Sei sulla pagina 1di 2

Un continente (dal latino continere, "tenere insieme") una grande area di terra e

mersa della crosta terrestre, anzi la pi vasta delle ripartizioni con le quali si
suddividono le terre emerse.
La superficie del pianeta suddivisa in continenti ed oceani, che sono a loro vol
ta la pi vasta ripartizione in cui si vuole suddividere l'idrosfera. Il concetto
di continente si contrappone quindi a quello di oceano e i geologi infatti suddi
vidono la crosta terrestre in oceanica e continentale.
Alla definizione di continente concorrono criteri che sono soprattutto geografic
i e storici, ma anche filosofici e politici; si ricorre anche ad analisi geomorf
ologiche ed ecologiche. Dato che i vari criteri non portano a un'unica conclusio
ne, la suddivisione della terra emersa in continenti parzialmente arbitraria. Pe
r lo stesso motivo, non esiste un modello unico di suddivisione delle terre emer
se, ma vari modelli, usati nei vari stati del mondo o nei vari ambiti di conosce
nza a seconda delle necessit. Ogni modello ha le sue giustificazioni e prevede un
numero diverso di continenti, variamente raggruppati.
Le isole si considerano di solito appartenenti al continente pi vicino: per esemp
io, il Madagascar e le Seychelles si considerano parte dell'Africa.
Pu aiutare in questo discrimine l'esistenza delle piattaforme continentali. Anche
per questa variabile ci sono per casi di ambiguit: per esempio l'Islanda, comunem
ente considerata parte dell'Europa, in realt divisa dalla dorsale medio atlantica
, e quindi geologicamente appartiene per met alle Americhe.
Una seconda accezione di "continente" si usa quando si contrappone un'isola alla
terraferma. In questo caso la parola continente sinonimo di terraferma. Esempi
classici in questo senso si hanno quando i britannici chiamano "il continente" l
a restante parte d'Europa o quando sardi e siciliani chiamano "il continente" la
restante parte d'Italia.[1]
Sistemi di suddivisione delle terre emerse
Modello a sette continenti
Esso d la massima importanza ai criteri storici e culturali, trascurando la conti
guit tra le terre. Si separa cos il Sudamerica dal Nordamerica e l'Europa dall'Asi
a. uno dei modelli comunemente pi usati in Cina e nei paesi di cultura inglese[2]
Africa, Sudamerica, Nordamerica, Antartide, Asia, Europa, Oceania.
Modelli a sei continenti
Continenti con i confini che portano a considerare sei i continenti.
Il primo un criterio storico-etimologico: sono considerati continenti le grandi
estensioni di terre emerse che hanno un loro proprio nome (al singolare). il mod
ello pi usato, in Italia, in tutta l'Europa occidentale (escluse le Isole Britann
iche) e in America latina.[3]. Corrisponde all'accezione comune di continente ne
lla lingua corrente.
Africa, America, Antartide, Asia, Europa, Oceania
In un altro caso si giunge a contare sei continenti considerando separate le due
Americhe e invece unite l'Europa e l'Asia; questo modello in alcuni casi prende
in considerazione dati geografici e geologici, altre volte si basa su dati cult
urali. Adottano questo modello la Russia (che, estendendosi sia in Europa sia in
Asia, trova comodo considerare unite queste due terre), l'Ucraina e la Bielorus
sia.
Africa, Sudamerica, Nordamerica, Antartide, Eurasia, Oceania
Modelli a cinque continenti

I cinque cerchi Olimpici


Nel primo caso presentato qui sotto non si comprende l'Antartide, considerando c
ontinenti solo le terre abitate dall'uomo. In Antartide risiedono infatti perman
entemente almeno un migliaio di abitanti, ma tra essi nessun abitante locale, so
lo ricercatori scientifici provenienti da altri continenti, alcuni permanenti, a
ltri stagionali, altri solo per un viaggio.[4] il modello seguito nel simbolo ol
impico dei cinque cerchi intrecciati.
Africa, America, Europa, Asia, Oceania
Esiste un secondo criterio che porta a contare cinque continenti. poco usato in
quanto un ibrido tra una suddivisione puramente geografica ed una storica: consi
dera unite le due Americhe ed unisce Europa ed Asia nell'Eurasia dando importanz
a ai criteri geografici, ma separa l'Eurasia dall'Africa, dando importanza in qu
esto caso a criteri storici.
Africa, America, Antartide, Eurasia, Oceania
Modello a quattro continenti
un modello che d la massima importanza alle considerazioni geografiche, trascuran
do quelle storiche. In questo modello i continenti sono definibili come terre em
erse circondate dagli oceani; il taglio dell'Istmo di Suez e dell'Istmo di Panam
a, essendo opera dell'uomo, non sono considerati impedimento per considerare ris
pettivamente unite Africa ed Asia oppure le due Americhe. I nomi per i continent
i cos considerati sono diversi a seconda se si accetti un criterio onomastico eur
ocentrico oppure no. In questa classificazione l'Europa, l'Asia, l'Africa, l'Ame
rica, l'Oceania e l'Antartide sono considerate parti del mondo, alcune coinciden
ti.
America, Antartide, Eurafrasia, Oceania (nomi non eurocentrici, anche se in
un certo senso "America" un nome eurocentrico, frutto della visione secondo cui
il continente americano fu "scoperto"; il nome del continente infatti un omaggio
alla memoria dell'italiano Amerigo Vespucci, che per primo cap che la terra su c
ui giunse Colombo era un continente a s stante).
Continente Antico, Continente Nuovo, Continente Nuovissimo, Continente Recen
te (nomi eurocentrici)