Sei sulla pagina 1di 2

Lab.S.A.

- Laboratorio di Studi Aerospaziali


Via Vicinale per Soleto
73020 – Cutrofiano (Lecce)
Tel/Fax 0836-512332 – Cell:339-6112996

SCUOLA MEDIA STATALE “G. PASCOLI”


Via G. Toma, 34
73013 Galatina (Le)
Dirigente Scolastico: Prof.ssa Silvana FERENTE

Progetto Didattico "Astronautica per la Scuola Media"


(da Galileo a Wernher Von Braun, verso le stelle...)
Anno Scolastico 2009-2010

PROPONENTE
Prof. Luigi PELLEGRINO - Docente di Tecnologia e Informatica

CONSULENZA ESTERNA
Ing. Livio Calò – studioso di Tecnologie Astronautiche
Prof.ssa Anna DE FABRIZIO – Docente di Matematica e Fisica

DESTINATARI
Gli alunni delle classi terze della Scuola Media Statale “G. Pascoli” di Galatina

FINALITA' ED OBIETTIVI:
Per gli alunni partecipanti ci si è posto l’obiettivo principale di avvicinare gli
studenti alle materie tecnico-scientifiche in modo attivo e personalizzato,
coinvolgente e spettacolare, tramite attività teorico-pratiche concernenti
l’esplorazione dello spazio, facendo leva sullo stimolo proveniente dall’obiettivo di
costruire missili a scopi civili con carico utile cui verrà assegnata una precisa
missione.
Il progetto è stato sviluppato nel corso di 13 incontri di approfondimento della
durata di 2 ore ciascuno, durante i quali sono stati illustrati temi concernenti
l’esplorazione dello spazio “in situ”, con il coinvolgimento delle materie delle aree
Matematica-Scientifica -Tecnologia e Informatica.

ORGANIZZAZIONE E FASI DEL PROGETTO

Nel corso degli incontri sono presentati alcuni video in italiano ed inglese
concernenti la propulsione missilistica amatoriale e professionale.
Durante lo stesso periodo dedicato agli incontri, all’interno dell’Istituto, sono stati
approntati a cura di tre squadre di alunni tre separati programmi di realizzazione,
lancio e recupero di un missile con carico utile a bordo, consistente in:

-programma n.1: carico utile: n.1 microvideocamera con trasmettitore


audio/video a colori per la trasmissione in diretta a terra del filmato del volo visto
da bordo del missile, con registrazione a terra; n.1 radiofaro (trasmettitore radio
intergrato nell’ogiva del missile per la rintracciabilità ed il recupero dello stesso
con antenna direttiva dopo l’atterraggio morbido con paracadute);
nota informativa progetto didattico
“Astronautica per la Scuola Media”
rev.00- Pagina 1 di 2
Lab.S.A. - Laboratorio di Studi Aerospaziali
Via Vicinale per Soleto
73020 – Cutrofiano (Lecce)
Tel/Fax 0836-512332 – Cell:339-6112996

-programmi n.2 e n.3: carico utile: n.2 microvideoregistratori per la registrazione


del filmato del volo a bordo e registrazione a terra a recupero avvenuto; n.1
radiofaro (trasmettitore radio intergrato nell’ogiva del missile per la
rintracciabilità ed il recupero dello stesso con antenna direttiva dopo l’atterraggio
morbido con paracadute).

Il volo di ciascuno dei 3 missili si divide in tre fasi:

-fase di volo sotto spinta del motore (velocità max raggiunta circa 600 km/h);
-fase di volo inerziale fino alla massima quota (circa 1300 metri);
-fase di rientro con paracadute e recupero a terra.

Nei giorni 03-04-2010 e 01-05-2010 sono stati effettuati due campagne di lanci
prova che hanno dato risultati più che soddisfacenti.

Nella giornata conclusiva del progetto verranno presentati i risultati dei lanci da
effettuare come previsione in data 8 GIUGNO 2010 in un poligono di
lancio allestito presso il campo di volo ultraleggeri in Cutrofiano alla
Contrada “Petrore” in forma “pubblica” in un “mission day” con tabelloni, foto,
video ed esposizione dei kit missilistici realizzati in locali dell’istituto destinati allo
scopo, con allestimento a cura delle squadre realizzatrici dei lanci.

INFORMAZIONI VARIE

-Il progetto è completamente AUTOFINANZIATO privatamente, a carico dei


consulenti esterni e non si avvale di alcun contributo pubblico;

-la proposta del progetto deriva da persone che per l’età hanno vissuto
l’emozione della forse più straordinaria (e mai più ripetuta) impresa tecnologica
nella storia dell’umanità che è stata la conquista della Luna (nel 2009 ricorreva il
40° anniversario), e che, nonostante l’enorme progresso tecnologico successivo
incredibilmente non ha più avuto un seguito. Infatti, dal 1972 nessun essere
umano ha più varcato il limite dell’orbita terrestre, e anzi secondo noi nel settore
dell’astronautica (più americana che europea) negli ultimi 40 anni sono state
fatte scelte strategicamente, tecnologicamente ed economicamente sbagliate.
Eppure oggi lo spazio è dappertutto nelle nostre vite: pensiamo al GPS, alla
meteorologia satellitare, alle trasmissioni globali, alla TV via satellite. Negli ultimi
4 anni però sta nascendo un interesse privato per le imprese spaziali, soprattutto
negli USA, con la creazione di piccole imprese che stanno cercando la via dello
spazio per scopi civili. Come diceva il padre dell’astronautica Konstantin
Tsiolkovsky, “La Terra è la culla dell’Umanità, ma non si può vivere sempre nella
culla...”

Lab.S.A.: Ing. Livio Calò – Prof. Anna De Fabrizio

nota informativa progetto didattico


“Astronautica per la Scuola Media”
rev.00- Pagina 2 di 2