Sei sulla pagina 1di 30

Qu al è l?

an dam en t o del set t or e m obile in It alia e n el


m on do?

A gennaio l?interessante rapporto globale ?Digital in 2018?,


redatto dall?agenzia We Are Social in collaborazione con
Hootsuite, la piattaforma che permette di gestire al meglio i
propri canali social, ha preso in esame 239 Paesi del mondo,
rivelando che il numero di coloro che accedono ad Internet ha
superato i 4 miliardi di persone.

?Più della metà della popolazione mondiale è online!?

Il che non significa che perde tempo navigando sul web, ma che
si affida alla rete per reperire informazioni, collegarsi ai social,
comunicare con amici e parenti e svolgere tutte le proprie
attività. Ruolo fondamentale in questo incremento è svolto dai
social network che registrano 3,2 miliardi di persone attive. Solo
in Italia i social media registrano 34 milioni di utilizzatori che ci
trascorrono ogni giorno 1 ora e 53 minuti.
Gli italiani hanno un ottimo rapporto con gli strumenti digitali,
dalle ricerche effettuate da Globalwebindex è emerso che
passano circa 6 ore e 8 minuti al giorno su internet da ogni
dispositivo; da mobile 2 ore e 20 minuti.

2
E la pu bblicit à in app?

Ha ancora un ruolo importante. L?ad-blocker, il filtro in grado di


bloccare gli annunci che non rispettano gli standard per
garantire agli utenti una corretta navigazione sia da desktop che
da mobile, non è ancora largamente utilizzato. In Italia il blocco
è utilizzato dal 35% degli utenti della rete.

Qu al è la f ot ogr af ia aggior n at a del m er cat o delle app?

L?ultima cifra parla di 110 m iliar di di dollar i registrando un


au m en t o del 30% rispetto alle entrate che il mercato delle app
ha generato nell?anno 2017, un trend in continua crescita.
Naturalmente questo settore subisce continui cambiamenti ed
evoluzioni dettate dall?utilizzo di questi strumenti da parte degli
utenti. Mentre, nei primi anni, gran parte delle spese erano
concentrate soprattutto sui giochi (vedi esplosione e crescita
esponenziale di app come CandyCrush o Angry Birds che, dato il
loro successo, hanno lanciato anche le applicazioni dedicate alla
Saga per fidelizzare gli utenti sempre di più); oggi gli utenti
utilizzano le app anche per svolgere le semplici azioni
quotidiane come comunicare, pagare, prenotare servizi a
domicilio, fare sport, tenere sotto controllo dieta e salute,
semplificare il proprio lavoro e tanto altro.

3
Il 2018 vedr à u n cost an t e au m en t o delle qu ot e an ch e di
t u t t e le alt r e cat egor ie.
Il mercato avrà incrementi notevoli non solo in Europa, ma
soprattutto grazie ai mercati emergenti come in India, Cina e
Brasile. Quest?ultimo ha superato gli USA per numero di
download, diventando il secondo mercato al mondo dopo
l?India. Dato interessante per chi decide di lanciare un servizio
anche sui mercati esteri.

Questo incremento è visibile su tutte le statistiche di App An n ie,


agenzia americana specializzata nell?analisi delle app e degli
insights delle stesse. Nel 2017 i ?n u ovi dow n load? totali nei due
principali store, App St or e e Play St or e, hanno raggiunto circa
26 m iliar di, una crescita pari all?8% rispetto all?anno precedente
(l?incremento su piattaforma Android è stato del 10%). Anche la
spesa degli utenti è aumentata, i guadagni ricavati dalle aziende
proprietarie hanno infatti raggiunto i 17 m iliar di di dollar i, con
un +28% rispetto all?anno precedente. E questi stessi valori per
gli analisti sono già in aumento anche per il 2018. Tra le app più
scaricate e preferite dagli utenti si fanno largo quelle legate
all?intrattenimento, allo shopping online e alla visione e
diffusione di video streaming, con un incremento degli introiti

4
dal 30% al 45%. Questo dato è molto interessante e che fa
percepire come anche il settore della fruizione di contenuti
televisivi sia completamente cambiato con l?arrivo di Netflix ? il
caso mondiale con circa 100 milioni di utenti nel
mondocheguardano ogni mese circa 10 miliardi di ore di
programmi - Tim Vision, Chili Tv, Now Tv, Infinity e tutte le
piattaforme che hanno sostituito i tradizionali canali televisivi.
Anche Amazon, il gigante del commercio online, è corso ai ripari
introducendo un servizio che permette di avere accesso
esclusivo a film, serie TV di successo e produzioni Amazon
Original, disponibile per tutti i clienti Prime.
Raccogliendo questi dati, mi è venuta in mente solo una frase
storica che dovrebbe essere scritta in modo indelebile nelle
menti di tutti gli imprenditori che come me lavorano e hanno
scelto di investire tempo e risorse nei settori dell?innovazione.

?Non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più


intelligente, ma quella più reattiva ai cambiamenti.?
(Charles Robert Darwin)

Pensa al caso Blockbuster, un?azienda che ha cambiato il nostro


modo di approcciarci all?home cinema, ma è fallita nel 2013
perché non è riuscita a cambiare il suo modello di business e ad
adeguarsi, anzi ad anticipare, trend e tendenze del mercato.
Ma torniamo alle app? Si stima che n el 2021 gli utenti dei due
principali sistemi operativi scar ich er an n o 240 m iliar di di app e
spenderanno più di 100 m iliar di di dollar i per il download e i
servizi a pagamento offerti dalle applicazioni.
Le entrate sono generate soprattutto dai giochi a pagamento
(con sistemi premianti) seguiti dagli in-app purchase, ovvero dagli
acquisti che gli utenti effettuano direttamente all?interno delle

5
applicazioni (es. Runtastic, Spotify, Babbel, etc.). L?utente che
fruisce di un servizio per poter accedere a tutte le funzionalità e
non perdere i benefits acquisiti nei periodi di trial tende a
rinnovare l?abbonamento; in questo modo l?applicazione genera
guadagni per la società proprietaria.

Qu an t o t em po gli u t en t i dedican o all?u t ilizzo delle app?

Le app catturano il tempo e l?attenzione degli utenti, basti


pensare che il tempo medio che il singolo utente impiega
nell?utilizzo di questi servizi è aumentato del 40% rispetto
all?anno precedente. Tradotte in ore? Quasi 325 m iliar di di or e
trascorse su applicazioni mobile. E in molti si chiedono ancora
se vale la pena esserci. Gli utenti sono lì ed è lì che devono
essere le aziende. La questione è che le app non sono più solo
su cellulari e tablet, ma ci seguono ovunque inviandoci notifiche
anche su altri device come gli smart-watch, entrando a far parte
della nostra vita quotidiana e interagendo con ogni nostra
azione. Tranquilli, non è inquietante, a mio parere tutto questo
ha solo un nome ?INNOVAZIONE?.

6
Che faccia avevano i nostri nonni quando videro per la prima
volta la televisione o ancora prima ancora quando fu costruito il
primo prototipo di macchina fotografica? La stessa faccia stupita
che avete voi in questo momento. Ma l?innovazione fa parte di
un flusso naturale evolutivo.

Cosa f an n o gli it alian i in r et e?

Sempre secondo la ricerca annuale redatta da We Are Social,


Facebook del nostro caro Zuckerberg continua a dominare lo
scenario social mondiale. Instagram registra una elevata
crescita, da quando è diventato fratello adottivo di Facebook,
triplicando il numero dei suoi utenti. Subito dopo le applicazioni
più utiliizzate per la messaggistica istantanea WhatsApp e
Facebook Messenger, che si sono aggiornate integrando la
possibilità di inviare emoji e gif animate per renderle più
interattive e oggi registrano un tasso di crescita doppio ovvero
del 30% rispetto a Facebook.

7
Cosa emerge da questi dati? Una sempre maggiore esigenza di
interazione, intrattenimento e comunicazione ovvero modi
semplici per restare in contatto con amici, famiglia, clienti,
esperti. Il network ovvero il senso di appartenenza ad un gruppo
è quello che chiedono gli utenti. Non stupisce, infatti, che anche
le app di online dating come Tinder, The Inner Circle e Meetic
abbiano registrato un?impennata di download. Non solo, è
anche la ragione del proliferare di applicazioni mobile che
mettono in contatto persone con gli stessi interessi culinari,
sportivi, professionali, artistici, musicali, etc.

L?h om e deliver y?
Altro settore in costante crescita fruibile tramite applicazioni
mobile è quello dell?home delivery, un fenomenoche sta
spopolando in tutto il mondo, anche in Italia. Basti pensare al
grandissimo successo registrato da Just Eat, Foodora, Deliveroo,
Supermercato24 e tutte le app che permettono di avere cibo,
spesa e servizi ovunque ci si trovi, garantendo agli utenti
comodità e risparmio di tempo, risorsa ormai scarsa e preziosa.

8
Altro grande punto di forza di queste applicazioni è che hanno
davvero rivoluzionato interi segmenti di mercato,
trasformandoli e innovandoli, creando anche posti di lavoro.
Insomma, una grande opportunità per creare occupazione.
In questo settore la mia azienda ha lanciato M ist er Lavaggio, il
primo sistema di lavaggio auto a domicilio che si prenota con
un?App.

Gli e-com m er ce e lo sh oppin g on lin e

Stiamo assistendo ad una grande crescita anche nel comparto


degli acquisti, questi i dati che emergono dal rapporto del
Centro Studi di MM-ONE Group in base ai numeri raccolti dal
portale www.statista.com. I consumatori di oggi desiderano che
le loro esigenze siano soddisfatte il prima possibile e, non
avendo molto tempo da dedicare allo shopping, chiedono alle
aziende di esaudire i loro desideri anche a distanza garantendo
la miglior shopping experience possibile sui diversi device. Non
solo, ma vogliono che la lor o esper ien za d?acqu ist o sia
per son alizzat a e la gestione dell?ordine sia unica, autentica,
veloce, semplice, affidabile e sicura. I settori trainanti per

9
revenue generate: e-travel, fashion, arredamento, smart home,
food & beverage, personal care.

La mia società ha puntato su questo settore dando una serie di


molteplici funzionalità alle piccole medie imprese con
l?applicazione m yPu sh op.

Qu ali son o qu in di le at t ivit à set t im an ali su l w eb?

In Italia la tendenza di utilizzo della rete ogni settimana vede al


primo posto la ricerca di informazioni online, al secondo posto
la possibilità di visitare social network e comunicare con i propri
amici, subito dopo troviamo i giochi online seguiti dalla fruizione
di contenuti video e dalla ricerca di informazioni di prodotto.
Per chi offre servizi o intende vendere prodotti tramite App
questo è un dato fondamentale perché dà un?idea precisa della
dimensione attuale di utilizzo della rete. Gli utenti sono lì, siamo
noi a doverli intercettare!!!
Hai u n?idea di App da r ealizzar e? Non t i r est a ch e st u diar e il
t u o m er cat o o in dividu ar e u n a n icch ia a cu i r ivolger si.
È importante offrire ?qualcosa? di molto specifico e di grande
valore per il cliente, qualcosa che possiamo offrire solo noi e
trarre vantaggio dal bisogno e dall?urgenza dell?utente.

10
Com e si gu adagn a dalle applicazion i m obile?

Il metodo che può sembrare più veloce per guadagnare dalle


applicazioni mobile è quello di pu bblicar le su gli st or e
dir et t am en t e a pagam en t o, in modo che gli utenti solo
scaricandole ci corrispondano una cifra se pur piccola (nella
maggior parte dei casi), in questo modo si lavora molto sui
numeri.
Un altro modo per monetizzare è quello di lasciare l?app
gratuita, in modo da spingere i download, inserendo però un
pagam en t o in -App ovvero l?introduzione di un pagamento a
fronte di un servizio plus aggiuntivo.
Ci sono app che utilizzano il m odello f r em iu m , termine nato
dall?unione tra f r ee, che si riferisce al download gratuito
dell?applicazione e pr em iu m , ovvero il servizio aggiuntivo
garantito all?utente dopo il pagamento. Questo sistema prevede
che per ogni bene o servizio, il consumatore possa scegliere tra
un'offerta basica free e una più completa con un prezzo. Un
sistema di business molto diffuso e che conta diversi casi di
successo nel mondo, tanto che il direttore della nota testata di

11
tecnologia Wired, Chris Anderson, ha dedicato un libro
all?argomento intitolato ?Free: The Future of a Radical Price?.
Altro strumento di guadagno per lo sviluppatore/azienda che ha
dato vita all?applicazione è la pubblicità mirata in App. Esistono
infatti dei n et w or k ecir cu it i pu bblicit ar i che permettono alle
aziende di veicolare advertising mirato sulle app (nei formati
banner, intestitial, video etc.) che, per target, servizi e settore, si
rivelano perfettamente in linea con il loro pubblico. Tutto questo
avviene automaticamente con sistemi di programmatic
advertising. Alcune di queste piattaforme sono: Google Adsense,
Ogury, AdMob, AdColony, Facebook, Arena Daemon, AdWhirl,
Millennial Media, inMobi, ZestADZ, MobClix. Sì anche i social
come Facebook, che oggi è una delle più utilizzate piattaforme
pubblicitarie, permettono di fare advertising in App.

Qu ali son o le app ch e f at t u r an o di più oggi n el m on do?


Le applicazioni mobile che registrano il più grande giro d?affari
nel mondo su entrambe le piattaforme oggi sono:
1. Spot if y, il noto portale di musica online.
2. Lin e, l?app per fare chiamate ed SMS gratis.
3. Net f lix, la piattaforma di film e serie TV in streaming.
4. Tin der , l?applicazione di online dating.
5. HBO NOW, l?app per film e TV in streaming.
6. Pan dor a Radio, piattaforma per l?ascolto di radio e
musica.
7. iQIYI, un?app che raccoglie video, social network, lettura,
shopping, prenotazione biglietti, giochi e una varietà di
servizi per i ragazzi.
8. LINE M an ga, un?app che gestisce e fruisce agli utenti
serie originali con oltre 200 titoli gratuiti aggiornati
giornalmente.
9. Sin g! Kar aok e, un?app che permette di divertirsi

12
cantando con i propri amici.
10. Hu lu, piattaforma che veicola TV, serie e film in
streaming.
Quali sono i giochi che fruttano di più al mondo?
1. M on st er -St r ik e
2. Clash of Clan s
3. Pok ém on GO
4. Gam e of War - Fir e Age
5. Clash Royale
6. M obile St r ik e
7. Pu zzle & Dr agon s
8. Fan t asy West w ar d Jou r n ey
9. Can dy Cr u sh Sag
10. Fat e/ Gr an d Or der
Questa classifica conferma sicuramente che l?intrattenimento,
insieme al gaming, è uno dei settori trainanti del mercato delle
applicazioni mobile.

Qu ali son o le f u n zion alit à e le n u ove t ecn ologie ch e


t r ain er an n o il set t or e?

Le aziende oggi stanno introducendo in t elligen za ar t if iciale,


assist en t i vocali e ch at bot come nuove tecnologie che
permettono di interagire con i propri clienti. Gli utenti cercano
semplicità di utilizzo, una migliore user experience e una
semplice interazione. Basti pensare che dopo Sir i di Apple, sono
arrivati Hello, Cor t an a e Alexa di Google, Microsoft e Amazon.
Esigenza condivisa da tutti i più grandi brand, ad esempio da
quanto anche su Messenger si è iniziato a comunicare sono stati
creati più di 35 m ila ch at bot, che danno anche un importante
mano nella raccolta di dati e nell?analisi del target.

13
Queste novità, oltre all?introduzione di sistemi di realtà virtuale e
aumentata, segnano il futuro del settore delle applicazioni
mobile.
Qu ali son o le 5 r egole f on dam en t ali per cr ear e u n'app di
su ccesso?

Con la mia azienda sviluppiamo applicazioni mobile dal 2012; le


nostre app in pochi anni sono diventate leader nei loro settori.
Dopo averti dato un quadro sui dati e i trend del settore, voglio
condividere con te quali sono le caratteristiche che le
accomunano.

La maggior parte delle persone che incontro tutti i giorni, i miei


amici, mi dicono che hanno un?idea: r ealizzar e
u n?applicazion e.

In effetti, oggi, se non hai un?app è molto difficile stare sul


mercato, quasi impossibile. Se il tuo sogno è quello di offrire dei
servizi, è quasi obbligatorio pensare di avere un?applicazione!

Perciò, a tutte queste persone che incontro, ai miei amici e alle


persone a cui voglio dare valore, suggerisco le stesse cose che
troverai scritte di seguito.

Sono le 5 r egole f on dam en t ali che hanno fatto la differenza in


ogni app di successo che abbiamo realizzato.

Perché posso dirlo?

Perché se una persona ha raggiunto grandi risultati ogni volta


che ha costruito un?app, vuol dire che ci sono dei processi che
hanno funzionato!

14
Qu ali son o le n ost r e applicazion i e i lor o r isu lt at i?

Qu iz Pat en t e Gu ida e Vai


L'app più utilizzata per studiare per la patente,
numero 1 nel settore Istruzione, con quasi 5 milioni di
utenti

Au t ovelox!
L'app che ti suggerisce dove sono posizionati gli
autovelox, con più di 7 milioni di utenti

m yPu sh op
Il più grande centro commerciale virtuale d?Europa,
con oltre 2000 negozi registrati al suo interno

M ist er Lavaggio
L'autolavaggio a domicilio più grande d'Europa che si
prenota via app, conta più di 120 washers

15
PRIM A REGOLA
Concretizzare un'applicazione
Esistono 3 tipi di tecnologie con le quali puoi concretizzare
un?applicazione:
1. Web app

2. App ibr ida

3. App n at iva

1. Web app
Che cos'è una web app? È un sito chiuso in un contenitore da cui
poi viene realizzata un?applicazione.

La web app presenta molti limiti:

- Funziona solo se c?è internet


- Ti limita nelle funzionalità
- Graficamente non è attrattiva

La web app è molto economica, ma è come un palazzo costruito


tutto in cartongesso. Per cui è una scelta che io sconsiglio se
pensi che quello che hai in testa, la tua idea, debba avere
successo!

2. App ibr ida


L'app ibr ida presenta meno limiti funzionali rispetto alla web
app, ma anch'essa presenta diversi difetti:

17
- Non è velocissima
- È limitata nelle funzionalità
- Sia che tu la sviluppi per iOS o per Android, graficamente
non segue le rispettive linee guida

Per ch é qu est ?u lt im o pu n t o è u n dif et t o?


Te lo spiego subito.
Se tu apri l?app di Whatsapp o quella di Facebook su un
dispositivo iOS e poi la apri su uno Android, noti senz?altro che è
com plet am en t e diver sa.
Questo perché gli utenti iOS sono abituati ad una certa user
experience e quelli Android ad un?altra.
Apple fornisce le linee guida da seguire per sviluppare per iOS e
Google quelle per Android.

Se tu invece realizzi un?app ibrida, quest?ultima è la stessa che


poi viene pubblicata su entrambi gli store ovvero App Store e
Google Play.

L?app ibrida costa poco meno della metà di quella nativa.


Questo tipo di applicazione ti permette di iniziare, ma se pensi
di avere successo prima o poi dovrai cambiare rotta.
Quindi tanto vale partire fin da subito con un?app nativa!

L?app ibrida, per renderti meglio l?idea, è come un palazzo


costruito metà in cartongesso e metà in cemento.
Sinceramente non ci andrei mai a vivere con i miei figli!

Inoltre nessuna applicazione di successo che hai sul tuo


smartphone è ibrida.

18
3. App n at iva
L'app n at iva è il punto di partenza per avere un?applicazione di
successo.

La maggior parte delle applicazioni che abbiamo installate sullo


smartphone sono app native!

App nativa significa che è installata direttamente sul cellulare e


che è realizzata proprio in funzione dell?App Store, se è fatta per
iOS, e di Google Play, se è fatta per Android.

Quindi, gli utenti iOS e gli utenti Android riconoscono subito che
è costruita ?su misura?.
E proprio per questo motivo è molto più costosa delle altre due
viste in precedenza.

Ma è come un palazzo costruito tutto in cemento armato con


solide fondamenta dove andrei tranquillamente a vivere con i
miei figli!

Quindi la prima regola fondamentale è partire con un'app


nativa, anche se all'inizio con meno funzionalità!

19
SECONDA REGOLA
Partire con poco
La maggior parte degli insuccessi avvengono proprio perché le
persone vogliono spen der e poco.
Hanno in testa un sistema enorme e vogliono che sia realizzato
tutto subito, fin dall?inizio.
Ti faccio un esempio che rende molto bene l?idea.
È come se volessi partire per la Calabria in macchina e dopo
un?ora volessi già essere arrivato. E invece no!

Tutti sanno che prima devo passare per Bologna, poi per
Ancona e così via per altre città.

Quindi devo attraversare degli step obbligatori prima di


raggiungere la mia destinazione, il mio obiet t ivo.

Le persone hanno in testa di fare tutto subito e pur di


soddisfare il proprio ego sbagliano.

Ma ad un certo punto entra in gioco il vero giudice, il m er cat o,


che ti impone di cambiare. E a questo punto non hai più soldi e
molli tutto.

Il mio suggerimento è quello di avere sì un bel progetto ben


articolato, ma di par t ir e con u n a par t e del pr oget t o, quella
fondamentale, che è il suo cuore, il 10%.

In questo modo puoi spendere meno e avere un livello


qualitativo elevato. E poi, a seconda di ciò che il mercato ti
chiederà, successivamente implementerai nuove funzionalità, o
potrai tarare il tuo progetto.

Perciò la seconda regola fondamentale è par t ir e con poco,


qu asi zer o!

21
TERZA REGOLA
Sviluppare l'applicazione
Com e f ai a capir e ch e ch i deve svilu ppar e la t u a app sia la
per son a adat t a?

Io per questa regola ho buttato 28.000 euro che all?inizio non


avevo neanche.
Ho fatto dei debiti, perché, quando ho iniziato, non conoscevo
questa regola fondamentale: nessuno me l'aveva mai detta!

Quindi assicurati che la persona che svilupperà la tua


applicazione abbia già realizzato altre app di valore.

Com e f ar e?
Vai nello store di iOS o di Android e verifica che la persona a cui
ti rivolgi abbia realizzato altre app di successo.
Guarda i loro n u m er i, non fidarti mai solo della parola!
Questo è uno dei miei motti aziendali.
Mi accerto sempre che tutte le persone a cui mi rivolgo abbiano
già ottenuto r isu lt at i im por t an t i nel loro settore.
Sbagliar e la r isor sa è un prezzo troppo alto, che non puoi
permetterti di pagare.
Spero che questo consiglio ti sia di aiuto.

Quindi vai nell?App Store o su Google Play, digita il nome


dell?azienda e guarda se hanno realizzato altre app,
assicurandoti di guardare le recensioni, i numeri di download e
le posizioni in classifica.
Insomma, devono già essere sul mercato e devono già essere
esperti.

Altrimenti non ci credere!

23
QUARTA REGOLA
La grafica
La gr af ica.
Ti elenco di seguito le mie 4 principali app, in modo che tu possa
vedere come si presentano e leggerne le recensioni.

1. Qu iz Pat en t e Uf f iciale - Gu ida e Vai


5 milioni di utenti e 430 autoscuole affiliate
www.guidaevai.com

2. M ist er Lavaggio
L?autolavaggio a domicilio più grande d?Italia
www.misterlvaggio.com

3. m yPu sh op
Il centro commerciale virtuale più grande d?Europa
www.mypushop.com

4. Au t ovelox!
L?app più scaricata in Italia nella sua categoria con 7 milioni
di utenti

Le app devono essere at t r aen t i.

Quindi non devi assumere un grafico, ma un cost r u t t or e. Un


esperto in UI\UX ovvero User Interface & User Experience.
Non ti serve qualcuno che sappia semplicemente usare
Photoshop!

La grafica è la parte più costosa, ma è la parte per la quale le


persone ti scelgono!
E ti scelgono per la per cezion e che trasmette la tua app: devi
dare l'impressione che sia una cosa studiata ad hoc.
Quindi la grafica è parte integrante della tua app!

25
Vedo applicazioni molto utili che però si presentano male
graficamente e quindi non vengono scaricate da nessuno.

Com e f ar e a r icon oscer e u n br avo gr af ico ch e r ealizzi app o


sit i w eb?

Chiedigli cosa ha già realizzato in passato e guarda i risultati che


ha ottenuto.
Non è un caso che, se l?app è di successo, troverai dietro gli
stessi grafici che ci hanno lavorato!

Molte persone non sanno che dietro un'applicazione di successo


ci sono veramente moltissime persone.
Pensa che Facebook ha 17 m ila dipen den t i.
Ma se pensi a Facebook, pensi subito alla sua app, perché l?80%
degli utilizzatori sono mobile, quindi usano Facebook dallo
smartphone.

Cosa f an n o 17 m ila dipen den t i?

Non ci sono soltanto sviluppatori, ma grafici, responsabili


marketing, commerciali, responsabili risorse umane e tante altre
figure fondamentali per la sua crescita.
Ognuno di loro gioca un ruolo importante all'interno
dell'azienda.

Io, oggi, nel mio piccolo ho 40 dipen den t i, di cui 25 sono


developer s. È un settore che ha un mondo dietro di sè.

Ci sono app che guadagnano milioni di euro al giorno e molte di


queste tu le usi e le conosci.

26
Quindi se anche tu hai un'idea di app da realizzare, un gioco o
un servizio fruibile via app, porta avanti il tuo sogno, se ci credi
veramente. Perché tutto gira intorno a quello!

?Se puoi sognarlo, puoi farlo!?


(Walt Disney)

27
QUINTA REGOLA
Tutto dipende da te!
Hai delineato un progetto, sei partito con poco, piano piano hai
implementato, hai realizzato un'app nativa, ti sei assicurato che
gli sviluppatori abbiano già avuto successi, hai scelto un buon
grafico.

E adesso cosa devi f ar e?

Se hai attraversato tutti questi step, la quinta regola per avere


successo, quella più importante, sei TU!

Sì, hai capito bene, sei proprio t u !

Molti quando dico questa cosa pensano ?cosa c?entra la mia app
con me??.
C?entra, eccome!
Perché sei tu l?artefice, il pilota, il capitano.
Sei tu la persona più importante.
Se la tua applicazione sposa la tua anima, quindi la tua identità e
la tua visione; se è fatta in un certo modo; se tu hai le
caratteristiche da leader e quindi non molli mai; se sei una
persona che crede fortemente nel suo sogno e che non si fa
influenzare, nell?arco di pochi anni potrai realizzare ciò che io ho
realizzato in 5 anni!

Spero che questo piccolo primo ebook ti sia di aiuto.

Portalo sempre con te e prova a realizzare il tuo sogno!

29
...qui sotto trovi un link...
Clicca qui Leader n el t u o Set t or e ESCLUSIVO, ti consiglio di
iscriverti perché è gr at u it o e puoi rimanere sempre aggiornato!

Due volte l?anno organizziamo eventi per selezionare delle


persone che seguiamo nel loro percorso di crescita individuale e
professionale.

In base alle loro attitudini e alle loro idee, alcune persone ogni
anno vengono selezionate per stare a stretto contatto con noi e
insieme portiamo avanti le loro idee, i loro sogni.

Quindi, se anche tu vuoi approfondire e rimanere in contatto


con noi, ti consiglio di iscriverti al nostro gruppo Facebook
?Leader n el t u o Set t or e ESCLUSIVO? e di visitare la nostra
pagina go.leader n elt u oset t or e.com .

Queste sono solo le prime cinque regole che ho imparato nel


corso degli anni. Nei prossimi ebook vedremo come
promuovere la tua app sul mercato.

Un abbraccio forte con tutto il mio cuore,

Salvatore Ambrosino

30