Sei sulla pagina 1di 18

Prova 6

Parte prima
Testo A Innamorarsi
Testo B Un giorno di festa
Testo C Come costruire un razzo ad acqua
Testo D Quando la terra trema
Testo E Salvati la vita!

7
15
4
14
5

Parte seconda
Grammatica

10 quesiti

quesiti
quesiti
quesiti
quesiti
quesiti

Tempo a disposizione: 90 minuti


Difficolt:

Parte Prima

Testo A Innamorarsi

10

15

20

Arianna era esattamente il genere di ragazza di cui avrebbe potuto innamorarsi. Doveva
darsela a gambe e sparire, prima che fosse troppo tardi.
Mancava meno di unora allappuntamento e al solo pensiero starnut. Ecco, lavrebbe chiamata per comunicarle che un raffreddore contagioso impediva al suo naso di cenare con lei.
Rianim una banconota che moriva di solitudine in fondo alla tasca dei pantaloni. Aveva scarabocchiato sul margine un numero di telefono con la sua grafia da gallina, ma nel
comporre le cifre ebbe unesitazione fatale e lapparecchio gli squill fra le mani.
Stasera non posso uscire con te... esord il genere di ragazza di cui avrebbe potuto innamorarsi.
Se ne innamor.
Hai assunto informazioni sul mio conto?.
Avevo gi un altro impegno... Me nero scordata....
Capisco.
Non puoi capire e io non posso spiegare... C di mezzo una persona....
Arianna fece una pausa pi lunga delle altre, durante la quale lui si dimentic completamente di respirare. Magari... nei prossimi giorni....
Come no, nei prossimi giorni.
Notte, Toms... Fai bei sogni... e riattacc.
Toms rimase con la cornetta appesa allorecchio, una pistola scarica. Pigi la banconota
in fondo alla tasca dei pantaloni e ricominci a starnutire.
(Testo tratto da: Massimo Gramellini, Lultima riga delle favole, Longanesi, Milano 2010)

Prova 6

A1. Il narratore afferma: Doveva darsela a gambe e sparire, prima che fosse troppo tardi (rr. 1-2)
perch il protagonista:
A) ha paura di incontrare Arianna
B) teme di non piacere ad Arianna
C) non vuole innamorarsi di Arianna
D) pensa che, pur essendone attratto, Arianna non il suo tipo
A2. Da una frase presente nel testo si evince che il protagonista ha pochi soldi. Rintracciala e riportala nello spazio sottostante.
....................................................................................................................................
A3. Alla riga 7 lesitazione del protagonista definita fatale perch:
A) la telefonata ad Arianna cambier la sua vita
B) dar il tempo ad Arianna di telefonare lei per prima
C) non sapr cosa dire ad Arianna
D) non vorr pi telefonare ad Arianna
A4. Il tono con cui il protagonista pronuncia la battuta Hai assunto informazioni sul mio conto? :
A) serio
B) minatorio
C) compiacente
D) scherzoso
A5. Quale sentimento provato dal protagonista denota losservazione si dimentic completamente
di respirare?
A) Ansia
B) Gioia
C) Malessere
D) Amore
A6. Il protagonista, in due diversi momenti della narrazione, starnutisce. Perch il narratore riporta questazione? Ha un significato particolare, secondo te?
....................................................................................................................................
....................................................................................................................................
....................................................................................................................................
....................................................................................................................................

Prova 6

A7. Quale evento spiazza il protagonista in questo testo?


A) La convinzione di essersi innamorato
B) Il rifiuto inaspettato di Arianna
C) La telefonata improvvisa di Arianna
D) La scoperta della presenza di unaltra persona nella vita di Arianna

Testo B Un giorno di festa

10

15

20

25

30

Che giorno era quel mattino? sabato? domenica? La campanella del convento non suon!
Nessuno aveva provveduto a suonarla.
Furono gli uccelli a svegliare le monache con i loro trilli misti agli stridi acuti dei nidiacei affamati. I merli, cui le monache avevano luso di dar briciole di pane a mangiare ogni mattina, passeggiavano inquieti davanti alla soglia chiusa becchettando qualche cosuccia sfuggita il giorno avanti allingordigia delle galline. Anche queste, tutte stizzose, uscite dal pollaio
gi da tempo, strappavano gli ultimi fili derba tra le pietre del cortile, poi correvano a bere
alla ciotola accanto al pozzo cercando dingannare la fame con fittizia saziet dacqua. E si
beccavano tra di loro, tanto per scacciare il malumore. Il gallo, le monache non lo avevano.
Quando sorella Buccia apr la porta, ancora tutta sonnacchiosa, stupita che il sole fosse gi
cos alto, fu investita da unorda di bestiole affamate, cui si aggiunse, ma pi per far festa
che peraltro, il grosso cane Musone, a cui non era parso vero di dormire cos tanto, e che
ora dimostrava la sua soddisfazione scuotendo insieme la cortissima coda e il lunghissimo
pelo arruffato. Solo il superbo gatto Sibillo non si mosse, in primo luogo per non dare a
vedere che aveva nutrito qualche apprensione sul normale procedere dellesistenza, in secondo luogo perch sapeva che comunque se la sarebbe sempre cavata con topolini e bisce, anche se, doveva pur confessarselo, preferiva la zuppa di suor Buccia, bench non fosse una grande cuoca. []
Mentre suor Buccia si difendeva dagli assalti dei merli, dagli schiamazzi delle galline e
dalle effusioni di Musone, Sibillo volle mostrare di essere solo un po seccato e si raggomitol su se stesso fingendo di dormire. Ma con un occhio socchiuso tra le zampe spiava
le mani di suor Buccia. E le aveva viste vuote.
La buona suora ristette alquanto, immobile per lo stupore, guardando il sole e chiedendosi
come era possibile che fosse gi cos alto, convinta che fosse stato lui a sbagliarsi e si fosse alzato troppo presto. Poi cap, e si port le mani alla testa. Si attacc alla catena della
campanella e suon a lungo senza interrompersi. Quando smise e fece per correre in casa
a preparare il pastone per le galline, scorse sulla soglia la badessa.
- Signora, signora! - grid, - che cosa successo?
- Niente, cara Buccia. Ci siam levate un po tardi.
La badessa sorrideva. - Forse domenica, e comunque deve essere giorno di festa. Provvedi agli animali, sorella: io penser al pranzo. Abbiamo ospite il cavaliere, - e accennava con la mano alla capanna del giardiniere, - e poi che non possiamo offrirgli pi comodo letto, dovremo offrirgli almeno un pranzo degno di lui, non credi, sorella Buccia? Alla

Prova 6

35

40

45

50

55

60

65

70

semplice Buccia parve, s, di vedere un sorriso malizioso sulle labbra della badessa, ma
volle subito pensare che sera ingannata. Di che avrebbe dovuto sorridere, poi, la badessa?
Al convento, soprattutto quando cerano ospiti, si pranzava al tramonto, secondo lusanza
che la badessa Odilia aveva conservato da quando viveva nel castello dei genitori. Cera
tempo quindi per preparare il pranzo in tutta calma.
- Che cosa diresti, Buccia, di incominciare con una torta di erbe cotta nel forno? Con latte, uova e cacio grattugiato?
Buccia guard la badessa aggrottando le sopracciglia. E quella, la torta, sarebbe stata per
cominciare? ma dove si credeva di essere? a corte?
- In tal caso bisogna subito accendere il fuoco. Oggi non avevamo in animo di farlo, - brontol Buccia in tono severo. - Il pane labbiamo cotto ieri.
- Bene. Ordina alle sorelle pi giovani di andare a prendere le fascine e accenderlo. Con
loccasione cuoceremo anche un paio di pollastre e una focaccia dolce.
Buccia tacque allibita. Forse sera persino sbiancata in volto, per quanto lo permettesse il
forte colorito acquisito nella assidua cura dellorto. Odilia, che sera accorta di tanto stupore, volle dare una spiegazione:
- Abbiamo ospite anche ser Francesco, e inoltre pu sempre giungere qualcuno inatteso:
dobbiamo poter accogliere dignitosamente.
- Posso aiutare a portare la legna e accendere il fuoco? - chiese una voce alle loro spalle.
Era il cavaliere, cui il riposo e una gioia nascosta avevano restituito unapparenza giovanile quale non si sarebbe sospettata nel grigio pellegrino di qualche giorno prima. I suoi
occhi riflettevano il cielo di primavera.
- Certo, cavaliere, se ne siete capace, - rispose Odilia ridendo. - Fatevi aiutare dalle mie sorelle pi giovani. E tu, Buccia, abbi la bont di ascoltarmi. Nella torta di erbe metterai insieme alla bieta tanta maggiorana quanta occorre, una grande rapa a fette ben sottili, qualche foglia di borragine triturata insieme a due cipolle. Unaltra grande cipolla riservala a
me; la taglier a fette rotonde e intatte che disporr sopra a guisa di rosoni. Puoi metterci pane secco rinvenuto nel latte e la formaggella che abbiamo salata la settimana scorsa.
- Signora, c un avanzo di quella che ponemmo in tavola laltro giorno... - azzard Buccia.
La badessa la guard sospettosa, poi disse conciliante:
- E va bene. Bada per che non sia divenuta forte. Ed ora ascoltami bene: le pollastre le
preparo io, ripiene.
- Due! - proruppe Buccia.
- S, due! Potrebbero esserci ospiti imprevisti, e siamo noi gi in molti. Preparami salsiccia, uova e cacio per il ripieno. E maggiorana.
- Ma signora! due pollastre in una volta, e ripiene. Questo uno scialo! - e si allontan
brontolando. - uno scialo, uno scialo, - la si sentiva mormorare mentre coglieva le verdure nellorto. Odilia la guardava perplessa. Povera Buccia! Tante cene di rape e ceci, minestre che non sapevano di nulla, Ma perch non sapeva cucinarle, - pensava Odilia; lei le avrebbe fatte pi buone ma in fin dei conti lei era la badessa, non poteva mica sostituirsi alla cuoca. E ora lidea di tirare il collo a due galline in una volta la sconvolgeva. Ne ebbe compassione:

Prova 6

75

80

- Buccia! - la chiam: - Prendi una pollastra sola, e sventrala senza tagliarla. Ci penso io
a raddoppiarla.
Buccia, che era china in un solco dellorto, alz la testa; non aveva capito bene:
- Che cosa ne fate?
- Di una ne faccio due.
- Signora, vi prego, non dite certe cose. Solo nostro Signore e i santi possono fare miracoli, - disse; e pens: E qui non ci sono santi.
(Testo tratto da: Laura Mancinelli, Il miracolo di Santa Odilia, Einaudi, Torino 1989)

B1. La vicenda narrata:


A) in prima persona
B) da un narratore onnisciente
C) da un narratore autodiegetico
D) da un narratore interno ai fatti
B2. Dal testo si pu dedurre che la vicenda ambientata:
A) nellantica Roma
B) ai tempi nostri
C) sul finire dellOttocento
D) nel Medioevo
B3. Che cosa significa nidiacei alla riga 3?
A) un sinonimo di nidi
B) Indica gli uccelli ancora piccoli che rimangono nel nido
C) Indica un tipo particolare di rapaci
D) Indica gli uccelli adulti
B4. Quale delle seguenti parole non pu sostituire orda alla riga 11?
A) Torma
B) Raggruppamento
C) Fila
D) Frotta
B5. Alle righe 14-17 (Solo il superbo gatto Sibillo) la focalizzazione:
A) interna
B) esterna
C) multipla
D) non si pu stabilire

Prova 6

B6. Chi le suore hanno come ospiti a pranzo?


....................................................................................................................................
B7. La frase non avevamo in animo di farlo equivale a dire:
A) non avevamo il coraggio di farlo
B) non avevamo intenzione di farlo
C) non pensavamo di poterlo fare
D) non avevamo desiderato farlo
B8. Con quale parola pu essere sostituita allibita alla riga 46?
A) Atterrita
B) Sbalordita
C) Affascinata
D) Estenuata
B9. Dal testo si deduce:
A) che il cavaliere arrivato al convento qualche giorno prima
B) che il cavaliere non riuscito a dormire
C) che il cavaliere rifiuter linvito a pranzo
D) che il cavaliere non un ospite gradito alla badessa
B10. Per suor Buccia la badessa :
A) alquanto eccentrica
B) immorale
C) pi saggia della vecchia badessa
D) decisamente sciocca
B11. A guisa di alla riga 59 pu essere sostituito con:
A) a causa di
B) a forma di
C) alla maniera dei
D) in modo
B12. Quale dei seguenti termini non sinonimo di scialo?
A) Spreco
B) Sperpero
C) Sfarzo
D) Spesa

Prova 6

B13. Completa la seguente tabella relativa alle caratteristiche strutturali e stilistiche del testo.

a
b
c
d

Nel testo sono presenti sequenze dialogiche


La vicenda raccontata con il presente storico
Figurano solo i personaggi della badessa e di suor Buccia
A volte utilizzato il discorso indiretto libero

B14. Il testo narrativo, ma pi precisamente :


A) un racconto compiuto
B) uno stralcio da un romanzo
C) una cronaca
D) un romanzo epistolare
B15. Quale potrebbe essere un altro titolo adatto al testo?
A) Un pranzo speciale
B) Lingordigia di suor Buccia
C) Il risveglio del cavaliere
D) Un sabato in convento

No

Prova 6

Testo C Come costruire un razzo ad acqua


Occorrente. Ecco come costruire un razzo artigianale, che per volare usa la spinta dellacqua indotta da aria
compressa. Se ne pu creare uno con i seguenti elementi:
una bottiglia di plastica, una gruccia metallica, nastro adesivo, forbici, 5 metri di spago, una fascia fermafili, una camera daria e una pompa.

Procedura. Si stacca la valvola dalla camera daria la si avvolge con il nastro adesivo fino a formare un tappo e si fissa il tutto con il fermafili. Poi si riempie a met la bottiglia dacqua e la si chiude con il tappo. Con la
gruccia si costruisce un supporto che servir da trampolino di lancio in cui inserire il tappo con la valvola e
una forcella legata allo spago per tenere ferma la bottiglia. Infine, con la pompa, si inserisce aria nella bottiglia.
Completata loperazione, baster aspettare il momento del lancio e tirare il filo legato alla forcella. La bottiglia,
ora libera di muoversi, perder il tappo e schizzer via espellendo aria e acqua, spinta dalla legge di azione e reazione: la stessa che causa il rinculo delle armi da fuoco, cio il contraccolpo che si subisce quando si spara, per
esempio con un fucile, e che produce la spinta propulsiva di razzi militari e navicelle spaziali come gli Space Shuttle.
Precauzioni. Lesperimento richiede qualche attenzione: deve essere condotto allaperto, magari indossando una maschera protettiva e facendo attenzione a non lanciare la bottiglia in modo da arrecare danni.
(Testo tratto da: Focus, Agosto 2011)

C1. Qual lobiettivo principale di chi ha scritto questo testo?


A) Informare sui pericoli derivanti dalla costruzione artigianale di un razzo ad acqua
B) Esporre i meccanismi che sono alla base del funzionamento di un razzo ad acqua
C) Spiegare in maniera puntuale e precisa come si costruisce un razzo ad acqua
D) Chiarire la successione dei passaggi necessari per costruire un razzo ad acqua
C2. Qual la funzione dellutilizzo del grassetto?
....................................................................................................................................
....................................................................................................................................
....................................................................................................................................
C3. Che tipo di registro linguistico ha utilizzato lautore?
A) Colloquiale
B) Prescrittivo
C) Burocratico
D) Espositivo-didascalico

Prova 6

C4. Sulla base delle informazioni date nel testo, importante:


A) non inserire aria nella bottiglia prima di averla fissata sul trampolino
B) indossare una maschera protettiva
C) non realizzare lesperimento lontano dal mare
D) evitare che la bottiglia espelli aria e acqua

Testo D Quando la terra trema

10

15

20

25

30

Qualche ora prima che un terremoto di intensit 8,8 portasse in Cile morte e distruzione
con oltre 700 morti e 2 milioni di senza tetto, c stato un sisma di intensit 7 nelle isole
Ryukyu, in Giappone. Senza che la notizia facesse il giro del mondo perch non ci sono
state vittime e i danni sono stati considerati irrilevanti. Il 12 gennaio 2010, due mesi prima il terremoto in Cile, la terra ha tremato ad Haiti (magnitudo 7) con effetti apocalittici:
200 mila morti e la capitale Port Au Prince praticamente rasa al suolo.
La principale ed effettiva difesa dai terremoti sta nel modo in cui si costruiscono i palazzi, sostiene Ross Stein, un geofisico che lavora in California per la United States
Geological Survey, agenzia governativa che ha come missione lo studio di tutti i fenomeni della Terra. [] Stein spiega lorigine del terremoto in Cile, le differenze con gli
altri movimenti tellurici, i fenomeni che ne seguono come lo tsunami. Indica lo stato
della ricerca del mondo, le contromisure personali e collettive che vanno assolutamente adottate.
Signor Stein perch stato cos violento il terremoto in Cile?
Le ragioni sono due. La prima: il Cile ha una delle pi veloci placche tettoniche dellintero pianeta. La placca di Nazca e quella del continente sudamericano si muovono alla
velocit di 8 centimetri allanno. Per capire la differenza di forza che riescono a sprigionare, basta considerare che in California la faglia di SantAndrea si muove 2 centimetri e
mezzo ogni anno [].
Qual la seconda spiegazione della forza devastante del terremoto cileno?
La lunghezza senza interruzioni della faglia gigante e antichissima che al largo del Cile:
ogni piccolo abbassamento si trasforma inevitabilmente in un terremoto molto violento.
In Cile ci sono stati i terremoti pi forti che siano mai stati registrati. [].
I dati di cui lei a conoscenza lasciano capire se in Cile ci saranno terremoti cos forti
in un futuro prossimo?
I calcoli ci mostrano che la pressione aumentata dopo la rottura di sabato 27 febbraio:
dunque, ci saranno tantissime scosse di assestamento, anche molto forti. Ma potrebbe anche esserci un altro violento terremoto nel breve periodo.
Geofisici e sismologi sostengono che impossibile stabilire quando e dove un terremoto
si verificher, ma che possibile ricavare importanti informazioni dallo studio della frequenza degli eventi sismici. Che vuol dire esattamente?
possibile prevedere la probabilit di lungo termine con cui un sisma potrebbe verificarsi. Ma non assolutamente possibile prevedere quando e dove un terremoto ac-

Prova 6

35

40

45

50

55

60

65

70

75

cadr. Non abbiamo questo elemento: se ci fosse sarebbe tutto pi semplice, basterebbe ordinare levacuazione della popolazione del luogo dove il fenomeno sta per verificarsi. Quello che dobbiamo fare, allora, costruire gli edifici con caratteristiche che
consentano di resistere al sisma pi forte. Non sono i terremoti che uccidono le persone, ma gli edifici costruiti male. Non un sisma che genera distruzioni come quelle di
Haiti, ma una citt eretta senza regole e senza pensare a che cosa pu accadere quando la terra trema.
C una relazione tra il terremoto del 27 febbraio nelle isole Ryukyu e quello in Cile dello
stesso giorno?
Probabilmente no, anche se le due zone si trovano entrambe sul cosiddetto Anello di
Fuoco che si estende per oltre 46 mila chilometri nellarea del Pacifico e distano tra loro
18 mila chilometri.
Che differenza c tra il terremoto del 27 febbraio in Cile e quello del 12 gennaio ad Haiti?
Ci sono tre enormi differenze. La prima: il sisma cileno stato 500 volte pi forte di quello di Haiti, in altre parole ci vorrebbero 500 terremoti come quello di Haiti per raggiungere
lintensit di quello cileno. La seconda: il terremoto dellisola caraibica deriva da un movimento laterale della faglia come accade lungo la faglia di SantAndrea o del nord della
Turchia; quello cileno da uno sprofondamento. La terza: la migliore qualit degli edifici
cileni rispetto a quelli di Port Au Prince. Basta un dato: ad Haiti l8 per cento della popolazione che ha subito il sisma morta, in Cile lo 0,2 per cento.
Come spiega la differenza?
Solo ed esclusivamente la qualit degli edifici. I palazzi cileni sono centinaia di volte pi
robusti di quelli di Haiti [].
Il modo di costruire un edificio la sola difesa contro la furia di un sisma?
la pi efficace. Se noi vivessimo in tende ad alta tecnologia, lesperienza del terremoto sarebbe puro divertimento, come stare in un frullatore e uscirne senza danni. Ma troppo spesso abbiamo deciso di vivere in palazzi di pietra che sono perfetti dal punto di vista ambientale, perch ci proteggono dal caldo destate e dal freddo dinverno. Ma quando arriva il terremoto si trasformano in armi di distruzione di massa.
Quali sono le altre misure di difesa?
Dal punto di vista personale, chi vive in una zona sismica bene che sia preparato ad
avere a portata di mano in casa come in auto un kit con vestiti, acqua, mezzi di comunicazione. Da parte sua un governo deve fare in modo che le infrastrutture come acqua,
gas, elettricit siano protette, se non invulnerabili, come gli edifici governativi e gli ospedali che devono funzionare in ogni situazione.
Dopo il terremoto in Cile c stato lallarme tsunami. Ma non accaduto nulla di terribile, le grandi onde assassine non si sono formate se non in prossimit dellepicentro. Previsioni sbagliate, troppo allarmismo o ancora poca conoscenza del fenomeno?
Solo pochi forti terremoti generano grandi e violenti tsunami. Ma le reti di protezione e
lallarme alle popolazioni sono indispensabili. Preferisco rientrare a casa dopo un allarme cui non seguito nulla che essere investito da uno tsunami senza aver ricevuto informazioni.

10

Prova 6

80

I paesi pi sviluppati investono le risorse necessarie per proteggersi da questi catastrofici eventi naturali?
La risposta sta in quello che accaduto in Cile e ad Haiti. Il Cile, uno dei paesi pi progrediti e ricchi dellAmerica Latina, ha una delle pi attrezzate comunit scientifiche in
tema di fenomeni sismici. Haiti, uno dei paesi pi poveri del pianeta, non viveva lesperienza di un terremoto dal 1770. Dunque, nessuno ha mai pensato di poter avere a che fare
con un evento del genere. []

(Testo tratto e adattato da: Antonio Carlucci, Lespresso, 11 marzo 2010)

D1. Secondo il geofisico Ross Stein, quale sarebbe lunico modo per evitare del tutto i danni provocati dai
terremoti?
A) Costruire palazzi antisismici
B) Vivere in tende ad alta tecnologia
C) Evacuare in tempo le zone interessate
D) Monitorare costantemente il territorio

11

Prova 6

D2. Inserisci una crocetta nella casella esatta.

a
b
c
d
e

La citt di Ryukyu si trova in Giappone


La capitale del Cile stata praticamente rasa al suolo dal sisma del febbraio 2010
I danni subiti dalla citt di Port Au Prince, in seguito al sisma del gennaio 2010,
si sono verificati a causa della scarsa resistenza degli edifici
Ross Stein lavora per unagenzia governativa statunitense
Larticolo proposto riporta unintervista a un noto sismologo

No

D3. Quale dei seguenti termini non pu sostituire laggettivo apocalittici alla riga 5?
A) Rovinosi
B) Funesti
C) Fausti
D) Calamitosi
D4. Che cosa vuol dire il termine tellurici (riga 11)?

D5. I violenti terremoti che si verificano in Cile sono causati dai movimenti:
A) combinati della placca di Nazca e della placca sudamericana
B) della placca del continente sudamericano
C) della placca di Nazca
D) della faglia di SantAndrea
D6. Dove si verificato il secondo terremoto pi violento degli ultimi 100 anni?
A) A Prince William Sound (Alaska)
B) Al largo di Sumatra (Indonesia)
C) Penisola della Kamchatka (Russia)
D) Assam (Tibet)
D7. In riferimento a quanto affermato precedentemente nel testo, i due punti allinterno del periodo La lunghezza senza interruzioni della faglia gigante e antichissima che al largo del Cile:
ogni piccolo abbassamento si trasforma inevitabilmente in un terremoto molto violento (righe
21-22) possono essere sostituiti dallespressione:
A) in modo che
B) dal momento che
C) ecco perch
D) ad esempio

12

Prova 6

D8. Quale magnitudo ha raggiunto il terremoto verificatosi in Cile nel 2010?


....................................................................................................................................
D9. A che ora e dove stato localizzato il sisma di magnitudo 9 verificatosi in Russia il 4 novembre
1952?
A) Alle 16:58 nella penisola della Kamchtka
B) Alle 16:58 nelle Isole Curili
C) Alle 16:01 nella penisola della Kamchtka
D) Alle 05:17 nelle isole Curili
D10. In quale continente, negli ultimi 100 anni, non stata registrata una scossa uguale o superiore
a magnitudo 9?
A) In Indonesia
B) In Alaska
C) In America meridionale
D) In Asia
D11. In quale data e a che ora si verificato un terremoto di magnitudo 8,7 localizzato presso le isole Rat in Alaska negli ultimi 100 anni?
A) 28 marzo 1964, ore 14:22
B) 4 febbraio 1965, ore 05:01
C) 9 marzo 1957, ore 05:01
D) 4 febbraio 1965, ore 14:22
D12. Rispetto allaffermazione precedente (riga 72), quale funzione viene espressa dalla frase Ma le
reti di protezione e lallarme alle popolazioni sono indispensabili?
A) Chiarisce la causa
B) Ricava delle conseguenze
C) Propone una riformulazione
D) Introduce un contrasto
D13. La locuzione in tema alla riga 79 pu essere sostituita da:
A) in fatto
B) in quanto
C) allinterno
D) in sostanza

13

Prova 6

D14. Precedentemente al sisma del 2010, Haiti non viveva lesperienza di un terremoto dal:
A) 1906
B) 1922
C) 1770
D) 1960

Testo E Salvati la vita!

E1. Il testo ha lo scopo di:


A) obbligare alluso del casco
B) pubblicizzare luso del casco
C) spronare alluso del casco
D) interdire luso del casco
E2. Limmagine serve:
A) a descrivere un eventuale incidente
B) a rendere il messaggio pi suggestivo sul piano estetico
C) a spiegare quanto affermato nello slogan
D) a colpire emotivamente il lettore

14

Prova 6

E3. La frase Mettitelo bene in testa:


A) induce a calzare bene il casco
B) ricorda di guidare sempre con il casco
C) invita a non dimenticare mai che la vita non un gioco
D) gioca con il duplice significato di mettere il casco e non dimenticare mai
che la vita non un gioco
E4. Ai margini dellimmagine riportata lespressione Game over: perch?
Risposta: ....................................................................................................................
....................................................................................................................................
E5. Dal punto di vista linguistico, la funzione del testo evidente:
A) nelluso di termini comuni e comunicativi
B) nel prevalere di voci verbali allimperativo
C) nellutilizzo del carattere maiuscolo
D) nella brevit delle frasi

15

Prova 6

Parte Seconda

Grammatica
Leggi, poi rispondi ai quesiti F1-F6.

10

15

Marco non ebbe il tempo di capire niente: un lampo, un botto, ed era gi tutto finito. FINITO finito che? A Marco, tutto sommato, sembrava di non essere mai stato meglio:
era sparito tutto quello che di brutto conosceva e gli sembrava di essere trascinato in un
vortice che lo faceva ridere, gli metteva allegria era come andare sulle montagne russe... I colori erano quelli dellarcobaleno e si mescolavano uno con laltro... era pi bello
che assistere a uno spettacolo di fuochi dartificio: stelle gialle, fiori, cuori... Quanti disegni si formavano nellaria?
Era impossibile guardarli tutti, e poi Marco continuava a sentirsi frullato e la sensazione gli piaceva moltissimo, si divertiva ad assaporarne lebbrezza.
Allimprovviso si rese conto che stava volando.
Aveva sempre desiderato volare, ma non credeva che sarebbe stato cos facile. Bastava
farsi trasportare dal vento il vento Marco amava il vento... una delle cose che amava
di pi, in inverno, era sentirsi scompigliare i folti capelli dalla Bora. Quando era piccolo,
la mamma lo rincorreva: Marco, prenderai freddo! Mettiti un cappello! Hai messo la
calzamaglia?... Ma Marco scappava velocissimo, odiava sentirsi costretto dentro a tutti
quegli indumenti... Il vento era bello sentirlo, e bisognava lasciargli la possibilit di penetrare tra i capelli dietro le orecchie, sentirlo scendere lungo il collo e godersi quella sensazione di gelo improvviso che ti prendeva.

F1. La voce verbale si formavano (rr. 6-7):


A) propria di un verbo intransitivo
B) ha forma passiva
C) ha forma riflessiva
D) impersonale
F2. Qual la funzione delle virgolette utilizzate alla riga 8 (frullato)?
....................................................................................................................................
....................................................................................................................................

F3. La particella enclitica -ne nel verbo assaporarne (r. 9) si riferisce a:
A) Marco
B) sensazione
C) ebbrezza
D) tutti

16

Prova 6

F4. Nel periodo Aveva sempre desiderato volare, ma non credeva che sarebbe stato cos facile (r. 11)
a) Quante proposizioni sono presenti?
....................................................................................................................................
b) Quante proposizioni in forma implicita puoi individuare?
....................................................................................................................................
F5. In quale delle seguenti parole presente un suffisso?
A) arcobaleno
B) ebbrezza
C) volare
D) fuochi
F6. La parola composta calzamaglia il risultato dellunione tra:
A) un nome + un nome
B) un verbo + un nome
C) un nome + un verbo
D) un verbo + un avverbio
F7. Nei seguenti periodi individua le frasi subordinate e stabilisci di che tipo sono, compilando la tabella.
a. Finch ti comporterai cos, non riuscirai a risolvere il problema
b. Hai fatto di tutto affinch ti ascoltasse
c. Gli ho telefonato immediatamente perch non si preoccupasse
d. Non mi sono sorpreso dellaccaduto, perch un po me laspettavo

Proposizione subordinata

Tipo di subordinata

Finale
Temporale
Consecutiva
Concessiva

Finale
Causale
Consecutiva
Concessiva

Causale
Temporale
Finale
Relativa

Concessiva
Temporale
Consecutiva
Causale

17

Prova 6

F8. In quale delle seguenti proposizioni presente un pronome dimostrativo?


A) Quel computer fuori uso
B) proprio una megera quella donna!
C) Questo il cane di Sofia?
D) Trovo che quel colore ti doni di pi
F9. In quale delle seguenti frasi c un verbo passivo?
A) Non sono per niente soddisfatta di te!
B) Non sono sempre sostenuta dai miei amici
C) Questestate non sono stata al mare neanche una volta
D) Sono andata tardi allappuntamento
F10. Nella frase Mi chiedevo chi fosse la ragazza che parlava con te, qual la categoria morfologica di chi?
A) Pronome interrogativo
B) Pronome identificativo
C) Pronome indefinito
D) Pronome relativo

Griglia di valutazione
Parte Prima
Testo A
Testo B
Testo C
Testo D
Testo E
Parte Seconda
Grammatica
Totale

Innamorarsi
Un giorno di festa
Come costruire un razzo ad acqua
Quando la terra trema
Salvati la vita!

/7
/ 15
/4
/ 14
/5
/ 10
/ 55

18