Sei sulla pagina 1di 2

Riepilogo iter esecuzione lavori di rimozione delle coperture in amianto area ex Gozzini

Premessa
Con Ordinanza del Sindaco n. 8 del 20.05.2014 veniva richiesto ai Commissari liquidatori della
PRIMAVERA ’90 – SOCIETAÀ COOPERATIVA EDILIZIA in LCA, proprietaria dell’area ex Gozzini,
di provvedere alla messa in sicurezza dell’area mediante la rimozione delle lastre in cemento
amianto frantumate e a terra e quelle in procinto di cadere o danneggiate.

Febbraio 2015: effettuato dall’Amministrazione comunale censimento, mappatura, valutazione


dello stato di conservazione e stima dei costi intervento di bonifica dei MCA presenti nell’area
ex Gozzini – in esecuzione delle deliberazioni della Giunta comunale n. 133 del 26.06.2014 e
del Consiglio comunale n. 21 del 30.06.2014 –, al fine di acquisire un aggiornato quadro
conoscitivo sullo stato di conservazione dei materiali contenenti amianto (MCA) presenti
nell'area in oggetto e di poter valutare l’eventuale esecuzione d’ufficio degli interventi di
bonifica dei predetti MCA.

A seguito di ricorso al TAR dai Commissari liquidatori della PRIMAVERA ’90 – SOCIETAÀ
COOPERATIVA EDILIZIA in LCA per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia
dell’Ordinanza del Sindaco n. 8/2014, il TAR Toscana, dopo aver disposto con Ordinanza n.
530 del 26.09.2014 la sospensione del provvedimento impugnato rimandando la trattazione
della causa nel merito a successiva udienza, con sentenza n. 786 del 15.05.2015 si
pronunciava definitivamente sul ricorso, accogliendolo e annullando la suddetta Ordinanza.

L’Amministrazione comunale ha pertanto dovuto procedere all’esecuzione d’ufficio dei lavori.

Esecuzioni d’ufficio per lotti


Agosto 2015: esecuzione d’ufficio (Ordinanza del Sindaco n. 11 del 01.06.2015) di intervento
di messa in sicurezza dell'area ex Gozzini mediante la rimozione e lo smaltimento delle lastre
in cemento amianto frantumate e a terra e quelle in procinto di cadere o danneggiate presenti.

L’esecuzione d’ufficio degli interventi di bonifica mediante rimozione dei MCA presenti
nell’area ex Gozzini eè stata effettuata in 3 Fasi successive.

Preliminarmente all’esecuzione degli interventi di ciascuna fase, eè stata acquisita apposita


perizia tecnica con cui sono state valutate le possibili conseguenze sugli edifici interessati
dalla rimozione delle coperture (valutazione della stabilitaè statica delle strutture interessate
dalla rimozione delle coperture e delle conseguenze di carattere igienico/ambientale che ne
sarebbero potute derivare) con indicazione delle necessarie misure di messa in sicurezza dei
medesimi edifici al fine di scongiurare ogni rischio per la pubblica e privata incolumitaè e ogni
rischio di danno ai beni di terzi.

Agosto 2016: esecuzione d’ufficio (Ordinanza del Sindaco n. 22 del 29.12.2015) dell’intervento
Fase 1 di rimozione delle coperture in amianto dell’area ex Gozzini (coperture piuè vicine alle
abitazioni, poste entro 5 metri da edifici residenziali, per una superficie di circa 3.000 mq),
conformemente al progetto approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 116 del
05.05.2016.

Novembre 2017: esecuzione d’ufficio (Ordinanza del Sindaco n. 15 del 25.10.2016)


dell’intervento Fase 2 di rimozione delle coperture in amianto dell’area ex Gozzini (coperture
poste entro 15 metri da edifici residenziali, per una superficie di circa 3.900 mq),
conformemente al progetto esecutivo approvato con deliberazione della Giunta comunale n.
154 del 01.06.2017.

Ottobre 2018: esecuzione d’ufficio (Ordinanza del Sindaco n. 4 del 23.03.2018) dell’intervento
Fase 3 di rimozione delle coperture in amianto dell’area ex Gozzini (coperture in amianto
rimanenti, poste a distanza maggiore di 15 metri da edifici residenziali, per una superficie di
circa 5.700 mq), conformemente al progetto esecutivo approvato con deliberazione della
Giunta comunale n. 133 del 17.05.2018.

Ad oggi dunque sono state definitivamente rimosse tutte le coperture in amianto


originariamente presente nel complesso ex Gozzini, ed eè stata pertanto portata a termine la
bonifica da amianto del sito.

Spese sostenute
Di seguito un riepilogo delle spese sostenute dall’Amministrazione comunale per la bonifica
dall’amianto dell’area ex Gozzini:

L’Amministrazione comunale ha provveduto ad attivare le procedure di legge per il recupero


delle somme anticipate, ed in particolare per l’ammissione allo stato passivo della
PRIMAVERA ’90 – SOCIETAÀ COOPERATIVA EDILIZIA in LCA, proprietaria dell’area ex Gozzini, e
il recupero delle spese sostenute per l’esecuzione degli interventi di rimozione amianto in
questione.

Con nota prot. n. 17032 del 25.01.2016 il Ministero dello Sviluppo Economico ha infatti
espresso il proprio nulla osta al riconoscimento del privilegio speciale immobiliare alle spese
sostenute e sostenende da parte dell'Amministrazione comunale per la messa in sicurezza e la
bonifica dell'area ex Gozzini, che quindi possono essere qualificate come prededucibili e da
corrispondere all'Amministrazione comunale non appena avvenuta l'alienazione del
complesso immobiliare ex Gozzini.