Sei sulla pagina 1di 3

TECNICA DELLE COSTRUZIONI – PROVA DEL 6/09/2002

ESERCIZIO 1. Progettare a s.l.u. gli elementi di un solaio in acciaio appeso le cui travi principali
sono costituite da profili IPE e i tiranti da profili tubolari (Fe360), sapendo che sul solaio grava
una soletta in c.a. di spessore s=10 cm (peso specifico 2500 Kg/m3 ) ed un carico accidentale
qk=600Kg/m2 (valore caratteristico). Determinare inoltre i bulloni necessari (classe 5.6) a
realizzare il collegamento tra il tirante e la trave principale (Part. B).

//

2.5m

Part.M Part. B
2.5m

//
110

A M B
3m 3m

6m 2.5m

Solo per gli studenti del modulo: Quando il solaio è già in esercizio, si vuole appendere un carico
P=2t (valore di progetto) alla mezzeria della trave principale realizzando due fori φ20 nell’anima
della trave, simmetrici rispetto al suo asse, a distanza d=110mm l’uno dall’altro (Part. M, la misura
si riferisce ai baricentri dei fori). Verificare a slu la fattibilità di questa soluzione.

ESERCIZIO 2. Solo per gli studenti del corso annuale. Verificare a slu la sezione di base del
pilastro (tozzo) in figura (cls Rck 30N/mm2 , acciaio Feb44k) soggetto ad un carico assiale
Nd=120KN (valore di progetto) agente con eccentricità e=1m rispetto all’asse baricentrico della
sezione. Determinare inoltre il valore limite a rottura della eccentricità e.

e Nd 280

380
420 ( misure in mm)

As=7φ14
40
ESERCIZIO 1
Analisi dei carichi:
q qd=1.4×50+ 1.4×2500×0.10+1.5×600)×2.5=3195kg/m
(avendo assunto 50kg/m il peso proprio della IPE)

VA=7920kg; V B=19240kg
Momenti: MAB=7920z-3195z2 /2; z0 =2.48m (massimo M+)
M0 =9816kgm; MM=9383kgm; MB=-9985kgm
A 0M B
TM=-1665kg; Tb,sin=-11250kg; TB,dx=7990kg

Calcolo trave:
Wnec=Mmassimo,IPE/fd= MB/fd =425 cm3
Tenendo in conto della presenza di due fori d=21mm sull’ala superiore della trave, si sceglie:
IPE 300, W’=449 cm3 , a=7.1mm (spessore anima), hIPE=300mm;
σ=MB/W’=222N/mm2 ; τ=Tb,sin/a hIPE=53N/mm2 , σid>fd ⇒ posso mantenere l’IPE 300 realizzando
fori di diametro minore (d=19mm).

Calcolo tirante: Anec=VB/fd=820 mm2 ; si sceglie un profilato cavo circolare 76.1×4, A=9.06cm2 .

Calcolo bulloni:
disponendo 4 bulloni cl. 5.6, f d,N=300N/mm2 , Anec=VB/4 f d=160mm2 , si utilizzano φ18(Ares=190mm2 )

Verifica con il carico appeso:


le sollecitazioni cambiano come segue:
nel punto o: M’ 0 =M0 +P z0/2=12296 Kgm;
nella mezzeria: M’ M= M’ M +P 6/4=12383kgm; T’M= TM+P/2;
sull’appoggio: V’b =Vb +P/2=20240Kg; M’ B= MB

• La verifica di resistenza dell’IPE viene condotta nella sezione di mezzeria, forata:


J’=Jipe-Jfori ; Jipe =8356cm3;Jfori =2(20×7.1)552 ;W’=J’/150=551cm3
σ= M’ M /W’=225 N/mm2 ; τ=T’M/a hIPE=13N/mm2 , σid<fd

• verifica del tirante: σ=202400/906=224 <fd


• verifica dei bulloni: σ=202400/4 190=267N/mm2 <fd,N=300N/mm2
Esercizio 2

fcd=13.2 N/mm2; fsd=374 N/mm2

b=280mm; d=380mm; c=40mm;


As=1077mm2;
d h Nd=120KN; M d=120KNm.
c

Equilibrio alla traslazione, nell’ipotesi di essere in campo b


fcd 0.8 x b-Asfsd=Nd x=177 mm; x/d=0.46
dall’equilibrio alla rotazione intorno al baricentro della sezione geometrica:
0.8 x b fcd × (210-0.4 x)+Asfsd × (210-40)=M rd
⇒ M rd=141 KNm>M d

ed= M rd/Nd=1.18m