Sei sulla pagina 1di 4

Gli inganni di Satana - Il nascondimento

Questa sezione inizia riportando le affermazioni di alcuni celebri personaggi riguardo


al diavolo:
• Baudelaire: "Il capolavoro di satana è di aver fatto perdere le sue tracce e di
aver convinto gli uomini che egli non esiste".
• Damaso Zahringer: "Più di una volta si è detto e non senza ragione, che la
prima e maggiore astuzia del diavolo consiste nel negare se stesso e che il
maggior presupposto perché possa raggiungere i suoi obiettivi sta nel far
mettere in dubbio o negare la sua esistenza".
• Papini: "L’ultima astuzia del diavolo fu quella di spargere la voce della sua
morte".
• Gide: "Non credo nel diavolo; ma è proprio quello che il diavolo spera: che
non si creda in lui".
E’ palese che se un nemico agisce di nascosto e senza attirare l’attenzione su di se,
riesce più facilmente a distruggere ed uccidere l’avversario. E’ quello che il diavolo
fa quotidianamente con molte persone “anestetizzando spiritualmente” (come riferito
durante gli esorcismi), di modo che egli possa fare ciò che vuole senza che la vittima
ne provi il minimo senso di colpa. E’ come in campo medico che con l’aiuto
dell’anestetico vengono effettuate ogni sorta di operazioni senza che il paziente si
accorga di nulla. Ciò non toglie il fatto che le conseguenze possano essere molto
gravi se chi opera agisce nella maniera sbagliata.
Solo l’illuminazione dello Spirito Santo con i sui doni e l’Eucarestia, permettono di
vedere dietro le azioni la presenza subdola e devastatrice del maligno, che cerca in
ogni modo di tenere le coscienze tranquille e distruggere le anime a loro insaputa. Un
corpo florido ed una vita tranquilla e realizzata non significano nulla se si vive nel
peccato, poiché la nostra anima risulta realmente morta e si appartiene al demonio ed
al suo regno (Sap 2,24, 1Gv 3,8).
Dietro anche ad un semplice programma televisivo si può celare la presenza nefasta
dello spirito del male che ad esempio riesce, con apparentemente innocui balletti
sensuali, a creare strane fantasie sull’uomo che con il tempo potrebbero
materializzarsi in reali atti di adulterio o fornicazione (il seme del male si sviluppa
anche a distanza di tempo).
Ciò che oggi è considerato normale in realtà non lo è secondo la Bibbia. Non è
innocuo il film in cui si ride e si scherza dietro a vicende di vita di risposati adulteri,
non è innocuo il film in cui si vive un presunto “amore” sfrenato a base di sesso, non
è innocuo il film in cui si parla della magia bianca come qualcosa di buono per
aiutare gli altri e vincere il male, non è innocuo il documentario che cerca di
razionalizzare e ateizzare tutto ciò che esiste, non è innocuo il dibattito di politica in
cui false dottrine e principi di libertà vogliono calpestare e sostituire le leggi di Dio.
Dietro a tutto ciò si cela la sinistra regia del maligno che abilmente occulta la sua
presenza, ma che agisce in modo da inculcare desideri, abitudini, pensieri che sono in
aperta opposizione al Signore. E’ come un virus che si contrae senza saperlo e che
finisce per crescere e prolificare dentro di noi per poi manifestarsi ed ucciderci.
Non sono i divertimenti, i sentimentalismi ed i buonismi che interessano a Dio, ma
solo che si metta in pratica la sua Parola. Ciò che non è lecito, anche se
apparentemente innocuo, appartiene al dominio diabolico ed è destinato a distruggere
coloro che lo mettono in pratica (sia che costoro ne siano coscienti sia che non lo
siano). Satana stesso ha affermato tramite alcuni esorcismi, che la televisione è il suo
mezzo di diffusione preferito, poiché gli appartiene quasi interamente e così può
rovinare tante anime che seguono senza scrupoli i suoi insegnamenti apparentemente
normali.
Il demonio agisce su ogni categoria di persone e, sebbene non sia onnipotente e
onnipresente come Dio, conosce molto bene il singolo uomo e sa cosa desidera
maggiormente. Ed ecco che egli sfrutta la debolezza umana per ammaliarlo e fargli
provare piaceri sensuali e materiali, che lo costringono a vivere una vita intera alla
ricerca di quelle cose che possano sempre più soddisfare le proprie brame e necessità
(ad ogni costo). In realtà egli genera uno stato di insoddisfazione ed aridità
permanente, spesso accompagnato ad una vita vissuta in peccato mortale, senza che
la vittima ne sia minimamente cosciente.
E' il regista di tutto il male presente sotto varie forme. Influenzando ogni singolo
individuo riesce a creare scompiglio e distruzione anche a livello mondiale.
Mettiamoci bene in testa che non è Dio a provocare le sciagure e le sofferenze, ma
solo ed esclusivamente satana che sfrutta tutte le persone che gli appartengono per
generare odio, divisioni, idolatrie, malattie, vendette, fanatismi, ingordigie, assassini
ecc.
Dobbiamo contribuire tutti a smascherare questa scimmia che troppo spesso agisce
nell’ombra, provocando sciagure di ogni tipo che poi esorta ad additare come
provenienti da Dio.
Dio è amore assoluto e se avessimo sempre praticato i suoi comandamenti, satana
sarebbe stato ridotto all’impotenza fin dal principio.
Negli ultimi anni, grazie ai mezzi di comunicazione, il mondo dell'occulto si sta
diffondendo in maniera vertiginosa.
Gli strumenti utilizzati, esistenti nel mondo sociale, fanno leva su tutto ciò che è
legato alle debolezze dell'uomo: le ambizioni, i desideri di affermazione,
l'individualismo. Molte sono le pubblicazioni, i libri, i manuali di magia utilizzati per
scopi divulgativi e di “aggancio”.
Spesso sono proprio i mezzi di comunicazione di massa che, consapevolmente o
meno, effettuano procedimenti di persuasione, manipolazione e disinformazione a
favore dell’azione diabolica.
Negli ultimi dieci anni, con la diffusione della New Age, l’occulto è diventato uno dei
temi preferiti per numerosi libri e riviste. Molti romanzi contengono racconti che
parlano di reincarnazione, fenomeni paranormali, panteismo, stregoneria e rituali
magici. La maggior parte delle riviste pubblica carte astrologiche, oroscopi e storie
del soprannaturale, e poi ci sono quelle di un certo filone musicale che danno spazio a
gruppi che usano simbolismi, terminologie e, più o meno esplicite incitazioni
sataniche.
In Italia, è possibile trovare con facilità librerie specializzate sui culti religiosi
alternativi, sulla stregoneria, sul paganesimo, sui fenomeni occulti, fino ad arrivare ai
libri che spiegano per filo e per segno come fare un incantesimo di magia, o una
messa nera.
La maggior parte degli adolescenti impara i primi rudimenti di occultismo e magia,
da quei romanzi che utilizzano la stregoneria e le scienze occulte come elemento base
per le loro trame.
Si sviluppa, infatti, la convinzione che attraverso la pratica di incantesimi e magie, si
possano modificare il corso degli eventi a proprio vantaggio. Questa credenza, a
lungo termine, può avere degli effetti estremamente deleteri come l'adesione ad una
setta che pratica occultismo. Altrettanto facilmente si iniziano ad utilizzare riviste e
romanzi esoterici riguardanti le pratiche magiche, per finire ad acquistare i testi
classici del satanismo.
La televisione è uno dei più potenti mezzi di comunicazione che non di rado
trasmette filmati che parlano di occultismo, magia e satanismo, rendendoli di fatto
accessibili a spettatori di tutte le età.
Le trame di questi telefilm si basano sui rituali di magia bianca e nera, sugli
incantesimi, sulle forze preternaturali, e i personaggi sono portatori di una cultura che
prevede l'esistenza del panteismo, del politeismo e di speciali poteri psichici e
personali.
Il problema di fondo è rappresentato dal rischio di inculcare un pensiero d tipo
magico, che lo predispone all'avvicinamento verso tutti quei culti e quelle sette
gravitanti intorno all'occultismo.
Altro caso molto diffuso è quello dalle svariate emittenti televisive in cui gli operatori
praticano la cartomanzia a coloro che telefonano, oppure usano la scrittura
automatica per per entrare in contatto col parente deceduto. Nei casi in cui è stata
denunciata pubblicamente (magari in diretta) l'azione diabolica nascosta dietro a
queste pratiche, l'operatore dell'occulto risponde con una frase "da manuale", dicendo
che nel 2010 non possiamo ancora credere a queste cose che sono retaggio del
Medioevo, che il diavolo non esiste e che non vi è alcun influsso demoniaco ma,
casomai, di qualche spirito benevolo. Si evince l'intelligenza del serpente antico che
istruisce adeguatamente i suoi servitori.
Pure i talk show, pur di vedere aumentare gli indici di ascolto, si spingono oltre la
soglia del lecito. E così spesso nei salotti televisivi italiani vengono invitati maghi,
astrologi, guru a mostrare le loro capacità soprannaturali. Una famosa setta satanica
italiana, sostiene di aver visto aumentare significativamente le proprie adesioni dopo
aver partecipato ad una nota trasmissione televisiva.
Dai siti internet di alcuni celebri giochi per bambini o di ruolo, si accede direttamente
a siti esoterici di vario tipo. Infatti, molti di questi giochi, apparentemente calmi ed
innocui, prevedono l'acquisizione di poteri soprannaturali e la pratica di rituali
iniziatici e formule, che abbracciano direttamente la magia nera, la stregoneria,
l'occultismo, Il channeling, il satanismo, la possessione demoniaca e il vampirismo.
L’acquisizione della mentalità magica, anche se tramite un gioco, rischia realmente di
trasformarsi in un personale modo di pensare e di agire, magari da mettere in atto per
superare gli ostacoli e le difficoltà di tutti i giorni. Il pericolo è molto più alto nel caso
dei bambini e degli adolescenti, che presentano una personalità in fase di formazione.
Un ulteriore veicolo di diffusione del satanismo è la cosiddetta “musica satanica”.
La musica satanica è di due tipi: quella che contiene messaggi espliciti e manifesti
che inneggiano a satana (o che gravitano attorno ad esso) e quella che contiene
messaggi nascosti. I messaggi nascosti si dividono in: quelli registrati al contrario e i
messaggi bifronte.
I primi vengono registrati al rovescio in sala di incisione, facendo girare Il nastro
all'indietro (backward masking process = processo di mascheramento all'indietro).
Ascoltando normalmente la canzone, si percepiscono soltanto del rumore o dei suoni
senza senso, invece, facendo girare il nastro a rovescio, si sentono frasi dotate di un
senso logico. I casi sono innumerevoli e riguardano gruppi e cantautori conosciuti in
tutto il mondo.
I messaggi bifronte sono frasi di canzoni che si possono ascoltare sia al diritto che al
contrario; nella lingua Italiana le parole bifronte sono chiamate palindrome e ne è un
classico esempio la parola «Roma» che al rovescio si legge "amor". I messaggi
nascosti nei dischi, però, non sono composti da palindromi, perche il contrario delle
frasi non è letterale, ma esclusivamente vocale e dunque si possono solo ascoltare.
Per concludere la sezione è bene citare il famoso discorso che papa Paolo VI fece nel
1972, in cui egli parla del male non in senso generico, ma riferendosi ad "un essere
vivo, spirituale, pervertito e pervertitore" e, continuando precisa: "Egli è l'insidiatore
sofistico dell'equilibrio morale dell'uomo, è lui il perfido e astuto incantatore, che sa
insinuarsi per via dei sensi, della fantasia, della concupiscenza, della logica
utopistica, o di disordinati contatti sociali nel gioco del nostro operare, per introdurvi
deviazioni altrettanto nocive quanto, all'apparenza, conformi alle nostre strutture
fisiche o psichiche o alle nostre istintive, profonde aspirazioni" (cfr. Insegnamenti di
Paolo VI, cit., p. 1171)