Sei sulla pagina 1di 47

Introduzione al mondo di LYX/LATEX

L’interfaccia di LYX
La relazione di Tesi con LYX
Conclusioni

Scrivere la Tesi con LYX:


La giusta via di mezzo fra la potenza/qualità di LATEX e la semplicità
d’uso di un word processor comune

Gian Paolo Ghilardi


Silvia Tagliafico
Polo Didattico e di Ricerca di Crema
WienerLAB

21 Giugno 2005

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX
La relazione di Tesi con LYX
Conclusioni

Sommario

1 Introduzione al mondo di LYX/LATEX


Perchè questo seminario?
All’inizio fu LATEX
Introduciamo LYX

2 L’interfaccia di LYX
Il nuovo approccio visuale
Considerazioni sull’uso di LYX

3 La relazione di Tesi con LYX


Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
La struttura è tutto!
La struttura della Tesi in dettaglio

4 Conclusioni

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Perchè questo seminario?
L’interfaccia di LYX
All’inizio fu LATEX
La relazione di Tesi con LYX
Introduciamo LYX
Conclusioni

Perchè questo seminario?

Questo seminario nasce con l’idea di presentare un programma, LYX,


poiché:
è stato particolarmente utile agli autori per scrivere la propria
relazione di Tesi
il successo di questa operazione ha comportato l’interesse/curiosità
di un discreto numero di laureandi (e non solo)

Questo seminario intende estendere le conoscenze acquisite ad un


pubblico più vasto

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Perchè questo seminario?
L’interfaccia di LYX
All’inizio fu LATEX
La relazione di Tesi con LYX
Introduciamo LYX
Conclusioni

All’inizio fu LATEX (1/2)

LATEX: “sistema di impaginazione” (type-setter) o anche “sistema di


realizzazione di documenti”
pro: elevata qualità di impaginazione e di stampa
contro: discreta difficoltà nel suo apprendimento ed utilizzo

Storia: nasce da TEX, linguaggio markup-based (come HTML o


XML) sviluppato nel 1984 da Donald E. Knuth per impaginare le sue
pubblicazioni scientifiche

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Perchè questo seminario?
L’interfaccia di LYX
All’inizio fu LATEX
La relazione di Tesi con LYX
Introduciamo LYX
Conclusioni

All’inizio fu LATEX (2/2)

Il prefisso “La” di LATEX richiama l’autore originario, Leslie Lamport,


che lo creò nel 1985

Propriamente LATEX è una estensione di TEX, intesa come corposa


aggiunta di macro predefinite

L’ultima versione stabile delle specifiche di LATEX è la 2e, che resiste


da più di 10 anni!
tanto il linguaggio LATEX quanto le implementazioni sono da tempo
stabili e maturi
è in corso da ormai molto tempo la definizione della versione 3

Per maggiori informazioni, consultate il sito ufficiale:


http://www.latex-project.org

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Perchè questo seminario?
L’interfaccia di LYX
All’inizio fu LATEX
La relazione di Tesi con LYX
Introduciamo LYX
Conclusioni

Nota preliminare

Questo seminario non è un tentativo di sminuire le virtù di LATEX né


intende presentarlo in cattiva luce

LYX può includere direttamente codice LATEX


necessario per ovviare alle limitazioni intrinseche di LYX
consente di includere velocemente codice LATEX già esistente

LYX è una GUI, un front-end a LATEX!

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Perchè questo seminario?
L’interfaccia di LYX
All’inizio fu LATEX
La relazione di Tesi con LYX
Introduciamo LYX
Conclusioni

Cosa è LYX e a cosa serve?

LYX è un programma:
OpenSource: nessuna royalty da pagare, ampia comunità che
sviluppa e supporta (nei limiti del possibile) il progetto
multipiattaforma: gira praticamente dappertutto (es: Windows,
Linux, MacOSX, Solaris, ... su molte architetture)
supporta diverse librerie grafiche (QT, GTK, Xforms di XServer, ...)

Scopo del progetto LYX:


fornire un front-end visuale a LATEX
permettere di scrivere in un editor standard ed ottenere un
documento di elevata qualità senza necessariamente conoscere LATEX
supportare altri sistemi di impaginazione di qualità come DocBook

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Perchè questo seminario?
L’interfaccia di LYX
All’inizio fu LATEX
La relazione di Tesi con LYX
Introduciamo LYX
Conclusioni

Perchè dovrei usare LYX?

necessità di produrre di documenti di qualità elevata, normalmente


irraggiungibile con un normale word processor

non si può o non si vuole imparare linguaggi di typesetting evoluti


come LATEX ma se ne apprezza potenza e resa grafica

si devono produrre svariate tipologie di documento (lettera, libro,...)

si conosce già LATEX e lo si userebbe dappertutto ma “forse non in un


piccolo documento, per quello si può usare anche il Blocco Note di
Windows...” :-)

necessità di uno strumento flessibile: questa stessa presentazione è


stata prodotta in LYX aggiustando opportunamente alcune cose con
codice LATEX

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

L’interfaccia di LYX

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

L’approccio visuale di LYX

L’interfaccia di LYX è simile a quella di un qualunque word processor


menù, pulsanti, editor visuale, tutto sembra apparentemente normale

Quello che cambia è l’approccio in fase di scrittura ed impaginazione


del documento
i word processor “canonici” (MS Word, OpenOffice, ...) seguono il
famoso approccio WYSIWYG (What you see is what you get)
secondo cui “le stampe di un documento saranno una copia fedele di
quello che appare sullo schermo”
LYX segue invece un suo approccio, detto WYSIWYM (What you see
is what you mean), che spinge gli utenti a dedicare più tempo alla
struttura di un documento piuttosto che al mero aspetto estetico

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

Concretamente?

Il concetto, in linea di massima è semplice, basta:


1 selezionare un ambiente di lavoro tramite l’apposito
indicatore/selettore in alto a sinistra
2 scrivere qualcosa
3 se necessario applicare opzioni specifiche dell’ambiente per meglio
esplicitare la struttura attesa (e quindi il risultato)
4 avviare la compilazione (sı̀, avete letto bene!) del documento per
ottenerne il relativo risultato (es. file PDF, DVI)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

Ambiente di lavoro?

A ciascuna tipologia di documento (libro, lettera, articolo, ...)


corrispondono normalmente determinati ambienti di lavoro
ciascun ambiente cosituisce un’indicazione a LYX del tipo di stile che
si vuole applicare (titolo, data, autore, ...)
viene applicato a livello di singola riga oppure può interessare più
righe, un blocco (solitamente racchiuso fra due specie di marcatori
che ne denotano inizio e fine)
ad ogni ambiente corriponde una precisa configurazione estetica

es: se l’utente demarca una linea usando l’ambiente title, quella linea
assumerà una precisa connotazione estetica: l’utente indica cosa
rappresenta una linea, non come essa deve apparire!

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

Flessibilità di LYX

Il sistema ad ambienti di lavoro non è vincolante!

LYX permette di ridefinire tutto o quasi, se e quando serve: il menù


layout contiene, tra l’altro, tre appositi sottomenù che permettono di
apportare modifiche mirate allo stile
dei font (sottomenù character)
dei paragrafi (paragraph) o a quello
del documento (document)

In questo modo è possibile in qualche modo emulare il


comportamento degli editor WYSIWYG
ossia puntare esplicitamente all’aspetto estetico/esteriore del
documento piuttosto che al solo aspetto strutturale

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

Compilare...cosa?

Abbiamo detto che LYX non è altro che un front-end a LATEX

Quando l’utente richiede di visualizzare il lavoro prodotto, per


esempio in formato PDF (menù View . PDF), LYX:
1 converte automaticamente dal suo formato nativo (.lyx) in formato
LATEX (.tex). I file intermedi prodotti, si trovano nella directory
temporanea usata da LYX
1 invoca latex/pdflatex che compilerà, in senso stretto, i file intermedi
(.tex)
2 se la compilazione ha successo (nessun errore o warning), sarà
prodotto il risultato, nel nostro caso una versione PDF del nostro
documento originario
3 se la compilazione non ha successo, riporterà gli errori riportati da
LATEX (che, in tutta onestà, alle volte risultano criptici)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

Considerazioni (1/2)

Come avete avuto modo di vedere scrivere in LYX appare molto


semplice

Sicuramente imparare a sfruttarlo appieno non è cosa immediata


non per niente a corredo vengono forniti ben 5 (!) manuali localizzati
e di pregevole fattura: dal semplice tutorial per iniziare, alla
miniguida che spiega i trucchi più disparati per sfruttare le feature
avanzate di LYX o addirittura per estenderle

In fondo LYX è un frontend!


se volete inserire qualcosa di non previsto o di particolare, potete
cercare sulla Rete qualche codice LATEX pronto per l’uso da inserire
direttamente in LYX (come ho fatto io in questa presentazione :-D )

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX Il nuovo approccio visuale
La relazione di Tesi con LYX Considerazioni sull’uso di LYX
Conclusioni

Considerazioni (2/2)

A scanso di equivoci, usare LYX bene richiede tempo (come tutte le


cose):
molte cose sono intuitive e, se non si hanno particolari esigenze,
anche semplici
per le cose complesse ci vuole tempo (i manuali a corredo ed il sito
http://wiki.lyx.org sono una miniera di suggerimenti e di
spiegazioni)

In ogni caso non abbattetevi alla prima difficoltà: bisogna imparare a


sopportare ed aggirare alcune (molte?) idiosincrasie del programma,
a volte fastidiose o irritanti

Questi problemi, tipici di un programma giovane, sono in via di


correzione: la prossima serie (1.4.X) contiene innumerevoli bug-fix e
miglioramenti

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Tesi e convenzioni

Per scrivere una Relazione di Tesi bisogna seguire delle convenzioni


(alcune non scritte) che variano da ateneo ad ateneo.

A suo tempo, per scrivere la nostra, abbiamo recuperato una Tesi


standard, scritta in LATEX e rispettosa di tutte le indicazioni
dell’Università di Milano e l’abbiamo tradotta nell’equivalente LYX
il lavoro di conversione non è stato immediato in quanto imitare
perfettamente lo stile del modello di partenza ha richiesto un discreto
tempo (in tutto più di una settimana considerata la nostra non
perfetta conoscenza di LYX)
tutto quello che vi sarà mostrato è disponibile per chiunque volesse
visionarlo e/o usarlo

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Struttura modulare

Di seguito vedremo la struttura-tipo di una tesi.

Si noti che la struttura è un file LYX a tutti gli effetti!


per ragioni pratiche, si è optato per un documento principale
(tesi.lyx) che in fase di compilazione richiami i restanti
questa struttura modulare risulta inoltre più facilmente manutenibile
(ed evita una tempesta di ricerche sul testo :-D )

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La struttura della tesi (1/2)

Ecco come appare la struttura di una Tesi-tipo:

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La struttura della tesi (2/2)

Parte finale di una Tesi-tipo:

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Perchè questa struttura?

Questo tipo di struttura risulta comoda in fase di compilazione dei


file LATEX.

LATEX ricompila solo quello che cambia (sullo stile del programma
make): se si fa una modifica ad un singolo file, verrà ricompilato
solo quel file (e unito agli altri già compilati) mentre se si ha un solo
enorme file, dovrà essere ricompilato tutto!

Passiamo ora in rassegna alcune parti ”critiche” di una relazione di


Tesi.

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Il file principale

Il file principale contenente la struttura della Tesi


è il primo file a essere richiamato per la compilazione

Tutte le impostazioni di documento definite in questo file sono di


norma estese, a meno di ridefinizione a livello di singolo file, a tutti
gli altri

Il file principale è fondamentale poichè contiene anche il cosiddetto


preambolo LATEX:
il preambolo è un insieme di comandi LATEX che vengono posti
all’inizio (da cui il nome) del documento principale
serve ad impostare particolari opzioni che non possono essere
altrimenti specificate (mancano pannelli appositi in LYX)
è raggiungibile tramite il menù Layout . Document e poi cliccando su
Preamble nel pannello che si aprirà

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Il preambolo LATEX (1/2)

Contiene impostazioni globali, utili per definire meglio il tipo di


documento che si vuole ottenere

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Il frontespizio (1/2)

Rappresenta la copertina della Tesi

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Il frontespizio (2/2)

Niente di complicato se non per la disposizione standard degli


elementi che lo costituiscono
progettarlo da zero richiede un po’ di tempo malgrado l’apparente
semplicità di fondo

E’ fondamentale prepararlo e portarlo a stampare per tempo!


al momento di portare la tesi in stampa e rilegatura, normalmente è
la parte che richiede più tempo (specialmente se riporta un logo che
la tipografia presso cui rivolgete non ha a disposizione)

Aldilà della disposizione degli oggetti, nel complesso il frontespizio


non richiede particolari accorgimenti in LYX: si tratta di definire e
collocare opportunamente tutte le informazioni utili per risalire
all’autore, all’ateneo, ai relatori, ...

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La dedica

Ogni documento di una certa rilevanza riserva normalmente una


pagina destinata ad accogliere la dedica

Normalmente non occupa che poche righe in una pagina bianca

E’ anche possibile far precedere il nome del destinario (o destinatari)


della dedica con una citazione dotta

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Gli indici

Dopo la dedica e prima dell’inizio del corpo centrale della tesi sono
normalmente riportati uno o più indici, generati automaticamente in
fase di compilazione da LYX sulla base dei contenuti della Tesi stessa
(feature molto comoda, fornita da LATEX)
tavola/tabella dei contenuti (menù Insert . Lists & TOC . Table of
Contents): elenco di tutti i capitoli e delle relative sezioni e
sottosezioni della Tesi
lista delle figure (menù Insert . Lists & TOC . List of Figures): elenco
delle figure presenti nella Tesi (numero nel classico formato
NUM CAP.NUM FIG e didascalia: se omettete la didascalia di una
immagine, questa non comparità nell’elenco)
lista delle tabelle (menù Insert . Lists & TOC . List of Tables): elenco
delle tabelle presenti nelal Tesi e la loro didascalia (numero nel
classico formato NUM CAP.NUM TAB e didascalia: se omettete la
didascalia di una tabella, questa non comparità nell’elenco)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Il sommario e/o l’introduzione

Normalmente in una Tesi viene messa solo l’introduzione e spesso


non è nemmeno indicata nella Tavola dei Contenuti.
tuttavia non è insolito trovarla riportata come Capitolo Primo della
Tesi (il capitolo introduttivo, appunto)

Discorso diverso per il sommario (talvolta indicato, impropriamente,


anche col termine inglese abstract) che normalmente è un
condensato minimale di quanto sarà trattato nella relazione di Tesi
se decidete di inserirlo, va normalmente posto prima dell’Introduzione
e comunque dovrebbe contare davvero pochissime righe (sicuramente
meno dell’introduzione stessa)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

I capitoli

I capitoli rappresentano il corpo centrale della Tesi


agendo sull’indicatore di ambiente è possibile definire l’inizio dei
Capitoli, Sezioni e Sottosezioni, ... (rispettivamente Chapter,
Session, Subsection, ...) che poi verranno riportati automaticamente
nella Tavola dei Contenuti (TOC)
esistono versioni speciali di tali ambienti, denotati dal simbolo *
(Chapter*, Section*, ...), del tutto analoghi alle versioni standard se
non per il fatto che non compaiono nella TOC

Normalmente non sono richiesti (né sono previsti) marcatori o


indicatori di fine blocco:
implicitamente l’indicazione di nuovo capitolo, sezione, sottosezione
conclude quello precedente!

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Le immagini

L’inserimento di Immagini (“grafica” secondo la terminologia LYX)


avviene tramite il menù Insert . Graphics.
si aprirà una finestra di Dialogo che permetterà di scegliere
l’immagine e definirne le impostazioni (si noti la dimensione in
percentuale per l’immagine mostrata in LYX e quella, separata, per il
risultato trattato da LATEX)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

I riquadri mobili (1/3)

Inserita cosı̀ come espresso nella slide precedente, l’immagine viene


collocata esattamente nella posizione specificata e l’immagine non
verrà inserita nell’eventuale Lista delle Immagini.

Per permettere un controllo preciso dell’immagine e di tutte le


relative impostazioni (didascalia, collocazione nel testo, ...) si deve
far ricorso ad un Riquadro mobile (menù Insert . Floats . Figure).
apparirià un riquadro nel quale dovrà essere inserita l’immagine come
definito precedentemente
il riquadro permette di aggiungere una didascalia per l’immagine in
maniera intuitiva
cliccando col pulsante destro del mouse sul pulsante float:Figure
collocato sul margine sinistro in alto del blocco si aprirà una nuova
finestra di dialogo che consente di definire (sotto forma di indicazioni
a LATEX) dove è possibile collocare l’immagine.

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

I riquadri mobili (2/3)

A disposizione ci sono diverse possibilità per la collocazione


dell’immagine.

Le più comuni sono:


Use default placement (opzione abiliatata per default): LATEX è libero
di scegliere dove collocare l’immagine per ottenere un documento
perfetto e senza pagine “mezze vuote”
Here definetely: che obbliga LATEX a rispettare la posizione definita
dall’utente
Here if possible: chiede a LATEX di porre l’immagine in quella
posizione a meno che la cosa non comporti un’impaginazione
mediocre
Top page o Bottom page: chiede a LATEX di inserire l’immagine
all’inizio o alla fine della pagina

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

I riquadri mobili (3/3)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Le tabelle (1/2)

Analogamente a quanto visto per le immagini, è possibile definire


tabelle (menù Insert . Tabular Material...) e riquadri espressamente
preposti per contenerle (menù Insert . Floats . Table)
in fase di creazione di una nuova tabella si aprirà un semplice
pannello che consente di definire la dimensione delle tabelle (in modo
molto intuitivo)
fatto ciò selezionando una cella, un gruppo di celle o l’intera tabella e
cliccando col pulsante destro del mouse si aprirà un altro pannello
tramite il quale è possibile agire su svariate impostazioni come la
dimensione delle celle, lo stile del bordo, ...
per quanto riguarda i riquadri per le tabelle valgono esattamente
tutte le indicazioni già discusse per i riquadri di immagine (in questo
caso LYX agirà sull’Indice delle Tabelle)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Le tabelle (2/2)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Le label (1/2)

Per descrivere una figura o ad una tabella è fortemente sconsigliato


l’uso di frasi del tipo “la figura sottostante” o simili

E’ preferibile, invece, riportare esplicitamente il numero della


figura/tabella di cui si sta parlando

LYX consente di fare questo in modo molto semplice applicando una


label e inserendone il relativo riferimento

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

Le label (2/2)

Per inserire una label:


ci si posiziona con il cursore nella didascalia, all’inizio o alla fine non
ha importanza, si sceglie Insert . Label e si inserisce nella finestra di
dialogo un etichetta (LYX ne suggerisce una)
ci si sposta nel punto in cui si deve inserire il riferimento e si
seleziona Insert . Cross Reference. Nella finestra di dialogo ci
vengono mostrate le label cui è possibile fare riferimento all’interno
del documento. Si sceglie quella desiderata e si clicca Apply. Lyx
inserisce una casella nel punto del testo selezionato e, a compilazione
avvenuta, sostituisce la casella con il numero di figura/tabella
selezionata.
per riferimenti generici si può specificare di sostituire, a seconda delle
necessità, la casella con il numero di pagina o con il numero di
paragrafo, specificandolo nella finestra di dialogo Cross Reference.

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

L’appendice (1/2)

L’appendice contiene una serie di informazioni importanti che


vengono poste a corredo della trattazione (ossia dei capitoli)

A differenza dei capitoli, che sono numerati, per le appendici si


usano lettere (normalmente indicate in maiuscolo)

Esistono due modi per indicare l’inizio dell’appendice:


1 da LYX: ci si mette all’inizio della pagina in cui inizia l’appendice e si
sceglie Appendix dall’indicatore di ambiente. D’ora in poi, finchè non
sarà scelto un nuovo ambiente (es. Bigliografia) lo stile rimarrà
quello dell’appendice ed eventuali nuovi Capitoli appariranno come
varie pagine di appendice
1 tramite un blocco LATEX: ponendone uno come marcatore d’inizio e
uno come marcatore di fine appendice.

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

L’appendice (2/2)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

I ringraziamenti

Dopo l’appendice di solito viene collocata una pagina con i


ringraziamenti per le persone che hanno contribuito nello sviluppo
del progetto e/o nel raggiungimento della laurea

Può rappresentare la parte goliardica della tesi, rompendo lo stile


sobrio della trattazione

La sua presenza è opzionale, ma è caldamente raccomandata

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La bibliografia (1/4)

La bibliografia (talvolta indicata, a seconda dell’ambiente di lavoro,


con References, Riferimenti) è una parte fondamentale della Tesi

Contiene la documentazione usata nello sviluppo del progetto e della


relazione di tesi

Rappresenta una prova documentale, un modo pratico per provare la


validità scientifica di quanto trattato

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La bibliografia (2/4)

In LYX esistono due modi per includere la bibliografia:


1 da LYX: ci si mette all’inizio della pagina in cui inizia l’appendice e si
sceglie Bibliography dall’indicatore di ambiente. D’ora in poi, finchè
non sarà scelto un nuovo ambiente lo stile rimarrà quello della
bigliografia
2 tramite il menù Insert . Lists & TOC . BibTEX Reference... è
possibile includere un riferimento ad un file BibTEX (ossia un formato
di testo ASCII, estensione .bib, contenente record di riferimenti
bibliografici e non).
si noti che usando questo secondo metodo e diversamente dal primo,
LYX/LATEX riportano nella pagina di bibliografia solo quei riferimenti
esplicitamente inseriti (sotto forma di citazioni) nella trattazione.

es: un libro presente nel file BibTEX ma non riferito nella trattazione,
non comparirà nella pagina della bigliografia!

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La bibliografia (3/4)

Creata la Bibliografia la si deve usare!

Tramite il menù Insert . Citation Reference... si avrà la possibilità di


inserire velocemente riferimenti bigliografici in maniera intuitiva nel
punto di testo prescelto:
i riferimenti bibliografici recuperati da LYX (che devono essere
presenti nella pagina o comunque raggiungibili) saranno presenti nella
lista Available e spostandoli nella lista Selected appariranno come
riferimenti nel testo
se si è scelto di usare il metodo BibTEX per la gestione della
bibliografia sarà inoltre possibile definire stili particolari per indicare
la citazione
es: formati [NUM], [AUTOREANNO], ...

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

La bibliografia (4/4)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

L’indice analitico (1/2)

Le ultime pagine della tesi sono dedicate all’indice analitico ossia


all’elenco delle parole-chiave e delle relative pagine che le riportano

Per creare l’indice analitico, si ricorre al menù Insert . Lists & TOC .
Index List
apparirà un segnaposto denominato ”Index” che indica il punto di
inizio dell’indice analitico
per inserire una pagina nell’indice analitico basta posizionarsi nel
testo dopo la parola da aggiungere e agire sul menù Insert . Index
Entry...
si aprirà una piccola finestra di dialogo nella quale inserire la parola
da aggiungere all’indice analitico
è possibile creare delle voci annidate nell’indice (nested index
entries), raggruppando quindi i concetti, mettendo un punto
esclamativo fra la voce principale e la voce specifica

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
Convenzioni da seguire nella relazione di Tesi
L’interfaccia di LYX
La struttura è tutto!
La relazione di Tesi con LYX
La struttura della Tesi in dettaglio
Conclusioni

L’indice analitico (2/2)

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX
Introduzione al mondo di LYX/LATEX
L’interfaccia di LYX
La relazione di Tesi con LYX
Conclusioni

That’s all, folks!

Speriamo che questa presentazione vi sia piaciuta e non sia risultata


inutile e/o noiosa

Se intendete cimentarvi nell’usare LYX, il consiglio è non metterlo da


parte alla prima difficoltà

Se avete problemi, potete trovarci nel laboratorio Wiener ()

Si chiude!!!

Gian Paolo Ghilardi Silvia Tagliafico Polo Didattico e di Ricerca di Crema WienerLAB
Scrivere la Tesi con LYX