Sei sulla pagina 1di 1

REGOLAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE MOTO ONDOSO

La manifestazione si svolgerà il giorno domenica 19 gennaio 2020.

La partenza della manifestazione è fissata per le ore 10,30 a Santa Chiara, davanti alla sede della Questura

L’itinerario comprenderà tutto il Canal Grande con arrivo previsto in Bacino di San Marco alle ore 12,00
circa.

Il ritrovo per le imbarcazioni è fissato per le ore 10.

Per agevolare la manifestazione e limitare disagi al trasporto pubblico e privato il corteo verrà aperto dalle
imbarcazioni più veloci, barche sportive di canoa, canottaggio e dragon boat.

Seguiranno le imbarcazioni delle varie associazioni sportive di voga veneta e vela al terzo.

Le imbarcazioni delle associazioni sportive di voga veneta e vela al terzo nell’avviarsi lungo il percorso
seguiranno l’ordine alfabetico di sottoscrizione presentato alla Prefettura ed alla Questura, cosicché la
prima che aprirà il corteo sarà la A.S.D. Dielleffe Sport Mare Venezia, a seguire, dopo qualche minuto
l’Associazione Canottieri Diadora e così via.

All’inizio del corteo un’imbarcazione di supporto chiamerà le varie associazioni, cosicché si possano
predisporre nel rispetto dell’indicato criterio.

A seguire l’ultima associazione costituita da Voga Veneta Lido, potranno partecipare le imbarcazioni di
privati, eventualmente anche a motore, che condividono lo spirito della manifestazione.

Le imbarcazioni procederanno lungo l’intero percorso cercando di presentarsi accoppiate tra loro a due a
due, mantenendo varchi, che consentano l’attraversamento del corteo ad altri, ad ogni loro gruppo di venti
barche, circa.

Tutti i partecipanti si sono impegnati a rispettare non solo l’ordine pubblico, ma altresì il decoro, così da
evitare espressioni poco consone alla spirito dell’iniziativa.

Tutti i partecipanti sono stati resi edotti che la manifestazione non ha alcuna connotazione di carattere
politico, cosicché sono stati invitati a non presentare ed esporre alcuna bandiera, cartelli od altro in
contrasto con questo impegno.

Tutti i partecipanti sono stati inviatiti a manifestare, nei termini sopra indicati, contro il moto ondoso, con
quanto di più appropriato.

All’altezza dell’Accademia le imbarcazioni da vela, anche di vela al terzo armate, si uniranno al corteo.

I Presidenti delle varie associazione sono stati resi edotti che nella denegata ipotesi di necessità potranno
fare diretto riferimento alle Forze dell’Ordine che presenzieranno nel corso di tutta la manifestazione.

La fine del corteo verrà scandito da un’alza remo collettivo e dal un suono di sirena della imbarcazioni a
vela.