Sei sulla pagina 1di 9

Societ

Cronaca

Cassa integrazione
luglio 2015 - 26,9%
rispetto al 2014
A pagina cinque

La polizia arresta
a Noto due catanesi
ladri di agrumi
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sette

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 28 agosto 2015 Anno XXVIIi N. 190 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Politica. Laula non poteva deliberare per lassenza del segretario generale

Tasi e Imu, decisione


rinviata a luned

Il Consiglio comunale decide anche per la proposta ospedale


Si svolto ieri sera il

trasporto urbano

Consiglio comunale di
Siracusa ,per la trattazione dei seguenti argomenti: art. 34 comma 6
del regolamento Consiglio comunale: approvazione verbali sedute
precedenti: anno 2015
seduta del 4 marzo (delib. nn. 41,42,43 e 44).
Ad inizio seduta stata
fatta notare lassenza
del segretario generale
Giorgio Giann.

Summer school
studia sezione
mobilit Ortigia

l Comune, attraverso
lassessorato allUniversit, patrocina e ospita dal
30 agosto al 5 settembre
prossimi la prima International Summer School
on Infrastructures for Urban Mobility organizzata dall'universit Kore di
Enna. L'iniziativa vede la
partecipazione di atenei
stranieri New Castle (Inghilterra), Marybor (Slovenia), Rijeka (Croazia)
e la CataloniaBarcelona
Tech (Spagna) con la
presenza di numerosi studenti stranieri oltre ad un
corpo docente.

Carabinieri della Stazione


di Testa DellAcqua, coadiuvati dai colleghi della
Stazione di Canicattini.

na prima riunione operativa con i dirigenti e funzionari dell'Ente: Clelia


Corsico.

A pagina tre

A pagina cinque

A pagina quattro

A pagina tre

cronaca

Libero consorzio

Grave incidente Si insediato


stradale, donna il commissario
al Cannizzaro
Antonino Lutri
I

A Noto accertati 106 casi di elusione

Funziona lalleanza
anti evasione
nei comuni siciliani

traghettamento

In barca dallo
sbarcadero
a Ortigia

l via il servizio di traghettamento di passeggeri dallo sbarcadero Santa


Lucia a riva della Posta il
quale consentito esclusivamente tramite.

Ha funzionato meglio nella citt di Noto lalleanza anti-

evasione tra fisco e Comuni. Nella citt barocca, infatti,


la cosiddetta partecipazione incentivata allaccertamento
dei tributi erariali ha fatto venire a galla 106 casi.

A pagina sette

A pagina tre

I Carabinieri salvano sette giovani


che si erano smarriti a Pantalica
N

el tardo pomeriggio di mercoled


i Carabinieri della
Stazione di Sortino e
Ferla, sapientemente
guidati dagli operatori del 112.
A pagina sei

Cronaca di Siracusa 2
FISCO

I Comuni che hanno


aderito al Protocollo
dIntesa
del 15 giugno 2012

28 agosto 2015, venerd

Sicilia 28 agosto 2015, venerd

I Comuni che hanno aderito al Protocollo dIntesa del

15 giugno 2012 siglato tra Regione Sicilia, Agenzia


delle Entrate, AnciSicilia e Guardia di Finanza:
Agrigento - Agrigento; Aragona; Canicatt; Casteltermini; Grotte; Licata; Lucca Sicula; Naro; Palma di
Montechiaro; Santo Stefano di Quisquina ; Sciacca.
Caltanissetta - Acquaviva Platani; Butera; Caltanissetta; Gela; Santa Caterina Villarmosa; Serradifalco; Sommatino; Vallelunga Pratameno.
Catania - Aci Catena; Acireale; Adrano; Belpasso; Caltagirone; Catania; Giarre; Gravina di Catania; Licodia
Eubea; Militello in Val di Catania; Mineo; Misterbianco; Motta SantAnastasia; Patern; San Giovanni La

Punta; San Michele di Ganzaria; San Pietro Clarenza;


Santa Maria di Licodia; Tremestieri Etneo; Vizzini; Zafferana Etnea.
Enna - Agira; Barrafranca; Calascibetta; Centuripe;
Enna; Leonforte; Nicosia; Piazza Armerina; Pietraperzia; Regalbuto; Troina; Villarosa.
Messina - Barcellona Pozzo di Gotto; Basic; Capo
dOrlando; Castelmola; Cesar; Condr; Francavilla
di Sicilia; Frazzan; Gaggi; Giardini Naxos; Gioiosa
Marea; Gualtieri Sicamin; Lipari; Mazzarr S. Andrea; Mer; Messina; Milazzo; Motta Camastra; Nizza
di Sicilia; Oliveri; Pace del Mela; Pagliara; Rod Milici;
San Piero Patti; San Teodoro; SantAgata di Militello;

SantAngelo di Brolo; Scaletta Zanclea; S. Teresa di


Riva; Taormina; Terme Vigliatore; Villafranca Tirrena.
Palermo - Altavilla Milicia; Altofonte; Bagheria; Caccamo; Campofelice di Roccella; Carini; Castellana Sicula;
Castronovo di Sicilia; Cefal; Ciminna; Giardinello;
Lercara Friddi; Misilmeri; Montelepre; Palermo (Patto
legalit); Polizzi Generosa; Roccapalumba; Santa Cristina Gela; Termini Imerese; Terrasini; Ustica.
Ragusa - Chiaramonte Gulfi ; Modica; Ragusa; Scicli;
Vittoria.
Siracusa - Augusta; Avola; Carlentini; Floridia; Lentini; Melilli; Noto; Pachino; Palazzolo Acreide; Priolo
Gargallo; Rosolini; Siracusa; Solarino; Sortino.

nel biennio 2013-2014 hanno notificato 304 avvisi di accertamento

Funziona lalleanza
anti evasione
A Noto accertati
106 casi di elusione
Ha

funzionato meglio nella citt di


Noto lalleanza antievasione tra fisco e
Comuni. Nella citt
barocca, infatti, la
cosiddetta partecipazione incentivata allaccertamento
dei tributi erariali ha
fatto venire a galla
106 casi di evasione
dei tributi erariali,
ponendola al quarto
posto in Sicilia dopo

Palermo, Altofonte e
Messina.
Il dato statistico
emerge dalla relazione del Direttore
regionale dellAgenzia delle Entrate della Sicilia, Antonino
Gentile, il quale ha
fatto notare come le
Direzioni Provinciali
siciliane dellAgenzia delle Entrate, nel
biennio 2013-2014
hanno notificato 304

avvisi di accertamento per un maggior


imponibile accertato
di 33 milioni di euro
e una maggiore imposta evasa che supera i 5 milioni di euro.
Un vero e proprio
balzo in avanti sia
per le segnalazioni
(190 trasmesse nel
2013; 610 segnalazioni nel 2014; 150
segnalazioni nel primo semestre 2015),

I vincitori del bando saranno presentati questa mattina, alle 10,30, dal
sindaco, Giancarlo Garozzo, e dall'assessore all'Informatizzazione
e alla modernizzazione, Valeria Troia, nel corso di una conferenza
stampa che si terr nella sala Archimede di piazza Minerva 5.
Il Siracusa smart lab sar un incubatore a supporto dell'Amministrazione ed operer lungo tre direttrici: il piano strategico della
smart city; la gestione dei progetti smart e la formazione di giovani
professionisti. Nel corso della conferenza stampa saranno forniti
dettagli sugli specifici ambiti di intervento dello Smart Lab per il
futuro del territorio.

La Summer school internazionale sul trasporto


urbano, una sezione dedicata a Ortigia
I

Un asilo nido.

sia per le maggiori


imposte
accertate
(147.682 euro nel
2013 e 5.163.288
euro nel 2014, di cui
oltre il 50% stato
gi definito dai contribuenti). In tale
contesto, tra i comuni della provincia, sottoscrittori del
protocollo dintesa
con lAgenzia delle
Entrate, oltre a Noto,
hanno avanzato se-

gnalazioni quelli di
Siracusa (10), Rosolini (4) e Melilli (2).
Gli
ultimi
dati
sullalleanza tra Comuni e Agenzia delle Entrate in Sicilia
dimostrano che la
partecipazione
dei
Comuni al contrasto
allevasione funziona e d risultati concreti ha commentato il direttore Gentile
- Il successo frutto

Agenzia delle Entrate


e comuni siciliani insieme
contro gli evasori

i sono concluse le selezioni dei 18 laureati under 35 che per due anni
collaboreranno con l'Ufficio programmi complessi nella realizzazione
e nella gestione di impianti ad alto contenuto tecnologico. I vincitori
del bando, 9 per ogni anno, andranno a costituire il Siracusa smart
lab che si occuper di innovazione urbana e sostenibile centrata
sull'ambiente.

Cronaca di Siracusa

L'apertura si terr domenica alle ore 15, nella ex chiesa dei Cavalieri di Malta

I COMUNI DEL SIRACUSANo CHE HANNO ADERITO SONO 14 su 21

a
Direzione
Regionale
dellAgenzia delle Entrate
della Sicilia ha poi fatto da
volano, istituendo, nel 2013,
una rete di Referenti provinciali e regionali con il compito
di mantenere costanti rapporti
di collaborazione e assistenza
con i Comuni aderenti al Protocollo dIntesa siglato tra le
istituzioni coinvolte.
Nel biennio sono stati formati
134 Comuni siciliani e oltre
450 tra funzionari e dirigenti
delle amministrazioni comunali. I comuni del Siracusano
che hanno aderito nel 2012
allintesa
sono
Augusta,

Innovazione e ambiente, 18 laureati


under 35 nel Siracusa smart lab

Sicilia 3

Avola,
Carlentini,
Floridia,
Lentini, Melilli, Noto, Pachino, Palazzolo Acreide, Priolo
Gargallo, Rosolini, Siracusa,
Solarino e Sortino. La fotografia delle segnalazioni dei Comuni del Siracusano evidenzia una
concentrazione di evasione fiscale nellambito propriet edilizia e patrimonio immobiliare,
circa il 40%. Ma il settore maggiormente interessato allevasione quello del commercio e
professioni che, a fronte di un
numero minore di segnalazioni,
ha totalizzato percentuali pi
elevate di maggiore imposta accertata. A ci seguono le segna-

lazioni dellambito disponibilit di beni indicativi di capacit


contributiva. Questultimo ambito intercetta ordinariamente
fenomeni di evasione che conducono ad accertamenti fiscali,
tramite lo strumento del redditometro, nei confronti di quei
contribuenti che manifestano
una capacit di spesa superiore ai redditi dichiarati. Nel solo
comune di Noto, la strategia per
contrastare levasione fiscale ha
consentito di accertare 270 mila
euro dimposte evase.
In foto, il protocollo d'intesa siglato, nella sede del Comune di
Siracusa.

della capacit dellAgenzia dellEntrate di


fare sistema nel territorio, attuando una
collaborazione intensa con i Comuni, con
lAnci e la Guardia
di Finanza. E stata
creata una task force congiunta, attuata
una formazione mirata su casi concreti,
sono state diffuse le
pratiche migliori e,
soprattutto, stata
creata presso ogni
direzione provinciale
una rete di funzionari
di collegamento con
i capi-ufficio tributi dei Comuni, per
risolvere problematiche operative e seguire lo sviluppo degli accertamenti. La
risposta dei Comuni
stata buona e dimostra lesigenza di fare
rete fra pubbliche
istituzioni.
Per contrastare levasione fiscale, gli
esperti dellAgenzia
delle Entrate, della
Guardia di Finanza e
di Anci Sicilia, lassociazione dei comuni siciliani, ha studiato una strategia,
mettendo in campo
appositi percorsi di
indagine di agevole
attuazione poich realizzati tenendo conto delle specificit
locali.

l Comune, attraverso
lassessorato allUniversit, patrocina e ospita
dal 30 agosto al 5 settembre prossimi la prima
International Summer
School on Infrastructures
for Urban Mobility organizzata dall'universit
Kore di Enna. L'iniziativa vede la partecipazione
di atenei stranieri New
Castle (Inghilterra), Marybor (Slovenia), Rijeka
(Croazia) e la Catalonia
Barcelona Tech (Spagna)
con la presenza di numerosi studenti stranieri
oltre ad un corpo docente tra i pi qualificati in
Europa sui temi del trasporto urbano. Un laboratorio tematico sar dedicato alla analisi della
mobilit in Ortigia, che
verr presentata all'amministrazione comunale
nella giornata conclusiva
come esito delle attivit
di studio dei discenti.
L'apertura si terr domenica alle ore 15, nella ex
chiesa dei Cavalieri di
Malta con la lectio magistralis di Tomaz Tollazzi, dell'universit di
Maribor, sul tema: Opportunit e criticit delle
infrastrutture di trasporto
in ambito urbano. Le
successive attivit didattiche verranno svolte
nell'edificio comunale di
via Tommaso Gargallo
67 (ex convento di San
Francesco d'Assisi) ed
affronteranno i temi della sicurezza stradale, della mobilit sostenibile,
del monitoraggio e gestione della rete urbana.
Levento rivolto a giovani ricercatori e laureati
ai quali verranno trasferite le migliori esperienze e le pi recenti novit
scientifiche in tema di

Lo scorso anno la scuola si terr dal 13 al 20 Luglio nel caratteristico borgo di Artena, a 30 km a sud di Roma

trasporto urbano.
Il tema della Summer
School afferma l'assessore
all'Universit,

Valeria Troia - si inserisce nella politica di innovazione attraverso le


tecnologie smart che il

Comune porta avanti per


garantire una mobilit
intelligente e sostenibile
in un contesto particolar-

mente complesso come


quello delle citt ad alto
interesse storico-architettonico. L'evento, inoltre
rappresenter conclude
l'assessore Troia una
valida esperienza di formazione per i tecnici del
nostro Smart Lab in funzione del lavoro di progettazione che andranno
a svolgere per il Comune.
La summer school patrocinata e sponsorizzata
anche dalla Asit (Associazione scientifica infrastrutture
trasporto),
dalla Fce (Ferrovia circumetnea) di Catania e
da societ private quali la
Ventura Group spa di Caserta, la Tps di Perugia,
la Bombardier spa, che
prenderanno parte alle
giornate tematiche.

L'assenza in aula del segretario generale Giogio Giann

Il Consiglio comunale rinvia


a luned dibattito su Tasi e Imu

Si svolto ieri sera il Consiglio co-

munale di Siracusa ,per la trattazione


dei seguenti argomenti: art. 34 comma 6 del regolamento Consiglio comunale: approvazione verbali sedute
precedenti: anno 2015 seduta del 4
marzo (delib. nn. 41,42,43 e 44). Ad
inizio seduta stata fatta notare lassenza del segretario generale Giorgio
Giann il quale non era presente per
ragioni familiari. Hanno preso la parola i consiglieri di maggioranza la
Princiotta e la Castelluccio nonch
dellopposizione Salvo Sorbello. I
primi chiedevano il rinvio a luned
sera dei due punti: Imu e Tasi anno
2015. Lopposizione con Sorbello
chiedeva le motivazioni dellamministrazione attiva dellaumento di
Tasi e Imu in quanto non essendo approvato il conto consuntivo 2014 ne
tantomeno quello preventivo 2015,

quale capitolo di spesa dovrebbe essere


coperto, alla fine il consiglio comunale
con votazione favorevole ha votato il
rinvio del dibattito a luned prossimo
con la presenza del primo cittadino.
E stata votata dallaula la classificazione in zona C1 delle aree comprese
nella zona C6a , censibile al catasto
terreni al Foglio 23 particelle 2563-

2572 e porzione della particella 2570


intestate a Di Natale Erminia ed altri".
Ritirare la proposta dell'istituzione
albo delle libere forme associative,
nonch il regolamento patrocini. Rinviata infine sempre a luned la richiesta
ordine del giorno a firma del consigliere Salvatore Castagnino: sulla realizzazione nuova struttura ospedaliera.

Cronaca di Siracusa 4

na prima riunione operativa con i dirigenti e funzionari dell'Ente: Clelia


Corsico, Giovanni Mazzone, Gianni Vinci, Gaetano Di Natale, col capo di
gabinetto Giovanni Battaglia, per approfondire e
fissare le linee d'intervento su cui impegnare l'amministrazione in questi
quattro mesi, nelle more
dell'insediamento
del
nuovo Presidente e della
giunta, si messo subito
al lavoro il nuovo Commissario straordinario del
Libero Consorzio, Antonino Lutri, dopo la redazione da parte del Segretario
Generale dell'Ente, Antonio Fortuna, del verbale
di insediamento,
Arrivare, intanto, al completamento dei lavori delle opere gi appaltati e
consegnati.
Il Gargallo, l'Ostello della Giovent di Belvedere,
il Palazzo della Prefettura di Via Maestranza, il
Verga, il Frigomacello di
Palazzolo.
Intervenire sulle criticit
della viabilit provinciale
rispettando il Piano presentato all'assessorato alle
infrastrutture della Re-

Sicilia 28 agosto 2015, venerd

28 agosto 2015, venerd

Primi impegni del dirigente inviato dal governatore

Il commissario Lutri
indica le priorit
da realizzare

Il Gargallo, lOstello della Giovent di Belvedere,


il Palazzo della Prefettura di via Maestranza, il Verga,
il Frigomacello di Palazzolo e le centraline di rilevamento dell'inquinamento nella zona industriale

gione per recuperare i relativi finanziamenti e sulle


opere di edilizia scolastica
pi urgenti per garantire
un inizio regolare dell'anno scolastico.
Assicurare gli interventi di manutenzione sulle
centraline di rilevamento
dell'inquinamento
nella
zona industriale.
Affrontare le problematiche del personale interno
e di quello della societ in
house Siracusa Risorse,
liquidando buona parte
delle spettanze dovute,
applicando il contratto
decentrato e deliberando
il rinnovo della convenzione.
Rimodulare un nuovo piano per razionalizzare le
risorse finanziarie e diminuire le esposizioni passive dell'Ente.
Un programma d'interventi e di impegni per il
nuovo Commissario Antonino Lutri che andr di
pari passo con gli adempimenti da attuare entro
dicembre, previsti dalla
legge 15 istitutiva dei Liberi Consorzi comunali,
che porteranno all'elezione dei nuovi organi di governo.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

il sinistro tra due auto sulla s.p. 24 Noto-Palazzolo


I Carabinieri del-

la Stazione di Testa
DellAcqua, coadiuvati dai colleghi della
Stazione di Canicattini Bagni, sono intervenuti mercoled
mattina lungo la S.P.
24 Noto Palazzolo
Acreide, in contrada
Aguglia, ove, poco
prima, si era verificato
un sinistro stradale tra
due autovetture scontratesi frontalmente.
Giunti sul posto i militari hanno provveduto immediatamente
a mettere in sicurezza
la zona, caratterizzata da una sede stradale particolarmente
angusta, segnalando
opportunamente il pericolo agli automobilisti in transito e garantendo la regolare
viabilit.
Sul posto stato necessario lintervento
di personale dei vigili
del fuoco del distaccamento di Palazzolo
Acreide nonch di
unambulanza
con
personale
medico
dellospedale Trigona di Noto al fine di
estrarre in sicurezza

Incidente frontale, grave


una donna ricoverata
al Cannizzaro

la donna rimasta coinvolta


nellincidente
la quale, da subito,
ha lamentato dolori
alle gambe. La stessa stata trasportata
mediante elisoccorso

allospedale Cannizzaro di Catania ove


si trova ricoverata
in prognosi riservata non in pericolo di
vita.
Illeso il conducente

dellaltro mezzo che,


a fini precauzionali, stato comunque
trasportato
presso
il pronto soccorso
dellOspedale di Noto
per gli accertamenti

medici del caso. Per


entrambi i soggetti
coinvolti, i Carabinieri hanno fatto richiesta alla direzione sanitaria dei due
ospedali di effettuare
accertamenti urgenti sulla persona per
accertare leventuale
assunzione di alcol o
droghe in relazione
allart. 186 c. 5 e 187
c. 3 del codice della
strada. Ancora poco
chiare le dinamiche
dellevento, verosimilmente attribuibile
ad un attimo di distrazione di uno degli automobilisti.
Ultimati i rilievi necessari a ricostruire la
dinamica del sinistro,
si procedeva a normalizzare il traffico ed
a ripristinare il luogo
del sinistro stradale. Entrambi i veicoli
sono stati sottoposti a
sequestro: uno risultato privo di copertura assicurativa,
laltro non aveva effettuato la revisione
periodica. I rispettivi
conducenti dei mezzi, pertanto, saranno
contravvenzionati ai
sensi degli articoli 80
e 193 del codice della
strada.

Lusinghiero successo dellevento che per la prima volta si organizza a siracusa

gli interventi in deroga (CIGD) si sono concretizzati in 7,6 milioni di ore autorizzate

Uno

Nel mese di luglio 2015 sono state

Rivisitazione della Cena in bianco al Talete


in Ortigia con oltre 350 partecipanti
spettacolo di gente
colorato di bianco per una
sera magica. Un lusinghiero successo per la Cena
in bianco organizzata
marted sera sulla terrazza
del parcheggio Talete in
Ortigia. Oltre 350 siracusani e non hanno hanno preso
parte alliniziativa organizzata da Anna Augello, e
patrocinata dal Comune.
Lidea della cena non convenzionale nata a Parigi
e nella capitale francese va
avanti da un quarto di secolo. Si tratta di un evento gratuito, aperto a tutti,
veicolato attraverso Facebook: le iscrizioni, infatti,
sono state raccolte proprio
tramite il social network
con una pagina dedicata.
Come ogni flash mob, il
luogo e la data sono rimasti segreti fino allultimo, e
sono stati svelati sulla pagina dellevento allappros-

In foto, Passeggio Talete colorato di bianco.

simarsi dello stesso. Lorganizzatrice, Anna Augello ha


profuso alcuni aspetti della
serata: Ogni partecipante o
gruppo di partecipanti doveva vestire in bianco, doveva
portare sedie e tavolo con
tovagliato bianco di stoffa,
piatti bianchi in ceramica,
bicchieri e bottiglie in vetro e posate in acciaio, visto
che sono bandite plastica e
carta; e chiaramente doveva
portare anche cibo e vino da
condividere per quello che
possiamo definire un pic nic
elegante collettivo. Dopo la
cena, ovviamente, il posto
stato pulito, evitando di lasciare rifiuti.
Per lassessore Francesco
Italia levento: E nel solco di quelle iniziative private che lamministrazione
promuove per incentivare la
socializzazione ed i momenti
di aggregazione tra i cittadini.

Cassa integrazione luglio 2015


-26,9% rispetto a luglio 2014
autorizzate complessivamente 52,4
milioni di ore di cassa integrazione
guadagni (CIG), con una diminuzione del 26,9% rispetto a luglio 2014,
mese nel quale le ore autorizzate erano state 71,7 milioni. I dati destagionalizzati, calcolati per le sole componenti Ordinaria e Straordinaria,
evidenziano nel mese di luglio 2015
rispetto al mese precedente una variazione congiunturale pari a -8,7%.
Dallanalisi nel dettaglio dei dati di
luglio 2015 emerge che le ore autorizzate di cassa integrazione ordinaria (CIGO) sono state 16,4 milioni.
Nel mese di luglio 2014 erano state
20,2 milioni: si quindi registrata una diminuzione tendenziale del
19,0%. In particolare, la flessione
stata pari al 16,8% nel settore Industria e al 24,2% nel settore Edilizia.
Le variazioni congiunturali CIGO
calcolate sui dati destagionalizzati registrano, rispetto al precedente
mese di maggio 2015, una diminuzione del 6,8%.
Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria (CIGS) autorizzate a

luglio 2015 stato di 28,4 milioni,


con una riduzione del 32,6% rispetto a luglio 2014, nel corso del quale
erano state autorizzate 42,2 milioni
di ore. Rispetto a giugno 2015 si registra una variazione congiunturale,
calcolata sui dati destagionalizzati,
pari a -9,8%.
Infine, gli interventi in deroga
(CIGD), si sono concretizzati in 7,6
milioni di ore autorizzate, con un
decremento del 18,3% se confrontati con luglio 2014, quando erano
state autorizzate 9,3 milioni di ore.
La forte variabilit nel numero delle
ore autorizzate di cassa integrazione

in deroga, non dipendente da fattori di


carattere stagionale ma dovuta ai tempi dei finanziamenti di queste misure,
rende impossibile effettuare la destagionalizzazione dei dati.
Passando allanalisi dei dati relativi
alla disoccupazione, si ricorda che dal
1 maggio 2015 entrata in vigore la
Nuova prestazione di Assicurazione
Sociale per lImpiego (NASpI) che
sostituisce le indennit di disoccupazione ASpI e mini ASpI. Pertanto, le
domande di prestazione che si riferiscono ad eventi di disoccupazione involontaria verificatisi entro il 30 aprile continuano ad essere classificate

come ASpI e mini ASpI, mentre quelle


che si riferiscono ad eventi successivi
al 1 maggio sono classificate come
NASpI. Inoltre, continuano a essere
conteggiate anche domande che si riferiscono a licenziamenti avvenuti entro
il 31 dicembre 2012, che vengono classificate come disoccupazione ordinaria.
Nel mese di giugno 2015 sono state
presentate 5.422 domande di ASpI,
2.482 domande di mini ASpI e 109.071
domande di NASpI. Nello stesso mese
sono state presentate 219 domande tra
disoccupazione ordinaria e speciale
edile e 5.476 domande di mobilit, per
un totale di 122.670 domande, il 29,3%
in meno rispetto alle 173.477 del mese
di giugno 2014. da segnalare che
sulla forte contrazione delle domande
presentate nel mese di giugno 2015 pu
avere inciso la circostanza che si tratta
dei primi mesi di entrata in vigore della
nuova prestazione NASpI.
Alla sintesi dei dati qui fornita, si allega il file pi completo, che offre un
focus sulla diversa tipologia di interventi, unanalisi per ramo di attivit
economica e unanalisi per regione ed
area geografica.

cronaca di siracusa 6

Sicilia 28 agosto 2015, venerd

28 agosto 2015, venerd

i carabinieri salvano sette ragazzi che avevano deciso di trascorrere il week end in tenda

zione, che assieme a


sei coetanei avevano
deciso di trascorre due
giorni nella riserva
naturale di Pantalica,
sistemando ai bordi di
uno dei laghetti le ten-

de per riposarsi. Nella


tarda mattinata di ieri,
i sei ragazzi iniziavano a camminare per
una escursione, mentre uno dei ragazzi decideva di non seguire

gli altri sei rimanendo


allinterno della tenda.
I sei ragazzi, dopo lescursione tra la fitta
vegetazione decidevano di rientrare ma non
sono riusciti a trovare
la strada di ritorno.
Cos hanno iniziato a
camminare alla ricerca di camminamenti
che potessero riportargli nella zona dove
avevano sistemato le
tende, ma si sono ritrovati in una strada
sterrata di Ferla.
Il coetaneo, impaurito
per il mancato rientro
degli amici ha fatto
scattare lallarme al
112 dei Carabinieri;
immediatamente sono
scattate le ricerche da
parte dei carabinieri

di Ferla e Sortino e in
collaborazione della
Forestale di Sortino
e dei vigili del fuoco
del distaccamento di
Palazzolo Acreide e
Sortino hanno iniziato
una lunghissima battuta per poter individuare il ragazzo che
veniva rintracciato.
Nella tarda serata di
mercoled alla Stazione di Ferla si presentava un agricoltore segnalando che
intorno alle diciotto
aveva dato ospitalit
a un gruppo di ragazzi che si era smarrito a
Pantalica. Nella tarda serata i carabinieri
hanno ricomposto il
gruppo che ha fatto ritorno a casa.

Il Magistrato di Sorveglianza del Tribunale per i minorenni di Catania che revoca il beneficio concessogli

Carabinieri: un arresto deve espiare 2 anni e 3 mesi di reclusione

I militari dellArma della Stazione di

prescrizioni imposte dalla citata misura alternativa alla detenzione, stato arrestato in ottemperanza ad un ordine di esecuzione per la carcerazione
emesso dal magistrato di sorveglianza
del Tribunale per i minorenni di Catania che revoca il beneficio concessogli e ordina la carcerazione del giovane per espiare due anni e tre mesi di
pena residua quale cumulo delle pene
di tre procedimenti penali cui lo stesso stato sottoposto.
Larrestato, al termine delle formalit
di rito, veniva tradotto presso la casa
circondariale Bicocca di Catania a
disposizione dellautorit giudiziaria.

Rosolini hanno tratto in arresto mercoled sera Pietro Nolasco (in foto),
24 anni, gi noto alle forze dellordine per i suoi precedenti di polizia,
attualmente sottoposto agli arresti
domiciliari a seguito della convalida
dellarresto operato lo scorso 21 agosto per una rapina consumata ai danni
di un bar annesso ad un distributore di
carburanti sito lunga la strada statale
115.
Il giovane, che dal 2013 osservava
della misura alternativa dellaffidamento in prova ai servizi sociali, a
seguito delle reiterate violazioni alle

erano al timone dello stesso gommone con 15enne somalo morto a bordo

Sbarco ad Augusta
arrestati
due scafisti

Sono state alcune testimonianze a consentire

agli inquirenti di identificare i due indagati,


che sono stati trasferiti in carcere. Il minorenne somalo morto a causa di maltrattamenti da
parte di due scafisti, ora ha due presunti responsabili, identificati e arrestati grazie alle

testimonianze di numerosi profughi. Sono


stati fermati ad Augusta i due trafficanti di
uomini di origine somala, Mohamed Jamah
38 anni e di Mahmod Abdi 23 anni, accusati di favoreggiamento dell'immigrazione
clandestina. Secondo il Gruppo interforze
della Procura di Siracusa, erano al timone
dello stesso gommone su cui viaggiava, con
decine di altri immigrati, il quindicenne somalo morto a bordo della nave "Dignity 1"
di Medici senza frontiere che aveva effettuato il salvataggio di 352 profughi. Sono state
alcune testimonianze a consentire agli inquirenti di identificare i due indagati, che sono

stati trasferiti in carcere. Sar eseguita domani


l'autopsia sul corpo del minore, che secondo i
racconti dei suoi compagni stato vittima di
maltrattamenti durante la sua permanenza in
Libia. Il decesso si deve, secondo accertamenti preliminari, alla complicazioni di un edema
polmonare.

Cronaca di Siracusa

Prende
forma
il regolamento per
il servizio
di traghettamento
a remi di
passeggeri
dalla terraferma al centro storico

Smarriti nella
riserva naturale
di Pantalica
el tardo pomeriggio
di mercoled i Carabinieri della Stazione
di Sortino e Ferla, sapientemente
guidati
dagli operatori del 112
della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di
Siracusa, sono accorsi in soccorso di un
gruppo di sette ragazzi, originari di Catania, che sera perso tra
la fitta vegetazione di
Pantalica, dopo un
lieto bagno effettuato in uno dei laghetti
in territorio di Ferla.
La chiamata al 112
giunta nel pomeriggio,
da parte di un ragazzo
che raccontava alloperatore di centrale,
con non poca agita-

Sicilia 7

In foto Riva delle Poste

Dallo sbarcadero a Ortigia in barca

Il conducente deve indossare rigorosamente i colori rappresentanti la citt di Siracusa,


camicia bianca e pantaloni verdi con fazzoletto al collo riportante il verde
Al via il servizio cizio del servizio nel- bianca e pantaloni tano il servizio di tra- e viceversa che viedi
traghettamento
di passeggeri dallo
sbarcadero Santa Lucia a riva della Posta
il quale consentito
esclusivamente tramite
imbarcazioni
a remi costruite in
legno e corrispondenti al modello del
Gozzo Siracusano
con dimensioni di
larghezza massima di
mt. 2,00 (in pancia)
e di lunghezza massima di mt. 8,00 che
potranno trasportare
un numero massimo
di passeggeri cos
come riportato dal
certificato di omologazione rilasciato dagli Enti tecnici quali
il R.I.N.A o dallIstituto Giordano.
E vietato luso di
ogni altro tipo di imbarcazioni.
I soggetti che esercitano il servizio di
traghettamento
a
remi di passeggeri dallo sbarcadero
Santa Lucia a riva
della Posta e viceversa possono essere sia
persone fisiche che
persone giuridiche.
Lesercente persona
fisica pu impiegare
per lespletamento
del servizio solo una
imbarcazione. Lesercente persona giuridica pu impiegare
per lespletamento
del servizio sino a
due imbarcazioni.
Il
Comune
di
Siracusa promuove
ed incoraggia leser-

la forma della societ


cooperativa formata
da soci lavoratori.
I soggetti che esercitano il servizio di traghettamento a remi
di passeggeri devono
dimostrare un valido
titolo di propriet, di
detenzione o di uso
delle imbarcazioni
utilizzate. I conducenti le imbarcazioni
impiegate nel servizio di traghettamento
a remi di passeggeri
devono possedere i
titoli abilitativi e utilizzare imbarcazioni
munite delle dotazioni di sicurezza previsti dal codice della
navigazione e dalle
leggi in materia ed
indossare idonee divise con i colori rappresentanti la citt
di Siracusa, camicia

verdi con fazzoletto


al collo riportante il
verde.
Tutte le imbarcazioni
devono essere in possesso di una valida
polizza assicurativa
per i rischi da responsabilit civile verso
terzi derivanti dallattivit di traghettamento a remi.
I conducenti le imbarcazioni impiegate
nel servizio di traghettamento a remi
di passeggeri devono essere esperti nel
nuoto e nella voga a
remi ed essere in possesso del brevetto di
assistente bagnanti e
dellAttestazione di
avvenuta formazione
al primo soccorso rilasciata dagli organi
competenti.
I soggetti che eserci-

ghettamento a remi
di passeggeri hanno
lobbligo di provvedere alla valutazione
dei rischi e di assolvere a tutti gli adempimenti previsti dalla
normativa in materia
di tutela della salute
e della sicurezza nei
luoghi di lavoro, e
di essere in possesso
della visita medica
specifica di idoneit
al lavoro.
I soggetti che intendono esercitare il
servizio di traghettamento a remi hanno
lobbligo della preventiva
iscrizione
nellapposito registro
denominato degli
esercenti il servizio di
traghettamento a remi
di passeggeri dallo
sbarcadero Santa Lucia a riva della Posta

segnalato un uomo per possesso di stupefacenti

Polizia arresta 2 ladri di agrumi

A Noto gli agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato

hanno tratto in arresto Salvatore Tirri 35 anni e Agatino Trovato 52


anni, entrambi catanesi, per il reato di furto di agrumi. I due presunti
ladri, unitamente ad altri due complici, che riuscivano a dileguarsi
allarrivo della Polizia, sono stati sorpresi mentre rubavano, da un
terreno sito nelle vicinanze di Noto, 800 chilogrammi di limoni (tipo
verdello). Ritrovate entrambe le auto usate dai ladri. I due arrestati
venivano condotti in carcere. Indagini in corso.
A Siracusa controllo del territorio degli agenti delle Volanti della
Questura di Siracusa i quali hanno denunciato in stato di libert L.C.
29 anni, di Siracusa, per inosservanza agli obblighi della sorveglianza
speciale, M.M. e G.G. entrambi di 40 anni e residenti a Siracusa, per
violazione degli obblighi di dimora cui sono sottoposti. Sempre ieri
gli agenti delle Volanti hanno segnalato allautorit amministrativa
competente un uomo di 37 anni, siracusano, per possesso di una
modica quantit di sostanza stupefacente tipo cocaina.

ne istituito presso il
Comune di Siracusa
Settore Mobilit e
Trasporti. I soggetti
richiedenti
liscrizione in tale registro
devono documentare,
anche tramite autocertificazione sotto
la dipendente responsabilit di legge, il
possesso dei requisiti
previsti ai superiori
articoli 3), 4), 5), 6),
che
lAmministrazione provveder a
verificare; salva la
ricorrenza di avverse
condizioni meteo marine, il servizio di traghettamento a remi di
passeggeri pu essere
svolto durante tutte le
ventiquattro ore del
giorno.
Nelle ore serali e
notturne il servizio
di traghettamento a
remi di passeggeri
deve avvenire con
lilluminazione tramite lampara posizionata a prua o a poppa
dellimbarcazione.
Per i cittadini residenti nel comune di
Siracusa, previa esibizione di un valido
documento di identit che attesti la residenza, prevista una
tariffa agevolata attualmente fissata nel
costo di euro:
1,00 a biglietto per
gli adulti,
0,50 a biglietto per
i bambini da tre anni
sino ai ragazzi di anni
dieci (se accompagnati) e per gli anzia-

ni da anni 65 in poi.
Per tutti coloro che
non risiedono nel
comune di Siracusa
prevista una tariffa
attualmente fissata
nel costo di euro:
2,50 a biglietto per
gli adulti;
1,00 a biglietto per
i bambini da tre anni
sino ai ragazzi di
anni dieci.
Non pagano alcun
biglietto i bambini
sino a tre anni di et.
11) Il Comune di
Siracusa, di concerto con il Compartimento Marittimo
di Siracusa, individua nella zona dello sbarcadero Santa
Lucia e nella zona di
riva della Posta gli
scali di attracco ai
quali fare approdare
e dai quali fare partire le imbarcazioni
esercenti il servizio
di traghettamento a
remi dei passeggeri.
Il
Comune
di
Siracusa sovvenziona il servizio di traghettamento a remi
dei passeggeri dallo
sbarcadero Santa Lucia a riva della Posta e viceversa con
la concessione di un
contributo annuo secondo le disponibilit per gli esercenti
persone fisiche e per
gli esercenti che siano cooperative costituite da soci lavoratori e assiciazioni
onlus.
Nessun
contributo previsto per gli
esercenti il servizio
che siano persone
giuridiche
diverse
dalle societ cooperative costituite da
soci lavoratori. Lerogazione dei contributi subordinata
alla dimostrazione
dellespletamento
del servizio di traghettamento a remi
dei passeggeri per
un numero di giorni
in ciascun anno solare non inferiore a
duecentosettanta. La
polizia municipale
verifica le giornate
di espletamento del
servizio prestate da
ciascun esercente, la
quale ne dar notizia
al Settore Mobilit e
Trasporti Servizio
Trasporti al fine di
aggiornare il registro
di cui allart. 7.
Le
autorizzazioni
verranno rilasciate in
via sperimentale per
un numero di 7 con
impegnate un numero massimo di n
2 imbarcazioni per
ogni licenza.

societ 8

Sicilia 28 agosto 2015, VENERD

Come una conchiglia


Poesie per Angelo

di Paolo Fai
Se il nascere
nascere per la
morte, quanto
strazio devesserci
quando la venuta
un arrivo
senza speranza / quasi gi
unassenza?
Non giunge a
scrivere meglio non esser
nati, Giuseppe
Pettinato, nella sua
densa e insieme essenziale trenodia
per il figlio
Angelo, morto, ad appena
cinque
mesi
e due giorni,
il 25 giugno
2014.
Delle
23 liriche di
cui si compone la plaquette
(Come una
conchiglia,
Morrone editore, 2014), 6
sono in vita
di
Angelo,
17 in morte.
Ma il dolore
che li innerva ha la stessa torturante
intensit, che
nasce
dalla
consapevolezza dellindifferibile
calvario fino al
factum est.
Che cos sia,
lo dimostrano le date che
scandiscono i
tempi di composizione.
Non c cronologia progressiva,
il
prima e il dopo
si mischiano:
lacme gi
nellinizio.

fa sanguinare
il cuore, ma
che nella papoetica
ritrae la mo- rola
glie
Nancy trova la sua
come Maria sublimazione,
con Cristo in e nelle paroginocchio
/ le di fede la
accartocciata sua giustificazione. Brevi,
nenie,
Il dolore che quelle
come
breve
li innerva ha fu lesistendi Angelo.
la stessa tortu- za
Ma come una
rante intensi- conchiglia (
t, che nasce il titolo dellirica di
dalla consa- la
apertura) nel
pevolezza mare in tem[] ha
dellindifferi- pesta
il tempo apbile calvario pena di rubafino al fac- re il suono /
sua onda
tum est alla
per
ritrovarsi a riva / abbandonata tra
la sabbia e il
sole / ma
se lavvicino
allorecchio
/ posso ancora sentirne
la voce. In
quella
conchiglia per
possibile leggere qualcosa
daltro, e di
pi alto. Non
un azzardo
pensare che il
padre, da credente quale ,
abbia voluto
richiamare,
sopra te stessa s u b l i m i n a l / con il dolore mente, il simdei suoi chio- bolo
cristiadi / conficcati no della fonte
negli occhi e b a t t e s i m a l e ,
nel petto. con
lacqua
un quadro vi- purificatrice
vente di do- del battesimo,
lore nel suo che apre ad
essere e nel una vita consuo divenire, tro la quale la
di un dolo- morte riportere che strazia r uninutile
le carni, che vittoria.

In quella conchiglia per possibile leggere


qualcosa daltro, e di pi alto
Non
appartiene,
per,
al suo orizzonte mentale
la
sentenza,
troppo uma-

na, dellEdipo
a Colono sofocleo. Pettinato uomo
di fede nella
Provvidenza
divina, sicch,
pur
piagato
da una ferita
immedicabile,
mai osa alzare, a sfida, gli
occhi al cielo. Solo pre-

ga, una volta,


Cristo a non
fargli
udire pi la sua
voce / addormenta
quel

grido che urla


pi forte. Ma
non c scompostezza nel
padre-poeta.
La forza della fede e insieme la virt
consolatrice
della
poesia
conferiscono
un tono medio
e colloquiale
alle parole di

quelle nenie
che sussurra
al piccolo Angelo: a cullarlo come fosse
ancora
qui,

col pap, con


la
mamma,
coi fratelli.
Un figlio morto , nel sentimento
comune, figura
cristica. E la
madre, figura di Maria,
Cos, Pettinato nella poesia
Se bastasse
una mamma

28 agosto 2015, VENERD

Sicilia 9

SOCIETA'

Simona Lo Iacono con il romanzo


Effat in scena al carcere
Una lettura che
prende fin dalle prime pagine
quella riferita al
romanzo Effat
della
scrittrice
e magistrato Simona Lo Iacono.
Evidenziamo un
passo: I bambini le chiedevano
questo e con la
mano indica il
grande tavolo attorno al quale in
12 assieme a lui
sono stati fino a
quel momento seduti ad ascoltare,
proprio questo
che sta succedendo qui oggi. Un
uomo F. B., 53
anni, detenuto nella Casa di reclusione di Augusta
che dovr scontare una condanna
pesante, d delle
spiegazioni alla
scrittrice e magistrato Simona Lo
Iacono, la quale
ha dato la sua personale interpretazione del sogno
che ha spinto l'autrice a realizzare il
romanzo Effat.
Il testo infatti
al centro del programma di lettura
Read and Fly
una delle attivit
organizzata all'interno del carcere
grazie alla sensibilit del direttore
Antonio Gelardi
e che prevede al
termine di una serie di incontri preparatori, la messa
in scena del romanzo da parte
degli stessi detenuti. Nel corso
del primo appuntamento l'autrice
ha dunque spiegato come la storia, che intreccia
due piani narrativi
accomunati
dal
tema della sordit e dal dramma

interno sono staIl testo al centro del programma di lettura Read and Fly una delle attivit
affrontato testi
organizzata all'interno del carcere grazie alla sensibilit del direttore Antonio Gelardi ti
importanti come

dell'Olocausto,
sia stata ispirata
da un sogno in cui
le apparvero due
bambini sordomuti.

grammi di eugenetica voluti dal


fhrer un mese
dopo la scomparsa di Hitler. La
prima cosa che ho

uno straniero, al
termine del racconto del sogno.
Un gruppo dunque abbastanza
affiatato (anche

siva all'interno del


carcere - ha affermato il direttore
Gelardi - nella
sua introduzione
all'incontro, e cer-

Il testo
stato al centro del programma di
lettura Read
and Fly
organizzata
all'interno del
carcere

Capivo che mi
stavano domandando
qualcosa, e mi svegliai
molto turbata - ha
raccontato ai carcerati. Il giorno
dopo, lavorando
a una questione
di diritto internazionale, scoprii
l'esistenza di un
bambino, morto
in seguito ai pro-

pensato si sarebbe potuto salvare


e da qui nata la
voglia di restituirgli la dignit del
ricordo attraverso le pagine del
mio libro. "Con
queste cose Dio ti
paga, perch l'uomo invece non ce
la fa" ha detto in
italiano stentato
un altro detenuto,

se la composizione potrebbe mutare, spiegano dalla


Casa di Reclusione "qualcuno potrebbe uscire e
altri potrebbero
arrivare") e sicuramente
molto
reattivo ha accolto la partenza del
progetto teatrale.
Teniamo molto
all'attivit espres-

chiamo di espanderla a quante pi


persone possibile
proprio
perch
crediamo al suo
potere liberatorio. Il corso
partito nel novembre
2013,
come
spiegato
dall'ideatrice
e
curatrice di "Read
and Fly" Michela Italia, e al suo

Shakespeare
e
Wilde.
Adesso c' una
nuova sfida per
questi
uomini
che,
qualunque
sia il tipo di reato
per il quale sono
stati condannati,
stanno pagando
la propria colpa
alla societ: calcheranno le scene
vestendo i panni
di personaggi del
tutto diversi da
loro, un impegno
che li aiuter anche ad affrontare
la lunga permanenza all'interno
dell'istituto di detenzione.
Ho scelto di lavorare su questo
libro invece che
su altri - ha spiegato Simona Lo
Iacono ai detenuti
- perch un libro
che parla di colpa e di redenzione, e perch rappresentando uno
dei sottoprocessi
di
Norimberga,
quello ai dottori,
vi dar la possibilit di vivere
un vero e proprio
ribaltamento dei
ruoli. Ed proprio
questo scambio di
visioni della vita
che sempre fonte di una grande
crescita spirituale. A questo punto la scrittrice ha
cominciato a suddividere le parti
da
interpretare
e, ispirata dalla
particolare verve
oratoria di uno dei
partecipanti, gli
ha affidato quella
di Telford Taylor,
il pubblico ministero americano
nel processo contro i gerarchi nazisti.

societ 10

Sicilia 28 agosto 2015, VENERD

Seconda Guerra Mondiale: Il diario scritto


da mio padre internato sulle Isole Baleari
8 Settembre 1943, proclamazione dell'Armistizio

di Luciano Mollica

Con la proclamazione
dell'Armistizio dell'8 settembre del 1943 il nostro paese
volle dare una svolta significativa alla sua storia, anche
se la speranza della presunta fine della guerra, si trasform nel giro di poche ore
in tragedia per molti nostri
giovani costretti ancora a
combattere per la ripresa
delle ostilit. In occasione di
questa celebrazione desidero
ricordare fra quei ragazzi
anche mio padre e un nostro
concittadino che fu il siracusano Carmelo Mollica
(1920-2005) con la passione
per il canto che appena diciannovenne catapultato
improvvisamente negli orrori di un conflitto per necessit degli eventi riusc in
poco tempo ad imprimersi
un carattere forte e superare con coraggio quelle difficili avversit , ma non
dimentic mai le vicende che
visse in quegli interminabili
lunghi anni di guerra. Scoppiata la Seconda Guerra
Mondiale, mio padre fu
imbarcato su alcune unit
da guerra della Regia Marina. Il suo destino decise che
doveva sfuggire a morte sicura, quando, mentre si
trovava in licenza a Siracusa,
il CacciatorpediniereE.
Pessagno dove egli era
imbarcato fu tragicamente
colpito a nord di Bengasi il
29 maggio 1942
da un
sommergibile Inglese ed
affondando trascin con s
i due terzi dellequipaggio.
Dopo la tragica sorte della
sua nave, mio padre fu
destinato sul torpediniere
Impetuoso che faceva
parte della 6 Squadriglia del
Gruppo Torpediniere di La
Spezia (cui appartenevano
anche le torpediniere Pegaso,
Libra, Orsa, Ardimentoso ed
Orione) e proprio su questa
nave che egli visse la sua
pi dolorosa esperienza della guerra che lo sconvolse
a tal punto che volle raccontarla in un suo diario personale dal quale ho tratto
questo racconto..! LImpetuoso era gi da un anno in
allestimento nei cantieri di
Genova per lavori di ammo-

dernamento fu pronto a
navigare alcuni mesi prima
dellevento Armistizio e
con esso mio padre subito
incominci ad uscire in mare
per operare in missioni di
guerra in qualit di di S.
Capo . Fuoch. M.N. sotto il
comando del pluridecorato
C.V. Giuseppe Cigala Fulgosi. Intanto si era arrivati all8 Settembre 1943 ed
al fatidico giorno della
proclamazione dellArmistizio; La Supermarina
per evitare che le navi
presenti nel golfo ligure per
ritorsione venissero a cadere nelle mani degli ex
alleati tedeschi , ordin a
tutta la flotta di salpare dai
porti e fare rotta per la Sardegna. Siffatto, la mattina
del 9 Settembre 1943 la
Flotta navale con in testa la
nuovissima Corazzata Ammiraglia Roma era in navigazione e si era riunita
con la 6 Squadriglia delle
torpediniere che si trovava
gi in quelle acque essendo
partita prima dal porto di

La Spezia. Il gruppo torpediniere essendo in avanguardia alle 14,00 circa


avvistarono per primi le
coste della Sardegna e,
mentre iniziavano in fila ad
entrare nella porto della
Maddalena, dei segnali da
terra avvertirono che tutta

lisola era gi in mano ai


tedeschi. La Flotta avvertito
il pericolo si allontan in
fretta dallisola, dopo ricevette dei messaggi radio
uno dal comando tedesco
che obbligava alle navi di
rientrare a Tolone (Francia)
mentre un successivo dagli

Inglesi diceva di consegnarsi a Malta, durante


lattraversata vani furono i
tentativi di mettersi in contatto con Supermarina in
quando le comunicazioni
con Roma erano interrotte
. Mentre si navigava nella totale confusione ,nel
primo pomeriggio appena
la Flotta super le Bocche
di Bonifacio improvvidamente fu attaccate a nord
dellAsinara da una formazione di bombardieri tedeschi con micidiali bombe
radiocomandate impiegate
per la prima volta nel conflitto. Mentre tutte le navi
rispondevano al nemico
con un energico fuoco e
piovevano bombe dagli
aerei, mio padre si trovava
sul ponte dellImpetuoso al
solito posto di combattimento, avendo terminato la
sua guardia in sala macchine, quando improvvisamente vide da lontano nella
zona delle Corazzate una
grossa fiamma seguita da
una forte esplosione, la nave
colpita era la Corazzata
Roma che spezzata in due
affond in breve tempo.
LImpetuoso subito si port
al centro della battaglia per
difendere le unit in difficolt. Dopo alcuni ore di
combattimento, cess lattacco aereo e tornata la
calma le torpediniere Impetuoso, Pegaso e Orsa con
altre unit raggiunsero la
zona dove era colata a pic-

28 agosto 2015, VENERD

Termina la guerra e dopo alcuni


anni egli realizz la sua
primordiale aspirazione di diventare
un baritono professionista
co la Corazzata per soccorrere i sopravvissuti; In pochi
minuti anche lImpetuoso
fu sul posto ma non cera
pi traccia della gigantesca
nave, il mare macchiato di
nafta segnava la su tomba,
molti naufraghi giacevano
in quel viscido specchio
dacqua feriti ed inzuppati
di combustibile , alcuni dei
quali erano aggrappati sulle
poche zattere rimaste e gridavano come dannati, da
tutte le parti si levavano voci
di aiuto e lamenti strazianti,
dalla torpediniera venne
ammainata in mare un battello a remi e si incominci
il recupero prima i feriti
gravi, mentre mio padre a
prora della nave assieme ad
alcun suoi compagni lanciava in mare delle sagole
ai naufraghi che aggrappandosi riuscivano poi a farli
salire sulla nave, salvarono
anche due ustionati con i
loro volti irriconoscibili
aggrappati ad un relitto e,
poi un altro sopra un battello che aveva una gamba
spezzata, il mare era tanto
agitato che fu faticoso portarlo a bordo, un naufrago
gi a bordo incominci a
ridere di continuo senza
alcun motivo e, si dovette
sedarlo con una puntura,
lImpetuoso da solo trasse
in salvo 47 superstiti. Recuperati i naufraghi Impetuoso , Pegaso e Orsa allontanandosi dal luogo del
disastro, si accorsero di essere rimasti isolati dal grosso delle unit , poich durante la battaglia nella
confusione la flotta si era
sparpagliata e le navi avevano preso rotte diverse.
Mentre a bordo si procedeva alla sistemazione dei
naufraghi e alla medicazione dei feriti improvvisamente alle ore 19,00, batt posto
di combattimento , unaltra
formazione di bombardieri
e caccia tedeschi attaccarono con violenza le tre
torpediniere. Durante lattacco mio padre era in infermeria aiutava a medicare
i feriti quando ad un tratto,
videro attraverso lobl
rimasto aperto innalzarsi una
gigantesca colonna dacqua
provocata da un apparecchio

in fiamme che abbattuto a


pochi metri dalla nave si
stava inabissando, atterriti
i suoi compagni scapparono
ed egli si trov solo con i
feriti, tra bombe e cannonate era la fine del mondo, gli
spostamenti daria si susseguivano uno dopo laltro,
dal forte rollio della nave
alcuni arredi scorrevano da
una paratia allaltra, da una
vetrinetta caduta a terra usc
fuori tutto il materiale sanitario, bottigliette e ferri
chirurgici, si sparsero per
terra, alcuni rotolando andarono a finire sotto i suoi
piedi, la porta sbattendo
continuamente, gli cadde
addosso sfiorandolo. Rimasto ancora solo in quella
stanza con i feriti incominci ad avere pi paura si
convinsi che da un momento allaltro, la nave affondasse, ad ogni esplosione si
sentiva essere colpito, attendeva la sua morte. I feriti
ormai seduti sulle brande
gridavano di paura , quelli
gravi dallo spavento cercavano appena di alzare la
testa dal cuscino, quella
stanza divent un manicomio! Uno degli ustionati
sconvolto trattenne il braccio di mio padre con la sua
mano spellata insanguinante
, e disperato gli gridava:
<<- nonon mi lasciate..!
anche voi scappate ? aiuto!
aiuto! >> Dopo che mio
padre tranquillizz quel
poveretto si raccomand a
Dio, si strinsi pi forte il suo
salvagente al petto quando
la nave si stabilizz un pochino, continu a medicarlo
fino allultima ferita. Ritornato linfermiere dopo che
sistemarono bene i feriti ,
ancora sconvolto volle salire su in coperta per respirare un po daria nonostante il pericolo che incombeva.
Appena si trov allaperto ,
vide con suoi occhi gli aerei
nemici che attaccavano la
nave da tutte le direzioni ed
accaniti nella lotta, si lanciavano in picchiata sganciando a tutta forza una serie di
bombe che cadendo a pochi
metri dalle fiancate della
nave alzavano colonne
dacqua da coprire quasi
tutta la coperta della nave ,

atterrito di quella scena infernale si fece il segno


della croce. Mentre lImpetuoso continuava a procedere a zig- zag alla massima velocit per schivare le
bombe nemiche, a bordo si
sparava come tanti dannati; Improvvisamente le
contraeree dellImpetuoso
stavano rallentarono il
fuoco perch le munizioni
stavano per finire e, bisognava un rifornimento,
subito mio padre con una
squadra di marinai si present ai depositi per prelevare le cassette di munizioni che presto li distribuirono nelle varie postazioni
riattivando cos il fuoco.
LImpetuoso nel frattempo
aveva abbattuto circa tre
aerei nemici le altre unit
vicino ne avevano centrati
altrettanti. Trascorsi due
ore di combattimento gli
aerei tedeschi si ritirarono
con la coda in mezzo le
gambe, avendo subito delle
perdite. Ormai buio a bordo
della torpediniera, lequipaggio temendo che venissero di nuovo attaccati e
rimasero tutta la notte
ognuno al suo posto di combattimento, ed i comandanti dell Impetuoso, Pegaso e
Orsa decisero insieme di
fare rotta alle Isole Baleari
della Spagna neutrale dove
si erano gi dirette alcune
altre unit della flotta. La
mattina del 10 settembre le
tre torpediniere giunsero
nella baia di Pollena dell'isola di Maiorca ed appena
sbarcati i feriti della Roma
il comandante Imperiali del
Pegaso e il comandante
Cigala Fulgosi per non
dover consegnare le navi
agli inglesi o ai tedeschi,
decisero di comune accordo
di convocare a bordo delle
loro unit gli equipaggi per
comunicare la decisione di
affondare le due torpediniere dopo che tutto il personale di bordo avrebbe prima
abbondonato le navi . Dopo
che lequipaggio approv
quel tragico progetto, Imperiali e Cigala Fulgosi
scelsero su ciascun nave
15/17 uomini che sarebbero
rimasti a bordo delle navi
e, sotto il loro comando

avrebbero eseguito le operazioni di affondamento.


Poi tra mezzanotte e le due
di notte dell11 settembre
le unit partirono in segretezza dal porto di Pollena,
lImpetuoso dopo aver
raggiunto il largo effettu
una breve sosta in quelle
acque e lequipaggio abbond la nave raggiungendo
la costa con ogni mezzo di
salvataggio , poi ripart con
quel ristretto numero di
uomini fra i quali vi era
anche mio padre il quale
dopo che lImpetuoso si
ferm in acque pi profonde esegu subito lordine
assegnatogli, apr le saracinesche e le valvole di
presa a mare per allegare le
macchine; Subito lacqua
del mare entrando dentro il
locale lo invest con violenza ed in pochi minuti
stava arrivando al livello dei
motori, terminata questultima pericolosa operazione
, bagnato fradicio raggiunse i suoi compagni in coperta. Dopo che Cigala Fulgosi esegu sul ponte
lappello dei presenti, tutti
presero posto su lunica
scialuppa rimasta e abbandonarono in fretta la nave.
Mentre si allontanavano
dallImpetuoso avvistarono
il battello del Pegaso con a
bordo il comandante ed i
suoi marinai ed assieme
presero il largo aspettando
che le unit affondassero.
Trascorso circa mezzora la
Pegaso incominci ad inclinarsi ed in pochi minuti
si rovesci e di poppa e
sprofond in mare. La scena fu ancora pi drammatica e commovente quando
sul battello , Imperiali alzatosi in piedi salut la nave
assieme al grido inneggiante dei marinai del Pegaso;
Nel frattempo anche lImpetuoso aveva ormai la
prora a livello del mare , mio
padre emozionato pens
fra s: Poveri miei motori..! quanta cura.. ! quanto lavoro..! quante ore ho
trascorso in loro compagnia nelle notti di sogni
e tormenti ! commosso
ed infreddolito, avendo la
mia bottiglia di cognac
accanto, ogni tanto le davo
una sorsata. Ma appena ho
visto la mia nave che affondava non lo so cosa successo dentro di me mi
sono drizzato i in piedi
con un nodo che mi serrava
la gola scoppiai in un
pianto che il comandante
rimase sorpreso non solo
ma feci commuovere tutti e
nei loro visi scorrevano
lacrime di pianto.. mi cal-

Sicilia 11

societ

mai.. ma rimasi molto scoraggiato, avevo voglia di


piangere ancora facendo
fatica a contenermi..! la
torpediniera si alz con la
prora in alto scese gi col
grido ronco del comandante: Savoia..! tutti in piedi
abbiamo risposto : Viva il
Re..! Addio Impetuoso
..! questo stato lultimo
saluto del comandante mentre la nave dopo scomparve silenziosamente in
mare; Si vogava verso la
costa sul battello nessuno
parlava il silenzio era emozionante .. il sole si elevava. si fece giorno.. da
lontano si visto avvicinare alcune motobarche che
ci hanno preso a rimorchio
assieme al battello del Pegaso fino alla riva, difronte
un campo di aviazione dove
abbiamo trovato il nostri
compagni ancora buttati a
terra con la biancheria sparsa ovunque ad asciugare..!
Gli equipaggi delle due
leggendarie torpediniere
dopo essersi consegnati al
comando spagnolo, rimasero internate per moltissimi
mesi sulle Isole Baleari
assieme ad altri equipaggi
di navi italiane. Durante
questi mesi di segregazione
si svilupp unamicizia tra
i marinai italiani e gli ispanici. Nel periodo natalizio
mio padre si esib in un
concerto di Natale, presso
la chiesa madre di Andraitx
una piccola localit situata
a poco distante da Palma di
Maiorca, e poi dopo si
esib con successo in una
piccola compagnia teatrale
del luogo cantando da baritono brani di opere liriche
e la famosa romanza Torna
a... Surrientu! alla presenza dei suoi compagni darmi
e degli abitanti del luogo
che entusiasti della sua voce
gli diedero lappellativo di
Carmens cantor. Mio
padre rientrato in Patria con
tutto lequipaggio e il suo
comandante, per la sua dedizione alla Patria fu decorato di Croce a Valor
Militare, sul campo e
fregiato dellEmblema Nastro Azzurro fra i combattenti decorati a Valor Militare della Seconda Guerra
mondiale .
Termina la guerra dopo
alcuni anni egli realizz la
sua primordiale aspirazione
di diventare un baritono
professionista e, per oltre
quarantanni calc con
successo di pubblico e di
critica lo scenario lirico di
importanti teatri italiani ed
esteri affiancando famosi
cantanti lirici.

societ 12

Sicilia 28 agosto 2015, VENERD

28 agosto 2015, VENERD

dr. marco distefano, specializzato in endocrinologia e in malattie del fegato ed infettive

Nuove terapie curative per lepatite


con poche controindicazioni
di Rosamaria Sciuto

l fegato non semplice


da descrivere e considerare, perch un organo
dalle molteplici funzioni. L'organo pi grande
dell'uomo ed l'organo
centrale del ricambio o per esprimerlo in modo
figurativo - il laboratorio dell'uomo. Ecco
una rapida descrizione
delle sue pi importanti
funzioni:
1. Immagazzinamento
di energia: il fegato
costruisce glicogeno
(forza) e lo immagazzina. Inoltre gli idrati di
carbonio vengono qui
trasformati in grasso
e immagazzinati nei
depositi di grasso del
corpo.
2. Produzione di energia: il fegato costruisce
glucosio (energia) dagli
aminoacidi assunti col
cibo e dalle sostanze
grasse. Tutto il grasso
finisce nel fegato e qui
viene trasformato per la
produzione di energia.
3. Ricambio di albumina: il fegato pu
sia costruire che sintetizzare di nuovo gli
aminoacidi. In questo
modo il fegato anello
di congiunzione tra e
proteine del regno animale e vegetale (da cui
deriva il nostro cibo)
e le proteine umane.
Le proteine dei vari
tipi sono perfettamente
individuali, per i loro
elementi costitutivi,
gli aminoacidi, sono
universali (come dire
che diversi tipi di case proteine - sono costruiti
tutti con gli stessi mattoni - aminoacidi). La
differenza individuale
delle proteine nel regno
vegetale, animale e
umano consiste quindi
del diverso modello
di ordinamento degli
aminoacidi: la disposizione degli aminoacidi
codificata nel DNA.
4. Disintossicazione: i
veleni propri del corpo e
anche quelli estranei al
corpo vengono resi inattivi nel fegato e trasformati in sostanze solubili

in acqua, per essere poi


eliminati attraverso la
bile o i reni. Inoltre
anche la bilirubina (prodotto di disfacimento
dell'emoglobina) viene
trasformata nel fegato
per poter poi essere
eliminata. Un disturbo
di questo processo porta
all'itterizia. Infine il
fegato sintetizza l'urina,
che viene eliminata dai
reni. Questa una rapida panoramica delle pi
importanti funzioni del
fegato. Cominciamo
la nostra trasposizione
simbolica dell'ultimo
punto citato, la disintossicazione. La capacit
del fegato di disintossicare presuppone la
capacit di distinguere
e valutare, perch chi
non sa distinguere tra
ci che avvelena e
ci che non avvelena
non pu disintossicare. Disturbi e malattie
del fegato rimandano
quindi a problemi nel
campo della valutazio-

ne e della distinzione,
indicano l'incapacit
di distinguere ci che
utile da ci che dannoso (nutrimento o veleno?). Finch funziona

la capacit di valutare
ci che tollerabile e
digeribile, non si arriva
mai al troppo. Il fegato
si ammala sempre per
qualcosa che troppo:

troppo grasso, troppo


cibo, troppo alcool,
troppe spezie eccetera.
Un fegato malato mostra che l'uomo ingerisce pi di quanto possa

elaborare, indica smoderatezza, eccessivi


desideri espansionistici
e ideali troppo alti.
Di questo e altro ne
abbiamo parlato con il
dott: Marco Distefano,
dirigente Medico di I
livello Unit Operativa
di Malattie Infettive
dell'ospedale Umberto
I di Siracusa.
- Dott. Distefano si
parla di nuove terapie
per l'epatite. Cosa
cambiato;
Le terapie disponibili
fino a ieri per la cura
dellepatite cronica C
erano basate su interferone e ribavirina cui
recentemente sono stati
aggiunti degli inibitori
virali di prima generazione.
Queste cure avevano
CONTROINDICAZIONI (significa che
molti pazienti non le
potevano fare) EFFETTI COLLATERALI
(significa che molti
pazienti soffrivano a
tal punto da dover interrompere la cura)
SCARSA EFFICACIA
( grossomodo riuscivamo a guarire il 50 % dei
pazienti che potevano
fare la cura e che la
sopportavano).
La rivoluzione dettata
dalle nuove terapie legata al fatto che ci sono
poche controindicazioni (quasi tutti le possono
fare anche i pazienti con
cirrosi avanzata o con
altre patologie gravi che
riguardano altri organi).
Praticamente non hanno effetti collaterali (
chi la inizia la porta
senza problemi a compimento) e sono molto
efficaci (recenti studi di
pratica reale condotti in
Francia mostrano che le
nuove molecole vanno
ancora meglio di quanto
ci hanno mostrato gli
studi di registrazione)
e praticamente guariscono 9 pazienti su 10.
Numeri sinora neanche
immaginabili.
- Da quale virus causata la malattia e quali
i rischi che possono
portare all'epatite C;
Il virus un RNA
VIRUS, ne esistono
6 genotipi ed alcuni
sottotipi. Non si integra
come HBV ed HIV e
quindi curabile (ove
per cura si intende la
somministrazione di
un farmaco per mesi e
la guarigione definitiva
alla sospensione). I

fattori di rischio sono


: utilizzo delle siringhe
di vetro, emotrasfusioni
ricevute prima del 1990,
interventi chirurgici o
pratiche diagnostico
terapeutiche invasive,
tossicodipendenza per
via endovenosa . Il
sesso solo raramente ed
in casi particolari consente la trasmissione di
malattia (questa laltra
importante differenza
con HBV ed HIV).
- Quante le persone
in Italia che hanno
contratto la malattia
e quante in Sicilia;
Nessuno lo sa con
precisione. Esistono
stime fatte con vari sistemi con risultati quasi
sempre differenti. Di
certo nella fascia di et
superiore ai 60 anni sino
al 10% dei soggetti sono
HCV positivi, mentre al
di sotto meno del 3 %.
Tutti i centri siciliani
stanno raccogliendo in
rete i dati dei pazienti
afferenti e presto avremo una fotografia pi
precisa della realt.
- E' una patologa asintomatica?
Purtroppo si, a parte
un po di stanchezza
diventa sintomatica
quando evoluta in
cirrosi. Se non si fanno
le transaminasi non ci si
accorge che quotidianamente il fegato subisce
un piccolo danno.
Il fegato un organo
che ha la capacit di
rigenerarsi, lo sanno
bene i siracusani che
conoscono il mito di
prometeo incatenato.
Il fegato rosicchiato
dallaquila miracolosamente si riformava.
Il miracolo avviene
nel fegato di ognuno
di noi dopo ogni morte
cellulare da qualunque
causa. Il problema delle
malattie come HCV
nelle quali il danno
cronico e quindi ripetuto quotidianamente
e che viene saturato il
potere di riassorbimento dei detriti e quindi
si accumula tessuto
fibroso che nel tempo si
organizza in noduli . Il
fegato che perde la sua
struttura liscia e assume
conformazione nodulare il fegato cirrotico.
- Quali gli esami da
farsi per individuare
la malattia;
I test che individuano
la infezione sono gli
anticorpi anti HCV ,
per la conferma il test

Sicilia 13

In foto, Fibroscan che valuta la stiffness epatica.

HCV RNA. Per capire


se oltre allinfezione
si ha la malattia si
fanno le transaminasi,
lecografia che vede
forma e volume del
fegato e la presenza di
lesioni focali o segni
di ipertensione portale
ed il FIBROSCAN una
tecnica ecografica che
ormai ha quasi totalmente abolito il ricorso
alla biopsia epatica per
la determinazione della
fibrosi.
- L'epatite C a quali
gravi patologia pu
portare;
Dopo 20-30 anni
dallinfezione pu comparire ASCITE (liquido
nelladdome), ITTERO
(colorazione gialla della cute) ed ENCEFALOPATIA (confusione
mentale e tremori sino
al COMA EPATICO).
La milza si gonfia e
cos la vena porta (che
si chiama vena ma
una arteria che porta il
sangue al fegato) con
formazione di varici
nellesofago che possono rompersi con emorragia digestiva e rischio
di morte. Quando la
cirrosi conclamata il
rischio di tumore del
fegato aumenta e si
a maggior rischio di
infezioni spesso fatali.
I reni possono smettere di funzionare e si
ha una grave forma
di insufficienza renale
che si chiama sindrome

epatorenale.
- Si pu morire ancora
a causa dell'epatite C?
Le sequele di cui abbiamo parlato sono tra
le principali cause di
mortalit in Italia e nel
mondo. Chiaramente
dopo malattie cardiovascolari, tumori ed altre
infezioni pi gravi e
diffuse.
- C' una legislazione sull'epatite C che
aiuta anche dal punto
di vista economico i
pazienti?
Si anche se le pratiche
per ottenere un risarcimento sono lunghe e

difficili.
- Con i nuovi farmaci
i pazienti possono
ancora avere effetti
collaterali?
In pratica no. E chiaro
che pi sono gravi i
pazienti (e quindi meno
funzionano i loro meccanismi di eliminazione
dei principi attivi e pi
farmaci prendono per
la altre patologie) e
maggiori sono i rischi
di effetti collaterali.
Tutto quello che abbiamo visto con le terapie
basate sullinterferone
dimenticato.
- La Sanit siciliana

somministra i nuovi
farmaci?
Il problema dei nuovi
farmaci che sono
molto costosi . In atto si
parla di circa 50/60.000
euro a terapia. Regione
Sicilia ha iniziato un
programma di censimento in RETE dei
pazienti per identificare
quelli con maggiore
urgenza di trattamento
e sono stati stanziati
fondi per trattare 1000
pazienti nel 2015. In
atto in lista abbiamo
circa 4000 pazienti.
- Quali sono le categorie che possono be-

Dr. Marco Di Stefano dirigente Medico di I livello Unit Operativa di Malattie Infettive dellUmberto I

societ

neficiare della nuova


terapia;
Tutti i pazienti con infezione da HCV e con
malattia comprovata
(significa una biopsia
od un fibroscan che
provano la presenza di
fibrosi).
- In Sicilia abbiamo
Centri di somministrazione?
Sono numerosi . Basta
consultare il sito dellEPAC o quello della rete
HCV. Uno degli obiettivi della regione Sicilia
che nessun paziente
debba spostarsi dal
proprio domicilio per
accedere alla cura.
- Possiamo dunque
dire che oggi si pu
guarire di epatite C?
Credo che la malattia
sar presto debellata.
Con lavvento di nuovi
farmaci e la concorrenza tra le aziende i prezzi
dei farmaci caleranno. Il
nostro sistema sanitario
comprer i farmaci
per tutti e il virus sar
eradicato. Per altri 2030 anni alcuni pazienti
moriranno di cirrosi C o
di cancro perch hanno
fatto troppo tardi la cura
. Presto infettivologi ed
epatologi non si occuperanno pi di HCV.
Molte indicazioni sono
state fornite con eloquenza dal dott: Marco
Distefano, dirigente
Medico di I livello Unit Operativa di Malattie
Infettive dell'ospedale
Umberto I di Siracusa.
Il fegato fornisce energia.
Il malato di fegato perde
proprio questa energia e
questa forza vitale: perde la sua potenza, perde
la voglia di mangiare e
di bere. Perde la voglia
di fare tutto ci che ha a
che fare con manifestazioni del fegato - e cos
il sintomo corregge e
compensa gi il suo problema, che l'eccesso.
E la reazione fisica alla
propria smoderatezza.
Dato che non vengono
pi formati i fattori di
coagulazione del sangue, il sangue diviene
troppo fluido e cos al
paziente scorre letteralmente via il sangue, la
linfa di vita.
Nella sua malattia il paziente impara la moderazione, la tranquillit,
la rinuncia (al sesso,
al cibo, al bere) - e nel
caso delle epatiti questo
processo diventa evidentissimo.

cultura 14

28 agosto 2015, venerd

Sicilia 28 agosto 2015, VENERD

di Roberto Tondelli
Tutta la societ postindustriale, non solo
lOccidente, manca di
una base intellettuale.
Ci determina un profondo disorientamento per cui non siamo
pi capaci di distinguere cosa bene e
cosa male, cosa
bello e cosa brutto,
cosa sinistra e cosa
destra, persino cosa
maschio e cosa
femmina, cosa vivo
e cosa morto... io
sostengo che occorre
elaborare la pi presto
un modello che abbia
valore universale e
che unisca il meglio
di tutti i modelli precedenti, scartandone
gli aspetti negativi.
Cos lautorevole e
noto sociologo Domenico De Masi in
unintervista sul suo
testo Mappa Mundi
(2014). La prima cosa
che colpisce nelle
sue parole lumilt
con cui lintellettuale
ammette il disorientamento profondo
che conduce poi a
mancanza di criteri
per distinguere il
bene dal male, il bello
dal brutto e cos via.
Lumilt riconoscere di non farcela
da soli, riconoscere
il bisogno di aiuto e
nel contempo nutrire
il desiderio di aiutarsi
a risollevarsi, a ritrovare capacit e criteri
perduti. Lumilt la
prima condizione per
aiutare individuo e
societ. A dire il vero,
lumilt riconosce la
nostra dipendenza da
Dio. Dopo aver fatto
tutto ci che si pu,
rimettere umilmente
tutto nelle mani del
Signore. Certo, vero
che col Padre nostro non si governa
(Norberto Bobbio),
ma forse un ritorno
delluomo a una dimensione pi umana,
e quindi pi vicina a
Dio, non gli farebbe
male, anzi gli gioverebbe da ogni punto
di vista. La capacit
di distinguere il bene
dal male, il bello dal
brutto. Ma per fare
cos occorre un metro,
una misura, un criterio. Paolo apostolo
scrivendo ai filippesi
prega per loro affin-

La capacit
di distinguere il bene
dal male,
il bello
dal brutto.
Ma per fare
cos occorre
un metro,
una misura,
un criterio

Quale bussola
per una societ
senza orientamento?
ch sappiano discernere il bene dal male;
agli efesini scrive che
leggendo le Scritture possibile ottenere la intelligenza
delle cose, cio la
comprensione di ci
che bene per la salute morale spirituale
della persona. Ancora
agli efesini scrive che
il frutto delle cose
che Dio gradisce
tutto ci che bont, giustizia e verit.
Pietro scrive che mediante la conoscenza
delle Scritture si pu

evitare ignoranza, instabilit, errore morale, corruzione. Dunque pare proprio che
il criterio per distinguere il bene dal male
e il bello dal brutto
(moralmente parlando) esista. Luomo
si ritrova sempre di
fronte allalbero della conoscenza del
bene e del male, cio
o lindipendenza e la
autonomia rispetto a
Dio ( la strada che
stiamo seguendo da
generazioni...) o la
dipendenza e il rico-

noscimento e la gratitudine verso Dio ( la


strada stretta ma buona indicata da Cristo
Ges). Occorre riconoscere che un maestro di vita e di etica
c. Una guida morale e spirituale c.
Con una punta polemica verso maestri e
guide di ogni tempo,
egli stesso afferma di
essere maestro unico,
guida unica. Si chiama Cristo Ges (Matteo 23,8-11). Peccato
che luomo postmoderno non sappia pi

distinguere il bello
dal brutto, perch
Ges invece spiega
bene nel Nuovo Testamento che ci che
buono anche bello, secondo Dio e non
in senso puramente
estetico. Lossessione
per la bellezza estetica nasconde troppo
spesso vanit, presunzione, orgoglio
disumani. La distinzione tra maschio e
femmina allorigine
della vicenda umana. Dio cre luomo
maschio e femmina.
Una traduzione non
elegante ma pi fedele alloriginale sarebbe che Dio li cre
uomo e uoma.
E sono belli e buoni.
Ogni cosa buona e
bella nel creato. Nel
Signore n luomo
senza la donna n la
donna senza luomo. Pietro scrive che
il marito deve onorare
la moglie, che erede
anche lei della grazia
vitale in Cristo.
La distinzione tra
destra e sinistra richiama quella parola
di Ges: quando fai
unofferta a un povero non sappia la tua
sinistra quello che fa

la destra. un insegnamento contro


la superbia di coloro che fanno il bene
solo se gliene viene
un tornaconto, solo se
possono farsi notare
dallocchio sociale.
Fanno il bene per motivi moralmente del
tutto errati. Guardiamoci intorno, proprio cos difficile valutare chi fa una cosa
buona per mostrarsi al
pubblico e chi invece
compie il bene solo
per amore e senza applausi? Lanalisi delle
cose potrebbe continuare. Ma forse
chiaro che luomo, la
donna, la societ sono
senza orientamento
perch abbiamo perduto la sola bussola
morale spirituale che
ci pu indirizzare.
Questa bussola era la
coscienza illuminata dal Nuovo Testamento di Cristo. Ma
quando la coscienza
viene diseducata, svilita, ottenebrata dalla
mancanza di lettura
e di riflessione sulla parola magistrale
di Cristo, quando la
coscienza perde la
memoria, la cognizione, il senso della
riflessione, essa perde
la propria base intellettuale (intelletto
oscurato!). Se mai
possibile, occorre fermarsi. Riflettere che
il corpo pi del vestito, che la vita pi
del cibo, che la persona che ho davanti merita pi attenzione del
videomessaggino che
sto ricevendo, che il
prossimo non va n
usato n abusato, perch quel prossimo
la sola immagine sacra che Dio ci dona
di S. Il modello
che ha valore universale la persona
di Cristo Ges che
parla, insegna, ammaestra nelle pagine
del Nuovo Testamento (Chiesa di Cristo
Ges via Modica 3
di fronte allingresso Istituto F. Insolera conversazioni
bibliche: mercoled
e venerd ore 19:30;
culto al Signore domenica ore 10:30
info: 09311935947
3404809173 email:
chiesadicristo@alice.
it).

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

La Perla dello Jonio simpadronisce anche del Calciomercato

Taormina asso pigliatutto


e Siracusa sta a guardare
Il 24 e il 25 corrente, grazie allintraprendenza degli
imprenditori taorminesi, la citt stata sotto i riflettori
dei media nazionali centrando il tutto esaurito negli alberghi

Per

rinunciare alle
grandi manifestazioni in passato a
Siracusa cera la
scusa che non cerano abbastanza posti
letto negli alberghi,
ma ora che la ricettivit alberghiera si
talmente ampliata da risultare fra le
pi consistenti in
ambito
siciliano,
scuse non ce ne dovrebbero essere pi.
E non ce ne dovrebbero essere neanche
per i piagnistei sul
presunto calo delle
presenze turistiche
rispetto
allanno
scorso, un calo che
si aggira secondo le
stime ufficiali attorno al 10%, ma che

per gli addetti ai


lavori di ben pi
grossa portata. A Taormina non che le
cose vadano meglio,
ma quanto meno si
studia il modo di
farle migliorare attraverso la creazione di manifestazioni
che portano acqua al
mulino del turismo
e della ricettivit.
Solo che per realizzare certe cose c
bisogno di sinergie
che a Siracusa mancano totalmente e
che a Taormina si
trovano invece dietro langolo, se
vero che da unidea
di alcuni privati, sostenuti da Comune,
Confindustria Turi-

smo, Associazione
Albergatori e Servizio Turistico Regionale (ex Azienda
Turismo) nata liniziativa di una due
giorni di Calciomercato che si tenuta nei saloni di un
grande albergo cittadino, che ha fatto
registrare la presenza dei rappresentanti di tutte le squadre
professionistiche
e non, dei direttori sportivi di quasi
tutte le societe dei
procuratori e che ha
avuto come cassa
di risonanza tutti i
media nazionali,non
soltanto del settore
sportivo.
E siccome le buone

In foto, il Calciomercato sessione taorminese.


idee sono come le
ciliegie, nel senso
che luna tira laltra,
al clou della manifestazione costituita
dalle contrattazioni,
il comitato promotore ha affiancato
come chicca finale
un Premio intitolato alla memoria
del Principe palermitano, Raimondo
Lanza di Trabia,
che per loccasione stato assegnato
al presidente della
FIGC, Carlo Tavecchio, per meriti

che francamente ci
sfuggono. Risultato? Alberghi esauriti
al punto che alcuni
ospiti sono andati
a finire in esercizi
alberghieri dei dintorni o addirittura a
Catania.
E mentre tutto questo succedeva dalle
parti della Perla dello Jonio, Siracusa
rimasta a guardare,
intenta com a leccarsi le ormai croniche ferite. La scusa?
Sempre la stessa:
non ci sono soldi.

Eppure sarebbe bastata una minuscola fetta dei risarcimenti milionari che
lAmministrazione
Comunale stata
chiamata a versare
a m di risarcimento, sia per la vicenda
Open Land che per
la storia dei cassoni
al Foro Italico per
mettere s una bella
manifestazione di richiamo, per la quale
oltre che i soldi son
mancate per la verit
anche le idee.
Armando Galea

Mister Alacqua ha analizzato sul campo gli errori commessi nellamichevole con il Gela

Dura la seduta di preparazione


nel pomeriggio al De Simone
Ripresa della preparazione ieri pomeriggio
al
De
Simone.
Mister
Alacqua ha analizzato sul campo
gli errori commessi nellamichevole
con il Gela. Oggi
nuovo allenamento
pomeridiano.
La cura dei dettagli
tecnico-tattici.
E
durata poco pi di
ottanta minuti la seduta pomeridiana
di ieri degli azzurri.
Con lintero organico a disposizione,
Lorenzo Alacqua
ha incentrato il lavoro odierno su una
situazione di gara,
analizzando e cercando di correggere

eventuali errori.
La squadra contro
il Gela ha mostrato
buone cose- ha spiegato il tecnico- ma
nello stesso tempo ci
sono state situazioni
che dobbiamo gestire e interpretare meglio.
C molta applicazione, e ci molto
importante in vista
di una stagione che
ci deve vedere protagonisti.
Lavoriamo per raggiungere al pi presto la forma migliore e oleare alcuni
meccanismi
La squadra torner ad allenarsi oggi
pomeriggio al De Simone alle ore 17.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 28 agosto 2015, venerd

La presidente: Uomini speciali


lottano al nostro fianco

a decenni notoriamente impegnata


nella lotta contro la
violenza sulle donne,
la Rete antiviolenza
di Raffaella Mauceri
adesso pu contare
su un nuovo e inaspettato alleato: la
Syrako rugby club di
Siracusa. A sorpresa,
infatti, lo scorso 4
luglio, in occasione
della semifinale del
Campionato Italiano di Rugby a 13,
la squadra di rugby
siracusana ha voluto
abbracciare il sostegno dellintera compagine societaria nei
confronti di questa
importante Causa,
inserendo sulle divise di gioco il simbolo de La campagna
del fiocco bianco.
E qui occorre spiegare per chi non lo
sapesse, in che cosa
consiste questo movimento mondiale.
La Campagna del
fiocco bianco (White Ribbon Campaign
- WRC) nasce nel
1991 in Canada per
contrastare la violenza degli uomini sulle
donne. In Canada
infatti, allepoca, un
gruppetto di uomini
decise che era loro

La Syrako rugby club si allea con la Rete


antiviolenza di Raffaella Mauceri
responsabilit fare
pressione su tutti
gli uomini affinch
prendessero le distanze dalla violenza
sulle donne. Ed ecco
che dopo soltanto
sei settimane di preparazione, 100.000
uomini in Canada indossavano un fiocco
bianco.
Nonostante il rug-

by venga considerato dai pi soltanto


uno sport violento
- spiega Gianni Saraceno,
portavoce
della Syrako - sono
molti invece gli insegnamenti ed i valori che lo caratterizzano. Disciplina,
rigore,
altruismo
contraddistinguono
infatti uno sport si-

curamente duro ma
denso di contenuti
etici e fortemente incentrato sul rispetto
dellaltro. Tanto
vero che non appena
la squadra nazionale
di rugby ha aderito
alla White Ribbon,
lintera
squadra
siracusana ha sposato con entusiasmo
la medesima nobile

causa.
E non potevamo
non abbracciarla
continua Saraceno
perch portare un
fiocco bianco rappresenta un impegno personale a non
commettere mai, n
a giustificare o a rimanere in silenzio
di fronte ad atti di
violenza commessi
sulle donne. Portare
un fiocco bianco un
modo per dire: nella
nostra vita e nel no-

stro futuro non c


posto per la violenza sulle donne!.
Siamo molto orgogliose di questa
alleanza dice la
presidente Mauceri
- perch gli esempi
di uomini che aborriscono la violenza
di genere hanno un
impatto pi forte
sui maschi violenti.
Servono a negare
loro il conforto del
silenzio complice
degli uomini che
tacciono, serve a far
sentire soli questi
vili carnefici di donne e bambini, serve
a svegliare il loro
senso perduto della
vergogna e dellonore. Quello vero.
Perci ben vengano questi uomini
speciali e da donne
vogliamo porgere i
nostri complimenti
alle loro mogli, fidanzate, compagne
che hanno il privilegio di averli al loro
fianco nella vita.
Ed cos che nel
piacevole contesto
di una serata in pizzeria, i nostri giocatori di rugby e una
rappresentanza delle volontarie della
Rete, hanno messo
a segno una bozza
di programma sulle
attivit da realizzare
nel prossimo autunno. Un programma
che li vedr impegnati soprattutto e
innanzi tutto nelle
iniziative di educazione dei ragazzi.
Questa causa di
grande importanza
per noi conclude
Gianni Saraceno
E abbiamo scelto
di allearci alla Rete
di Raffaella Mauceri che fa un lavoro
encomiabile e superlativo per imparare a contrastare la
violenza sulle donne
promuovendo
insieme iniziative
e
manifestazioni.
Perch noi crediamo che anche uno
sport di squadra
come il rugby pu
contribuire a porre
fine ad una piaga
della societ qual
la violenza contro le
donne.
Guenda Giusto