Sei sulla pagina 1di 2

PROCEDIMENTO DAVANTI AL TRIBUNALE IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA: la

disposizioni riguardanti questo procedimento ono collocate nel libro VIII.Fino


al 2000 risultavacontraddistinto dall assenza dell udienza preliminare e
avrebbe potuto essere ricondotto tra i procedimenti speciali. Nella la direttiva
contenuta nell art2 della legge delega trov conferma la tendenza a
potenziare ci che era la competenza pretorile. Quanto alle forme del
procedimento l art2 n103 della legge delega esordiva imponendo una
disciplina del rito pretorile basata sui principi della stessa legge delega e
secondo criteri di massima semplificazione. Sul piano della regolamentazione
del procedimento si deve segnalare la previsione dell udienza preliminare a
fronte delle ipotesi di reato k nn pox ex oggetto della citazione diretta a
giudizio da parte del pm.Risultano predisposti due modelli processuali, uno
omogeneo a qll ordinario stabilito per il tribunale collegiale, l a'altro
caratterizzato dall assenza del udienza preliminare e dalla possibilita per il
pm di mandare direttamente l imputato a giudizio senza alcuna verifica
giurisdiz. Nel PDATICM si osservano le norme stabilite nei libri che precedono
in quanto appolicabili(art549). Rispetto alla fase delle ndag prel non sn
riscontrabili differenze tra i procedim attribuiti al tribunale in composiz
collegiale e quelli attribuiti al trib in composiz monocratica FORME DI
ESERCIZIO DELL AZIONE PENALE:una volta completata la fase delle ind prelim
il pm, dove abbia escluso l archiviazione, dovra decidere in quali forme
esercitare l azione penale. Bisogna fare una distinzione tra i procedimenti x i
quali prevista la garanzia dell udienz prelim e qll per i quali il pm puo
esercitare l azioe penale con la citaz diretta a giudizio. Rispetto ai primi il pm
esercita lazione penale con la formulaz dell imputazione nei casi dell applicaz
di pena su richiesta, del giud direttissimo, del giudizio immediato o con la
richiesta di rinvio a giudizio. Rispetto ai secondi la mancanza dell udienza
prelim finisce per sottolineare l importanza degli spazi di intervento
rionosciuti alla persona sottoposta alle indagini. Prima di emettere il decreto
di citaz a giudizio il pm deve effettuare la richiesta al presidente del tribunale
di determinaz della data dell udienza dibattientale-fINO al momento in cui
tale data nn inserita nel decreto questo non puo dirsi completo e non potra
determinare l interruzione della prescrizione.Leffetto introduttivo prodotto
dalla emissione del decreto, del quale nn sono previsti termini accelleratori
per la sua emissione ad eccezione per l ipotesi per cui si proceda per taluni
dei reati di lesione personale colposa aggravata. CASI DI CITAZIONE DIRETTA
A GIUDIZIO. nell art550 si stabilisce k il pm esercitera in tale forma l azione
penale quando si tratti di contravv o di delitti punti con la pena della
reclusione nn superiore a 4anni. Si tratta delle ipotesi di reato che rientravano
nella competenza pretorile, delitti per i quali il pm dovra esercitare l azione
penale con la richiesta di rinvio a giudizio semprek nn abbia deciso di gestire
la vicenda giudiziaria attraverso il ricorso ad un procedimento speciale.Solo
nell ipotesi in cui l irregolare esercizio dell az penale abbia comportato una
perdita di garanzie per l imputato, il giudice non sia messo in condizioni di

intervenire spontaneamentead una tempestiva eccezione dell interessato,


risultando subordinata l emissione del provvedimento con il quale si
restituisce l udienza preliminare a chi ne avev diritto. Per contro leventuale
eccesso di garanzie legittima l intervento del giudice a prescindere dall
iniziativa delle parti. CONTENUTI DEL DECRETO DI CITAZIONE IN
GIUDIZIO:nell individuazione dei requisiti del decreto di citaz a giudizio
lart552 riproduce in parte il contenuto dell art429 dove viene disciplinato il
decreto con il quale il giudice dispone il giudizio all esito dell udienza
preliminare.Manca il riferimento all indicaz sommaria delle fonti di prova e dei
fatti cui esse si riferiscono.Costituisce un contenuto specifico del decreto di
citazione a giudizio lavviso che l imputato possa avanzare, prima della
dichiaraz di apertura del dibattimento di I grado, la richiesta di giudizio
abbreviatoodi applicazione della pena. Un ulteriore valenza del decreto di
citazione a giudizio riguarda l imputato che oltre ad essere citato a giudizio
per il dibattimento, viene stimolato a chiedere un epilogo non dibattimentale
del processo.NOTIFICAZIONE DEL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO: una
volta emesso, il decreto di citazione deve essere notificato all imputato, al
suo difensore e alla persona offesa almeno 60gg primadella data fissata per l
udienza di comparizioone; questo termine nei casi di urgenza puo ex ridotto a
45gg. Il decreto di citazione una volta notificato viene depositato dal pm nella
segreteria, unitamente al fascicolo contenente la documentazione e gli
atti.Quindi si pssa alla formazione del fascicolo per il dibattimento che vieen
trasmesso al giudice subito dopo la notificazione. Nel periodo che intercorre
tra la trasmissione del fascicolo al tribunale e la celebrazione del
dibattimento non escluso un epilogo anticipatorio del processo. ATTI
URGENTI: con lart554 viene risolto il problema relativo all individuaz dell
organo giurisdiz competente ad assumere gli atti urgenti a norma dell art467
e a provvedere sulle misre cautelari dal momento dell emissione del decreto
di cit a giud , sino alla trasmissione al giudice del dibattimento stesso. sI
tratta di quegli atti che nel corso delle indagini prelim pox consentire il ricorso
all incidente probatorio.UDIENZA DI COMPARIZIONE A SEGUITO DELLA
CITAZIONE DIRETTA:il titolo II del libro VIII dedicato alla disciplina del
procedimento con citaz diretta a giudizio si conclde con la disposiz sull
udienza di compariz che un udienza dibattimentale a tt gli effetti.La
particolarita di qst udienza riflette per lo piu l assenza dell udienza prelimin.
Contenuti specific dell udienza di compariz sn qll relativi alla pox riconosciuta
all imputato e al pm di presentare la richiesta prevista dall art444 e al solo
imputato di chiedere anke giudiz abbr o presentare domanda di oblaz.Per
favorire la definizione anticipata del processo si introdotto un tentativo di
conciliazione obbligatorio espletao dal giudice quando il reato perseguibile
a querela di parte.Nell eventualita k le ipotesi di epilogo anticipato nn siano
state sfruttate, l udienza di compariz prosegue cm una normale udienza
dibattimentale.