Sei sulla pagina 1di 1

VASA VASA

Da domani studierò.
Suonerò per tre giorni. Muta. Come si conviene.
Fino a sentire le campane del mio paese che non ho più
ansimare a festa.
E studierò come desidero
tra molte ali e pochi suoni di tasti dimenticati.
La mia solitudine
e una gioia perfetta sul cuore ghiacciato.
(r.c.)