Sei sulla pagina 1di 3

Debora: Valentina Patti

Mamma: Serena
Fattorini: Giuseppe Messina, Ferdinando Gattuccio

SCENA 9: Ti richiamo… presto…(I’ll call you soon… yeah,


right…)

(Le luci si accendono su DEBORA, che parla al telefono.)

DEBORA
Sì, sì,sì…ma’! …ma’! …ma’, lasciami dire una cosa…ma’! …mamma!
(La musica finisce.)
Mamma, Orazio ha detto che oggi avrebbe richiamato! Ma è chiaro che oggi non richiama! – Ma
mamma, ma perché i ragazzi non richiamano mai il giorno che dicono che avrebbero richiamato!
Aspettano un giorno, una settimana, un po’ di tempo, un anno e mezzo. – Ma’! …ma’! …ma’, devo
andare adesso, ho ordinato una pizza – Perché non ho voglia di cucinare, mamma. – Perché è
deprimente cucinare porzioni da uno! – Sì, vabbè…mamma, ciao, ti salut…ma’! …ma’! …mamma,
questa telefonata interurbana ti costerà una fortuna. – Ok, ciao.
(Appende. Poi fa un altro numero.)
Pronto, “Pizza e cozze”? - Avevo ordinato una margherita con doppia mozzarella, non è ancora
arriv… - ah, è già partita? Ah, bene, grazie! Oh, mi scusi, ho l’avviso di chiamata. – Arrivederci.
(Preme il tasto.)
Senti, mamma… - Ah, Orazio. – Orazio chi? – Orazio!? – Giusto, ieri avevi detto che oggi avresti
richiamato e oggi di ieri, cioè oggi e… - No, no no, non sono affatto stupita, no, perché dovrei? –
Oh, hai richiamato solo per dirmi “ciao”? – E va bene, e allora ciao! Ciao, ciao, ciao, ciao, ciao!
Cia-a-a-ao, Orazio! – Oh, anch’io ho pensato a te! – Va bene, ci sentiamo presto…Ah, Orazio!
Grazie per la…

MUSICA 9: MI HA CHIAMATA (HE CALLED ME)

(Le luci si attenuano e la stanza si riempie di stelle.)

CHIAMATA (He called me)


MI PIACE ORAZIO E LUI MI HA (A guy who I am dating)
RICHIAMATA (Really called me)
E’ UN’ALLUCINAZIONE? (Am I hallucinating?)
MI HA CHIAMATA (No, he called me)
DIO TI RINGRAZIO,ORAZIO (Thank God I got call waiting)
MI HA CHIAMATA! (‘Cause he called me)

(Entrano due FATTORINI della pizza, vestiti identici. Ognuno porta una scatola con la pizza.)

FATTORINI
ORDINATA ‘NA PIZZA CA PUMMAROLA ‘NCOPPA? (Ordinato una pizza con molto
anchovies?)

DEBORA
MI HA CHIAMATA! (He called me!)
FATTORINO (Ferdinando)
No! (Non!)

DEBORA
LO DICO UN’ALTRA VOLTA: (I’ll say it once again:)

FATTORINO (Ferdinando)
Maronna! (Madon!)

DEBORA
MI HA CHIAMATA! (He called me!)

FATTORINO (Giuseppe)
SIMPATICO CHIST’ GUAGLIONE! (We love this guy named Ken!)

DEBORA
SI’, MI HA CHIAMATA! (Oh yes, he called me!)

FATTORINO (Giuseppe)
CHIST’ E’ AMMOR! (Such joy!)

(Entra correndo la MAMMA, trascinando le valigie.)

MAMMA
Sono corsa qui appena ho ricevuto la notizia!

DEBORA
Mammà!

MAMMA
Non ci posso credere, un uomo che ti chiama! E’ un evento! Sarà un santo! Bisogna fargli un
monumento! Ehy..dico a voi..(rivolgendosi ai fattorini) prendete mia figlia..(i due fattorini alzano
Debora e la mamma le mette una fascia di Miss cornetta dell’anno)..su tesoro..di qualcosa!!!!

DEBORA
Spero che questa meravigliosa esperienza che mi è capitata oggi riaccenda le speranze di milioni di
ragazzine là fuori, che aspettano che il loro telefonino rosa squilli. Questo è per voi, sorelle!

(E’ interrotta dallo squillo del telefono. Lei risponde alla cornetta del “Premio Miss Cornetta”.)

Pronto? – Orazio! – Hai richiamato solo per dirmi che ti manco?!


(Un trionfo.)
Gli manco!

FATTORINI e MAMMA
SI’, GLI MANCA (Yes, he’s needy)
SIA LODATO IL CIELO!!!!!!! (What a nice)