA CON MAMMA MIA!
C'e tanto ancora da fare ma già tanto e' stato fatto e la strada e' lunga..ma con
pazienza si va..
Antonella Rimanti

Caro Babbo Natale,


sono Antonio ho 13 anni e sono dislessico un desiderio c'è lò e sono sicuro che si può
realizzare il mio desiderio è di non essere più preso in giro perchè non so leggere bene.
sono sicuro al 100% che si realizzerà perchè con la legge tutti sapranno che cosa è la
dislessia e inizieranno ad essere più rispettosi e per...chè mia madre che va in tante scuole
spiega tutti i giorni agli insegnanti che cos'è la dislesia e ripete sempre che noi dislessici
possiamo raggiungere qualsiasi traguardo perchè abbiamo l'intelligenza per farlo.

Io sono la mamma di Antonio....che posso dire mio figlio è nato a dicembre ed è stato il più
bel regalo...babbo Natale dammi la forza di camminare sempre con energia al suo fianco e di
avere il suo stesso ottimismo ♥
Mara Lentini
Caro Babbo Natale,
ciò che volevo chiederti è già scritto in molte delle lettere presenti in questa pagina….ma se
ti rimane spazio nella tua slitta, porta ai miei bimbi una montagna di consapevolezza... fagli
capire che sono ragazzi dolci ed intelligenti e che nessun insegnante riuscirà da adesso in
poi a mettere in dubbio la loro volontà di imparare, che nessun insegnante potrà più farli
sentire inadeguati....perchè oggi il 7 e mezzo di chimica è stato il più bel regalo che Patrick
potesse chiedere...perchè oggi 8 nella verifica delle tabelline di Derek è stato il più bel
regalo che potesse avere...e il sorriso dei miei ragazzi di fronte a questi risultati è stato
davvero una liberazione....forse da oggi in poi non vedrò più quella luce triste nei loro
occhi, non gli sentirò più dire che sono stupidi....oggi è come rinascere sperando che
questi piccoli progressi diventino, giorno dopo giorno, grandi successi....grazie Babbo
Natale in anticipo....
Catia Poli

Caro Babbo Natale,


si ammeto di ringaziare tutti i giorni il buon dio, la mia dislessia, se nn c'era era
meglio ma.......a babbo voglio fare sl una domanda " maaa non è che i "normali "
siamo noi?".......siamo una superlativa squadra di supporto fra noi e questo non è
poca cosa, spero che continui....a tutti auguro salute e serenità (anche a me)!
Marina Consonni
Caro Babbo Natale,
non conosco da molto la dislessia, e sicuramente non ne so abbastanza, nella mia
famiglia e tra le mie conoscenze non ci sono persone dislessiche...Prima conoscevo la
dislessia solo come parola di uso comune, niente più...ora grazie a Facebook e grazie
soprattutto all'impegno di persone speciali ne so qualcosa in più. Volevo solo
chiederti di non lasciare sole quelle persone che tanto si impegnano a favore di
questo scopo comune, di non far perder loro la forza e la volontà per andare avanti.
Garantisci loro gli stimoli e le gratificazioni che meritano...per i nostri bimbi di oggi e
di domani.
Manola Vigolo
Caro Babbo Natale,
grazie per aver letto le nostre
letterine, scritte con il cuore … chissà
che le richieste che ti abbiamo fatto
vengano esaudite… intanto ti dobbiamo
ringraziare perché qualcuno il regalo
di Natale l’ha già ricevuto in anticipo:

UNA BELLA LAUREA…


Vogliamo salutarti con la dedica che
MABEL GIULIA LA PORTA ha scritto
sulla sua tesi di laurea e con un
pensiero che VITTORIO MELOTTI, che
si è appena laureato in biotecnologie
mediche e aspira alla laurea in
biologia, ha scritto per incoraggiare
tutti i nostri ragazzi…

IN BOCCA AL LUPO DOTTORI!


Non siamo nati per leggere
ma siamo dotati di un cervello
straordinariamente plastico...
A me …. e a tutti i fantastici bambini dislessici
noi siamo noti per essere geni!!!
Rotolano le lettere sui libri, le parole si

cozzano nella testa: cosa vogliono dire?

E’ una strada che sale, su e ancora su:

lo so fai fatica, lo so

perché fatico io a starti accanto

a vederti difficile.

Ma quando arrivi se tu, hai tirato fuori te

e nessuno ti ha fatto sconti,

il tuo sudore e il tuo sforzo sono medaglia

di un traguardo ricco di emozioni.

(Vittorio Melotti)
Desiderio Imparare
Fiducia Incoraggiamento
Volonta’ Orgoglio
Difficolta’ Ringraziamento
Ignoranza Apprendere
Gioia Famiglia
Forza Pazienza
Insegnanti Scuola
e …..ovviamente……dislessia