Sei sulla pagina 1di 2

Un turacciolo disse Camier nel mezzo di un oceano in tempesta.

il momento di darci sotto disse Mercier.


Quanto a questo riparo portatile, disse Camier penso che faremmo bene a serbar
lo per i giorni di gran calura. Da un cielo di un azzurro impietoso il sole dard
eggia coi suoi ardenti raggi. Non abbiamo nemmeno un cappello.
Tanto vale buttarlo via immediatamente disse Mercier.
Va bene! disse Camier.
Allungati all'ombra dei tassi disse Mercier. Ce ne staremo l dal mattino fino a
sera.
Quali tassi? disse Camier.
Non importa quali disse Mercier.
E se non ci sono tassi? disse Camier.
Dovremo ben trovarne disse Mercier.
Ci sono intere regioni, in questo sfortunato paese disse Camier dove, senza pa
rlare di tassi, non cresce un albero che sia un albero di qualunque sorta si vog
lia, e dove il cespuglio pi ardito non supera il metro d'altezza.
Le eviteremo durante la canicola disse Mercier.
Hai una risposta per tutto disse Camier.
Queste non sono risposte disse Mercier.
Allora, lo buttiamo? disse Camier.
Stiamo esitando disse Mercier.
Esitiamo a buttarlo disse Camier. I motivi?
Ne vedo due disse Mercier. Ma saranno validi? questo che bisogna sapere.
Potremo dirlo disse Camier quando li conosceremo.
Per quanto possa sembrare un parasole disse Mercier pu sempre per qualche tempo
proteggerci dalla pioggia. Voglio dire che, almeno, saremo forse un po' meno in
zuppati con l'ombrello che senza.
E l'altro? disse Camier.
L'altro che? disse Mercier.
L'altro motivo disse Camier.
Ecco disse Mercier. Forse un poco pi difficile da afferrare.
Lo afferreremo disse Camier.
Oseremo gettare freddamente un oggetto disse Mercier che potrebbe rivelarsi, i
n futuro, come quello di cui avremo esattamente pi bisogno, e di cui gi la perdita
ci arrest nel bel mezzo dello slancio e ci obblig a tornarcene sui nostri passi,
la coda tra le gambe?
Mai lo getteremo disse Camier.
Non dire questo disse Mercier. Sar ora di gettarlo, forse, quando non sar pi in g
rado di servirci da riparo a causa dell'usura, od anche quando avremo acquisito
la certezza che tra esso ed il nostro affanno attuale non mai esistito il minimo
rapporto.
Molto bene disse Camier. Non sufficiente, comunque, saper che non lo getteremo
, bisogna anche sapere se dobbiamo aprirlo.
Ma se , in parte, con lo scopo di aprirlo che non lo gettiamo... disse Mercier.
Lo so, lo so disse Camier. Ma dobbiamo aprirlo subito o aspettare che il tempo
si caratterizzi ulteriormente?
Mercier scrut il cielo impenetrabile.
Vai a dare un'occhiata disse. E dimmi quello che ne pensi.
Camier usc sulla strada. Si spinse addirittura fino all'angolo, tanto che Merci
er lo perse di vista. Di ritorno, disse:
Forse c' qualche schiarita all'orizzonte. Vuoi che salga sul tetto?
Mercier si concentr. Alla fine disse, impulsivamente:
Apriamolo, e che Dio ce la mandi buona.
Ma Camier non riusc ad aprirlo.
Dai qua disse Mercier.
Ma Mercier non fu pi fortunato. Lo brand. Ma si controll in tempo. Proverbio.
Che cosa abbiamo mai fatto a Dio? disse.
L'abbiamo rinnegato disse Camier.
Non vorrai farmi credere che astioso fino a questo punto disse Mercier.
Vado a farlo vedere a Elena disse Camier. Ce lo sistemer in un attimo. Prese l'
ombrello e spar sulle scale. Quando torn Mercier disse:
E questo tu lo chiami un attimo?
Ci vuole sempre un po' di pi la seconda volta disse Camier.
L'ombrello? disse Mercier.
Le ci vorr mezz'ora, disse Camier e noi non abbiamo tempo da perdere.
Questo ci obbliga a tornare disse Mercier.
Ma ad ogni modo... disse Camier.
Ad ogni modo niente disse Mercier. Voglio che decidiamo entro stasera e che ce
ne andiamo.
Dove? disse Camier.
Lontano da qui disse Mercier.
Allora? disse Camier.
Dell