Sei sulla pagina 1di 67

CALCOLO DI LASTRE DI FORMA PARTICOLARE

ellittiche, rettangolari oblique ed altre


L'ingegneria si è dedicata allo studio delle lastre sin dalla fine del 1700.
L'impostazione teorica fondamentale fu pubblicata dal Lagrange fin dal 1821 e consiste in una equazione
ove al primo membro vi sono 3 funzioni del cedimento espresse da derivate del 4° ordine,
mentre al secondo membro vi è semplicemente il valore del carico uniformemente distribuito "p".
Se l'impostazione è antica, la soluzione generale ha impegnato per oltre cento anni ingegneri e matematici,
e salvo i casi più lineari, ritengo il problema, nella sua generalità, ancora matematicamente irrisolto.
Così anch'io, nella mia professione e nei casi fuori dai testi, sono ricorso per anni ad assimilare figure particola
ad un rettangolo, oppure ad un cerchio, quando era possibile, e, nei casi più tortuosi,
finivo con l'estrarre una striscia larga 1 cm, che risolvevo come trave isolata.
Anni fa mi sono trovato per le mani un libro di un certo ing. KAMBO, pubblicato nel 1943 durante il periodo
della seconda guerra mondiale.
Questo ingegnere, era riuscito a risolvere il problema, in modo singolare.
Invece di tentare di risolvere l'equazione di Lagrange , cioè trovare la deformata, partendo dal carico (sempre n
fece esattamente il contrario.
Detta in soldoni, ipotizzò deformate successive ed arbitrarie, con l'unica imposizione di rispettare i vincoli .
Ad ogni deformata corrisponde un carico "pi" e KAMBO procede sino a che non trova la deformata cui corrispo
La procedura matematica non è certo semplice ne breve, ma il Kambo prosegue presentando nel suo libro la s
di "enne" problemi: di forma; di carico parziale e totale; di vincolo, comprese le lastre su suolo elastico.
Inoltre la sua teoria è in grado di individuare ogni caratteristica di deformazione e di sollecitazione in ogni punto
della lastra.
Desidero qui proporre il calcolo immediato dei momenti flettenti di alcune lastre di forma particolare,
come enunciato nel titolo, sperando possano tornare utili e di non aver lasciato "bugs" nel procedimento.
Ad ogni buon conto ho riportato un confronto con formule e metodi di altri autori, tralasciando il confronto con m
più approssimati tipo Bach, Grashof ecc. Nell'elittica il confronto è fatto solo per il caso semiassi uguali, e cioè
lastra CIRCOLARE:
I fogli 1 e 2 sono relativi a lastre ad orli rigidi.
Foglio1: lastre elittiche (circolari).
Foglio 2: lastre rettangolari (quadrate) oblique (rette).
Foglio3: lastre rettangolari (quadrate) ad orli cedevoli (le comuni lastre appoggiate su travi che abitualmente co
ad orli non cedevoli)
Per le lastre di forma qualsiasi e vincolo qualsiaisi, il Kambo sviluppa la teoria, ma non lascia elementi
utili per le applicazioni pratiche.

Per ulteriori tipi di lastra inscritte: Vedi File "lastreinscr"


consiste in una equazione

nte distribuito "p".


anni ingegneri e matematici,
maticamente irrisolto.
nni ad assimilare figure particolari

nel 1943 durante il periodo

a, partendo dal carico (sempre noto),

zione di rispettare i vincoli .


n trova la deformata cui corrisponde "p".
ue presentando nel suo libro la soluzione
lastre su suolo elastico.
e di sollecitazione in ogni punto

e di forma particolare,
o "bugs" nel procedimento.
ri, tralasciando il confronto con metodi
er il caso semiassi uguali, e cioè,

ate su travi che abitualmente consideriamo

ma non lascia elementi


Lastre Elittiche (CIRCOLARI)
uniformemente caricate, orli rigidi
Metodo del KAMBO
y

b
r

x
O f
f

1.57080 mx = #VALUE!

### my = #VALUE!
C #VALUE! mxy = #VALUE!
v2 #VALUE! Mx = #VALUE!
v1/ro #VALUE! My = #VALUE!
v1/ro - v2 #VALUE! Mxy = #VALUE!
(cos f)^2 0.00000
(sen f)^2 1.00000
ARI)
A
(x, y)

r (x1, y1)
a
f
A

r f (0° - 90°)

0 0.25 0.50 0.75 1

appoggio//incastro

###

1
1
18

INPUT ATTUALMENTE si leggon


Momenti flettenti a
a (> = b) 1.000 mt
b 1.000 mt
p 800 kg/m2

k = a/b #VALUE! Mx1 =

x 0.000 mt My1 =
y 1.000 mt Mx1y1 =
f (0° - 90°) 90 gradi ATTENZIONE:
ATTENZIONE:
Sono
Sonoprevisti
previstii iseguenti
seguentivalori
valor
x1(<=x) 0.000 mt programma
programmafornisce
forniscei imoment
momen
y1 1.000 mt (ro=0),
(ro=0),sul
sulbordo
bordolastra
lastra(ro=1),
(ro=1)
raggio
raggio (ro=0,25 e ro=0,75).Per
(ro=0,25 e ro=0,75).
#VALUE! corrispondenti
Pe
corrispondentivalori
valoridel
delmm
r #VALUE! valore maggiore dell'inter
valore maggiore dell'inte
appoggio//incastro 2
n 0.33
1.00000

s acc 1.8 t/cm2


1

Confronto con altr

SOLO per LASTRE CIRCO


indice vincolo = 1 #VALUE!
raggio
(m)
KAMBO 1.000
Santarella 1.000
Ciappi 1.000

indice vincolo = 2 #VALUE!


b
(m)
KAMBO 1.000
Santarella 1.000
Ciappi 1.000
23 28

OUTPUT
ATTUALMENTE si leggono i
Momenti flettenti a/al:
#MACRO?
#VALUE!

#VALUE! kg*m/m Mid max/min = ### kg*m/m

#VALUE! kg*m/m Mid max/min = ### kg*m/m


#VALUE! kg*m/m #VALUE!
NZIONE:
ENZIONE: #VALUE!
o previsti i seguentivalori
previsti i seguenti valori didi"ro":
"ro":1:1:0,75;
0,75;0,5;
0,5;0,25;
0,25;0.0.Pertanto
Pertantoilil
ramma fornisce
gramma forniscei imomenti
momentiflettenti
flettentiESATTI
ESATTIsolo:
solo:alalcentro
centrolastra
lastra
0), sul bordo lastra (ro=1), a metà raggio (ro=0,5) ed ai quarti del
), sul bordo lastra (ro=1), a metà raggio (ro=0,5) ed ai quarti del
o (ro=0,25 e ro=0,75). Per i valori intermedi
gio (ro=0,25 e ro=0,75). Per i valori intermedi di "ro" i di "ro" i
spondenti valori
rispondenti valoridel
delmomento
momentoflettente,
flettente,sono
sonoriportati
riportatialal
re maggiore
ore maggioredell'intervallo.
dell'intervallo.

nfronto con altri metodi


ATTUALMENTE si leggono i
Momenti flettenti a/al:
O per LASTRE CIRCOLARI (a = b) #VALUE!
appoggiate #VALUE!
p n Mx = My centro lastra
(kg/m2) kg*m
800 0.33 #VALUE!
800 0.33 190.70
800 0.33 166.50

incastrate #VALUE!
p n k Mx My centro lastr
(kg/m2) kg*m
800 0.33 #VALUE!
800 0.33 #VALUE!
800 0.33 #VALUE!

28
PER L'INCASTRO. Cliccare sul pul
#VALUE!
di confronto. Nella67.6992
incastrata si leggono
valore di vincolo impostato
#VALUE!in INPUT
30

spessore
lamiera acciaio

s acc = ### mm
calcolato su M id

E si leggono i
flettenti a/al:
Mx = Mybordo

0
0
0

#VALUE!
My centro lastra My Mx bordo
kg*m
-128.71 -390.04
-152.4647 -469.3692
- -

punto A punto A
CCLICK ON

Cliccare sul 29 32
pulsante PRIMA di leggere 33
i valori
#VALUE! #VALUE! #VALUE!
ncastrata si leggono
67.6992 i valori di centro o bordo secondo il
-33.23 -102.3
ato in INPUT
#VALUE! - -
j

Mx

f i a
b

Lo studio del Kambo, dimostra che i momenti flettenti ecc,,


sono ricavabili dai valori propri delle lastre rettangolari ad ang
ordinati in una espressione che tiene conto dell'influenza dell'a
Questo vale per qualunque tipo di vincolo,
Noi tratteremo esclusivamente le travi appoggiate od inca
ad angoli retti, nonché le sole incastrate oblique
Data la premessa calcoleremo i valori delle lastre ad angoli re
rifacendoci ai dati forniti dal KAMBO
Riportiamo però, per confronto, i valori anche secondo il Bellu
Le differenze possono essere anche di una certa entità
NOTA: c'è inversione di segni (x con y) tra Kambo e Belluzzi. Per confronto,
considerare i valori minimi e massimi

LASTRE ad angoli retti ed orli ri


Momenti flettenti EFFETT
APPOGGIATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO LASTRA
mx1 = #VALUE! kg*m/m mx1 = #VALUE!
my1 = #VALUE! kg*m/m my1 = #VALUE!
mxy1 = 0 kg*m/m mxy1 = 0
c1a #VALUE! c1i #VALUE!

c2a #VALUE! c2i #VALUE!

APPOGGIATA
SPIGOLI
mxy = -897.26 kg*m/m

Per seguire correttamente il metodo del KAMBO


occorre partire dalle lastre quadrate
lastre quadrate
Momenti flettenti EFFETT
APPOGGIATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO LASTRA
Mx ac = #VALUE! kg*m/m Mx ic = #VALUE!
My ac = #VALUE! kg*m/m My ic = #VALUE!
Mxyac = 0 kg*m/m Mxyic = 0

APPOGGIATA cofficenti per il calcolo dei Mf s


SPIGOLI
Mxyas = #VALUE! kg*m/m
Mx =
APPOGGIATA My =
AL CENTRO LASTRA Mxy =
Mx = #VALUE! kg*m/m k=
My = #VALUE! kg*m/m
Mxy = 0 kg*m/m
k= 1.00 M spig = ###

passare poi alle lastre rettangolari


Momenti flettenti EFFETT

APPOGGIATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO LASTRA
Mx ac = #VALUE! kg*m/m Mx ic = #VALUE!
My ac = #VALUE! kg*m/m My ic = #VALUE!
Mxyac = 0 kg*m/m Mxyic = 0.00

APPOGGIATA cofficenti per il calcolo dei M


SPIGOLI INCASTRATA
Mxyas = #VALUE! kg*m/m AL CENTRO LASTRA
Mx =
APPOGGIATA My =
AL CENTRO LASTRA Mxy =
Mx = #VALUE! kg*m/m k=
My = #VALUE! kg*m/m
Mxy = 0 kg*m/m
k= #VALUE! M spig = ###

Per le oblique il KAMBO determina una serie di figure quadran


attraverso il rapporto sen f = (k^2 - 1)/2/k
Se questo rapporto è rispettato i valori risultanti dei momenti son

Per il caso generale invece, KAMBO suggerisce di moltiplicare i v


della rettangolare retta, per il valore " a "
I valori sono approssimati (< 10%) sino a f = circa 10 gradi.
I valori sono approssimati (10-15%) sino a f = circa 20 gradi.
Poi l'errore aumenta. a =((cos f )^4)* 2k/(k^2 + k^(-2))

APPOGGIATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO LASTRA
Mx ic = #VALUE!
IlIlKAMBO
KAMBOsconsiglia
sconsiglial'uso
l'uso
My ic = #VALUE!
didilastre
lastreappoggiate
appoggiate
obliqueper
perlala maggiore
maggiore Mxyic = #VALUE!
oblique
tendenza dell'angolo
tendenza dell'angolo acuto acuto
adadalzarsi
alzarsirispetto
rispettoalle
alle
lastread
lastre adangoli
angoliretti.
retti.

a=
Lastre OBLIQUE (quadrilatero)
uniformemente caricate, orli rigidi
Metodo del KAMBO

PER f = 0 SI CADE NELLA LASTRA RETTANGOLARE

tan f' = 1
arctan = 0.785398
CommandButton1
gradi = 45

VALORI di OUTPUT cos f' #VALUE!

momenti flettenti di lastra arccos #VALUE!

Celle Y13 ed AE13 e seguito gradi = #VALUE!


momenti flettenti di trave
Celle AN13 ed AU13 e seguito
reazioni ai bordi #VALUE! ° f'
Celle AA42 ed AE42 e seguito
diagrammi delle reazioni
Celle AM36 e seguito

ROMBO

x a
y

f = 0.00 f b
nti flettenti ecc,,
rettangolari ad angoli retti (f =0)
o dell'influenza dell'angolo f.

ppoggiate od incastrate al contorno


e oblique
e lastre ad angoli retti

he secondo il Belluzzi
una certa entità
elluzzi. Per confronto,

lato minore = 6.000 mt

oli retti ed orli rigidi k= #VALUE!


ti flettenti EFFETTIVI
ASTRATA INCASTRATA
TRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
kg*m/m mxi = #VALUE! kg*m/m
kg*m/m myj = #VALUE! kg*m/m
kg*m/m mxy1 = 0 kg*m/m
c_i #VALUE! BELLUZZI
c_j #VALUE!
#VALUE!
lato = 6.000 mt
uadrate ad angoli retti k= 1.00
ti flettenti EFFETTIVI
ASTRATA INCASTRATA
TRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
kg*m/m Mx ij = #VALUE! kg*m/m
kg*m/m My ii = #VALUE! kg*m/m
kg*m/m Mxyic = 0 kg*m/m KAMBO

fficenti per il calcolo dei Mf secondo KAMBO


INCASTRATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
#VALUE! kg*m/m Mx = #VALUE! kg*m/m
#VALUE! kg*m/m My = #VALUE! kg*m/m
0 kg*m/m Mxy = 0 kg*m/m
1.00 k= 1

lato minore = 6.000 mt


ettangolari ad angoli retti k= #VALUE!
ti flettenti EFFETTIVI

ASTRATA INCASTRATA
TRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
kg*m/m Mx ij = #VALUE! kg*m/m KAMBO
kg*m/m My ii = #VALUE! kg*m/m
kg*m/m Mxyic = 0.00 kg*m/m

fficenti per il calcolo dei Mf secondo KAMBO


INCASTRATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
#VALUE! kg*m/m Mx = #VALUE! kg*m/m
#VALUE! kg*m/m My = #VALUE! kg*m/m
0 kg*m/m Mxy = 0 kg*m/m
#VALUE! k= #VALUE!

rie di figure quadrangolari coniugate

anti dei momenti sono esatti.

sce di moltiplicare i valori


lato minore = 6.000 mt
circa 10 gradi. f ° = 18.93 gradi
= circa 20 gradi. k= #VALUE!
2k/(k^2 + k^(-2))

ASTRATA INCASTRATA
TRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
kg*m/m Mx ij = #VALUE! kg*m/m
kg*m/m My ii = #VALUE! kg*m/m KAMBO
kg*m/m Mxyic = #VALUE! kg*m/m

###
#VALUE!
calcolo lastra obliqua: riempire celle viola
calcolo lastra rombica: riempire celle viola seguendo note celle
scrivere per primo il valore di
#VALUE!
INPUT
quadrilatero rombo inscritto
l= #VALUE! mt
a (> = b) 6.000 mt
b 6.000 mt
coniugata p 800 kg/m2
obliqua k = a/b 1.00
### f (0° - 20°) 18.933678 #VALUE! gradi

appoggio//incastro 2 0.00

n 0.33 4.2426406871

x s acc 1.8 t/cm2


l Q = 27241.7702 kg

k = a/b #VALUE! gradi


rad rad 0.330 rad
senf^2 0.1053
senf 0.3245
secf 1.0572
secf^2 1.1177

cosf 0.9459
LASTRA

###
###

0.1666666667

BELLUZZI
KAMBO (quadrate)

KAMBO (rettangolari ad angoli retti)


###
#VALUE!

#VALUE!

#VALUE!

KAMBO
OUTPUT

ATTUALMENTE si leggono i
seguendo note celle T13, T18 Momenti flettenti
o il valore di f (T18)

LASTRA
KAMBO
APPOGGIATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO LASTRA
Mx = #VALUE! kg*m/m Mx =
My = #VALUE! kg*m/m My =
Mxy =
APPOGGIATA
#VALUE!

SPIGOLI (valore max) pag 274 kambo

Mxy = #VALUE! kg*m/m

#VALUE!
#VALUE! pag274 ka #VALUE! #VALUE! IL PROGRAMA OPERA SU
#VALUE!

kg*m/m

M max = #VALUE! app, spessore


#VALUE!
lamiera acciaio
M max = #VALUE! inc, s acc = #VALUE!

#VALUE!
calcolato su M max

#VALUE! #VALUE!

ATTUALMENTE si leggono l
REAZIONI AI BOR

APPOGGIATA

Qx = #VALUE! kg
Qy = #VALUE! kg

APPOGGIATA
SPIGOLI (valore Qmax)
Qxy = #VALUE! kg

approssimazione dei valori


delle REAZIONI calcolate

S Qi = #VALUE! kg
Q = #VALUE! kg
errore = #VALUE!

Q'y = #VALUE! indice ' lastra


Q'x = Qx = #VALUE! rettangolare
Q'xy = #VALUE! grassetto, obliqua,
Qxy = #VALUE! pag 273 kambo
Qy = #VALUE! #VALUE!

S Qi = #VALUE!
Q= 27241.77021397

#VALUE!
I valori sottoriportati per lastre e r
OUTPUT sostegno, sono reali SOLO se gli
considerarsi - non cedevoli - .
TUALMENTE si leggono i Se la lastra appoggia su travi ced
Momenti flettenti flettenti di lastra e trave vengono
I valori reali in entrambi i casi, si l
della
Foglio 3
###
#VALUE!

LASTRA
KAMBO
INCASTRATA INCASTRATA
AL CENTRO LASTRA AL CENTRO INCASTRI
#VALUE! kg*m/m Mx i = #VALUE! kg*m/m
#VALUE! kg*m/m My j = #VALUE! kg*m/m

#VALUE! kg*m/m Mxy = #VALUE!


#VALUE! #VALUE! #VALUE!

ROGRAMA OPERA SU
ra acciaio

mm
to su M max

TUALMENTE si leggono le
REAZIONI AI BORDI
della
###

INCASTRATA

lato "b" Qx = #VALUE! kg


lato "a" Qy = #VALUE! kg

approssimazione dei valori


delle REAZIONI calcolate
x
S Qi = #VALUE! kg
Q = #VALUE! kg a/2
errore = #VALUE!

Q'y = #VALUE! indice ' lastra


Q'x =Qx #VALUE! rettangolare
grassetto, obliqua,
Qxy = #VALUE! pag 273 kambo
Qy = #VALUE! #VALUE!

etto, obliqua, S Qi = #VALUE!


Q = 27241.77021
#VALUE!
n= #VALUE!

a/2
y

a/2
y

a/2
ti per lastre e relative travi di
li SOLO se gli orli lastra possono
cedevoli - . FOGLIO 3
ia su travi cedevoli, i momenti
rave vengono modificati.
ambi i casi, si leggono in OUTPUT al

TRAVI

LASTRA APPOGGIATA
M f AL CENTRO TRAVI
travi "b" Mfc = #VALUE! kg*m
travi "a" Mfc = #VALUE! kg*m

errore = #VALUE!
#VALUE!

#VALUE! I valori Mf oltre all'errore di cui sopra,


sono approssimati per quanto detto
a CELLA AU41 e trattazione seguente
Lastra APPOGGIATA
distribuzione della reazione sul bordo seco
in funzione di k. Co
k = 2,5
k=2

k = 1,4

k=1

a/2

k
2.5 1.1613 1.0398 0.8218
2 1.1161 1.0394 0.8144
1.4 0.9166 0.8573 0.6807
1 0.6515 0.6079 0.4915
Lastra INCASTRATA
distribuzione della reazione sul bo
in funzione di k. Co

k=2
k = 2,5

k = 1,4

k=1

a/2

k
2.5 1.5233 1.3453 0.8756
2 1.5117 1.3779 1.0947
1.4 1.3330 1.1844 0.7833
1 0.8558 0.7618 0.5067

Lastra APPOGGIATA
distribuzione della reazione sul bo
in funzione di
k=1

k = 1,4
k=2

k = 2,5

b/ 2

k
2.5 0.3528 0.3340 0.2751
2 0.4251 0.4023 0.3310
1.4 0.5536 0.5228 0.4197
1 0.6515 0.6079 0.4915

Lastra INCASTRATA
distribuzione della reazione sul bo
in funzione di
k=1

k = 1,4

k=2

k = 2,5

b/ 2

k
2.5 0.0975 0.0861 0.0560
2 0.1890 0.1725 0.1361
1.4 0.4859 0.4316 0.2854
1 0.8558 0.7618 0.5067
FOGLIO 3

TRAVI

LASTRA INCASTRATA
M f AL CENTRO TRAVI
travi "b" Mfc = #VALUE! kg*m
travi "a" Mfc = #VALUE! kg*m

errore= #VALUE!

I valori Mf oltre all'errore di cui sopra,


sono approssimati per quanto detto
a CELLA AU41 e trattazione seguente
Nella lastra incastrata con carico triangolare
o parabolico, il valore massimo del momento si
ha al centro trave.
azione sul bordo secondo y
in funzione di k. Coefficenti secondo KAMBO

f(y) La distribuzione a lato, permette


il calcolo esatto del momento flette
che agisce sulla eventuale trave - s
Supposta detta trave appoggiata ag
un valore approssimato a centro tra
connesso coi dati sotto calcolo,
essere il seguente

y M fc =
ipotizzando un andamento p

0.4719 0
0.4574 0 a
0.3915 0
0.2935 0 Qx = p*b/2* f(y) dy kg/mt

0
CASTRATA
ne della reazione sul bordo secondo y
in funzione di k. Coefficenti secondo KAMBO

La distribuzione a
il calcolo esatto d
che agisce sulla e
Supposta detta tr
f(y) un valore appros
connesso coi da
essere il seguent

ipotizzando un anda

0.3060 0
0.3864 0 a
0.2816 0
0.1840 0 Qx = p*b/2* f(y) dy kg/mt

PPOGGIATA
ne della reazione sul bordo secondo x
in funzione di k. Coefficenti secondo KAMBO
La distribuzione a
il calcolo esatto d
che agisce sulla e
f(x) Supposta detta tr
un valore appros
connesso coi da
essere il seguent

ipotizzando un anda

0.1680 0
0.2021 0 b
0.2590 0
0.2935 0 Qy = p*b/2* f(x) dx kg/mt

CASTRATA
ne della reazione sul bordo secondo x
in funzione di k. Coefficenti secondo KAMBO
La distribuzione a
il calcolo esatto d
f(x) che agisce sulla e
Supposta detta tr
un valore appros
connesso coi da
essere il seguent

ipotizzando un anda
x

0.0196 0
0.0483 0 b
0.1026 0
0.1840 0 Qy = p*b/2* f(x) dx kg/mt

0
angolare
momento si
a lato, permette
del momento flettente
eventuale trave - sostegno lastra.
rave appoggiata agli estremi,
simato a centro trave
ati sotto calcolo, può
k= 1.00

#VALUE! kgm
ndo un andamento parabolico del diagramma di reazione
#VALUE!
La distribuzione a lato, permette
il calcolo esatto del momento flettente
che agisce sulla eventuale trave - sostegno lastra.
Supposta detta trave appoggiata agli estremi,
un valore approssimato a centro trave
connesso coi dati sotto calcolo, può
essere il seguente k = 1.00

M fc = #VALUE! kgm
ipotizzando un andamento triangolare del diagramma di reazione
#VALUE!
La distribuzione a lato, permette
il calcolo esatto del momento flettente
che agisce sulla eventuale trave - sostegno lastra.
Supposta detta trave appoggiata agli estremi,
un valore approssimato a centro trave
connesso coi dati sotto calcolo, può
essere il seguente k = 1.00

M fc = #VALUE! kgm
ipotizzando un andamento parabolico del diagramma di reazione
#VALUE!
La distribuzione a lato, permette
il calcolo esatto del momento flettente
che agisce sulla eventuale trave - sostegno lastra.
Supposta detta trave appoggiata agli estremi,
un valore approssimato a centro trave
connesso coi dati sotto calcolo, può
essere il seguente k = 1.00

M fc = #VALUE! kgm
ipotizzando un andamento triangolare del diagramma di reazione
#VALUE!
Lastre rettangolari (rett
uniformemente caricate, orli ced
Sono le lastre appoggiate su travi
Questo metodo di calcolo, basato sulla
dei carichi in proporzione ai Ji (cm4) di sol
NON è esattamente il metodo del KAMBO
stesso principio.

cemento

h H

s
acciaio

h
H
J0

sid

Consideriamo separatam
REAZIONI AI BORDI J1= mom. Inerzia soletta
APPOGGIATA J2 = mom. Inerzia trave
Q1x = quota di Qx spettant
Qx = #VALUE! kg Q2x = quota di Qx spettant
Qy = #VALUE! kg Q1y= quota di Qy spettante
Q2y = quota di Qy spettant

Consideriamo separatam
REAZIONI AI BORDI J1= mom. Inerzia soletta
INCASTRATA J2 = mom. Inerzia trave
J = mom. Inerzia globale (in
Qx = #VALUE! kg Q1x = quota di Qx spettant
Qy = #VALUE! kg Q2x = quota di Qx spettant
Q1y= quota di Qx spettante
Q2y = quota di Qx spettant
ngolari (rette od oblique)
aricate, orli cedevoli
ggiate su travi
colo, basato sulla ripartizione
ne ai Ji (cm4) di soletta e travi perimetrali
metodo del KAMBO, anche se basato sullo

y f
j I valori a lato devono essere
variati sino a che le tensioni
da Y45 ad AH 47 abbiano i
valori desiderati.

a i
b x

i
a

deriamo separatamente
om. Inerzia soletta J1=
om. Inerzia trave J2=
quota di Qx spettante in "b" alla soletta Q1y
quota di Qx spettante in "b" alla trave Q2y
quota di Qy spettante in "a" alla soletta
quota di Qy spettante in "a" alla trave

deriamo separatamente J=
om. Inerzia soletta J1=
om. Inerzia trave J2=
m. Inerzia globale (insieme quota soletta +trave) Q1y
quota di Qx spettante in "b" alla soletta Q2y
quota di Qx spettante in "b" alla trave
quota di Qx spettante in "a" alla soletta
quota di Qx spettante in "a" alla trave alt. bar. J
w insieme =
INPUT
CALCOLO DI
#VALUE!
#VALUE!
a (> = b) 6 mt
b 6 mt
p 800 kg/m2
k = a/b #VALUE!
f (0° - 20°) 18.933678
appoggio//incastro 2
n 0.33
s acc 1.8 t/cm2
trave "a" trave "b"
24 H 16
2.1 h 2.1
ori a lato devono essere 12 s 8.2
ti sino a che le tensioni
45 ad AH 47 abbiano i 3892 J0 869
i desiderati. 324 W 109

13824 s*H3/12 429

39.1 A 20.1
#VALUE! A scelto #VALUE!

A soletta 113.4 J1 scelti A soletta


A trave c.a. 262.8000 trave "a" A trave c.a.
J2 scelto #VALUE! #VALUE! J2 scelto
J1 acciaio (s+2 41.6745 trave "b" J1 acciaio (s
J1 cemento 67.914 #VALUE! J1 cemento

gli J scelti sono già per acc. o c.a. secondo valore dato a
j
b

trave "a" trave "b"


#VALUE! cm4 J1= #VALUE! cm4
#VALUE! cm4 J2= #VALUE! cm4
#VALUE! kg Q1x = #VALUE! kg
#VALUE! kg Q2x = #VALUE! kg
#VALUE! #VALUE!
#VALUE! #VALUE!

#VALUE! J= #VALUE!
#VALUE! J1= #VALUE!
#VALUE! J2= #VALUE!
#VALUE! kg Q1x = #VALUE! kg
#VALUE! kg Q2x = #VALUE! kg
#VALUE! #VALUE!
#VALUE! #VALUE!
15.9337320574 alt. bar. J 12.348454877
#VALUE! w insieme = #VALUE!
OUTPUT
CALCOLO DI
#VALUE!
#VALUE!
LASTRA
APPOGGIATA
AL CENTRO APPOGGI trave "a"
Mx i = 0.00 kg*m/m
My i = #VALUE! kg*m/m
AL CENTRO LASTRA
Mx = #VALUE! kg*m/m

My = #VALUE! kg*m/m
rave "b" AL CENTRO APPOGGI trave "b"
cm Mx i = #VALUE! kg*m/m
cm My i = 0.00 kg*m/m
cm
cm4 CONSIDERANDO
cm3 per lastre appoggia
cm4 nella lastra, sugli ap

cm2 giacchè la lastra si


Questo fenomeno

105.42 maggiormente il c
113.9800

#VALUE! TRAVI
38.74185

70.84665 LASTRA APPOGGIATA


valore dato a n M f AL CENTRO TRAVI
travi "b" Mfc = #VALUE! kg*m
travi "a" Mfc = #VALUE! kg*m

#VALUE!

travi "b" s = #VALUE! t/cm2


#VALUE!
travi "a" s = #VALUE! t/cm2
#VALUE!
AL CENTRO INCASTRI trav
Mx i =
#VALUE! My i =
AL CENTRO LASTRA
Mx =
My =
AL CENTRO INCASTRI trav
#VALUE! Mx j =
My j =

ONSIDERANDO la cedevolezza degli appoggi, anche


er lastre appoggiate, nascono piccoli momenti flettenti
ella lastra, sugli appoggi stessi, nel senso delle travi,

acchè la lastra si addossa una parte del carico trave


uesto fenomeno interessa poco l'acciaio,

aggiormente il c.a.

LASTRA INCASTRATA
M f AL CENTRO TRAV
travi "b" Mfc =
travi "a" Mfc =

#VALUE! #VALUE!

travi "b" s=

travi "a" s=
OUTPUT
CALCOLO DI
#VALUE!

LASTRA
INCASTRATA
AL CENTRO INCASTRI trave "a"
#VALUE! kg*m/m Mid = #VALUE! kg*m/m
#VALUE! kg*m/m #VALUE! #VALUE!
AL CENTRO LASTRA
#VALUE! kg*m/m
#VALUE!
kg*m/m
AL CENTRO INCASTRI trave "b"
#VALUE! kg*m/m #VALUE! #VALUE!
#VALUE! kg*m/m Mid = #VALUE! kg*m/m

M
LASTRA

#VALUE! M

TRAVI

LASTRA INCASTRATA
M f AL CENTRO TRAVI
#VALUE! kg*m
#VALUE! kg*m

#VALUE!

#VALUE! t/cm2
#VALUE!
#VALUE! t/cm2
#VALUE!
IL PROGRAMA OPERA SU
###
kg*m/m

M max = ### app, spessore


#VALUE! lamiera acciaio
M max = ### inc, s acc = ### mm
#VALUE! calcolauo su M max
#VALUE! #VALUE!