Sei sulla pagina 1di 17

c   


 


 c 


Non mi metterò di certo a analizzare chi e Gesù dei vangeli perche sarà carta sprecata e tempo
perso. Questo Gesù evangelizzato e un invenzione della chiesa, utile per la nascita della loro
religione con quale potevano tenere a bada le masse e mantenere in questo modo il loro potere e
il loro dominio sopra gli uomini. Che la Maria era vergine o no, che ha avuto altri figli o no, che
Gesù era nato in Nazareth o in Gamala non ha rilevanza per che lui e la sua storia non sono mai
esistite.
Io invece voglio parlare di un saggio, un essere spirituale, che a lasciato al umanità insegnamenti e
testimonianze di quello che noi chiamiamo regno di dio, senza pensare che in realtà sogniamo a
quello che veramente siamo, senza sapere che noi viviamo ora in questo regno di Dio che e
l͛universo. Il suo Padre e il Padre del universo, non il padre di questo mondo, la sua saggezza non
ha niente che fare con fede, colpa e peccato. Non lo so chi sia questo saggio, ma io lo chiamerò
Gesù perche siamo abituati ad attribuire tale verità a lui.
Quando preghiamo, noi diciamo ͞padre nostro͟:perche? Per lo stesso motivo che ve lo già detto
tante volte. Noi non preghiamo il padre universale, ma il padre di questo mondo, il principe del
male che noi chiamiamo satana. Il padre universale non ha bisogno di adorazione, questo lo vuole
solo il principe che in questo modo vuole farsi valere come dominatore del nostro mondo, come re
che aspetta adorazione e rispetto dei suoi sottomesi. La tiara e il scettro del re, come anche quelli
del papa, il bacio della mano del re, come il bacio del piedi del papa, sono i gesti di umiliazione e di
non uguaglianza tra un uomo normale e il potere. Ma che cosa avranno di speciale questi capi
rispetto a noi? Sono immortali, hanno più forza di una persona normale, sono immuni a le
malattie, scoreggiano diverso, cagano e pisciano con più delicatezza o pure si sentono sicuri e
invincibili perche le loro spalle sono protette di qualche potenza che noi non conosciamo? Per che
dobbiamo inghiottire senza masticare le loro menzogne e per che dobbiamo crederli?
Ho parlato con tante persone del inutilità della religione e del male che ha seminato nel mondo,e
mi sono stupita delle loro risposte. Quella che ma colpito di più e stata questa:͟ma l͛uomo ha
bisogno di credere in qualcosa.͟Sono rimasta allibita, stupita, di pietra e senza parole. Come,
dobbiamo avere un motivo per vivere, e per questo devo accettare qualsiasi stronzata che mi
dicono loro, devo seguire incondizionatamente le menzogne, li devo accettare come verità anche
se lo so benissimo che non e cosi? Me ne frego di quello che dicono, perche io sto bene cosi e non
interferisco con loro in nessun modo, no? Be, siete lontani della verità, della spiritualità, del regno,
del amore e siete lontani anni luce del Padre del universo. Un vero peccato. Se volete avere la vera
spiritualità, dovete credere in voi e nel Padre del universo, che e lo spirito, conoscenza, amore
verità e unita, no adorazione colpa, peccato, e paura.
Adesso vorrei farvi capire quello che dico spi gando ogni frase e ogni illustrazione che il vero Gesù a
detto.
Uno dei più importanti insegnamenti si riferisce al regno dei cieli, ma in un capitolo precedente
noi abbiamo parlato di questo argomento e abbiamo anche spiegato le illustrazioni che si
riferivano ad esso. Queste illustrazioni si riferiscono alla creazione del universo materiale che noi
conosciamo, ma del universo nascosto in ogni uno di noi che cosa dice? Quello che io ha detto fino
adesso a qualche corrispondente nei suoi detti? Parla lui dello spirito universale che e il tesoro che
ogni umano nasconde dentro di se? Lasciamo che parla lui.
͞Se la carne pervenne all͛ esistenza a motivo dello spirito, è una meraviglia. Se lo spirito è
pervenuto all͛esistenza a motivo del corpo, e una meraviglia delle meraviglie. Ma io mi stupisco
che una tale ricchezza abbia preso dimora in questa povertà.
Adamo scaturì da una grande potenza e da una grande opulenza.
Le immagini sono manifeste al uomo, ma la luce che è in esse è nascosta nell͛immagine della luce
del padre. Quando vedrete le vostre immagini che sono state fatte prima di voi, che né muoiono
né sono palese, per quanto sopporterete?
Colui che conosce tutto, ma è privo della conoscenza di se stesso, e privo di tutto. Mentre vivete
contemplate il vivente; affinché non moriate e cerchiate di contemplarlo, e non possiate.
Noi veniamo dalla luce, dal luogo dove la luce nacque da se stessa; si eresse e si manifestò nell͛
immagine. Noi siamo i suoi figli e il segno del nostro padre e il movimento e il riposo.
Beati i solitari, poiché voi dalla luce venite e a essa nuovamente ritornerete. Quando uno sarà
indiviso sarà ricolmo di luce; ma quando è diviso sarà ricolmo di tenebre. Quando di due farete
uno e direte a un monte:͟Allontanati͟, si allontanerà. Nel͛intimo di un uomo di luce c͛e luce e
illumina tutto il mondo. Quando vi conoscerete allora sarete conosciuti perche il regno e dentro di
voi e fuori di voi. Non direte il regno è qui o è la. Il regno e diffuso in tutto l͛universo e su tutta la
terra. Sono gli uomini che non lo vedono.
Colui che bestemmierà lo spirito non sarà perdonato. Felice colui che era prima di divenire corpo.
Io sono la luce che sovrasta tutto il mondo. Spaccate il legno, io sono li dentro. Alzate la pietra, e li
mi troverete. Non vi e nulla di nascosto che non sarà manifestato, nulla di celato che non venga
alla luce. Conosci ciò che ai dentro e ti sarà manifestato ciò che e nascosto, perche conoscendo lo
spirito conoscerai il principio, e dove e il principio, li sarà pure la f ine.
Beato colui che è presente nel principio. Lui conosce la fine e non gusterà mai la morte. Mi sono
trovato in mezzo al mondo e mi manifesterai loro nella carne. Li trovai tutti ubriachi, non ne trovai
alcuno assetato. In cuor loro sono cechi e non ve dono: venero nel mondo vuoti e cercano di uscire
dal mondo vuoti; ma quando vi spoglierete (del corpo) senza vergogna, come fanno i bambini con i
loro abiti, allora vedrete le cose che non vi sono state mai nascoste. Tutta la conoscenza dello
spirito sarà data a colui che già ha nella mano la conoscenza; e a colui che non ha sarà tolto anche
quel poco che ha.
Una persona buona trae il bene dal proprio tesoro; una persona cattiva, dal proprio tesoro cattivo,
che e in cuor suo, trae il male e dice parole cattive:giacche è dall͛abbondanza del suo cuore che
produce cose cattive.
La conoscenza universale dello spirito che e in ogni uno di noi e simile a un uomo che, senza
saperlo, ha un tesoro nascosto nel suo campo e quando lo troverà scoprirà che il mondo non e
degno di colui che troverà se stesso. Lui viene dal vivente, e non vedrà né la morte né la paura.
Cercate e troverete. Colui che cerca, troverà, e a colui che bussa sarà aperto.
Vi sceglierò uno da mille e due da diecimila, e saranno confermati come una sola persona. Allorché
di due farete uno(anima e spirito), allorché farete la parte interna come l͛esterna e la parte
esterna come l͛interna(spirito e corpo) e la parte superiore come l͛inferiore(lo spirito che deve
dominare la materia), e un immagine a in luogo di un immagine( materia e spirito un solo essere),
non vedrete il regno universale che vi circonda.
Guai alla carne che dipende dal l͛anima. Guai all͛anima che dipende dalla carne(tutte due devono
dipendere dallo spirito che c͛e dentro). Misero e i l corpo che dipende da un corpo, e misera e
l͛anima che dipende da ambedue. Colui che ha conosciuto il mondo ha trovato soltanto un
cadavere; e colui che ha trovato un cadavere e superiore al mondo.
Il riposo dei morti che aspettate è venuto, ma voi non l o avete riconosciuto(il corpo che non ha
conoscenza dello spirito universale che e dentro, e morto. Noi viviamo dal punto di vista dalla
carne, ma dal punto di vista spirituale, siamo morti).
Gesù vide un samaritano entrare nella Giudea portando un agnell o. Lui disse alla fola :Che cosa
farà dell͛agnello? Risposero: Intende ucciderlo e mangiarne. Egli disse loro; Fino a quando è vivo
non ne mangerà, bensì dopo averlo ucciso e fattolo cadavere. Gli risposero: Non potrebbe fare
altrimenti. Ed egli: Voi pure cercate un luogo affinché non siate ridotti a un cadavere e
mangiati.(fino quando lo spirito comunica con la materia, tutto e vivo, quando la materia perde il
contatto con la spiritualità, anche viva, lei in realtà e morta.)
Se digiunerete vi attribuirete un peccato(corpo ha bisogno di mangiare), se pregherete vi
condanneranno(la preghiera non e utile per chi sa che lui stesso e uno spirito), se darete
l͛elemosina farete del male ai vostri spiriti(la carità si fa con gli uomini poveri, non si fa per salvare
il vostro spirito)͟.
Vedette, tutte queste frasi che noi attribuiamo a Gesù, sono in realtà insegnamenti che degli
esseri spirituali ci hanno lasciato, per guidare la nostra coscienza spirituale persa, ha trovare la via
per tornare a casa, al Padre universale di tutto il creato. Nei vangeli e nel tutto Nuovo testamento,
come anche nel Antico testamento, si trovano due tipi di insegnamenti. Uno viene dai veri esseri
spirituali di quale parlavo prima, e il secondo dal principe di questo mondo, quello che noi
chiamiamo satana. Li metterò uno vicino al altra, in questo modo riuscirete ha capire l͛opposto tra
l͛uno e l͛altro e nello stesso tempo credo di riuscire ha mettere nel vostro cuore magari uno
squallido dubbio.
Gesù - Antico testamento
: ͞Una vite fu piantata da altri che non era Padre mio: giacché non si irrobustì, sarà sradicata
e perirà. Distruggerò questa casa, e nessuno potrà riedificarla Loro hanno preso le chiavi
della conoscenza e le hanno nascoste. Essi non sono entrati e non hanno lascato entr are
quelli che la volevano. Molte volte avete desiderato ascoltare queste parole che vi dico, e
non avete alcun altro dal quale ascoltarle. Giorni verranno nei quali mi cercherete e non mi
troverete. Ciò che udrai proclamalo dal tetto della tua casa, per che la verità e come una
candela. Nessuno, accende una candela per metterla sotto il moggio, né la pone in un
luogo nascosto, bensì la mette su un candelabro affinché quelli che entrano e quelli che
escono vedano la sua luce. Una cita costruita su un alto m ante e fortificata, non può cadere
né essere nascosta. Non e possibile che un uomo cavalchi due cavali e tiri due archi; e non
e possibile che un servo serva due padroni: onorerà uno e disprezzerà altro.
: Il regno umano e simile a un uomo che aveva una buona semente. Di notte venne il suo
nemico e seminò zizzania sopra la buona semente. L͛uomo non permesse loro di sradicare
la zizzania.
: Non e possibile che uno entri nella casa di una persona forte e la prenda con la forza se
prima non le lega le mani.
: I discepoli gli domandarono:La circoncisione giova oppure no? Egli rispose: Se giovasse, il
loro padre li genererebbe circoncisi dalla madre loro. Ma la vera circoncisione nello spirito
ha trovato piena utilità.
: Ama tuo prossimo come ami te stesso.
: Beati i poveri, poiché vostro è il regno dei cieli.
: Beati quelli che sono stati perseguitati nel loro cuore. Essi sono coloro che in verità hanno
conosciuto il Padre.
: Beati quelli che sono affamati, giacché il ventre di colui che lo vuole sarà riempito.(affamati
della verità).
: Se lo esprimete da voi stessi, ciò che avete vi salverà. Se in voi stessi non l͛avete, ciò che in
voi stessi non avete vi ucciderà.(se non avete la conoscenza della potenza dello spirito che
e in voi e del fatto che siete capaci di fare qualsiasi cosa)
: La messe e molta, ma gli operai sono pochi; molti sono presso il pozzo, ma nessuno è nel
pozzo; Molti sono coloro che stano alla porta, ma soltanto i solitari entreranno.(nessuno e
preparato per sapere che la verità non e nei cieli, ma dentro di loro. La verità non e mai
stata nascosta dal Padre, ma dal principe di questo mondo. I vestiti della verità sono luce,
unita e amore.)
: Guardate i vostri re e i vostri grandi! Costoro sono vestiti mollemente, e non potranno
conoscere la verità.
: Un uomo gli disse:Di͛ ai miei fratelli che dividano i beni di mio padre con me. Egli rispose:
Uomo che ai fatto di me un divisore? Sono io, forse, un divisore?
: Indicami la pietra respinta dai edificatori! Essa è la pietra d͛angolo.͟(Satana e edificatore di
questo mondo. L a pietra angolare sono le persone che non sono state sviate da lui.)
Satana- Antico testamento
: Forse gli uomini pensano che io sia venuto a gettare la pace sul mondo e non sanno che io
sono venuto a gettare divisioni, fuoco, spada, guerra. Cinque saranno i n una casa: tre
contro due e due contro tre, il padre contro il figlio e il figlio contro il padre. Ed essi se ne
staranno soli.(vero Gesù non e un divisore, lui si.)
: Colui che non odia sua madre e suo padre non e degno di essere mio discepolo.(il vero
Gesù vuole che ami come te stesso anche il prossimo, figuriamoci la madre e il padre.)
: Quando vedrete colui che non è nato da donna, prostratevi bocconi e adoratelo. Egli e il
vostro padre.(satana voleva essere adorato perfino di Gesù. Noi dobbiamo adorarlo p erche
e il nostro principe, e da 2000 anni e quello che facciamo).
: I scelti sono simili a bambini che si intrattengono in un campo che non appartiene loro.
Allorché verranno i padroni del campo, diranno: Lasciateci il nostro campo! Essi saranno
nudi davanti a loro mentre lasciano il campo.( i bambini sono l͛umanità e il campo e la
terra; che non appartiene a noi, ma a loro. A noi e stata data in custodia per lavorarla e
trae il profitto per loro.)
: Se non digiunerete verso il mondo, non troverete il regno. Se non osservate il sabato come
un sabato, non vedrete il padre.(secondo questi rapaci, l͛uomo deve stare affamato e nudo
perche in questo modo tutto, visto che la terra e loro, non e nostro, e per loro)
: Colui che non odierà i suoi fratelli e le sue sorell e, non sarà degno di me.(Poverino. E con
ama il tuo prossimo come te stesso come rimane?)
: Beato l͛uomo che ha sofferto. Egli ha trovato la via.( E perche devi soffrire? Perche solo con
la sofferenza si nutrono i demoni)
: I comunico i miei misteri a coloro che sono degni dei miei misteri.( Il Padre a lasciato al
umanità la verità. La verità non ha misteri e non e nascosta. I misteri, miracoli e altre
cagate sono opera dei demoni, che con paura, colpa e peccato ci dominano)
: C͛era un uomo ricco che aveva molte ricchezze. Disse: Mi servirò delle mie ricchezze per
seminare, mietere, piantare e riempirò i miei granai di frutta, e non mancherò nulla. Cosi
pensava in cuor suo, ma in quella notte mori. ( Cosi pensa tutta l͛umanità per se stessa. Ma
quando i dominatori di questo mondo avranno tutto ciò, ci mancheranno di tutto e saremo
i loro schiavi.)
: Un uomo onesto aveva una vigna. La diede a contadini affinché la lavorassero, per
ricavarne cosi il frutto tramite loro. Mando il suo servo ai contadini affinché gli des sero il
frutto della vigna. Lo presero, lo colpirono, e poco mancò che l͛uccidessero. Il servo se ne
andò a dirlo al suo signore. Il signore pensò: Forse non l͛hanno riconosciuto. Mando un
altro servo. I contadini colpirono anche secondo. Allora il signor e mandò il proprio figlio,
pensando: forse avranno rispetto per mio figlio. I contadini, visto che era l͛erede della
vigna, lo presero e lo uccisero.( La vigna e la terra, e la terra e nostra, solo che quello che
chiamiamo satana lo ha usurpata. Quando vera il tempo e capiremo quello che sta
succedendo, sicuramente la chiederemo in dietro. Loro non lo faranno e uccideranno tanti
tra di noi. Allora, faremo la guerra a loro. E questo che chiamiamo Armaghedon.)
: Chi ha conosciuto il mondo, ha trovato il corpo: ma colui che ha trovato il corpo e superiore
al mondo.( il vero insegnamento e: chi ha trovato il suo spirito e superiore al mondo)
: Le volpi hanno le loro tane, e gli uccelli hanno i loro nidi, ma il figlio dell͛uomo non ha alcun
luogo ove poggiare il capo e riposare.( Il vero Padre non ha bisogno di una casa per
riposare, per che lui e movimento e riposo. Il principe di questo mondo, si. Lui vuole la
nostra terra come casa sua)
: Verranno a voi angeli e profeti e vi daranno quanto vi appartiene. Voi date lo ro ciò che
avete nelle mani.( Non vi lasciate ingannare. Angeli e profeti sono i loro ministri. Non li
dobbiamo niente)
: Venite a me il mio giogo e dolce e mite la mia dominazione, e troverete per voi un riposo.(
Non abbiamo bisogno di nessun dominio e di n essun giogo. Siamo capaci di governarci da
soli. Il Padre non governa e domina nessuno, per che i figli non hanno bisogno di tale
regime)
: I discepoli gli dissero: Fuori sono tua madre e i tuoi fratelli. Lui rispose: quelli che sono qui,
quelli che fanno la volontà del padre mio, costoro sono miei fratelli e mia madre. (Il Padre
del universo non sceglie nessuno. Per lui non esiste nessuna volontà che deve seguita, ne
sua ne di un altro. Per lui, tutti siamo i suoi figli.)
: Il regno e simile a un pastore che ha 100 pecore. Una, la più grande, si smarrì. Egli lasciò le
99 e cercò quell͛una fino a quando la trovò. Dopo che si era affaticato disse alla pecora:Ti
amo più di tutte.( La cosa che mi da fastidio di più, e questo regno di pecore. La pecora e
un animale che non può giudicare da sola. Un gregge di pecore e condotto da una sola, e
quello che fa il capo fanno tutte. Non per caso, l͛umanità deve essere un gregge di pecore
condotte da un solo capo. Con questo insegnamento in testa, noi non crediamo a niente.
Solo quello che viene proclamato dal capo verità, deve essere seguito. Il resto e anatema.
Mi dispiace che quasi tutti sono pecore, e nessuno giudichi con la testa quello che ci viene
proclamato verità. Quando succede che qualcuna non vuole seguire le altre, diventa la
pecora nera. Perche? Perche la pecora nera, non accetta più l͛ignoranza e dominio. Lei ha
trovato la strada della verità)
Colui che beve della mia bocca, diventa come me; io stesso diverrò come lui e gli saranno
rilevate le cose nascoste.( Quale cose nascoste? Le cose che ha nascosto questo principe al
umanità, suppongo, perche il Padre non ha lasciato niente di nascosto a nessuno.)
So che e difficile accettare quello che sto dicendo, ma se sostituiamo satana e demoni con
extraterrestri, con una razza crudele, cattiva e omicida, che non vuole altro che la nostra terra,
e l͛umanità come i loro schiavi, vi aiuterà a capire, a afferrare il vero significato di quello che
veramente ci dicono le antiche scritture? Riuscirete a uscire dal gregge, e giudicare con le
vostre teste odiosa cospirazione che si prepara per intera umanità? Se la risposta e no,
andiamo avanti con altre testimonianze.

LE DIFERENZE TRA IL VERO E IL FALSO GESU

1. Quando preghiamo, dobbiamo rivolgerci al Padre universale, il Padr e di tutto il creato,


non al padre del umanità, che e solo il nostro padre e principe. E un conto a dire Padre
del universo e un altro padre nostro.
2. Il vero Padre non divide niente, non sceglie solo quelli che sono bravi, ansi, lui chiede
unione e amore di tutta la sua creazione. Il falso invece, sceglie solo quelli che lo
seguono e fanno quello che sta bene a lui.
3. Il vero Padre, non ha mai chiesto sacrifici, e adorazione. Il falso, si. Perche lui vive di
questi orrori.
4. Il vero Padre no vuole preghiere e adorazioni dei cosi detti santi, o delle madonne. Lui
dice, entri in camera tua e prega il tuo Padre che e nel segreto, e il Padre che e nel
segreto e dentro di te. I santi nel caso in qui fossero, non sarebbero fatti o dichiarati
santi dal uomo. Chi e uomo per poter dichiarare che una cosa che fino a poco tempo fa,
era un essere umano, e diventata santa da un giorno al altro? Solo il Padre può
santificare, e un uomo che cosi come dice la chiesa, e pieno di peccati, non può
santificare un altro che e nato sempre pieno di peccati. Il falso dice di si. Perche il santo,
o una cosa e santa, solo se ubbidisce alle sue merdose regole e fa la sua volontà, o se
quella cosa e sua. Lui da la santità. E come lui non e santo, tutto quello che e suo e
sporco e pieno di menzogne e male.
5. Il vero Padre a detto di amarci uno l͛altro, e di non uccidere. Il falso invece e venuto per
dividere, per portare guerra fra padre e figli, e fra madre e i suoi figli, per portare odio
perfino a quelli che sono i nostri genitori.
Per adesso mi fermo qua, perche c͛e del altro. E, di questo parleremo in un altro capitolo.

c  

Cercherò in questo capitolo di spiegare e analizzare tutte le testimonianze che riguardano


Zamolxe, perche la sua somiglianza e i suoi insegnamenti sono identiche con quelli di Gesù. Vedete
questo popolo dei daci non hanno mai avuto un panteon degli dèi. Zeuta Gebeleizis, Zamolxe
erano la stessa persona che prendeva un altro nome, ma li suo ministero s u la terra era sempre lo
stesso. I geti o daci erano un popolo monoteista, anche se la parola non rispecchia la verità: nel
senso che loro non hanno mai adorato la divinità e non hanno mai costruito tempi e idoli. La
divinità era per loro un maestro quale li spiegava su le cime delle montagne il legame del universo
con l͛uomo. Le montagne e le foreste della Romania sono misteriose, e su diversi massici le colone
di luce, di vapore e di energia sono dei fenomeni che erano conosciuti dai vecchi tempi.
Vorrei analizzare la figura di Gesù, che cosi come sappiamo tutti si distingueva tantissimo dai tutti i
giudei. Era di altezza media, e di una bellezza senza uguale. I capelli erano lunghi e castani e aveva
occhi azzurri. La barba era dello stesso colore con i capelli e la sua faccia esprimeva tantissima
amore e bontà. Era un contrasto molto forte con gli ebrei che avevano lunghe barbe nere e la pelle
abbronzata. I falsari della bibbia lo descrivono come lui va ha predicare il regno del cielo e la
notizia della risurrezione dei morti. Ma quando mai? Gesù e il nome che loro hanno dato a
Zamolxe dacico per non poter essere riconosciuto e localizzato, che insegnava agli uomini che
erano immortali e che lo spirito che e energia del Padre, e dentro di loro ed e per questo che
l͛uomo e immortale. Invece per i falsari della bibbia Gesù predicava agli uomini che erano carne,
sangue, mortali e buoni ha niente, quale potevano avere l͛immortalità per la grazia di dio. Belle
cagate. Svegliatevi noi siamo l͛universo, noi siamo dio noi siamo uno solo e nello stesso tempo
tanti e siamo fratelli con tutte le creature del universo.
Zamolxe era il grande sacerdote degli daci che scompare nelle viscere della terra per tornare e
diventare un dio, un re. In altre parole l͛uomo che con la sua morte diventa dio e re o sacerdote e
re, non e un povero mortale, lui e l͛essenza del Padre del universo e la sua forza e nascosta nel
corpo mortale, ma l͛uomo e immortale. Il messaggio e quello di capire da solo chi sei e quale e la
tua essenza. Ancora una volta il vero insegnamento di Zamolxe e stato falsificato nella bibbia dei
extraterrestri per imprimerci nella mente il fatto che noi non siamo niente, l͛umanità non valle
niente perche mortale.
Torniamo un può al libro del imbroglio, la bibbia p er riassumere la storia dei vecchi patriarchi e
della creazione. Adamo e l͛uomo da quale e nata tutta l͛umanità, ma questa visione che noi
abbiamo della nascita del umanità, e solo un simbolo che rappresenta la radice della vita. Dico
questo perche Adamo si può ridurre benissimo al ADN(rumeno) o DNA(italiano), che e la vera
radice della vita, e non e tutto. Siamo statti abituati a credere che il corpo umano contiene tre
quarti d͛acqua e poi altri diversi elementi chimici. E, be, non e cosi. Noi tutti i abit anti dalla terra
abbiamo la base della nostra materia il carbone e non l͛acqua. La vecchiaia di qualsiasi reperto
antico viene sottoposta al confronto con C12, perche il carbone e l͛elemento che si può unire con
tutto, e può creare una moltitudine di forme di vita. L͛atomo di carbone e composto da: 6
elettroni, 6 protoni e 6 neutroni, e allora il numero di uomo attribuito alla bestia ,e in verità 666,
ed e il numero della vita, e non della morte. La precisazione che e un numero di uomo ha anche
un'altra spiegazione. OM(rumeno), uomo(italiano) e il simbolo della divinità su la terra. OM e il dio
su la terra, noi non siamo nessuno, noi siamo la manifestazione di dio sul pianeta TERRA, e la
verità ancora una volta ci fu nascosta con astuzia. Il numero 666, cos i tanto contro versato significa
la rinascita del͛umanità. Alla stessa cifra si arriva se facciamo il totale di tutti i numeri partendo dal
uno fino al numero sacro 36, 1 2 3 4 5 ͙36 666.
Studiamo un può le origini del ministero di Gesù in confronto con quelle di Zamolxe:
1- Gesù era il figlio del uomo e sicuramente questa espressione non si riferisce a Maria e
Giuseppe, ma al fatto di essere anche lui un essere universale, molto più saggio di noi, che
viene dalla stessa radice con uomo, precisamente la radice umanoide che e nel universo.
-Zamolxe era anche lui un uomo, che si distingueva dai altri per la sua saggezza e bontà.
2- -Gesu viveva con i suoi genitori su una montagna dove era la chiesa da dove i abitanti del
viaggio volevano buttarlo giù nel precipizio, andava spesso ha meditare su una montagna,
e la sua morte avviene su una montagna.
-Zamolxe viveva in una montagna, in una grotta meditava e il suo contato con la
spiritualità avveniva su la montagna, la sua sparizione per 3 anni nella grotta che
simboleggia la morte, avvenne sempre su la montagna, e la sua rinascita e su la
montagna.
3- -Gesù pregava sempre il suo Padre, ma non lo ha mai adorato
-Zamolxe, non pregava e non adorava nessuno, lui insegnava solo che l͛uomo e imortale.
4- -Gesù muore e ritorna dopo tre giorni come spirito materializzato nella carne, diventando
divino come il Padre.
-Zamolxe, va nella grotta dove sta tre anni. Il quarto anno torna in superficie il popolo non
lo chiama più uomo o sacerdote, ma dio. Il sacerdote uo mo diventa il re dio.
5- Gesù quando predicava al umanità, era il sacerdote che parlava della via verso
l͛immortalità, invece al suo ritorno era re, immortale, era dio uomo.
-Zamolse insegnava ai geti che erano immortali, che la morte e solo un passaggio da la vita
mortale al immortalità, e che l͛uomo era un dio.
Zamolxe,era un uomo reale che mori come qualsiasi uomo mortale, per ritornare dopo su la terra
come essere spirituale, materializzato in un corpo e quale divento poi per il suo popolo un dio. Lui
e la persona vera, esistita su la terra, di quale sono tante testimonianze scritte, in confronto con
Gesù giudeo. Zamolxe ha fatto dal suo popolo dei veri eroi, che non avevano paura della morte e
del dolore, e del suo popolo grande e vittorioso parlano tutte le scritture antiche. Sono questi i
personaggi reali dopo quale la chiesa ha scritto il suo squallido libro. Sentite un altro argumento:
Gesù e Messia, i due nomi attribuiti al personaggio del nuovo testamento fanno pensare molto,
cosi come anche l͛affermazione che lui e il figlio di Davide, perche questi nomi non sono a fatto
giudee.
Nel territorio della Dacia, le cita si chiamavano DAVA o DAVE, che significa luogo, posto,
patria,origine. Erano tantissime, sparpagliate su tutto il territorio, come per esempio: Sucidava,
Moldava, Buridava, Sangidava. Probabilmente vi chiedete che cosa centra tutto ciò con Gesù.
Centra e anche tanto. In ansi tutto, che non esiste nessuna testimonianza del esistenza di un re
Davide,( a parte la bibbia), che ha regnato in Giudea; e detto questo non può esistere un Gesù
figlio di Davide: ma può esistere DAVA, la patria di Gesù. Se sostituiamo Ges con Get abbiamo
Getdava, la patria degli geti. Gesù nella lingua rumena viene chiamato Isus, e se analizziamo il
significato di queste due parole ͞i͟e ͞sus ͞otteniamo ͞este sus͟ che significa ͞e sopra͟. Allora Gesù
figlio di Davide, non e altro che il figlio della ͞patria dei geti che e sopra,͟o pure figlio di Davia ciò e
il figlio di Dacia,e nel mio aiuto, viene il secondo nome di G esù che e Messia. Ai tempi di quale
stiamo parlando, una parte del territorio della Moesia era parte della Dacia, e allora Moesia si può
leggere Messia, come anche il nome fasullo di Mosè. E Cristo? In rumeno questo nome si
pronuncia Cristos o Hristos e no n posiamo non far notare la sua uguaglianza con il Danubio. ͞Isto͟
con ͞Istro͟ e ͞Istos͟ con ͞Istros͟.
Adesso vi faro leggere una parte delle testimonianze scritte riguardo Zamolxe sacerdote.
͞Cosi come ho sentito io dai eleni che abitano sulle rive di Helesponto e su quelle del Ponto
Euxin, Zamolxis di quale loro parlano ʹ e un mortale- e stato il schiavo di Samos, precisamente di
Pitagora, che era il figlio di Minesarchos. Dopo di che diventò libero, si arricchì molto e tornò nella
sua patria, perche i traci erano molto poveri e questo Zamolxis - conoscente del modo di vita ionio ,
e di abitudini tranquille di quelle tracie, perche ha avuto legami con i greci e con Pitagora, un
grande pensatore di questi,- ha costruito una casa per radunare tutti i uomini, dove, si dice, lui li
riceveva e li metteva ha banchettare, tutti i capi dei paesi, dicendoli che ne loro ne i loro
discendenti non moriranno, ma andranno in un posto dove avranno parte di tutte le bontà. Nel
tempo quando si facevano i banchetti e quando lui diceva queste cose, iniziò ha costruire una
abitazione sotto terra. Quando fu pronta, lui scese nella sua casa, e visse li per tre anni. Traci
volevano tanto di riaverlo e lo piansero e fecero lutto per lui. Nel quarto anno lui li apparse, e cosi
Zamolxe fecce i suoi insegnamenti degni di credere. Cosi si racconta delle sue imprese.
In quanto Zamolxe e la sua casa di sotto terra, ne meno io non posso respingere quelle dette, ma
non li credo tanto; mi sembra però che lui ha vissuto molti anni prima di Pitagora. Sarà Zamolxe
uomo o pure una divinità dei localini, dobbiamo accontentarci con quello che ab biamo detto.
Questi geti erano cosi.͟Herodoto, Storie, lv , 95 -96.
͞Raccontano uni che Zamolxe e stato lo schiavo di Pitagora, figlio di Mnesarchos da Samos.
Liberato da li lui fece altre cose. Pero, mi sembra che Zamolxis a vissuto molto prima di Pitago ra. In
immortalità credono anche terizi e crobizi. Loro dicono che i morti partono da Zamolxe e che
torneranno. Da sempre loro hanno creduto che tutto queste cose sono vere. Portano doni e
banchettano come il morto ritorna.͟Hellanicos, Abitudini barbare.
͞in lessico di Photios, Zamolxe.. Mnaseas(dice) che i geti adoravano Cronos, chiamandolo
Zamolxe.͟(Mnaseas, frammento,23.) ͞veramente si dice che da arianni, Zathrausthes fecce
credere che una buona divinità i dette le leggi da lui fatte. Dai geti, quale si credono immortali,
Zamolxe sostiene anche lui che entrò in contato con la dèa Hestia, e dai giudei, Mosè, con la
divinità che lui chiama Yhwe͙͟(Dioda di Sinai, Biblioteca storica, 1, 94, 2.)
͞Zamolxis era un uomo buono e filosofo, perche era stato il discepolo di Pitagora; e se in quei
tempi il romano sarebbe stato cosi come oggi, per la sua volontà diventava il suo amico. Pero, se si
considera che si deve lottare e soffrire per la libertà, ottiene la fama di filosofo, cioè di uomo
libero.͟Apollonios di Ty ana.
͞Pitagora aveva un altro adolescente, che veniva dalla Tracia, che si chiamava Zamolxe, perche alla
nascita fu coperto con una pelle di orso. Traci chiamano quella pelle ͞zalmos͟ che significa
͞amato.͟ Pitagora lo ha insegnato di capire i fenomeni celesti, e le cerimonie per gli dèi. Qualcuno
dice che era chiamato Tales, ma i barbari lo adorano come Heracles ͙ Qualcuno dice che Zamoxis
significa ͞uomo straniero͟Porphyries, iatc lui Pitagora, 14,15͟.
͞Io (troiano)͙. solo, ho avuto il coraggio di andar e contro la nazione che abita dopo l͛istmo, e ho
distrutto la nazione degli geti, quale erano più guerrieri di qualsiasi uomo che ha vissuto allora.
Questa non per la forza del loro corpo, ma per il fatto che il loro Zamolxe li convinse di essere cosi.
Credendo che non muoiono, ma che solo cambiano la loro casa, loro partono ha lottare come
vano altri ha intraprendere un viaggio.͟ Miamis apostato, re,22.
͞ nel loro secondo luogo, cioè Dacia, Tracia e Moesia, goti hanno avuto re Zamolxe, di quale molti
scrittori di anale ci dicono che era un filosofo di una grande saggezza. Prima hanno avuto il saggio
Zeuta, dopo fu Deceneo e il terzo fu Zamolxe di quale abbiamo parlato prima. Allora, ai goti non li
mancarono gli uomini quelle li impararono filosofia.͟Iordan es, Getica, 39.
E interessante come Herodoto presenta geti. Secondo lui questi erano un popolo povero e senza
cultura cosi come lo era anche Zamolxe, il loro saggio che per la sua illuminazione e stato istruito
da Pitagora. Ma sempre lui ,Herodoto dubita che questi due erano contemporanei. Una cosa
invece ci dice chiaro͟Geti erano monoteisti, e il loro dio non aveva delle statue.͟ Vediamo perche
dico che Herodoto era un bugiardo.
Platone (427 -347ac) ha vissuto dopo di lui, e afferma che Zamolxe era esisti to come persona e che
lui ha studiato le scritture del grande saggio. Nei giorni di Aristofano(445-386ac) i oracoli di
Abaris/Zamolxe erano lette pubblicamente nel mondo greco. A questo, vorrei aggiungere che i
guaritori di Zamolxe erano i più conosciuti nel mondo antico, perche erano preparati molto di più
di quelli grechi e per sostenere l͛affermazione sentiamo che ci racconta Platone:͟Visto che
Harmide e della stessa parere con me, mi confortai, e trovai il credo in me, poco a poco mi tirai su
e dissi:͟sempre cosi anche con questo cantico, Harmide, lo imparato quando facevo militate da un
medico traco, uno dei discepoli di Zamolxe, di quale si parla che hanno il potere di portarti al
immortalità. Questo medico traco diceva che hanno ragione i greci per fare questa osservazione di
quali ti parlai. Ma aggiunse lui, Zamolxe, il nostro re, che e un dio, diceva che non si possono
guarire gli occhi senza occuparci della testa, e testa senza corpo, cosi come non si può guarire il
corpo senza spirito, e che proprio per questo sono cosi tante malattie che i medici grechi non
possono guarire, perche non conoscono il tutto del uomo per poterlo curare.͟Charmides.
Fino qua le conclusioni possono essere queste:
: Zamolxe, di quale tutti dicono che fu lo schiavo e d iscepolo di Pitagora(ma da quale
non sono sicuri che fossero contemporanei), tornando a casa predicava che lo
spirito e immortale.
: Zamolxe insegnava alla gente che la morte non e motivo per piangere, ma per
ridere, perche la morte del corpo significava la nascita dello spirito, che e
immortale, e che tutti gli uomini sono immortali. La loro morte significava cambiare
la casa, perche tutti andavano in un posto pieno di felicità e bontà.
: Gli insegnava delle cerimonie di inizio per capire i misteri della spiri tualità.
: Zamolxe parti per tre anni ha abitare la sua casa situata nelle viscere della terra, e
nel quarto anno torno tra di loro, convincendoli in questo modo che l͛uomo che
tutti credevano morto, rinasceva, pronto per una vita nuova.
: Lui non era un dio, era un uomo di una saggezza di quale nessuno non poteva
essere uguale con lui.
: Insegnava agli uomini che le malattie del corpo non si possono guarire se non si
conoscono quelle dello spirito.
: Faceva i suoi insegnamenti fuori, nelle montagne, dove lo spiri to di ogni uno di loro
era in contatto diretto con universo da quale venivano tutti.
: Parlava di un Dio, creatore di tutto l͛universo, ma non ha mai detto ha nessuno di
adorarlo.
: Catechizzare e una abitudine zamolxiana, non cattolica.
Cerchiamo di capire quale sono i rituali di iniziazione che Zamolxe insegnava agli uomini, e dove
venivano fate.
Strabon Geografia vll, 3, 5scrive:͟ cosi questo monte e stato riconosciuto sacro e cosi lo chiamano
anche i geti; il suo nome e Kogaionon, ed era lo stesso con il nome del fiume che scorreva vicino a
lui. Al inizio, Zamolxe fu scelto grande prete del più venerato dei loro dèi, e dopo un tempo fu
anche lui scelto come dio. La casa del grande prete era anche questa in una grotta del monte
Kogaionon, e qui, nei temp i di dolore venivano per consultare i oracoli anche i re.͟ I autori grechi
raccontano che i daci chiamavano i loro preti ͞viaggiatori tra le nuvole͟
Herwlot riga v, 94͟ guarda come si credono immortali i geti: loro credono che non muoiono e che
quello che sparisce dal nostro mondo, va nel mondo di Zamolxe. Qualcuno lo chiama Gebelezis.
Nel quinto anno loro mandano a Zamolxe un inviato, scelto a sorte, che deve chiedere al maestro
l͛esito di diverse cose che a loro interesano. Guardate come lo mandano: uni tra di loro tengono
con la punta in su tre spade, e altri prendono l͛inviato dalle mani e dai piedi e alzandolo in aria lo
butano nelle spade. Se questo muore, significa che Zamolxe e con loro, ma se non muore allora
viene umiliato e discreditato e loro devono mandare un altro uomo. Questi traci, quando tuona e
fulmina, tirano in su con i loro archi minacciando la divinità, perche loro non credono in nessuna
divinità eccetto la loro. ͞ Herodoto ci dice che la persona che viene scelta deve esser la più brava e
il più grande guerriero. Cercherò di riassumere quello che ho detto fino adesso e nello stesso
tempo vi dico dove e localizzata in Romania questa montagna.
La montagna di quale parlano tanti testi che si riferiscono al culto Zamolxiano, e una montagna
sacra. I geti non hanno mai adorato i loro dio, lo hanno solo consultato e hanno portato qualche
dono per lui. Nelle montagne alte, in una grotta, in contatto stretto con la natura viveva il loro
grande prete Zamolxe, ed e per questa che loro lo chiamavano il monte santo. In questo contesto
non parliamo di Zamolxe il dio, ma di Zamolxe il grande prete. Sappiamo che da questo monte
sorgeva un fiume che aveva lo stesso nome con la montagna, e che sempre li era una grotta dove
viveva il grande prete.
Nelle montagne carpatiche e difficile localizzare tale posto perche sono tantissimi luoghi che
assomigliano tra di loro ma c͛e un posto che e diverso tanto dai altri, non per le caratteristiche
fisiche del posto, ma per il potere del energia che c͛e li.
Vediamo che cosa e l͛iniziazione di quale Zamolxe, il grande prete vuole insegnare l͛umanità. La
religione ci insegna che questa e la via che deve percorrere il discepolo per arrivare alla rinascita
nello spirito, ma questo non e un insegnamento cattolico , questo e un insegnamento zamolxiano.
Il grande saggio dei Carpazi, quando lasciò i suoi uomini per andare nella sua casa sotto terra,
simboleggiava la morte della persona per il mondo, la morte fisica del corpo e questo e il primo
livello. Il suo ritorno in superficie significava la rinascita nello spirito che non può stare nel mondo
sempre,(lui non si fece vedere a tutti, ma solo a poche persone). Cosi come abbiamo visto, lui per
tre anni interi non si fecce vedere, ma quando iniziò il quarto anno usci i n superficie e questo e il
secondo livello. Il terzo livello significa la conoscenza spirituale di te stesso che ti porta al contatto
con l͛universo e con il mondo spirituale. Il fatto che i preti camminavano tra le nuvole ci danno la
certezza che questo posto era situato in una montagna dove la cima era coperta dalle nuvole.
Il monte Kogaiono, il monte sacro dei daci e individuato in Romania con il monte Bucegi, perche in
questo monte c͛e un fiume che ha il suo sorgente proprio li, e quale passa vicino a una grotta
molto conosciuta dove il suo punto più inaccessibile si chiama l͛altare. In più ,dentro, ce una sala
che si chiama ͞sala di Decebal͟ e nel antichità si chiamava ͞la grotta di Decebal.͟Questo posto e il
santuario degli daci, il centro supremo del mondo. Li e il polo dei geti, l͛axis hiperboreis, axis
mundi, Cardines mundi che e composta dalle tre montagne che si trovano intorno alla grotta:
Gavane, Omu e Varful Ocolit. In questo posto il cielo comunica con la terra tramite grandissime
spirali di energia, li e posto dove l͛acqua e la più pura di tutto il mondo e ce una zona dove la fatica
e i dolori spariscono, ma di questo vi parlerò in seguito.
Personalmente, non credo nel racconto di Herodoto dove parla che i geti buttavano una persona
scelta tra i più bravi dai loro uomini, per morire nelle spade. Questo era probabilmente una
illustrazione delle fase della iniziazione.
Quando ho iniziato a scrivere questo libro, anche dal inizio mi sono sempre chiesta da dove
venivano veramente i insegnamenti che la chiesa attribuiva a Gesù. La deferenza colossale che
esiste tra il vecchio e il nuovo testamento, l͛opposto che esiste tra il sanguinoso dio padre che non
ha niente che fare con la bontà e l͛amore del figlio mi hanno fato sempre pensare. I insegna menti
di Gesù, che dovevano portare l͛umanità verso la via della conoscenza di se stessi e dello spirito
che e dentro ognuno di noi, dovevano avere una fonte reale, e guarda caso la base della dottrina
cattolica e proprio la vita reale degli daci. Gesù no n può mai essere esistito perche non ce nessuna
fonte che può sostenere questa teoria, invece Zamolxe, l͛uomo, e esistito, e anche i suoi
insegnamenti possono essere documentati. Zamolxe e il figlio del uomo che viene dal padre per
insegnare ai uomini che loro non sono dei semplice mortali, fatti dalla carne, e quale non valgono
nulla come ci dice la chiesa, al contrario, gli uomini sono una grande forza, una delle più belle delle
creazioni che il Padre ha fatto. La vita mortale del uomo e solo un esperienza che ci aiuta ha
crescere, e evolvere verso la conoscenza di noi stessi. Lo spirito che ce in noi, non e una cosa
nascosta dal creatore che noi non dobbiamo conoscere. Siamo noi che non la vediamo. Non per
caso e detto͟hanno occhi ma non vedono, hanno or ecchio ma non sentono.͟ Il fatto che siamo
stati imbrogliati non e colpa nostra, ma se perseveriamo ha pensare e lasciare tutto cosi, questa si,
che sarà la nostra colpa. Vediamo che cosa ci insegna veramente Zamolxe:
1. Lo spirito di ognuno di noi e imm ortale e la morte del corpo e solo il momento della sua
nascita, della sua liberazione dalla materia.
2. La morte fisica significa la nostra risurrezione nello spirito, e l͛inizio per cominciare una
nuova vita spirituale.
3. La montagna sacra, e il punto dove la terra comunica con l͛universo tramite i flussi
grandissimi di energia.
4. La risurrezione spirituale avviene dopo tre giorni o tre anni della morte fisica.
5. Le malattie non sono una punizione del Padre, ma la cattiva comunicazione tra la materia e
lo spirito.
6. I suoi viaggi e i insegnamenti che dava ai uomini, per trovare la via verso il contatto con
universo, non hanno niente a che fare con il catechismo con quale ci ha abituati la chiesa.
7. Insegnare agli uomini che lo spirito e immortale, non significa che lui predicava una
religione valida solo per quelli che lo ascoltavano, ma indirizzare ognuno di noi ha
conoscere che lo spirito universale e dentro tutto il creato del Padre e che noi siamo il
tempio in quale lui ha messo questa energia infinita.
8. Lui, come Gesù, era un figlio del uomo che conosceva la via per la spiritualità, che ci porta
al Padre: la sua missione era di far conoscere alla gente la meraviglia del immortalità dello
spirito
9. Lui ha fato conoscere le tre fase che si devono percorrere per arrivare alla perfezione. Ed e
da li che sono nati i culti nelle chiese. Prima era la vita terrena, che nel tempio e la sala
dove entravano tutti gli uomini, la seconda e la rinascita, che nei tempi era la sala santa,
dove entravano solo i preti, e la terza e la perfezione, il legame che l͛uomo ha con universo,
e che nei tempi era uguale con santus sanctorium, dove i preti entravano solo quando si
celebravano le feste.
10. Lui insegnava che l͛uomo e un essere immortale, perche l͛uomo e un essere che ha dentro
di se una grande forza e una grande potenza, e che la paura non e una sua caratteristica. Il
fatto che siamo mortali quando viviamo dentro la materia, non significa che la nostra vita
finisce qui e che noi non siamo buoni ha nulla, perche OM o uomo e un dio.
11. La terra santa della Romania, non si deve intendere come siamo abituati che e la terra
santa del Israele, dove e morto o nato Gesù. No, miei fratelli. La terra e santa in Romania e
si chiama cosi perche qui e il punto principale del legame tra la terra e il u niverso. L͛energia
più potente che viene dal universo e va fino in centro della terra e proprio li. E li la chiave
quale fu nascosta da migliaia di anni da loro, perche la chiave della conoscenza e il posto
dove la terra comunica con universo. Loro hanno p ortato lontano l͛attenzione di tutti di
questo posto per poterci dominare. Quando la razza dei alieni che ci dominano hanno
preso il potere assoluto del nostro pianeta, questo portale fu chiuso, e si attivo quello del
medio oriente, ma con poca potenza, su fficiente pero per poter farli viaggiare nei mondi
oscuri, da quale loro vengono. Un altro portale grandissimo legato con tutto di quello
rumeno si trova in Tibet, e quello e sorvegliato di persone molto fidate e istruite. La chiave
per aprirle tutte e in Romania, ma li non e alcun pericolo perche nessuno non lo sa.
La svastica e un simbolo del legame tra la terra e universo, Cardines Mundi, Axis Mundi, Axis getico
e l͛Axa che lega il nostro pianeta con il mondo universale. Credete che il nuovo Gerusalemme
arriverà dai cieli? E un falso, perche quando loro affermano che arriverà dal alto, in verità significa
che arriverà dal nord, dalla terra rumena, dove i cieli si apriranno e l͛umanità potrà vedere
l͛universo nella quinta dimensione.
Non vi pare che i insegnamenti zamolxiani sono i veri insegnamenti che dobbiamo seguire? Non vi
pare che la chiesa ha falsificato cosi tanto tutto, e che noi secondo loro non arriveremo mai ha
capire tale meraviglia?
Gesù che parla in parabole che solo loro capiscono, e a quale danno le più bissare interpretazioni, i
misteri e le bugie con quale hanno coperto i nostri occhi per non vedere la verità, la paura,
peccato e il sentimento di colpa che incutono in noi, sono solo il modo per tenerci incatenati, di
ascoltare e seguire solo loro. Il potere e i loro soldi siamo noi, ignorante e fiduciose pecore che
dobbiamo avere un solo pastore secondo loro. Ma la loro colpa più grande e il fatto che con la loro
bibbia del cazzo hanno rubato l͛identità di un popolo, e la verità ch e appartiene a tutta l͛umanità
della terra. Inutile ha pensare che non sanno niente, perche altri erano prima. La chiesa e la più
bugiarda, sanguinosa, ipocrita, ladra, lussuosa, ricca, omicida tra tutte le istituzioni che noi uomini
abbiamo mai avuto e conosciuto. Nelle sue biblioteche, giace la verità e la storia di tutta l͛umanità.
Se sono cosi coretti perche nessuno non li deve vedere? Quale e la verità con quale si vantano? Se
sono loro i guardiani della giustizia e della verità perche ci nascondono tu tto? Semplice. Perche
sono loro quelli che hanno ucciso la verità e quelli, quale con la loro vita lo hanno difesa. Perche
sono loro i lupi nella pelle di pecora, e perche sono loro che hanno costruito il loro impero su le
bugie, sofferenze, umiliazione e dolore di milioni di persone e popoli.
Ho trovato un messaggio antico che si chiama Herto Valus e quale comprende i insegnamenti
zamolxiani per il popolo, le cosi dette Leggi Belagine, dopo di quale la chiesa ha preparato il
discorso di Gesù su la montagna. Cercherò di fare la più buona traduzione possibile.
Felici i pionieri che a loro e la vittoria, nelle terre sante
Felici quelli che piangono, che quelli in bianchi cieli si conforteranno.
Felici quelli miti che di loro sarà la terra.
Felici quelli che hanno fame e sono assetati dopo la conoscenza. Quelli si sazieranno e mai non
digiuneranno
Felici quelli che lavorano, la terra facendo giardino, che raccoglieranno i frutti celesti
Felici anche quelli misericordiosi, che quelli saranno perdonati.
Felici quelli con la coscienza pulita, che il loro cibo sarà la luce.
Felici quelli che difendono la pace che saranno chiamati i figli del cielo
Felici quelli esiliati o castigati per la giustizia, il paradiso sarà loro.
Sono questi le leggi che Zamolxe ha dato al suo popolo. Era lui su ,nella montagna che chiamava
tutte le persone per banchettare, bere e mangiare per farli conoscere che non devono avere paura
di niente, per che la vita non finisce con la morte, era lui che diceva la verità alla gente, n on Gesù
costruito dalla chiesa, che ha detto sempre il contrario delle vere parole zamolxiene.
In quel periodo e successa una cosa che a segnato l͛inizio del primo millennio. Il tempo vecchio
cessò, e iniziò un altro che fu contato in ordine crescente, pa rtendo dal anno uno, cioè al
incontrario di prima. Partendo da quella data iniziarono due periodi: prima e dopo di Cristo.
Perche, se lui non e mai esistito? Lui no, ma Zamolxe, si. In quel anno, Zamolxe, il sacerdote che
per quattro anni fu sotterrato nel la sua grotta, e per quattro anni il suo popolo lo pianse e i fecce
lutto fuori, aspettando di vederlo uscire perche la sua mancanza affiggeva tutti, in quel anno lui si
fecce vivo, in quel anno rinasceva Zamolxe il dio. Decebal fu il re quale viveva e reg nava in Dacia a
quei tempi. Lui andava nella montagna sacra per parlare con il suo dio che dalla sua rinascita non
si faceva vedere a tutti. Zamolxe era il dio di Decebal, e proprio lui segnava la fine di un epoca. Il
suo nome ci dice tutto. DECE, significa dieci, e BAAL o BAL, significa divinità. Allora furono 10
divinità dal inizio della nascita della nuova umanità fino in quel momento, e Zamolxe era ultima tra
di loro. Decebal era ultimo uomo che poteva vedere e parlare con lui nella grotta che porta il suo
nome, nella montagna santa di Kogaion. Anche il grande sacerdote del più grande re della Dacia,
Burebista, di quale parleremo in seguito, aveva un nome che disegnava lo stesso periodo di dieci
divinità e quale a vissuto prima di Decebal. Lui si chiama va Deceneu. In rumeno dio o dèi
precisamente la divinità vengono chiamate partendo dalla parola DEU. Noi chiamiamo dio,
Dumnezeu, Demnezei, Deumnezeu. Loro, questi grandi re erano i ultimi che hanno avuto contatto
con i esseri di luce che insegnavano al uomo la via verso casa. L͛umanità era lasciata nelle mani
della razza che ci aveva conquistato e quale da quel momento si monoteismo e l͛uomo inizio
l͛adorazione di dio di questo mondo.
v !

Lo scopo della vera parola biblica e uno solo: insegnare ad uomo ad arrivare ala sua vera
spiritualità perduta. Facile di parlare difficile di raggiungere. Noi pensiamo che leggendo la Bibbia e
facendo quello che la chiesa ci insegna ci porterà a raggiungere la spiritualità, ma non e cosi.
Quando Dio creo l͛uomo a sua immagine e somiglianza, l͛uomo era perfetto. Era un essere
spirituale con un corpo materiale. Spirito e materia in una perfetta armonia, il lato positivo e
quello negativo, che si trovano in ogni forma di vita del universo, l͛equilibrio pe rfetto tra le due
forze antagoniste che creano la perfezione. Materia e antimateria in una perfetta armonia che
creano la perfezione. E possibile? Dal punto di vista della nostra scienza no. Allora?
Vediamo che significa essere spirituale e che cos͛e un essere spirituale, perche alla fin͛ fine Dio e
proprio questo.
Quando uno dei discepoli chiede a Gesù quando vera la fine, lui rispose:͟ai conosciuto il principio
per sapere come sarà la fine?͟, ed e proprio questa la risposta. Come si fa sapere chi sei, da dove
vieni e cosa sarà, se non riesci ha sapere da dove sei venuto, che forza e potenza nascondi, che
cose impensabile sei capace di fare, perche tu un mortale, al inizio eri un essere spirituale.
Sappiamo che Dio creo tutto l͛universo, ma nessuno non e stato capace di spiegare come, e chi ha
creato Dio. Nel nostro cuore siamo consci che Dio c͛e, anche se siamo miscredenti, ma le tante
domande senza risposte ci fanno dubitare anche quel poco che germoglia nel nostro cuore.
Con le mie parole semplici proverò di dare qualche risposta, anche se sicuramente saranno in tanti
ha discreditarmi, e sicuramente non sarà difficile, per che io dal punto di vista scientifico sono un
dilatante. Io non ho paura di parlare di quello che pochi possono capire, probabilm ente perche
tutta questa illuminazione e sapere che mi e stata data viene dal alto e poi anche Gesù ha
detto:͟Dio ha nascosto queste cose ai sapienti e le ha fatte conoscere ai piccoli.͟
L͛universo e l͛opera di Dio, e Dio la creò dal energia, per che Dio e energia pura e cosciente,
intelligente che porto tutto alla luce. Al inizio fu Parola, e Parola e suono, e suono e energia, e
energia creò materia. Detto più semplice: al inizio fu solo energia pura, che si accumulò sempre di
più fino quando inizio a vib rare, a suonare sempre di più fino quando esplodo, creando in questo
modo materia. E più o meno quello che scienziati chiamano Big -Bang, solo che non fu materia ha
creare l͛energia ma l͛energia che creò materia. Per quelli che non hanno la minima idea di quello
che voglio dire, cercherò di spiegare meglio.
Quando dico energia sicuramente tutti pensano ad altre forme di essa, che noi conosciamo, ma io
parlo del energia pura che da vita, del energia che ha creato la vita. Per esempio: la terra, le pietre,
i minerali sono per tutti materiali senza vita, beh, non e cosi. Tutte queste forme che ci circondano
esistono per che dentro di loro c͛e l͛energia. La terra nuda vive per che dentro e piena di energia,e
questa energia vibra. Dalla dimensione in quale viviamo, noi non posiamo vederla, ma questo non
significa che non c͛e. Un minerale si trasforma, si scioglie con la temperatura per che dentro ha
energia, e.c.v. L͛energia pura ha creato la materia, che a sua volta ha dentro di se energia. Energia
pura e il suono hanno creato la materia. Maschio e femmina,padre e madre sono loro i genitori del
universo materiale. La materia creata era perfetta, armoniosa senza errori. La materia era animata
del energia spirituale pura e anche lei inizio ha creare. Compaiono le pr ime forme di vita materiale
che col passare del tempo evolverò, e pian pianino crearono forme di vita più complesse, più
evolute. Energia spirituale che era dentro la materia era immortale, e grazie a lei, la prima
creazione viveva talmente tanto,che sembrava immortale come l͛energia stessa. Dopo millenni di
evoluzione continua, in perfetta armonia con lo spirito, la materia inizio il suo degrado. L͛universo
ha tante dimensioni e in ogni uno di loro c͛e la vita in diversi stadi di evoluzione.
La vita intelligente probabilmente e comparsa su la terra per la prima volta, anche se la terra e un
pianeta abbastanza giovane, cosi come poteva comparire anche in altri mondi del nostro universo
infinito. Gli esseri intelligenti non sono tutti uguali, ma diversi tra di loro, per che le condizioni di
vita dei mondi universali non sono uguali tra di loro. Un essere intelligente materiale non implica
l͛intelligenza a quale pensiamo noi oggi, ma il fatto di sapere vivere in armonia con il mondo
universale, dove lui ha le radici, e questa conoscenza universale i viene data dallo spirito, dal
energia quale lo creò. E questa la sapienza che dobbiamo raggiungere noi mortali. Quando fu la
grande esplosione, l͛energia si spezzò in migliaia di scintille di luce che vagando nello spazio
iniziarono ha dare vita e forma alla materia, creando cosi i primi pianeti. Il sole e un frammento di
energia che si amalgamò con poca materia formando cosi un pezzo di luce e calore, ed e lui che
creo i primi pianeti. Su ogni pianeta del universo c ͛e vita, ma non su tutte la vita intelligente. Ogni
pianeta e ogni dimensione ha particolare forme di vita in stretto contatto con le condizioni che
esistono su ogni una tra di loro. La vita materiale intelligente non fu cosi al inizio. Lo spirito che e
energia inizio per gioco ha prendere diverse forme. Provò tante forme fin che trovò la forma
perfetta per materializzarsi e quella forma che di più i piacque fu la forma che noi abbiamo oggi.
Questo essere perfetto, che era spirito e materia insieme era immortale. Il tempo non c͛era più e
lui poteva vivere in armonia con tutta la creazione. Era lui il primo essere spirituale perfetto che la
grande mente universale ha creato. Il tempo e il spazio non esistevano e la sua vita era
immemorabile. Queste scintille d͛energia pura intelligente potevano essere tutto e uno solo nello
stesso tempo, e ritornavano sempre dal padre che li ha create.
Tra di loro però furono una parte che inizio ha volere stare di più in forma materiale, e pian
pianino la materia le incatenò. La materia non lasciò più lo spirito ad andarsene, e cosi rimase
prigioniero nella forma. La coscienza universale c͛era dentro la materia ma non poteva più andare
e tornare quando voleva dal Padre. La materia iniziò il suo degrado. L͛energia immortale era
dentro di lei, ma la sua vita iniziò ad accorciarsi. La materia non poteva vivere in eterno e con la
sua morte poteva liberare finalmente il spirito imprigionato dentro di lei. Al inizio la coscienza
universale che era dentro di lei non era persa, sapeva chi è, e da dove viene, ma dopo la
conoscenza viene persa. E questo il degrado che noi dobbiamo recuperare. La materia deve
iniziare ha ricordare da sola chi è, e da dove viene. Dentro di noi c͛e lo spirito universale che ci po͛
guidare ,solo se ascoltiamo la nostra coscienza.
Questi esseri spirituali materializzati, al inizio vivevano nella più alta dimensione universale, vicini
al padre che li ha creati. La loro vita scorreva bella e senza preoccupazioni, la luce, l͛amore, e
l͛unita che esisteva tra di loro li dava il massimo di soddisfazioni. Mangiare e bere non esistevano,
perche il loro cibo era luce e calore dal energia del Padre. ͞Non conoscevano ne preoccupazioni,
ne lavoro, ne l͛infelicità. Una felicità senza fine era la loro vita. Loro non conosc evano la vecchiaia,
i piedi e le loro braccia erano sempre robuste. La morte che veniva dopo una lunga catena di anni
era come un dolce sonno.͟ Questo e un brano di una vecchia legenda che racconta le cinque età
che l͛umanità ha passato dalla sua creazione, che loro chiamano l͛età d͛oro. Quando questa età
fini e tutti quei uomini morirono, i loro spiriti tornarono al padre, ma la loro esperienza dentro la
materia i trasformo in saggi che tornarono ad aiutare la nuova umanità che doveva nascere.
Il nostro pianeta entrò in un'altra dimensione inferiore, e la vita che si formò in seguito degenero
rispetto a quella di prima. Questa età viene chiamata l͛età d͛argento. La stessa legenda ci dice che
͞uomini di quei tempi non erano più come quelli di prima. La loro felicita, forza e saggezza erano
diminuite. Cento anni vivevano con i loro genitori e corta era la loro vita. Conoscevano dolore e
amarezza e non sapevano che cos͛e la sottomissione. La morte li infranse e perirono pure loro.͟
Questo uomo nuovo, non era n ato dal spirito che animò la materia come lo erano i primi, ma era
nato dalla materia stessa che era animata dallo spirito. L͛imperfezione della materia iniziava a
farsi vedere. Con ogni generazione che nasceva, viveva e poi moriva, la materia era
predominante. Lo spirito iniziò a manifestarsi sempre di meno e le generazioni successive persero
la loro spiritualità sempre di più. La generazione d͛argento comparse su la terra per che questa
volta fu materia che generò altra materia. A parte le leggende rimaste non abbiamo nessun͛ altra
testimonianza di quel͛epoca. La nostra scienza vuole prove per poter͛ sostenere tale affermazioni.
I tempi quando successero tale meraviglie sono remotissimi e le testimonianze rimaste sono quasi
inesistente. Le poche cose rimaste ,o non sono state ancora scoperte o si confondano con quelli di
un'altra epoca, per cui chi vuole credere bene, chi no, può provare di scoprirle.
Quando spari anche la generazione d͛argento su la terra nacque la generazione di rame. Iniziando
con uomini di questa età le testimonianze sono di più. La legenda ci dice che ͞uomini di questa età
erano di una forza senza uguale. Non lavoravano la terra e non mangiavano i frutti che lei dava,
erano superbi amavano la guerra, il loro cuore era indomabile, le loro braccia molto potenti e la
loro altezza era impressionante.͟ Loro erano i giganti di quale parla tutto il mondo antico. Sono
sicura che pensate che vi racconto le balle, ma sentite il bello, e poi ditemi se la vostra coscienza vi
lascia ha contraddirmi. Questa generazione e esistita veramente su la terra per che le prove sono
ha centinaia. Questa volta sono prove incontestabili che testimoniano con certezza del esistenza
dei giganti e per essere più chiara, questa generazione ha vissuto vicino ai dinos auri. I dinosauri
non sono tutti rettili. Sono in una grande varietà mammiferi che partoriscono e allattano cuccioli.
Dinosauri erano utilizzati come cavalli dai giganti. Inutile nascondere la testa nella sabbia, che non
sappiamo o che non e possibile. Se vogliamo sapere dove andiamo, dobbiamo ammettere chi
eravamo, chi erano i nostri antenati e per che tutti sono scomparsi, senza che qualcuno tra di noi
si ricorda qualcosa.
Per poter proseguire voglio farvi capire come sono comparse queste due generazioni di uomini. La
prima come abbiamo visto fu un esperienza dello spirito per vedere se la materia può vivere
insieme a lui. Gli esseri spirituali quali si materializzarono non hanno voluto di lasciare poi il corpo
perche l͛armonia era perfetta al inizio. Più tardi si resero conto che la materia li imprigiono e che
l͛invecchiamento che veniva comunque dopo millenni era irreversibile. Dopo la loro scomparsa, i
loro spiriti cercarono altre forme di vita per materia lisarsi. Ho pensato tanto per capire che
bisogno avevano di farlo, poi ho capito. Dovevano cosentizare la materia della sua conoscenza
universale, della sua spiritualità. Lo spirito si intruppò in tante forme di vita al livello di tante
dimensioni e di tanti pianeti dove era possibile la vita. Lo scop o:portare materia al livello della
grande scienza universale, che e il Padre di tutta la creazione. E per questo che la vita nel universo
ha diversi stadi di evoluzione. La materia doveva capire da sola, passando tra tanti stadi, la sua
spiritualità.
L͛uomo del età d͛argento era il prodotto della materia stessa, che poteva generare la vita anche
lei. Non era perfetto come primo ed era il prodotto del evoluzione della materia nel universo. Loro
furono i primi uomini sepolti nella terra, quando la loro vita fini. Ma perche perirono tutti e non
rimase ne meno uno? Perche sula terra ciclicamente succedono dei cataclismi che la rinnovano e
quale ringiovaniscono in qualche modo la vecchia vita.
L͛uomo del età di rame, i giganti sono comparsi su la terra dopo il cataclisma che distrusse l͛uomo
del età d͛argento. La vita che germogliò in quel periodo era la vita dei esseri giganti. I animali
erano giganteschi, la vegetazione era gigantesca e anche l͛uomo era un gigante. Le leggende
parlano di esseri alti 3000 cubi ti, che significa che avevano 12 m di altezza.(un cubito ha 44 cm).
Le loro trace sono trovate in tutte le parti del mondo, solo che la scienza ha posto di farli
conoscere, li ha passate tutte in un silenzio totale.
Nel 1975 sul ͞Geoscience Research Institute͟ a cura di Berney Neufeld dal titolo ͞Dinisaur tracks
and giant men͟(tracce di dinosauri e uomini giganti) si parla della scoperta di orme di dinosauri
insieme con orme di piedi umani giganteschi. Naturalmente i illuminati della scienza hanno
concluso che nel The Glen Rose region of the Paluxi River non ci sono prove sufficiente che
dinosauri e uomini giganti hanno coabitato insieme. L͛impronta del piede umano trovata e lunga
38 cm, e Dott. Berney Neufeld non ha confutata l͛esistenza di esseri umani giganteschi. Vorrei
tanto fare un elenco con le scoperte in proposito ma non e il mio argomento. Enumerare qua tutte
le scoperte sarebbe impossibile ma chi non si fida può contattarmi e li faro vedere anche tante
foto interessante. Ci sono poi dei alberi ch e sfidando le vicissitudini del tempo testimoniano oggi la
vita gigantesca di allora. Il baobab lo troviamo in Africa, raggiunge 20m di altezza 7m di larghezza e
vive da 500 a 1000 anni. L͛albero di sequoia gigante si trova in nord America, raggiunge dai 8 5m ai
100m di altezza e dai 7m ai 10 m di larghezza, vive dai 2500 ai 5000 anni. Poi c͛e l͛albero di
eucalipto che passa sempre 120m di altezza. Tutti questi alberi sono protetti dalle autorità per che
monumenti naturali. Queste testimonianze e tante altre sono la certezza della vita dei uomini
giganti e attestano che quello che con leggerezza chiamiamo leggende sono la storia della vita
passata del umanità. Questa generazione fu anche lei distrutta di un grande cataclisma, solo che
qua tutti sono d͛accordo per che sono tanti scheletri di dinosauri ritrovati. La maggior parte dei
ritrovamenti di scheletri umani giganteschi furono sotterrati per che i grandi illuminati non
potevano spiegare chi sono e non erano conforme con la loro scienza ortodossa.
Adesso parliamo di una generazione più vicina a quella dei nostri giorni, quella antidiluviana. Con
la morte dei giganti e dei dinosauri la terra rimase senza vita, e la leggenda chiama questi uomini
la generazione dei eroi. Questi erano un nuovo seme, più nobile più saggio e della stessa età con
gli dèi. Vedete le leggende puntano sempre le cose importante. Erano un nuovo seme e della stesa
età con gli dei. Per che della stessa età con gli dèi, non erano loro che ci hanno creato? E per che
un seme nuovo? Il Padre, lo spirito universale quando creò la vita la sparse in tutto l͛universo non
solo su la terra. La vita intelligente di tipo umanoide si sviluppò in tutti i mondi del universo solo
che su la terra fu annientata innumerevole volte a causa dei cataclismi che essa subì. Abbiamo
vistò in un capitolo precedente come questi sconvolgimenti di proporzioni catastrofiche
annientarono qualsiasi forma di vita, e l͛esempio più chiaro, e anche accertato ,e la scomparsa
della razza dei giganti. Ogni volta quando si verificarono, la terra rimase nuda. In seguito germogliò
sempre un altro tipo di vita, comparirono altre terre e sparirono altre, le specie di animali e
vegetali cambiarono e anche uomo cambiò. Nei vecchi tempi uomo era un gigante, oggi e un
povero nanetto, prima viveva migliaia di anni oggi appena un secolo, prima era un essere
spirituale, oggi un insignificante mortale.
Il nostro seme grazie alla saggezza spirituale fu mantenuto salvo e noi siamo veramente, della
stessa età con gli dèi, per che la creazione di tutti fu fatta nello stesso giorno, solo che la nostra
specie fu sempre rinata. Del seme del umanità, che fu sempre mantenuto saldo ci parla tanto la
Bibbia. La pietra angolare, il ceppo con le sue radici che rimane quando viene tagliato l͛alber o che
Nabucodonosor sognò, o il ceppo che rimane in Sion, non sono ha fatto il seme del popolo ebreo
ma del umanità stessa, che più di tanti altre creazioni di Dio, non ha potuto progredire di più
proprio per questo motivo: le catastrofe.
La generazione degli eroi fu creata dagli dèi. I nostri fratelli cosmici trovarono su la terra una
specie di umanoidi che vivevano nello stato primitivo degli animali e decisero di creare un essere
intelligente, che fu la razza umana antidiluviana. Dopo il diluvio, l͛um anità sta volta non peri,grazie
ha loro, per che conservarono un seme. Tutte le culture del mondo parlano di questo seme,
salvato dagli dèi e quale ha diversi nomi. Noi lo chiamiamo Noè per che cosi lo chiama la Bibbia. Di
queste due generazioni parleremo però in un altro capitolo.
Delle cinque età del umanità parla Daniele, quando Nabucodonosor, re di Babilonia sogna una
grande statua che ͞aveva testa d͛oro, il petto e le braccia d͛argento,il ventre e le cosce di bronzo,
le gambe di ferro e i piedi erano parte di ferro e parte d͛argilla. Il muro che i teologi hanno
costruito con le loro teorie, si può abbattere con un dito, come vedremo più avanti, perche la vera
Bibbia non parla del popolo ebreo, ma del intera umanità. Tutte le profezie non sono altro, ch e
eventi vissuti e raccontati dei antichi per le future generazioni

FONTI:GABRIELA DOBRESCU-BIBBIA IL LIBRO DEGLI EXTRATERRESTRI