Sei sulla pagina 1di 3

Gramatica.

Articoli determinativi
Articoli determinativi maschili.
singolare plurale

consonante il i

vocale L’ gli

S + consonante lo gli

Z lo gli

 Si el nombre o el adjetivo empieza por consonante debemos agregar el articulo il


(en masculino singular). Ejemplo: il libro, il bambino.
En plural: i bambini, i libri.

 Cuando se inicia por vocal se usa L’. ejemplo: L’amico, L’elefante, L’italiano.
En plural: gli amici, gli elefanti, gli italiani

 Cuando se inicia por S┼ consonante se usa lo. Ejemplo: lo spagnolo, lo svizzero.


En plural: gli spagnoli, gli svizzeri.

 Cuando se inicia por Z se usa lo. Ejemplo: lo zio, lo zaino.


En plural: gli zaini, gli zii.

Articoli determinativi feminile


singolare plurale

consonante LA LE

vocale L’ LE
 Si inicia por consonante se usa LA (incluso con z). ejemplo: la zia, la cugina, la
poesía, la bambina
En plural siempre LE: le zie, le bambine.

 Si inicia por vocal se usa L’: L’amica, L’italiana.


En plural LE: le italiane.

http://www.mailxmail.com/curso-italiano-espanoles/il-condizionale

L’IMPERATIVO

Esprime in maniera diretta o indiretta un ordine, un comando, un invito,un


suggerimento, un’esortazione, una preghiera o un divieto.

L’imperativo ha un único tempo, il presente, ed è:


- Diretto: quando la persona o le persone a cui diamo l’ordine sono presenti,
dunque l’ordine e diretto, e per tu, noi e voi e l’imperativo ha le sue forme
proprie.

Esempio: entra e siediti!


Vattene!
Andiamocene!
Piove, torniamo in casa!
Giocate pure, ma non fate confusione.
Sbrigatevi, siamo gia in ritardo.

- Indiretto: quando si parla con una persona e si rivolge un invito, un’esortazione


a un’altra persona assente. L’ordine indiretto e per lui, lei, loro e si usano le
forme del congiuntivo.

Esempio: che Luigi la smetta! Non ne posso piu delle sue laméntele.
Se marta non mi vuole piu vedere, me lo dica in faccia.
vengano pure, se ne hanno il coraggio!
facciano come vogliono, io non ne voglio sapere niente.

Per le forme di cortesía Lei, Loro si usano le forme del congiuntivo.

Esempio: signorina, spedisca la lettera prima possibile.


mi svegli alle sette e trenta.
Si siedano pure dove vogliono.
mi scusino! ma non l'ho fatto di proposito.
Forme dell’imperativo.
essere avere Parl-are Cred-ere Part-ire Fin-ire
--------- --------- --------- --------- --------- --------
tu sii abbi Parl-a Cred- i Part-i Fini-sci
Lei/lui sia abbia Parl-i Cred-a Part-a Fin-isca
noi siamo abbiamo Parl-iamo Cred-iamo Part-iamo Fin-iamo
voi siate abbiate Parl-ate Cred-ete Part-ite Fin-ite
loro siano abbiano Parl-ino Cred-ano Part-ano Fin-iscano

Il comando negativo, un divieto o una proibizione, per la seconda persona


singolare, tu, si esprime con non + l’infinito.

Esempio: (tu) non fare rumore!


(tu) non credere a quello che dice!
(tu) non andare via! non andartene!
Ma: (Lei) non apra il finestrino! – non diciamo più niente! -(voi) non parlate piu!

Forme irregolari dell’imperativo.


andare dare dire fare stare
------------- ------------ ------------ ------------- ------------
tu Va’ Da’ Di’ Fa’ Sta’
Lei/ lui vada dia dica faccia stia
noi andiamo diamo diciamo facciamo stiamo
voi date date Dite fate state
loro diano diano dicano facciano stiano

venire rimanere uscire cogliere sedere


------------- -------------- ------------- ------------- -----------
tu vieni rimani esci cogli siedi
Lui/lei venga rimanga esca colga sieda
noi veniamo rimaniamo usciamo cogliamo sediamo
voi venite rimanete uscite cogliete sedete
loro vengano rimangano escano colgano siedano