Sei sulla pagina 1di 2

GENESI

di un Duo

“C’è solo una cosa più bella del suonare: è suonare insieme”.
Questa frase di Inis Sach può essere intesa come radice della musica d’insieme anzidetta
musica da camera; è la genesi di qualcosa che già esisteva ma che necessitava di altro da sé
per essere.
La musica da camera nasce dall’esigenza di condividere e convivere l’esperienza della musica
ricordando che l’origine stessa della musica nasce dal bisogno personale di es-primere,
premere fuori, le “grida” di gioia o di dolore del nostro mondo interiore verso il mondo
esteriore.
Formula minima della musica da Camera è il Duo: come in un distillato, nel Duo l’essenza del
“gesto musicale d’insieme” viene portato all’ennesima potenza mettendo a vivo il nerbo e
raggiungendo il cuore pulsante della musica ove due personalità distinte si annullano per
rinascere come unica entità vibrante.
Con questo talk concerto, il Duo “Teste dure” invita il pubblico a “far salotto” tra aneddoti e
storie, raccontando la genesi di un duo ovvero ove ricercando le profonde radici della grande
quercia “Duo” non dimenticando l’assioma “come la chioma, così le radici”.
Dvorak, Puccini, Piazzolla, Verdi, Freddy Mercury, Bizet, canti popolari…in una GENESI DI UN
DUO.
SCHEDA TECNICA

Durata: 45 minuti

Attrezzerie e scene: la compagnia offre l'allestimento pressoché completo di scenografie,


costumi.
La competenza di locandine e programmi di sala è a carico dell’organizzatore.
Richiede all'organizzatore solo i seguenti elementi di scena:
- 1 pianoforte
- 3 sedie
- 1 leggio
Dimensioni palco ottimali: adattabile a qualsiasi situazione scenica

Cast: nella realizzazione dello spettacolo sono coinvolti 2 musicisti e un attore

Tecnici di scena: di competenza della compagnia

Allestimento: sarà necessaria la disponibilità del teatro almeno 2 ore prima della
rappresentazione.

Pratiche S.I.A.E. sono assunte dalla compagnia: eventuali altre incombenze di legge (agibilità,
sicurezza, ecc.) dovranno essere assunte dall'organizzatore.

Testi e regia: di Inis Sach

Musiche: lo spettacolo si avvale delle seguenti musiche:


A. Dvorak: “Kterak trojhranec muj”, dai Canti gitani op. 55, n. 2
G. Puccini: “Vissi d’arte” da “Tosca”
A. Piazzolla: “chiquilin de bachin”
G. Bizet: “Habanera” da “Carmen”
F. Mercury: Exercises in free love
A. Dvorak: “Cury, mury, fuk”, Aria della strega da “Rusalka”
G. Verdi: “Stride la vampa” da “Il Trovatore”
L. Sinigaglia: “La rana e il rospo” da “Canti popolari piemontesi”
J. Stoklosa: “Zycie”, da “Metro”

Cachet compagnia: €