Sei sulla pagina 1di 6

Tonalità di La

Gradi


I II III IV V VI VII VIII 
     
  
Tonica Sopratonica Modale Sottodominante Dominante Sopradominante Sensibile Ottava

INTERVALLO DI SECONDA MINORE


Costituito da un semitono diatonico (1/2); dal primo grado La al secondo grado (abbassato)Sib.

1

  
                                
2

        
                             
3
        
 
                           

INTERVALLO DI SECONDA MAGGIORE


Costituito da un tono (1); dal primo grado La al seconodo grado Si§..

4
 

            
5

        
                 
6
 
        
               
2

INTERVALLO DI TERZA MINORE


Costituito da un tono più un semitono (1+1/2); dal primo grado La, al terzo grado (abbassato) Do§.
Il terzo grado, chiamato anche Modale, determina il modo maggiore o minore della tonalità.
In questo caso, con un tono e mezzo di intervallo dal primo grado, si ha il modo minore.

7


                              
8
 
 
                                  

9

              
     
                      
   

INTERVALLO DI TERZA MAGGIORE


Costituito da due toni (1+1); dal primo grado La, al terzo grado Do#.
Come abbiamo già detto, il terzo grado della scala determina il modo maggiore o minore della tonalità.
In questo caso, con due toni di intervallo dal primo grado, si ha il modo maggiore.

10

 

    

            
   

11

                  
      
   

12
             
  
           
3

INTERVALLO DI QUARTA GIUSTA (O PERFETTA)


Costituito da due toni più un semitono (1+1+1/2); dal primo grado La, al quarto grado Re..

13
  
 
                      

14
  
 
                                  

15
 
      
                               

INTERVALLO DI QUINTA GIUSTA (O PERFETTA)


Costituito da tre toni e un semitono (1+1+1/2+1); dal primo grado La, al quinto grado Mi..

16
           


                              

17
    
  
                 

18
    
 
                     
4

INTERVALLO DI SESTA MINORE


Costituito da tre toni e due semitono (1+1+1/2+1+1/2); dal primo grado La, al sesto grado(abbassato) Fa§..

19
     
                     
  

20
          
                        
        
21
 
                      
    

 
      

      

 
  
      

INTERVALLO DI SESTA MAGGIORE


Costituito da quattro toni e un semitono (1+1+1/2+1+1); dal primo grado La, al sesto grado Fa#..

22
 
             
  
23
   

                    
          
24
          
  
                  
                   
5

INTERVALLO DI SETTIMA MINORE


Costituito da quattro toni e due semitoni (1+1+1/2+1+1+1/2); dal primo grado La, al settimo grado (abbassato)Sol§.

25
        
                  
p
   

26
 
      
            
f

 
             
   
27
   
                  
   
mp
   
                  
      

INTERVALLO DI SETTIMA MAGGIORE


Ccostituito da cinque toni e un semitono (1+1+1/2+1+1+1); dal primo grado La al settimo grado Sol#.

28
   
       
                     
        
p p p

29
   
                             
 
     p     
f mf f
30
  
   
                        
p p p
6

INTERVALLO DI OTTAVA (PERFETTA)


Costituito da cinque toni e due semitoni (1+1+1/2+1+1+1+1/2); dal primo grado La all' ottavo grado La.

31
   
               
       
       

p f
p

    
32
 
                    
          
mp
           

                 
33

                         
  p     p     p    p 
f f f f