Sei sulla pagina 1di 6

MANUALE DI ISTRUZIONE PER L’USO E SISTEMA QUALITA’

UNI EN ISO 9001.2000


MANUTENZIONE DEI TERMINALI FILTRANTI CERTIFICATO N° 156/08
AUTOVENTILANTI FAN

TERMINALE FILTRANTE AUTOVENTILANTE MODELLO


FFU-AK-0660x1270x380 AC

ADATTO PER FILTRI ASSOLUTI MODELLI SF__A 0610x1220x___x__ N13N


CON CLASSI DI FILTRAZIONE E11 – H13 – H14 – U15

PRIMA DI ESEGUIRE QUALSIASI OPERAZIONE SI RACCOMANDA DI LEGGERE TUTTI


I CAPITOLI DEL PRESENTE MANUALE ED ATTENERSI ALLE INDICAZIONI RIPORTATE

Funzionamento e descrizione generale

Il terminale filtrante FAN FFU-AK-0660x1270x380 AC è composto principalmente da un telaio, realizzato in estruso d’alluminio
anodizzato (Rif. 1), nel quale sono localizzati i sistemi di fissaggio per il filtro assoluto (Rif. 2), i dispositivi rapidi per il fissaggio
della griglia di diffusione dell’aria (Rif. 3) ed il filtro assoluto (Rif. 4).
Nella cappa in ABS termoformato, comprendente il sistema di circolazione dell’aria (Rif. 5), sono sistemati il ventilatore assiale
centrifugo con il relativo motore (Rif. 6) ed il prefiltro d’ingresso (Rif. 7).
Completa il terminale un dispositivo di regolazione della velocità di rotazione del sistema ventilante, da posizionare all’esterno, che
verrà collegato con l’apposito cavo alla presa a tenuta (Rif. 8) situata sulla parete della cappa del terminale filtrante stesso.

8 7

5 6
1

3 4 2

Freudenberg
Tecnologie di Filtrazione 20017 Mazzo di Rho (MI) Italy – Via Risorgimento, 34 – Tel 0039 02 9346681 – Fax 0039 02 93904394

Mod. E-FAN 01 Ediz. 01 Modif. 03 Data12/11/2010 Firma tag Visto Azimonti Pag. 1 di 6
MANUALE DI ISTRUZIONE PER L’USO E SISTEMA QUALITA’
UNI EN ISO 9001.2000
MANUTENZIONE DEI TERMINALI FILTRANTI CERTIFICATO N° 156/08
AUTOVENTILANTI FAN

Caratteristiche tecniche

 Portata totale 1200 m3/h


 Perdita di carico iniziale 90 - 150 Pa in funzione del filtro prescelto
 Perdita di carico finale suggerita 600 Pa
 Perdita di carico max. 1000 Pa
 Efficienza in funzione del filtro prescelto
 Materiale filtrante fibra di vetro ignifuga
 Temperatura di esercizio +5°C – +35°C
 Umidità relativa 45 – 75% senza condensazione
 Pressione atmosferica 700 – 1060 kPa
 Dimensioni d’ingombro 1270 x 660 x 420 mm H
 Dimensioni superficie flusso lamellare 1190 x 580 mm
 Elettroventilatore 230 V ac – 50 Hz – 170 W – 0,7
 Livello di rumorosità < 52 dB (A) a 1,5 m

Descrizione elementi filtranti

PREFILTRO
 Setto filtrante microfibra di vetro
 Dimensioni 515 x 415 x 48 mm
 Superficie filtrante unitaria 0,35 m2
 Telaio Acciaio zincato
 Perdita di carico finale 250 Pa
 Perdita di carico massima 1000 Pa
 Temperatura massima 80° C
 Classe di filtrazione (EN779) G3
L’ELEMENTO FILTRANTE NON E’ RIGENERABILE

FILTRO ASSOLUTO
 Setto filtrante microfibra di vetro
 Dimensioni 610 x 1219x 68 / 78 / 88 mm
 Superficie filtrante unitaria 22 / 24 / 28 m2
 Telaio Alluminio estruso anodizzato
 Perdita di carico finale 600 Pa
 Perdita di carico massima 1000 Pa
 Temperatura massima 80° C
 Classe di filtrazione (EN1822) E11 / H13 / H14 / U15
L’ELEMENTO FILTRANTE NON E’ RIGENERABILE

N.B. = Sostituire gli elementi filtranti al raggiungimento della massima perdita di carico

I TERMINALI FILTRANTI AUTOVENTILANTI FAN


SONO STATI PROGETTATI PER OPERARE
ESCLUSIVAMENTE CON SOSTANZE SOLIDE NON TOSSICHE

Freudenberg
Tecnologie di Filtrazione 20017 Mazzo di Rho (MI) Italy – Via Risorgimento, 34 – Tel 0039 02 9346681 – Fax 0039 02 93904394

Mod. E-FAN 01 Ediz. 01 Modif. 03 Data12/11/2010 Firma tag Visto Azimonti Pag. 2 di 6
MANUALE DI ISTRUZIONE PER L’USO E SISTEMA QUALITA’
UNI EN ISO 9001.2000
MANUTENZIONE DEI TERMINALI FILTRANTI CERTIFICATO N° 156/08
AUTOVENTILANTI FAN

Installazione

PRIMA DI ESEGUIRE QUALSIASI OPERAZIONE LEGGERE I SINGOLI CAPITOLI DEL


PRESENTE MANUALE ED ATTENERSI ALLE INDICAZIONI RIPORTATE

Disimballaggio
L’intera unità filtrante è normalmente fornita imballata in apposita scatola di cartone.
I filtri vengono spediti già montati nel terminale filtrante.
Il certificato del filtro, racchiuso in busta di plastica, viene fissato all’esterno della cappa.
Il dispositivo di regolazione della velocità viene fornito separatamente e si trova all’interno dell’imballaggio
Ogni eventuale danno provocato durante la spedizione deve essere tempestivamente comunicato direttamente al Corriere.

SMALTIRE I MATERIALI COSTITUENTI L’IMBALLO


SECONDO LE DISPOSIZIONI DI LEGGE

A ricezione avvenuta rimuovere l’imballaggio e smaltirlo adeguatamente.

Posizionamento del terminale filtrante


A) Installazione in controsoffitti a T

Posizionare il terminale filtrante nel controsoffitto a T o nella sede dell’appoggio.


Sigillare il modulo al profilo a T per mezzo di silicone o adatto nastro adesivo (Vedi fig.1)

B) Installazione al soffitto
Sospendere il terminale filtrante per mezzo di quattro barre filettate M6 al soffitto, usando gli appositi inserti in materiale plastico
(fig.2) posizionati nelle gole del profilato di alluminio (vedi fig.3)
- Adattare la posizione delle barre in modo che il modulo sia perfettamente livellato.
Se il terminale filtrante non viene contornato da controsoffitto o pannellatura, verificare che l’altezza dal suolo del telaio in alluminio
sia superiore a 2,30 m


 Fig.1 Fig.2 Fig. 3








VERIFICARE CHE TUTTI GLI ELEMENTI DEL TERMINALE SIANO FISSATI CORRETTAMENTE.
VERIFICARE LA SUA MESSA IN BOLLA
VERIFICARE CHE L’UNITA’ FILTRANTE SIA FISSATA AL PIANO DI APPOGGIO O
SALDAMENTE SOSPESA ALLA STRUTTURA DI SOSTEGNO

Freudenberg
Tecnologie di Filtrazione 20017 Mazzo di Rho (MI) Italy – Via Risorgimento, 34 – Tel 0039 02 9346681 – Fax 0039 02 93904394

Mod. E-FAN 01 Ediz. 01 Modif. 03 Data12/11/2010 Firma tag Visto Azimonti Pag. 3 di 6
MANUALE DI ISTRUZIONE PER L’USO E SISTEMA QUALITA’
UNI EN ISO 9001.2000
MANUTENZIONE DEI TERMINALI FILTRANTI CERTIFICATO N° 156/08
AUTOVENTILANTI FAN

Allacciamenti elettrici

I COLLEGAMENTI LETTRICI E LA PRIMA MESSA IN SERVIZIO DEL TERMINALE FILTRANTE


DEVONO ESSERE ESEGUITI DA PERSONALE QUALIFICATO.
ASSICURARSI CHE LA TENSIONE DI RETE SIA CORRETTA E CHE NON CI SIANO
ECCESSIVE VARIAZIONI DI TENSIONE

Su di un lato, all’esterno della cappa, è sistemata una presa di corrente a tenuta, alla quale va collegata la relativa
spina del cavo uscente dalla cassetta del dispositivo di regolazione.
La cassetta può essere posizionata nel luogo più idoneo definito dall’utilizzatore compatibilmente con la lunghezza
del cavo fornito. Se necessario sostituire il cavo di collegamento.
Inserire i cavi di collegamento attraverso i relativi passacavi.

Collegare prima il conduttore di messa a terra al


relativo morsetto, poi i conduttori alla linea 230 V ac
ai morsetti contrassegnati L e N, lasciando il
conduttore di messa a terra più lungo del
conduttore di linea.

Attenzione!
Quando si effettua il collegamento del cavo di messa a terra lasciare in posizione il ponticello tra i due morsetti
Infine collegare la spina del collettore a tenuta all’apposita presa sul lato della cappa.
230 V - AC

Avviamento
L N
Una volta effettuati i collegamenti elettrici il terminale è pronto per il VARIATORE DI TENSIONE
RVM 31
funzionamento
C P A

Premere l’interruttore del dispositivo di regolazione e ruotare la


manopola di regolazione in modo da avere
il flusso d’aria desiderato. CONDENSATORE

La velocità d’uscita dell’aria deve essere di


circa 0,4 m/s
M

LO STATO DEGLI ELEMENTI FILTRANTI DEVE ESSERE CONTROLLATO PERIODICAMENTE


I FILTRI DEVONO ESSERE SOSTITUITI AL RAGGIUNGIMENTO DELLA PERDITA DI
CARICO FINALE CONSIGLIATA
LA MANCATA SOSTITUZIONE DEGLI ELEMENTI FILTRANTI PUO’ CAUSARE SITUAZIONI DI
PERICOLO ED UN NON CORRETTO USO DEL TERMINALE PER L’IMPIEGO PREVISTO
Freudenberg Tecnologie di Filtrazione
NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ PER L’USO DI RICAMBI NON ORIGINALI

Freudenberg
Tecnologie di Filtrazione 20017 Mazzo di Rho (MI) Italy – Via Risorgimento, 34 – Tel 0039 02 9346681 – Fax 0039 02 93904394

Mod. E-FAN 01 Ediz. 01 Modif. 03 Data12/11/2010 Firma tag Visto Azimonti Pag. 4 di 6
MANUALE DI ISTRUZIONE PER L’USO E SISTEMA QUALITA’
UNI EN ISO 9001.2000
MANUTENZIONE DEI TERMINALI FILTRANTI CERTIFICATO N° 156/08
AUTOVENTILANTI FAN

Controllo della caduta di pressione del filtro assoluto

Estrarre la griglia forellata di diffusione dell’aria ruotando i dispositivi rapidi di fissaggio come indicato nella procedura per la
sostituzione del filtro.
Togliere il tappo della presa all’interno del telaio di supporto del filtro (sotto il filtro stesso) e collegarla ad un manometro per
mezzo di un tubo flessibile e leggere la caduta di pressione (Vedi figura 4)

Fig. 4

Procedura per la sostituzione del filtro assoluto

QUESTA OPERAZIONE VA ESEGUITA CON IL TERMINALE FERMO


E SCOLLEGATO ELETTRICAMENTE
(Staccare la spina del connettore a tenuta sul lato esterno della cappa)

A) Estrazione della griglia forellata di diffusione dell’aria dal telaio
Ruotare di 90° i dispositivi rapidi di fissaggio del diffusore
forellato mediante un cacciavite o per mezzo di una moneta
(vedi figura 5) in modo che il taglio cacciavite del perno sia
parallelo alla parete del telaio in alluminio.


 Fig.5



Estrarre con cura il diffusore forellato dalla sua sede.



B) Estrazione del filtro asoluto dal telaio
Togliere il tappo della presa di controllo della caduta di pressione;
allentare i grani di fissaggio in acciaio inossidabile M8 che
tengono in posizione il filtro nella sua sede, sostenere con una
mano il filtro stesso e togliere dalla scanalatura interna del telaio in
alluminio le squadrette in acciaio inossidabile con i grani di fissaggio
(vedi figura 6).
Fig.6

Estrarre quindi con cura il filtro assoluto.

Se la guarnizione, rimanendo appiccicata nella sua sede, dovesse rendere difficoltosa la sua rimozione, fare forza sul telaio del
filtro stesso.
Freudenberg
Tecnologie di Filtrazione 20017 Mazzo di Rho (MI) Italy – Via Risorgimento, 34 – Tel 0039 02 9346681 – Fax 0039 02 93904394

Mod. E-FAN 01 Ediz. 01 Modif. 03 Data12/11/2010 Firma tag Visto Azimonti Pag. 5 di 6
MANUALE DI ISTRUZIONE PER L’USO E SISTEMA QUALITA’
UNI EN ISO 9001.2000
MANUTENZIONE DEI TERMINALI FILTRANTI CERTIFICATO N° 156/08
AUTOVENTILANTI FAN

C) Smaltimento del filtro intasato

SMALTIRE GLI ELEMENTI FILTRANTI USATI SECONDO LE DISPOSIZIONI LOCALI


IN MATERIA DI RIFIUTI

D) Installazione del nuovo filtro assoluto con guarnizione in poliuretano espanso



1) Pulire accuratamente la superficie interna del telaio dove appoggia la guarnizione del filtro;
2) Estrarre il filtro assoluto dal suo imballaggio originale e verificarne l’integrità;
3) Inserire il filtro nel telaio, con la guarnizione in alto, sorreggendo il filtro usando la cornice dello stesso ( evitare di
sostenerlo agendo sulla rete di protezione) per non rovinare il setto filtrante (vedi figura 7);
4) Inserire le squadrette in acciaio inossidabile dei dispositivi di fissaggio nelle relative gole del telaio (vedi figura 8);
5) Fissare il filtro ruotando uniformemente ed in diagonale i grani di fissaggio in acciaio inossidabile M8 sino a quando la
guarnizione in poliuretano è compressa di circa il 60% del suo spessore.
6) Rimettere il tappo della presa di controllo della caduta di pressione

Fig. 7 Fig. 8

AVVERTENZA
(in caso di fornitura del set di fissaggio del filtro)

Se state installando un filtro assoluto di spessore 68 mm


oppure di 78 mm, fissate con un leggero colpo di martello
il puntale più lungo sul grano di acciaio inossidabile.
Se state installando un filtro di spessore 88 mm, fissate
con un leggero colpo di martello il puntale più corto sul
grano di acciaio inossidabile

E) Montaggio del diffusore forellato

Inserire il diffusore sino a filo del telaio e ruotare di 90° i dispositivi di fissaggio rapido
assicurandosi che l’intaglio del perno sia perpendicolare alla parete del telaio in alluminio.
Prima di riavviare il terminale filtrante auto ventilante verificare che il diffusore forellato
sia ben saldo nella propria sede.
Infine collegare la spina del connettore elettrico a tenuta all’apposita presa sul lato della cappa

Freudenberg
Tecnologie di Filtrazione 20017 Mazzo di Rho (MI) Italy – Via Risorgimento, 34 – Tel 0039 02 9346681 – Fax 0039 02 93904394

Mod. E-FAN 01 Ediz. 01 Modif. 03 Data12/11/2010 Firma tag Visto Azimonti Pag. 6 di 6