Sei sulla pagina 1di 68

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

Bravo

ASCENSORE MODELLO:
DRIVE-OUT

(Edizione 1 Rev. 3 - 10/07/2002)


BRAVO Srl
Via Cassino DAlberi, 6/D
20067 TRIBIANO (MI)

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

Pag. 2 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

Gentile Cliente,
Innanzitutto La ringraziamo per aver scelto un prodotto Bravo srl.
La Bravo srl punto di riferimento industriale nel settore degli argani e dei
sistemi per il sollevamento di ascensori e montacarichi.
La produzione Bravo srl garanzia di grande affidabilit e sicurezza, testimoniata dalla soddisfazione dei numerosi Clienti.
Tutte le parti dellimpianto sono state progettate e prodotte per garantire
sempre le prestazioni migliori.
Per mantenere sempre un alto livello qualitativo e una lunga affidabilit La
invitiamo ad usufruire solo di ricambi originali.
Gli ascensori Bravo srl dispongono della CERTIFICAZIONE di tipo CE
secondo la Direttiva ASCENSORI 95/16 e rispettano le norme tecniche per la
costruzione e la sicurezza EN 81/1, ove applicabile.
Siamo convinti di aver soddisfatto in questo modo ogni esigenza di sicurezza e
di aver contribuito a migliorare ulteriormente la qualit del lavoro.
Viene allegato qui di seguito il manuale con le istruzioni di montaggio.
Effettuata la verifica di conformit dell'ascensore installato al modello certificato, nella cabina potr essere posta la targhetta del marchio di conformit

La Direzione

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 3 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

INDICE GENERALE
USO DEL MANUALE................................................................................6
SIMBOLOGIA IMPIEGATA......................................................................................6
LETTERA INFORMATIVA.......................................................................................7
GARANZIA.............................................................................................................9

1.1
1.2
1.3
1.4
1.5

Generalit.............................................................................................10
Ricevimento del materiale..............................................................10
Scarico e spostamento del materiale................................................11
Sollevamento e movimentazione.......................................................12
Elenco chiavi necessarie al montaggio.......................................................12

2.1 Condizioni di sicurezza per linstallazione.......................................13


3.1 Montaggio della meccanica dell'ascensore..........................................14
3.1.1
3.1.2
3.1.3
3.1.4

Installazione ponteggi.............................................................14
Verifica vano corsa ed area dedicata agli armadi................15
Sollevamento del materiale all'interno del vano di corsa.....16
Ancoraggi e guide...............................................................17

3.2 Ascensore elettromeccanico a tiro diretto laterale.................................20


3.3 Posa in opera delle porte di piano..................................................25
4.1 Montaggio della cabina sull'arcata..................................................29

Pag. 4 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

5.1 Installazione delle linee elettriche.....................................28


5.1.1 Cavi flessibili................................................................28
5.1.2 Linee per illuminazione e prese di corrente...................29
5.1.3 Area del macchinario.....................................................29
5.1.4 Vano di corsa..............................................................30
5.1.5 Circuito di illuminazione della cabina..............................30
5.1.6 Linee di forza motrice.....................................................31
5.1.7 Circuito di alimentazione delle porte automatiche..............31
5.1.8 Informazioni di vano e circuito di manovra................31
5.1.9 Impianto di messa a terra.............................................32
5.1.10 Illuminazione ai piani di sbarco...................................32

ALLEGATI...................................................................................................33

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 5 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

Uso del
manuale

Il manuale di installazione il documento che accompagna l'apparecchiatura


dal momento della sua costruzione sino alla completa messa in opera dellimpianto. Risulta cio essere parte integrante dellimpianto. E richiesta la
lettura del manuale prima che venga intrapresa QUALSIASI ATTIVITA' che
coinvolga limpianto, compresa la movimentazione. Per una migliore consultazione il manuale di installazione suddiviso nelle seguenti sezioni:
Sezione
Trasporto, imballaggio, movimentazione dei componenti dellimpianto.
Sezione
Descrizione delle condizioni di sicurezza durante le operazioni di installazione
Sezione
Descrizione dettagliata delle varie fasi di installazione dellimpianto: verifica
dei componenti, preparazione e premontaggio delle parti ed assemblaggio
completo.
Allegati
Schemi dimensionali, specifiche tecniche, schemi elettrici.

Simbologia
impiegata

Le operazioni che, se non effettuate correttamente, possono presentare rischi, sono indicate con il simbolo indicato qui a fianco.

Le operazioni per la cui esecuzione si richiede, onde evitare possibili rischi, personale qualificato o specializzato sono evidenziate
con il simbolo indicato qui a fianco.

Si raccomanda di istruire il personale destinato allinstallazione dellimpianto e di verificare che quanto previsto sia compreso ed attuato.

Pag. 6 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
ITALIANO

Altri simboli
Sommario del manuale di installazione
Trasporto
Installazione

Lettera
informativa

Allegati tecnici

Il presente manuale di installazione costituisce parte integrante dellimpianto, ne riporta la matricola e deve essere facilmente reperibile dal
personale addetto all'installazione dello stesso. Linstallatore ha lobbligo di conoscere il contenuto del presente manuale.
Le descrizioni e le illustrazioni contenute nella presente pubblicazione si intendono non impegnative.
Ferme restando le caratteristiche essenziali del tipo di attrezzatura
descritta, la Societ Bravo srl si riserva il diritto di apportare eventuali modifiche di parti, dettagli ed accessori, che riterr opportuno
per il miglioramento dell'impianto o per esigenze di carattere
costruttivo o commerciale, in qualunque momento.
ATTENZIONE
Il manuale specifico dell'impianto corrispondente alla matricola e non
deve essere usato per altre installazioni, se pur simili.

ATTENZIONE
Al fine di assicurare il corretto funzionamento
dellapparecchiatura e dei dispositivi di sicurezza,
limpianto deve essere installato da PERSONALE
ESPERTO E AUTORIZZATO.
Servizio Assistenza Tecnica BRAVO SRL.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 7 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ATTENZIONE
TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI AI SENSI DELLA
INTERNATIONAL COPYRIGHT CONVENTIONS,
vietata la riproduzione di qualsiasi parte di questo manuale, in qualsiasi
forma, senza l'esplicito permesso scritto della Bravo srl.
Il contenuto di questa guida pu essere modificato senza preavviso. Ogni cura
stata posta nella raccolta e nella verifica della documentazione contenuta in
questo manuale per rendere la guida quanto pi completa e comprensibile.
Nulla di quanto contenuto nella presente pubblicazione pu essere interpretato come garanzia o condizione espressa o implicita - inclusa non in via
limitativa la garanzia di idoneit per un particolare scopo. Nulla di quanto
contenuto nella presente pubblicazione pu inoltre essere interpretato come
modifica o asserzione dei termini di qualsivoglia contratto di acquisto.
Gli impianti della Ditta BRAVO SRL non sono previsti per funzionare in ambienti con pericolo di esplosioni e ad alto rischio di incendi.
In caso di guasti o non corretto funzionamento, limpianto non deve essere
utilizzato fino a quando il Servizio di manutenzione non abbia ultimato lintervento di riparazione.
Il Servizio di Assistenza Tecnica della BRAVO a disposizione come supporto
al manutentore per eventuali interventi particolari.

Servizio Assistenza Tecnica


BRAVO srl
Ufficio servizi Assistenza Tecnica di Tribiano (Milano)-ITALIA
Via Cassino DAlberi, 6/D
20067 TRIBIANO (MI)
linea telefonica +39.02.90.63.45.01 ra
linea fax +39.02.90.63.99.18
E-mail: bravo@bravosystem.net
ATTENZIONE
La configurazione originale dellimpianto non deve essere assolutamente
modificata.
Al ricevimento dei componenti controllare che:
+ La fornitura corrisponda alle specifiche dellordine.
In caso di non conformit informare immediatamente la Bravo srl.
Verificare inoltre che non vi siano stati danneggiamenti durante il trasporto.
Pag. 8 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

Garanzia

Tutte gli impianti Bravo srl sono garantiti per 12 mesi dalla data della fattura,
salvo diversi accordi scritti.
La garanzia copre tutti i difetti dei materiali e di fabbricazione e prevede sostituzioni di parti di ricambio o riparazioni dei pezzi difettosi esclusivamente a
nostra cura e presso la nostra officina.
Il materiale in riparazione dovr essere inviato in PORTO FRANCO.
A riparazione avvenuta la macchina sar inviata in PORTO ASSEGNATO al cliente.
La garanzia non prevede l'intervento di nostri operai o addetti sul posto di
installazione dell'apparecchiatura n il suo smontaggio dall'impianto.
Nel caso che per esigenze pratiche sia inviato un nostro addetto, la
prestazione di manodopera sar fatturata ai prezzi correnti pi eventuale trasferta e spese di viaggio.
Sono esclusi dalla garanzia:
+
+
+

guasti causati da utilizzo o montaggio non corretto.


guasti causati da agenti esterni.
guasti causati da incuria o scarsa manutenzione.

LA GARANZIA DECADE:
+in caso di morosit o altre inadempienze contrattuali,
+qualora fossero fatte, senza nostro consenso, riparazioni o modifiche alle
nostre apparecchiature,
+qualora il n di matricola venisse manomesso o cancellato,
+qualora il danno venisse causato da un utilizzo scorretto, cos come cattivo
trattamento, colpi, cadute ed altre cause non attribuibili alle condizioni normali di funzionamento,
+qualora l'apparecchiatura risultasse smontata, manomessa o riparata da
personale non autorizzato da Bravo srl,
Le riparazioni effettuate in garanzia non interrompono il periodo della stessa.
Per ogni controversia il Foro Competente quello di Milano.
Vi ringraziamo anticipatamente dell'attenzione che presterete a questo manuale e Vi invitiamo a segnalarci eventuali migliorie che riterrete
necessarie per renderlo pi completo.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 9 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

1.1
Generalit

Indipendentemente da quanto prescritto nelle presenti istruzioni, nella esecuzione dei lavori dovranno essere predisposte tutte le sicurezze necessarie a
tutelare lincolumit del personale addetto ai lavori ed in particolare dovranno
essere osservate le norme generali e speciali per la prevenzione degli infortuni sul lavoro, tenendo conto anche delle situazioni ed esigenze specifiche del
luogo di installazione.

1.2
Ricevimento
del materiale

La bolla di consegna del materiale il documento ufficiale che fornisce al


montatore le seguenti informazioni:
- origine del materiale
- tipo dellelevatore o dei suoi componenti
- numero dellimpianto
- elenco del materiale spedito: indica se la consegna completa o parziale
- numero dei colli
ATTENZIONE
Al ricevimento il montatore deve:
- verificare la conformit dellindirizzo ed il numero dellimpianto
- verificare il numero dei colli e lo stato del materiale scaricato
- se constata la mancanza di colli o danni ai materiali deve rimarcarlo sulla
bolla di consegna e segnalarlo al fornitore.

Collo ARCATA

Pag. 10 di 33

Collo GUIDE

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

Collo FUNI DI SOSPENSIONE

1.3
Scarico e
spostamento
del materiale

Scatola MATERIALI ACCESSORI

ATTENZIONE
Tutto il personale coinvolto durante le operazioni di installazione dellimpianto deve utilizzare indumenti ed attrezzature di protezione individuale
secondo quanto prescritto dalle Norme vigenti.

Casco

Guanti

Scarpe

Controllare che i materiali vengano sollevati e spostati senza danneggiarli e


senza rischi per le persone. Per lo scarico e lo spostamento del materiale imballato sul cantiere opportuno servirsi di una gru o di un carrello elevatore.
Assicurarsi che tutto il materiale sia accuratamente raccolto in una o pi aree
protette, ad uso esclusivo di magazzino per lascensore.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 11 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

1.4
Sollevamento
e
movimentazione

Per il sollevamento e la movimentazione del materiale imballato sul cantiere


opportuno servirsi di una gru o di un carrello elevatore
ATTENZIONE
Verificare la portata dei sistemi di sollevamento prima di procedere alla
movimentazione dei carichi.
ATTENZIONE
Adottare tutte le precauzioni relative ai carichi sospesi

1.5
Elenco chiavi
necessarie al
montaggio
CHIAVI N

7
8
10
13
17
19
22
24
30

CHIAVI N

19
24
30

CACCIAVITE MEDIO

Pag. 12 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

2.1
Condizioni di
sicurezza per
linstallazione

ATTENZIONE
Prima di procedere allinstallazione, leggere attentamente il presente paragrafo e rispettare le condizioni di sicurezza durante TUTTE le fasi di lavoro.

Controllare che le dimensioni del vano, della corsa, della fossa e della
testata siano quelle riportate sul disegno di progetto.

Verificare che il vano e la fossa siano conformi alle Norme.

Preparare e pulire adeguatamente il vano e la fossa.

Controllare che la zona di appoggio delle guide sia idonea ai carichi


previsti dal progetto e perfettamente livellata.

Verificare la presenza di un adeguato sistema di illuminazione.

Verificare che le linee elettriche abbiano caratteristiche adeguate alla


potenza dellimpianto.

Verificare la corretta sistemazione dei sistemi di sollevamento dei


carichi e dei ponteggi.

Assicurarsi che TUTTI gli accessi al vano siano adeguatamente chiusi.

Predisporre aree di deposito materiali in prossimit del vano, rispettando adeguate condizioni di sicurezza.

Dopo la rimozione degli imballi, verificare lintegrit dei materiali.

Utilizzando sistemi di sollevamento quali funi o catene, assicurarsi che


abbiano dimensioni tali da sopportare il peso del componente sollevato, secondo quanto stabilito dalle Norme in vigore.

Per nessun motivo operare sotto a carichi sospesi!

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 13 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

3.1
Montaggio
della meccanica dell'ascensore

3.1.1
Installazione
ponteggi

Prima di iniziare il montaggio dellimpianto si dovr provvedere allinstallazione, allinterno del vano di corsa, di un ponteggio che dovr essere utilizzato per
le opere di montaggio dellimpianto, le opere murarie e le opere elettriche.
Prima di erigere il ponteggio, verificare che la soletta di fondo fossa sia adatta a
sostenere i carichi trasmessi dalle guide e ammortizzatori (indicati sul disegno) e dal ponteggio.
Il ponteggio dovr avere piani di lavoro in corrispondenza di ogni fermata; detti
piani dovranno essere previsti ad un livello inferiore di circa 0,25 m rispetto a
quello dei livelli di fermata. In caso di interpiani alti si dovranno predisporre
anche piani di lavoro intermedi.
I piani di lavoro non dovranno interferire con gli ingombri delle guide della cabina e del contrappeso.
Se il ponteggio realizzato in tutto o in parte con strutture metalliche dovr
essere collegato a terra.

Pag. 14 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

3.1.2
Verifica vano
corsa ed area
dedicata agli
armadi

VANO DI CORSA:
Una volta installato il ponteggio e comunque prima di iniziare il montaggio
delle guide, si dovranno calare i fili a piombo per verificare se le dimensioni in
pianta ed in alzato corrispondono a quelle indicate sul disegno di disposizione
dellimpianto e se vi siano eventuali eccessivi fuori piombo costruttivi delle
pareti.
Con i fili a piombo si dovr inoltre determinare lesatto posizionamento allinterno del vano di corsa delle guide di cabina e del contrappeso.
AREA DEDICATA ALL'ARMADIO ELETTRICO DEL MACCHINARIO
ATTENZIONE
Verificare che:
+ le dimensioni dellarea disponibile corrispondano alle quote sul disegno di
disposizione.
+ sia predisposta l'aperture nel muro per il posizionamento dell'argano e
per il passaggio dei cavi elettrici.
+ vi sia un gancio, di adeguata portata, sul soffitto del vano corsa in corrispondenza del piano delle guide, cui poter applicare un paranco.
+ lenergia elettrica sia stata portata in corrispondenza dellarea prevista per
il posizionamento del quadro elettrico di manovra.
Per il vano verificare anche la presenza di apertura idonea per laerazione del
vano stesso e per lo scarico dei fumi in caso di incendio, come previsto dalle
norme vigenti.
Q<630Kg

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Q>630Kg

Pag. 15 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
3.1.3
Sollevamento del
materiale all'interno del vano di
corsa

Per introdurre e maneggiare e sollevare agevolmente le apparecchiature nel


vano predisporre una catena sollevata da un paranco fissato nella parte alta
del vano di corsa ad un gancio predisposto sulla soletta in testata sopra la
posizione delle guide.
Ove necessario, in aggiunta al gancio, possibile fissare tramite tasselli alla
parete del vano una staffa a mensola.
La staffa pu essere rimossa al termine del montaggio.
ATTENZIONE
Verificare la portata del punto di aggancio del paranco ed indicare con un
cartello ben visibile il CARICO MASSIMO DI LAVORO (espresso in kg).
ATTENZIONE
Tutti gli apparecchi di sollevamento devono essere verificati prima delluso e
devono essere dotati di certificato di ispezione.
Dopo aver installato il paranco, posizionare un cartello ben visibile con indicata
la portata massima dello stesso (v. figura).

Gancio
Fune di
sicurezza
l

Paranco

Pag. 16 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

3.1.4
Ancoraggi e
guide

ANCORAGGI
Per il fissaggio delle guide alla struttura del vano di corsa sono previsti:
ancoraggi tipo L - a tassellare; munirsi in questo caso dei tasselli in numero tale da utilizzare tutte le asole
a disposizione, del diametro indicato
nelle schede di catalogo. Nel caso di
ancoraggi speciali non a catalogo si
pu risalire al diametro del tassello
misurando le dimensioni minime
delle asole di fissaggio al muro.
ancoraggi tipo C - a murare; in questo caso prima di porre in opera le guide
necessario praticare nella muratura
i fori delle dimensioni e nelle posizioni
riportate sul disegno dellimpianto.
ancoraggi speciali per incastellatura
metallica, da imbullonare o saldare alla
struttura metallica.
(VEDERE ALLEGATO B)

Es. Q<630Kg

Tutte le staffe sono composte di due parti, una da fissare alla struttura del vano e
laltra alla guida; il loro collegamento viene di regola effettuato tramite bulloni e
asole che consentono di recuperare i fuori piombo del vano di corsa o errori di
posizionamento e allineamento.
PIOMBATURA DEL VANO
Costruire una struttura in legno da posizionare a livello del soffitto del vano di
corsa e fissata alla muratura, adatta ad appendervi i fili a piombo necessari per
la posa delle guide. Tali fili dovranno essere fatti scendere in corrispondenza
delle guide di cabina e dovranno essere tesi con piombi. In base alle quote
rilevabili dal disegno, i piombi dovranno essere fissati in una posizione arretrata di 1 cm dalla rispettiva guida: cos facendo possibile mettere in colonna
le guide senza interferire con i piombi. Per smorzare la lenta ma persistente
oscillazione dei piombi possibile immergerli entro secchi riempiti con acqua
o olio. Una volta controllata la posizione dei piombi fissare gli stessi anche in
basso a una struttura in legno. Il fissaggio inferiore dei fili a piombo dovr essere realizzato in modo da non compromettere la loro verticalit e lasciando
sempre la possibilit ai fili di scorrere nei loro fissaggi sotto lazione dei pesi
che servono a tenerli in tensione. Posizionare ora le staffe a muro di ancoraggio delle guide a circa 510 mm dalla posizione prevista della schiena della
guida e fissarle alla muratura; nel caso di vano di corsa in struttura metallica le
staffe sono di tipo speciale, adatte per essere saldate o imbullonate alla struttura metallica. Le distanze di fissaggio in altezza sono indicate sul disegno.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 17 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
ITALIANO

MONTAGGIO DELLE GUIDE


Effettuata la piombatura del vano, prima di partire con il montaggio delle guide
ricordarsi di posizionare la dima di fondo fossa (nella vaschetta raccogliolio).
La vaschetta raccogliolio-dima di fondo fossa deve essere appoggiata, nella
posizione corretta, sul pavimento della fossa prima di cominciare il montaggio
della colonna guide.

GUIDA

VASCHETTA
RACCOGLIOLIO
DIMA
Procedere quindi con il montaggio della prima coppia di guide di cabina e del
contrappeso rilevandone la lunghezza di partenza dal disegno dell'impianto,
tenendo presente che la sequenza (maschio/femmina) deve essere tale da consentire il montaggio dellultimo spezzone in alto.
N.B. Nel disegno di impianto, in un apposito particolare, sono evidenziate la
lunghezza e la sequenza di ogni barra o spezzone di guida e la posizione degli
ancoraggi che sono disposti in modo
da evitare linterferenza con le piastre
di giunzione.
Dopo aver verificato il corretto allineamento, fermarle con le rispettive staffe.
Montata la prima coppia di guide di cabina e del contrappeso, verificare attentamente:
scartamento;
posizione rispetto al vano;
posizione rispetto alle porte di piano;
quadratura della prima giunta delle
guide del contrappeso come indicato nella figura a lato.
Per la giunzione delle guide utilizzare
Pag. 18 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

le apposite piastre e bulloni, Le piastre di giunzione delle guide del contrappeso, in corrispondenza dellarea in cui viene posizionato largano, verranno successivamente disassemblate per poter inserire, tra guida e piastra, la struttura
del Master di assieme dellargano.
Verificare la verticalit delle guide formate dalla sovrapposizione di barre di guida:
in caso non siano perfettamente verticali, intervenire con apposite correzioni sulle
staffe di ancoraggio delle guide e fissarle definitivamente tramite bride. Sistemate in opera le guide, controllare lo scartamento, che in tutti i punti deve
corrispondere alla quota indicata sul disegno.
Verificare che una volta serrati i bulloni delle piastre di giunzione, i piani di
scorrimento dei pattini risultino prefettamente allineati tra loro.
Il controllo di questo allineamento va fatto per mezzo di una dima sagomata in
modo da scavalcare lingombro delle staffe di fissaggio guide. La stessa dima
pu essere anche utilmente impiegata per il controllo della corretta distanza
tra le guide.

ATTENZIONE
Serrare a fondo i bulloni delle staffe per evitare che i diversi elementi scivolino
luno sullaltro. Per le viti classe 8.8 da noi fornite i valori consigliati della coppia di serraggio sono:
90 Nm per viti M12
144 Nm per viti M14
225 Nm per viti M16.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 19 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

3.2
Ascensore
elettromeccanico
a tiro diretto
laterale

In fossa sia sotto la cabina che sotto il contrappeso, sono sempre previsti gli
ammortizzatori. Si dovr procedere al montaggio degli stessi a pavimento o
su apposito pilastrino, nella posizione indicata dal disegno. Adeguare laltezza dei pilastrini secondo il disegno di impianto, tenendo conto delle eventuali differenze tra la reale profondit della fossa e quella riportata nel disegno, poi fissarli alle guide per mezzo delle apposite staffe. E importante rispettare la posizione in altezza indicata sul disegno di disposizione. Verificare gli extracorsa e gli spazi di sicurezza, specialmente nel caso che
la profondit della fossa o laltezza della testata non corrispondano alle quote
indicate sul disegno. A montaggio ultimato gli ammortizzatori devono risultare perfettamente verticali ed essere in corrispondenza con i punti di battuta
previsti sotto larcata o sotto contrappeso per consentire un corretto funzionamento degli stessi.
MONTAGGIO DEL GRUPPO PULEGGE DI RINVIO IN TESTATA TOP
Il gruppo delle pulegge di rinvio, da installare in testata, viene consegnato
pre-assemblato con la struttura
portante gi predisposta per esseFIG.A
re appoggiata sulla estremit superiore delle guide del contrappeso e fissata alle guide di cabina a
mezzo di bride. (fig. A). Il sollevamento in alto pu essere effettuato avvalendosi di apposito
paranchino a fune o a catena utilizzando il gancio di sollevamento
predisposto sotto la soletta di copertura del vano di corsa, in corrispondenza del piano delle guide. Oppure
disassemblando il "Top" e sollevare agevolmente i diversi componenti che possono essere riassemblati con estrema facilit. Dopo avere fissato definitivamente
il gruppo, verificare la correttezza della calata funi, eventualmente correggendola con piccoli spostamenti delle pulegge, agendo sui relativi fissaggi.
MONTAGGIO DEL GRUPPO MASTER E DELLARGANO.
Disassemblare le piastre di giunzione delle guide del contrappeso precedentemente montate, in corrispondenza della zona in cui sar posizionato il
macchinario, ed inserire, tra le guide stesse il "Master"; sollevarlo e portarlo a
copiare la prima serie di fori corrispondente alla foratura della giunzione delle
guide del contrappeso e infilare un paio di viti di giunzione per ogni colonna di
guida. Posizionare nuovamente le piastre di giunzione e completare la serie di
bulloni delle medesime in modo da serrare i montanti del "Master" in corrispondenza delle giunte delle guide del contrappeso. Completare l'assemblaggio
del "Master" per mezzo di "bride" poste in corrispondenza delle tre staffe situate
sui fianchi del medesimo. Largano ed il motore sono forniti gi assemblati

Pag. 20 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

su un telaio per il fissaggio al Master completo di


una struttura a perdere che
ne facilita il trasporto ed il
posizionamento. Sospendere il gruppo telaio/argano al gancio previsto nel
locale macchina, eliminare i supporti a perdere e
quindi fissare il telaio al
Master attraverso i tamponi in gomma appositamente previsti per lisolamento della macchina.
(fig.B-C)

FIG.B
Q<630Kg

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
FIG.C
Q>630Kg

MONTAGGIO DEL CONTRAPPESO


Posizionare il telaio del contrappeso sullappoggio in fossa ed inserire i
pattini nelle relative guide. (fig. D).
Per mezzo del paranco portare il con- FIG.D
trappeso al livello dellultima fermata e
posizionarlo secondo la quota
evidenziata sul disegno di impianto (tenere conto delle eventuali differenze tra
le quote reali relative a corsa, fossa,
testata e quelle riportate nel disegno).
Assicurare il telaio del contrappeso legandolo per mezzo di catene o funi alla
struttura delle pulegge in testata. Solo
in un secondo tempo, dopo il montaggio dellarcata e la posa in opera delle
funi si potr procedere, per gradi, ad
infilare nel telaio steso gli elementi di
ghisa o di acciaio usati come zavorra.
MONTAGGIO DELLARCATA
Larcata la struttura portante che sostiene la cabina; ad essa sono fissati gli
organi di sospensione (funi) e gli apparecchi di sicurezza (i paracadute bi-direzionali).

Es. Q>630Kg

Larcata comprende inoltre un


cinematismo di collegamento tra i blocchi paracadute e la staffa per il collegamento alla fune del limitatore di velocit (fig. E). Prima di procedere al mon-

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 21 di 33

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
ITALIANO

taggio, eliminare il ponteggio al


FIG.E
piano pi basso. Portare nel vano
le due fiancate dellarcata e appoggiarle sugli ammortizzatori di
cabina, incastrare il blocco paracadute sulle guide e legare
provvisoriamente ogni fiancata
alla propria guida. Assemblare,
alle due fiancate dellarcata, la
trave portante e di seguito la traversa di collegamento superiore e langolare anteriore di collegamento delle mensole, senza serrare a fondo
i relativi bulloni. Inserire nei fori predisposti nelle mensole il tubo quadro per
lazionamento dellapparecchio paracadute con le relative boccole in plastica (il
sistema viene fornito pre-assemblato, necessario estrarre le due boccole in
plastica). Tramite gli spessori a disposizione registrare il gioco, nel senso dello
scartamento, tra i pattini e le guide (massimo gioco totale: 12mm). Bloccare i
due blocchi paracadute sulle guide per mantenere il pianale in posizione (dopo
avere opportunamente liberato leccentrico dei pattini inferiori). Quindi serrare
tutti i bulloni nel seguente ordine : 1) traversa superiore, 2) trave portante, 3)
angolare mensole. E ora possibile sbloccare le leve di azionamento del paracadute sollevando leggermente larcata con il paranco; regolare quindi i pattini
inferiori tramite i perni eccentrici in modo che tra la parte piana dei paracadute
e le guide vi sia uno spazio di 1.5 mm. Collegare i due tiranti a crociera ed
assicurare, con lausilio di una livella, la corretta quadratura della struttura.
Per evitare rumori dovuti alla vibrazione dei diagonali si consiglia anche di
legarli tra loro con una fascetta di plastica ed eventualmente interporre tra loro
un elemento isolante in gomma o feltro. Procedere al collegamento dei leverismi
al perno dei rullini del paracadute, applicare le molle di richiamo, i sistemi di
centratura per mezzo dei perni filettati M10 ed il contatto di sicurezza, secondo
lo schema allegato a questo manuale. Sullarcata infine devono essere fissati
gli scivoli per lazionamento degli interruttori di fine corsa e le staffe per i contatti delle informazioni sulla posizione della cabina nel vano. In fig. F (v. pagina
seguente) rappresentato lassieme dellarcata, mentre i particolari di dettaglio sono riportati nellapposito manuale fornito con larcata stessa.
MONTAGGIO DEL LIMITATORE DI VELOCITA
Il limitatore di velocit un dispositivo atto a provocare lintervento del paracadute ed il bloccaggio dellarcata sulle guide qualora la velocit della cabina, per
cause accidentali, dovesse superare la velocit di regime di una percentuale
superiore a quella consentita dalle norme vigenti. Il limitatore viene fornito gi
premontato sul complesso di assieme delle pulegge di rinvio in testata. Il
limitatore di velocit deve essere collegato allarcata, tramite unapposita fune
di acciaio, nel modo seguente :
- far passare la fune sulla puleggia del limitatore e farla scendere da un lato
fino allarcata, che dovr essere posta al piano inferiore, e dallaltro alla
Pag. 22 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

puleggia del tenditore montato in fossa;


- avvolgere la fune sulla parte inferiore della puleggia del tenditore e far risalire la fune sino alla staffa prevista sullarcata;
- fissare i due capi della fune alla staffa oscillante dei leverismi del paracadute mediante gli appositi morsetti e redance
- verificare che la fune rimanga in tensione e che vi sia la possibilit di
recupero di un eventuale allungamento della stessa.
Deve essere possibile ispezionare agevolmente il limitatore stando sul tetto
della cabina. Per la prova di intervento del paracadute previsto un comando
elettrico del limitatore, per il quale occorre disporre le opportune linee elettriche e linterruttore a tre posizioni nel quadro di manovra posto nel locale macchina (vedere lo schema allegato a questo manuale).
MESSA IN TIRO DELLIMPIANTO
La messa in tiro dellimpianto consiste nellinstallazione delle funi di trazione
e il loro collegamento con larcata ed il contrappeso.
Le funi escono dallofficina
tagliate pi lunghe di 1 o 2 m
rispetto alla lunghezza calcoFIG.F
lata e pertanto dovranno nuovamente essere tagliate nella lunghezza adatta per limpianto allatto del montaggio.
Si dovr procedere come segue :
- Ad unestremit delle funi
si dovranno collegare i tiranti di attacco delle funi
lato cabina (fig. F).
- Le funi, una alla volta, dovranno essere collegate
allarcata tramite gli attacchi sopra detti, fatte passare in alto sulla puleggia
di rinvio lato cabina, calate sullargano e fatte passare sotto la puleggia della macchina. Devono essere quindi riportate in
alto, fatte passare sulla
puleggia di rinvio lato contrappeso e fatte scendere dal lato opposto sino a
raggiungere il contrappeso.
- A questo punto dal lato contrappeso le funi dovranno essere contrassegnate per essere tagliate in lunghezza esatta, tenendo conto della
maggiorazione occorrente per il fissaggio.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 23 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
ITALIANO

Una volta tagliate in misura dovranno essere collegate ai tiranti lato contrappeso.
Collegare i tiranti al contrappeso e mettere in tensione le funi tramite i
tiranti stessi, verificando che le funi lavorino tutte con il medesimo carico,
(controllare che la compressione delle molle di compensazione sia uguale
per tutte le funi).
Serrare bene dado e controdado e inserire la copiglia di sicurezza.

Nota bene: gli attacchi delle funi sono di tipo autoserrante certificato, comunque prescritto che si debba montare sempre, per maggior sicurezza, almeno un morsetto di bloccaggio per ogni fune.
ACCESSO ALLA FOSSA
Dovranno essere realizzate quelle opere atte a consentire un agevole accesso
al fondo fossa, mediante piani di appoggio per i piedi e maniglioni di presa,
senza interferire con le apparecchiature relative allascensore e comunque
conformi alle vigenti norme. Nella fossa devono essere presenti uno o pi
interruttori di STOP, raggiungibili da ognuna delle porte di accesso e dal fondo
della fossa, una presa di corrente ed un deviatore per lilluminazione del vano
di corsa.
ESECUZIONE SEPARAZIONI IN FOSSA
Nel caso che nello stesso vano
di corsa sia prevista linstallazione di due o pi ascensori, in fossa dovranno essere erette delle
separazioni in muratura o in rete
regolamentare secondo quanto
indicato schematicamente sul disegno di disposizione.
In ogni caso deve essere installata la lamiera di protezione davanti al contrappeso in fossa a
partire da circa 30 cm fino a 250
cm dal fondo della fossa (verificare tali misure sul disegno di disposizione). Tale protezione va
fissata sotto le bride delle guide
del contrappeso e per mezzo delle apposite staffe nella parte alta.

Pag. 24 di 33

Es. Q<630Kg

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

3.3
Posa in opera
delle porte di
piano

Costruire una dima fissa di riferimento in legno che dia la posizione della soglia di piano e dellasse della porta rispetto alle guide della cabina, secondo le
quote indicate sul disegno di disposizione.
Le soglie dovranno essere posate tenendo presente che il filo interno e la
mezzeria dovranno corrispondere con la dima e la superficie superiore delle
medesime dovr corrispondere con il livello del pavimento finito.
Al di sotto delle soglie normalmente viene fornito un grembiule in lamiera, in
mancanza di questo, dovr essere realizzata una parete liscia e continua a filo
con le stesse e perfettamente a piombo.
PORTE SCORREVOLI ORIZZONTALMENTE:
Posare i telai delle porte (se presenti) riferendosi alla dima e fermarli provvisoriamente tramite delle zeppe di legno; controllare attentamente che le porte
siano montate perfettamente a piombo e parallele alle soglie.
I meccanismi di sostegno e movimentazione delle ante (sospensioni) vengono
forniti gi montati e regolati. Montare sui telai o, in mancanza di questi, fissare alla parete del vano le sospensioni posizionandoli secondo le istruzioni del
costruttore delle porte.
Se non presente il telaio della porta, provvedere a realizzare una dima che
consenta il corretto posizionamento relativo tra i meccanismi superiori e le
soglie inferiori.
Fissare ai meccanismi le ante e inserire nelle soglie i pattini di scorrimento
inferiori. Regolare i pattini e la posizione delle antine sui corrispondenti carrelli in modo che:
in posizione di chiusura i giochi tra le ante, tra le ante ed il telaio, la soglia
e larchitrave non siano superiori a 5 mm;
in posizione di apertura le antine si dispongano a filo tra loro e gli stipiti
corrispondenti.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 25 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
ITALIANO

Lasciar richiudere pi volte le porte verificando che il meccanismo automatico


di chiusura funzioni correttamente e controllare che la serratura si chiuda correttamente ogni volta, portando il contatto di sicurezza nella sua posizione corretta di blocco. A collegamenti elettrici effettuati ricordarsi di verificare che tutti
i contatti di chiusura della porta funzionino correttamente.
Per i dettagli fare riferimento agli schemi specifici dei costruttori allegati.
Procedere al fissaggio definitivo delle porte con tasselli o zanche a murare.
ACCESSO AL LOCALE MACCHINARIO
I corridoi di accesso al locale macchinario devono essere illuminati da dispositivi
elettrici installati stabilmente. Laccesso deve essere agevole e avvenire in tutta sicurezza, in ogni circostanza e senza richiedere il passaggio attraverso luoghi privati. Le eventuali scale devono essere normali, in muratura o in ferro
conformi alle vigenti norme, le zone interessate alla salita devono risultare
adeguatamente protette. Lutilizzo di scale non normali consentito alle condizioni riportate nelle EN81.1, paragrafo 6.2.2. Davanti agli armadi deve essere
lasciato SEMPRE LIBERO lo spazio sufficiente per la completa apertura degli sportelli. Deve essere comunque lasciato SEMPRE LIBERO lo spazio
regolamentare davanti al quadro di manovra 500x700 e davanti allargano
500x600, necessario per effettuare gli interventi di manutenzione e/o di soccorso in condizioni di sicurezza, cos come indicato nei disegni di impianto. In
relazione alle condizioni di uso dellambiente in cui inserito lascensore, si
devono adottare idonei sistemi di segnalazione e/o protezione per impedire
che detto spazio sia occupato.
Chiedere al proprietario o al responsabile della costruzione di provvedere, adottando il sistema pi adatto ai rischi dellambiente (ad esempio: delimitare lo
spazio con vernice gialla, predisporre paletti e catenelle di colore bianco/rosso
o altri sistemi equivalenti).
MESSA IN OPERA DELLARMADIO DEL MACCHINARIO
Il vano delle macchine contenuto in un armadio in lamiera (o parzialmente in
muratura), fissato alla parete adiacente del vano corsa e chiuso da sportelli in
lamiera dotati di serrature a chiave. Gli sportelli si aprono verso lesterno del
vano e hanno cardini sfilabili.
Le dimensioni minime dellapertura sono: metri 1x1,8 (altezza). Le pareti laterali dellarmadio, che sono provviste di apposite aperture per la ventilazione,
sono fissate alla struttura del Master, in modo che la posizione relativa degli
sportelli di chiusura rispetto allargano sia quella predefinita. Allinterno dellarmadio va installato, per mezzo degli appositi fissaggi vincolati al Master,
larmadietto per il quadro di manovra.
Nellarmadio dellargano sono installati tutti gli interruttori elettrici dellimpianto che solitamente si trovano allinterno di un locale macchinario. Nellarmadietto
del quadro di manovra, posto di fianco allargano, si trovano le morsettiere a
cui devono essere collegate le linee elettriche costituenti limpianto. I corpi illuminanti il vano del macchinario sono alimentati tramite un contatto a leva che
viene azionato automaticamente allatto della apertura dellarmadio. Una delle
Pag. 26 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

lampade poste allinterno dellarmadio ha anche la funzione di luce di emergenza in caso di mancanza della tensione nel circuito luce, e garantisce la illuminazione delle apparecchiature che devono essere azionate per le operazioni
di soccorso, riducendo inoltre il pericolo che loperatore venga accidentalmente
in contatto con apparecchiature in tensione o in movimento.

4.1
Montaggio
della cabina
sull'arcata

Il montaggio della cabina viene normalmente effettuato alla fine della installazione della parte meccanica e dopo che sono state predisposte anche le linee
elettriche nel vano. Se necessario posizionare le prolunghe estraendole in modo
tale da arrivare ad appoggiare il fondo della cabina nella posizione riportata sul
disegno di progetto (vedere figura).
Stringere a fondo i bulloni di attacco delle prolunghe per evitare che scorrano
nei fori ad impianto carico o durante la prova di intervento del paracadute.
Una volta fissata la piattaforma e smontati i ponteggi, provvedere ad effettuare
alcune corse verificando le distanze tra piattaforma e porte di piano oltre i previsti extracorsa.
Per ulteriori dettagli, riferirsi alle istruzioni di montaggio specifiche della cabina.
Procedere al montaggio delle pareti e del tetto della cabina; fissare il tetto alle
opportune staffe (registri superiori) ad L ancorate alla traversa superiore dell'arcata.

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 27 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

5.1
Installazione
delle linee
elettriche

INDICAZIONI GENERALI
Le norme EN81 relativamente alle installazioni elettriche degli ascensori si
applicano:
allinterruttore generale della linea di forza motrice ed ai circuiti a valle di
esso;
allinterruttore della linea di illuminazione della cabina ed ai circuiti a valle
di esso.
Fino ai morsetti di entrata degli interruttori generali ed agli altri circuiti di illuminazione e prese di corrente (locale macchine ed assimilati, locale pulegge,
vano di corsa, testata e fossa) si applicano le normative nazionali in materia di
sicurezza. I materiali elettrici impiegati devono corrispondere ai criteri della
buona tecnica.

5.1.1
Cavi flessibili

Per il collegamento e lalimentazione elettrica della cabina vengono forniti uno


o pi cavi piatti flessibili, a seconda delle esigenze. Ogni cavo piatto comprende
il necessario numero di fili elettrici di sezione 0,75 mm2.
Una estremit del cavo flessibile partendo dalla zona dell'armadio del quadro
deve essere fatto correre lungo la parete del vano di corsa fino al suo punto
fisso, posizionato a circa met della corsa della cabina. Laltra estremit viene
fissata alla staffa di supporto predisposta sul longherone dellarcata. Posizionata la cabina alla sua fermata pi bassa, il cavo deve formare unansa tale da
non essere messo in tensione in nessun punto della corsa della cabina.
Per il fissaggio vengono fornite due staffe dotate
di supporti isolanti in gomma, una per lancoraggio a muro ed una per lattacco sotto la cabina (v.
figura).
I conduttori del cavo flessibile devono essere collegati ad una estremit al quadro di manovra (fa
eccezione il conduttore di colore giallo/verde da
collegare al connettore di terra in prossimit dellarmadio del quadro di manovra). Laltra estremit dei conduttori deve essere connessa alla
morsettiera di cabina, dalla quale partono i
cablaggi per tutte le apparecchiature elettriche
poste nella cabina.

STAFFA

CAVO

I collegamenti dei connettori vanno eseguiti secondo le indicazioni dello schema elettrico.

Pag. 28 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

5.1.2
Linee per illuminazione e prese
di corrente

5.1.3
Area del
macchinario

La linea elettrica di alimentazione per lilluminazione deve essere indipendente da quella del macchinario, pertanto si deve derivare a monte dellinterruttore
generale una linea monofase (F+N) oppure predisporre un apposito montante.
Le prese di corrente devono essere del tipo 2P+PE, 250V, oppure prese alimentate a bassa tensione di sicurezza (SELV).
La protezione degli involucri deve essere di almeno IP2X, salvo esigenze particolari. Le connessioni e i collegamenti che non hanno lo stesso grado di protezione devono essere chiusi in armadi o scatole apposite.
Se uno stesso tubo o cavo contiene conduttori collegati a circuiti con tensione
diversa tutti i conduttori devono avere il grado di isolamento corrispondente
alla tensione pi elevata.
Il quadretto generale di alimentazione dei circuiti di illuminazione e prese che
deve essere posto nell'armadio in prossimit del macchinario, comprende:
+ un interruttore bipolare automatico, con funzione di interruttore generale
luci e prese. Questo interruttore deve alimentare:
- un interruttore bipolare automatico con funzione di protezione dei circuiti
di illuminazione e prese della cabina.
- un interruttore bipolare automatico, dotato di spia luminosa di funziona
mento, con funzione di protezione dei circuiti di illuminazione e prese
del vano di corsa (2P+PE 250V).
- un interruttore bipolare automatico a protezione del circuito di illumina
zione dellarea del macchinario.
- un interruttore bipolare automatico a protezione del circuito prese di cor
rente dellarea del macchinario (2P+PE 250V).
Se necessario inoltre devono essere presenti:
+ un interruttore bipolare automatico a protezione del circuito del dispositivo
di ritorno automatico al piano della cabina in condizioni di emergenza;
+ un interruttore bipolare automatico a protezione del trasformatore per lalimentazione delle prese a bassa tensione di sicurezza a (24V);

Interruttore

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

generale

Pag. 29 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
ITALIANO

Tutti gli interruttori automatici sono di caratteristica C (idonei per carichi sia
induttivi che resistivi) e adeguatamente dimensionati.
Sull'armadio del quadro di manovra prevista una presa di corrente per limpianto.
Lilluminazione dell'area in cui posto l'armadio deve essere con installazione fissa e assicurare 200 lux a livello del pavimento; lutilizzo di lampade fluorescenti e pareti tinte di bianco possono migliorare la luminosit.
Se le lampade sono installate a soffitto rispettare, sul posto di lavoro, laltezza
minima di 2 m tra il pavimento del locale ed il loro massimo ingombro.
5.1.4
Vano di corsa

Lilluminazione deve partire dallinterruttore bipolare automatico installato


nellarmadio del macchinario e raggiungere i punti luce nel vano, costituiti da
lampade protette meccanicamente e posizionate in modo da essere facilmente sostituite dal tetto della cabina.
Un deviatore della luce del vano di corsa deve essere installato nellarmadio
del macchinario . Un altro deviatore deve essere installato nel vano e deve
essere raggiungibile sia dal fondo fossa, sia da ogni porta di piano attraverso
la quale vi si pu accedere.
Le lampade devono essere poste alla distanza massima di 0,5 m dal pavimento
della fossa e dal punto pi alto del vano di corsa e ad una distanza massima di
7m tra loro. In ogni caso lilluminazione deve essere di almeno 50 lux misurata
allaltezza di 1m sopra il tetto di cabina e di 200 lux sopra il livello della fossa,
con le porte dei piani chiuse. Le lampade non sono necessarie se il vano
provvisto di illuminazione naturale sufficiente.
Nella fossa, ad una altezza non superiore a 50 cm dal fondo del vano, deve
essere installata una presa di corrente 2P+PE, 250V oppure a tensione di sicurezza.

5.1.5
Circuito di illuminazione della
cabina

Partendo dallinterruttore bipolare automatico nel quadro di distribuzione, deve


raggiungere il quadro di manovra e, da qui, attraverso i cavi flessibili, la cabina. Nel quadro inserita la batteria per lalimentazione dellallarme e della
luce di emergenza della cabina.
Sulla cabina necessario effettuare i necessari collegamenti dei cavi con la
bottoniera di manutenzione alla quale sono collegate:
+ le lampade per lilluminazione allinterno della cabina (lilluminazione deve
essere di almeno 50 lux a livello del pavimento);
+ la presa di corrente integrata con la bottoniera di manutenzione.

Pag. 30 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

5.1.6
Linee di forza
motrice

La linea di forza motrice dovr partire dal contatore e collegarsi al suo interruttore generale differenziale magneto-termico, installato nello stesso quadro di
distribuzione che contiene gli interruttori di protezione dei circuiti di illuminazione.
Eventuali condensatori di rifasamento vanno installati a monte dellinterruttore
generale del circuito di forza motrice. Se vi possibilit di sovratensioni, ad esempio quando le linee che alimentano i motori sono molto lunghe, linterruttore del
circuito di FM deve interrompere anche il collegamento dei condensatori.

5.1.7
Circuito di alimentazione delle
porte automatiche

Un trasformatore allinterno del quadro di manovra trae energia dal circuito di


FM per generare la tensione necessaria per alimentare gli operatori delle porte
automatiche. Per lalimentazione degli operatori necessario effettuare gli opportuni cablaggi tra la morsettiera di cabina e quella degli operatori, secondo i
relativi schemi elettrici allegati.

5.1.8
Informazioni di
vano e circuito di
manovra

Il circuito di manovra viene alimentato attraverso un trasformatore e un


raddrizzatore installati nel quadro di manovra, che trasformano la corrente alternata proveniente dal circuito di forza motrice in corrente continua a bassa
tensione (generalmente 24V, 48V, 60V).
Questa tensione viene utilizzata per:
+
+
+
+

raccogliere informazioni sulla posizione della cabina nel vano;


raccogliere informazioni sullo stato dei dispositivi di sicurezza;
raccogliere informazioni sulle chiamate provenienti dallutenza;
effettuare un collegamento al dispositivo di comunicazione a due vie con il
centro di soccorso.

Le informazioni relative alla posizione della cabina nel vano di corsa vengono
fornite da un sistema costituito da un gruppo di interruttori magnetici mono/
bistabili installati su una staffa posta sul tetto di cabina e da magneti permanenti installati sulle guide. E necessario pertanto effettuare un cablaggio sulla
cabina che connetta gli interruttori con la morsettiera di cabina e dunque con i
cavi flessibili. Si veda lo schema per la sistemazione degli interruttori.
Altre informazioni indispensabili per il corretto e sicuro funzionamento dellascensore sono fornite dai contatti di sicurezza installati su ciascuna delle
porte di piano e sugli eventuali sportelli di ispezione nel vano, nonch dagli
interruttori e sensori fissi (fine corsa nel vano, interruttore di STOP in fossa,
bottoniera di ispezione supplementare, ecc.) o mobili con la cabina (paracadute, pesacarico, contatti di apertura e chiusura delle porte di cabina, fotocellule,
bottoniera sul tetto di cabina, ecc.).
Per i rilevamenti da posizioni fisse si devono posare le necessarie linee allinterno del vano , colleganti ciascun interruttore o contatto con il quadro di

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 31 di 33

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO
manovra. Per i rilevamenti da organi in movimento, effettuare il cablaggio sulla cabina, secondo le istruzioni di ogni singolo accessorio. Bottoniere e
segnalazioni ai piani richiedono le disposizione di linee allinterno del vano,
come per i contatti delle serrature. Se i collegamenti elettrici sono precablati,
vanno collegati secondo le indicazioni contenute nel manuale delle
apparecchiature elettriche. Per il collegamento telefonico con il combinatore si
utilizzano invece ancora conduttori appartenenti ai cavi flessibili e bisogna effettuare il necessario cablaggio dalla morsettiera di cabina.
5.1.9
Impianto di
messa a terra

Limpianto di messa a terra deve collegare il quadro di manovra, le colonne


delle guide di cabina e tutte le scatole metalliche a potenziale zero, al dispersore
di terra. E comodo utilizzare le guide come elementi conduttori, in quanto parti
metalliche di grossa sezione che corrono lungo tutto il vano.
Nellarea in prossimit degli armadi del quadro di manovra deve essere predisposto un opportuno connettore di terra al quale collegare tutte le apparecchiature
metalliche del locale (argano, scatole dei quadretti di distribuzione, conduttore
di protezione per la cabina etc.). Il connettore sar anchesso collegato al
dispersore, attraverso le guide o direttamente.
Alle colonne guide dovranno essere collegate anche tutte le parti metalliche
dellimpianto distribuite lungo il vano: interruttori, serrature, scatole delle
pulsantiere di piano, staffe e accessori meccanici vari. Uno o pi conduttori dei
cavi flessibili devono essere utilizzati per collegare a terra le parti metalliche
della cabina (pulsantiere, operatori, pareti della cabina) al connettore di terra
del locale macchina. Le sezioni minime ed il grado di protezione dei conduttori
sono indicate nella documentazione tecnica.

5.1.10
Illuminazione ai
piani di sbarco

Tutti i piani di sbarco devono essere illuminati; gli interruttori per laccensione
devono essere a portata di mano e facilmente individuabili. Lilluminazione
naturale o artificiale al livello del pavimento in prossimit della porta di piano
deve essere di almeno 50 lux, in modo che un utente possa vedere cosa gli si
presenta quando si apre la porta di piano per entrare in cabina, anche in caso di
guasto dell'illuminazione della medesima.
PROVE E REGOLAZIONI
Eseguire tutte le regolazioni indicate nei manuali di istruzione dei singoli componenti, nonch la verifica del bilanciamento del contrappeso, secondo i dati
riportati sul disegno di disposizione, e la taratura della precisione di livellamento,
agendo sulla posizione dei sensori magnetici e relativi magneti. Per gli impianti
con arresto tramite frenatura meccanica, agire anche sulla taratura del freno
secondo le indicazioni riportate nel manuale dellargano. Per gli impianti con
arresto controllato elettricamente agire sui parametri di tarature del Drive del
motore. Effettuare inoltre tutte le prove e i controlli richiamati nelle istruzioni
per la Verifica Finale, al fine di accertarsi che limpianto sia completo secondo il
Modello Certificato e superi pertanto le verifiche da parte del personale preposto.

Pag. 32 di 33

ASCENSORE MODELLO: DRIVE-OUT

ITALIANO

ISTRUZIONI di MONTAGGIO

ALLEGATI
A Disegni esplosi per guida al montaggio (21 pagine)
B Istruzioni taratura dispositivo paracadute (3 pagine)
C Istruzioni disposizione magneti (2 pagine)
D Istruzioni limitatore di velocit (1 pagina)
E Carichi in fossa e sulle staffe delle guide (1 pagina)
F Sequenza montaggio armadio (5 pagine)

ASCENSORE MODELLO:

DRIVE-OUT

Pag. 33 di 33

DICHIARAZIONE DI CONFORMIT

Dichiariamo sotto la nostra responsabilit che l'ascensore di seguito specificato del tutto conforme ai
requisiti della Direttiva Ascensori 95/16 CE - DPR 162/99, e della Direttiva sulla Compatibilit Elettromagnetica CEE 89/336.
Rispetta inoltre le norme tecniche specifiche per la costruzione degli ascensori elettrici EN 81/1 e le
normative tecniche UNI EN 294;1992, UNI EN 1050- UNI EN 10025.
l. Categoria:
Ascensore elettrico di tipo a frizione
2. Costruttore:
...................................................................................................
3. Tipo:

4. Numero serie:

5. Anno di costruzione:

6. Dati supplementari:
.....................

Data: ..........................................

.................................................................
FIRMA e TIMBRO del RESPONSABILE

ELENCO CHIAVI NECESSARIE PER IL MONTAGGIO

CHIAVI N

7
8
10
13
17
19
22
24
30

CHIAVI N

19
24
30

CACCIAVITE MEDIO

All. A/2

Bravo S.r.l. Via Cassino dAlberi, 6/D - 20067 TRIBIANO (Milano-Italy)


P. IVA 02805880966 - Tel (0039) 02 9063.4501 Fax (0039) 02 9063.9918
www.bravosystem.net bravo@bravosystem.net

PARACADUTE BIDIREZIONALE A PRESA PROGRESSIVA


Durante il montaggio nel vano, la prima fase quella dinserire le guide nella scanalatura del blocco
paracadute.
In seguito, si regoler il posizionamento della guida nel blocco paracadute portando la guida a 1,5
mm dalla piastrina di frenatura.
Per ottenere questa distanza intervenire sulla regolazione dei pattini o delle ruote.
Dopo aver montato larcata, montare la barra quadra BQ d'incernieramento del meccanismo del
paracadute.
Collegare i rispettivi bracci B ai perni P dei rullini dei blocchi paracadute.
Montare le due staffe S che abbracciano la barra quadra di cui sopra.
Regolare la centratura dei rullini nei blocchi paracadute verificando la quota 20mm e
mantenendo linterno tra le staffe S a 25mm come indicato nel disegno dassieme.
Lubrificare i punti d'incernieramento e trascinamento del meccanismo.. oil
Regolare la pressione della molla M di riposizionamento dei rullini nei blocchi paracadute.
Sistemare il contatto di sicurezza.

Per le operazioni di manutenzione riferirsi alle istruzioni specifiche del costruttore dellapparecchio
paracadute allegate.

Bravo S.r.l.

All. B/1

3.5-MANUTENZIONE
3.5.1.-PULIZIA
Per un corretto funzionamento degli elementi mobili, molto importante verificare che
nessun elemento estraneo sia entrato nel paracadute.

3.5.2.-CORROSIONE
I paracadute Dynatech hanno, in ogni caso, una protezione anticorrosione. Per
provare che gli elemti mobili siano in perfetto stato di funzionamento, si dovr per fare un
controllo di routine. Non necessario un collaudo di incuneamento ma una semplice verifica
della loro libert di movimento ed anche di un arevisione visiva dello stato generale delle
superfici.
Qualora linstallazione si trovi in unatmosfera particolarmente corrosiva queste
verifiche, dipendendo dal giudizio del manutentore, dovranno essere pi frequenti.

4.-SCHEMA GENERALE (Ved. All. B/3)

All. B/2

ISTRUZIONI PER IL COLLEGAMENTO DEL LIMITATORE


CON COMANDO A DISTANZA

TENSIONI DISPONIBILI:
A B=

24 VDC
48 VDC
48 VAC
110 VDC
110 VAC
230 VDC
230 VAC

Il funzionamento del dispositivo deve essere il seguente:


Per eseguire la prova del paracadute si deve alimentare la bobina A con una tensione di ..
A prova eseguita, per riarmare il contatto bisogna alimentare la bobina B con la stessa
tensione
Il contatto deve essere inserito sui circuiti di sicurezza come di consueto
Predisporre la relativa linea fino alla testata del vano corsa
Si consiglia di predisporre il quadro di manovra con i morsetti necessari, al fine di consentire al
collaudatore di agire per mezzo di ponticelli , oppure predisporre nel quadro stesso una piccola
pulsantiera.

Bravo s.r.l.

All. D/1
BRAVO S.r.l.
SEDE OPERATIVA Via Cassino dAlberi, 6/D - 20067 TRIBIANO (Milano) TEL +39 0290634501 FAX +39 0290639918
e_mail: bravo@bravosystem.net

www.bravosystem.net

Sede legale Via Pasteur,4/C - 20059 Vimercate (Milano)

Bravo S.r.l. Via Cassino dAlberi, 6/D - 20067 TRIBIANO (Milano-Italy)


P. IVA 02805880966 - Tel (0039) 02 9063.4501 Fax (0039) 02 9063.9918
www.bravosystem.net bravo@bravosystem.net

DRIVE OUT
Armadio per impianti fino a 630 kg

Sequenza montaggio

All. F/1.2.3.4.5

10

11

12

13

14

15

A
B

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

29

32

27

28

30

31