Sei sulla pagina 1di 9

Calcio

Cronaca

Il Siracusa si allena
sul manto sintetico
di Biancavilla

Ammonta a 8 mila euro


la rapina alla banca
di Solarino
A pagina sei

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 26 marzo 2015 Anno XXVIIi N. 71 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Politica. Il civico consesso approva la modifica dei regolamenti

I consiglieri comunali
e la cura dimagrante
Esecutivo il provvedimento per ridurre le spese
I

veleni procura

Siracusa
una citt
inquisita
U

di Concetto Alota

ninfinita sequela dinchieste giudiziarie con i


relativi dossier arricchisce
i registri dei procedimenti
in corso tutte tesi alla scoperta della verit su vicende che si riferiscono a notizie di reato pervenuti alla
Procura della Repubblica
di Siracusa. Affidamento
sulla gestione e del Servizio idrico per i comuni di
Siracusa e Solarino, Gettonopoli ai consigli comunali di Siracusa e Priolo
Gargallo, inquinamento
industriale.
A pagina quattro

omicidio romano

EVENTI

Parla in aula Antimafia


Convegno
il pentito
a Siracusa
Lombardo
I

dettagli sulla dinamica


dellassassinio di Liberante Romano sono stati al
centro dellesame.

In occasione della Settimana della Legalit, la


Fondazione Siracusa
Giustizia questa mattina.

A pagina sei

A pagina cinque

l Consiglio comunale,
nel pomeriggio, ha approvato, e reso immediatamente esecutivo, il nuovo
Regolamento delle Commissioni consiliari. Approvata inoltre, nellambito delle disposizioni
per il contenimento della
spesa, la proposta che ridetermina le indennit ai
consiglieri per le partecipazioni alle riunioni del
civico consesso e delle
Commissioni.

ellaula Vittorini, sede


del Consiglio comunale
di Siracusa, si sono rivisti
ieri mattina gli indignados
siracusani. Un gruppo di
cittadini, pi o meno organizzati.

A pagina tre

A pagina due

Operazione della Polstrada

Bloccato
un carico
di pesce

politica

Va in scena
la protesta
al Vermexio

La

Polstrada ferma un carico di pesce trasportato non


in temperatura consentita ed in scarse condizioni igieniche. Loperazione di controllo di un furgone adibito al
trasporto di prodotti alimentari, avvenuto sulla Strada
Statale 114 da parte della pattuglia della Polizia Stradale.
A pagina sette

Aritmie cardiache: convegno


per sapere come conviverci
Attualit in tema
di aritmie e dintorni
loggetto del convegno
che avr luogo domani
e sabato nella sala della
Camera di commercio.
Il convegno organizzato dallUnit.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
CITT

Domani
la giornata
provinciale
antimafia

Sicilia 26 marzo 2015, gioved

Sar ricordata con un articolato programma, la vente-

sima edizione della Giornata provinciale della memoria e dellimpegno, in ricordo delle vittime innocenti
delle mafie.
Liniziativa patrocinata dal Comune di Siracusa, inizier alle 9 di domani con il raduno del corteo nel piazzale antistante il campo scuolaPippo Di Natale, che
raggiunger intorno alle 10,30, piazza Pancali.
Il programma delliniziativa stata organizzata

26 marzo 2015, gioved

dallassociazione Libera. Ore 10.45 Interventi istituzionali Armando Gradone, Prefetto di Siracusa, Giancarlo
Garozzo, Sindaco di Siracusa, Renata Giunta, Referente di Libera Siracusa, Rappresentanti delle associazioni
aderenti alla giornata
Ore 11.30 14.00 Chiusura e Partenza del trekking della
memoria alla scoperta dei luoghi simbolo dellinsediamento mafioso in citt e dei luoghi simbolo dellantimafia cittadina.

politica. sulla scia di gettonopoli

Domattina
va in scena
la protesta
degli indignados
N

ellaula Vittorini,
sede del Consiglio comunale di Siracusa, si
sono rivisti ieri mattina gli indignados siracusani. Un gruppo di
cittadini, pi o meno
organizzati, che hanno
deciso di fare sentire la
loro presenza e la loro
indignazione a coloro che indicano come
lesempio
negativo

dellamministrazione
comunale.
Il grosso della protesta
sar per domattina,
quando a partire dalle
ore 9 in piazza Duomo ci sar un sit-in
organizzato da alcuni
movimenti
politici,
che durer per tutta la
giornata.
Non comprendo queste polemiche - ha

dichiarato il vice presidente del Consiglio


comunale, Pippo Impallomeni,
intervistato da unemittente
locale - perch spesso
chi protesta avrebbe
voluto essere al nostro
posto.
Seduta piena di polemiche ieri mattina.
A innescarle la consigliera di Fratelli dI-

Approvata anche
la proposta che
ridetermina le indennit alle sedute
dei consiglieri

Nella foto, la consigliera Cetty Vinci.

talia, Cetty Vinci: In


Consiglio comunale
in occasione della
trattazione dei punti
allordine del giorno
volti allabbattimento
dei costi della politica
sono andate in scena
le solite arroganza e
inconcludenza renziane dellAmministrazione Garozzo e della
sua maggioranza, re-

mare il Porto Commerciale di Augusta


in un grande centro di accoglienza, e
ci nonostante avessi avuto assicurazioni in senso opposto.
Non consentiremo a nessuno, ha continuato lOn. Vinciullo, di trasformare il
Porto Commerciale di Augusta in una
struttura allaperto per accogliere altri
extracomunitari.
Gi laccampamento presente nel piazzale ha, in questi anni, impedito la
piena fruizione del porto. Ampliarla
ulteriormente significa paralizzarlo del
tutto, ingenerando nei cittadini un astio
giustificabilissimo nei confronti dei migranti.
A voler tirare troppo la corda alla fine
si rompe! E io sono convinto che si sta
abusando eccessivamente della bont

seguito riportata: Siamo certi di poter continuare a tenere un forte


e reciproco scambio di collaborazione con i magistrati, convinti di
avere messo alle spalle le vicende passate. Ovviamente, si tratta di
una dichiarazione rilasciata in un contesto assolutamente diverso da
quello riguardante larticolo in questione, quindi, fuori dalla logica
interpretativa del contesto trattato. Ce ne scusiamo con linteressato e con i lettori per la confusione creata involontariamente e deve
essere considerata un prolungamento informatico da altro articolo
impaginato in altra pagina e non voluta.
Concetto Alota

Costo della politica: ridotti


i gettoni di presenza

sponsabile del milione


e duecentomila euro
di spese tra rimborsi e
gettoni del 2014. Prima, hanno messo la
mia proposta nonostante fosse stata presentata quindici giorni
prima dopo le loro
col deliberato intento di non trattarla, poi
dopo la mia legittima
richiesta di preleva-

Liberare il porto
di Augusta dai barconi
sequestrati

mesi, il Porto Commerciale di


Augusta non utilizzabile per la
presenza di tre grosse imbarcazioni
sequestrate dalle autorit competenti, in quanto sono state condotte e
attraccate nel porto di Augusta, cariche di migranti. Lo dichiara lOn.
Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente
Vicario della Commissione Bilancio
e Programmazione allARS.
Ad oggi, nonostante le varie sollecitazioni, le navi continuano a fare bella mostra di s, impedendo al porto
commerciale di svolgere la propria
funzione, dando lavoro agli augustani.
A complicare ulteriormente la vicenda, ci sarebbe la volont, da parte dei
funzionari del Ministero, di trasfor-

ellarticolo pubblicato per queste colonne ieri a pagina 3 dal titolo, Veleni in Procura: il 12 giugno il processo di secondo grado, per un refuso
informatico alla fine dellarticolo stata inserita una dichiarazione che lavvocato Francesco Favi aveva rilasciato al collega Francesco Nania, al nostro
giornale, in occasione del suo del suo insediamento alla presidenza dellOrdine degli avvocati di Siracusa, il 18 marzo scorso a pagina cinque, qui di

Cronaca di Siracusa

gettonopoli. via libera al nuovo regolamento

intervento dellonorevole vinciullo

Da

Per un mero refuso le dichiarazioni


dell'avv. Favi inserite in contesto diverso

Sicilia 3

dei cittadini di Augusta.


Per questo motivo, ha proseguito lOn.
Vinciullo, onde evitare azioni eclatanti
di protesta e per impedire che la naturale vocazione allaccoglienza si trasformi in un sentimento xenofobo nei confronti di chi proviene da oltremare, dico
fermatevi, discutete con i legittimi rappresentanti del territorio, non pensate di
imporre le vostre scelte, che appaiono,
comunemente, scellerate alla citt di
Augusta. Fermatevi, ancora che siete in
tempo, onde evitare linsorgere di una
generale contestazione. In Sicilia, ha
concluso lOn. Vinciullo, non c solo
il Porto di Augusta, ce ne sono tanti altri, si condivida in maniera equa questo
fardello esplosivo con i rimanenti porti
siciliani.

re il punto allordine
del giorno in quanto
cronologicamente depositato prima, hanno
bocciato la mia richiesta, sapendo bene che
attraverso la mia proposta tutti i lavoratori
dipendenti sarebbero
stati costretti a tornare
a lavorare per gran parte della settimana, riducendo drasticamente
le spese per i rimborsi
ai datori di lavoro e il
tetto massimo raggiungibile dal cumulo dei
gettoni dei consiglieri avrebbe avuto un
decurta mento molto
elevato, con una riduzione complessiva dei
costi di oltre il 70%.
Di fronte a questo atteggiamento, denuncio
il gioco di prestigio
della proposta avanzata dalla maggioranza
del Sindaco Garozzo:
invece di 8 commissioni costituite da 9
componenti (8x9=72
gettoni), danno vita a
5 commissioni costituite da 16 componenti (5x16=80 gettoni).
Una pagliacciata che
mi induce ad invitare i
simpatizzanti siracusani di Fratelli dItalia a
partecipare alle iniziative di protesta cittadine programmate per la
giornata di domani.
R.L.

l Consiglio comunale, nel


pomeriggio, ha approvato,
e reso immediatamente
esecutivo, il nuovo Regolamento delle Commissioni consiliari. Approvata
inoltre, nellambito delle
disposizioni per il contenimento della spesa, la
proposta che ridetermina
le indennit ai consiglieri
per le partecipazioni alle
riunioni del civico consesso e delle Commissioni:
anche per questa deliber
stata approvata limmediata esecutivit.
Il Presidente del Consiglio
ed i capigruppo consiliari terranno questa mattina alle ore 10, alla sala
Archimede, una conferenza stampa.
Presenti in 33, poco dopo
lapertura dei lavori su
proposta del consigliere
Gaetano Firenze la seduta
stata sospesa per verificare la legittimit procedurale nella sua convocazione
durgenza, in assenza di
una specifica motivazione. La capigruppo, dopo
una rapida riunione, ha
per deciso per la regolarit della seduta, votando
favorevolmente in aula i
motivi durgenza.
Respinto il prelievo del
punto riguardante una proposta del consigliere Cetty
Vinci sulla materia oggetto dellordine del giorno (
circostanza che lha spinta
ad abbandonare laula) il

In foto, riunione del Consiglio comunale.

Consiglio ha cominciato
la trattazione del nuovo
Regolamento. Per il consigliere Alberto Palestro Il
nuovo Regolamento un
importante segnale nella
direzione della revisione
della spesa: una volta approvata la riforma regionale in materia, comporter la riduzione della stessa
fino al 75%. Il consigliere
Carmen Castelluccio nel
suo intervento ha ribadito
come I ritardi a legiferare
della Regione abbiamo favorito la violenza mediatica contro un Consiglio
ed unAmministrazione
che hanno ben lavorato;
il consigliere Stefania Salvo, nel ricordare che Da
luglio la Commissione stava lavorando alla modifica
del Regolamento ha definito quello che sarebbe
stato approvato un Ottimo strumento operativo
che permetter una razionalizzazione del lavoro ed
un risparmio del 37% del
costo della politica.
Nel suo intervento il con-

sigliere Simona Princiotta


ha definito le riduzioni che
saranno approvate Un fatto s importante, ma anche
una goccia rispetto ai tagli
che
lAmministrazione
dovrebbe fare su consulenze ed incarichi, auspicando il ritorno delle dirette
televisive delle sedute
consiliari. Il consigliere
Fabio Rodante ha messo
laccento sulla Cattiva
gestione della vicenda,
che ha visto i consiglieri
esposti ad un attacco mediatico pur non violando
alcuna norma, non aiutati
dai dirigenti, con lomesso
controllo sullattivit delle
Commissioni da parte del
Presidente; ed invitato il
Consiglio ad una verifica
degli emendamenti al Regolamento per avere una
Certezza sulla riduzione della spesa. Il consigliere Massimo Milazzo,
ricordando la dilagante
antipolitica, ha invitato il
Consiglio ad Una sintesi
delle varie proposte, per
giungere ad un articolato

condiviso, mentre per il


consigliere Gaetano Firenze per il contenimento
della spesa sarebbe stato
sufficiente Aspettare la
nuova normativa regionale
che di fatto prevede tagli
ben definiti, e nel frattempo mettere mano ad un Regolamento che, per come
sar fatto adesso, figlio
della fretta; il consigliere
Alessandro Acquaviva, infine, ha ricordato limportanza delle Commissioni
ed il nuovo rilancio che la
loro attivit potr avere a
seguito del loro accorpamento.
Il Consiglio poi passato
alla votazione dellarticolato. Il nuovo Regolamento, in 15 punti, innova
sostanzialmente il precedente, con la previsione di
5 Commissioni al posto
delle 8 precedenti; e la
previsione di 16 componenti per ognuna.
La prima Commissione si
occuper di lavori pubblici, urbanistica, patrimonio
e regolamenti di competenza; la seconda di cultura, spettacolo, turismo,
scuola, politiche giovanili,
politiche e servizi sociali,
pari opportunit ed immigrazione, regolamenti
di competenza; la terza
Commissione si occuper
di servizi pubblici, ambiente, igiene e sanit, attivit produttive, sviluppo
economico e regolamenti
di competenza; la quarta
Commissione di personale, polizia municipale,
viabilit, protezione civile,
sport e tempo libero, servizi demografici, societ
partecipate, decentramento e regolamenti di competenza; infine la quinta
di tributi, bilancio, contenzioso, affari generali e re-

golamenti di competenza.
Respinti i due emendamenti proposti dal consigliere Rodante: il primo per la riduzione delle
Commissioni da 8 a 4, e il
secondo con la previsione
di 10 componenti per ciascuna struttura.
Modificati anche gli articoli 6, nella parte riguardante la procedura di decadenza dei consiglieri
allinterno delle Commissioni dopo 4 sedute consecutive; e 7, sulla titolarit
del consigliere a far parte
di almeno 1 e non pi di 2
commissioni, salvo il caso
di decadenza di altro consigliere che potr permettere la partecipazione fino
a 3 Commissioni. Modifiche anche per le modalit
di convocazione, con la
previsione di effettuarle
via mail, il preavviso di 24
ore e la richiesta di convocazione al Presidente da
parte di almeno 6 consiglieri, al posto di 3.
Il nuovo Regolamento,
inoltre, modifica larticolo
9, al secondo comma, cassando la parte che prevedeva la partecipazione ai
lavori della Commissione
dei capigruppo o loro delegati, con il riconoscimento
dellindennit di presenza.
Altre modifiche riguardano gli articoli sulle modalit di svolgimento dei
lavori che vanno nella direzione dello snellimento
procedurale, con la previsione, tra laltro, di ridurre
i termini per i pareri da 15
a 10 giorni, e nei casi di
urgenza da 6 a 4 giorni. Infine la corresponsione del
gettore ai consiglieri sar
a seduta, ma con esclusione delle sedute deserte
per mancanza del numero
legale sia in apertura che a
seguito della sospensione
di unora.
Per quanto concerne le
indennit per i consiglieri
per la partecipazione alle
riunioni del civico consesso e delle Commissioni
esse non potranno superare
limporto del 20% dellindennit massima prevista
per il Sindaco.

Cronaca di Siracusa 4

ninfinita sequela
dinchieste giudiziarie con i relativi
dossier arricchisce i
registri dei procedimenti in corso tutte
tesi alla scoperta
della verit su vicende che si riferiscono
a notizie di reato
pervenuti alla Procura della Repubblica di Siracusa.
Affidamento sulla
gestione e del Servizio idrico per i
comuni di Siracusa
e Solarino, Gettonopoli ai consigli comunali di Siracusa
e Priolo Gargallo,
inquinamento
industriale nel Polo
petrolchimico
siracusano, vicende
varie collegate alle
tematiche sui rifiuti, il verde pubblico
e il cimitero, solo
una parte delle inchieste aperte dal
capo della Procura
della Repubblica di
Siracusa, Francesco
Paolo Giordano, e
tutte mirate all'accertamento di come
siano andate effettivamente le cose,
e all'individuazione
di eventuali responsabili.
I corposi procedimenti in corso
raffrontano un indirizzo, uno svelamento,
dove
scoprire i segreti nascosti, attraverso l'esame dei documenti
pi disparati dei fatti successi, alla ricerca di ci che nel
passato li ha in qualche modo determinati, sia mediante il
risalire da denunce e
dichiarazioni, parole, gesti, espressioni, atteggiamenti a
pensieri, propositi,
emozioni, e sentimenti che le persone normalmente
non possono o non
vogliono svelare, o
forse non sanno per
i pi svariati motivi
rendere parzialmente o interamente evidenti i fatti connessi. E se vero che
le inchieste sono il
procedimento che
attraverso la raccolta, la valutazione e
l'analisi delle informazioni consente di
dare un significato
originario all'insieme delle informa-

Sicilia 26 marzo 2015, gioved

Siracusa una citt


sotto inchiesta
sui segreti celati

In foto, il procuratore capo Francesco Paolo Giordano.

zioni acquisite, cio


una
ricostruzione
della verit, allora
importante per i media, impegnati verso
per la pubblica opinione dalla capacit
di saper osservare,
non solo per aumentare la quantit
dinformazioni ricavabili, ma anche per
meglio verificarle,
selezionarle, contestualizzarle, raccontarle con dovizia di
particolari e con i
fatti di cronaca correlati alla verit.
I tanti casi che si
possono
definire
emblematici, dalle
dinamiche innescatesi dagli uomini
della politica locale
investiti dallondata
giudiziaria, che in
questi ultimi tempi si
riversata nella provincia di Siracusa, e
in particolare nel capoluogo, davvero
difficile poter spendere ulteriori parole
rispetto alle tante
che ormai sono state
consumate su questa
vicenda. E, in particolare
evidenza,
adesso spetter alla
Giustizia fare il suo
corso, ovviamente
se ne sussisteranno i
presupposti.
Ancora una volta,
per, facile rile-

vare le storture di
un sistema, che non
serve solo ad allargare i bacini elettorali, perch si risolvono anche in un
danno enorme alla
collettivit, l dove
mina le basi di quei
sensibilissimi processi dintegrazione tra la politica e i
cittadini delusi, nei
confronti di questo
territorio che dovranno necessariamente confrontarsi
e affrontare le sfide del nuovo corso
collegato a doppio
filo alla corruzione,
diventata ormai un
cancro impazzito.
Tutto questo accaduto fino ad ora
in maniera distorta, con lassenza di
una reale progettualit sulla questione morale, nonch
sullimpatto nel territorio con i flussi di
denaro che non sono
pi puntuali come
un tempo da parte
del governo centrale per la crisi economica, creando un
sistema buono solo
a perpetrare logiche
spartitorie di gruppo
di lobby affaristiche
in connubio con la
politica, che alimenta come benzina sul
fuoco la facile tenta-

zione alla vista del


denaro da mettere in
tasca facilmente.
Il riflesso del passato giudiziario nel
territorio
siracusano, imprime la
sua corsa nel mese
di luglio del 2013,
quando allunanimit il Consiglio
Superiore della Magistratura, dopo i
famosi Veleni in
Procura, nomin il
magistrato Francesco Paolo Giordano,
a capo della Procura
della Repubblica di
Siracusa, dove poco
tempo prima si registr una breve quando feroce lotta tra
i due poteri dello
Stato, quello politico e quello giudiziario, che sfoci,
come si ricorder,
nel
trasferimento
dufficio da parte
della sezione disciplinare del CSM,
su richiesta de Ministro della Giustizia
dellepoca,
Paola Severino, del
procuratore
capo
della Repubblica di
Siracusa Ugo Rossi
presso la procura di
Enna e del sostituto
Maurizio Musco a
quella di Palermo.
Laltro ieri, per, il
Consiglio Superiore
della Magistratura,

Il procuratore capo
Francesco
Paolo
Giordano ha
aperto diversi fascicoli
dinchiesta
ma quella
principale
rimane linquinamento
riabilita Maurizio
Musco in maniera
chiara da unaccusa
che appariva fin dal
primo momento in
pariglia diretta con
quella
inchiodata
allex capo della
Procura di Siracusa,
Roberto Campisi.
Entrambi infilati a
forza in una condizione oltre i limiti
della logica, e dove
alcuni coimputati
sono stati gi assolti
anche in cassazione; anche loro fin
dallinizio tirati per
i capelli insieme a
tutti gli altri dentro
la vicenda.
Linchiesta principe che la Procura
di Siracusa porta
avanti a tutto spiano, e dove le indagini a ventaglio si
sono convogliate a
tappeto facendola
diventare, di fatto,
una Maxi inchiesta tutta in fase di
svolgimento
che
riguarderebbe
il
passato e il presente della zona industriale siracusana,
sugli ingarbugliati
e delicati temi ambientali nel territorio del Petrolchimico, il procuratore
Giordano ha voluto
studiare a fondo
ogni indizio e ascol-

26 marzo 2015, gioved

tato tutti gli attori e


i registi, di questo
cancro tanto maligno quando antico,
gli ambientalisti e
le persone informate dei fatti, compreso Don Prisutto, il
prete di Augusta che
da qualche tempo
combatte la battaglia contro le morti
sospette per linsorgere dei tumori,
sullintero scenario
legato alla produzione industriale. Linteresse della Procura
si soffermato con
particolare riguardo
ai veleni immersi
nellaria, alle problematiche delle discariche e del ciclo
dello smaltimento
dei rifiuti tossici e
nocivi provenienti
dalla raffinazione e
della chimica nelle
sue infinite sfaccettature; e a ben vedere e a ben sentire,
in sintesi, gli effetti
potrebbero essere
interessantissimi per
quella montagna di
segreti che da mezzo secolo affliggono
con morte e dolore
le popolazioni dei
paesi viciniori, dove
corruzione, connubi,
luci e ombre, grida
e sussurra si sono
sempre
affacciati
dalla finestra degli
interessi miliardari
dei petrolieri e industriali della chimica.
Stessa cosa sulle
ipotesi di colpevolezza e responsabilit delle tante aziende sospettate e che,
a vario titolo e nei
lunghi anni dinquinamento selvaggio,
avrebbero attuato la
politica del bello e
del cattivo tempo,
con i sospetti delle connivenze tra
i tanti pezzi delle
istituzioni e i colletti bianchi a dirigere le operazioni
di guerra, che, sotto
mentite spoglie, di
volta in volta si sono
fatte avanti visibilmente interessati,
per qualcosa che
era, invece istituzionalmente obbligata
e da approfondire
nellinteresse della
collettivit e della
salute pubblica. Il
resto sar cronaca.
Concetto Alota

ttualit in tema
di aritmie e dintorni
loggetto del convegno
che avr luogo domani
e sabato nella sala della
Camera di commercio.
Il convegno organizzato dallUnit operativa di Cardiologia e
Utic (Unit di terapia
intensiva coronarica)
dellospedale Umberto I diretta dal dottor
Eugenio Vinci. Liniziativa ha il patrocinio
dellAssociazione italiana di Aritmologia
e Cardiostimolazione
(AIAC).
Il convegno avr inizio domani alle ore 16
con il saluto del direttore generale dellAsp,
Salvatore Brugaletta,
e lintroduzione del
direttore sanitario Anselmo Madeddu. Parteciperanno
esperti
in materia che dibatteranno sulle pi recenti novit in tema
di diagnosi e cura nel
campo dellaritmologia,
elettrofisiologia
ed elettrostimolazione
cardiache.
La partecipazione rivolta prevalentemente
a medici di Cardiologia, Medicina interna,
Medicina
generale,
Medicina dello sport,
Geriatria,
Medicina
durgenza e Pronto
soccorso, ma aperta
a quanti fossero interessati agli argomenti
discussi.
In ogni campo della
medicina sottolinea
Eugenio Vinci, direttore di Cardiologia e
Utic
dellUmberto
I levoluzione tecnologica impone, per
poter operare al meglio, delle periodiche

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

SANITA.
Domani
e sabato nella sala della
Camera di
Commercio
di Siracusa
un interessante convegno programmato
dallAiac

Aritmie e dintorni
Come conviverci
messe a punto dello
stato dellarte. Questo
incontro si occuper
delle recenti evoluzioni nella gestione e cura
delle aritmie cardiache,
della sincope, dello
scompenso cardiaco e

della prevenzione della


morte improvvisa. Si
parler pertanto di diagnosi, trattamento farmacologico, tecniche di
elettrostimolazione ed
ablazione delle principali forme di aritmie e

delle loro complicanze.


La presenza di esperti
che operano nelle strutture pubbliche della
nostra azienda e della
nostra regione ci permetter anche di fornire a quanti, operatori e

In foto, la Camera di commercio di Siracusa.

utenti, hanno bisogno


di risposte in loco per
evitare il ricorso ai cosiddetti viaggi della
speranza.
Questa circostanza dimostra, ancora una volta, il fatto che la nostra
sanit si avvale di professionalit di rilievo.
Mancano
purtroppo
strutture adeguate al
fabbisogno. Per dirne
una soltanto lospedale
Umberto primo ormai scoppia.
Scoppia, in particolare,
il suo pronto soccorso. E questo provoca
inconvenienti che poi
finiscono per coinvolgere anche incolpevoli
operatori.
S.M.

molestie
olfattive
convegno
al ferruzza
Sar presentato
domani, nella
sala Ferruzza-Romano
dellArea Marina Protetta
del Plemmirio,
in via G. Abela,
il progetto per
la valutazione
delle molestie
olfattive nellarea ad elevato
rischio di crisi
ambientale della
provincia di
Siracusa.
I lavori inizieranno alle
ore 10,30 con i
saluti del sindaco, Giancarlo
Garozzo, del
prefetto di
Siracusa, Armando Gradone, del procuratore capo
di Siracusa,
Francesco Paolo
Giordano, e del
direttore generale di Arpa
Sicilia, Francesco Licata di
Baucina.
Prevista anche
la presenza
dellassessore
allAmbiente
del Comune di
Siracusa, Pietro
Coppa.

Programmata dalla Fondazione Siracusa Giustizia

Linformazione democratica
Convegno stamane allIsisc
In occasione della Settimana della Legalit, la Fondazione Siracusa Giustizia questa mattina alle ore 9 nella Sala
Conferenze dellISISC, insieme a docenti e studenti degli Istituti T.Gargallo,
O.M.Corbino e A.Rizza di Siracusa,
parteciper in diretta col Cinema Rouge
et Noir di Palermo alla V Conferenza del
Progetto Educativo Antimafia 2014-2015
promossa dal Centro Pio La Torre di
Palermo. Il tema della conferenza sar:
Linformazione democratica antimafia.
Relatori collegati in video conferenza:
Attilio Bolzoni La Repubblica, Stefano
Corradino Art. 21, Santo Della Volpe Libera Informazione, Federico Piana Radio
Vaticana. Introduce e modera: Vito Lo
Monaco presidente Centro Studi Pio La
Torre di Palermo. Dalla Sala Conferenza

dell'ISISC di via Logoteta gli studenti del


Liceo Classico T.Gargallo e del Liceo
Scientifico O.M.Corbino di Siracusa e
dell' lIstituto Tecnico Commerciale Alessandro Rizza di Siracusa, potranno non
solo ascoltare tra le voci pi autorevoli del
mondo giornalistico ma anche significativamente riflettere sul tema dell'informazione, oggi, in tutti i suoi aspetti.
Un'occasione importante che la Fondazione Siracusa Giustizia, in collaborazione
con lISISC, ha rivolto agli studenti siracusani (molte altre scuole parteciperanno
da tutta la Sicilia alla diretta) e che stata
accolta con grande entusiasmo dai docenti
e dai dirigenti scolastici interpellati.
Un momento significativo e speriamo formativo per tutti i nostri studenti commenta Loredana Faraci membro del Comitato

Scientifico della Fondazione e coordinatrice del progetto a Siracusa - perch


riflettere su temi come l'informazione e l
antimafia e, in particolare, sul tema della
legalit e della giustizia, oggi, vuol dire
non dimenticare i veri valori su cui le future classi dirigenti dovranno formarsi,
qualunque strada professionale decidano
di intraprendere. I nostri giovani sono la
speranza pi grande di questa citt che
spesso fatica a trovare risposte ai bisogni
anche pi elementari

societ 6

Sicilia 26 marzo 2015, gioved

Omicidio Romano: parla


il pentito Lombardo

Passo dopo passo, ha ripercorso le fasi dellassassinio dellesponente del clan


I dettagli sulla dina-

mica dellassassinio
di Liberante Romano
sono stati al centro
dellesame del collaboratore di Giustizia Salvatore Lombardo al processo a
carico di Pasqualino
Mazzarella, ritenuto
coinvolto nellomicidio dellesponente
del clan BottaroAttanasio, avvenuto
il 25 maggio 2002
e il cadavere trovato due giorni dopo,
carbonizzato nel cofano della sua Ford
Focus. Lombardo,
collegato in video
conferenza da un sito Pasqualino Mazzarella e Liberante Romano.
protetto, ha risposto
alle domande del pm bastato per accen- la vita di Liberante per fare compagnia darsi alla macchia,
Andrea Ursino della dere la miccia della Romano sarebbero alla vittima e quindi essendo ormai imdirezione distrettuale vendetta. Lombardo rimaste in piedi fino non a conoscenza del minente la sentenza
Antimafia di Catania. ha detto di avere par- al 2002 quando la disegno criminoso, definitiva del procesHa ribadito le accuse tecipato ai prepara- vittima stata attirata si recato a Fonta- so Lybra. Romano
nei confronti dellim- tivi dellagguato che in un tranello da per- ne Bianche allap- sapeva di dovere anputato alla sbarra avrebbe dovuto es- sone di cui si fidava. puntamento
con dare nella villetta di
sostenendo di avere sere consumato sotto Ancora Lombardo Salvatore Calabr, Attilio Pandolfino,
appreso i particolari lo studio di un noto spiega la dinamica Giuseppe Calabrese, ed rimasto sorpreso
anche agghiaccian- penalista siracusano. di quellomicidio: il con i quali avrebbe di non averlo visto l
ti delluccisione di Poi, per, non se ne giorno stabilito, Ro- dovuto programma- presente.
Romano direttamen- fece nulla per evitare mano insieme con re la sua latitanza e Lombardo dice di
te da Mazzarella. Al di agire in un luogo Franco Toscano, che quindi riscuotere la avere appreso da
cospetto della Corte pubblico. Le inten- a giudizio del penti- prima somma che gli Mazzarella, a suo
dAssise, Lombardo zioni di sopprimere to era presente solo avrebbe consentito di dire presente alloha riferito di essere
a conoscenza di diIn azione a Solarino tre malviventi armati di taglierino
versi tentativi di uccidere Romano, sin
dal 1999 quando egli
stesso sarebbe stato
incaricato insieme
con altri due componenti del clan Bottaro-Attanasio di metUn istituto di credito preso di mira a Sotere in atto lagguato.
larino. Nella tarda mattina di ieri i CaraIl motivo sarebbe da
binieri della Stazione di Solarino e persoricercare nel fatto che
nale del Nucleo Operativo e Radiomobile
la moglie di Salvatodella Compagnia di Siracusa sono interre Bottaro avrebbe
venuti a seguito di una rapina perpetrata
chiesto a Romano,
da tre soggetti ai danni di un istituto di
allora esponente del
credito sito in una delle vie limitrofe alla
clan, una piccola
piazza centrale di Solarino.
somma di denaro per
I tre soggetti armati di taglierino dopo
acquistare uno scalessersi introdotti allinterno della filiale
dabagno e per recarsi
bancaria si sono fatti consegnare il denaa far visita al marito
ro presente in quel momento presso gli
detenuto in un carcesportelli bancari, ammontante a 8 mila e
re del centro Italia.
600 euro per poi dileguarsi a piedi e allonIn un commento con
tanarsi definitivamente a bordo di un aualtre persone, Romatovettura che era stata precedentemente veglianza sia allinterno della banca che
no avrebbe detto che
parcheggiata nelle vicinanze.
di altri esercizi commerciali oltre allacla donna avrebbe doI militari intervenuti hanno immediata- quisizione delle impronte digitali lasciavuto lavarsi con lacmente disposto lacquisizione dei filmati te dai rapinatori al fine di far luce sulla
qua fredda e farsi la
registrati dai vari apparati di video sor- loro identit.
strada a piedi. Tanto

Ammonta a 8 mila euro


il bottino della rapina

micidio, che Romano


sarebbe stato ucciso
con un colpo di pistola alla nuca da Calabrese mentre stava
contando 1800 euro.
Toscano, in preda
al panico, pensando
che la prossima vittima fosse stata lui, si
mise a imprecare A
me no, a me no, vedendosi poi tranquilizzato dai presenti.
Lo stesso Mazzarella
sarebbe stato incaricato di ripulire la
villa dal sangue, di
trasportare il cadavere in una campagna
di contrada Gallina e
di abbandonarlo dentro lauto. Lombardo avrebbe appreso
dellesecuzione da
Mazzarella intorno
alle ore 17.30 in piazza Adda, luogo dove
solitamente si davano
appuntamento alcuni elementi del clan
per lo spaccio della
droga.
Lindomani, su suggerimento di Calabrese,
Mazzarella
sarebbe tornato in
contrada Gallina per
dare fuoco alla vettura col cadavere dentro e cancellare eventuali impronte.
Lombardo ha anche
raccontato di avere
ricevuto la sera del
giorno dopo in casa
sua di un cugino di
Romano, preoccupato della scomparsa
del parente. Lombardo lo ha tranquillizzato ma ha chiarito
ai giudici che quella circostanza era
per lui la prova che
lomicidio era stato
effettivamente consumato secondo le
informazioni in suo
possesso.
Il processo stato
rinviato alludienza
del 22 aprile prossimo per lescussione
di altri collaboratori
di Giustizia citati dal
rappresentante della
pubblica accusa.
R.L.

Sicilia 7

26 marzo 2015, gioved

Cronaca di Siracusa

era stato assolto quattro anni fa

Gioielliere dal Gup


per lomicidio
del cognato
E durato il tempo di di-

sporre un rinvio il processo scaturito dallomicidio


di Salvatore Cottonaro,
il ristoratore rosolinese
assassinato in strada dal
cognato, Carmelo Basile
con sette colpi di pistola.
Ieri mattina, infatti, dinanzi al Gup del Tribunale di Siracusa, Patricia Di
Marco, avrebbe dovuto
tenersi la prima udienza,
ma non andata oltre i
preliminari ed stata fissata una nuova data per
lavvio dellistruttoria dibattimentale. Basile, stavolta accusato del reato
di omicidio volontario,
dopo che era stato assolto nel 2011 dallaccusa di
eccesso colposo di legittima difesa. In seconda
istanza, per, la terza Sezione penale della Corte
d'Appello di Catania ha
annullato quella sentenza
di assoluzione e il processo ricominciato. La
difesa dellimputato, rappresentata dallavvocato
Giovanni Giuca, ha intenzione di eccepire sulla legittimit dellannullamento di quella sentenza. La
Procura della Repubblica
di Siracusa aveva respinto
la richiesta di impugnare
la sentenza di assoluzione,
presentata dallavvocato
Giuseppe Lipera, mentre
dalla Procura Generale di
Catania proporr appello.
Gli atti sono trasmessi a
Catania dove la terza se-

Carmelo Basile e lavvocato Giovanni Giuca.

Annullata la prima sentenza, luomo deve adesso


rispondere del reato di omicidio volontario
zione penale della Corte
di Appello, ha accolto
listanza della Procura
Generale, annullando la
sentenza assolutoria di
Avola, e ordinando che la
Procura della Repubblica
di Siracusa riformulasse
il capo dimputazione da
eccesso colposo di legittima difesa a omicidio volontario.
Ma si verifica un nuovo

colpo di scena: il gioielliere rosolinese Carmelo Basile, difeso dallavvocato


Giovanni Giuca, cambia
strategia difensiva, chiedendo di procedersi col
rito abbreviato. Adesso,
il Gup di Siracusa, Patricia Di Marco, che dovr decidere su questa
vicenda. Con istanza del
11 novembre scorso una
delle figlie della vittima,

gi parte civile costituita,


Elena Cottonaro ha chiesto formalmente al Procuratore capo di Siracusa,
Francesco Paolo Giordano, che venisse sostituto
il pubblico ministero di
udienza, che aveva reiterato la richiesta di assoluzione.
Il fatto avvenne il 25 gennaio 2006, quando Cottonaro ha inseguito a bordo

della sua auto il cognato


Basile, con il quale ultimamente erano intercorsi conflitti per via di
una faccenda ereditaria,
perch voleva parlargli.
La vittima, al culmine
dell'inseguimento in vis
Battisti e dopo essere scesa dall'auto nel pieno centro di Rosolini, mentre si
avvicinava al cognato
stata raggiunta da una serie di colpi di pistola, che
il Basile deteneva per via
della sua attivit di gioielliere.

loperazione stata condotta della polstrada di siracusa

Sequestrato in furgone un carico


di 120 chilogrammi di pesce
La Polstrada ferma un carico di pesce trasportato

non in temperatura consentita ed in scarse condizioni igieniche. Loperazione di controllo di un


furgone adibito al trasporto di prodotti alimentari,
avvenuto sulla Strada Statale 114 da parte della
pattuglia della Polizia Stradale di Siracusa, ha permesso di fermare un carico di pesce non in temperatura consentita ed in scarse condizioni igieniche.
Gli operatori di polizia hanno trovato cassette piene
di calamari, seppie, orate, spigole, triglie merluzzi,
luveri, alici, calamari e tranci di pesce spada senza
che lautista fosse in grado di presentare la documentazione necessaria a dimostrarne la tracciabilit. Inoltre nel mese di marzo vietata la pesca ed
il relativo trasporto del pesce spada e dei calamari
durante il periodo di fermo biologico.
I prodotti ittici venivano sottoposti a sequestro penale ed affidati a personale dellIGM per la successiva
distruzione. Lautista del furgone veniva sanzionato

per trasporto di prodotti ittici sprovvisti del documento


di trasporto, per trasporto di pesce spada in periodo di
fermo biologico, multe pari a 7.000 euro. Inoltre veniva
sequestrato amministrativamente il furgone per mancanza di assicurazione RCA ed omessa revisione periodica.

operazione portata a termine dai carabinieri

Rubano cavi elettrici


Arrestate due persone

Si erano appropriati di una matassa di cavo

Pattuglia dei carabinieri.

elettrico ma la loro azione stata intercettata dai carabinieri che li hanno arrestati. Le
manette sono scattate ai polsi di Carabinieri
della Stazione di Priolo Gargallo hanno tratto in arresto per il reato di furto aggravato
in concorso due persone del 26enne Faicaldi
Baisari di origini marocchine e del siracusano
Rosario Roberto Lentini di 29 anni entrambi
con precedenti di polizia. I due indagati, nel

primo pomeriggio di ieri, dopo aver forzato


una porta di ingresso di un area ormai dismessa di una ditta che operava sul territorio
di Priolo, avrebbero rubato un ingente quantitativo di cavi elettrici in rame dopo averli
estratti dalle relative canaline in plastica per
un totale di 100 chilogrammi. I carabinieri di
Priolo hanno bloccato i due soggetti mentre
erano intenti a caricare la refurtiva allinterno di un auto parcheggiata nelle vicinanze.

SOCIET 8

26 marzo 2015, gioved

Sicilia 26 MARZO 2015, GIOVED

Scade marted, 31 marzo


prossimo,
il termine
ultimo per
accedere a
nove mesi
di assistenza
domicialiare
gratuita per
soggetti non
autosufficienti

Scade

marted,
31 marzo prossimo, il termine ultimo per accedere
a nove mesi di assistenza domicialiare gratuita per
soggetti non autosufficienti destinata ai dipendenti e ai pensionati
pubblici. Home
Care
Premium
2014,
progetto
finanziato
con
fondi Inps Gestione dipendenti
pubblici, rivolto
anche ai parenti di primo grado
degli Statali entra
dunque
nell'ultima
settimana
utile per la presentazione
delle domande. C'
ancora spazio per
la selezione di ulteriori beneficiari. xRicordiamo
che il Comune di
Siracusa, in qualit di capofila del
Distretto sociosanitario 48, ha
ottenuto l'accreditamento al progetto, che prevede lerogazione di
prestazioni socioassitenziali a 120
soggetti non autosufficienti (minori, adulti e anziani) residenti nei
comuni del Distretto: Siracusa,
Floridia,
Solarino,
Priolo
Gargallo, Sortino,
Canicattini
Bagni, Palazzolo
Acreide, Buscemi,
Buccheri,
Cassaro e Ferla.
In pratica, coloro
che ritengono di
averne diritto, anche attraverso gli
uffici del Comune
di Siracusa, dovranno compilare
un apposito modello
dellInps.
Le domande saranno esaminate
e verr stilata una
graduatoria. Agli
aventi diritto sarranno assegnati
dei fondi per lassistenza, proporzionali al grado

Assistenza gratuita
a 120 statali e parenti
diretti non autosufficienti
di non autosufficienza e al reddito del paziente.
Nello specifico,
Il progetto prevede due tipologie
di benefici:
Prestazioni prevalenti, ovvero
un
contributo
mensile
erogato direttamente
dallInps finalizzato allassunzione di assistenti

familiari;
Prestazioni integrative, per servizi di sollievo
domiciliare, assistenza qualificata, servizi di
trasporto e accompagnamento,
consegna pasti,
installazione ausili e dispositivi
di domotica, percorsi di integrazione scolastica,

erogati attraverso
il Comune a supporto del percorso assistenziale
del beneficiario.
I contributi per
entrambe le tipologie saranno
commisurati
al
bisogno assistenziale e alla capacit economica
della
famiglia
determinata attraverso lo stru-

mento dellISEE
sociosanitario.
Liscrizione serve a verificare il
rapporto di parentela del potenziale beneficiario
con il dipendente/
pensionato pubblico. L'iscrizione dovr avvenire mediante la
compilazione di
un apposito modulo
scaricabile dal sito www.
inps.it o prelevabile dallo sportello Home Care
Premium2014
ospitato nei locali dell'Assessorato alle Politiche sociali in
via Italia 103. Gli

interessati possono
rivolgersi
al personale addetto dal luned
al venerd dalle
8,30 alle 14.00. Il
marted ed il gioved anche dalle
15.30 alle 17.30.
E' possibile informarsi
anche
telefonando negli stessi orari al
331.3051932
o
via email all'indirizzo sportellohcpsiracusa@
gmail.com
Gli
interventi
sono finanziati attraverso il Fondo
credito e attivit
sociali
alimentato dal prelievo
obbligatorio dello 0,30 per cento
sulle retribuzioni del personale
della
Pubblica
amministrazione.
Il progetto Home
Care
Premium
2014 ha la durata di nove mesi
decorrenti dalla
data del 1 marzo
2015 fino al 30
novembre 2015.
Condizione necessaria per la
fruizione dei benefici l'iscrizione alla banca dati
dell'Inps da parte
dei
richiedenti
e/o beneficiari e
servir a verificare il rapporto di
parentela con il
dipendente o pensionato pubblico.
Mentre nessuna
iscrizione prevista per questi
ultimi
poich
sono gi inseriti
nell'anagrafe
dell'istituto previdenziale.
Sono ammessi al
progetto anche i
minorenni orfani di dipendenti o pensionati
pubblici e sono
equiparati ai figli,
i giovani minori regolarmente
affidati e i nipoti
minori con comprovata vivenza
a carico di ascendente diretto.

Sicilia 9

La conversazione si soffermata sulle


eccellenze
locali: il limone
Igp, la patata
e soprattutto
il Moscato

Agroalimentare, studenti austriaci


inglesi e francesi a Siracusa
L

'assessore
alle
Attivit produttive, Teresa Gasbarro, ha incontrato
stamattina nel salone Paolo Borsellino di palazzo
Vermexio tre scolaresche straniere
in visita a Siracusa
nell'ambito di un'iniziativa dedicata
all'agroalimentare.
Gli studenti sono
francesi, austriaci
e inglesi e hanno
aderito al progetto
Comenius You are

Hanno incontrato l'assessore Gasbarro


per parlare delle eccellenze siracusane

what you eat, promosso dall'istituto


superiore FermiEredia di Catania
e che sar presentato a Expo 2015.
Appartengono
al
Liceo del mare
Paul
Bousquet
di Sete (Francia), a
Easton and Otley
college di Norforlk (Inghilterra)
e all'Istituto per

l'agricoltura di Rotholz (Austria).


Il gruppo, accompagnato dagli insegnanti,
dalla
responsabile
del
progetto, Licia Turiano, e dal dirigente dell'istituto
Mazzei-Pantano
di Giarre, Pasquale
Vinciguerra,
ha visitato alcune
aziende siracusane

in compagnia di
Biagio
Bonfiglio
e Luigi Savarino,
rispettivamente direttore e consigliere
di Confagricoltura;
poi stato ricevuto,
per un incontro istituzionale, dall'assessore Gasbarro
con la quale hanno
discusso di rilancio
dell'economia attraverso l'agricoltura.

In foto, diversi momenti dell'incontro.

La conversazione
si soffermata sulle eccellenze locali: il limone Igp, la
patata e soprattutto
il Moscato, rispetto
al quale sono emerse somiglianze con
il vino Moscatello
prodotto in Francia dallo stesso vitigno. L'assessore
si rallegrata per
l'interesse riscosso in Europa dai
nostri prodotti e
si complimentata per l'alto valore
del progetto You
are what you eat,
ricordando che anche Siracusa sar
presente all'Expo in
una delle due settimane dedicate alle
eccellenze del sudest siciliano.

societ

Liceo
Gargallo,
Gennuso:
Si faccia
chierezza
sui fondi

'apertura
del
liceo
classico
Gargallo di Siracusa
in occasione della
Giornata del Fai ha
messo a nudo uno
dei tanti
altarini
dei Lavori pubblici in provincia di
Siracusa. Ma che
fine hanno fatto i
soldi stanziati per
ristrutturare la scuola?"
A sollevare la questione il parlamentare
all'Ars,
Pippo Gennuso che
adesso vuole vederci chiaro sulla
mancata ristrutturazioni di uno degli edifici scolastici
pi antichi d'Italia.
Il deputato siracusano intende capire come sono stati
spesi i soldi da parte
della Provincia Regionale e se oltre ai
due milioni di euro
stanziati quale prima trance, ne sono
stati spesi altrettanti, accendendo un
mutuo. "Migliaia di
cittadini siracusani,
soprattutto tantissime generazioni di
studenti sono rimasti esterrefatti nel
vedere il vecchio
Gargallo in condizioni pietose. Sapevamo - almeno cos
avevano dichiarato
negli anni gli amministratori dell'epoca - che i lavori di
ristrutturazione del
liceo dovevano essere completati con
un intervento che
spettava al Comune, per la parte degli
arredi.
Spudorate
bugie perch ci si
trovati di fronte ad
una struttura incredibilmente fatiscente. Soltanto qualche
muro realizzato con
i forati e poi pochissime tracce di lavori
di ristrutturazione.
Voglio sapere che
fine hanno fatto i
soldi stanziati per il
liceo classico - aggiunge Gennuso - e
non sono il solo a
chiederlo.

societ 10

Sicilia 26 marzo 2015, gioved

Concluso levento, Un Albero


di latta per Quartiere Natale 14

26 marzo 2015, gioved

Via Crucis cittadina


giunta alla V edizione
avr luogo al teatro greco

La Sibeg
di Catania
ha donato
62 contenitori
per le
scuole
che hanno
aderito
al progetto

tina allundicesimo
Istituto comprensivo Archia di Via
Asbesta, il progetto
eco sostenibile Un
Albero di latta per
Quartiere
Natale
2014. La SIBEG di
Catania, che commercializza la Coca
Cola in Sicilia, ha
donato a chiusura
di progetto, a tutte
le scuole che hanno
aderito alliniziativa,
dei contenitori per la
raccolta differenziata di carta, plastica e
alluminio.
I dati conclusivi del
progetto di sensibilizzazione sono stati
comunicati dallassessore al Decoro urbano, Valeria Troia.
Erano presenti, i
dirigenti
scolastici, i presidenti delle circoscrizioni, il
responsabile
della societ Sibeg, il
funzionario dellas-

societ

societ

corso
Abusivismo nella Valle del Tellaro, Nuovo
di formazione
il giudice emette condanna 13 maltesi al volontariato
di Nuova
Sequestro di oltre trecentomila metri quadrati di terreno
agricolo effettuato dalla Guardia di Finanza il 25 giugno 2011 Acropoli

Tredici

In foto, levento.

Si chiuso ieri mat-

il giudice ha concesso agli imputati il beneficio della sospensione condizionale

Sicilia 11

sessorato al Decoro
urbano,
Giuseppe
Prestifilippo,
larchitetto Lara Grana
dellUfficio energia,
che ha redatto il progetto ecosostenibile,
la consulente per le
politiche ambientali,
Emma Schembari.
La buona prassi del
riuso e della sostenibilit ambientale
avviata attraverso il
progetto un albero di

latta per ogni quartiere- ha detto lassessore alle Politiche


scolastiche Valeria
Troia - viene premiata attraverso la
donazione di contenitori per facilitare la
pratica della raccolta
differenziata nelle
scuole. La scuola rimane l'agenzia educativa per eccellenza
- ha infine detto lassessore Valeria Tro-

ia - attraverso questi
strumenti
l'amministrazione
intende promuovere un
Patto scuola - citt
che verr sottoposto
all'attenzione di tutti
i dirigenti scolastici
, volto a incentivare
le buone pratiche in
materia di sostenibilit ambientale ed a
trasformare le nostre
scuole in eco scuole
verso rifiuti zero.

E' tutto pronto al teatro greco

di Siracusa per ospitare anche


questanno la Via Crucis cittadina, giunta alla V edizione.
Levento avr luogo venerd 27
marzo a partire dalla 19,45.
La Via crucis, promossa dalla
Basilica Santuario della Madonna
delle Lacrime in collaborazione con il Comune di Siracusa, la
Soprintendenza ai beni culturali,
la Fondazione Inda e la Kairos,
avr per titolo Sapete ci che vi
ho fatto? (Gv 13,12)
Le domande di Ges nel mistero
pasquale, e per sottotitolo una frase di papa Francesco che ne spiega
il senso: Certe realt della vita si
vedono soltanto con gli occhi puliti
dalle lacrime.
La presentazione avr luogo questo pomeriggio alle ore 17.00, nella
chiesa di San Nicol, all'ingresso
del parco archeologico della Neapolis.
Interverranno don Luca Saraceno,
rettore del Santuario della Madonna delle Lacrime; il vicesindaco di
Siracusa, Francesco Italia; l'attrice
Lina Sastri, che legger le meditazioni; l'attore Davide Sbrogi che
legger i passi evangelici; Irene
Pisano della Kairos; ed i rappresentanti della Fondazione Inda e
della Sovrintendenza ai beni culturali.
Dodici stazioni in tutto, dodici
domande di Ges presenti nei racconti evangelici e rivolte ai suoi interlocutori, sul significato della sua
identit, della memoria pasquale,
sul primato del servizio, sul senso
della preghiera, sul perch della
violenza e del tradimento, sulla ragione dellamore e dellabbandono
al Padre, sul perch delle lacrime.

condanne ad
altrettante persone di nazionalit maltese sono
state inflitte dal giudice
monocratico Franco
Scollo a conclusione del
processo scaturito dal
sequestro di oltre trecentomila metri quadrati
di terreno agricolo sottoposti a lottizzazione
abusiva effettuato dalla
Guardia di Finanza il 25
giugno 2011 in contrada
"Busulmone" nella valle
del Tellaro. Hanno avuto inflitta una pena di
un anno di reclusione
ciascuno, oltre al pagamento di una multa
di 40 mila euro, Lucia
Garland Mizzi, 45 anni,
Ian casolani, 41 anni,
Mario Spiteri, 52 anni,
Adam Di Domenico, 45
anni, Stefen Borg, 37
anni, Michael Falzan,
70 anni, Charles Camilleri, 65 anni, Andrei
Imbrall, 37 anni, David
Aquilina, 41 anni, Jean
Pierre Camilleri, 44
anni, Joseph Sant Grech,
66 anni, Veronica Sant
Grech, 35 anni, e Maria Ylenia sant Grech,
38 anni. Con la stessa
sentenza il giudice ha

Il terreno confiscato (foto repertorio).


concesso agli imputati da un ambientalista di
il beneficio della so- Noto. Secondo quanto
spensione condizionale emerso dagli accertadella pena e ha disposto menti delle Fiamme
la confisca dei terreni Gialle l'area era in oriabusivamente lottizzati gine ricompresa in un
e delle opere costruite pi ampio latifondo. I
in una zona sottoposta terreni erano stati fraa vincolo paesaggistico. zionati in lotti e venduti
L'indagine venne av- dai proprietari a due
viata dai militari delle societ immobiliari con
Fiamme gialle nel set- sede a Modica ma che si
tembre 2009 sulla scorta appoggiano a Malta, e
di un esposto presentato ad altre undici persone

riconfermato per il triennio 2015 2018

Augello rieletto allassociazione


italiana libera pesca sport
Antonino Augello stato

riconfermato presidente
provinciale dellAssociazione Italiana Libera pesca Sport per la provincia
di Siracusa.
La nomina avvenuta a
conclusione dellassemblea provinciale ha riconfermato Antonino Augello (in foto) per il triennio
2015 2018. La nomina
avvenut allunanimit
dellassemblea dei soci
descrive Augello come
un punto di riferimento
per lassociazione di cui

non si pu fare a meno,


i soci hanno preferito lo
stesso in quanto, in questi anni ha saputo dimostrare di essere capace
ma soprattutto valido dal
punto di vista professionale nel campo piscatorio
e amministrativo. Augello ha rivestito la carica di
commissario straordinario
nellanno 2007, confermato poi presidente provinciale nellanno 2009 e riconfermato ad oggi fino al
2018. Alla sua riconferma
la quale inizialmente ve-

deva il presidente lasciare


lincarico ha detto: eserciter il mio mandato allinsegna della continuit del
lavoro sin qui svolto, perch mi rendo conto di essere attorniato da persone
in cui credono in me e di
cui non posso esimermi di
abbandonare, questo il
mio reale motivo che mi
spinge ad accettare ancora
una volta questo incarico
, commosso infine per la
fiducia in lui riposta fortemente, ha ringraziato lassemblea tutta.

di na- zionalit maltese. I nuovi proprietari


avevano avviato attivit
per la trasformazione
urbanistica della zona,
con sbancamento e
allestimento di nuove
strade interpoderali. Lo
scopo era quello di realizzare un complesso
residenziale denominato "Borgo Lucia" di
ventisette villette a due
piani con piscina.

uova Acropoli propone a chiunque abbia


voglia di rendersi utili
alla citt e nel contempo di mettersi alla prova, un corso formativo
per diventare volontari in Protezione Civile, per poter affrontare
emergenze e situazioni di vario tipo, come
calamit naturali, assistenza ai profughi,
spegnimento di incendi,
servizi dordine, interventi di primo soccorso e tanto altro, in base
alla propria attitudine e
disponibilit.
Il corso prender il via
oggi pomeriggio, alle
ore 19 presso la sede di
Siracusa di viale Tunisi, 16. Gli istruttori del
corso saranno i responsabili della stessa associazione, con una lunga
esperienza in materia di
volontariato e funzionari delle istituzioni preposte.
Verranno affrontati argomenti quali lantincendio, le tecniche di
primo soccorso, il soccorso tecnico, le radiotrasmissioni, laspetto
psicologico del soccorso. Tutte tematiche indispensabili per quanti
intendono avvicinarsi al
mondo del volontariato
in protezione civile.
Ampio risalto verr
data anche alletica del
volontariato per interrogarsi sulle motivazioni
che spingono a mettersi
al servizio del prossimo
anche nelle condizioni
pi avverse.
Le lezioni teoriche saranno affiancate da
escursioni ed esercitazioni pratiche per mettere alla prova quanto
appreso in aula.
Al termine del corso,
quanti lo desiderano
potranno cominciare a
svolgere servizio attivo.
Per partecipare non si
richiedono particolari
requisiti se non tanta
voglia di fare.

SPECIALE 12

Sicilia 26 MARZO 2015, GIOVED

26 MARZO 2015, GIOVED

Per capire cos' l'esorcismo si deve partire da Ges Cristo e dalla sua stessa prassi

Dichiarazione della Curia Vescovile


di Noto in merito al recente episodio
di presunto esorcismo in Diocesi

In merito al recente
e presunto episodio
di esorcismo avvenuto in un Comune della Diocesi di
Noto, da parte di un
sacerdote esorcista
che ha regolare e
legittimo mandato del Vescovo per
lesercizio del suo
ministero, la Curia
Vescovile di Noto
con la presente Dichiarazione desidera
dare le opportune informazioni ai fedeli
laici sulla materia in
questione:
Per capire cos' l'esorcismo si deve
partire da Ges Cristo e dalla sua stessa
prassi.
Facciamo riferimento a quanto fu detto alla sala stampa
della Santa Sede il
26 gennaio 1999
durante la presentazione del rito degli
esorcismi fatta dal
Cardinale Prefetto,
Sua Eminenza Jorge Arturo Medina
Estvez: Ges Cristo venuto per annunciare e inaugurare il regno di Dio
sul mondo e sugli
uomini. Gli uomini
hanno una capacit
di accogliere Dio nei
loro cuori (Rm 5, 5).
Questa capacit di
accogliere Dio viene, per, offuscata
dal peccato e talvolta
il male, nell'uomo,
occupa il posto dove
Dio vuole vivere.
Per questo Ges
Cristo venuto a
liberare l'uomo dalla dominazione del
male e del peccato
e cos anche da tutte
le forme di dominazione del maligno,

cio del diavolo e dei


suoi spiriti maligni
chiamati demoni,
che vogliono deviare il senso della
vita dell'uomo. Per
questa ragione Ges

Cristo scacciava i
demoni e liberava
gli uomini dalle possessioni degli spiriti
maligni, per farsi
spazio nell'uomo,
cosicch quest'ulti-

mo acquisti la libert
verso Dio, il quale
vuole dare il suo Spirito Santo all'uomo
che chiamato a diventare suo tempio
(1 Cor 6, 19; 1 Pt 2,

5) per dirigere i suoi


passi (Rm 8, 1-17; 1
Cor 12, 1 -11; Gal 5,
16-26) verso la pace
e la salvezza.
Qui c'entra la Chiesa
e il suo ministero. La
Chiesa chiamata a
seguire Ges Cristo
e ha ricevuto il potere, da parte di Cristo,
di continuare nel suo
nome la sua missione. Allora l'azione di
Cristo per liberare
l'uomo dal male si
eserciter attraverso il servizio della
Chiesa e dei suoi
ministri ordinati,
deputati dal Vescovo per compiere i
sacri riti indirizzati
a liberare gli uomini
dalla possessione
del maligno.
L'esorcismo , allora, un'antica e
particolare forma
di preghiera che
la Chiesa adopera
contro il potere del
diavolo. Ecco come

nel Catechismo della Chiesa Cattolica viene spiegato


cos' l'esorcismo
e come esso viene
esercitato: quando
la Chiesa domanda
pubblicamente e con
autorit, in nome di
Ges Cristo, che una
persona o un oggetto
sia protetto contro
linfluenza del Maligno e sottratto al
suo dominio, si parla
di esorcismo. Ges
lha praticato (Mc
1,25 s.); da Lui che
alla Chiesa deriva il
potere e il compito
di esorcizzare (cf.
Mc 3, 15; 6, 7.13;
16, 17). In una forma
semplice l'esorcismo praticato durante la celebrazione
del Battesimo.
L'esorcismo solenne, chiamato "grande esorcismo", pu
essere praticato solo
da un presbitero e
con il permesso del
Vescovo. In ci bisogna procedere con
prudenza, osservando rigorosamente le
norme stabilite dalla
Chiesa. L'esorcismo
mira a scacciare i
demoni o a liberare
dall'influenza demoniaca, e ci mediante
l'autorit spirituale
che Ges ha affidato alla sua Chiesa.
Molto diverso il
caso di malattie, soprattutto psichiche,
la cui cura rientra nel
campo della scienza
medica. importante, quindi accertarsi,
prima di celebrare
l'esorcismo, che si
tratti di una presenza
del Maligno e non di
una malattia. (cf.
Codice di Diritto Canonico, can. 1172)
(Catechismo della
Chiesa Cattolica, n.
1673). A tal proposito la Curia Vescovile
di Noto precisa che
in Diocesi vi sono
due sacerdoti esorcisti, il Sac. Paolo
Gradanti e il Sac.
Tonino Lorefice, i
quali hanno ricevuto
un regolare mandato
del Vescovo, secon-

do quanto prescritto
dal canone 1172 del
Codice di Diritto
Canonico. Viene,
altres, sottolineato
che per eseguire l'esorcismo c' bisogno
dell'autorizzazione
del Vescovo diocesano.
In queste ore si
diffusa sul web la
notizia di un fatto
relativo ad un altro
presunto esorcismo.
Abbiamo sentito il
sacerdote esorcista
per capire cosa
accaduto realmente,
il quale ha dichiarato quanto segue:
Stanno circolando
versioni del fatto
non veritiere che
ledono la dignit di
chi soffre. Stamattina accaduto che
un giovane, in stato
di shock, si recato
allinterno di un
palazzo al quartiere Jungi di Scicli,
dando in escandescenze. Sono stato
contattato dai genitori del ragazzo,
e mi sono recato
tempestivamente
sul luogo. Nessuna Messa, nessuna
pratica esorcista, mi
sono solo limitato
a far calmare il ragazzo ed evitare che
desse ulteriormente
in escandescenze.
Non vero che sono
arrivati i carabinieri
allertati dalle urla.
Quando sono arrivato nel palazzo gli
uomini dellArma
erano gi l, come
anche lambulanza
del 118. E non c
stato nessun esorcismo precisa lesorcista solo un
intervento amichevole di una persona
che sta seguendo un
ragazzo che soffre,
facendolo rinsavire
ed evitando degenerazioni pericolose per lui e per gli
altri. Ritengo che
in citt si stia strumentalizzando la
cosa. Mistificare i
fatti per creare scalpore e diffondere
dati sensibili delle

persone interessate
non saggio, ma
poco rispettoso,
conclude don Tonino Lorefice.
La Curia Vescovile
concorda con le dichiarazioni del sa-

cerdote ed esorta gli


operatori dei media
a rispettare quanto
la Chiesa insegna
circa la pratica e le
norme che regolano
lesorcismo, a tutelare la privacy di

quanti vivono queste vicende dolorose, a salvaguardare


la dignit di ogni
persona. Proprio in
questultimo caso
che descrive don Tonino non si trattato

Sicilia 13

di un vero e proprio
esorcismo ma di
manifestazione di
vicinanza, damicizia e di preghiera
insieme ai familiari
per questo giovane
che viveva una situa-

speciale

zione di particolare
disagio. A tal proposito, lUfficio per
le Comunicazioni
Sociali ha sentito
il Vicario Generale
della diocesi, Mons.
Angelo Giurdanella
che, informato dei
fatti, ha dichiarato:
purtroppo molti
dicono: Il demonio non esiste, e
per certi aspetti fa
comodo pensare che
non esista. Ma il
Vangelo chiaro:
su simili questioni
soltanto la Parola di
Dio pu dire qualcosa di sicuro e definitivo. Secondo il
Vangelo il demonio
una persona reale
e orientata liberamente contro Dio.
Papa Paolo VI un
giorno ebbe a dire:
il male non soltanto una deficienza,
ma unefficienza;
un essere vivo,
spirituale, pervertito
e pervertitore. Terribile realt!. Anche
oggi lesistenza del
demonio si percepisce da moltissimi indizi: non solo
della possessione
diabolica, che esiste
ed verificabile,
ma tante assurde
forme di schiavit,
disagi, sofferenze
nelle quali luomo
cade distruggendo
la propria dignit.
La Chiesa, in particolare con i suoi
ministri, vicina ad
ogni uomo piagato
nel corpo e nello
spirito. E presente con la medicina
della misericordia,
con la sollecitudine
fraterna e quando il
caso lo richiede con
la preghiera di liberazione. Esprimo a
don Tonino Lorefice
e don Paolo Gradanti, sacerdoti delegati
dal vescovo per il
ministero di esorcista, la vicinanza e il
sostegno e assicuro
la preghiera dellintera Chiesa locale di
Noto.
Il Direttore UCS
Don Rosario Sultana

Cultura 14

Sicilia 26 MARZO 2015, GIOVED

Una performance
bidimensionale

di Arturo Messina
Originale innanzitutto
la stessa raccolta di liriche del gi preside prof.
Tano Barlotta, pubblicata dalla pi nota e
stimata casa editrice
di Siracusa: la Morrone Editore; originale
gi nello stesso titolo,
Un breve interminabile respiro Il Giorno,
apparentemente
cos
contradditorio nei due
aggettivi ma innegabilmente vero nella doppia
realt degli esseri umano e delle vicende personali di ognuno di essi.
Apparentemente contraddittoria, infatti, ma
innegabilmente vera,
autentica, la bidimensionalit (gli psicologi
sogliono definirla ambivalenza) di Tano
Barlotta: quella dellapparenza e quella della
realt: quella esteriore,
dellapparenza, (della
maschera lha definita
Luigi Pirandello, che
egli bellamente veste
nei quotidiani rapporti
umani, sociali, dimostrandosi sempre sorridente, carico di euforia) e quella interiore,
quella autentica, quando estraniandosi dalla
realt fittizia, smette la
maschera e si rivela a se
stesso nella sua autenticit che ben diversa,
fasciata di malinconia,
di una sensazione di
solitudine che appare
e si insinua nonostante
il poeta voglia fuggirla
e viva un attimo di
assenza come annullamento di ogni pensiero
e apparente serenit .
Cos a pagina 82/83
leggiamo nelle lodevoli
note critico-esplicative
che accompagnano i
flash lirici che riteniamo non siano semplicemente la constatazione
della
problematicit
della vita del poeta velata da un silenzio interiore, interrotto solo da
ricordi che penetrano in
lui e lo assalgono, interrotto solo da ricordi
che penetrano in lui e
lo assalgono prepotentemente, ma sono il
sapersi togliere la maschera che impone il
contesto sociale, come
abbiamo gi detto, ma
il rientrare in se stesso,
nellessenza autentica
della propria personalit che, chi lo ha in-

AllIstituto musicale Giuseppe Privitera LA.G.I.M.U.S. ha presentato


in recital e concerto la raccolta di liriche del gi preside prof. Tano Barlotta
contrato una sola volta
nella sua funzione, nella sua camera di presidenza alla Paolo Orsi,
anche se gli ha parlato
una sola volta, ha saputo leggere nella sua
integrit, nella sua au-

di interventi esplicativi
critici, ma addirittura
anche la partitura che
leccellente
maestro
Biagio Lo Cascio ha
composto con i versi
delle pi significative
liriche di Barlotta:

presso lIstituto Comprensivo


Edmondo
De Amicis di Floridia,
membro dellOrchestra
Giovanile Siracusana ,
fondata e diretta dal m
Michele Pupillo, nonch come tenore allievo

fondatore dellorchestra di fiati Orfeus,


del quale si celebra annualmente il memorial
nella stessa scuola) e
il giovane ma gi tanto
ammirato tenore siracusano Francesco Fon-

Apparentemente
contraddittoria,
infatti, ma innegabilmente vera,
autentica, la bidimensionalit di
Tano Barlotta: quella dellapparenza e
quella della realt:
quella esteriore,
dellapparenza,
e quella interiore

tenticit e ne ha dedotto la vera costituzione


della sua personalit,
ne ha saputo togliere la
maschera e ne ha constatato la complessit,
la seriet, la malinconica atmosfera che respira senza che losservatore superficiale se ne
avveda
Originale raccolta di
flash lirici quella che
la Morrone Editore ha
pubblicato, includendo
non solo gli stupendi
versi, seguiti a ruota
dagli altrettanto stupen-

Il bacio che ti rubai,


Alba radiosa, Amore impossibile
Meravigliose composizioni che alla presentazione della lirica
raccolta, organizzata
dallA.G.I.M.U.S nella sala di audizione
dellIstituto Musicale
Giuseppe Privitera, ha
eseguito lo stesso eccellente pianista compositore affiancato dal
clarinettista
Fulvio
Bazzano, da parecchi
anni apprezzato come
docente di Clarinetto

della celebre Giovanna


Collica e membro del
Coro Lirico Siciliano
di Catania. Entrambi
hanno accompagnato
la soprano Rita Platania (ben nota a Siracusa
oltre che per essere la
nipote dellindimenticabile compositore di
celebri canzoni siciliane, anche per essere docente presso lIstituto
Comprensivo Elio Vittorini, erede della cattedra che tenne per tanti
anni lindimenticabile
m Antonino Cirinn,

tana che fra laltro fa


parte dellassociazione
concertistica corale Orchestra Giovanile Mediterranea.
Essi per si sono avvicendati (ecco perch
quella performance
da definirsi bidimensionale) con lo stupendo recital di Rita
Abela, una delle pi
note docenti e attrici
siracusane, che assieme alle quattro professoresse Peluso (Lilla,
Dora, Teresa e Rosina
che hanno fondato La

Nuova Scena, la pi
longeva compagnia teatrale che impropriamente vien detta amatoriale
se le suddette svolgono
egregiamente attivit a
livello teatrale professionale da circa mezzo
secolo) gode della
pi grande notoriet,
in modo particolare per
essere promotrice del
teatro come strumento
di integrazione della
diversit e della valorizzazione del s.
Infatti lorganizzazione
non poteva scegliere
una persona pi adatta
di lei, unattrice che per
recitare in modo cos
stupendo come riesce
a fare lei dal punto di
vista interpretativo, sapesse prima penetrare
cos profondamente nei
reconditi meandri dello
spirito umano attraverso la lettura dei suoi
momenti pi malinconici, pi tristi ma anche
i pi veri e meravigliosi quali sono appunto
i versi di chi riesce a
togliersi la maschera
che la convenienza gli
impone, a riscoprire
pienamente la propria
identit e a comunicarla con cos eccezionale
sincerit, ma anche con
cos eccezionale arte
poetica, come riesce a
fare lei utilizzando la
sua non comune preparazione culturale e professionale basata saldamente sulle Scienze
della Formazione, sulle
Teorie della Comunicazione e dei Linguaggi,
per fare ancor pi ammirare i gi cos ammirevoli flash lirici del
singolare autore. Un alternarsi, quindi, di stupende armonie di parole
vive (di versi scaturiti
dalla polla pi suggestiva quale quella dellispirazione del poeta)
eseguite dalla voce recitante, cos coinvolgente, di Rita Abela, con
le altrettanto stupende
armonie di musica lirica, che definiremmo
pucciniana per lintensa
emozione che esse suscitano, eseguite da due
strumentisti ammirevoli
(e ammirati lo sono stati effettivamente dallo
scelto pubblico!) e da
due cantanti lirici altrettanto meritevoli degli
applausi che hanno ricevuto alla fine di ogni
esibizione.

26 marzo 2015, gioved

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Inammissibile calo di una squadra definita in buona salute

Siracusa e sul pi bello


la squadra si afflosci!

La speranza? Prendere i sei punti in palio e capire se


lIgea Virtus vuole veramente accedere ai play-off o se le
bastata la vittoria su uno sciagurato e distratto Siracusa

l perch della
sconfitta di Barcellona (e forse
dei pareggi col
Modica,col
Viagrande, col Milazzo e con la
Castelbuonese)
nelle parole di
Lorenzo Alacqua,
uno che di cose
calcistiche se ne
intende, quando ha
affermato che nella prestazione del
Siracusa non c
stata
abbastanza
rabbia, almeno
quella necessaria a
cambiare la deriva
di una partita che
quasi allo scadere
dei novanta minuti
era ancora ferma
sul risultato ad occhiali.
Quel che non ha

detto e che tutti


vorremmo sapere,
quanto meno per
farcene una ragione, invece chi
quella
rabbia
lavrebbe
dovuto inculcare nel
cuore,nella mente e
nei muscoli dei giocatori, chi avrebbe
dovuto motivare la
squadra e mandare in campo undici
veri leoni.
E invece ci resta
negli occhi il caracollare in lungo
e in largo per il
campo di Antonio
Isgr, libero di correre con la palla e
senza palla, di creare e di concludere, senza che fosse
stato predisposto
un pur minimo ac-

corgimento tattico
per fermarlo.Tutto
lopposto di come
veniva
guardato
a vista Mascara e
di come era stato
francobollato Contino, praticamente
alla merc di una
difesa che non ha
perduto un solo
duello o commesso
un solo errore.
Cos come difficilmente potremo
dimenticare la rete
dellIgea
giunta
quando ormai scorrevano i titoli di
coda, con Biondo
libero di calciare e
con quattro giocatori in maglia azzurra a guardarsi
bene dal murarlo,
intenti comerano
a giocare alle belle

In foto, lallenamento degli azzurri.

statuine. Ma prima
che a noi queste
cose bisognerebbe
spiegarle al patrn
Gaetano Cutrufo
al quale si potr
forse rimproverare
di non aver alzato
sufficientemente la
voce quando occorreva, ma non
di
aver lesinato
sforzi prima sotto
il profilo dellorganizzazione societaria,
creando
un organigramma
agile ed efficiente
con le figure di un
amministratore de-

Calcio, la squadra
del Siracusa
in ritiro a Biancavilla
I

l Siracusa si trasferisce a Biancavilla per tutta la settimana. Lobiettivo quello di trovare


il massimo della concentrazione ma anche di
allenarsi su un terreno di gioco in erba sintetica come quello della cittadina pedemontana,
del tutto simile a quello in cui si giocher il
derby domenica prossima a Rosolini.
Dallambiente azzurro tengono a precisare
che la scelta di completare la preparazione
era stata concordata gi dalla scorsa settimana. Nessun collegamento, quindi, con le
manifestazioni di protesta inscenate ieri sera
dalla tifoseria organizzata allo stadio Nicola
De Simone, a cui si riferiscono le nostre immagini. I sostenitori azzurri hanno contestato
la squadra alla ripresa degli allenamenti, poi
hanno steso uno striscione, rimasto esposto
per lintera durata della preparazione.
Clima non certo sereno, quindi, attorno a Mascara e compagni, che potr riacquistare la
serenit necessaria nel ritiro di Biancavilla.
Ci sono ancora due partite da affrontare e da
vincere se si vuole continuare a sperare di insidiare la capolista Scordia, che adesso ha indubbiamente nelle proprie mani il suo destino
e quindi la promozione diretta in serie D.

CanoaPolo, Italia mondiale


un successo da nord a sud.
Romano: Il mondiale dell'intera Italia

Siracusa e Ivrea sono i due nuovi tas-

selli della scia vincente italiana per un


doppio annuncio che ha inevitabilmente
fatto sussultare non pochi cuori, soprattutto nella calda Sicilia e nelloperosa
citt piemontese:"Non sar il mondiale
di Siracusa, ma dellintera Italia - com-

legato, di un direttore generale, di un


team manager e di
un addetto alla comunicazione, e poi
approntando una
squadra che il campionato
lavrebbe dovuto vincere
in carrozza per la
quantit,la variet
e la qualit degli
elementi in organico. Ora vero, i
tifosi sono su tutte
le furie perch si
sono sentiti traditi. Ma doverano
quando lamentavamo, inascoltati, la

mancanza di una
precisa fisionomia
di squadra, un centrocampo
degno
di questo nome e
un pi accentuato
impegno di tutta la rosa titolare,
fatta eccezione per
Beppe Mascara e
per qualche altro
elemento, che per
raggiungere
lobiettivo della promozione
hanno
fatto e sono disposti ancora a fare
anche gli straordinari ?
Armando Galea

menta dalla citt sicula Libero Romano,


vicepresidente del KST 2001 Siracusa
Corvaia - una sfida non solo per la
nostra societ canoistica ma per tutta la
citt e lintero movimento della canoa
italiana.
Abbiamo gi coinvolto in momenti diversi lamministrazione comunale e
tutte le realt locali che hanno accettato a suo tempo, parlando con lo stesso
Buonfiglio, questa candidatura. Lufficializzazione ci riempie di gioia ma ci
fa anche percepire che abbiamo in mano
una bella patata bollente da gestire. Siamo fiduciosi e certi di poter realizzare
un mondiale di alto livello, ci portiamo
dietro lesperienza milanese, lultimo
mondiale francese e anche da questi appuntamenti partiamo per eguagliarli e
per provare a migliorarci. Abbiamo tante, tantissime idee in testa, cose molto
molto importanti. A breve faremo subito
un tavolo tecnico con gli amministratori, con la Presidente del CR Sicilia
Silvana Gambuzza per fare il computo
metrico del progetto; dettagliatamente
andremo a responsabilizzare tutti quanti
senza lasciare nulla al caso per arrivare pronti allappuntamento iridato. Un
sogno? Quello di portare la cerimonia
dapertura dellevento al Teatro Greco
di Siracusa. Eun qualcosa su cui stiamo
lavorando e che speriamo possa tradursi
in realt.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 26 marzo 2015, gioved

Daniele Lisi:
Finalmente
posso tornare
a giocare
e a dare una
mano ai miei
compagni

In foto, l'allenamento
dei biancoverdi.

Pallanuoto, lOrtigia si prepara per il match


della rinascita contro la Roma Nuoto
L

Igm Ortigia si
prepara alla difficile sfida di sabato pomeriggio,
con inizio alle
14:30, al Foro
Italico contro la
Roma Nuoto. I
capitolini, secondi in classifica e
con quattro punti
di vantaggio sulla
squadra di Gino
Leone, vengono

A Roma mister Leone potr contare su Daniele Lisi,


al rientro dopo le due giornate di squalifica

da due vittorie
consecutive mentre i biancoverdi,
dopo le tre battute
darresto che sono
costate loro anche
la prima posizione, sono in cerca
del riscatto.
Non sar facile

e per questo, durante la settimana,


alla Caldarella
si sono intensificati gli allenamenti
che proseguiranno
anche questa sera
mentre
domani,
invece, in programma unami-

Canoa POlo

Chiuse le iscrizioni di Coppa Italia


tra le squadre partecipanti anche
la KST Siracusa squadra A e B
Scrizioni

chiuse per la Coppa Italia 2015, consueto appuntamento che segna lavvio
di stagione della canoa polo
italiana. L'arena del Laghetto dell'EUR di Roma ospiter,
anche questanno, il primo appuntamento ufficiale tra sabato
28 e domenica 29 marzo. Sar
un inizio di stagione anticipato
rispetto alle tabelle di marcia
dello scorso anno, ma con una
partecipazione nettamente superiore sia a livello qualitativo
sia a livello quantitativo. Tutte

le squadre, senza distinzione di


serie, si scontreranno in vista
dellinizio dei rispettivi campionati, in un unico torneo di
cui le modalit saranno diramate nei prossimi giorni. Le iscrizioni ricevute contano 27 team
tra serie A, A1 e B; 5 team Junior, 4 femminili e 4 Under 21.
Un anno che si apre con diverse novit riguardanti il regolamento di gioco, adattato sulle
modifiche ICF. Tra le squadre
partecipanti la KST Siracusa
squadra A e B.

chevole a Catania contro lItem.


Nonostante
le
difficolt riscontrate nelle ultime
settimane, per, il
gruppo unito e
lavora per ritrovare i risultati.
A Roma, inoltre, mister Leone
potr contare su
Daniele Lisi, al rientro dopo le due
giornate di squalifica comminategli allindomani
del derby contro
la Nuoto Catania.
E proprio il giocatore civitavecchiese, al termine
dellallenamento
di questa mattina,
ha rilasciato alcune dichiarazioni.
Finalmente posso tornare a giocare e a dare una
mano
ai
miei
compagni ha
detto Lisi. Queste
sono state tre settimane
difficili,
abbiamo
incontrato le nostre dirette concorrenti
in campionato e,

purtroppo,
non
lo abbiamo fatto
giocando alla pari.
Come avevo gi
detto in precedenza, infatti, ritengo
che la mia espulsione sia stata del
tutto affrettata ed
eccessiva, e anche
quella di Danilovic a Palermo ha
lasciato moltissimi dubbi. E andata cos, siamo arrabbiati per come
abbiamo perso dei
punti importanti,
ma per fortuna
passata e torniamo
ad essere al completo. Ci serve ritrovare la giusta
mentalit e quella
consapevolezza
che avevamo fino
a poche settimane
fa che cera valsa
anche il primato.
Dora in avanti
ogni partita sar
una battaglia perch i play off non
possono sfuggirci
e, se anche li dovessimo disputare
da quarti classificati, vorr dire
che ce la giocheremo con ancora
pi cattiveria in
corpo.

Mountain
bike, al via
a Rosolini
la prima edizione della
Xc Granati
Nuovi

Nella natura in-

contaminata, tra
scorci di mulattiere e a pochi
passi dal centro
abitato nasce, finalmente parte
la prima edizione "Xc Granati
Nuovi" organizzata dalla societ
ciclistica
ormai affermata
in mountain bike
per i suoi prestigiosi successi
"Asd ciclistica
Rosolini"
con
a capo il presidente
Ignazio
Caschetto e il segretario Salvatore di Rosolini.
Ottima recensione per il responsabile della mtb
Sicilia
Csain
Elvio
Sigona:
"Ottima lorganizzazione,
la
location vicino
la centro abitato,
permette di avere tutti i servizi.
Ma parliamo del
percorso, eccezionale, ci far
passare una domenica di pura
adrenalina, con
single
track,
mulattiere sia in
salita che in piano e per finire il
passaggio nella
natura
incontaminata
della
cava di Granati
Nuovi. 4 km di
puro divertimento. Il percorso,
sebbene presenta dei passaggi
tecnici, si puo
definire aperto a
tutti, ma bisogna
avere polmoni e
gambe per spingere e tecnica
per essere lucidi
nei momenti che
contano.

Interessi correlati