Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO

Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 6 aprile 2016 Anno XXix N. 81 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Una complessa vicenda di riciclaggio di assegni e di truffe a societ finanziarie ed istituti di credito Imputati 3 dirigenti e 2 tecnici

Guardia di Finanza: carte di credito


clonate, 11 arresti in sette regioni

Le indagini hanno permesso di individuare unassociazione a delinquere


E
il siracusano, Luciano Di
Nicola di 57 anni, il presunto

focus

Insieme nellamore
di questa nostra
Citt martoriata

promotore e lorganizzatore
dellassociazione che aveva il
compito di contattare soggetti,
di riunirli e di organizzare movimenti e compiti. Luciano Di Nicola, gi sottoposto alla misura
cautelare dellobbligo di dimora
che fissa per necessit la base
operativa a Siracusa tra gli
undici destinatari degli ordini di
custodia cautelare (quattro in
carcere, altrettanti ai domiciliari
e tre obblighi di presentazione
alla Pg) eseguiti ieri mattina
dalla Guardia di Finanza di
Siracusa, in Sicilia.

di Lucia Acerra

Ad Enrico
Luciuzza, come va, che ne
dici?. Cominciavano quasi
sempre cos le nostre immancabili conversazioni telefoniche allindomani di un evento
o di un problema che riguardava la vita della nostra citt.
Ci accomunava infatti lamore sviscerato per Siracusa a
cui dedicavamo, anche se in
campi diversi, tutto il nostro
impegno, per cui ogni errore
delle Amministrazioni o delle altre Istituzioni cittadine
diventava per noi unoffesa
personale su cui discutere e
scrivere perch scrivere era
laltra passione che avevamo
in comune. Per abitudine ci
scambiavamo gli scritti pi importanti per verificarne.
A pagina due

vermexio

Ex Provincia

Riattivo Asacom
Disabilit
gravissima, avviso Presto stipendio
a Siracusa Risorse
in scadenza
S

ono contento che lAmministrazione abbia finalmente


avviato il servizio civico, da me
promosso qualche anno fa
scrive Salvo Sorbello.
A pagina tre

A pagina quattro

Inquinamento Isab,
nove richieste
di parte civile

Col. Spampinato

Indagini
appena
iniziate

C
omandante
provinciale
della Guardia di Finanza, col.
Antonino Spampinato, avete
stroncato sul nascere unassociazione a delinquere finalizzata alla clonazione delle
carte di credito. Unattivit
complessa e siamo agli inizi
di queste indagini.

Presso il tribunale di Siracusa si svolta una nuova udienza riguardante il processo a carico di tre dirigenti Isab-Med. Il gup del tribunale, Andrea Migneco, ha fissato un termine per consentire alla difesa di avanzare eventuali rilievi alla richiesta di costituzione di parte civile al processo
a carico tre dirigenti di Isab-Med e due capi reparti del parco serbatoi.

A pagina cinque

A pagina tre

Consiglio comunale
aggiornato nel pomeriggio
T

Idell Commissario
straordinario
Libero Consorzio Comuna-

le, ing. Antonino Lutri, stamane, con i poteri della Giunta, ha


deliberato la ripresa.

utte rinviate ad oggi


le decisioni del consiglio
comunale sull'ordine del
giorno di oggi. L'assise,
infatti, si sciolta poco
dopo le 18 di ieri per
mancanza del numero
legale, registrata quando si votato.

A pagina tre

A pagina tre

Focus 2
di Salvatore Maiorca

Quando se ne va per
sempre una persona che

lascia un segno per il suo


impegno, per la sua attivit, per la sua dedizione
alla Citt, alla Collettivit,
il ricordo simpone. E non
soltanto nel momento
dellonda emotiva del
distacco ma anche, soprattutto anzi, nei giorni
che verranno. Simpone
per chi rimane lobbligo
di coltivare la memoria
di chi se n andato. E
di consegnare ai giovani
questa memoria perch
loro facciano altrettanto.
Enrico Di Luciano se
n andato lasciando un
segno. Eccone quindi
questo toccante ricordo
che di Lui ha tracciato
Lucia Acerra, presidente
di Italia Nostra. E questo
ricordo consegniamo ai
giovani affinch loro ne
custodiscano la memoria.
di Lucia Acerra
Ad Enrico
Luciuzza, come va, che
ne dici?. Cominciavano quasi sempre cos le
nostre immancabili conversazioni
telefoniche
allindomani di un evento o di un problema che
riguardava la vita della
nostra citt. Ci accomunava infatti lamore sviscerato per Siracusa a
cui dedicavamo, anche
se in campi diversi, tutto
il nostro impegno, per cui
ogni errore delle Amministrazioni o delle altre
Istituzioni cittadine diventava per noi unoffesa
personale su cui discutere e scrivere perch scrivere era laltra passione
che avevamo in comune.
Per abitudine ci scambiavamo gli scritti pi
importanti per verificarne lefficacia o eventualmente correggere il tiro,
ma quasi sempre eravamo daccordo su tutto.
Alla presentazione dei
miei lavori di ricerca su
Siracusa Enrico era sempre in prima fila e aveva
la rara capacit di penetrare il vero senso dei
miei scritti, che alla fine
non rappresentavano altro se non il mio interesse
per il nostro territorio e il
desiderio di comunicare
agli altri quello che avevo
scoperto .
Quando gli regalai la prima copia della mia guida
Siracusa : itinerari storico-artistici, che si distingueva dalle altre pubblicazioni per avere a fianco
del testo italiano la traduzione in inglese, ricordo
che ne fu commosso e
non finiva di lodarmi perch mi diceva che avevo
scritto una guida colta .
Naturalmente il suo giudizio era importante per
me perch conoscevo la
sua sensibilit e lamore
per le testimonianze del
passato e soprattutto del
mondo classico di cui la
nostra citt abbonda.

Sicilia 6 aprile 2016, mercoled

Per Enrico Di
Luciano toccante testimonianza di Lucia
Acerra. Questo
ricordo consegniamo ai giovani affinch loro
ne custodiscano
la memoria
Una recente foto
con Lucia Acerra ed
Enrico Di Luciano.

Insieme nellamore
per questa nostra Citt
offesa e martoriata

Da presidente del Rotary fece restaurare il busto


di Archimede della Latomia e volle pubblicare
un opuscolo illustrativo a ricordo dellavvenimento

Fu il pi accanito sostenitore per laffidamento


della Latomia dei Cappuccini a Italia Nostra. E
con gli Amici dellInda e Larco e la fonte
realizzammo nel luglio del 2004, dopo 35 anni di
chiusura, il primo spettacolo nel piccolo teatro
Stessa cosa quando presentai lultima mia ricerca
su Siracusa: chiese, conventi e monasteri. Ricordo che eravamo nel salone del Santuario e questa
volta le lodi andarono
oltre che alla mia ricerca
certosina (avevo trovato
oltre 100 luoghi di culto
soltanto in Ortigia) a quello che come Presidente
di Italia Nostra facevo per
tutelare e diffondere la
conoscenza dei Beni culturali della citt e valoriz-

zare i siti meno noti.


Fu il nostro pi accanito sostenitore dellaffidamento della Latomia
dei Cappuccini a Italia
Nostra e con gli Amici
dellINDA e LARCO E
LA FONTE realizzammo
nel luglio del 2004, dopo
35 anni di chiusura, il
primo spettacolo nel piccolo teatro : Thalassa i
Greci dOccidente con
Galatea Ranzi e, subito
dopo, la prima edizione
di AGON, altra sua cre-

Sicilia 3

6 aprile 2016, mercoled

atura, il processo alle tragedie rappresentate, che


per la suggestione del
luogo incant tutti i partecipanti.
Era felicissimo e non faceva altro che ripetere
della grande importanza
che aveva avuto per la citt la riapertura del Teatro
della Latomia e quanto le
rappresentazioni teatrali
fossero indispensabili per
la crescita di una comunit. Da presidente del
Rotary fece restaurare il

busto di Archimede della


Latomia e volle pubblicare un opuscolo illustrativo
a ricordo dellavvenimento. E poi lappassionata
dedizione allassociazione AMICI DELLINDA, per
la cui costituzione mi volle
al suo fianco come vicepresidente; quindi lopera
meritoria della ristampa
anastatica di molte pubblicazioni, che altrimenti
sarebbero andate perdute, che promuoveva
annualmente dopo unaccurata scelta su cui discutevamo a lungo.
Poi la malattia, della
quale gli amici allinizio
abbiamo quasi tutti ignorato lesistenza. Per me
stato traumatico averla
appresa quando insieme
a Bernadette Lo Bianco,
lanno scorso, decidemmo di andare a trovarlo
perch si era sentito male
e non lo vedevamo da un
po. Ricordo che fu felice
di vederci e quasi subito
si premur a mostrarmi la
sua splendida raccolta di
volumi darte, di classici e
di reperti antichi che custodiva con grande amore. Tornati un salotto mi
porse una busta dicendomi: Questa la leggi dopo,
e poi mi chiami; per la
mia innata curiosit non
resistetti ad aprire e lessi
quasi subito la lettera.
Allinizio non capii che
quelle parole intendevano
comunicarmi la gravit del
suo stato di salute e quello che stava attraversando sottoponendosi alle
cure prescritte; poi, con la
morte nel cuore, compresi

che aveva preferito affidare alla scrittura, come sua


consuetudine, quello che
voleva dirmi.
Sconvolta riposi in borsa
la lettera mentre quanto
appreso continuava ad
occupare la mia mente.
Non parlai con nessuno
dellaccaduto.
Naturalmente, dopo una notte in
bianco durante la quale
continuavo a chiedermi
perch e perch proprio
a lui, tentai di pensare a
cosa dirgli quando avrei
dovuto chiamarlo. Ma non
ebbi molto tempo per
pensare perch fu lui a
telefonarmi e a chiedermi
cosa ne pensassi. Non ricordo cosa gli dissi, certo
le prime parole le farfugliai nel tentativo di allentare la tensione ma lui
cap e cominci a parlarmi
delle sue preoccupazioni
ma anche della speranza
che riponeva nella nuova cura intrapresa che
avrebbe potuto alleviargli
almeno i dolori. Gli promisi la mia assoluta disponibilit su qualunque cosa
avesse potuto essergli di
aiuto, anche nella conduzione del suo impegno
culturale, e gli suggerii di
pubblicare quello scritto,
cos struggente nella sua
scarna e terribile verit;
mi diede ascolto e quei
pensieri sono stati il filo
conduttore del suo ultimo libro. Poi cominci a
migliorare alternando periodi in cui era attivissimo
ad altri di sconforto e depressione.
Quando lo chiamavo mi
accorgevo subito dal tono
della sua voce se era una
buona giornata o no. E
cos stato qualche giorno fa, quando lho sentito
stanco, quasi distaccato
stava cedendo! La forza
interiore che laveva sostenuto in tutti questi anni
di malattia stava cedendo
il posto alla rassegnazione. Posso solo immaginare quello che sar
passato nella sua mente,
il dolore del distacco dalla
compagna della sua vita,
la sua amatissima Lela,
dei cui successi artistici
era orgogliosissimo, dai
ragazzi, dagli adorati nipotini che hanno alleviato
e riempito di gioia questi
ultimi anni della sua vita.
E cos caro Enrico te ne
sei andato, lasciando un
vuoto incolmabile tra gli
amici e tra quanti hanno
avuto lopportunit di conoscerti ed apprezzare le
tue doti di uomo integerrimo, coraggioso, generoso, attivo, amante del
bello, innamorato della
nostra citt per la quale
sognavi un futuro felice
nel rispetto delle regole e
adeguato al suo glorioso
passato di cui eri appassionato conoscitore.
Questa volta caro Enrico,
amico di sempre e, come
spesso ti dicevo, il fratello che avrei voluto avere,
le pillole gialle, rosse o
blu non hanno funzionato!
Addio.
Lucia

ex provincia

Al via la ripresa
del servizio Asacom
In liquidazione
stipendio Sr Risorse

IConsorzio
l Commissario straordinario del Libero
Comunale, ing. Antonino Lu-

tri, stamane, con i poteri della Giunta, ha


deliberato la ripresa del servizio Asacom
fino al termine dellanno scolastico. Gi a
partire da gioved 7 aprile le cooperative
saranno convocate in Amministrazione
per la ripresa, appunto, del servizio agli
studenti disabili degli istituti scolastici
superiori della provincia. La ripresa del
servizio coster allAmministrazione 280
mila euro, somma reperita con fondi di

bilancio dellEnte. Mi ero impegnato con


le famiglie dei ragazzi ha detto ling.
Lutri a risolvere, con gli uffici, il problema per garantire il diritto allo studio
degli studenti diversamente abili. Cos
consentiremo il normale completamento dellanno scolastico. Siamo riusciti a
far ripartire il servizio nonostante le difficolt economiche in cui versa lEnte e
i mancati trasferimenti della Regione e
dello Stato, allinterno della manovra di
riequilibrio finanziario. Contestualmente

Consiglio comunale
aggiornato ad oggi

Lassise, infatti, si sciolta


poco dopo le 18 di ieri per
mancanza del numero legale

utte rinviate ad oggi


le decisioni del consiglio
comunale sull'ordine del
giorno di oggi. L'assise,
infatti, si sciolta poco
dopo le 18 di ieri per
mancanza del numero
legale, registrata quando
si votato il primo emendamento alla proposta
di modifica del regolamento sulle commissioni
consiliari. L'assemblea,
che oggi si limitata
ad approvare i verbali
delle sedute precedenti,
torner in aula questo
pomeriggio alle 16.
Prima di affrontare l'argomento, l'aula aveva
respinto due richieste,
rispettivamente di Simona Princiotta e Gaetano
Firenze, per il prelievo
del punto 4 dell'ordine
del giorno, relativo all'istituzione di una commissione d'indagine sulla
gestione degli asili nido,
e del punto 3, sul piano di
lottizzazione nella zona
di via Monterosso Almo
(Pizzuta).
La prima a prendere la
parola era stata Princiotta che ha affermato
la necessit di fare chiarezza sulla vicenda degli
asili nido, sollevando una
seria di dubbi sull'assegnazione della gestione,
sulla distribuzione dei
voucher, sui posti vuoti
e sulla lista d'attesa. A
favore della proposta
Princiotta si sono espressi Salvo Sorbello, Cetty
Vinci e Carmen Castelluccio; quest'ultima per
ha subordinato il voto
favorevole ai chiarimenti
forniti dagli assessori
alle Politiche sociali e
alle Politiche educative,
Rosalba Scorpo e Valeria Troia, presenti in aula.
Di parere diverso era
stato Firenze, e con lui
Fabio Rodante intervenuto successivamente,
secondo il quale il punto
3 doveva avere la precedenza perch gi trattato
in aula (anche se non votato) in una precedente

seduta e perch ad esso


legato la realizzazione
di un investimento privato e, quindi, possibilit di
lavoro.
Altro intervento preliminare stato di Giuseppe
Impallomeni che, nella
veste di vice presidente
del consiglio comunale, ha criticato il presidente Santino Armaro
in quanto non invitato
all'incontro con il prefetto
dei giorni. Alla replica di
Armaro secondo la quale
era stata la prefettura
a decidere sugli inviti,
Impallomeni ha lamentato che doveva essere
compito del presidente
insistere per la sua
presenza.
Elio Di Lorenzo ha chiesto un approfondimento
istituzionale sulla la decisione, da lui criticata,
di non concedere i locali
della circoscrizione Belvedere agli organizzatori
di un dibattito pubblico
sul referendum del 17
aprile.
Sorbello ha inviato il
presidente Armaro ha
calendarizzare la discussione sul piano di utilizzo
del demanio marittimo,
gi prevista in una precedente seduta ma non
affrontata. Sorbello ha

Il civico consesso di Siracusa.

fatto notare che intanto


sono stati riportati in
aula altri argomenti che
avevano avuto la stessa
sorte.
Uguale obiezione, ma
relativa ad un confronto
sul nuovo ospedale,
stata sollevata da Vinci,
che si pure detta d'accordo con l'intervento di
Impallomeni.
Conclusa la discussione
preliminare, la parola
stata data alla dirigente
degli Affari generali,
Loredana Caligiore, per
relazionare sulle modifiche al regolamento sulle
5 commissioni consiliari
che fanno riferimento
alle novit introdotte
con la legge regionale

11 del 26 giugno 2015.


Uno dei cambiamenti pi
rilevanti riguarda la pubblicazione degli atti delle
riunioni sul sito ufficiale
del Comune, che nella
vecchia formulazione
era prevista una sola
volta al mese; adesso
stabilito che avvenga
ad opera del segretario
di ogni commissione (e
non pi su indicazione del presidente) in
una sezione dedicata al
Consiglio comunale nelle
24 ore dalla seduta. Gli
atti da pubblicare sono
l'ordine del giorno e il
verbale con le indicazioni
degli orari di inizio e fine
della riunione. Tutte le
sedute sono pubbliche
ad eccezione di quelle
che possono comportare
giudizi su singole persone o che toccano la sfera
della privacy. Le riunioni
devono tenersi di norma
e preferibilmente in orari
non coincidenti con gli
orari lavorativi dei partecipanti.
Rimane la previsione
di due adunanze settimanali fatte salve le
circostanze eccezionali
legate all'assorbimento
di obblighi inderogabili;
confermato anche il termine di 10 giorni per la
pronuncia del parere, a
decorrere dal ricevimento della proposta. Nei
casi di urgenza, adeguatamente motivata, tale
termine ridotto a quattro

SiracusaCity

Il Commissario straordinario del Libero


Consorzio Comunale, ing. Antonino Lutri, ieri mattina ha completato gli ultimi
passaggi con la tesoreria dellEnte per
sbloccare i pagamenti alla societ partecipata Siracusa Risorse.
Ling. Lutri ha gi comunicato allad di
Siracusa Risorse, Carmelo Fileti, che da
domani la societ sar in grado di riscuotere il corrispettivo della fattura che permetter il conseguente pagamento dello
stipendio arretrato ai lavoratori.

giorni feriali. Se i termini


non vengono rispettati,
il provvedimento passa
all'Aula senza parere.
Confermata il numero
di 16 componenti per
ciascuna commissione.
La riunione valida
con la presenza della
maggioranza assoluta.
Se non viene raggiunto il numero legale, i
commissari non hanno
diritto all'indennit; se
il numero legale viene
a mancare durante la
seduta, il presidente
dichiara chiusi i lavori.
La partecipazione alle
sedute d diritto ad
assentarsi dal posto di
lavoro per la durata delle
riunione pi il tempo necessario per raggiungere il luogo dell'adunanza
e per tornare indietro,
nella misura massima
di un'ora prima della
convocazione e un'ora
dopo la fine dei lavori.
Le ultime novit riguardano la decadenza dal
ruolo di commissario e la
presidenza. Il consigliere che si dimette o decade dalla commissione
deve essere sostituito
dal presidente del consiglio comunale entro 5
giorni dalla segnalazione dei gruppi consiliari.
Si decade anche per
avere superato le 4
assenze consecutive.
In questo caso, ricevuta
la comunicazione dal
presidente della commissione, il presidente
del consiglio comunale
entro 5 giorni chiede
all'interessato di motivare le assenze e nei
successivi 5 giorni pu
dichiarare la decadenza
e procedere alla sostituzione del consigliere. La
mancata presentazione
delle giustificazioni nei 5
giorni previsti fa scattare
la sostituzione.
Il presidente viene eletto dalla commissione
assieme a un vice che
svolge le funzioni in
caso di assenza o impedimento del primo. Se
anche il vice presidente
assente o impedito,
la commissione viene
guidata dal componente
pi anziano per et.

Disabilit
gravissima
lavviso scade
domenica

ono contento che


lAmministrazione abbia
finalmente avviato il servizio civico, da me promosso qualche anno fa
scrive Salvo Sorbello di
Progetto Siracusa allassessora alle politiche sociali - e che consente, a
centinaia di persone in situazioni di disagio sociale,
di poter svolgere unattivit lavorativa occasionale,
per un interesse pubblico.
Unitamente ai consiglieri
di circoscrizione Arlene
Bianca, Emiliano Bordone, Claudio Marino e Concetta Pastore prosegue
Salvo Sorbello sollecitiamo ora lassessorato
comunale affinch venga
assicurata massima diffusione allavviso pubblico
per i soggetti con disabilit gravissima, che scadr
il 10 aprile prossimo ed a
quello per il bonus sociosanitario, per il quale occorre presentare listanza
entro il 30 aprile.
Le persone con disabilit
gravissima sono quelle
in condizione di dipendenza vitale, che necessitano
a domicilio di unassistenza continuativa e monitoraggio di carattere socio
sanitario nelle 24 ore, o
con malattia cronica, irreversibile,
totalmente
dipendente, obbligate a
letto e/o in carrozzina. Si
pu presentare listanza
anche per pazienti con
demenza terminale che richiedano assistenza totale perch completamente
incapaci di comunicare,
allettati e/o in carrozzina
nonch incontinenti o in
stato vegetativo o affetti
da malattia neuro-muscolare e dipendenza ventilatoria per almeno 8 ore su
o, infine, affetti da malattia
organica cronica, irreversibile, associata a disturbi
del comportamento tali da
mettere a rischio la propria o l'altrui incolumit
vitale. Il servizio prevede
lassistenza
domiciliare
anche come incremento
di assistenza domiciliare
tutelare e personale gi
prevista per il soggetto
beneficiario. Il supporto
alla persona non autosufficiente e alla sua famiglia
potr essere garantito
eventualmente anche con
trasferimenti monetari per
l'acquisto di servizi di cura
e di assistenza domiciliare

SiracusaCity 12

E
il siracusano, Luciano
Di Nicola di 57 anni, il pre-

sunto promotore e lorganizzatore dellassociazione che aveva il compito di


contattare soggetti, di riunirli e di organizzare movimenti e compiti. Luciano Di
Nicola, gi sottoposto alla
misura cautelare dellobbligo di dimora che fissa
per necessit la base operativa a Siracusa tra gli
undici destinatari degli ordini di custodia cautelare
(quattro in carcere, altrettanti ai domiciliari e tre obblighi di presentazione alla
Pg) eseguiti ieri mattina
dalla Guardia di Finanza
di Siracusa, in Sicilia, nel
corso delloperazione denominata Walking Card,
e che avrebbe fatto luce
su presunta associazione
a delinquere che avrebbe
utilizzato indebitamente
carte di credito clonate.
Tra le persone finite
nellinchiesta anche il patron del Lecco Calcio e un
soggetto che, a sua tempo, fu coinvolto nel furto
della bara del noto presentatore Mike Bongiorno.
I finanzieri hanno eseguito
inoltre perquisizioni in 16
province della Penisola.
C anche un calabrese Rocco Lombardo, 68enne
e domiciliato a Lentate sul
Seveso (MB) e sottoposto
ai domiciliari.
Loperazione rappresenta
lesito delle indagini coordinate dal Procuratore
Capo della Repubblica di
Siracusa, Francesco Paolo Giordano, delegate alle
Fiamme gialle dal Sostituto Procuratore Davide Lucignani. Lindagine, che ha
origine a Siracusa, riguarda una complessa vicenda
di riciclaggio di assegni e
di truffe a societ finanziarie ed istituti di credito della provincia aretusea.
Lattivit
investigativa
avrebbe dunque permesso di individuare la
presunta associazione a
delinquere composta da
11 soggetti operanti su
tutto il territorio nazionale
(Siracusa, Catania, Roma,
Ravenna, Reggio Emilia,
Milano, Monza - Brianza e
Varese).
La struttura
dellorganizzazione
Gli investigatori si dicono
certi di aver ricostruito anche i compiti che ciascun
componente dellorganizzazione avrebbe svolto
allinterno: il centro per la
gestione informatica, con
sede a Catania, sarebbe
stato assicurato da Antonino Agatino Messina (41),
sottoposto alla custodia
in carcere. Il compito di
questultimo, secondo la
tesi accusatoria, sarebbe
stato quello di decriptare i
codici acquisiti illecitamente delle carte degli ignari
possessori,
attraverso
unapparecchiatura posizionata sui Pos di commercianti compiacenti.
Vi sarebbe stato poi un
gruppo di soggetti con il
ruolo di procacciare nel
nord Italia titolari di esercizi commerciali presso cui

6 aprile 2016, mercoled

Sicilia 6 aprile 2016, mercoled

Carte di credito clonate:


11 arresti in 7 regioni
Un giro di carte di credito clonate stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Siracusa che ha
eseguito 11 arresti in sette regioni dItalia. Oltre 100 finanzieri coinvolti in 16 province del Paese

Luigi Spera

Un momento della conferenza stampa di ieri mattina presso la Procura di Siracusa.

Antonino Scardino

Vincenzo Saccone

Antonino Messina

Cristian Saccone

Rocco Lombardo

Daniele Bizzozero

Enzo Cesarini

utilizzare le carte clonate.


Nella rete degli investigatori finito anche un altro siracusano, Giovanni
Taccia di 55 anni, il quale
stato raggiunto dallordinanza emessa dal gip del
tribunale, Giuseppe Tripi,
che ha disposto nei suoi
confronti la misura cautelare in carcere. Gli investigatori, attraverso lutilizzo
di intercettazioni ambientali e telefoniche e un
servizio di osservazione
oltre che di analisi di dati
informatici, hanno potuto
appurare che il ruolo di
Taccia sarebbe stato quello di procacciare titolari di
esercizi commerciali dove
potere utilizzare le carte
clonate.
Commercianti
che per lo pi si trovano

in Nord Italia, sottoposto


alla custodia in carcere;
il calabrese Rocco Lombardo (68), sottoposto ai
domiciliari; Luigi Spera
(58) pugliese residente
a Milano e gi coinvolto
nel procedimento relativo
alla tentata estorsione ai
danni dei familiari di Mike
Bongiorno dopo il trafugamento della sua salma ed
oggi sottoposto allobbligo
di presentazione alla Pg;
Flavio Laudani (30) catanese, sottoposto allobbligo di presentazione;
Enzo Cesarini (43), italo
tedesco residente a Reggio Emilia, sottoposto ai
domiciliari.
Sempre secondo i finanzieri avrebbero costituito
invece un gruppo di tec-

nici con incarichi definiti,


Vincenzo e Cristian Saccone, rispettivamente di
50 e 23 anni, il primo finito
in carcere ed il secondo ai
domiciliari. Padre e figlio
catanesi, sostengono gli
inquirenti, sarebbero stati
addetti allinserimento dei
codici sulle carte ed anche alleffettuazione delle
strisciate dopo aver contattato gli esercenti compiacenti.
Dellorganizzazione avrebbe poi fatto parte Antonino
Scardino (35), palermitano
e titolare di un residence
a Gerenzano (VA), il cui
compito sarebbe stato
quella della logistica (sottoposto allobbligo di presentazione alla Pg); e una
serie di soggetti titolari di

esercizi considerati compiacenti: tra cui Daniele


Bizzozero (65) imprenditore milanese titolare di una
importante concessionaria
di auto motonautica nonch patron del Lecco Calcio 1992 che, dicono le
fiamme gialle, in sole due
differenti strisciate avrebbe fatto girare la somma di
140 mila euro. Bizzozero
stato posto ai domiciliari.
Ecco come
funzionava
il meccanismo
Le modalit operative utilizzate dallorganizzazione
consistevano nellacquisizione illecita dei codici attraverso apparecchiature
installate sui Pos di commercianti considerati com-

SiracusaCity

Col. Spampinato: Indagini


ancora da approfondire

Flavio Laudani

Giovanni Taccia

Un centro per la gestione informatica che aveva sede a Catania

Gli investigatori delle fiamme gialle sono riusciti a ricostruire


i compiti assegnati a ciascun componente dellorganizzazione
Comandante provinciale della Guar-

Luciano Di Nicola

Sicilia 5

piacenti, nellinserimento
dei numeri di codice su
una nuova carta al fine di
un nuovo utilizzo apparentemente lecito, nella ricerca di esercizi commerciali
compiacenti per strisciare
le carte ed ottenere la disponibilit di ingenti somme sui conti correnti legati
al POS. Alla fine, veniva
monetizzata la strisciata, tramite il titolare del
negozio che si recava in
banca a prelevare, dividendo poi il ricavato secondo percentuali stabilite
(circa il 50%). Gli arresti e
le perquisizioni sono stati
eseguiti dai Reparti della
Guardia di Finanza della
Sicilia (Siracusa e Catania), della Lombardia (Milano, Bergamo, Brescia,
Como, Monza - Brianza
e Varese,), del Piemonte
(Torino) dellEmilia Romagna (Bologna, Parma, Ravenna e Reggio Emilia),
del Lazio (Roma), della
Basilicata (Matera) e della
Puglia (Lecce). Per il procuratore Giordano questo
risultato costituisce linizio
di altre investigazioni di riscontro e sviluppo dei temi
di indagine gi attenzionati, che - spiega - costituiscono il tessuto probatorio
gi consolidato mediante
intercettazioni telefoniche
e ambientali, osservazioni
e pedinamenti, monitoraggio tramite GPS, indagini
patrimoniali e bancarie,
con luso di tecnologie informatiche.
Giuseppe Bianca

dia di Finanza, col. Antonino Spampinato, avete stroncato sul nascere


unassociazione a delinquere finalizzata alla clonazione delle carte di credito.
Unattivit complessa e siamo agli inizi di queste indagini. Abbiamo individuato la struttura e i soggetti di questa
associazione e adesso saranno sviluppate tutte le risultanze, le udienze investigative per poter andar a perseguire
tutti quei fenomeni che rientrano nella
sfera tipica della guardia di Finanza.
Quindi reprimere violazione di natura
fiscale, eventuale ipotesi di riciclaggio
di questi proventi illeciti che sono transitate per via dellutilizzo di queste carte di credito ed eventuali truffe.
- Comandante, parte da Siracusa,
quindi la prima iniziativa in assoluto
in ambito nazionale, della Guardia di
Finanza per contrastare le clonazioni
delle carte di credito.
Sento di riaffermare il principio che
stata unattivit molto complessa
coordinata dal procuratore Giordano
che sul territorio ha richiesto limpiego massiccio della Guardia di Finanza
sia nella sua componente territoriale
e quindi della compagnia di Siracusa
che da parte del nucleo di Polizia Tributaria per reprimere ed individuare ulteriori fatti specie illecite. Sono attivit

Presso il tribunale di Siracusa si svolta una


nuova udienza riguardante il processo a carico di tre dirigenti Isab-Med. Il gup del tribunale, Andrea Migneco, ha fissato un termine per
consentire alla difesa di avanzare eventuali rilievi alla richiesta di costituzione di parte civile
al processo a carico tre dirigenti di Isab-Med
e due capi reparti del parco serbatoi dello
stabilimento di Priolo della stessa azienda,
accusati a vario titolo di disastro doloso, avvelenamento delle acque e omissione di misure
atte a contenere l'inquinamento ambientale.
La costituzione di parte civile stata presentata formalmente alludienza di ieri mattina da
nove degli undici proprietari di terreni privati
interessati alla contaminazione da idrocarburi
di nove pozzi privati e di uno pubblico, sito
in contrada Cannizzo, che, secondo l'accusa,
sarebbe avvenuta per una perdita da un serbatoio dello stabilimento allora Isab di Priolo
Gargallo. A presentare listanza sono stati gli
avvocati Emanuele Bosco, Sebastiano Grimaldi, Franco Greco, Giuseppe Esposito,
Carmelo Zappulla. La difesa degli imputati,
rappresentata dal professore Giovanni Grasso e dagli avvocati Massimo Milazzo e Mariano Nicodemo, ha ottenuto il termine del 10
maggio prossimo per avanzare gli eventuali
rilievi. La vicenda giudiziaria scaturisce dalla
segnalazione di alcuni proprietari di terreni
che si trovano nella zona di Citt Guiardino e,
comunque, a ridosso dei serbatoi di idrocarburi dellIsab, i quali, nellutilizzare lacqua per
uso irriguo, si erano accorti della presenza
di idrocarburi. Le successive indagini hanno
portato i poliziotti del commissariato di Priolo
Gargallo a eseguire diversi sequestri di aree
contaminate e quindi inquinate. Nel fascicolo
sono confluite le analisi dell'Arpa che hanno
riscontrato il superamento dei limiti di legge
di benzene, toluene, para-xilene e idrocarburi
nelle falde acquifere. Secondo la Procura aretusea i "dirigenti dello stabilimento Isab-Med
avrebbero dolosamente omesso, nel perio-

Il Procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano.

Articolate indagini coordinate dalla Procura

Procuratore Giordano: Fermato


un sodalizio criminale lucroso

Il Colonnello Antonino Spampinato

che generalmente si svolgono per via


della compiacenza di alcuni commercianti. Il sodalizio realizza la sua forza
proprio su questo aspetto.
-Un valore importante quello della
clonazione delle carte di credito, parliamo di cifre imponenti, si arriva insomma a cifre elevate. In ogni caso
so che le indagini vanno avanti, ci
sono altri sviluppi.
Si, andremo avanti sicuramente, abbiamo appena iniziato.

oddisfatto per limportante operazione portata


avanti dalla Guardia di Finanza di Siracusa su scala nazionale, il Procuratore capo della Repubblica di
Siracusa Francesco Paolo Giordano: Ancora tutto
in corso, diciamo sono state eseguite delle perquisizioni, degli altri sequestri, tutto in piedi, e
quindi adesso si valuter lesito di queste acquisizioni e poi saranno approfonditi i tempi di indagini ulteriori. Noi crediamo di avere ricostruito e
di essere risaliti a un sodalizio criminale che era
preposto ad unattivit molto lucrosa sfruttando
chiaramente delle conoscenze informatiche e la
compiacenza di qualche operatore commerciale.
Almeno queste sono le risultanze ad ora, naturalmente noi andremo avanti e non ci fermiamo,
andremo avanti nelle indagini e poi faremo il bilancio pi avanti, tra qualche settimana.
- Unoperazione che prende le mosse proprio da
Siracusa?
Si, prende le mosse da informazioni che sono
state canalizzate da Siracusa, dallufficiale di
P.G. e informazioni che si sono rivelate talmente
esatte che appunto hanno consentito di svelare
questa organizzazione.

Inquinamento Isab, nove Tentata rapina ad una tabaccheria,


richieste di parte civile intervengono i carabinieri di Floridia
Imputati tre dirigenti e due tecnici

do compreso tra il 7 luglio 2008 e il 3 aprile


2012, di attivarsi al fine di impedire agli idrocarburi sversati dal serbatoio S534 di infiltrarsi nel sottosuolo e contaminare le acque
di falda utilizzate per scopi irrigui e alimentari". Imputati sono i dirigenti dellIsab-Med
Giancarlo Cogliati, Antonino Amato e Luigi
Scalici; e ai capi reparti del Parco serbatoi di
stoccaggio dei prodotti petroliferi, Giuseppe
Petrillo, e operativo relazioni esterne, Leonardo Gambino. A loro carico, il pm Antonio
Nicastro insister per il rinvio a giudizio.

Coltivava marjiuana a casa,


arrestato un priolese

I Carabinieri del Comando Stazione di Priolo


Gargallo hanno arrestato in flagranza di reato un priolese incensurato, Marzio Arena,
29 anni, per detenzione ai fini di spaccio di
sostanza stupefacente. In particolare i Carabinieri, dopo una rapida attivit dindagine,
a seguito di una perquisizione domiciliare,
hanno rinvenuto un armadio abilmente trasformato in una serra artigianale con impianto di ventilazione e illuminazione ove erano
poste 8 piante di marijuana I carabinieri hanno proceduto al sequestro delle piante e di
tutto il materiale utilizzato per l loro coltivazione, comprese diverse confezioni di fertilizzante. Nellambito della perquisizione
stato inoltre rinvenuto un panetto di hashish
del peso di 95 gr pi altri frammenti dello
stesso stupefacente, un bilancino di precisioni ed un coltello utilizzato per tagliare.

Nella serata di ieri i Ca-

rabinieri della Tenenza di


Floridia sono intervenuti
presso la Tabaccheria di
Corso Vittorio Emanuele
dove poco prima tre malviventi, di apparente giovane et, due coperti da
passamontagna e il terzo, armato di pistola, da
un casco da motociclista,
irrompevano
allinterno
dellesercizio commerciale tentando di farsi consegnare lincasso della
giornata. A seguito della
decisa reazione del proprietario della rivendita di
tabacchi che si rifiutava
di consegnare loro il denaro, i tre si davano alla
fuga facendo perdere le
proprie tracce. I Carabinieri indagano per identificare i malviventi.
Minaccia ed offende
i carabinieri, arrestato
un 35enne floridiano
I Carabinieri della Tenenza di Floridia hanno arrestato in flagranza di reato
un floridiano di 35 anni,
M.S., con precedenti di
polizia, per il reato di re-

sistenza ed oltraggio a
pubblico ufficiale e danneggiamento. Il soggetto, incontrando casualmente una pattuglia dei
carabinieri che transitava
in viale Vittorio Veneto,
ha urlato contro i militari,
minacciandoli ed offendendoli in quanto non
era riuscito ad incontrare
i figli visto il suo evidente
stato di ebrezza alcolica. Al fine di riportare il
soggetto alla calma, lo
stesso stato accompagnato presso la Tenenza
dove ha comunque continuato a mantenere la
stessa condotta fino a
staccare dalla parte della caserma un quadro e
lanciarlo contro uno dei
militari operanti, non riuscendo fortunatamente
a colpirlo. Larrestato
stato prontamente bloccato e dichiarato in stato
di arresto. LAutorit Giudiziaria di Siracusa, non
avvisando lesigenza di
applicazione di misura
cautelare, ne ha disposto limmediata liberazione.

Nel

Siracusano 6

6 aprile 2016, MERCOLED

Sicilia 6 aprile 2016, MERCOLED

Mieli si rivolto ai numerosi


giornalisti
presenti in
sala illustrando La figura
del giornalista
nei nuovi media, parlando
anche del suo
ultimo libro
Larma della
memoria
Elio Pintaldi, Corrado
Bonfanti e Paolo Mieli

Paolo Mieli e il seminario


di giornalismo

La testimonianza Il sindaco Bonfanti: La sua obiettivit e ricerca del sapere,


arrivata direttamensia desempio per chi ha scelto questa professione
te da Paolo Mieli:
Ritrovo con piacere Noto e la rivedo
pi bella, pi accogliente, pi vicina al
mondo. Segno che
si lavorato bene
per migliorarla, segno che chi lo ha
fatto, ha veramente
a cuore questo territorio. Un plauso
indiretto, da parte
dellex direttore de
La Stampa e del
Corriere della Sera
al sindaco di Noto
Corrado Bonfanti.
Il primo cittadino
ha presenziato al
seminario di formazione giornalistica
organizzato da Seby
Roccaro, presidente
dellIstituto Superiore di Giornalismo, che si svolto
alla Sala Gagliardi
e che ha visto quale unico relatore il
noto giornalista milanese, che dal 2009
anche presidente
di Rcs Libri. Mieli si
rivolto ai numerosi
giornalisti presenti
in sala illustrando
La figura del giornalista nei nuovi
media, parlando
anche del suo ultimo libro Larma

della memoria donato poi ai presenti


e allo stesso sindaco
Bonfanti.
Per noi un onore aver avuto qui
Paolo Mieli per ci
che rappresenta nel
mondo del giornalismo nazionale ha
detto il sindaco Bonfanti -. E stato bello
osservare la stima
che molti netini,
passeggiando insie-

Era nato a Siracusa il

23 Luglio del 1908 in


una comune abitazione della Mastrarua, in
quella citt dove la
storia ti perseguita ad
ogni angolo, come
egli scriver pi tardi.
Allet di 16 anni
aveva interrotto il suo
rapporto con la terra
nata per volare in settentrione alla ricerca
di una nuova vita. Si
era fermato a Firenze,
nel 1930, per lavorare
come segretario di redazione di Solaria
e come correttore di
bozze alla Nazione,
ma nel 1938 aveva
deciso di lasciarla,
la faziosa Firenze,
per raggiungere con
un incarico editoriale
presso Bompiani la

me per Corso Vittorio Emanuele, hanno avuto per Mieli


per la professionalit dimostrata negli
anni, frutto di tanto
lavoro, di approfondimento, di tanta voglia di conoscere e
di curiosit, per quel
senso di rispetto dimostrato verso chi
ascolta e chi legge.
Ringrazio i ragazzi
del liceo Classico

accompagnati dalla
professoressa Fatale e dal professore
Randazzo che hanno
dedicato il loro giorno di riposo per assistere a questa giornata di formazione e
informazione. Oggi
non dobbiamo avere
paura della tecnologia ha aggiunto
Bonfanti - anche se
ritengo che la sensibilit e lodore del-

la carta stampata,
rappresenti un elemento non superato
perch oggi abbiamo ancora voglia di
avere nelle mani un
libro piuttosto che
andare a sfogliarlo
su E-book nel grande mondo del web:
ritengo che sia giusto approcciarsi alla
tecnologia ma non
privilegiare la velocit dellinformazione allapprofondimento proprio come
dimostrato da Paolo
Mieli.

Nato a Siracusa il 23 Luglio del 1908 in una comune abitazione della Mastrarua

Cinquantanni fa, il 12 Febbraio


1966, muore a Milano Elio Vittorini

pi tranquilla Milano, dove vivr fino al


termine dei suoi giorni.
Come scrisse Hemingway nella sua
presentazione di In
Sicily, titolo scelto
dalleditore Laughlin
per Conversazione in
Sicilia, che segnava
lesordio ufficiale di
Vittorini nel panorama
letterario americano,
Vittorini stato uno
dei migliori scrittori
contemporanei in Italia.
Nel
cinquantenario
della scomparsa
doveroso
ricordare
questuomo dalla intensissima vita letteraria, sociale e politica.
Vincenzo Pennone

Infiorata nelle
scuole, Laboratorio dArte
Effimera

L A s s o c i a z i o -

ne Culturale Petali
dArte propone la
realizzazione
del
Laboratorio dArte
Effimera che vedr
coinvolti gli alunni
della Scuola paritaria Disneyland di
Siracusa, i quali si
cimenteranno nella
elaborazione di due
opere darte effimera
sul tema dellamicizia con limpiego
di materiali naturali
quali fiori e trucioli
di legno. Attraverso levento si vuole
favorire la partecipazione creativa di
quanti prenderanno
parte alliniziativa e
stimolare in loro linteresse e la curiosit
per larte effimera.
Tali manifestazioni
favoriscono la collaborazione, stimolano
la creativit e sensibilizzano verso forme darte alternative
e sostenibili. Il laboratorio finalizzato
alla conoscenza del
sostrato culturale e
tradizionale delle arti
effimere, il quale trae
sempre nuovi spunti e sbocchi creativi
a seconda dellambiente in cui viene
praticato.
Il progetto promosso
dalla scuola Disneyland di Siracusa si
articola in due incontri preparatori e di laboratori prettamente
strutturali previsti per
i giorni 06 e 08 Aprile
2016 che coinvolgeranno i bambini della
scuola materna e primaria divisi a gruppi
, un incontro di preparazione dei bozzetti giorno 15 Aprile e
la realizzazione delle
opere avvarr sabato
16 Aprile dalle ore
09.00 alle ore 13,00.
All'evento parteciperanno i genitori e gli
alunni della scuola
primaria e i bambini delle ultime classi
della scuola dellinfanzia.

Sicilia 7

Nel

Lasciamo quella stanza orgogliose di essere state un fiore allocchiello per lAsp

La Rete centri antiviolenza


lascia la sede presso lex-onp
Lasciamo quella stanza tappezzata fino al soffitto dei manifesti
e delle locandine che hanno segnato il ritmo frenetico delle nostre conferenze

embra ieri che noi volontarie della Rete (allora Le


Nereidi) andavamo ad insediarci in una stanza del presidio sanitario della Pizzuta,
noto come ex-manicomio.
Invece sono passati quasi 15
anni! Ciononostante vogliamo ancora ringraziare chi,
dandoci lusinghiera e tangibile prova di stima e fiducia,
ci fece assegnare quellunica
stanza sul corridoio del servizio di medicina scolastica:
il Direttore Sanitario nonch
Presidente dellOrdine dei
Medici, Dott. Prof. Anselmo
Madeddu, e il Direttore Generale dott. Failla che ne autorizz lassegnazione senza
batter ciglio.
Ma tutto ci che ha un inizio ha anche una fine, ed
arrivato il giorno delladdio:
Sabato 9 aprile restituiremo
allAsp questa sede carica di
storia: i 15 anni della nostra
travolgente, appassionata,
meravigliosa storia associativa e delle incredibili storie
delle nostre 1800 utenti e dei
loro bambini, piene di dolore,
lacrime, vessazioni, umiliazioni ma anche di speranze,
coraggio e voglia di rinascere. Terremo il prezioso im-

l via i primi controlli su


Cavagrande del Cassibile.
Il Demanio ha eseguito il
primo passo ufficiale per
la riapertura del canyon,
esaminando la zona con
il droni. Lintento quello di quantificare il costo
degli interventi per scongiurare il pericolo crollo
massi laddove venga accertato.
Se il costone verr dichiarato insicuro si dovr
prima lavorare con unopera di disgaggio massi
e poi si potr passare alla
sistemazione dei sentieri.
Unaltra ipotesi potrebbe
essere quella di unapertura parziale dei sentieri.
E il destino di Cavagrande sar oggetto della riunione in programma per
oggi, in cui si incontreranno il sindaco di Avola
Luca Cannata, il dirigen-

In foto, stanza Rete Centri Antiviolenza


pagabile ricordo di ogni singolo giorno di volontariato,
di ogni singola battaglia e di
ogni singola vittoria strappata
con le unghie e con i denti ai
mille ostacoli della misoginia
e dellostilit di cui intrisa
la cultura di questo paese e di
questa citt. Cos come terremo cara la gratitudine di cui
le nostre donne ci hanno
onorato e commosso oltre
ogni dire, per il nostro sostegno tempestivo, gratuito,
amorevole e solidale, spesso
salvandole dal femminicidio
o dalla strage familiare.

Lasciamo quella stanza tappezzata fino al soffitto dei


manifesti e delle locandine
che hanno segnato il ritmo
frenetico delle nostre conferenze, dei nostri seminari, dei
nostri flash mob e le innumerevoli pillole dei nostri
saperi di donne consapevoli e
impegnate a trasmettere consapevolezza come arma
vincente di ogni donna.
Lasciamo quella stanza orgogliose di essere state un fiore
allocchiello per lAsp che ha
potuto offrire alla comunit,
un servizio deccellenza a

costo zero, un servizio multidisciplinare, caratterizzato


dallalto livello di professionalit e competenza ma soprattutto da quella profonda
motivazione che sempre ci
sostiene quando diventiamo bersaglio di minacce,
intimidazioni, vandalismi e
stalking da parte dei violenti
che, non dimentichiamolo,
sono individui pericolosi e
senza scrupoli, e spesso anche soggetti noti alle FFOO.
Sappiamo bene che il nostro
futuro nella nuova sede concessaci dal Libero Consorzio
Comunale alquanto fragile,
ma confidiamo che qualora
se ne presentasse necessit,
lAsp ci accoglier ancora
perch non possiamo, assolutamente non possiamo
credere che lAsp, istituzione
preposta alla salvaguardia
della salute e della vita stessa
delle persone, possa mai negare a chi la salute se la vede
calpestata tutti i giorni fino
alla letalit, il conforto e le
competenze uniche ed esclusive di un centro antiviolenza
eccellente come il nostro: un
servizio che lAsp ha potuto
vantare con il solo impiego di
ununica stanza..

Lintento quello di quantificare il costo degli interventi per scongiurare il pericolo crollo massi

Cavagrande: il Demanio
esegue i primi controlli

te provinciale dellazienda
Foreste Demaniali Nunzio
Caruso e il sindaco di Noto
Corrado Bonfanti.
Potrebbero prendere parte, al vertice presieduto
dal prefetto Gradone, anche alcune associazioni
ambientaliste.
Il secondo incontro si terr,
invece, ad Avola, durante la
conferenza dei servizi convocata dal primo cittadino
avolese che avr luogo il
giorno dopo lincontro in
Prefettura e che avr come
oggetto stato dei fatti per
la riapertura della riserva
naturale orientata di Cavagrande del Cassibile.

Siracusano
TERRITORIO

Skyscanner,
Fontane
Bianche e
Calamosche
tra le 10
spiagge
pi belle
della Sicilia
Posti

incantevoli, da
sogno che non hanno
bisogno di presentazioni, nuovo appunto di
Skyscanner sulle le spiagge siciliane. Tra questi
10 posti scelti dal celebre
sito, ci sono anche Fontane Bianche e Calamosche. "Sabbia chiara che
si alterna a tratti di scogliera e vanta un mare
cristallino da fare invidia
a quello dei tropici - si
legge questo su Fontane Bianche nellarticolo
pubblicato dal motore di
ricerca internazionale di
voli - oltre a godere delle
bellezze naturali e rilassarvi sotto il cocente sole
siciliano, qui avrete modo
di esplorare larea marina
protetta Plemmirio, a due
passi, e di praticare diversi sport acquatici. Poi, per
ristorarvi, concedetevi un
aperitivo al tramonto o
una prelibata cenetta in
uno dei tanti locali avendo cura di scegliere, in
questa zona, magari un
buon Nero dAvola per
andare sul sicuro.
E parole delogio anche
per Calamosche, un paradiso terrestre incastonato tra Vendicari e Noto.
"Questa caletta paradisiaca chiamata Funni Musca
dagli abitanti locali - scrive skyscanner - lambita
da un meraviglioso mare
dai colori vividi e intensi, che invitano al tuffo, e
grazie alla tipica morfologia della costa, ricca di
grotte, qui possibile ammirare una variegata fauna marina. La spiaggia,
di sabbia dorata, molto
larga, lunga circa 200
metri e si trova proprio al
centro di due promontori
rocciosi che fanno s che
il mare sia sempre calmo
e rilassante. Sarete solo
voi e la natura, in tutto il
suo splendore. Non vi resta che andare a vedere.

Nel

Siracusano 8

6 aprile 2016, MERCOLED

Sicilia 6 aprile 2016, MERCOLED

Convegno Solar Power Automotive Application For Sustainable Mobility

UNICT Futuro solare, presentazione


dei risultati dopo anni di lavoro
Al termine degli interventi Enzo Di Bella e il suo team della Futuro Solare
ci daranno una dimostrazione tecnica su strada di Archimede Solar Car 1.0.

enerdi 8 aprile, durante


i lavori del convegno Solar
Power Automotive Application For Sustainable
Mobility (energia solare
applicata al settore automobilistico per una mobilit sostenibile) promosso
dallUniversit degli Studi
di Catania che si svolger
presso laula magna del
Polo Bioscientifico della
cittadella universitaria di
Catania in via Santa Sofia 100, a partire dalle ore
9:00, i soci dellAssociazione Futuro Solare, presentano il risultato di anni
di lavoro e di ricerca condotti con entusiasmo e costanza; il raggiungimento
di uno step significativo di
tanti che a vario titolo hanno cooperato a realizzare
Archimede 1.0 il primo
veicolo ad energia solare
interamente siciliano con
un budget low cost che viene consegnato alla comunit e messa a disposizione
di quanti potranno aiutarci
a farla crescere.
Dopo i saluti istituzionali il
prof. ing Rosario Lanzafame, ordinario di Macchine

A Roma la

siracusana Maria
Nan ha ricevuto un
importante riconoscimento all'apporto
culturale dato con i
suoi libri e con la sua
raccolta di poesie dal
contenuto intimistico
e sociale, che evidenziano i valori della
vita, l'umano reciproco sentire per una
serena intesa.
Il riconoscimento le
stato consegnato in
occasione dell'entrata
della primavera segnata dall'equinozio
con i suoi risvolti simbolici e stagionali. La
cerimonia si svolta
presso la Chiesa di
San Marcello in Corso ed stata organiz-

In foto, Archimede Solar Car 1.0

e sistemi energetici presso lUniversit di Catania


moderer i seguenti interventi: Hysolarkit: una
soluzione sostenibile per
convertire le auto in veicoli
ibridi solari a cura del ing
Gianfranco Rizzo ordinario di macchine e sistemi
energetici dellUniversit
di Salerno; Solar power
for a new generation of

transports delling. Antonio Di Natale director


R&D Enecom Power HF
Torino; Low cost road
vehicle powered by direct
photovoltaic conversion
di Enzo Di Bella Presidente dellAssociazione Futuro Solare;
Onda solare: un veicolo
che viene dal futuro argomento trattato dalling.

Giangiacomo Miniak del


Dipartimento di ingegneria
industriale progettazione
meccanica e costruzione di
macchine delluniversit di
Bologna.
Al termine degli interventi Enzo Di Bella e il suo
team della Futuro Solare
ci daranno una dimostrazione tecnica su strada di
Archimede Solar Car 1.0.

Roma, La cerimonia si svolta presso la Chiesa di San Marcello in Corso

Importante riconoscimento culturale


per la siracusana Maria Nan

Da sinistra, Laura Zavatta, Tullia Romano, Sergio Vassallo

zata dall'Accademia
Mondiale di Cultura
Tullia Romano ed
stata proprio la Baronessa Tullia Romano
alla presenza del Principe Sergio Paleologo
Vassallo, giunto dalla
Spagna, e dalla senatrice accademica dottoressa Laura Zavatta,
a consegnare la bella e
pregevole medaglia legata al nastro tricolore
ai segnalati fra i quali
alla siracusana Maria
Nan.
Giovanna Marino

CITT

Caff artistico:
kunstlerische
Kultur - Caf
a Siracusa

Venerd alle ore 18 si


terr il kunstlerische
Kultur - Caf presso il
Destinaion Lounge Bar
sito in Viale Teracati n.
31. Durante il caff la
prof.ssa Lidia Pizzo e
Rafael Zamitti ci introdurranno sul tema: Der
Blaue Reiter (Il cavaliere azzurro o Il Cavaliere blu) e Die Brucke
(il ponte). Con questo
evento continuiamo un
ciclo primaverile dedicato alla storia dell'arte
europea dai primi del
900 al secondo conflitto
mondiale.

Nel

Siracusano

Lo spettacolo
del Gen Rosso,
concluder il
ciclo delle celebrazioni corradiane, non solo
come cornice di
arte e di musica,
ma anche e specialmente come
messaggio di
vita di Corrado
Confalonieri

Verso
uneconomia
circolare
a rifiuti zero
el corso di una conferenza stampa, gioved 7 aprile
alle 10,30 nella Sala stampa "Archimede" di piazza
Minerva 5, sar presentato
il Progetto ECOGDO La
Prevenzione dei Rifiuti verso
lEconomia Circolare un
modello da NORD a SUD
Italia. Saranno presenti, l'assessore alle Attivit produttive, Teresa Gasbarro , Emma
Schembari per il Comune di
Siracusa, il sindaco di Ferla,
Michelangelo Giansiracusa, Barbara Sarnari e Emilia
Arrabito, per Svimed Ragusa
e le GDO che hanno aderito
alla manifestazione di interesse.
ECOGDO un progetto finanziato dal Ministero
dellAmbiente per contribuire all'attuazione e allo sviluppo del Programma Nazionale
di Prevenzione dei Rifiuti
(PNPR).
Durante la conferenza stampa, prevista la promozione
degli obiettivi del progetto
ECOGDO, lavvio del protocollo di intesa tra il Comune
e le GDO aderenti , il lancio
della campagna di comunicazione del progetto ECOGDO
allinterno dei punti vendita
aderenti a Siracusa, e il coinvolgimento delle scuole .

Sicilia 9

In foto, il Gen Rosso

Noto, venerd si terr il concerto


testimonianza del gen rosso

Il

concerto costituisce lultimo evento


previsto dalle celebrazioni per il V
Centenario della Beatificazione di San
Corrado.
La motivazione della presenza del Gen
Rosso a Noto ci riporta al 1990, quando in occasione dei
festeggiamenti per il
VII Centenario della
nascita di San Corrado, il Gen Rosso il
20 agosto fu invitato
a Noto per proporre
il Concerto per la
pace. Il giorno successivo i componenti
del Complesso incontrarono tantissimi
giovani nel cortile
del Seminario per un
dialogo con loro alla
luce di quanto stato
presentato il giorno
prima attraverso lo
spettacolo.
La seppur breve permanenza del Gen
Rosso a Noto, consent, inoltre, di poter
partecipare alla Santa
Messa celebrata al
Santuario diocesano
della Madonna della
Scala dove i componenti del Gruppo alloggiavano. Fu unesperienza di intensa
spiritualit.
Pertanto, la felice ricorrenza del V
Centenario della Beatificazione di San
Corrado ci offre la

Il 10 aprile 2016, alle ore 11.00, nella chiesa del SS. Crocifisso
di Noto il GEN ROSSO animer la S. Messa.
possibilit di poter
riavere a Noto, questa volta allinterno
della Cattedrale con
la tipologia del Concerto Acustico, di
nuovo il Gen Rosso
per poter lanciare un
messaggio concreto
di speranza, di amore
e di unit soprattutto
ai giovani e a quanti
oggi avvertono il bisogno di pace. Infatti,
di fronte allescalation di violenza, di in-

i prevenzione e benessere al femminile si


parler oggi alle ore 18
ad Augusta, nei locali
del Circolo Unione a
piazza Duomo, in una
conferenza promossa
dal Centro gestionale
Screening dellAsp di
Siracusa di cui responsabile Sabina Malignaggi. Levento rientra
nellambito delle azioni
di divulgazione del programma di screening
dellAsp di Siracusa per
la prevenzione dei tumori della mammella, del
collo dellutero e del colon retto, per diffondere
la cultura della prevenzione e sensibilizzare i
cittadini, che rientrano
nelle fasce di popolazione individuate, a partecipare alla campagna
di prevenzione gratuita
promossa dallAzien-

tolleranza e di perdita
di valori a cui stiamo
assistendo di giorno
in giorno nel mondo, il Gen Rosso potr sicuramente farsi
portatore di questa
aspirazione di pace
che sta nel profondo
del cuore delluomo
e che attende una risposta urgente sia
sul piano dei rapporti internazionali che
sul piano dei rapporti
strettamente persona-

li. Si tratter, quindi,


di un concerto-messaggio che non solo
ripercorrer tutti i 30
anni del Gen Rosso,
ma che far sicuramente palpitare adulti e giovani, e che in
filigrana disegner
anche il messaggio
di solidariet, misericordia e pace che
Corrado Confalonieri uomo di giustizia
e della solidariet,
dellaccoglienza e del

silenzio continua
a dare anche oggi ai
suoi devoti.
Lo spettacolo del
Gen Rosso, insomma, concluder il ciclo delle celebrazioni
corradiane, non solo
come cornice di arte
e di musica, ma anche e specialmente
come messaggio di
vita di Corrado Confalonieri.
Il 10 aprile 2016,
alle ore 11.00, nella
chiesa del SS. Crocifisso di Noto il GEN
ROSSO animer la
S. Messa.

Ad Augusta conferenza sulla campagna di screening

Prevenzione: salute
e benessere della donna

da di cui testimonial il
campione Enzo Maiorca.
I lavori saranno aperti dal
saluto del direttore generale dellAsp di Siracusa
Salvatore Brugaletta e saranno introdotti dalla presidente del Circolo Unione di Augusta Gaetana
Bruno. Interverranno il
direttore sanitario dellAsp di Siracusa Anselmo
Madeddu, il responsabile del Centro Gestionale
Screening Sabina Malignaggi, il direttore della
Ginecologia e Ostetricia
dellospedale di Lentini
Lucia Lo Presti, il referente dello screening
mammografico Mariangela Adamo, Katjusa
Messina ginecologo del
Centro Screening e Concetta Ferrauto ginecologo
dellospedale di Lentini.

Problematica C.da
Palazzo territorio
di Cassibile
Fontane Bianche

ettera a a S.E.
Prefetto di Siracusa
Dott. Armando Gradone
L imminente visita
del Presidente Della Repubblica Sergio
Mattarella in programma per l'8 Aprile - dichiara il presiddente
di circoscrizione Paolo Romano - rappresenta, senza ombra
di dubbio, un segnale
importante ed un'occasione eccezionale
per la nostra Sicilia ed
in particolare il nostro
territorio provinciale.
Ci detto, mi pare doveroso in questa simile
circostanza, attenzionare la sua sensibilit
sulle problematiche
dei cittadini di Cassibile Fontane Bianche,
notoriamente penalizzati da uno status
amministrativo biasimevole, ed in particolare sulle numerose
famiglie residenti in
C.da Palazzo di Cassibile che vivono prive
delle pi elementari
e normali condizioni
igienico sanitarie e di
percorribilit. Tale incredibile ed insostenibile problematica pregiudica ed inibisce il
vivere civile di questi
concittadini condannati a subire queste
iniquit pi volte attenzionate all'amministrazione centrale.
Confido pertanto in
un suo autorevole intervento affinch tale
problematica venga
risolta in modo tale
che i residenti possano
sentirsi con pari dignit e disporre del diritto
costituzionalmente garantito di cittadini della
Repubblica Italiana.
Sicuro di un suo gentile riscontro colgo l'occasione per SalutarLa
Distintamente.

Speciale 10

di Roberto Tondelli

llimprovviso e giustamente, mezzo mondo


si messo a chiedere
con insistenza la verit sulla morte di Giulio
Regeni, il giovane ricercatore trucidato al Cairo
in circostanze a dir poco
strane. Anche se molti
immaginano quale pu
essere la verit sulla sua
morte, tutti concordano
nel pretendere di sapere
la verit su ci che gli
accaduto davvero. Ci
sono poi anche quelli che
sono indifferenti a questa
verit, ma se quel giovane italiano fosse stato parente loro, forse la penserebbero diversamente.
Tuttavia la riflessione
simpone: in fondo, che
differenza c? Se Regeni stato ucciso perch
travolto da una vettura o
ammazzato da una banda
di delinquenti o torturato
e ucciso da forze diverse, che differenza c?
Perch mai cos importante conoscere la verit
sulla sua morte? Non si
pu negare che queste
sono domande rilevanti.
La risposta infatti cruciale da molti punti di
vista... E dimprovviso
nella nostra societ, pur
cos indifferente e scettica e distratta, ricompare
un problema che pareva
dimenticato:
CONOSCERE LA VERIT.
Infatti, chi riflette capisce che dalla conoscenza
della verit dipende (1)
la vita stessa di altri che
dovessero venire a trovarsi in una situazione
analoga, (2) il giudizio
giusto su persone, fatti,
circostanze, e (3) la considerazione per la vita di
un giovane a cui stata
fatta una grande ingiustizia. Dunque il problema
della verit strettamente connesso alla vita, al
giudizio, alla giustizia.
Ebbene, non occorre fare
poi un gran salto per pensare a un altro trentenne,
ammazzato anche lui da
forze potenti, come lignoranza, il pregiudizio,
lodio. Anche lui era un
giovane ricercatore, uno
che cercava persone scoraggiate, amareggiate e

Verit solo
per Regeni?

Pur essendo diventati una societ praticamente senza Dio, come se fosse rimasto in noi
il lucignolo fumante di qualcosa che, se pur vagamente, percepiamo come importanza di conoscere la verit
annichilite dal male, per
rinfrancarle,
incoraggiarle, amarle. Era Ges
Cristo. Allimmenso potere religioso politico del
suo tempo (solo del suo
tempo?), egli pone un

semplicemente che
vero ci che lui insegna
o che fa, ma afferma di
essere Lui stesso la verit. Da quel momento in
poi, per il cristianesimo
ogni verit (sul caso Re-

Parte integrante della


nostra identit culturale
(e quindi religiosa) il
desiderio, la ricerca e il
ritrovamento di ci che
verit. Il principio di
questa identit, spesso

e intercessori sono stati


prodotti e costruiti nei
secoli fra uomini e Dio?
Si sono costruite organizzazioni religiose dotate di un potere mondiale, anzi davvero globale,

Non occorre fare un gran


salto per pensare a un altro
trentenne, ammazzato
anche lui da forze potenti,
come lignoranza, il
pregiudizio, lodio. Anche
lui era uno che cercava
persone scoraggiate e
annichilite dal male, per
incoraggiarle, amarle.
Era Ges Cristo

In alto, Giulio Regeni;


A lato, Manifestazione in ricordo di Giulio;
sopra, Ges Cristo in croce.
problema fondamentale, quello della verit. Il
potere religioso politico
o di altra natura pensa
di detenere il monopolio della verit e di poter
gestire tale monopolio a
suo piacimento. Ges si
oppone a un tale potere con unaffermazione
tanto perentoria quanto
polemica: LA VERIT
SONO IO (Giovanni
14,5).
Si noti che Ges non dice

geni o altro) espressione della verit pi grande


e alta che Cristo Ges
stesso. Il motivo per cui
ci teniamo tanto a conoscere la verit (sul caso
Regeni o altro) che, pur
essendo diventati una societ praticamente senza
Dio, come se fosse rimasto in noi il lucignolo fumante di qualcosa
che, seppur vagamente,
percepiamo come importanza di sapere la verit.

Sport
Qualora Cavese, Frattese e Siracusa affrontassero lultima partita a parit di punteggio LAlbatroSiracusa
le dovendo misuSar un finararsi oltre che con e i benefici
le alla Hitchcock,
la Cavese, anche
quello del girone
con due pericolan- del progetto
I di quarta serie,
ti (Lamezia e Renlunico che prede), con una, il di mental
senta un sostanRoccella, sul punziale equilibrio fra
to di salvarsi e con
tre squadre che
laltra, la Leonfor- coaching
non sono riuscite
6 aprile 2016, mercoled

Sicilia 6 aprile 2016, MERCOLED

ignorato o confusamente
noto, questo: nel Cristo
Ges del Nuovo Testamento la verit. Fuori
di Lui la menzogna.
Io sono la via, la verit e
la vita; nessuno viene al
Padre se non per mezzo
di me (Giovanni 14,6).
Affermazione esclusiva?
Forse presuntuosa? Nonostante questa chiara
affermazione di Ges,
quanti mediatori e mediatrici e intermediari

che si presentano come


intermediarie fra uomini
e uomini, e fra uomini e
Dio. Si tratter di organismi e strutture vere o false? La domanda lecita
e pertinente.
Ora cercate di uccidere
me, uomo che vi ho detta
la verit che ho udita da
Dio (Giovanni 8,40).
Come mai Ges dice la
verit e viene ucciso?
Spesso si ama la menzogna e si uccide la verit.

La dichiarazione di Ges
non potrebbe essere pi
chiara e veritiera. Eppure
a quanti uomini, ben diversi da Ges, si d grandissimo credito, sia in religione sia in altri campi,
perch? Chi mai attribuisce oggi unimportanza
cruciale a ci che Ges
Cristo realmente dice
nelle pagine ispirate del
Nuovo Testamento? E
chi, invece, d retta a
presunti messaggi celestiali o angelici?
Voi conoscerete la verit e la verit vi far
liberi (Giovanni 8,24).
Affermazione vera, ma
caustica allorecchio di
chi pensa di non essere
schiavo di nessuno. Per
la verit di Cristo Ges
direttamente connessa
alla libert della persona
umana. Libert dal male,
dallerrore, dal peccato, dal pensiero stolto,
dallignoranza, dal pregiudizio, dal perpetrare e
dal fare il male allaltro.
Eppure spesso si preferiscono le banalit alla
veracit di Cristo. Perci le chiese diventano
agenzie sociali o agenzie
matrimoniali o club di
amici con tante attivit
attraenti e piacevoli. Chi
mai sa o ricorda che Dio
attrae solo mediante la
Parola di Cristo? Beato
chi la ascolta e la mette
in pratica.
Forse oggi questa Parola
non basta pi?! Se cos,
dovremo soffrire molte
cose prima di tornare ad
apprezzare la Parola che
rende liberi. A coloro che
scommettono e puntano
su poteri e beni di questo
mondo Ges dice la verit: Non di pane soltanto
vivr luomo, ma di ogni
parola che procede dalla
bocca di Dio (Matteo
4,4). Beato chi impara
Cristo e imita Cristo.
La verit Lui soltanto. (Chiesa del Signore
Ges Cristo via Modica 3 di fronte allingresso Istituto F. Insolera
conversazioni bibliche:
mercoled e venerd ore
19:30; culto al Signore domenica ore 10:30
info: 3404809173
email: chiesadicristo@
alice.it).

finora a superarsi
essendosi dimostrate della stessa
forza in un torneo
peraltro molto livellato.
Lunica,
piccola differenza,
peraltro
ancora
neanche definitiva, la classifica
avulsa che al momento premia la
Frattese.
Negli incontri diretti che restano da
disputare parte invece in vantaggio,
almeno sulla carta, la Cavese, che
affronter in casa,
sia il Siracusa che
la Frattese, un
vantaggio legato
dunque al fattore
campo che in molti
casi si dimostrato per solo illusorio. Scendendo
poi nei particolari, la Cavese oltre
agli incontri diretti, ha nelle ultime
cinque partite, impegnativi incontri
con la Vibonese
potrebbe
essere
gi qualificata per i
play-off e due con
altrettante pericolanti, come Rende e Marsala. Pi

Finale al fotofinish
a rischio biscotto
Laugurio che il campionato che sta per concludersi
sia ricordato per una lotta leale fino allultimo minuto
e non per calcoli o per accordi che disonorano il calcio

Lincontro con la Sarnese.

abbordabili invece
gli impegni della
Frattese che dovr vedersela con
quattro squadre su

cinque ormai salve


o sul punto di raggiungere la matematica
salvezza
(Sarnese e Leon-

fortese, Aversa e
Roccella). Resta
il Siracusa che
delle tre ha forse il
compito pi diffici-

Stamane unica seduta di mattina al De Simone alle ore 10,30

Ripresa della preparazione per gli azzurri

Ripresa della preparazione per gli azzurri nel pomeriggio di ieri. Ancora
differenziato per Orefice,
mentre out Sibilli e Savanarola per noie muscolari.
Questa mattina si svolger ununica seduta al De
Simone alle ore 10,30.
Con la testa gi a Roc-

cella. Gli azzurri si sono


ritrovati nel pomeriggio
per la ripresa della preparazione in vista della
delicata gara in terra calabrese. Lavoro atletico a
cui non hanno preso parte Orefice che si mosso
a parte, e Sibilli e Savanarola out per noie muscolari.

Sicilia 11

tese, gi salva.
Visto questo affollamento che si
sta verificando in
testa alla classifica, la sensazione
che il campionato si decider
con la disputa dei
due incontri diretti fra Cavese
e Siracusa e fra
Cavese e Frattese. Pi il secondo
che il primo, visto
che
nellultima
giornata Cavese
e Frattese, qualora
sussistesse
ancora la parit
col Siracusa, saranno
chiamati ad una scelta
difficile: rischiare
di farsi reciprocamente
male,
magari con un pareggio, e favorire
il Siracusa, o fare
un
ragionamento di tipo, diciamo
cos, patriottico
in nome della corregionalit, unipotesi
nientaffatto
peregrina, entrata
nel glossario dello
sport con il nomignolo di biscotto?
Armando Galea

Rosario La Rosa ha sottolineato con orgoglio le ottime prestazioni dei 25 atleti siracusani

Il Ct della Nazionale Presti elogia


lOlimpiade Pattinatori Siracusa
Un

riconoscimento ufficiale
e prestigioso per tutto il rotellismo siracusano. Negli ultimi
due giorni prima di Pasqua il
Commissario tecnico della nazionale di pattinaggio Massimiliano Presti ha voluto rivedere
a S. Giovanni La Punta il meglio dei campioni isolani gi selezionati per i campionati italiani. La due giorni tecnica stata
anche loccasione per valutare
i positivi risultati dei campionati
italiani Indoor che si sono svolti
nel Palazzetto Scavolini di Pesaro su una pista di 125 metri.
In pi il Delegato provinciale del Pattinaggio Rosario La
Rosa ha sottolineato con orgoglio le ottime prestazioni dei 25
atleti siracusani, ma soprattutto della corazzata Olimpiade

Pattinatori, presieduta da Agata


Fiorito, che avendo ottenuto ben
1998 punti si piazzata al secondo posto assoluto in Italia.
Una realt nazionale di alto valore agonistico.
Sono da apprezzare i due titoli
nazionali Indoor dellOlimpiade
Pattinatori conquistati da Giuseppe Bramante nei 1.000 mt
senior e dallAmericana a squadre senior composta da Giuseppe Bramante, Andrea Carpinteri, Roberto Fiorito e Vincenzo
Maiorca, tutti nella foto dopo la
premiazione.
Prestigiosi anche i piazzamenti:
Roberto Fiorito (Olimpiade) 2
nei 3 giri/sprint senior, Federica
Di Natale (Zecchino SR) 2 nei
5000/punti senior, Vincenzo Maiorca (Olimpiade) 2 5000/punti

junior, Americana Allievi 2 posto


con Maiorca, Liceli, DAnna e
Cavalcante. I terzi posti Allieve
sono di Giulia Bramante (Olimpiade) sui 1000 mt. e nellAmericana a squadre con Bramante,
Garro e Tagliata. Si sono messi
in luce infine Cristina Comitini,
Alessia Mincella, Roberta Tagliata, Emma Garro e Luciano
Siringo senior dellAretusa Skate
in Line. Manca clamorosamente il titolo per lAllievo Roberto

Maiorca (Olimpiade) perch


dopo aver condotto lintera gara
dei mt 1000, poco prima del
traguardo, stato intenzionalmente urtato finendo fuori pista,
cos come accaduto alla Ragazza Giulia Zaffiro (Zecchino
Siracusa) vittima di una macroscopica scorrettezza, non rilevata dalla Giuria, nella mt 200 a
punti. Malgrado ci il rotellismo
siracusano sempre pi ai vertici regionali e nazionali.

S
i svolger nel pomeriggio, alle 15, nella sede

provinciale del Coni di


Siracusa, in via Ofanto
3, un convegno dal titolo Sport e Mental Coaching: teoria e pratica
da Miami a Siracusa,
organizzato dallAsd Albatro Siracusa in collaborazione con il Coni.
Relazioner sul tema un
professionista di fama
internazionale, il professore Sandro Formica, docente alla Florida International University e alla
Bocconi di Milano. Al
tavolo dei relatori anche
il dottor Fabio Accolla,
che presenter e illustrer i benefici del progetto
pilota avviato in Sicilia
proprio con la societ
aretusea ed in particolare
con la squadra under 14
maschile.
Lesperienza che stiamo portando avanti a
Siracusa dice Accolla - lunica a livello regionale. La disciplina
molta nuovo e in Italia sta
cominciando diffondersi
nelle regioni settentrionali. A sud, ed in particolare
nelle isole, quella dellAlbatro lunica esperienza pilota riconosciuta dal
Coni. Sono stato io ad
avanzare la proposta ad
inizio anno al presidente Vito Laudani e lui lha
prontamente accolta. La
mia una figura di compendio che si affianca
allallenatore e che agevola la comunicazione tra
i ragazzi, tra loro e il tecnico e tra i dirigenti e le
famiglie. Un allenatore
prosegue il pedagogista
- non ha mai una preparazione educativa sufficiente per poter approcciare una relazione con
un ragazzo in crescita.
Da qui limportanza della
figura di un professionista del settore. Lo sport
diventa uno strumento di
crescita e non qualcosa
di fine a se stesso. E,
insomma, un progetto di
motivazione a vivere con
consapevolezza la propria crescita umana. E
proprio questo lobiettivo
dellattivit di mental coaching: indurre i giovani
giocatori ad allenare anche la mente, oltre che
il fisico. Il mental coach
richiama lattenzione sulla gestione dello stress,
delle proprie ansie e alla
valutazione di quello che
succede accade intorno
a s. Significa affinare
competenze che vanno
oltre il fisico. Limpegno
del dottor Accola con lAlbatro si esplica in colloqui
personali, attivit di gruppo durante gli allenamenti e animazione nello spogliatoio, ma soprattutto in
una relazione privilegiata
con il tecnico.

Cronaca 12

Sicilia 6 aprile 2016, mercoled

LIAS svolge correttamente il proprio compito


per cui stata concepita e continua ad esistere

uned scorso si sono


apparsi sulla stampa articoli inerenti le ultime vicende
che riguardano visite ispettive della DIA di Caltanissetta presso gli uffici della IAS
SpA, pur non eccependo
nulla su quanto riportato,
noi dipendenti della IAS
intendiamo per amore di
chiarezza fare due rettifiche sui contenuti di questi
articoli argomentano cos
i rappresentanti sindacali
IAS Massimo Coco, Ludovico Alfonzetti e Giuseppe
Leone -.
La prima che nellocchio
del ciclone non solo, e
neppure principalmente, la
IAS. Fermo restando tutte
le controverse ed intricate
vicende relative alla proroga della convenzione con
lIrsap lIAS svolge correttamente il proprio compito
per cui stata concepita e
continua ad esistere.
E questo in un regime di
proroga che umilia unazienda a cui di fatto viene
negato, seppure formalmente, il diritto ad una stabilit statutaria, una azienda
la cui gestione del depuratore consortile ha permesso
il risanamento di un litorale
costiero oggi finalmente
balneabile e fruito da migliaia di cittadini non solo
per il periodo estivo ma tutto
lanno. Se poi consideriamo
come le difficolt interne do-

Spettacoli

Sopra, l'impianto dellI.A.S.


vute ad una dirigenza che,
per corrispondere a criteri
di revisione della spesa
incompatibili con la buona
efficienza di un servizio
pubblico, ha praticamente
azzerato le opere di manutenzione necessarie e
urgenti adottando la procedura della manutenzione a
rottura, che definisce uno
stato di mera sussistenza
dellimpianto di depurazione, si comprende con quali
difficolt tale azienda opera
e quanto pi benemerita e
la sua funzione di salvaguardia ambientale. Volendo ci si potrebbe chiedere il
perch di scelte dirigenziali
cos deprezzanti limpianto

di depurazione consortile
sotto la gestione in proroga della IAS, e se tutto ci
abbia o meno una matrice
di interessi non limpidi. I
dubbi sono sempre legittimi
almeno fintanto che sussiste la libert di pensiero ed
espressione: e noi lavoratori IAS abbiamo il torto o la
ragione di pensare e alloccorrenza esprimerci.
Certo i recenti avvenimenti
di carattere nazionale che
hanno visto coinvolto un
consigliere emerito della
nostra governance avrebbero potuto infangare anche la IAS se non fosse che
proprio in IIa commissione
regionale bilancio presie-

cosa pubblica. Ad ognuno il


suo. La seconda puntualizzazione ha valore cogente
per noi che lavoriamo alla
IAS e sappiamo come stanno le cose: lIAS non gestisce denaro pubblico ma
un bene pubblico: il depuratore consortile. Il capitale
economico necessario per
garantire il funzionamento di tale gestione viene
dai canoni di depurazione
pagati dai soci e utenti
privati ad eccezione di un
canone forfettario di poche
migliaia di euro pagato annualmente dal comune di
Melilli e Priolo. LIAS pertanto serve a titolo quasi
gratuito per la collettivit un

Sicilia 6 aprile 2016, mercoled

Film su Video 66 Torno a vivere da solo; Un maggiordomo nel far west Telesudest

Velvet l'uomo dell'anno serie tv su Rai 1, The voice of Italy su Rai 2


Una notte al museo 2 su Italia 1, Fuoco amico serie tv su Canale 5

La prima serata di
Rai Uno alle 20.30
propone la serie tv
"Velvet" La terza
stagione della soap
spagnola che ha fatto
innamorare l'Italia.
Prima serata su Rai
Due, del talent show
"The Voice of Italy"
alle ore 21:15, in queste spettacolari puntate dal vivo, i Talenti
di ciascuna squadra
hanno la possibilit
di esibirsi sul palco in
veri e propri concerti.
In onda su Rai3 alle
21.15 "Chi l'ha visto"
realizzato in diretta
da studio con il contributo di filmati appositamente realizzati
o di repertorio con
l'intervento telefonico
dei telespettatori.
Rete 4 alle 21.15
presenta il film "I

duta dallOn. Vinciullo e


presente lOn. Assessore
Baccei, in data 22 dicembre
2015 una piccola ma significativa rappresentanza di
lavoratori della IAS abbia
con forza denunciato larroganza dei poteri forti, e la
stessa abbia richiesto in un
secondo tempo allOdV della IAS una verifica dei requisiti dei consiglieri di parte
pubblica dubitando irregolarit nella loro scelta da parte della IRSAP. Perch non
tanto lIAS nellocchio del
ciclone quanto lIRSAP per
le sue scelte forse troppo
accomodanti nei confronti di un certo modo di fare
imprenditoria a spese della

servizio di depurazione di
reflui civili provenienti da
Siracusa Nord, Belvedere, Citt Giardino, Melilli,
Priolo Gargallo (per una
cittadinanza complessiva
di circa 35.000 residenti).
Non solo: a fronte della gestione del depuratore consortile, la IAS chiamata a
versare annualmente alla
IRSAP un canone annuo
di circa 500,000,00 euro.
Pertanto pur essendo una
partecipata pubblica la IAS
nei fatti non percepisce denaro dal pubblico ma paga
denaro al pubblico.
Certo sarebbe da chiedersi come mai e perch
una societ cos virtuosa
concludono i tre rappresentanti sindacali IAS - non
abbia avuto quel riconoscimento nel rinnovo della
convenzione di affido che
in altri paesi civili le sarebbe dovuto per questioni di
merito. Ci sarebbe da chiedersi se dietro al mancato
rinnovo della convenzione
non si sia celato qualche
progetto mirato a sostituire
questa nostra azienda con
una compiacente traffici
simili a quelli per cui oggi
la magistratura indaga
in Basilicata e Augusta.
Tante domande ancora in
sospeso ma noi lavoratori
della IAS, stiano pur certi
lor Signori, vigileremo per il
bene della nostra azienda.

dieci comandamenti" La vita di Mos,


nato in Egitto da una
donna della tribu' di
Levi. Come guido' il
popolo schiavo d'Israele verso la Terra
Promessa, sali' al Sinai e ne scese con il
decalogo. 70 film di
De Mille e rifacimento del suo 45 (muto)
del '23. Spese 13 milioni di dollari e ne
incasso' 43. Cocktail
di grandiosita' spettacolare e prudenti audace erotiche.
Prima puntata su
Canale 5 alle 21,11
della serie tv "Fuoco
amico" La Task force
45, guidata dal capitano Enea De Santis,
riesce a lasciare l'Afghanistan e arriva in
Italia. La speranza di
Enea e' quella di tro-

vare un modo per scagionarsi dalle ingiuste


accuse mosse contro
di loro. Enea pero'
ancora non sa che un
misterioso personaggio sta tramando alle
loro spalle.
Film su Italia Uno
alle 21.10 "Una notte
al museo 2" Larry e
tutti i reperti del museo sono trasferiti allo
Smithsonian Institute,
di notte come sempre
prenderanno vita combinando enormi disastri a cui Larry prover
a porre rimedio.
Questa sera in tv su
Video 66 canale 286
in prima serata alle
21 trasmetteremo il
Torno a vivere da
solo Giacomo ormai adulto, sposato
con due figli, ed
un affermato agente

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
SUFFRAGETTE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
BATMAN VS SUPERMAN
ore 18:00 20:00 21:00
HEIDI"
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
KUNG FU PANDA 3

immobiliare. Dopo il
divorzio dalla moglie
Francesca, la coppia
si deve dividere i figli
Chiara e Paolo per i
weekend. Gli amici
consigliano su immediate e pronte attivit
di ricerca di possibili
eventuali amanti, ma
Giacomo punta su
Jessica, l'ex moglie
di Nico. In seconda
serata alle 23.30 Un
dollaro donore Lo
sceriffo John T. Chance alle prese con un

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

gruppo di banditi capeggiati dal perfido


Nathan Burdette, un
ricco latifondista del
luogo, la cui banda
responsabile di ripetute violenze e crimini nella cittadina di
Rio Bravo.
Per la programmazione tv su Telesudest
canale 678 in prima serata alle 21.30
trasmetteremo Un
maggiordomo nel far
west. I fratelli Jack
e Arabella hanno seri

problemi economici
visto che alla morte del nonno si sono
ritrovati con molti
debiti da pagare. Il
piccolo Jack decide
allora a soli 12 anni
di andare a San Francisco. Alle 23.45 in
onda Gli inesorabili
Berlino, 1936. Il vecchio Abe Kelsey, tornato dopo una lunga
assenza, si palesa con
fare misterioso e toni
apocalittici alla famiglia Zachary.