Sei sulla pagina 1di 2

1.

Elenca e illustra sinteticamente i tre momenti o aspetti del pensiero


dialettico in Hegel.(max 6 righe)
2. Chiarisci il concetto hegeliano di dialettica, spiegando in che senso, per
il filosofo tedesco, la dialettica al tempo stesso legge ontologica di
sviluppo della realt e legge logica della sua comprensione.
(max 15
righe)
3. Richiamando larticolazione triadica e circolare dellAssoluto (ovvero i tre
passaggi dello sviluppo dellidea), illustrane il collegamento con lo
schema dialettico e spiega in che senso si pu parlare di un generale
ottimismo della prospettiva hegeliana. (max 15 righe)
4. In che senso Hegel utilizza il termine fenomenologia?

(max 6 righe)

5. La Fenomenologia dello spirito pu essere considerata secondo una


prospettiva sincronica o diacronica: che cosa significa questa
affermazione?
(max 6 righe)
6. In che modo lo scetticismo supera lo stoicismo e in quale figura viene a
sua volta superato?
(max 6 righe)
7. Illustra sinteticamente la figura della coscienza infelice e chiarisci i motivi
per cui pu essere considerata come la cifra dellintera Fenomenologia.
(max 15 righe)
8. La seconda parte della Fenomenologia descrive lo sviluppo della ragione
ormai diventata spirito: illustrane sinteticamente i passaggi principali.
(max 15 righe)
9. In che senso, per Hegel, leticit la sintesi di diritto e moralit?
(max 6 righe)
10.
Quali sono le tre grandi epoche individuate da Hegel nella storia
dellumanit e a quale livello corrispondono del cammino dello spirito
verso la libert? (max 6 righe)
11.
Elenca e analizza sinteticamente i principali motivi della critica
hegeliana alla morale e, in particolare, alla morale kantiana.
(max 15 righe)
12.
In che senso Schopenhauer ritiene di aver scoperto la via di
accesso alla cosa in s?(max 6 righe)
13.

Quali sono i tratti caratteristici della volont?(max 6 righe)

14.

Che cos lascesi per Schopenhauer?(max 6 righe)

15.
Il mondo una mia rappresentazione: spiega questa
affermazione di Schopenhauer alla luce della ripresa e del ribaltamento
del concetto kantiano di fenomeno.(max 15 righe)

16.
Schopenhauer individua una possibilit di uscita dalla sofferenza
nella trasformazione della voluntas in noluntas: illustra in modo organico
di che cosa si tratta.(max 15 righe)
17.
In antitesi alla filosofia hegeliana, Kierkegaard afferma listanza
del singolo: di che cosa si tratta?(max 6 righe)
18.
Perch Kierkegaard definisce la disperazione malattia mortale?
(max 6 righe)
19.
Perch la fede per Kierkegaard lunica possibilit contro la
disperazione?(max 6 righe)
20.Lattimo inserzione paradossale e incomprensibile delleternit nel
tempo e realizza il paradosso del cristianesimo: spiega questa
affermazione di Kierkegaard in riferimento alla sua concezione del tempo
e della storia.(max 15 righe)
21.
Schopenhauer e Kierkegaard presentano nel loro pensiero una serie
di temi che possono essere considerati romantici o riconducibili alla
mentalit romantica: ad esempio, la vita come sogno o il velo di Maya in
Schopenahuer e la concezione della fede in Kierkegaard. Individua
almeno un tema per autore e mettine in luce i tratti romantici e le
caratteristiche specifiche.(max 20 righe)
22.
Secondo Feuerbach, come nasce nelluomo lidea di Dio?(max 6
righe)
23.
Confronta il concetto di alienazione in Hegel e in Feuerbach e
mostra le analogie che accomunano i due autori nel modo di concepire il
rapporto tra religione e filosofia.
24.
(max 10 righe)
25.La nuova filosofia proposta da Feuerbach pu essere considerata una
forma di umanismo naturalistico e di filantropismo. Chiarisci queste
due espressioni, illustrando lidea dellautore in proposito.(max 15 righe)
26.

Marx-Hegel: continuit o rottura?(max7)

27. Marx - Feuerbach: esponi sinteticamente il rapporto tra i due autori.


(max7)