Sei sulla pagina 1di 5

Riassunto dei capitoli:

Capitolo 1
Jim Nolan lascia la sua stanza daffitto per recarsi un colloquio, dopo avere ricevuto una
lettera da Harry Nilson, responsabile del Partito. Al colloquio con Harry, Jim racconta la
propria storia e quella della sua famiglia, in particolare soffermandosi sulla figura di suo
padre; spiega inoltre le circostanze relative al suo arresto . Harry rimane colpito dalla
figura di Jim e decide di presentarlo agli altri membri del partito.
Capitolo 2
Alla sede della sezione, Jim fa la conoscenza di Mac, vecchio membro, di Dick un radicale,
e di Joy, un veterano sullorlo della follia. Dopo aver terminato il lavoro affidatogli, Jim esce
insieme a Mac per imbucare delle lettere e, dopo aver discusso del colloquio avuto poco
prima con Harry, gli chiede di essere mandato ai lavori in campagna.
Capitolo 3
Mentre Jim copia le lettere a macchina, giunge la notizia che Joy stato arrestato per aver
aggredito un poliziotto. Mac propone a Jim di partire con lui per organizzare uno sciopero
nella valle di Torgas, dove i salari di 2000 operai

hanno ricevuto

un drastico ribasso

dallunione dei frutticoltori. Jim accetta la missione e, dopo che Mac e Dick individuano i
possibili simpatizzanti nella valle, i due partono.
Capitolo 4
Giunti nella valle di Torgas su un treno merci, i due uomini si fermano al furgone ristorante
di uno dei simpatizzanti della zona, Alfredo, che indica loro la posizione degli
accampamenti dei due grossi gruppi di braccianti. Jim e Mac arrivano ad un
accampamento lungo il fiume. Qui Mac, fingendosi medico, assiste la nuora del capo degli
operai, London, durante il parto. In questo modo si guadagna immediatamente la stima e
la fiducia del gruppo.
Capitolo 5
La mattina seguente Jim si reca al campo di lavoro, dove fa la conoscenza di Dan, un
vecchio boscaiolo burbero e fermamente contrario allo sciopero. Poi, finito di lavorare,
incontra nuovamente Mac, che durante il giorno era riuscito a persuadere London a
muovere i propri uomini allo sciopero. La sera Jim, Mac, e London, si recano da Dakin, capo
dellaltro gruppo di braccianti e convincono anche lui a partecipare alla rivolta.
Capitolo 6

Jim, sondando lopinione degli operai, viene a contatto con un gruppo di uomini che
progettavano uno sciopero. Allontanatosi da loro, gli si avvicina il controllore degli operai,
sospettoso e consapevole della possibilit di una rivolta, e tenta di offrirgli del denaro in
cambio di informazioni. Improvvisamente la caduta del vecchio Dan da un albero sul quale
si era arrampicato scatena lira di una folla di operai. Questo episodio rappresenta linizio
vero e proprio dello sciopero. Mac e Jim pensano subito ad una possibile collocazione per
gli scioperanti: la propriet del padre di Alfredo, di cui lui stesso aveva parlato a Mac e Jim
la notte del loro arrivo a Torgas. I due convincono il vecchio Anderson, inizialmente
scettico, ad ospitare il campo dove si sarebbero stanziati i braccianti, in cambio della
promessa del raccolto delle sue mele gratuitamente. London riesce a farsi eleggere
rappresentante.
Capitolo 7
Il dottor Burton viene incaricato da Mac di costruire un accampamento a norma e
perfettamente salubre.
Intanto, il sovrintendente si reca sul posto e cerca di comprare London, minacciandolo, e
offrendo agli uomini la possibilit di tornare al lavoro; tuttavia viene cacciato in malo modo
da London. Mac propone a London di eleggere Dakin come leader della rivolta, al suo
posto, in quanto uomo pieno di autocontrollo. London, a malincuore accetta la proposta di
Mac.
Capitolo 8
Mentre il dottor Burton si occupa di malati, Dakin procede alla divisione degli uomini in
squadroni . Intanto giunge la notizia che un treno carico di crumiri stava giungendo nella
valle di Torgas. Jim e Mac, si rivolgono agli agenti di guardia al campo nella speranza di
coinvolgerli nella protesta , ma essi, riconoscendoli, li catturano. Fortunatamente, grazie
ad unastuzia di Jim, i due riescono a tornare incolumi al campo.
Capitolo 9
Allalba del giorno seguente i braccianti si dirigono alla stazione della citt. Giunto il treno,
una figura scende e corre verso i braccianti. Due spari, coperti dal fischio del treno, fanno
cadere luomo a terra, morto: Joy, venuto in aiuto agli scioperanti. Jim e Mac fanno in
modo che il corpo venga portato al campo e decidono di servirsene per fomentare lira
degli scioperanti, tornati indietro demoralizzati dalla stazione. Al loro ritorno, Anderson
comunica loro che Al stato picchiato a sangue e il suo autoristorante incendiato.

Capitolo 10
London propone lorganizzazione di picchetti per impegnare gli uomini. Jim viene mandato
in spedizione e, mentre insieme al suo gruppo assale dei lavoratori che si opponevano allo
sciopero, viene ferito ad una spalla. Tornato al campo viene a sapere che Dakin stato
arrestato per aver aggredito degli uomini che gli stavano distruggendo il camion.

Capitolo 11
Avendo i frutticoltori falsamente dichiarato attraverso i giornali che la consulta aveva
garantito di fornire cibo agli scioperanti, i simpatizzanti del Partito, che fino a quel
momento avevano provveduto allapprovvigionamento di viveri per il campo, smettono di
procurare i rifornimenti. Senza provviste, gli scioperanti sono estremamente demoralizzati.
Mac e Jim fanno visita ad Al, che comunica loro di voler aderire al partito.
Capitolo 12
Viene celebrato il funerale per la morte di Joy. In quelloccasione London e poi Mac tengono
un discorso, cercando di risollevare lanimo dei braccianti e aizzarli alla rivolta.
Capitolo 13
Grazie a Dick, al campo arrivano nuove provviste. Allaccampamento giunge Bolter, il
nuovo presidente dellassociazione dei frutticoltori, che avanza una nuova proposta di
risoluzione dello sciopero, rifiutata nuovamente da London. Improvvisamente la cascina di
Anderson prende fuoco, e il raccolto l contenuto va perso. Sam,

infuriato,

parte per

andare a dar fuoco alla casa di uno dei grossi proprietari terrieri. Riesce nel suo intento ma
fuggendo ferisce a morte un poliziotto. Mac picchia un ragazzo che vaga intorno al campo
imbracciando un fucile, poi invia una lettera ad Harry Nilson chiedendo disperato aiuto,
dal momento che lo sciopero si avvia verso un fallimento sicuro.
Capitolo 14
Viene organizzata una spedizione per sfondare il posto di blocco della strada principale
organizzato dai poliziotti, che tuttavia non va a buon fine. London si ritrova costretto a
picchiare a sangue Burke, che lo aveva pubblicamente accusato di doppiogioco. Gli uomini,
animati da unincredibile motivazione dopo lepisodio, vengono condotti ad un secondo
picchetto, che questa volta riesce nel suo intento.
Capitolo 15

Mentre Jim e Mac sono a fare visita ad Al, Anderson torna e comunica di averli denunciati
alle autorit. Tornati al campo, vengono a sapere che lo sceriffo ha dato un ultimatum a
London, ordinando di sgomberare il campo entro 24 ore. Viene convocata unadunanza per
far decretare ai braccianti la sorte dello sciopero, ma prima che essa si tenga, Jim e Mac
cadono in un imboscata e Jim rimane ucciso.

Analisi di tre personaggi:

Alfredo Anderson ,Al


Uno dei personaggi secondari del romanzo. E il proprietario di un auto ristorante, dove
accoglie Jim e Mac non appena mettono piede nella valle di Torgas. Egli rappresenta uno
dei tanti simpatizzanti del partito nella valle. Grazie a lui Jim e Mac ottengono il campo
dove far stanziare gli scioperanti. Durante lo sciopero, viene picchiato a sangue, il suo
furgone venga bruciato e la cascina di suo padre contenente il raccolto incendiata. Ci
rappresenta per lui un punto di svolta: al contrario del padre che si dispera per le sue
perdite e addirittura denuncia il gruppo di London alla polizia, per lui questepisodio
rappresenta linizio della sua personale lotta: chiede infatti a mac di poter entrare a far
parte del Partito.

Dakin
Capo del gruppo di braccianti fino al suo arresto, un uomo freddo e forte. Possiede un
camioncino a cui tiene molto con il quale trasporta le provviste per i braccianti. Egli
inizialmente scettico e titubante allidea dello sciopero, ma si lascia facilmente convincere
da Mac. Viene eletto capo degli scioperanti su consiglio di Mac a causa del suo
autocontrollo e della sua freddezza nelle situazioni di pressione. Tuttavia, lopinione di Mac
viene smentita non appena Dakin viene arrestato per aver picchiato in modo esagerato
degli uomini che gli stavano sfasciando il camioncino.

Joy

Ex soldato, che ha partecipato alla prima guerra mondiale. Viene presentato a Jim come un
veterano sullorlo della follia, famoso per le sue innumerevoli aggressioni ai poliziotti e gli
arresti. Viene ucciso alla stazione di Torgas, dove era giunto per convertire alla causa una
parte dei crumiri che erano stati mandati invece per fermare lo sciopero.

Tematiche principali:
Il romanzo di Steinbeck, viene pubblicato in unepoca, il New Deal, conseguente alla
grande crisi del 29, e gli argomenti trattati sono quasi contemporanei allepoca in cui
scrive. La sua personale idea, quella delluomogruppo, rappresenta una delle pi
importanti tematiche dellopera ed racchiusa in un discorso di Burton con Mac.
Attraverso il suo discorso, il dott.Burton spiega la sua idea delluomogruppo: quando gli
uomini si muovono insieme, con uno scopo preciso, essi in realt non agiscono realmente
per quella causa, ma per il semplice bisogno di battersi, mettersi in gioco , combattere, o
addirittura uccidere. Il piacere che proviamo nel grattarci via un prurito causa della
morte di un gran numero di cellule. Forse luomogruppo prova piacere quando in un modo
o nellaltro degli individui vengono fatti fuori..
Un altro importante tema del romanzo la paura. Essa rappresenta una costante in tutto il
racconto e ha diverse conseguente e modi di manifestarsi. La paura pu spingere gli
uomini alla ritirata, oppure pu essere il sentimento che fomenta e spinge gli uomini
allazione: diverse volte nella storia dei braccianti fuggono o passano al nemico, o al
contrario, combattono dotati delle sole mani contro uomini armati di mitragliatrici. Pi in
grande, la paura caratterizza tutto il periodo in cui si svolge la vicenda. Lo stesso Roosvelt,
nel suo primo discorso da presidente afferma: Lasciatemi proclamare la mia ferma
convinzione che lunica cosa di cui dobbiamo aver paura, la paura stessa.. E nonostante
la paura avesse tutto il diritto di regnare sugli Stati Uniti, Roosvelt riusc a tirare fuori il
paese dalla crisi in cui si trovava.