Sei sulla pagina 1di 2

IL FALLIMENTO CONCORSUALITA’: parità di

trattamento dei creditori

STATO DI INSOLVENZA UNIVERSALITA’: beni del fallito

DELL’IMPRENDITORE: OFFICIOSITA’: richiesta del P.M

spossessamento di tutti i beni

PRESUPPOSTI PRESUPPOSTI OGGETTIVI:

SOGGETTIVI: superamento dei limiti di

imprenditore commerciale dimensionamento e di

indebitamento

stato di insolvenza.

LA RICHIESTA PUO’ ESSERE EFFETTUATA DA: Debitore fallito

Da uno o più creditori, dal Pubblico Ministero.

GLI ORGANI DEL FALLIMENTO: Tribunale fallimentare

Giudice delgato(vigila sulla regolarità della procedura)

Il curatore ( amministratore del patrimonio fallimentare)

Il comitato dei creditori(svolge funzioni consultive e di gestione)

IL FALLIMENTO HA EFFETTI SUGLI ATTI PREGIUDIZIALI

SUL FALLITO DEI CREDITORI

SUI CREDITORI pregiudicano l’integrità del

Patrimoniali apertura del concorso patrimonio e la parità di

(spossamento dei beni) trattamento fra creditori

Personali SUI CONTRATTI PENDENTI

(segreto di corrispondenza e di circolazione) ( a seconda del tipo di contratto)


FASI DELLA PROCEDURA FALLIMENTARE CHIUSURA DEL

CONGELAZIONE E FALLIMENTO

AMMINISTRAZIONE DEL ACCERTAMENTO DEL

PATRIMONIO DEL PASSIVO: insussistenza di

FALLITO stato passivo definitivo passivo (vedi libro)

Il curatore deve compiere una LIQUIDAZIONE E RIPARTO DELL’ATTIVO

serie di atti a tutela del

patrimonio del fallito la ripartizione avviene in ordine prestabilito