Sei sulla pagina 1di 4

Universit degli Studi di Brescia

CCSA di Ingegneria Industriale


Corso di Laurea in INGEGNERIA GESTIONALE
(Classe di laurea magistrale LM-31 INGEGNERIA GESTIONALE)

Piano degli Studi (ai sensi del DM 270/04)


Il Corso di Studio offre i seguenti due curricula:
- Logistico e produttivo
- Economico e organizzativo

Curriculum Logistico e produttivo (Ciclo di studio che inizia nella.a. 2014-15)


Insegnamento
1 ECONOMIA INDUSTRIALE
2 GESTIONE DELLA PRODUZIONE
E SICUREZZA

CFU
6
12

Modulo didattico
ECONOMIA INDUSTRIALE

SSD

CFU Attivit

AC

PD

SECS-P/06

2S

ERGONOMIA E SICUREZZA

INGIND/17

2S

GESTIONE DELLA
PRODUZIONE

INGIND/17

3 GESTIONE DEGLI IMPIANTI E


DEL LAVORO INDUSTRIALE

GESTIONE DEGLI IMPIANTI E


DEL LAVORO INDUSTRIALE

INGIND/17

1S

4 ORGANIZZAZIONE E GESTIONE
DELL'INNOVAZIONE

ORGANIZZAZIONE E
GESTIONE
DELL'INNOVAZIONE

INGIND/35

1S

ALGORITMI DI
OTTIMIZZAZIONE

MAT/09

2S

LOGISTICA INDUSTRIALE B

INGIND/17

5 LOGISTICA INDUSTRIALE E
OTTIMIZZAZIONE

12

1S

6 SISTEMI INFORMATIVI

SISTEMI INFORMATIVI

ING-INF/05

7 MACCHINE E SISTEMI
ENERGETICI

MACCHINE E SISTEMI
ENERGETICI

INGIND/09

8 LABORATORIO DI
DOCUMENTAZIONE TECNICA

LABORATORIO DI
DOCUMENTAZIONE TECNICA

INGIND/15

9 GESTIONE AZIENDALE
(STRATEGIA E MARKETING)

GESTIONE AZIENDALE
(STRATEGIA E MARKETING)

INGIND/35

GESTIONE DELLA
MANUTENZIONE E
DELL'ENERGIA

INGIND/17

GESTIONE INDUSTRIALE
DELLA SICUREZZA E
DELL'AMBIENTE

INGIND/17

10 GESTIONI INDUSTRIALI
INTEGRATE

12

1S

Universit degli Studi di Brescia

CCSA di Ingegneria Industriale


11 TECNOLOGIE E SISTEMI DI
PRODUZIONE

12 CREDITI A SCELTA DELLO


STUDENTE

12

13 PROVA FINALE

12

LABORATORIO DI GESTIONE
DEI SISTEMI DI PRODUZIONE

INGIND/17

TECNOLOGIE INDUSTRIALI DI
PRODUZIONE

INGIND/17

12

A SCELTA DELLO STUDENTE

PROVA FINALE

Tipo di attivit formativa: B = base; C = caratterizzante; I = affine o integrativa; M = ulteriore attivit formativa;
V = a scelta dello studente; L = prova finale

Curriculum Economico e organizzativo (Ciclo di studio che inizia nella.a. 2014-15)


Insegnamento
1 ECONOMIA
INDUSTRIALE E
DELL'INNOVAZIONE

GESTIONE DELLA
PRODUZIONE E
SICUREZZA

3 GESTIONE DEGLI
IMPIANTI E DEL
LAVORO INDUSTRIALE
CON LABORATORIO

CFU
9

12

12

Modulo didattico

SSD

CFU Attivit

ECONOMIA INDUSTRIALE

SECS-P/06

ECONOMICS OF INNOVATIONS

SECS-P/06

ERGONOMIA E SICUREZZA

ING-IND/17

GESTIONE DELLA PRODUZIONE

ING-IND/17

GESTIONE DEGLI IMPIANTI E


DEL LAVORO INDUSTRIALE

ING-IND/17

LABORATORIO DI GESTIONE
DEGLI IMPIANTI

ING-IND/17

AC

PD

2S

2S

1S

2S

4 ORGANIZZAZIONE E
GESTIONE
DELL'INNOVAZIONE

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE
DELL'INNOVAZIONE

ING-IND/35

1S

5 LOGISTICA
INDUSTRIALE E
PROCESSI COMPLESSI

12

ANALISI E CONTROLLO DI
PROCESSI COMPLESSI

ING-INF/04

2S

LOGISTICA INDUSTRIALE B

ING-IND/17

1S

6 SISTEMI INFORMATIVI

SISTEMI INFORMATIVI

ING-INF/05

7 MACCHINE E SISTEMI
ENERGETICI

MACCHINE E SISTEMI
ENERGETICI

ING-IND/09

8 SOCIOLOGIA
DELL'ORGANIZZAZIONE

SOCIOLOGIA
DELL'ORGANIZZAZIONE

SPS/09

9 GESTIONE AZIENDALE
(STRATEGIA E
MARKETING)

GESTIONE AZIENDALE
(STRATEGIA E MARKETING)

ING-IND/35

1S

Universit degli Studi di Brescia

CCSA di Ingegneria Industriale


10 GESTIONE DI
PROCESSI E FILIERE

12

GESTIONE DELLA FILIERA


LOGISTICA

ING-IND/17

OTTIMIZZAZIONE E GESTIONE
DEI PROCESSI INDUSTRIALI

ING-IND/17

ING-IND/17

12

11 LABORATORIO DI
GESTIONE DEI SISTEMI
DI PRODUZIONE

LABORATORIO DI GESTIONE
DEI SISTEMI DI PRODUZIONE

12 CREDITI A SCELTA
DELLO STUDENTE

A SCELTA DELLO STUDENTE

13 PROVA FINALE

12

PROVA FINALE

Tipo di attivit formativa: B = base; C = caratterizzante; I = affine o integrativa; M = ulteriore attivit formativa;
V = a scelta dello studente; L = prova finale

Piani di studio individuali


Lo studente, nel rispetto dei vincoli dellordinamento del Corso di Studio e dei crediti considerati obbligatori in sede di
attivazione del Corso di Studio, pu presentare domanda al CCSA per lapprovazione di un piano di studio individuale
(PSI) diverso da quello previsto nei curricula sopra descritti. I PSI possono essere presentati per le seguenti
motivazioni:
-

partecipazione a programmi di mobilit studentesca;


adesione a percorsi didattici appositamente predisposti dal CCSA con finalit di eccellenza e/o di
conseguimento di doppio titolo o titolo congiunto con altre sedi;
passaggio o trasferimento da altri Corsi di Studio e/o da altri Atenei;
specifiche prescrizioni stabilite dal CCSA al momento dell'ammissione
altre motivazioni adeguatamente documentate dallo studente tramite richiesta scritta contestualmente alla
presentazione della proposta piano di studi individuale.

Il PSI deve contenere tutte le attivit necessarie al conseguimento del titolo, ed soggetto allapprovazione del
relativo CCSA. Il PSI pu prevedere dei vincoli sui crediti a scelta libera dello studente.

Tipologia delle forme didattiche


Le forme didattiche potranno essere del tipo:
-

Lezioni ex cathedra: lallievo partecipa a una lezione ed elabora autonomamente i contenuti teorici ed i risvolti
pratici degli argomenti.
Esercitazioni: si sviluppano esempi che consentono di chiarire dal punto di vista analitico, numerico e grafico i
contenuti delle lezioni.
Attivit di Laboratorio/Progetto: sono previste attivit guidate per linterazione dellallievo con strumenti,
apparecchiature o altri supporti di vario genere, e/o lo sviluppo di una soluzione progettuale a diversi livelli di
astrazione partendo da specifiche assegnate dal docente.
Attivit di autoapprendimento guidato: fornitura agli studenti di lezioni multimediali su particolari argomenti,
fruibili dagli stessi in modo autonomo, indicazione agli studenti di testi (anche on-line) su cui approfondire
particolare argomenti o svolgere esercizi e verifiche; organizzazione di ore di studio individuale degli studenti
supportate da personale titolare di contratti di attivit didattica integrativa.
Seminari: lallievo partecipa a incontri in cui sono presentate tematiche dinteresse per il proprio corso di studi,
senza che sia prevista una fase di verifica dellapprendimento.
Visite guidate: lallievo partecipa a visite tecniche presso aziende o centri di ricerca operanti in settori dinteresse
del Corso di studio.
Tirocinio/stage: lattivit pu essere svolta allinterno o allesterno dellUniversit, anche in relazione alla
preparazione dellelaborato finale, presso qualificate strutture pubbliche e private con le quali siano state
stipulate apposite convenzioni a livello di Ateneo, CCSA o Dipartimenti.
Elaborato finale: attivit di sviluppo di progetto, di analisi o di approfondimento attribuita da un docente e svolta
autonomamente dallallievo.
3

Universit degli Studi di Brescia

CCSA di Ingegneria Industriale


Attivit a scelta libera
Gli insegnamenti a scelta autonoma proposti dallo studente devono rispettare i vincoli di precedenze d'esame previsti
e devono avere contenuti aggiuntivi rispetto alle altre attivit formative comprese nel piano di studio dello studente.
Lo studente potr considerare per le sue scelte autonome prioritariamente tutti gli insegnamenti nei Corsi di Studio di
Ingegneria.
Le scelte relative alle attivit a scelta dello studente vengono effettuate allatto delliscrizione ai crediti (del I e/o II
anno), nellambito del numero dei CFU ad esse dedicati ed indicati nei piani di studio.
Le attivit a scelta libera devono essere coerenti con il progetto formativo e possono riguardare:
-

insegnamenti attivi nellAteneo;


attivit di tirocinio o stage (3, 6 o 9 CFU; per le attivit svolte allesterno dellUniversit il minimo numero di CFU
6;
altre attivit deliberate allo scopo dal CCSA, secondo quanto riportato nei piani di studio.

Ai sensi dell'art. 10 comma 5 del D.M. 270, le attivit formative autonomamente scelte sono soggette a verifica di
coerenza con il progetto formativo da parte del CCSA.

Precedenze desame
Non sono previste precedenze desame.