Sei sulla pagina 1di 52

MERCOLED 25 MARZO 2015

In Italia EURO 1,50

www.corriere.it

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821


Roma, Via Campania 59/C - Tel. 06 6882811

ANNO 140 - N. 71

Servizio Clienti - Tel. 02 63797510


mail: servizioclienti@corriere.it

FONDATO NEL 1876

Intervista a Marotta

Lo speciale

Pogba patrimonio Juve


ma se vuole andar via...

Gli eventi e le idee


LItalia in vetrina
con lExpo di Milano

di Daniele Dallera e Paolo Tomaselli


a pagina 46

Domani 44 pagine
in regalo con il Corriere

Regole ed efficacia La tragedia Da Barcellona a Dsseldorf con Germanwings, compagnia di Lufthansa. Mistero sulle cause del disastro

Otto minuti nel vuoto, poi lo schianto

GLI ERRORI
SUL LAVORO
DEI GIOVANI Un aereo precipita da 11.500 metri sulle Alpi francesi: 150 vittime. La rivolta dei piloti: non voliamo
di Maurizio Ferrera
di Stefano Montefiori

I SOCCORRITORI

na tragedia ancora inspiegabile. Con un bilancio


atroce: 150 morti. LAirbus 320
della Germanwings, compagnia low cost di Lufthansa, in
volo da Barcellona a Dsseldorf, si schiantato ieri in Francia sulle Alpi della Provenza.
Laereo viaggiava ad unaltitudine di 11.500 metri e la spaventosa picchiata durata 8 minuti.
Senza che sia stato dato alcun
segnale di allarme. A bordo
cerano 16 studenti liceali tedeschi e i loro due insegnanti che
tornavano da un viaggio di studio per imparare lo spagnolo.
Tra i 144 passeggeri (6 i membri
dellequipaggio) ci sarebbero
67 tedeschi e 45 spagnoli. A
bordo anche due neonati. La
compagnia ha cancellato 30 voli perch gli equipaggi si sono
rifiutati di decollare.
da pagina 2 a pagina 9

Bruno, De Cesare
Mangiarotti, Olimpio

REUTERS / ALBERT GEA

La disperazione di una ragazza, parente di una delle vittime partita da Barcellona


Sotto: un elicottero sorvola larea dove ieri si schiantato lAirbus della Germanwings

LEuropa si scopre
unita nel lutto

di Fiorenza Sarzanini

ue buste con poco pi di


2.000 euro in contanti e un
foglietto con la contabilit delle tangenti. I carabinieri del
Ros le hanno trovate nascoste
dietro alcuni volumi in una libreria: per il gip di Firenze sono soldi destinati a Incalza.

di Beppe Severgnini
POLTRONA IN BILICO

i capito subito. Non il primo disastro aereo in Europa,


ma il primo disastro aereo europeo. Non ci sono connazionali, tra le vittime: ma ci riguarda.

Anas, in consiglio
Ciucci resta solo

continua a pagina 2

di Sergio Rizzo
a pagina 14

Prescrizione pi lunga, lo strappo di Ncd


La riforma passa alla Camera. Alfano promette battaglia. Orlando: possibili modifiche
di Dino Martirano

L
9 771120 498008

di Marco Imarisio

orrore, nientaltro. Corpi dappertutto.


Ogni speranza finisce con la voce di Christophe Castaner, in volo con un elicottero sopra
il Col de Mariaud. Vede morceaux, pezzi, solamente pezzi, parola che viene ripetuta pi volte,
in modo ossessivo. Detriti, rottami, e corpi.
a pagina 3

LE VITTIME

Lultimo viaggio di 16 liceali


di Danilo Taino

a Germania sotto choc. Bandiere a mezzasta per 16 liceali del Joseph-Knig-Gymnasium di Berlino morti dopo essere precipitati tra
le Alpi francesi. Stavano ritornando a casa dopo
una settimana di studio allInstitute Giola di Llinars del Valls, non lontano da Barcellona.
a pagina 6

Tangenti, le buste dei soldi


nascoste dietro ai libri

a pagina 15

continua a pagina 29

50 3 2 5>

I corpi sparsi tra i rottami

Linchiesta Il giudice nega la scarcerazione a Incalza

BFM TV

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

arlando a un gruppo
di studenti
universitari, il
presidente del
Consiglio ha
riconosciuto che la Garanzia
Giovani non quella botta di
vita che alcuni si aspettavano.
Il programma di inserimento
lavorativo cofinanziato
dallUnione Europea ha preso
avvio quasi un anno fa. A
nutrire aspettative erano
soprattutto i due milioni e pi
di ragazze e ragazzi sotto i 29
anni che hanno smesso di
studiare e non hanno (n
cercano) occupazione. Circa
450 mila hanno seguito
scrupolosamente le istruzioni
e si sono iscritti sui portali
Internet. Dovevano essere
intervistati e presi in carico
dai servizi per limpiego entro
quattro mesi e, soprattutto,
ricevere unofferta di lavoro, di
stage, di formazione. Tutto il
processo invece in grave
ritardo: sinora la presa in
carico ha riguardato meno
della met dei registrati. Le
ultime rilevazioni segnalano
qualche progresso nei tempi e
nei metodi: forse non tutto
perduto. Resta il fatto che solo
10 mila giovani hanno trovato
effettivamente un posto di
lavoro, di cui appena 1.500 nel
Sud.
Questi problemi non
sorprendono. Se un anno fa
Matteo Renzi avesse consultato
gli addetti ai lavori, ben pochi
avrebbero mostrato
ottimismo. Le difficolt
oggettive in cui versano molte
aree e settori del nostro
mercato del lavoro e la storica
inefficienza dei servizi pubblici
per limpiego erano note a
tutti. Soprattutto, era facile
prevedere che le Regioni
sarebbero andate ciascuna
per conto proprio, nel bene
(poche) e nel male (molte).
Secondo la vigente
Costituzione, le politiche attive
del lavoro sono di competenza
regionale.

a maggioranza (seppur divisa, dopo la rivolta del Nuovo


centrodestra di Alfano) ha varato in prima lettura alla Camera
la riforma che concede pi tempo alla pretesa punitiva dello
Stato e aumenta notevolmente
i tempi massimi di prescrizione
della corruzione che, per svolgere il processo, arrivano a oltre
21 anni. Il ministro Orlando:
possibili modifiche.

RISPARMIO& FISCO
CONTI CORRENTI

LE TASSE

Cambiare banca
ma senza spese

Il 730 precompilato
Una guida anti sbagli

di Alessandra Puato

di Isidoro Trovato

alle pagine 10 e 11
a pagina 28 il commento di

rriva la portabilit dei conti correnti entro 12 giorni


lavorativi, senza costi per i
clienti. La novit contenuta in
un decreto sul quale il governo
ha chiesto la fiducia.

Giovanni Bianconi

a pagina 31

l 15 aprile partir loperazione 730 precompilato per la


dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati. In cinque punti la guida
per non commettere errori.
a pagina 19

GIANNELLI

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

2
#

Il disastro aereo La tragedia nei cieli di Francia


Il volo 4U9525 della Germanwings trasportava 144 passeggeri e 6 membri dellequipaggio

Nessun segnale di emergenza


Mistero sulla discesa improvvisa

Angela
Merkel
Provo
profonda
tristezza
Uno choc
che colpisce
Germania,
Spagna
e Francia

Felipe VI
Le nostre
condoglianze
alle famiglie
delle
tante
vittime
spagnole,
tedesche,
turche

Franois
Hollande
Non ci sono
sopravvissuti
Le modalit
di questo
incidente
non sono
chiare
Siamo
sconvolti

DAL NOSTRO INVIATO

Laereo apparso allimprovviso tra le montagne,


dicono gli abitanti di Le Vernet, il piccolo paese pi vicino
al luogo dellimpatto, nelle Alpi marittime francesi a pochi
chilometri dalla provincia di
Cuneo. Qui, a circa 2.000 metri
s u l m a s s i cc i o d e s T ro i s vchs, si interrotto ieri
mattina il volo 4U9525 della
compagnia Germanwings, filiale low cost della Lufthansa,
che stava trasportando 144
passeggeri e 6 membri dellequipaggio da Barcellona
(Spagna) a Dsseldorf (Germania). Non ci sono sopravvissuti, le vittime tra loro
due bambini piccoli sono
tedesche (almeno 67), 45 spagnole, turche residenti in GerLE VERNET

caduto in picchiata. Alle 10 e


41, al momento dellultimo segnale registrato, viaggiava ancora a oltre i 700 km orari. Tra
le 10.32 e le 10.41 lAirbus 320
ha perso 9.500 metri di altitudine. lelemento pi incom-

prensibile: in quegli 8 minuti


nessuno dei due piloti riuscito a lanciare il mayday, la richiesta internazionale di aiuto. Poi limpatto con la montagna. Il motivo del disastro per
adesso ignoto, ci vorr molto

tempo per chiarirlo anche se


una scatola nera, quella con le
voci registrate dei piloti, stata gi ritrovata. Il premier francese Manuel Valls ha ripetuto
che nessuna ipotesi esclusa, gli esperti evocano una

Sulle Alpi
I rottami
dellAirbus
A320 della
Germanwings
BarcellonaDsseldorf (Afp)

possibile depressurizzazione
della cabina, la perdita di potenza di un motore o anche
lazione di terroristi ma una vicepresidente di Lufthansa,
Heike Birlenbach, ha detto a
Barcellona che allo stato noi
pensiamo che si tratti di un incidente, il resto sono speculazioni.
LAirbus 320 era in servizio
da 25 anni, anzianit di servizio notevole ma non inconsueta: tutto dipende dalla qualit
della manutenzione, e i responsabili di Germanwings
hanno ricordato ieri che lapparecchio aveva subito nellestate del 2013 una revisione
completa come raccomandato
da Airbus, e che lultimo controllo di routine risale a luned, il giorno prima del disastro. Una portavoce di Luf-

Mezzo chilometro
I detriti dellAirbus 320
sono dispersi in un
raggio di almeno
mezzo chilometro

Le indagini
Gi ritrovata la scatola
nera che contiene
le registrazioni
delle voci dei piloti

mania, 2 australiane, 2 argentine, 2 colombiane, un cittadino belga e un israeliano. Identificarle con certezza senza
affidarsi solo alla lista passeggeri sar unopera lunga e
drammatica. I detriti dellAirbus 320 e i resti umani sono
dispersi in un raggio di mezzo
chilometro, non c un rottame lungo pi di un metro.
Laereo si polverizzato.
Lapparecchio partito ieri
allalba da Dsseldorf verso
Barcellona, e dopo il rifornimento ha fatto rotta con
quasi mezzora di ritardo in
direzione opposta. Alle 10.01 il
decollo da Barcellona. Arrivato
in quota, laereo volava a circa
11 mila 500 metri e a una velocit di circa 900 km orari. Condizioni meteorologiche ottime. Alle 10.30 il controllore di
volo di Aix-en-Provence ha
lanciato lallarme perch ha
notato una perdita di altitudine e i piloti non rispondevano.
Secondo le procedure antiterrorismo, un Mirage 2000 dellaviazione militare francese si
levato in volo per cercare
invano di stabilire un contatto visivo.
Allinizio della sua discesa
laereo volava ancora pi o meno alla stessa velocit. Non

thansa ha per raccontato allo


Spiegel online che sempre luned quellaereo stato fermo
a Dsseldorf per alcune ore
perch era stato riscontrato un
problema al portello anteriore
del carrello. Le prime famiglie
delle vittime sono partite dalla
Spagna e dalla Germania a tarda sera per raggiungere la camera ardente organizzata a
Seyne-Les-Alpes, il paese pi
grande della zona. Oggi pomeriggio arriveranno sul posto il
presidente francese Franois
Hollande, il premier spagnolo
Mariano Rajoy e la cancelliera
tedesca Angela Merkel, che si
detta sconvolta.
Il re Felipe VI, che era in visita ufficiale a Parigi, ha annullato il resto del soggiorno ed
tornato immediatamente in
Spagna. Hanno perso la vita,
tra gli altri, il baritono Oleg
Bryjak e la contralto Maria Radner, che avevano cantato il
Sigfrido di Wagner al Gran
Teatre del Liceu di Barcellona
fino al giorno prima, e 16 ragazzi tra i 14 e i 16 anni che avevano passato una settimana di
scambio culturale ospiti dei
compagni catalani.
Stefano Montefiori
@Stef_Montefiori
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il commento
Un lutto europeo,
un dolore
che riguarda tutti
E che ci unisce
di Beppe Severgnini

SEGUE DALLA PRIMA

l volo di una compagnia tedesca con un nome inglese, Germanwings, low


cost Lufthansa. LAirbus 320 partiva da Barcellona, in Spagna. Si
schiantato sui monti della Provenza, in Francia, a un passo dal confine
italiano. un lutto comune, e lo sentiamo. un volo che chiunque avrebbe
potuto prendere, e alcuni certamente hanno preso. Una rotta consueta. Una
bella linea tratteggiata sulla mappa, dalla fantasia allindustria, dal mare alla
pianura, dalla Catalogna alla Renania, dallEuropa allEuropa. A bordo, come
sappiamo, molti studenti. uno dei rari disastri aerei low cost:
statisticamente improbabile, simbolicamente impressionante. un lutto
Erasmus, strano e primaverile. I nuovi europei, purtroppo, diventano grandi
anche cos. Altri aerei sono caduti, in Europa. Altre persone hanno perso la
vita, precipitando dal cielo tra Mosca e Lisbona (molte, molte meno di
quante abbiano perso la vita nelle strade di sotto). Pochi mesi fa un aereo di
linea malese stato abbattuto sopra lUcraina dai rivoltosi filorussi. Prima di

allora, nel corso di molti anni, altri incidenti aerei, in volo o negli aeroporti:
da Amsterdam a Parigi, da Madrid a Palermo, da Lussemburgo a Tenerife.
Ogni volta un timore da esorcizzare, un dolore vicino da condividere.
Stavolta non vicino: dentro, nostro. Le buone famiglie sanno stringersi
nel momento del lutto. E la famiglia europea minacciata da fanatici
violenti allesterno, offesa da populisti irresponsabili allinterno sta
dimostrando in queste ore di esistere, non soltanto di resistere. Unocchiata
ai notiziari, ieri, lo dimostrava; la lettura dei grandi quotidiani, oggi, lo
confermer. Unidentica, meticolosa, appassionata copertura. Lingue
diverse, stesso dispiacere. Non solo in Spagna, Germania, Francia, i tre Paesi
direttamente coinvolti. Anche in Portogallo e in Polonia, in Grecia e in
Svezia, in Irlanda e in Italia. Abbiamo ignorato, per un giorno, le cose che ci
dividono. Abbiamo saputo vedere quello che ci tiene insieme. accaduto
anche in gennaio, dopo gli attentati a Parigi, in circostanze molto diverse.
Stiamo imparando dal dolore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

PRIMO PIANO

3
#

La traiettoria del volo

GERMANIA
Dsseldorf

Lyon

10

ORE

Aosta
Etienne

ALTEZZA
metri (piedi)
12.190 (40.000)

FRANCIA
RHONEALPES

ITALIA

Puy-enay

SPAGNA
Barcellona

Torino

9.140 (30.000)

10.05

10.10

10.15

10.20

Ore 10.01
LAirbus 320 decolla
da Barcellona in ritardo
rispetto allorario
previsto (ore 9,35)
Alle 11,57 larrivo
previsto a Dsseldorf

Seyne les Alpes

Cuneo
Barcelonnette

10.35

10.40

Il volo scompare
dagli schermi radar

Il velivolo perde
9.500 metri
di quota
in 8 minuti

Trois-vchs
3.116 m

Pirenei
FRANCIA

3.050 (10.000)

Golfo di Lione

Allos

Digne les Bains

10.30

Il volo inizia
a perdere quota

6.100 (20.000)

Gap

10.25

Marsiglia
M
i li
La Ciotat

SPAGNA

Digne
Barjols

Barcellona

Nizza

MONACO
Marsiglia

150 VITTIME TOTALI

67 tedeschi, tra loro:


16 studenti
2 insegnanti
il celebre baritono
Oleg Bryjak

144
passeggeri
6
equipaggio

45 spagnoli
32 di altri Paesi

Barcelonnette
n
e

VELOCIT
nodi (km/h)
600 (1.111)
400 (740)
200 (370)
0

Airbus 320

RECORD DI SICUREZZA
Tasso di incidenti con distruzione
dellaereo per milioni di partenze
O

0.5

Totale

Con vittime

Lunghezza: 37,6 m
1.0

1.5

Airbus 320
Boeing 737
Altri velivoli

11,8 m

Fonte: Flightradar, Boeing Statistical Summary, Reuters, Afp

Il racconto

di Marco Imarisio

Corriere della Sera

I soccorritori: Ci sono corpi ovunque


E accendono roghi per tenere lontani i lupi
Un testimone: Ho visto laereo che stava planando. Ho pensato, si va a schiantare

DAL NOSTRO INVIATO

Ci sono corpi dappertutto. Ogni speranza finisce con la voce di Christophe


Castaner che esce a fatica dal
trasmettitore nel piccolo ufficio del municipio. Il sindaco
Franois Balique non si cura
del silenzio che segue, ha bisogno di sapere per organizzare i

LE VERNET

una traiettoria leggermente


verso il basso. Non pu salire,
ho pensato, si va a schiantare.
Lo segue con lo sguardo fino
alla parete opposta della valle.
Poi pi niente. In quel momento il presidente dellassociazione cacciatori Richard Bertrand
nel giardino della sua casa
nella parte alta del villaggio.
Vede una colonna di fumo

Sui monitor Gli arrivi a Dsseldorf: tutti i voli atterrati, tranne quello da Barcellona

soccorsi dal basso. Gli chiede


ancora di dire cosa vede dal primo elicottero che si alzato in
volo sopra il Col de Mariaud. La
parola che segue morceaux, pezzi, solamente pezzi,
che viene ripetuta pi volte, in
modo ossessivo. Detriti, rottami, e corpi. Spiega, per favore,
Christophe. Lorrore, nientaltro.
Le Vernet un villaggio arrampicato a met della montagna, 150 abitanti, un posto di ristoro che fa anche da ufficio
postale, bar e ristorante. Sono
le undici del mattino quando
Frederick Stephne Delpays vede laereo che vola basso sopra
la sua mandria di mucche nel
pascolo dalpeggio di Blegier.
Non ho sentito nessun rumore, ho solo alzato gli occhi e lho
visto che stava planando, con

bianco e denso che si alza dalla


montagna. Non c stata
esplosione, altrimenti lavremmo sentita. Allinizio pensa ad
alberi che bruciano, un incendio, anche se non stagione.
Rientra in casa. Dieci minuti
dopo lo chiama Jean-Marie Michel, il messo comunale. Parla
come fosse un telegramma.
Catastrofe. Morti. Tira fuori la
jeep. Il primo convoglio parte
dallunica piazza di Le Vernet.
Sono tre vetture 4x4, altrimenti
non si sale. Lunica pista accessibile uno sterrato che si inerpica nei boschi, con una pendenza bestiale, possibile salire solo con la prima marcia,
ogni volta un colpo brusco per
non tornare indietro. Sono
quattro chilometri che vengono percorsi in 50 minuti, fino
alla cresta della montagna. Poi

bisogna scendere, percorrere


un sentiero in diagonale che
costeggia un villaggio abbandonato dalla Prima guerra
mondiale. E infine si arriva a
duecento metri dalla parete di
roccia vulcanica. Adesso che
sono passate quasi quattro ore,
Jean-Marie Michel scaccia con
un gesto del braccio il ricordo
di quel che ha visto lass. Come una macchina lanciata a
tutta velocit contro un muro
dice. In alto sulla roccia c un
grosso segno nero. Ai suoi piedi, quel che resta dellAirbus
320. Non c neve, non ci sono
alberi. Solo pietra, in alto e in
basso. Per dare la misura del
detrito pi grande indica la
scrivania dellufficio. Il resto,
lasciamo stare. Impossibile
distinguere le cose dagli umani. Ma si vede che non ha voglia di aggiungere altro.
Dieci chilometri pi in basso, il campo da calcio di Seynedes-Alpes diventa il parcheggio dei mezzi di soccorso. Arrivano i pompieri, la Protezione
civile, oltre trecento uomini. Ci
sono anche una decina di ambulanze, giunte dallospedale
di Digne les Baines. Ripartono
quasi subito. Nessuno riuscir ad arrivare sul posto, neppure domani mattina dice il sindaco. Povera gente. Questa
zona di lupi, c in giro un branco che la scorsa settimana ha
sbranato un intero gregge di
pecore nel pascolo alle pendici
del Col du Mariaud. Penso alle
famiglie che stanno arrivando,
non dobbiamo permettere
questo scempio.
Mentre la Francia si mobilita
per unoperazione di soccorso
dettata pi dal dovere che dal
senso di realt, in questo paesino stretto tra due ali di roccia i
soccorritori si aggirano disorientati chiedendo cosa possono fare per rendersi utili. Nien-

te, non c pi niente da fare,


solo aspettare la luce dellalba
sperando che il tempo sia clemente. Alcuni vengono spediti
alla scuola media di Saint Jean
Monclar, lunica struttura che
pu trasformarsi in camera
mortuaria. Chi resta quass ha
una sola preoccupazione reale,
risparmiare alle famiglie delle
vittime almeno la visione dei

poveri resti dilaniati dagli animali. Lintero pomeriggio viene dedicato alla creazione di
una pattuglia mista, gendarmi
e guide locali, che deve riuscire
ad arrivare sul posto prima che
sia buio. Il sindaco Balique
chiama il ministero dellInterno a Parigi, viene girato al prefetto, che prima si mostra incredulo, poi cede allesperienza

dei locali. Alle sette di sera una


spedizione si addentra nel bosco. Sono un centinaio di persone armate di fucili, precedute da enormi jeep cariche di legna. Intorno ai resti delle vittime vengono accesi decine di
fuochi per tenere lontani i lupi.
lunico modo per evitare di
aggiungere orrore allorrore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Offerta valida su EcoSport Plus immatricolate fino al 31/03/2015. Solo per vetture in stock. IPT e contributo per lo smaltimento pneumatici esclusi. Ford EcoSport: consumi da 4,6 a 6,3 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 120 a 149 g/km. Esempio di
nanziamento per Ford EcoSport a 14.950. Anticipo 0 (grazie al contributo dei Ford Partner), 36 quote da 270,99 escluse spese incasso Rid 3, quota nale denominata VFG di 7.560. Importo totale del credito 15.879,88 comprensivo dei servizi facoltativi
Guida Protetta, Assicurazione vita, Invalidit e disoccupazione. Totale da rimborsare 17.423,64. Spese gestione pratica 300. Imposta di bollo in misura di legge allinterno della prima quota mensile. TAN 3,95%, TAEG 5,38%. Salvo approvazione
FCE Bank plc. Condizioni e termini dellofferta e delle coperture assicurative nella brochure informativa presso il Ford Partner o sul sito www.fordcredit.it. Le immagini sono a titolo illustrativo e contengono accessori a pagamento.

Il SUV compatto sempre connesso.

SYNC with AppLink


La tecnologia che ti permette di controllare le App
del tuo smartphone con semplici comandi vocali.
In pi con Spotify puoi riprodurre brani e selezionare
le tue playlist senza togliere le mani dal volante.

ford.it

FORD ECOSPORT 14.950


Climatizzatore, SYNC with AppLink, Cerchi in lega,
Fari a LED, Antifurto perimetrale.

E in pi anticipo zero, TAN 3,95%, TAEG 5,38%

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

5
#

Il disastro aereo Le cause

I PUNTI OSCURI I CONTROLLI E LA ROTTA

Dal guasto del giorno prima allimpatto


Lipotesi che abbia ceduto uno dei portelloni
Il mistero del volo 4U9525 comincia a 11.500
metri di quota, laltezza alla quale stava viaggiando prima di cominciare la sua discesa senza un
perch, e finisce a 2.000 metri: quando lAirbus
A320 finisce sul massiccio dei Trois-Evchs, nel
Sud della Francia. Otto minuti in tutto durante i
quali per dalla cabina di pilotaggio non viene
lanciato alcun allarme. infatti il responsabile
della Direzione generale dellaviazione civile
francese a dichiarare lallerta e a comunicare
linaspettato cambio di rotta insieme alla perdita
di quota. Otto minuti, insomma, durante i quali
il volo della Germanwings perde 3.300 piedi di
quota al minuto, circa 900 metri, senza inviare
alcun mayday. Un dato, questultimo, definito
altamente anomalo da tutti gli addetti ai lavori. E insieme preoccupante proprio perch lincidente successo a un velivolo considerato tra i
pi sicuri, nel momento pi tranquillo durante il
volo, quello della crociera. Ma anche perch la
tragedia non avvenuta di notte o in situazioni
di maltempo, nemmeno in un Paese lontano o a
un aereo di una compagnia in lista nera. Anzi.

Gli ultimi disastri in Europa

2008
Il 20 agosto
un aereo MD-82
della Spanair
si schianta dopo
il decollo dallo
scalo Barajas
di Madrid: i morti
sono 154

La discesa senza mayday


I piloti sono addestrati ad effettuare una discesa di emergenza o ad affrontare un perdita di
quota improvvisa, come cinque mesi fa era successo proprio a un aereo Lufthansa a causa di
unanomalia ad alcuni sensori danneggiati dal
ghiaccio. La manovra, provata almeno due volte
lanno, prevede un passaggio fondamentale:
ogni cambio di rotta deve essere immediatamente comunicato ai controllori di volo. Spiega
Fabio Nicolai, direttore centrale attivit aeronautiche dellEnte dellaviazione civile italiana
(Enac): Gli aerei viaggiano impacchettati nei
cieli seguendo rotte separate le une dalle altre di
circa 300 metri. Anche la pi piccola variazione
al piano di volo deve essere subito comunicata
per evitare collisioni. Se dalla cabina del volo
4U9525 nessuna allerta arrivata, qualcosa o
qualcuno di sicuro ha impedito ai piloti di comunicare: un guasto o, forse, un dirottatore.

2005
Il 14 agosto
un jet di Helios
Airways
precipita vicino
Atene per la
decompressione
del velivolo:
i morti sono 121

Lipotesi della depressurizzazione


Sono poche le cause che spingono un pilota
ad abbandonare la quota di crociera. Tra queste,
al primo posto, c la depressurizzazione della
cabina. Spiega Giovanni Galiotto, presidente
dellassociazione dei piloti Anpac: Larea
pompata dentro la cabina in modo da mantenere sempre una pressione simile a quella che si ha
a 1500 metri di quota. Due le cause che possono
creare un problema di pressurizzazione: La rottura dellimpianto, cosa che porta a una discesa
controllata dellaereo, o la rottura di una parte
dellaereo, problema che causa una decompressione rapida. Nel primo caso il pensiero corre
subito al volo della Helios Airways precipitato
nel 2005 vicino ad Atene per un problema alla
valvola dellimpianto di pressurizzazione: gli al-

Il silenzio dal cielo


Quel precedente
del Boeing
sparito in Malesia

2000
Il 25 luglio
un Concorde
di Air France
prende fuoco
dopo il decollo
dallaeroporto
Roissy di Parigi:
113 le vittime

di Guido Olimpio

Problemi tecnici e manutenzione


Il volo della Germanwings quella quota lha
raggiunta al momento dellimpatto. Perch
sceso cos tanto in un territorio montuoso? Perch non stato armato il pilota automatico per
terminare la corsa a una distanza minima dagli
ostacoli? Perch non ha virato di 90 gradi puntando su Marsiglia o sul mare? Laltro giorno
laereo era stato fermo per diverse ore a Dusseldorf per un problema tecnico al portellone anteriore del carrello. Completamente superato, secondo Lufthansa. Secondario rispetto ad eventuali problemi di pressurizzazione, dicono i tecnici. Quella del volo della Germanwings la
prima tragedia che interessa una low cost in Europa. Cos catastrofica, con vettore europeo e
perdita di vite, la prima, afferma Bruno Franchi, presidente dellAgenzia per la sicurezza del
volo (Ansv). Cos che lincidente riapre il dibattito sui tagli imposti dalla crisi e sui livelli di sicurezza delle low cost. Nicolai entra nel dibattito
sui tagli a gamba tesa: N la riduzione della velocit di crociera n luso di rotte pi alte per risparmiare carburante pu aver influito sullincidente. Quanto alle compagnie a basso costo cita un numero: I dati Iata parlano di un 1,42% di
incidenti (con perdita di velivolo) ogni tre milioni di partenze. Germanwings, poi, una low cost
della galassia Lufthansa, considerata tra le pi
sicure al mondo.
Sono circa seimila gli Airbus 320 che viaggiano nei cieli. Quello rimasto coinvolto nellincidente era stato immatricolato nel 1991. Quindi
vecchio? Non particolarmente, anche perch
era un aereo sottoposto a costanti controlli preventivi. Di linea e di base. Giornalieri e cadenzati, continua Nicolai. Controlli effettuati dalla
stessa Lufthansa Technik, che si occupa della
manutenzione anche di altre compagnie. Lultima revisione completa risaliva allestate 2013.
Alessandra Mangiarotti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lanalisi

piloti dellA320 tedesco secondo la


versione prevalente non comunicano
con i controllori. Non segnalano problemi
o emergenze. Strano ma non troppo,
spiegano i veterani del cielo. Quando c una
situazione improvvisa da fronteggiare chi ai
comandi deve concentrarsi sulla risposta,
senza badare ad altro. Ribatte qualcuno: ma
cera comunque tempo per far partire un

larmi furono male interpretati, piloti e passeggeri persero i sensi e laereo si schiant dopo
aver terminato il carburante. Nel secondo caso,
invece, il precedente pi noto risale al 1988,
quando per un cedimento un aereo della Aloha
Airlines fu letteralmente scoperchiato ma riusc
ad atterrare: due le vittime. Tra i due estremi si
pone una vasta gamma di incidenti, dove levento scatenante va dal cedimento di una parte della
carlinga un finestrino o un portellone alla
micro-esplosione a bordo. In tutti i casi i passaggi sono gli stessi: Comandante e copilota si
mettono la maschera di ossigeno, quelle per i
passeggeri cadono dai vani posti sotto le cappelliere, dalla cabina parte lallarme. Sempre. Se la
discesa demergenza laereo perde quota a una
velocit di 1200-1500 metri al minuto; se controllata a un ritmo di circa 900 metri, fino a raggiungere la quota dove si pu respirare anche
senza maschera.

Lultimo messaggio
Dallaereo in viaggio
verso Pechino
dissero: Tutto bene
Poi spensero il segnale

segnale dallerta. Sar lindagine a spiegare


quel buco che ricorda laltra tragedia, pi
misteriosa e intricata. Quella del volo MH370, il
Boeing 777 malese scomparso l8 marzo di un
anno fa sulla rotta Kuala Lumpur-Pechino. Per
mesi ci si interrogati sullultimo contatto
radio tra uno dei piloti e la torre. All1.19 una
voce dalla cabina dice via radio: Tutto bene,
buona notte. All1.21 il transponder dellaereo
si spegne. All1.28 un radar vede un oggetto
non identificato diretto verso Ovest. All1.30 si
perdono tutti i contatti. E da allora nessuno ha

pi saputo dove sia finito il jet. in quella


fascia di tempo che avvenuto qualcosa.
Unavaria meccanica o un gesto criminale che
porta il velivolo fuori rotta. E in assenza di
informazioni precise tornato, perentorio e
angosciante, linterrogativo: possibile che
non siano riusciti a dare lallarme? Domanda
che si sempre portata dietro la teoria di una
mossa deliberata per distruggere laereo, dal
suicidio del pilota al dirottamento. Ormai si
vive in una realt cos scandita dalle news
degli attacchi terroristici che quando
sparisce un jet dagli schermi radar si pensa
subito al sabotaggio. Comprensibile e
umano, specie quando non si hanno
certezze. stato cos anche per un altro
Airbus, versione A330, dellAir France finito
nelle acque dellAtlantico a nord del Brasile.
Linchiesta ha chiarito che c stato un
insieme di concause. La tempesta, problemi
ai sensori, la reazione non immediata e poco
corretta del co-pilota e, in seguito, del
comandante che al momento dellemergenza
stava riposando.
@guidoolimpio
RIPRODUZIONE RISERVATA

La societ
Lufthansa
considerata
una delle
compagnie pi
sicure
dellaviazione
civile. A
dimostrarlo
sono anche i
dati sugli
incidenti che
hanno visto
coinvolto un
velivolo della
compagnia
aerea tedesca.
Bisogna fare un
salto al 1993
per risalire
allultimo
disastro dei
cieli e al netto
di un
dirottamento
(del 13 ottobre
1977)
Il 28 gennaio
1966 il volo
005 di
Lufthansa si
schianta
qualche istante
dopo non
essere riuscito
ad atterrare
allaeroporto di
Brema, in
Germania. I
morti sono 46
Il 20
novembre
1974 il volo
540, sempre di
Lufthansa,
precipita subito
dopo il decollo
dallo scalo di
Nairobi, in
Kenya. Il
bilancio
definitivo di
59 vittime
Il 26 luglio
1979 laereo
della
compagnia
tedesca del
volo 527 vola a
Rio de Janeiro,
in Brasile, a una
quota pi
bassa del
previsto e
finisce per
andare a
toccare alcuni
alberi: muoiono
tre persone
Il 15
settembre
1993 il volo
2904 di
Lufthansa va a
sbattere
durante le
operazioni di
atterraggio allo
scalo di
Varsavia, in
Polonia: le
vittime sono 2

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Il disastro aereo I passeggeri


La scuola
Studenti
vegliano
di fronte al
Joseph-KnigGymnasium,
liceo di Haltern
am See, nel
Land tedesco
del Nord RenoVestfalia. Tra le
150 vittime
dellincidente
aereo di ieri ci
sono anche 16
loro compagni
di scuola
(Getty/ Sascha
Steinbach)

144
Passeggeri
Erano a bordo
dellAirbus
A320 della
compagnia
Germanwings
precipitato ieri
sulle Alpi
francesi. A
questi, tutti
morti, vanno
aggiunte altre
sei vittime:
i due piloti
e 4 membri
dellequipaggio

16
Studenti
Erano a bordo
dellaereo. Con
loro, cerano
anche due
insegnanti
del JosephKoenigGymnasium di
Haltern am
See, piccolo
paese di
cinquemila
abitanti tra
Dsseldorf e
Dortmund

7
Mesi
Era let di uno
dei due neonati
a bordo. Gli
studenti avevano tra i 15
e i sedici anni.
Sessantasette
passeggeri
erano tedeschi,
45 spagnoli,
uno belga.
Ignota la
nazionalit
delle altre
vittime

Le vittime
vertiti che nel pomeriggio non
ci sarebbero state lezioni, che
una catastrofe aveva colpito la
comunit. Il sindaco di Haltern, Bodo Klimpel, ha raccontato che la notizia di un aereo
proveniente da Barcellona
scomparso dai radar si era subito diffusa, in mattinata:
quando le notizie sul volo non
arrivavano e i cellulari di 16 ragazzi tacevano, lidea della tragedia si fatta realt. Dalla
Spagna, una ragazza che aveva

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE


BERLINO quella scuola, il Jose-

ph-Knig-Gymnasium, cemento grigio e imposte gialle


serrate, che si fissata nella
mente dei tedeschi, ieri, e ci
rester a lungo: 16 ragazzi, 15 e
16 anni, una settimana fa da l
sono partiti, l erano attesi e l
non torneranno. Ed quella linea azzurra che precipita su
un grafico vista su tutte le
televisioni e sui sitiweb a raccontare gli otto minuti tragici
del volo 4U9525 che ha tolto
il fiato alla Germania: langoscia del lungo, sconvolgente
panico che avr accompagnato i 150 passeggeri ed equipaggio, 67 tedeschi, mentre precipitavano tra le Alpi francesi.
Un Paese sotto choc, ancora
una volta: come nel 2010 di
fronte ai 21 giovani soffocati
dalla folla nella Love Parade di
Duisburg, come nel 2009 davanti ai 16 uccisi da un diciassettenne in un liceo di Winnenden. E ancora una volta un
Paese che soffre in un silenzio,
attonito: bandiere a mezzasta
in tutta la Germania e un immenso nodo alla gola.
Gli studenti del Gymnasium
erano partiti il 17 marzo per
una settimana di studio, uno
scambio linguistico allInstitute Giola di Llinars del Valls,
non lontano da Barcellona. Lo
scorso dicembre, 12 loro coetanei spagnoli erano stati a
Haltern am See, cittadina di
meno di 40 mila abitanti della
Ruhr, oggi caduta nel pi profondo lutto della sua storia. Il
bello dellEuropa, la meraviglia dei voli facili che moltiplicano gli scambi sono diventati
tragedia: ieri pomeriggio, i
compagni dei 16 ragazzi morti
sule Alpi accendevano candele, posavano fiori davanti alla
scuola mutilata.
Una scuola tra le pi importanti della regione, 1.360 studenti. Allultima ora di lezione, laltoparlante li aveva av-

La classe di liceali tedeschi


che studiava lo spagnolo
Erano i loro giorni pi belli
ospitato una coetanea ha invece raccontato al Daily Mail che
una studentessa tedesca aveva
dimenticato i documenti e rischiato di perdere laereo, ma
la famiglia ospite laveva portata di corsa, e in tempo, allaeroporto di Barcellona. Una piccola storia, forse 16 piccole storie, che fanno pi tragico limmensamente tragico.
Molti studenti e alcuni genitori dei 16 ragazzi sono stati affidati allintervento dagli psi-

Tragica partenza
Una ragazza
aveva dimenticato
i documenti
ma la famiglia ospite
era riuscita a riportarla
di corsa in tempo
allaeroporto

Il contralto

La dirigente

Il padre

Wagner e la Scala
nel curriculum di Maria

La moglie del leader


della sinistra catalana

Il quarto figlio di Josep


orfano prima di nascere

vevano appena finito di


esibirsi nel Siegfried di
Wagner al Gran Teatre del Liceu
di Barcellona e avevano preso il
volo Germanwings per tornare a
Dsseldorf, dove risiedevano. Ci
sono anche due cantanti di opera
tra le vittime dellincidente di
ieri: il contralto Maria Radner
(sopra) e il baritono Oleg Bryjak.
Radner aveva cantato pi volte in
Italia: anche alla Scala di Milano
nel 2012 in Die Frau ohne
Schatten di Richard Strauss e a
Roma allAccademia di Santa
Cecilia nel 2010. Bryjak era molto
conosciuto a Dsseldorf:
Abbiamo perso un grande
interprete e una grande persona
ha detto il soprintendente
dellOpera cittadina Christoph
Meyer.

bordo dellaereo
Germanwings precipitato
sulle montagne francesi cera
anche la moglie di Llus Junc, il
capo di gabinetto del leader
dellopposizione catalana Oriol
Junqueras. Ariadna Falguera
(sopra), 33 anni, residente a Olot
in provincia di Girona e dirigente
di una azienda di moda di
Granada, la Paramita, stava
andando a Dsseldorf per ragioni
di lavoro. Dolore
incommensurabile per
lincidente aereo sulle Alpi ha
scritto in un messaggio su
Twitter il presidente di Esquerra
Republicana de Catalunya, la
Sinistra Repubblicana di
Catalogna. Il partito in segno di
lutto ieri ha sospeso tutte le
attivit.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

ra appena stato a casa a La


Corua a trovare la moglie
Marta Carceller, incinta del loro
quarto figlio. Il bimbo potrebbe
nascere a giorni. Josep Sabat
Casellas morto sul volo
Germanwings che lo stava
riportando in Germania, dove
lavorava, come dirigente, per la
grande catena di abbigliamento
Esprit. La famiglia era rimasta
in Spagna: oltre alla moglie
Marta, i loro tre bimbi di tre,
cinque e sette anni, che
frequentano tutti il collegio
locale Montespio. La dirigenza
dellistituto ha espresso il dolore
per la morte di Sabat Casellas,
definito dagli insegnanti una
bellissima persona e un
magnifico padre di famiglia.
(a cura di Elena Tebano)
RIPRODUZIONE RISERVATA

cologi, dentro la scuola. Oggi,


listituto sar aperto: per parlare, per ricordare, per provare
ad allontanare i fantasmi. Era
un programma di scambio
sulla lingua spagnola e stavano volando a casa dopo quello
che probabilmente stato il
periodo pi bello delle loro vite, ha commentato Sylvia
Lhrmann, ministro dellEducazione del Nord Reno-Vestfalia, il Land di Haltern.
Forse stato cos, giorni belli della loro breve vita. Allaeroporto di Dsseldorf, intanto,
arrivavano decine di parenti
delle 67 vittime tedesche: tra
queste, manager, turisti, il baritono Oleg Bryjak che aveva
appena cantato nel Siegfried al
Gran Teatre del Liceu di Barcellona. Anche in aeroporto,
psicologi in azione.
Ieri, la cancelliera Angela
Merkel a cancellato tutti gli appuntamenti e si occupata
della tragedia: oggi andr sul
luogo dellincidente. Il presidente federale Joachim Gauck
ha interrotto un viaggio in Sudamerica. Il ministro degli
Esteri Frank-Walter Steinmeier volato sulle Alpi francesi:
Un quadro di orrore, ha
commentato.
La compagnia low cost Germanwings che operava lAirbus 320 (in 13 anni di attivit,
finora nessun incidente mortale) ha dovuto cancellare una
trentina di voli perch alcuni
equipaggi si rifiuterebbero di
volare. In serata, si saputo
che laereo precipitato aveva
avuto problemi tecnici il giorno prima a uno sportello della
fusoliera.
Lamministratore delegato
di Lufthansa, proprietaria di
Germanwings, ha detto che ieri stato il giorno pi nero
della storica aerolinea tedesca.
stato anche uno dei pi tristi
della Germania moderna.
Danilo Taino
@danilotaino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

8
#

Il disastro aereo Il mercato dei voli

Cosa sono
Per
lOrganizzazione
internazionale
dellaviazione
civile (Icao)
le compagnie
aeree low cost
vengono
classificate
sotto la sigla
Lcc (Low cost
carriers)
Nel 2014
pi di 3 miliardi
di persone
al mondo
hanno usato
voli low cost
Negli ultimi
cinque anni sui
cieli europei
il 49% dei voli
stato
operato da
una
compagnia
low cost

Low cost

Comprando un biglietto
da Lufthansa possibile
che in automatico
venga assegnata una tratta
operata dallaltro vettore

Piloti giovani e stipendi pi bassi


I tagli alle spese delle compagnie
che gestiscono il 25% dei viaggiatori

Un pilota, che preferisce restare anonimo,


riassume la faccenda cos: Guardi in faccia i comandanti delle compagnie di linea e quelli delle
low cost. Nel primo caso hanno dai 40 anni in su,
nel secondo le pu capitare di vedere al comando sbarbatelli di appena 30 anni. Che sia o meno cos, lincidente di Germanwings ha di colpo
ispessito la grande cappa di dubbi, domande,
perplessit sulla sicurezza dei voli a buon mercato che dagli anni Novanta hanno reso accessibili
i cieli europei a tutte le tasche.
Da Milano a Londra, da Roma a Parigi, da Dublino a Madrid, i low cost, da Ryanair a Easyjet,
sono stati i voli della generazione Erasmus, quelli con pochi euro in tasca ma necessit di spostarsi da un Paese allaltro per tornare a casa. Ma
anche i voli delle famiglie che per la prima volta
hanno raggiunto le grandi capitali dEuropa senza spendere un patrimonio. Tante le aziende che
negli ultimi tempi, in era di spending review,
utilizzano ormai con frequenza i voli a basso costo per i viaggi daffari tanto che le compagnie si
sono ormai attrezzate offrendo pacchetti ad hoc.

Il fenomeno

Progetto contestato
Il progetto Wings
partito nel 2014,
tra i malumori
del personale

Era il 1987 quando un signore irlandese fu


mandato da Tony Ryan a studiare il modello di
business della Southwest Airlines, un vettore che
da Dallas era riuscito a infrangere il dominio delle grandi compagnie di linea sul mercato statunitense. Quel signore, Michael OLeary, da pi di
ventanni al comando di Ryanair, la low cost per
eccellenza, arrivata a collegare 189 destinazioni
in 30 Paesi e a trasportare ormai 82 milioni di
passeggeri. Una low cost che in poco pi di ventanni ha contribuito a stravolgere tutto il business dei voli, ha lanciato tratte a zero sterline
usando aeroporti secondari e usufruendo spesso
anche di incentivi pubblici finiti pi volte sotto
inchiesta.
cos che la piccola irlandese no frills (senza fronzoli), approfittando anche della deregolamentazione degli anni Novanta, riuscita con il
tempo a mettere in difficolt i grandi vettori,
quelli che si facevano disegnare dagli stilisti le
divise del personale di bordo ma che continuavano a non ad adattarsi ai cambiamenti dei passeg-

geri. Che richiedevano soprattutto una cosa: biglietti meno cari.


In questo modo le low cost sono arrivate a rappresentare ormai il 25% del mercato dellaviazione commerciale civile e non un caso che una
compagnia forte come Lufthansa, quotata alla
Borsa di Francoforte e con una capitalizzazione
di mercato di 6,2 miliardi di euro, abbia deciso
nel 2008 di comprare Germanwings decidendo
poi, nel dicembre 2012, di affidarle gradualmente tutte le operazioni di volo a corto e medio raggio dalle basi tedesche (a eccezione delle basi di
Monaco e Francoforte). Basta simulare una prenotazione sul sito Internet di Lufthansa per notare subito che la compagnia aerea assegna in automatico anche tratte operate da Germanwings.

La basso costo sui generis


Al low cost la compagnia tedesca ci crede cos
tanto che a fine 2014 il consiglio di amministrazione ha approvato il progetto Wings che prepara a offrire voli transatlantici a prezzi bassi.
Cambiamenti e riorganizzazioni mal digeriti dai

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

PRIMO PIANO

9
#

In montagna
Un elicottero
francese
impegnato
durante le fasi
di soccorso
ieri dopo
lo schianto
del volo
Germanwings
(foto Reuters)

5.400 piloti di Lufthansa, che da mesi continuano a scioperare contro la riorganizzazione e i trasferimenti di personale al ramo basso costo, con
possibili riduzioni di stipendi del 20%. Eppure,
dagli addetti ai lavori, Germanwings considerata una low cost sui generis: Fa parte del gruppo
tedesco conferma la nostra fonte e il processo di selezione dei piloti identico a quello
dei piloti Lufthansa. Che duro, complesso anche pi degli altri perch prevede un esame, il
Dlr, che uno scoglio davvero difficile da superare. Entrare nelle scuole di volo Lufthansa una
missione difficile.

La sicurezza
Ma lincidente aereo sulle Alpi ripropone ora
con urgenza un tema, quello della sicurezza. Come fanno le compagnie low cost a garantire tariffe cos basse? Ryanair stata pi volte, in passato,
accusata di risparmiare sul carburante e sul personale. Accuse da cui il vettore irlandese si
sempre difeso con tutti i mezzi. Secondo uninchiesta pubblicata nel 2013 dal settimanale The
Economist i risparmi operativi delle low cost derivano in realt da voci di bilancio diverse: riduzione delle poltrone vuote, taglio dei servizi a
bordo e pagamento di tutti i servizi extra. Nessuna menzione alla sicurezza, questione che pi
preoccupa in questo momento i passeggeri low
cost. In realt le operazioni di manutenzione e
delle operazioni di volo sono uguali in tutta Europa, scolpite da una serie di regolamenti europei che valgono per tutte le compagnie, che siano
o meno a basso costo.
Quello che cambia tra le compagnie di linea e
le low cost sono i contratti di lavoro spiega ancora il pilota noi prendiamo in media fra i 5
mila e 9 mila euro al mese ma so di comandanti
low cost che vengono retribuiti anche 120 euro
per ogni ora di volo. I costi di gestione dei voli sono alti, unora di volo pu costare dai 7 mila ai 10
mila euro tra carburante, tasse di atterraggio,
sorvolo, gestione del landing. Non so come facciano a coprire le spese.
Quel che certo che dei 20 peggiori disastri
aerei avvenuti nei cieli statunitensi, solo due
hanno visto coinvolti voli a basso costo. In Europa, prima del disastro della Germanwings, cerano stati lo schianto di un volo charter della compagnia cipriota privata Helios Airways in Grecia,
sulle montagne a nord di Maratona e Varnavas, il
14 agosto 2005 (121 morti) e quello di un velivolo
MD-82 della Spanair subito dopo il decollo dallo
scalo Barajas di Madrid, il 20 agosto 2008 (154
morti).
Gli effetti della nuova sciagura europea, nellera del low cost, potrebbero essere pesanti.
Corinna De Cesare
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso

Gli equipaggi non sono


completi stata la laconica
spiegazione di un portavoce
della Lufthansa. Cos almeno
trenta voli in Europa della Germanwings ieri sono rimasti
fermi in pista. Piloti e personale di volo si sono rifiutati di imbarcarsi. Gli equipaggi della
compagnia low cost di Lufthansa, impegnati tra laltro in
una dura vertenza sindacale (la
scorsa settimana hanno scioperato per quattro giorni contro i prepensionamenti e la politica dellazienda) non se la sono sentita di alzarsi in volo a
poche ore da una tragedia che
ha pi misteri che certezze.
Chiss quanto hanno pesato
sulle loro scelte le notizie e i
passaparola sui problemi tecnici capitati negli ultimi tempi
ai velivoli della compagnia tedesca.

I dati

Nei cantieri

I passeggeri dei voli low cost


per macro aree
Principali tre mercati, in milioni
Europa 250
America
del Nord 173
Asia 117

I modelli di aerei pi presenti


nei cieli europei
Compagnie low cost, velivoli
decollati/atterrati, anno 2013

Regno Unito
Italia
Germania
Irlanda
Svezia
Turchia
Francia
Olanda
Altri

16
9
6

Boeing
B738

4
4
29

Le compagnie a basso costo con pi passeggeri


In milioni, ultimo anno disponibile
Ryanair EasyJet
86,1
65,3

Norwegian
24

Pegasus Airlines
16,8
Vueling
17,2

Airbus
A320

83
Le compagnie
low cost
registrate
in Europa

5
5
5

2.665

1.285

La sfida tra gli operatori


per sfruttare tutti gli spazi
e risparmiare carburante

La sede legale delle societ aeree

Germanwings
9,2
Wizz Air
13,5

1.195

Airbus
A319

MILANO Gli europei di Airbus o gli americani di

Boeing. Le compagnie low cost soprattutto


del Vecchio Continente si dividono tra questi
due colossi mondiali di costruzione degli
aeromobili. Nel 2014 sono stati ordinati 3.130
nuovi aerei per un valore di 210 miliardi di
dollari. Nellutilizzo dei velivoli i marchi che
trasportano a prezzi ridotti hanno in media le
flotte pi giovani. Questo perch da un lato
devono ottimizzare gli spazi allinterno
inserendo anche pi file di sedili , dallaltro
devono poter volare con il minor consumo di
carburante per poter tenere bassi i prezzi dei
biglietti. Elevato anche il numero dei jet a
disposizione, da poter utilizzare e spostare a
seconda delle esigenze. Anche se lA320-211
(dellAirbus) caduto ieri aveva volato la prima
volta il 29 novembre 1990 24 anni e quattro
mesi fa la flotta di Germanwings
considerata giovane: let media dei suoi velivoli
si aggira attorno ai 6,9 anni. Ancora pi bassa
quella delle macchine di EasyJet (4,7 anni) la
compagnia inglese e dellirlandese Ryanair
(4,6 anni). Nel 2013 ultimi dati disponibili
tra le low cost in Europa il 46% era caratterizzato
da velivoli Boeing, il 40,1% da Airbus.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonti: Icao, Amadeus/Oxford Economics, Eurocontrol, compagnie aeree

Corriere della Sera

Gli equipaggi rifiutano di imbarcarsi:


Germanwings cancella 30 voli in Europa
Precedenti
Il 5
novembre
2014 lA321
della Lufthansa
da Bilbao a
Monaco di
Baviera perde
quota a causa
del ghiaccio sui
sensori
Nellottobre
del 2010 una
sostanza
tossica invade
la cabina di un
A319 della
Germanwings

Proprio due giorni fa lA320


caduto in Francia era rimasto
fermo per alcune ore allaeroporto di Dsseldorf per un guasto al Nose landing door, il
portello anteriore del carrello
sulla fusoliera. Un problema
completamente superato per,
al punto che laereo ha potuto,
dalle 10 del mattino, riprendere
di nuovo il suo servizio regolare ha precisato la Lufthansa.
Una perdita di quota improvvisa, dinamica che ricorda
quanto accaduto ieri, era invece accaduta poco pi di 4 mesi
fa a un aereo quasi gemello. Lo
ha rivelato appena una settimana fa il settimanale tedesco Der
Spiegel: era il 5 novembre,
lA321 della Lufthansa era appena partito da Bilbao con destinazione Monaco di Baviera.
Un quarto doro dopo il decollo
lemergenza, causata dal ghiac-

cio accumulatosi sui sensori


che ha mandato in tilt il sistema di controllo. Da unaltezza
di 9 mila metri lAirbus ha iniziato a perdere quota rapidamente, circa mille metri al minuto, senza che i piloti potessero invertire la rotta manualmente. Solo dopo aver spento il
computer di bordo, il comandante ha potuto riprendere il

controllo del velivolo. Lequipaggio ha reagito bene e in


modo avveduto, ha precisato
un portavoce della Lufthansa.
Laereo, con 109 passeggeri a
bordo, riuscito cos ad atterrare a Monaco in sicurezza e
senza danni.
La compagnia tedesca ha per deciso di sostituire immediatamente i sensori su tutti gli

In aiuto Uomini della gendarmeria francese impegnati nei soccorsi (foto Epa)

80 velivoli della famiglia A320.


Lautorit tedesca per le indagini sugli incidenti aerei dovrebbe a giorni rendere noto un
rapporto sulle cause del disastro.
Nellottobre 2010 un altro volo, questa volta proprio della
Germanwings, aveva rischiato
di trasformarsi in tragedia. Si
trattava di un Airbus 319, con
149 persone a bordo, sulla rotta
da Vienna a Colonia. Improvvisamente una sostanza tossica,
probabilmente aria condizionata contaminata da una soluzione di glicolo utilizzata per
proteggere il velivolo dal gelo,
aveva inondato la cabina. Entrambi i piloti avevano rischiato di perdere i sensi e solo con
grande difficolt il comandante era riuscito ad atterrare.
Riccardo Bruno
RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Corriere.it
Leggi tutti gli
aggiornamenti,
guarda
le immagini
e i video sul
disastro aereo
di ieri su
www.corriere.it

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

10

Primo piano Giustizia

Prescrizione lunga, primo s. Ncd si astiene


La riforma passa alla Camera: per la corruzione fino a 21 anni. Oltre ai centristi, non votano M5S, Sel e Lega
Il Guardasigilli apre a modifiche a Palazzo Madama per recuperare gli alleati. Alfano: daremo battaglia
Anche sui tempi di prescrizione dei reati inizia linversione di tendenza. Dopo aver
avviato al Senato il ritorno del
reato di pericolo per il falso in
bilancio, la maggioranza (seppur divisa, dopo la rivolta del
Ncd) ha varato in prima lettura
alla Camera la riforma che concede pi tempo alla pretesa
punitiva dello Stato e, in particolare, aumenta notevolmente
i tempi di prescrizione della
corruzione. Per questo reato,
basato su un patto di omert
tra due o pi soggetti, i tempi
massimi per svolgere il processo si impennano a oltre 21 anni.
E proprio sullentit dellaumento della prescrizione per la
corruzione si consumato lo
strappo tra il Pd e il Ncd di Alfano che ora si chiama Area popolare. I centristi, dunque, dopo aver votato in Commissione
contro il testo sulla prescrizio-

ROMA

Equilibri
Non sono
tardati ad
arrivare in Aula
i contraccolpi di
Ncd alle
dimissioni del
suo ministro
Maurizio Lupi
Ieri alla
Camera il
partito di
Alfano ha
consumato lo
strappo
allinterno della
maggioranza
con il Pd
sullentit
dellaumento
della
prescrizione,
che il governo
comunque
riuscito a
varare in prima
lettura
Dopo aver
votato contro il
testo sulla
prescrizione in
Commissione,
Ncd ha
presentato un
emendamento
respinto dalla
Camera, con
cui chiedeva
labrogazione
dellarticolo 1
del ddl che
prevede il
raddoppio dei
tempi di
prescrizione
Sul voto
finale i deputati
di Ncd si sono
poi astenuti,
dopo che il
Guardasigilli
Orlando si
impegnato ad
accogliere le
richieste che
presenteranno
al Senato per
abbassare i
termini di
prescrizione
Ncd ha
intenzione di
fare pressing
anche sulle
intercettazioni,
spingendo ad
accelerare sulla
riforma e
proponendo di
ripartire dal ddl
di riforma del
processo
penale,
fermo in
Commissione,
che contiene
una delega in
materia. Per il
governo, per, i
tempi restano
quelli
parlamentari,
con lapprodo
alla Camera
previsto entro
lestate

Anzaldi (Pd)
Con questa legge il
processo di Calciopoli
avrebbe avuto tre anni
in pi di tempo
ne, in Aula si sono astenuti: il
provvedimento passato con
274 s (Pd, Sc, Popolari per lItalia, Centro democratico), 26
no, (Forza Italia in ordine sparso), 121 astenuti (M5S, Sel, Ap,
Lega).
La mezza retromarcia di
Area popolare arrivata grazie
allapertura del Guardasigilli
Andrea Orlando che si impegna ad accogliere le richieste
(al ribasso sui tempi di prescrizione) che il Ncd presenter al
Senato: Daremo battaglia,
avverte Angelino Alfano. Mentre la capogruppo Nunzia De
Girolamo va oltre: Penso che
Renzi debba fare i conti con i
numeri e non credo che al Senato siano gli stessi che alla Ca-

Lintervista

di Dino Martirano

Il voto Il tabellone elettronico della Camera dei deputati annuncia che la riforma della prescrizione stata approvata a larga maggioranza

mera. Il viceministro della


Giustizia Enrico Costa (Ncd),
che ha votato secondo le indicazioni del governo per senso
delle istituzioni anche contro
lemendamento del suo partito,
parla di normale, fisiologica e
costruttiva dialettica nella
maggioranza: sulla prescrizione abbiamo superato una fase
importante ma non quella
definitiva.
Laffondo del Ncd non ha comunque rovinato la festa al
Guardasigilli Andrea Orlando
che ha messo unaltra bandierina sul tabellone delle riforme
sulla giustizia da offrire al premier Renzi e si pure concesso
di annunciare larrivo entro fine anno di 2.250 nuovi cancellieri nei tribunali italiani. Come
dire, che i tempi di prescrizione pi lunghi (sospensione automatica dei termini di due anni dopo la condanna di primo
grado, e di un anno dopo lappello) viaggiano di pari passo
con gli investimenti strutturali
e per il personale. Politicamen-

te, Orlando si per rifugiato in


corner: sbagliato dire che la
maggioranza si spaccata perch alla fine il voto di astensione del Ncd dimostra che c ancora disponibilit a continuare
il confronto.
Molto soddisfatta la presidente della commissione Giustizia Donatella Ferranti (Pd)
che riuscita, grazie a un
emendamento di Alessia Morani (Pd), a imporre anche una
battaglia di civilt: per gli abusi
sui minori la prescrizione inizier a decorrere dal momento
in cui la vittima compie i 18 anni (convenzione di Istanbul).
Davide Ermini, responsabile
Giustizia del Pd, ha invece polemizzato con i grillini parlando di inutile presenza del
M5S: se fossero pi umili forse
riuscirebbero a fare qualcosa.
Infine lAssociazione nazionale magistrati che sposa le tesi dei grillini: Bene la riforma
ma non basta. Per noi la prescrizione deve essere interrotta
quanto meno con sentenza di

Pagano: al Senato
siamo determinanti
Si scenda a 15 anni

I numeri
COS IERI
FAVOREVOLI
Lega
1
Misto*
17
Ap
(Ncd+Udc)
1
Per lItaliaCd 6

274

ASTENUTI

121
Ap
(Ncd+Udc)
12
Lega 12
Misto
5
M5S
72
Sel
20

Scelta
civica 17
Pd
231

421 presenti

26

CONTRARI
Forza
Italia 25
Ap
(Ncd+Udc)
1

300 votanti

*Tra cui 11 ex M5S

LA MAGGIORANZA DI RENZI
MAGGIORANZA

391

Forza Italia 70

Misto**13

FdI-An 8

Ap (Ncd+Udc)33

Lega 20

Per lItalia-Cd 13

Misto
(ex M5S
e altri)

24

Scelta
civica
23
Pd
309

M5S
91
Sel
26

630
totale

**(Psi, Pli, minoranze linguistiche e altri)


ROMA Il deputato Alessandro
Pagano un commercialista di
Caltanissetta prestato alla politica in modo stabile: Ho chiuso lo studio da tempo, sono
stato assessore al Bilancio e alla
Sanit in Sicilia con molti milioni di budget da gestire e poi
deputato, ora al secondo mandato.... E adesso che la partita
sulla giustizia si sta accendendo, con vicendevoli sgambetti
tra il partito di Renzi e quello di
Alfano, proprio a Pagano tocca
un posto nel pacchetto di mischia di Ncd visto che il collega
esperto Enrico Costa deve mordersi la lingua perch la carica
di vice ministro della Giustizia
non gli consente di alzare la voce.
Prima il caso Lupi con le intercettazioni, poi lastensione
sulla prescrizione.
Basta con questa storia alimentata dalla sinistra post comunista secondo la quale se sei

garantista poi sei favorevole alla corruzione.


Per, remare contro sulla
corruzione: di questi tempi...
La nostra unoperazione
politica. Laccordo di maggioranza era diverso e visto che
non stato rispettato abbiamo
alzato il tiro. Poi Orlando ci
venuto incontro e il tiro stato
parzialmente aggiustato.

Ventuno anni di prescrizione per la corruzione le sembrano troppi?


In un paese dove il 57% dei
processi si risolvono a favore
dellimputato voi volete tenere
sotto botta qualcuno per 21 anni? Volete rovinargli la famiglia? Limpresa? E chiss cosaltro?.
Quale sar la vostra propo-

sta al Senato?
Laccordo tra i partiti era
chiaro. Con la pena aumentata
a 10 anni si doveva arrivare al
massimo a 15,5 anni per la prescrizione. Invece....
Invece?
Va bene che il Parlamento
sovrano ma in commissione la
presidente Ferranti e il relatore
Dambruoso, entrambi magi-

Il caso
E Cirielli si schiera a favore: avevo gi bocciato la mia legge

a votato s. E da ieri Edmondo Cirielli


quasi fuori dallequivoco: la prescrizione
breve non ha pi il suo nome, 10 anni dopo
lapprovazione della norma passata alla storia
appunto come legge Cirielli. Lavevo
rinnegata e bocciata. Alcuni pensavano che
lavessi proposta e solo dopo mi fossi pentito.

Ricorda con amarezza: Io ero in An e avevo


presentato un inasprimento per i recidivi. FI vi
inser quella riforma con un emendamento e
ancor prima che la usassero Previti e Berlusconi
si era capito: era interesse peloso.
V. Pic.
RIPRODUZIONE RISERVATA

dArco

Chi

Alessandro
Pagano, 55
anni, stato
eletto deputato
per il Pdl nel
2008.
Confermato nel
febbraio 2013,
a novembre
dello stesso
anno ha
aderito al
Nuovo
centrodestra,
che oggi
rappresenta in
commissione
Giustizia

(LaPresse)

primo grado come avviene in


altri Paesi, ha detto il presidente dellAnm Rodolfo Sabelli. Il provvedimento ora passa
al Senato dove, annuncia Roberto Cociancich (Pd), il testo
deve essere calendarizzato
quanto prima. Anche perch
se il partito di Alfano vuole
dare battaglia bisogner pur
affrontare quello che il relatore
del testo alla Camera, Stefano
Dambruoso (Sc), ha segnalato
come il cuore dle problema:
Ha una sua ratio allungare
della met il termine di prescrizione per la corruzione perch
questo reato viene scoperto
con pi difficolt perch fondato su un accordo illecito quasi sempre privo di un denunciante.
Pi che amara la considerazione di Michele Anzaldi (Pd):
Con questa riforma, il processo di Calciopoli avrebbe avuto
3 anni in pi per non finire prescritto.
D.Mart.
RIPRODUZIONE RISERVATA

strati, hanno cambiato le carte


in tavola. Diciamo che sulla
prescrizione c stata una deformazione professionale.
Ora per c lapertura del
ministro Orlando.
Il ministro, che pure aveva
sottoscritto quellaccordo con
noi, ha detto in aula che le criticit sollevate dal Ncd non sono
mica campate in aria.
Lemergenza corruzione
sotto gli occhi di tutti.
Io dico che il fenomeno
non si cambia con le pene pi
alte. Ci sono troppe norme.
Tutte da disboscare, a partire
dal codice degli appalti.
Cantone sta facendo il suo
lavoro, allAnac.
Questa storia dei controllori che controllano altri controllori delicata....
Chiarissimo. Cosa far il
Ncd al Senato?
Noi piccoli, sporchi e cattivi
del Ncd ci siamo intestati
unoperazione politica. Al Senato non siamo quattro gatti.
Siamo determinanti e decisivi.
Senza di noi non passa niente.
Confermerete la decorrenza della prescrizione per gli
abusi sui minori a partire dal
18 anno della vittima?
Nel 2010 quando nessuno
ci pensava presentai una proposta di legge. La numero
3718.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

Il retroscena

di Giovanni Bianconi

PRIMO PIANO

11

Il doppio fronte di Orlando:


le toghe? Diranno che non basta
Il ministro stretto tra le richieste dei magistrati e quelle dei centristi

Giachetti
(Pd):
Non sono
per nulla
convinto
della bont
/utilit di
questa
legge
sulla
prescrizione. La
voter
solo per
rispetto

Sisto (Fi):
Lallungamento spropositato dei
tempi di
prescrizione
cos come
linasprimento delle
pene, non
sono la
soluzione al
problema
della
corruzione

Al momento del voto Andrea Orlando seduto al banco


del governo, penultimo posto a
sinistra della fila dei ministri,
tutti gli altri sono vuoti. venuto ad assistere alla sistemazione
di un tassello importante, sebbene non ancora definitivo,
della sua riforma della giustizia, annunciata a fine agosto in
tandem con Renzi: allungamento dei tempi della prescrizione (accorciati dal governo
Berlusconi). Era una delle richieste dei magistrati. Ma tanto diranno che non va bene
confida il Guardasigilli nel corridoio di Montecitorio . Per
loro quello che facciamo sempre insufficiente, ogni volta il
problema pi complessivo:
sulla responsabilit civile, sulla
corruzione, sulla prescrizione.
Capisco le ragioni del loro sindacato, ma non sulla base di
quelle esigenze che si pu valutare ci che stiamo facendo.
Il governo deve andare avanti, fa capire il ministro, anche se
stavolta ha rischiato di perdere
un pezzo di maggioranza: quelli di centro destra che sostengono il governo si sono astenuti, sostengono che i processi
troppo lunghi sono un rischio.
Orlando capisce pure loro, e in
aula ha spiegato che nel passaggio al Senato si cercher di
equilibrare il testo con le altre
norme in via di approvazione:
So anchio che sarebbe stato
meglio approvare una riforma
organica, ma abbiamo dovuto
prendere atto che la Camera ha
voluto stralciare la parte sulla
prescrizione, forse anche sulla
spinta ultimi scandali legati alla
corruzione.
Prescrizione e corruzione sono due temi appaiati, il ministro lo sa bene. E le riforme procedono parallelamente alla Camera e al Senato, il cammino
arrivato a met; a Orlando tocca

ROMA

I punti

Corruzione

Norme pi severe
contro la corruzione:
secondo il testo iI
termine-base di
prescrizione dei reati
di corruzione propria
e impropria e in atti
giudiziari aumenta
della met

Sospensione

Sospensione della
prescrizione dopo le
sentenze di
condanna: due anni
dopo il primo grado,
un anno dopo
lappello. La norma
ha effetto solo verso
gli imputati contro
cui si procede

Perizie

3
In Aula
Il ministro della
Giustizia,
Andrea
Orlando, ieri
alla Camera
durante
lesame del ddl.
Orlando, 46
anni, era
ministro
dellAmbiente
nel governo
Letta
(Ansa)

coordinare i due percorsi a distanza, cercando di fare in modo che uno non intralci laltro.
Compito difficile, che si aggiunge a quello che porta faticosamente avanti da un anno:
districarsi tra due linee che
sembrano invariabilmente
contrapposte. Fra i magistrati
che protestano (contro Renzi
pi che nei suoi confronti) e un
partito di governo, il Ncd, che
contesta certi atteggiamenti
(pi delle toghe che di Orlando) in virt delle antiche batta-

glia berlusconiane. Stavolta il


dissenso s manifestato sulla
prescrizione, probabile che
quando si passer alle intercettazioni esploda in maniera ancor pi fragorosa.
In mezzo resta sempre Orlando. Quando si ritrov un viceministro alfaniano e un sottosegretario in quota Forza Italia (magistrato leader della corrente pi moderata), prov a
protestare. Renzi gli disse che
bisognava fare cos, e lui s
adeguato. Avviandosi lungo un

La sospensione della
prescrizione
prevista anche per
altre cause: nel caso
di rogatorie allestero
(6 mesi), perizie
complesse chieste
dallimputato (3
mesi) e istanze di
ricusazione

Minori

In tutela dei minori,


la prescrizione per i
reati gravi (violenza
sessuale, stalking,
prostituzione,
pornografia) parte
dal compimento
della maggiore et
della vittima

Landini vede i 5 Stelle


(che poi lo attaccano)
Camusso apre:
certo, sar in piazza
Liniziativa
Il segretario
della Fiom
Maurizio
Landini ha
lanciato la
costituente
della coalizione sociale
in grado di
aggregare
forze alla
sinistra del Pd
Il progetto
non piace
alla Cgil e al
segretario
Susanna
Camusso: Il
sindacato
non deve fare
politica

Bersani e i renziani: contro di noi volgarit


ROMA Landini va in piazza, Ber-

sani no. Lex segretario del Pd


conferma che sabato non sar
al fianco delle tute blu, alla manifestazione della Fiom contro
la destra di Renzi. A Ballar,
ieri sera, Bersani ha scandito
con chiarezza il suo no alla
piattaforma di Landini: Con
tutto il rispetto per questa iniziativa, che mi pare pi una discussione sul modo di intendere il sindacato, non sar in
piazza. Pensa che Landini abbia in mente un partito? Non
mi pare che stia nascendo un
soggetto politico.
Niente piazza e niente scissione. A tre giorni dallassemblea di sabato allAquario ro-

mano, che aveva infiammato


gli animi dei dem, Bersani
smussa gli spigoli. Ma nel merito i suoi ragionamenti restano duri nei confronti del premier. La democrazia di Renzi
una democratura, come sostiene Scalfari? Su questi geniali neologismi Bersani non
si esercita e per sottolinea come la democrazia del segretario dem sia fatta di decisioni,
velocit e anche di lentezze. E
spiega: Lidea che si decide
pi alla svelta se non si parla
con nessuno sbagliata, perch a volte si decidono cose e
poi tocca tornarci. Il decisionismo, il tagliar corto, spesso
pu essere una postura. Deci-

dere una cosa seria. Gli echi


dellattacco di DAlema al premier continuano a dividere,
Bersani conferma il suo primo
commento e avverte Renzi: Le
parole di DAlema sono sacrosante a proposito del disagio.
Mentre il Pd governa e ha il
massimo di espansione c il rischio che perda il rapporto con
un pezzo delle sue radici. E

Dentro il Pd
Lo scontro sullItalicum:
la sinistra interna
conferma che non
voter la nuova legge

qui lintervistatore, Massimo


Giannini, gli gira laccusa dei
renziani: Se cerchiamo poltrone? Queste sono volgarit,
punto e basta.
Il vero banco di prova delle
tensioni di questi giorni tra
maggioranza e minoranze del
Pd sar lItalicum. E per quanto
i suoi accenti suonino pi concilianti, sui principi Bersani
non si smuove: Diranno che
un penultimatum, ma cos
quella legge elettorale, nel
combinato con cui viene fuori
il Senato, non votabile per
una questione democratica.
Un passaggio parlamentare delicato per il governo, sul quale
lo stato danimo di Bersani

sentiero impervio e stretto, attento a non cadere tra le braccia


dei detrattori, da un lato e dallaltro; protagonista suo malgrado di un conflitto che sembra non doversi arrestare mai. Il
ministro fa mostra di non curarsene, cercando di andare
avanti e annunciando obiettivi
raggiunti. Due settimane fa il
quotidiano tedesco Frankfurter Allgemaine Zeitung gli ha
dedicato unintera pagina definendolo il tenace riformatore
della giustizia italiana, attribuendogli frasi con cui il ministro si chiama fuori dalla disputa ormai ultraventennale: Le
priorit su cui punta il nostro
governo ora sono diverse; invece di mettere in primo piano il
processo che fa scalpore e la lite
politica su alcuni dettagli procedurali, il punto per noi il
funzionamento di tutta la giustizia.
Su Orlando pesa ancora lincognita di una ventilata candidatura alle presidenza della
Campania, ma col passare dei
giorni sembra unipotesi sempre pi improbabile. Anche
perch un ricambio al ministero di via Arenula potrebbe aprire, per il premier, un buco pi
grande di quello che il Guardasigilli andrebbe a tappare in
quella competizione regionale.
E cos il ministro va avanti, consapevole del pericolo di inciampare in ogni momento e
cercando di approfittare delle
coincidenze favorevoli; a lui
lanticipazione della nuova prescrizione non piaceva granch,
ma certo pu tornargli utile che
la riforma abbia fatto un passo
avanti allindomani dellennesimo scandalo costato il posto al
suo ex collega Lupi, e nel giorno in cui una gi molto celebrata fiction fa rivivere i giorni di
Mani Pulite.
RIPRODUZIONE RISERVATA

coincide con quello di Landini.


Il leader della Fiom guider le
tute blu contro il Jobs act, contro la riforma Fornero e contro
la politica di destra di Renzi,
che favorisce le imprese e applica la politica di Confindustria. Il nome scelto dal segretario dei metalmeccanici per la
manifestazione, Union, rimanda allidea della coalizione
sociale che tante polemiche ha
provocato.
Landini rilancia la proposta e giura, una volta ancora,
che il traguardo non fondare
un partito, ma costruire lunit del mondo del lavoro e del
mondo sociale. Luned ha incontrato una delegazione del
M5S e, nonostante lok preliminare di Casaleggio, il confronto
divide i 5 Stelle. E ieri Di Maio
ha attaccato Landini: roba
vecchia. Quanto alla Cgil, assicura che non c mai stato alcun dissenso con Susanna Camusso sui contenuti della manifestazione: Non cera nulla
da chiarire. Conferma ne sia,
sottolinea Landini, il fatto che
sabato il segretario della Cgil
parteciper alla protesta, di ritorno da Reggio Calabria. Io ci
sar assicura lei . Non c
dubbio. E nel 2016 rinnover
la tessera? Mi avvalgo della facolt di non rispondere.
M.Gu.
RIPRODUZIONE RISERVATA

A Roma
Maurizio
Landini ieri alla
conferenza
stampa alla
sede della Fiom
in corso Trieste
a Roma: il
segretario ha
illustrato la
manifestazione
del 28 marzo,
che verter su
diritti,
democrazia,
lavoro, giustizia
sociale, legalit,
reddito, ed
Europa. Nel
mirino Jobs act
e riforma della
scuola.
Allevento che
si terr a Roma
parteciper
anche Susanna
Camusso,
leader della
Cgil.
(Agf)

12

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

13

Primo piano I partiti

Critiche in Aula a Rossi e Toti


Brunetta silura il fittiano Chiarelli

Dietro le quinte

Senatori a vita,
ecco perch scelgono
gli autonomisti
C un gruppo al Senato che
come un club esclusivo di
intelligenze, il Gruppo per
le autonomie dei partiti
altoatesini, valdostani,
trentini, pi Psi e italiani
allestero. Vi erano entrati
gi il Nobel Rubbia, la
scienziata Cattaneo e lex
presidente Napolitano. Ora
sono arrivati lex presidente
Ciampi e larchitetto Piano.
Tutto ci perch il Gruppo
misto guidato da Sel
(Vendola) e Gal pieno di
reduci di vari partiti. Meglio
quindi, per i grandi nomi,
rifugiarsi dagli autonomisti.
Unico a restare fuori
Monti. Chiese di entrare,
ma gli autonomisti si
ricordarono dei tagli del
suo governo e dissero no.
Resta nel misto, con la
sinistra.
(Andrea Garibaldi)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lex cinquestelle
in Scelta civica
attaccata sul web
Da M5S a
Scelta
civica,
passando
per il
Gruppo
misto: Paola
Pinna (foto),
ex dissidente espulsa dai
Cinque Stelle a novembre
con laccusa di non aver
reso pubbliche le spese sul
portale (Pinna aveva
postato le ricevute su
Facebook), approda in
maggioranza. La deputata
spiegher nelle prossime
ore in una conferenza
stampa le motivazioni della
scelta. La decisione ha
comunque suscitato le
reazioni sui social e dei
pentastellati. Tra queste
Cristian Iannuzzi, anche lui
espulso, che ha definito la
collega voltagabbana.
(Emanuele Buzzi)

Sostituito in commissione. E lex governatore conta le truppe per lo strappo


Lultimo (forse) strappo
nella tela gi lacerata che ormai Forza Italia, lo provoca in
mattinata il fedelissimo fittiano
Gianfranco Chiarelli. Che, in sede di dichiarazioni di voto per il
ddl sulla prescrizione, si lascia
andare ad una critica durissima
dei suoi colleghi Giovanni Toti
e Mariarosaria Rossi, accusati
di attuare strategie finalizzate
a togliere persone dalle liste, a
commissariamenti, a epurazioni con leffetto di distruggere
tutto ci che il presidente Berlusconi ha realizzato.
Un affondo clamoroso (rintuzzato in Aula da Jole Santelli)
non tanto per i toni da Fitto
e dai suoi da settimane si denuncia lepurazione in corso
nei loro confronti quanto
per la sede da cui stato lanciato e mentre si discuteva del tema, la giustizia, che pi sta a
cuore al leader azzurro. Dura
poco lo sconcerto dei diretti interessati Ma impazzito?
sbotta Toti da Bruxelles , perch il capogruppo Brunetta
provvede nel giro di poche ore
a sollevare Chiarelli dallincarico di capogruppo in commissione Giustizia e a comunicarlo
con una secca nota. Che suscita
lindignata reazione dei fittiani
e del loro capo: Che situazione avvilente! Da partito liberale
di massa, cosa siamo diventati?
il partito delle censure, dei
commissariamenti, delle sostituzioni, delle epurazioni. Ciascuno pu giudicare.
Se questa la goccia che far
traboccare il vaso spingendo
Fitto a candidarsi governatore
in Puglia con una sua lista e a
presentarne altre almeno in
Campania (contro Caldoro) e
in Veneto (probabilmente di
appoggio a Tosi), si capir entro la settimana. Ieri una riunione con i suoi fra i quali
c chi teme il salto nel buio
non stata decisiva: in ballo
daltronde c la creazione di un
nuovo soggetto politico e prima ancora, soprattutto, di

ROMA

La vicenda
Tensioni in
vista delle
Regionali tra
Forza Italia e il
Carroccio
La Lega ha
ribadito la
incompatibilit
con Ncd. Il
partito di
Matteo Salvini,
indebolito in
Veneto
dalluscita di
Flavio Tosi,
punta a una
sponda con FI.
ma Berlusconi
infastidito
dalle scelte
della Lega
In Campania
la lista Noi con
Salvini pronta
a correre da
sola: lidea
vista come un
gesto di
disturbo da FI
In Toscana e
Liguria il
Carroccio
punta ad avere
dei propri
candidati come
governatori,
soluzione non
gradita da FI

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lintervista

Coalizione sociale,
Turigliatto critica
ma vuole entrare
Landini, segretario Fiom,
vuole fare una coalizione
sociale a sinistra del Pd?
Franco Turigliatto, leader di
Sinistra anticapitalista,
daccordo, ma dipende.
Landini rimuove le
responsabilit dei dirigenti
della Cgil, Landini non
sottopone il suo percorso a
discussione democratica,
Landini non fa entrare chi
sia interessato a contribuire
al progetto. dura lunit
a sinistra. Turigliatto
(febbraio 2007) non vota la
politica estera del governo
Prodi ed espulso dal
gruppo di Rifondazione.
Poi (gennaio 2008) tra i
senatori che sfiduciano
Prodi. Turigliatto propose il
dimezzamento di stipendi e
indennit dei parlamentari.
Bocciato: 266 contro 36.
(A. Gar)
RIPRODUZIONE RISERVATA

di Alessandro Trocino

gruppi parlamentari autonomi, e in queste ore i contatti per


conquistare alla causa i parlamentari necessari per formarli
sono frenetici. Ma in FI ormai
danno per avvenuta la rottura,
con Berlusconi furioso, deciso

a liberarsi del ribelle una volta


per tutte.
Altrettanto aperto resta il
puzzle delle alleanze. In attesa
dellincontro tra Berlusconi e
Salvini, che dovrebbe tenersi
nel weekend, continuano le

trattative sottotraccia tra FI e la


Lega, che viene descritta come
abbastanza disponibile ad accogliere le richieste degli azzurri. Che sono sempre le stesse: lappoggio in Veneto ci sar
solo in cambio di candidati
presidenti sia in Liguria (dove
si corre per vincere) che in
Toscana, oltre allassicurazione
che il Carroccio non presenter
liste di disturbo n in Campania n in Puglia. Salvini, dicono, potrebbe ritirare il suo candidato, Edoardo Rixi, ma pretende un nome forte degli
azzurri: per questo si fa concreta lipotesi che a correre per la
presidenza sia Giovanni Toti,
per il quale Berlusconi si impegnerebbe fino in fondo e che
avrebbe una forte valenza politica. Solo in caso di mancato
accordo il Cavaliere farebbe
prevalere lidea che un po usa
come arma di trattativa e un po
davvero lo seduce: la corsa solitaria ovunque.
Tanto pi la tentazione si farebbe forte se saltasse laccordo

Verso le Regionali Le alleanze

La partita ligure
Salvini potrebbe ritirare
Rixi ma pretende
un nome forte dagli
azzurri: e si parla di Toti

Salvini: io e Silvio ci sentiremo presto


Credo che ci sentiremo oggi, al
massimo domani. Matteo Salvini
(nella foto Cavicchi con il presidente
Luca Zaia) ha trascorso la giornata al
Vinitaly di Verona, e parla del suo
imminente colloquio con Silvio
Berlusconi: obiettivo, definire le
alleanze tra Lega e Forza Italia per le
Regionali. Sullargomento, Salvini si
dice fiducioso, anzi ottimista
anche se con il leader azzurro (a cui
voglio bene) non si incontrer di
persona: Salvini oggi sar a Bruxelles.
In ogni caso, ha aggiunto, in vista

delle Regionali siamo aperti a tutti,


tranne che a quelli che governano con
Renzi. Domani, tuttavia, potrebbe
consumarsi la rottura con alcuni
parlamentari veneti della Lega: i
sostenitori di Flavio Tosi che
abbandoneranno il Carroccio per
confluire nel Gruppo misto. Salvini
alza le spalle: Ho parlato con i
segretari, il tesseramento raddoppia:
si vede che chi se ne va era un tappo
per coloro che volevano entrare.
M. Cre.
RIPRODUZIONE RISERVATA

che sembra sempre a un passo


ma mai si chiude con Ncd in
Campania: se in Umbria, in Puglia e nelle Marche lintesa
pressoch siglata, in Campania
non sono pochi i centristi che
guardano al Pd, anche se con la
candidatura di De Luca il matrimonio pare impossibile. Ma
certo la fibrillazione resta, tanto che Caldoro minaccia di ritirarsi dalla corsa se non si chiude in fretta. Se accadesse, sono
i boatos di ieri, si potrebbe arrivare alla candidatura in extremis di Mara Carfagna.
Paola Di Caro
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il capogruppo solo lesecutore


Quei due distruggono il partito
Lepurato: Berlusconi distratto, FI verso una fine ingloriosa

ROMA Come vuole che mi sen-

130
i parlamentari
di Forza Italia
tra Camera e
Senato. A
Montecitorio
sono 70, a
Palazzo
Madama 60

40
i parlamentari
di Forza Italia
che fanno
riferimento
allex ministro
Raffaele Fitto. Il
numero oscilla
tra 36 e 40

ta? Come un epurato. Sono dispiaciuto e deluso da Brunetta:


ma lui solo il killer, lesecutore, non farina del suo sacco.
Gianfranco Chiarelli, pugliese
di Martina Franca, fino a poche
ore fa era il capogruppo in
commissione Giustizia di Forza Italia. Poi, un duro discorso
in Aula e limmediata destituzione a opera di Renato Brunetta.
Che successo, onorevole?
successo che ho detto
quello che tutti sanno. Ho parlato delle epurazioni, dei commissariamenti. Di come Toti e
la Rossi gestiscano il partito. E
di come lo stiano distruggendo.
Addirittura distruggendo?
Certo. Questa non la prima epurazione. Un mese fa mi

hanno costretto a dimettermi


da segretario provinciale. Poi
mi hanno commissariato a
Martina Franca. Colpiscono
quelli che credono nel progetto
di Fitto.
In che modo?
Vogliono escluderci dalle
liste elettorali. Assurdo. Siamo
noi che abbiamo fatto prendere i voti a Forza Italia in Puglia.
Cos rischiate di perdere.
Temo che sia cos. Non vorrei che ci fosse un accordo per
far perdere la Puglia a Forza Ita-

Sospetti
Non vorrei che
ci fosse un accordo
per far perdere
Forza Italia in Puglia

lia.
E Berlusconi? Perch avalla
tutto questo?
Penso che non se ne occupi. Altrimenti non avrebbe mai
consentito unepurazione del
genere.
Eppure non interviene.
Ecco, questa la sua unica
colpa. Non fare chiarezza.
Lha sorpresa la destituzione a opera di Brunetta?
S, non mi ha neanche avvertito. E poi un atto padronale e offensivo verso i colleghi: io
sono nominato dagli altri
membri della Commissione e
destituito dal capogruppo?.
Perch lha fatto?
Credo che sia condizionato
dagli altri. Da Toti, dalla Rossi.
Ha parlato con loro?
Mai parlato in vita mia con
Toti. E neanche con Mariarosa-

Chi

Gianfranco
Chiarelli, 57
anni, stato
eletto deputato
in Puglia alle
scorse elezioni
politiche nelle
liste del Pdl. Nel
novembre
2013, con la
scissione del
Popolo della
libert, ha
aderito a
Forza Italia

ria Rossi. Questo la dice lunga:


un coordinatore che non ha
nessunissimo rapporto con i
parlamentari, a parte quattro o
cinque.
Fitto, per, oggettivamente una spina nel fianco.
Ma no, finora Fitto ha avuto
ragione su tutta la linea. Ci siamo opposti al Nazareno: loro
sono tornati indietro, come se
niente fosse. Vogliono la nostra
distruzione.
Come?
Vogliono farci fare la fine di
Fini. Si aspettano dei falli di reazione per estrometterci.
E voi che farete? Andrete altrove?
Decider Fitto. Certo che
Forza Italia va verso una fine ingloriosa. Sono preoccupato per
il destino degli italiani.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

14
#

Primo piano Il caso Infrastrutture


Il personaggio

di Sergio Rizzo

Anas, consiglio senza consiglieri


Ciucci non molla e resta solo
Si dimette Dondolini, scelto da Lupi. Il manager: non far le barricate

Chi sono

Sopra, Pietro
Ciucci,
presidente
Anas e unico
membro
attuale del cda
Sotto, Sergio
Dondolini,
consigliere di
amministrazione
dimissionario

ei suoi quasi nove anni


al timone dellAnas
mai il presidente Pietro Ciucci ha dovuto
affrontare simili marosi. A met gennaio le dimissioni del
consigliere nominato dal ministero del Tesoro, Maria Cannata. Che alla domanda sui motivi
della decisione se l cavata con
un salomonico: Ho troppe cose da fare. La sua poltrona
vuota da un paio di mesi, e ieri
si svuotata anche quella del
terzo consigliere di amministrazione Sergio Dondolini, direttore generale dei Trasporti.
Anche lui, al pari di Maria Cannata, sostiene di essere talmente impegnato al ministero
delle Infrastrutture da non poter sostenere un impegno tanto
gravoso. Ancora pi decisiva,
nel suo caso, sembra tuttavia la
circostanza di essere stato nominato appena lo scorso agosto dal ministro Maurizio Lupi:
uscito di scena qualche giorno
fa dopo la tempesta che si abbattuta sul suo ex responsabile

delle grandi opere Ercole Incalza. Pi che sensato pensare che


Dondolini abbia voluto mettere
il proprio mandato a disposizione di chi oggi ricopre a interim quella carica, vale a dire il
presidente del Consiglio Matteo Renzi. Chapeau!
Ma il fatto che ora si viene a
determinare una situazione
nuova. Il consiglio dellAnas
composto da tre persone, in
maggioranza dipendenti dei
ministeri. E con le dimissioni
di due dei tre si dovr convocare unassemblea per sostituirli.
Questo per avverr soltanto
dopo lapprovazione del bilancio: fino ad allora Dondolini
dovr restare in carica per garantire comunque il funzionamento del consiglio. Dopo non
si possono escludere sorprese
clamorose per lo stesso Ciucci.
Oggi la sua posizione appare
pi debole di ieri.
Il presidente dellAnas pu
essere considerato lultimo dei
boiardi di Stato. A 19 anni gi
nella societ Autostrade, dove

scala tutti i gradini fino a raggiungere quello di condirettore


generale. Poi , dopo aver quotato in Borsa la concessionaria
autostradale, eccolo allIri: direttore finanziario. Da allora
non gli precluso alcun incarico. La presidenza di Cofiri, i
consigli di Alitalia, Rai, Stet,
Finmeccanica, Comit, Credit,
Banca di Roma. Sme, Autostrade, Aeroporti di Roma... Finch
nel 2002 Silvio Berlusconi non
lo vuole al vertice della Stretto
di Messina, la societ controllata dallAnas che dovrebbe realizzare il ponte fra Scilla e Cariddi. Un progetto che lesecutivo di Romano Prodi stoppa subito quando arriva, nel 2006:
ma subito mette Ciucci, che ne
era lautore, a capo dellAnas.
Berlusconi redivivo lo conferma nel 2009 e due anni pi
tardi lo nomina addirittura amministratore unico. E resta intoccabile anche con il ritorno
della sinistra al governo: nel
2013 Enrico Letta rif il consiglio di amministrazione e gli

affida lincarico di presidente e


amministratore delegato. Ma
pochi mesi dopo arriva Renzi e
si capisce che la musica cambiata. Spunta la regola che dopo tre mandati si va a casa. A
voler essere pignoli, per Ciucci
che rimasto anche al vertice
della Stretto di Messina ininterrottamente per undici anni,
sarebbe addirittura il quarto.
Ma stato appena nominato da
Letta. E il nuovo governo, pur
professando la volont di cambiamenti radicali nelle imprese
pubbliche, decide di lasciare
tutto com. E non lunico caso. Del resto Ciucci sta andando in pensione, ed chiaro che
alla conclusione del suo mandato, nella primavera del 2016,
non potr restare un altro giro.
I giornali raccontano che
lunico, insieme al solo amministratore di Invitalia Domenico Arcuri, a vedersi tagliare lo
stipendio al tetto dei 300 mila
euro annui fissato dal governo.
Il Movimento 5 stelle, come riporta il Fatto quotidiano, non

8
gli anni di
Pietro Ciucci
alla guida
dellAnas (fu
nominato nel
luglio 2006), 11
quelli a capo
della societ
dello Stretto

1,8
milioni di euro:
la buonuscita
che lad Anas
Pietro Ciucci ha
dato nel 13 al
dg Pietro Ciucci
per risolvere il
rapporto di
lavoro

RIPRODUZIONE RISERVATA

Il lancio
Il presidente
dellAutorit
anticorruzione
Raffaele
Cantone (a
destra) ieri ha
presentato con
il ministro
dellEconomia
Pier Carlo
Padoan (a
sinistra) e il
capo gabinetto
Roberto
Garofoli le linee
guida per la
lotta alla
criminalit
(Imagoeconomica)

Il ministro
Variamo
una
profonda
riforma
strutturale
contro
lillegalit
e sono
sicuro
che non
rester
lettera
morta
Lex pm
una
rivoluzione
ma siamo
consapevoli
che si
tratta di
una semina
con un
raccolto
che si
vedr
nel lungo
periodo

rinuncia per a infilzarlo con


una interrogazione a proposito
di una buonuscita da 1,8 milioni che lamministratore delegato Pietro Ciucci avrebbe concesso nellestate del 2013 al direttore generale Pietro Ciucci
per la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro dipendente. Notizia confermata,
quanto allimporto, dal sottosegretario allEconomia Pier
Paolo Baretta.
E poi ci si mette il caso Incalza a mescolare tutte le carte.
Lupi fa le valigie e Renzi si
prende linterim del ministero
annunciando un bel repulisti.
Prima di passare la mano forse
a un fedelissimo, magari tipo
Luca Lotti. Ciucci sa come funziona. Ne ha viste talmente tante, anche quando a fare le nomine allIri era lui, che oggi si
manifesta serafico: Ho sempre considerato il mio mandato a disposizione degli azionisti. Non far certo le barricate.
Cos devessere e cos sar.

Corruzione, la stretta di Padoan e Cantone sulle partecipate


Via al piano con rotazione dei dirigenti, mappa delle aree a rischio e un responsabile per la prevenzione
ROMA Un piano anticorruzione
con lindividuazione di un responsabile della prevenzione
degli illeciti nelle societ partecipate e controllate dal Tesoro
e in quelle pubbliche (comprese quelle partecipate dagli enti
locali). La mappa delle aree a
rischio. La tutela di chi denun-

Intercettazioni
Cantone: Sui reati
di corruzione nessuno
pensi di metterle
in discussione
cia illeciti dallinterno della
pubblica amministrazione. E la
rotazione degli incarichi in enti
e societ, fondazioni e associazioni di enti locali. Sono alcune
delle linee guida della lotta allillegalit presentate ieri dal
ministro dellEconomia, Pier
Carlo Padoan, e dal presidente

dellAutorit nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, che


puntano sulla prevenzione. Per
ora le regole sono sospese per
le societ quotate in Borsa e per
quelle che emettono strumenti
finanziari quotati in mercati regolamentati. Per il ministro
una profonda riforma strutturale: so che non rester lettera
morta. una rivoluzione, ma
si tratta di una semina con raccolto nel lungo periodo, dice
Cantone che sottolinea sui reati
di corruzione: Nessuno pu
pensare di mettere in discussione le regole sulle intercettazioni: non credo sia un tema in
agenda. Al massimo si pu
pensare di rafforzarle per la
corruzione. Altra cosa parlare della pubblicazione o della
troppa pubblicit aggiunge
specie se si tocca la vita privata.
Figura chiave delle linee guida sar il responsabile per la
prevenzione della corruzione,

incaricato di redigere il piano


per prevenire gli illeciti: dovr
essere un dirigente interno, caratterizzato da un comportamento integerrimo. Tra i
suoi compiti, la stesura di una
mappa dei rischi: le aziende
dovranno innanzitutto indivi-

duare in quali aree o settori di


attivit potrebbero pi facilmente verificarsi i reati. E lambito di applicazione del provvedimento particolarmente vasto: in base ai dati del Mef del
2012, le partecipate dallamministrazione centrale sono 423,

Le misure

Il responsabile
del piano

La mappa
dei rischi

Il sistema
di controllo

La figura chiave per le linee


guida il Responsabile per
la prevenzione della
corruzione incaricato
del piano per prevenire
gli illeciti. Deve essere
un dirigente interno,
dal comportamento
integerrimo

Le aziende dovranno
individuare in quali aree o
settori di attivit potrebbero
pi facilmente verificarsi i
reati di corruzione. Sono
interessati 423 enti, a cui si
aggiungono le 17
partecipate dagli enti
previdenziali

Il documento elaborato dal


ministero dellEconomia e
dallAutorit anticorruzione
prevede un rigido sistema di
controlli. Qualora la societ
ne sia sprovvista, dovr
introdurre nuovi principi e
strutture di verifica dei
comportamenti e degli atti

cui si aggiungono le 17 partecipate dagli enti previdenziali. A


questi bisogna aggiungere i
7.726 enti collegati a Regioni,
Province e Comuni.
Il documento prevede inoltre un rigido sistema di controlli. E se le societ ne fossero sprovviste, dovranno essere
introdotti nuovi principi e
strutture ad hoc. C anche un
codice di comportamento
orientato alla prevenzione.
Inoltre stabilito che gli incarichi dirigenziali non potranno
essere conferiti in caso di condanna per reati contro la P.a. o
di contemporanei incarichi politici. Da notare il divieto di
assunzione per gli ex dipendenti pubblici che nei tre anni
precedenti abbiano esercitato
poteri autoritativi o negoziali
per la P.a. E gli incarichi dirigenziali saranno conferiti a
rotazione.
Francesco Di Frischia
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

PRIMO PIANO

15

GRANDI OPERE LE INDAGINI

Le buste di contanti
tra i libri di Perotti
Erano per Incalza

rizzata al sottosegretario Luca


Lotti. Nel provvedimento che
conferma la detenzione in carcere, spiega infatti che le esigenze cautelari appaiono rafforzate anche dopo il rinvenimento della lettera priva di
data, scritta su carta intestata
il ministro delle Infrastrutture
e Trasporti indirizzata allon.
Luca Lotti Sottosegretario alla
Presidenza del Consiglio, Palazzo Chigi con la dicitura firma Maurizio Lupi, ma non
sottoscritta, avente a oggetto la
sollecitazione a fissare il calendario delle prossime riunioni
del Cipe, in relazione ad alcuni
interventi.
In particolare sono una trentina di cantieri alcuni non
ancora aperti per i quali si
sollecita lo stanziamento dei
fondi. Quanto basta, secondo il
giudice, per ritenere che il canale di relazioni tra Perotti e i
soggetti istituzionali sia ancora aperto sebbene Incalza abbia cessato lincarico di capo

Negati i domiciliari allex manager del ministero


La vicenda
Ercole
Incalza resta in
carcere a
Regina Coeli a
Roma. Lo ha
deciso ieri il gip
del Tribunale
di Firenze
respingendo
la richiesta
di arresti
domiciliari
avanzata dai
legali difensori
dellex
dirigente della
struttura di
missione del
ministero delle
Infrastrutture
durante
linterrogatorio
di garanzia
Incalza
stato arrestato
il 16 marzo
scorso, con
altre 3 persone,
nellambito
dellindagine
sulla
corruzione per
gli appalti delle
grandi opere.
Dovrebbe
restare in cella
fino al 16
aprile, a meno
che la Procura
di Firenze non
avanzi ulteriori
richieste di
proroga della
detenzione

ROMA Due buste con 2mila euro

in contanti e un foglietto con la


contabilit delle tangenti. I carabinieri del Ros le hanno trovate in un ufficio della societ
Green Field System, riconducibile al manager Stefano Perotti
e ritenuta il veicolo dei pagamenti. Secondo il giudice di Firenze sono i soldi versati al funzionario delle Infrastrutture Ercole Incalza e al suo collaboratore Sandro Pacella. Per questo
ha negato la scarcerazione, ma
soprattutto ha sottolineato nel
suo provvedimento che il
quadro indiziario nei confronti
degli indagati si ulteriormente aggravato rispetto a 10 giorni fa. Sono stati i documenti sequestrati dopo gli arresti a fornire, come evidenzia il gip, riscontro alle accuse di
corruzione dei pm che hanno
delineato un sistema dazione dove Incalza era in grado di
pilotare le gare di appalto
delle Grandi opere imponendo alle aziende una maggiorazione dei costi che andava dall1
fino al 3% e la nomina di Perotti
come direttore dei lavori.

2.110
euro
I soldi ritrovati
durante una
perquisizione
nellufficio di
Perotti in due
buste infilate
dietro alcuni
libri

53
mila euro
In una delle due
buste, anche
un foglio con
calcoli numerici
manoscritti, da
cui si evince
una somma di
53.000 euro

ndr) sono state rinvenute, occultate dietro alcuni libri in


una libreria, due buste contenenti complessivamente la
somma di 2.110 euro in contanti. Allinterno di una delle due
buste, insieme al denaro, stato rinvenuto un foglio con dei
calcoli numerici manoscritti,
da cui si evince che la somma
di denaro iniziale ammontava a
53.000 euro, da cui sono state
detratte alcune somme, per un
totale di 50.890. Deve pertanto
ritenersi che il denaro contante
rinvenuto nella busta sia la residua parte della somma sopra
indicata. Si legge nellappunto
in questione di sottrazioni ripetute per importi analoghi: in
particolare due sottrazioni di
13.000 euro e due sottrazioni di
9.000 euro. Esse sembrano corrispondere ai duplici versamenti reiteratamente fatti in
favore di Incalza (quelli di maggiore entit) e di Pacella (quelli
di minore entit).

Gravi indizi e bugie


Anche la lettera a Lotti
su carta intestata di Lupi
tra i motivi per cui il gip
nega la scarcerazione
della Struttura tecnica di missione.

Le bugie di Incalza

La lettera a Lotti
Tra gli elementi che il giudice ritiene gravi c la lettera
trovata a casa di Perotti e indi-

Le buste e i 53 mila euro

Ingegnere Ercole Incalza, 70 anni, ex dirigente del ministero delle Infrastrutture

Nellordinanza notificata ieri


il giudice ricorda come sia
emerso con estrema chiarezza che Angelantonio Pica (attuale presidente della Green
Field, ndr) ha versato delle
somme in favore di Pacella e
Incalza persino lamentandosi
delle loro pretese: Siete voraci,
siete come le lumache. Allesito della perquisizione eseguita
presso la societ e in particolare nellufficio di Salvatore Adorisio (consigliere delegato,

Il documento
Nelle carte con
cui il gip di
Firenze motiva il
no ai domiciliari
per Incalza si
legge delle due
buste con 2.110
euro e la lista
delle presunte
tangenti
ritrovate
nel corso di una
perquisizione

Il gip spiega che Ercole Incalza non pu tornare libero anche perch ha mentito, in particolare ha negato che la Green
Field fosse riconducibile a Stefano Perotti e soprattutto a lui.
E invece gli stato contestato
che anche lui stato socio formale nel 1997, proprio con Perotti; ha ricevuto ingenti somme di denaro fino al 2008 quali
prestazioni di consulenza; in
un periodo di tempo successivo al 2008 ha fisicamente lavorato allinterno della Green
Field avendo disponibilit di
una stanza; al termine del suo
mandato quale capo della
Struttura di missione sia tornato a lavorare alla Green Field
prendendo tale decisione in totale autonomia.
Fiorenza Sarzanini
fsarzanini@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mai chiesto posti per gli amici. La mia nomina? Scelse Renzi
Il viceministro Nencini: le voci di mie pressioni sullindagato Burchi mi indignano, quasi non lo conoscevo
Cosa devo dire? Sono
indignato. Riccardo Nencini,
viceministro delle Infrastrutture, era uno dei pochi craxiani, rimasti socialisti e mai incappati in una Tangentopoli. E
in questa inchiesta non indagato, anche se non vuole neanche precisarlo: Nulla da giustificare.
Una intercettazione la tira
in ballo per una richiesta di
poltrone.
Sono incavolato come una
iena. A chiedere allindagato
Giulio Burchi di far lavorare tre
compagni non sono io, che allepoca della telefonata nemmeno lo conosco. Ma il direttore dellAvanti online Mauro
Del Bue, che suo amico da
anni.
Che per spende il suo nome. Non laveva mandato lei?
Assolutamente no. Del Bue lo
ha gi dichiarato. una telefonata tra due amici. Io non ho
mai chiesto a Del Bue di parla-

ROMA

Chi

Riccardo
Nencini, 55
anni, segretario
del Psi dal
2008, ex
deputato, alla
Camera e al
Parlamento Ue,
senatore
e viceministro
dei Trasporti
nel governo
Renzi

re n con Burchi, n con altri.


una cosa tra di loro.
Per anche il suo caposegreteria Fabrizio Magnani si
rivolge a Burchi chiedendo
se ha spazio in qualche
collegio sindacale.
Anche Magnani lo conosce
da 10 anni ma, allora io non so
neanche chi sia Burchi. Ma
non che lo dico io, lo dice
proprio lui in una telefonata,
chiedendo di essere presentato a me. E qualche tempo dopo, Magnani me lo presenta,
giusto per il tempo di una

Le telefonate
Fu Del Bue a chiamare
lex presidente Italferr
per sistemare 3 compagni
Incalza non mio sponsor

stretta di mano. Non lho mai


candidato da nessuna parte,
n lavrei mai fatto.
la seconda intercettazione che la tira in ballo nel presunto scambio di favori.
Per questo sono sconcertato. Non centro proprio nulla.
Maurizio Lupi lho conosciuto
al ministero e Incalza non lo
vedevo da ventanni, lho rivisto una settimana dopo aver
giurato.
Nella telefonata Lupi diceva che Incalza aveva sponsorizzato la sua nomina.
Ma figuriamoci. unoffesa per il presidente del Consiglio. Lo stesso Lupi ha fatto
unintervista per chiarire che
era una telefonata scherzosa.
Gli ha chiesto cosa ci fosse
da ridere?
S, ma in questi casi uso
espressioni toscane irriferibili.
Invece com andata la sua
nomina?

Mi ha chiamato Matteo
Renzi. Ma non c nessun mistero sotto. E tantomeno una
sponsorizzazione. Io sono segretario di un partito che sostiene il governo.
Da viceministro non si

La parola
UNIT DI MISSIONE
Le strutture tecniche di missione fanno
parte dellarticolazione degli uffici dei
ministeri e della presidenza del Consiglio.
Sono composte da dirigenti, dipendenti
della pubblica amministrazione e tecnici,
che possono essere anche esterni. Lufficio
competente per le Grandi opere si occupa
delle principali infrastrutture (ferroviarie,
come lalta velocit, autostradali) o di
interventi come il Mose di Venezia.
Fa capo al ministero delle Infrastrutture
e dei Trasporti.

mai accorto di alcuna anomalia di queste emerse con


linchiesta?
Ma come? Sono arrivato al
ministero a marzo. Ho avuto la
delega a luglio. Incalza andato via a dicembre. E le mie deleghe sono: la casa, il trasporto
pubblico locale, le opere incompiute, il codice degli appalti e il registro delle lobby
che io ho regolamentato e io
stesso sto applicando: annotando chi ricevo, se portatore
di qualche interesse, e perch.
Aveva 30 anni allepoca di
Tangentopoli, che non la
sfior, rivendica di essere
uno degli ultimi socialisti.
Perch?
Come dice Balzac: chi fa
della vita una cronologia, fa la
storia degli sciocchi. Noi siamo uomini con le nostre cadute e le nostre virt.
Virginia Piccolillo
RIPRODUZIONE RISERVATA

16

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

17

Primo piano Le inchieste

Il capo di gabinetto
di Zingaretti:
sono indagato, lascio

Il saluto
Il presidente
della Regione
Lazio
Nicola
Zingaretti,
49 anni,
scambia
alcune
battute con
Matteo
Orfini, 40 anni,
presidente
del Partito
democratico,
in occasione
del ricordo per
il 71esimo
anniversario
delleccidio
delle Fosse
Ardeatine che
si tenuto ieri
a Roma
(Ansa)

E nel caso Metro C sotto accusa un assessore di Marino


La vicenda
Il 2 dicembre
a Roma sono
arrestate 37
persone per
linchiesta su
una presunta
associazione a
delinquere che
controllava
appalti e
finanziamenti
pubblici con
metodi mafiosi
Nel mirino
anche lappalto
per la gestione
del Centro
unico di
prenotazioni
sanitarie, che ha
portato alle
dimissioni di
Maurizio
Venafro da
capo di
gabinetto di
Zingaretti

ROMA Lappalto per la gestione


del Recup (centro unico di prenotazioni sanitarie) coinvolge
il vertice della Regione Lazio
nellinchiesta Mafia Capitale.
Indagato dalla procura per turbativa dasta, si dimesso il capo di gabinetto di Nicola Zingaretti, Maurizio Venafro. Decisione unilaterale e irrevocabile, resa pubblica con una
lettera su carta intestata dellente. Venafro avrebbe indirizzato la gara nominando nella
commissione aggiudicatrice
Angelo Scozzafava, gi dirigente del Campidoglio e dellospedale SantAndrea, indagato per
associazione mafiosa e corruzione aggravata. Il braccio destro del Governatore stato gi
ascoltato dai pm che in pi riprese hanno acquisto alle indagini documenti relativi al bando. Il bando stato revocato da
Zingaretti allindomani degli
arresti di dicembre, quando
ancora non era completato.
Finch la mia posizione
non sar chiarita con linevitabile archiviazione, non intendo
parlare dei fatti e delle ragioni
che depongono per lassoluta

Il dirigente
della
Regione
Finch la mia
posizione
non sar
chiarita e
chiusa con
linevitabile
archiviazione
non intendo
parlare in
pubblico dei
fatti e delle
ragioni che
depongono
per la totale
correttezza
del mio
operato

correttezza e trasparenza del


mio operato, scrive Venafro.
Le dimissioni sono concordate
con il Governatore Zingaretti,
che a stretto giro di comunicato stampa gli esprime stima
per lonest e la trasparenza
del gesto. Un atto di grande responsabilit, non dovuto.
Il Recup, 60 milioni di euro,
uno degli affari pi consistenti tra quelli agganciati dallorganizzazione di Massimo
Carminati ed era stato chiuso
due mesi prima che scattassero
gli arresti. La rete delle coop
gestite da Salvatore Buzzi, braccio imprenditoriale della banda, stava per mettere le mani su
uno dei quattro lotti, 14 milioni
circa, come emerge dalle indagini del Ros.
Dellappalto parla Massimo
Carminati: In Regione cavemo Luca (il capogruppo pdl
Gramazio, ndr), sicuramente
stato interessato. Se c da d
una spinta, gliela damo. Parlamo de 60 milioni normale
che su una cosa del genere ce
stanno.... So i servizi de Asl,
de informazioni, sportelli, capito?, precisa Claudio Gua-

rany, uno degli indagati. E il 3


settembre il collaboratore di
Salvatore Buzzi, Claudio Cardarelli parla con Nadia Cerrito,
che teneva la contabilit parallela del Consorzio Eriches. Cerrito: ... a Cla ma lavemo vinto
quel discorso de Formula Sociale (una delle coop, ndr)
per... dei Cup, dei Recup che
era?. Cardarelli: stiamo, ce va
a pranzo oggi. Cerrito: ma
buono come appalto Cla?.
Cardarelli: 14 milioni. Cerri-

Le reazioni
La stima del presidente
della Regione: atto di
grande responsabilit,
non dovuto

La rivelazione si deve, in parte, alle risultanze investigative


di Firenze. Agli atti dei pm fiorentini finito, infatti, il cruciale incontro al ministero delle Infrastrutture fra Guido Improta e il potentissimo Ercole
Incalza del settembre 2013,
quando furono sbloccati nuovi
finanziamenti alle infrastrutture romane. tutto bizzarro.
Mi riesce sorprendente che un
esponente dellamministrazione Marino possa essere coinvolto su vicende legate alla Metro C perch i soldi non li abbiamo chiesti noi, non li abbiamo stanziati noi, e non li
abbiamo gestiti noi ha replicato ieri Improta.
Fulvio Fiano
Ilaria Sacchettoni

to: un botto!. La persona da


incontrare a pranzo potrebbe
essere Scozzafava.
Meno chiari gli approfondimenti investigativi che riguardano lassessore capitolino alla
Mobilit e ai Trasporti. Il nome
di Guido Improta finito nellinchiesta romana sui costi
della Metro C, costi lievitati in
modo esponenziale e gi sotto
accusa da parte dei magistrati
della Corte dei Conti.
Lassessore capitolino avrebbe giocato un ruolo di sponda
fra amministrazione pubblica
e costruttori quando, nellautunno 2014, dopo un braccio di
ferro imprese-Comune si decise il via libera a un nuovo pagamento di 90 milioni di euro nei
confronti delle imprese del
consorzio Metro C.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo scontro su Twitter

Editoria

Gassmann: dimettiti
E Barracciu sbotta:
sei un cattivo attore

Il s del Tribunale
al piano di salvataggio
LUnit riaprir

Sottosegretario,
intanto che
chiarisce,
lascia la
poltrona
pagata da
noi? Grazie

Lei, intanto
che impara
a fare
lattore, pu
evitare di
far pagare il
biglietto per
i suoi film?

ROMA Litigano, su Twitter,


lattore Alessandro Gassmann
e la sottosegretaria ai Beni
culturali Francesca Barracciu,
del Pd. Lui la invita a dimettersi perch indagata, lei lo
definisce un cattivo attore, poi
si pente. La Barracciu una
dei quattro sottosegretari indagati. accusata di peculato.
Alla sottosegretaria, ma anche
agli altri suoi colleghi, Gassmann aveva rivolto linvito a
dimettersi. Prima aveva postato un commento ironico:
Uno per tutti, tutti per uno
buona giornata con gli indagati che non mollan la poltrona. Poi, indirizzandosi in
particolare alla Barracciu,
aveva twittato: Sottosegretario, intanto che chiarisce, lascia la poltrona pagata da noi?
Grazie. La risposta non s
fatta attendere, sempre su
Twitter: Chiarir tutto a fondo. Lei, intanto che impara a
fare lattore, pu evitare di far
pagare il biglietto del cinema
per i suoi film? Grazie. Gassmann allora ha postato la foto
di un raschietto con la scritta
Staccapol, il raschietto che
scolla il politico indagato dalla poltrona. Quindi ha commentato: Il cinema
ahahahahah la vedo tesa
un piccolo omaggio!. Poi,
con il passare delle ore lo
scontro si stemperato, e la
Barracciu si scusata: A volte
su Twitter si esagera, capita a
tutti, oggi capitato a me,
sorry.
M. Io.

ROMA LUnit torna in edicola.


O, perlomeno, ieri il tribunale
ha dato finalmente il via libera
per evitare il fallimento del
giornale e farlo ripartire, a tutti
gli effetti. Il quotidiano fondato da Antonio Gramsci aveva
smesso le pubblicazioni nel
luglio dello scorso anno. E
adesso pronto a tornare in
edicola grazie ai soldi delleditore Guido Veneziani (tra i suoi
periodici Vero, Stop, Miracoli)
che ha rilevato laffitto della
testata insieme alla Fondazione Eyu, che fa capo al Pd e che
partecipa alla societ al 5%.
Si parla di un ritorno in edicola
per la festa della Liberazione, il
25 aprile. Siamo molto soddisfatti perch dopo un cammino faticoso e complesso oggi
arrivato il via libera, ha detto
Francesco Bonifazi, tesoriere
del Pd. E poi ha spiegato: Il
ritorno in edicola dellUnit
sempre stata un priorit di
questa segreteria del Pd, sin
dal primo giorno. Ora al lavoro
per concretizzare questo obiettivo. Per dare il suo via libera,
il tribunale ha voluto un accordo sindacale tra leditore e i
lavoratori: sono circa sessanta i
giornalisti dellUnit e laccordo prevede che se ne debbano
riassumere venticinque.
Ancora incerto il nome del
futuro direttore, si fanno alcuni nomi. E fra questi quello di
Stefano Menichini, gi direttore di Europa, e la giornalista
conduttrice del telegiornale di
La7 Gaia Tortora.
Alessandra Arachi

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

La vicenda
A luglio 2014
i liquidatori di
Nuova
Iniziativa
Editoriale,
editrice
dellUnit,
comunicano
che dal 1
agosto
cesseranno le
pubblicazioni
del quotidiano:
il 31 luglio
lultimo
numero va in
edicola
A novembre
spunta un
piano di
salvataggio:
con una
cordata che fa
capo a Guido
Veneziani
(editore anche
di Vero e
Rakam)
assieme alla
Fondazione
Eyu (acronimo
di EuropaYouDemUnit), che fa
capo al Pd

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

18

Primo piano Il salvataggio

Tsipras cerca fondi


Aziende di Stato
sotto pressione
Lannuncio: liquidit fino al 20 aprile
Atene chiede prestiti temporanei alle societ
Il caso di Ote controllata da Deutsche Telekom

Le scadenze del debito greco


Lesposizione no alla ne del 2017, per mese di rimborso
Titoli di Stato
Titoli detenuti da:
Banca centrale nazionale*

*Esonerato
dal default
del 2012

7 miliardi di euro
3

Banca centrale europea* 5


Banca europea
4
degli investimenti*
Prestiti sotto
il primo programma
di salvataggio del Fmi
I prestiti sotto
il secondo programma
di salvataggio del Fmi
Obbligazioni emesse
dalla Grecia ,
2014 e oltre

25 miliardi ,
20 miliardi
e 10 miliardi
di euro
con scadenza
luglio
del 2015 ,
2016
e 2017,
rispettivamente

3
2
1
0
2015

2016

2017

Fonti: Agenzia di gestione del debito pubblico greco, Fondo monetario internazionale (Fmi), Irish Statute Book e Commissione Europea

76
miliardi di euro
I crediti vantati
dal Fisco greco
che Atene deve
recuperare

315
miliardi di euro
Lammontare
del debito
pubblico greco,
il 176% del pil

Aprile il mese pi crudele scriveva il poeta T.S. Eliot


nella Terra desolata. Per motivi
meno aulici ma altrettanto oggettivi aprile diventato il mese pi temuto di Alexis Tsipras.
Senza gli aiuti che si discutono
in queste ore tra Atene, Berlino
e Bruxelles, il Tesoro greco rischia di ritrovarsi con un buco
di 2 miliardi di euro e il governo di non poter gestire i pagamenti. Termine ultimo per la
crisi di liquidit, il 20 aprile.
Ecco perch il primo ministro Tsipras ha gi cominciato
a rastrellare il possibile chiedendo alle principali utility
pubbliche di prestare denaro al
governo attraverso pronti
contro termine: operazioni di
breve periodo con le quali lo
Stato vende titoli contro contanti impegnandosi a riacquistarli entro pochi mesi al prezzo originario aumentato dellinteresse. La manovra coin-

volge fondi pensione e aziende


di servizio pubblico come la
compagnia Eydap che gestisce
lacquedotto di Atene, la societ di produzione dellenergia
Ppc e loperatore di telecomunicazioni Ote. In questultimo
caso la partecipazione statale
ferma al 10%, mentre il 40% di
propriet del gigante tedesco
Deutsche Telekom. Proprio Ote
la settimana scorsa ha ricevuto
lok a un grande piano di investimenti per ampliare i servizi,

Atene
Yanis
Varoufakis,
ministro greco
delle Finanze

via libera non scontato viste le


resistenze sugli interventi stranieri espresse dalla sinistra radicale che governa in coalizione con i nazionalisti. Ed partita la sanatoria fiscale che d ai
contribuenti fino a venerd per
pagare le tasse arretrate senza
mora. Corsa agli sportelli per
mettersi in regola prima dellapprovazione delle nuove norme anti-evasione. Solo nel primo giorno lerario ha incassato
35 milioni di euro.

La lotta allevasione, che mira a recuperare buona parte dei


76 miliardi di crediti vantati dal
fisco oltre ai 21,5 miliardi di
contributi per la sicurezza sociale non versati, un capitolo
centrale nella strategia di riforme messa a punto dal ministro
delle Finanze Yanis Varoufakis.
Oggi si riunisce lEurozone
Working Group, lorganismo
tecnico che prepara gli incontri
dei ministri finanziari della zona euro nella cornice dellEuro-

Sul mercato
Il ritorno
del Btp Italia
Due anni in pi

(s.ta) Arriva luned 13 aprile la


prima emissione di Btp Italia del 2015.
Si tratta dellottava volta di questo
titolo, indicizzato allinflazione
italiana, appositamente pensato per i
risparmiatori individuali che vengono
premiati se non vendono prima della

scadenza. Scadenza che questa volta


sar pi lunga delle due precedenti, 8
anni invece di 6, per venire incontro
alle esigenze degli investitori in questo
periodo di tassi bassissimi o nulli se
non negativi e di inflazione ai minimi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera

gruppo. Il prossimo atteso


per luned 30 marzo, quando
Atene presenter nel dettaglio
le riforme necessarie a sbloccare aiuti immediati per 5 miliardi (che includerebbero 1,9 miliardi del vecchio programma
di acquisto titoli della Bce e 1,2
miliardi del meccanismo europeo di stabilit). LEurogruppo
si riunir solo se in questi giorni lo stato di avanzamento dei
negoziati sar valutato positivamente dalle istituzioni creditrici Commissione europea,
Bce e Fondo monetario, non
pi troika ma Gruppo di
Bruxelles. Unapertura gi ieri
sera dal presidente dellEurogruppo Jeroen Dijsselbloem:
Posso finalmente dire, con
prudente soddisfazione, che il
processo di nuovo in cammino.
Maria Serena Natale
msnatale@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

PRIMO PIANO

Disoccupazione europea, rischio 10%


La spinta del quantitative easing sulla ripresa, ma i senza lavoro caleranno poco
Ripresa senza posti di
lavoro. questo il rischio che
corre oggi lEuropa. A suonare
il campanello dallarme stato
ieri il Financial Times citando previsioni elaborate dalla
Bce. Un europeo su dieci potrebbe restare senza lavoro anche dopo che la politica monetaria espansiva promossa da
Mario Draghi avr dispiegato
tutti i suoi effetti. Se si tiene
conto che oggi la percentuale
di senza lavoro nelleurozona

MILANO

11,2

dell11,2%, si tratta di un progresso contenuto. Il paragone


con gli Stati Uniti non aiuta: negli Usa il tasso di disoccupazione oggi al 5,5% (dato di febbraio) ma si prevede unulteriore diminuzione sotto il 5% entro lanno. In Europa invece,
secondo la Bce, quando nel
2017 limmissione di liquidit
attraverso il quantitative easing avr dispiegato i suoi effetti il tasso di disoccupazione
sar ancora inchiodato al 9,9%.

Ci che abbiamo visto in


Europa in questi anni una
perdita di competenze della
forza lavoro dovuta a un periodo prolungato di alta disoccupazione, osserva Lucrezia Reichlin, economista e docente alla London School of economics. Credo nella ripresa in
Europa continua Reichlin
. Ma si tratta di una ripresa
modesta. E questo significa che
non recupereremo molto di ci
che abbiamo perso in termini

di prodotto e occupazione.
Come dire: la capacit produttiva distrutta dalla Grande Crisi
difficile da ricostruire. Una visione del futuro che getta
unombra su una buona notizia
giunta ieri dal ministero del Lavoro: a gennaio e febbraio sono
calate le ore di cassa integrazione straordinaria. Ma la strada
della ripresa delloccupazione
ancora lunga.
Rita Querz

19

Il commento
Segretari
comunali
salvi a met

9,9

di Antonella Baccaro

per cento
La stima degli
economisti
della Bce sul
tasso di
disoccupazione
nelleurozona a
fine 2017 dopo
il quantitative
easing

Entro il 15 aprile

Le sanzioni

Chi ricever
il documento

Professionisti
e Caf

Ci siamo quasi. Il 15 aprile


partir loperazione 730
precompilato. LAgenzia delle
Entrate, utilizzando le
informazioni disponibili in
anagrafe tributaria, metter a
disposizione di lavoratori
dipendenti e pensionati la
dichiarazione dei redditi gi
compilata. Una pratica finora
sconosciuta che dovrebbe
comportare semplificazione
e certezza fiscale. Il passaggio
per sar delicato e vale la
pena evidenziare almeno
cinque alert. Primo fra i
quali quello che traccia il
recinto: non tutti i
dipendenti e pensionati
riceveranno a casa il 730
precompilato. Non arriver ai
contribuenti che, rispetto
allanno dimposta 2013,
hanno presentato
dichiarazioni correttive nei
termini o integrative, per le
quali ancora in corso
lattivit di liquidazione
automatizzata. E neanche
coloro che hanno avuto una
partita Iva attiva almeno per
un giorno nel corso del 2014

na ciambella di
salvataggio di tre
anni stata lanciata
ieri dal governo ai 3.200
segretari comunali operanti
nel nostro Paese e per i
quali la delega della
Pubblica amministrazione
prevedeva labolizione. Ieri
invece, in sede di esame in
commissione Affari
costituzionali del Senato, si
trovato un punto di
equilibrio, con il
mantenimento della
funzione relativa al
controllo di legalit, ma
superando la figura.
Come spiega il il relatore
della delega, Giorgio
Pagliari (Pd), ci sar una
fase-ponte di tre anni,
durante la quale chi fa il
segretario comunale
continuer a farlo, anche se
non avr pi questo nome e
sar un dirigente come tutti
gli altri, inserito nel ruolo
unico. Poi la figura del
segretario comunale verr
abolita, cos come lalbo, e
le funzioni (controllo della
legalit dellazione
amministrativa e
coordinamento dellattivit
amministrativa)
passeranno alla dirigenza
unica. Tuttavia resta
lobbligo per gli enti locali
(eccetto i Comuni pi
piccoli) di nominare
comunque un dirigente con
compiti di indirizzo
politico, coordinamento e
verifica della legalit.
La proposta sar messa ai
voti della commissione tra
oggi e domani, quando si
punta a chiudere il
provvedimento, che poi
approder in Aula. Larrivo
a questa fase previsto per
il 31 marzo. Restano da
esaminare gli articoli sulle
camere di commercio (per
le quali si va verso un
dimezzamento), sul
pubblico impiego e sulle
partecipate. Ieri la
commissione ha approvato
un emendamento che
annulla nei concorsi
pubblici i punteggi
maturati da chi ha lavorato
in staff politici.
RIPRODUZIONE RISERVATA

per cento Il
tasso di
disoccupazione
registrato
nelleurozona a
gennaio 2015.
Nellintera
Unione
Europea pari
al 9,8%

RIPRODUZIONE RISERVATA

LA GUIDA AL MODELLO PRECOMPILATO

730 SENZA ERRORI


a cura di Isidoro Trovato

RIPRODUZIONE RISERVATA

Detrazioni

Online

Il 7 luglio

Spese mediche
resta il fai da te

Tutti i controlli
necessari

Attenti
al calendario

Attenti a non dare tutto per


scontato. vero che il modello
si chiama precompilato ma,
questanno, la quasi totalit
della platea interessata il 730
dovr compilarlo lo stesso:
infatti bisogner includere le
spese mediche visto che il
recupero dei dati sul sistema
tessera sanitaria decorrer dal
2016 per lanno fiscale 2015.
Questo un aspetto da non
sottovalutare perch la
dichiarazione infedele, come
vedremo pi avanti, sar
sanzionata con particolare
intransigenza specie se si
accerta dolo o colpa grave del
contribuente.

Unattenzione particolare
dovr essere posta dal
contribuente che provveder,
in proprio, ad effettuare il 730
precompilato online: dovr
sempre verificare il contenuto
del foglio informativo
predisposto in allegato alle
risultanze online, visto che
alcuni dati potrebbero essere
non stati considerati ovvero
considerati parzialmente
rispetto allimporto
effettivamente rimasto a carico
del contribuente. Anche per
coloro che vorranno fare in
proprio quindi, sar
necessario leggere le circolari
dellAgenzia.

Non bisogna lasciarsi


ingannare dai nomi e stare
attenti alle date. Non sar
possibile fare 730 congiunti
nella modalit precompilato.
Infine segnatevi le date chiave:
dal 1 maggio sar possibile
modificare e inviare le
dichiarazioni 730 allAgenzia
delle Entrate direttamente
tramite lapplicazione web. Il
16 giugno scade il termine per
il versamento di eventuale
saldo e primo acconto per i
contribuenti senza sostituto
dimposta tenuto a effettuare il
conguaglio. Il 7 luglio invece
scade il termine per inoltrare il
730 precompilato.

Il tema delle sanzioni uno dei


pi dibattuti. Il 730
precompilato nasce con una
logica precisa: il Fisco a
inviare la situazione fiscale (a
lui nota) del contribuente e
questultimo avr il compito di
aggiornarla o correggerla.
questo il motivo che rende
particolarmente dura la
sanzione per leventuale
dichiarazione infedele. Un
rischio ancora pi pensate
per professionisti e Caf che
elaborano i modelli 730: sono
responsabili per imposte ,
sanzioni ed interessi nel caso
di errori. Inoltre il
professionista dovr verificare
tutte le documentazioni per le
quali esistono spese detraibili
o deducibili (per esempio le
spese per le ristrutturazioni
edilizie). In pratica, per i
professionisti che assisteranno
i contribuenti, in caso di errore
il conto sar salatissimo:
previsto il pagamento di una
somma pari allimposta, alla
sanzione e agli interessi che
sarebbero stati richiesti al
contribuente.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

20

Esteri

Europa protagonista a Cuba


Mogherini apripista allAvana

Diplomazie

di Fabio Cavalera

Solo due mandati:


Cameron prepara
la successione

Incontro con Ral Castro. Accordo di cooperazione entro il 2015


Disgelo

chi lo accusa di
presunzione. E chi di
opportunismo. Ma
una cosa certa, David
Cameron non appartiene
alla schiera dei primi
ministri attaccati alla
poltrona a tutti i costi. Sa
che il suo tempo non
eterno. Cos ha dichiarato
che non sar disponibile a
un terzo mandato. Se le
consultazioni del 7 maggio
gli daranno le chiavi di
Downing Street per la
seconda volta, dopo il
successo del 2010, lui vi si
accomoder con limpegno
di ritirarsi definitivamente
nel 2020 o magari prima,
nel 2017. Il leader
conservatore ha ormai
puntato sulla cucina di casa
come sede ideale della
campagna elettorale. Forse
perch pi rassicurante e
popolare che non lausterit
degli uffici al Numero 10.
E ha invitato la Bbc nel suo
ritiro vicino a Oxford per
dire che i mandati vanno
presi alla stregua dello
Shredded Wheat (il cereale
della colazione): due
porzioni sono ottime, tre
sono troppe. Mossa a
sorpresa. Nobile, senza
dubbio. A un certo punto
del percorso, un leader deve
avere il coraggio di capire
che occhi e cervello
freschi (parole di
Cameron) sono necessari
alla politica. Meglio lasciare
con dignit che non
ritrovarsi rottamati e
perdenti. Il numero uno dei
conservatori, gli va dato
merito, sceglie la prima
strada. E lo fa
differenziandosi dalla
rimpianta (dai tory) Lady di
Ferro, Margaret Thatcher,
che rifiut di indicare una
data del suo
pensionamento,
ritrovandosi vittima di un
congiura e costretta a
togliere il disturbo. La storia
ha insegnato a Cameron che
non si pu tirare la corda
oltre misura.
Ma pesano anche altri fattori
inconfessabili. Il partito
teme la bocciatura. E
Cameron apre la corsa al
rinnovamento, sia che il 7
maggio esca da Downing
Street sia che vi ritorni.
Addirittura indica i nomi dei
prescelti: il cancelliere dello
scacchiere George Osborne,
la ministra dellinterno
Theresa May (con lui nella
foto), il sindaco di Londra
Boris Johnson. In un modo o
nellaltro, timbra il presente
e il futuro dei conservatori.
Nobilt dintenti. E una dose
di furbo nepotismo.
Ultime ricette della cucina
britannica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il 17
dicembre
scorso, in
diretta tiv,
lo storico
annuncio di
Barack Obama
sul disgelo con
Cuba
Il presidente
americano
annuncia
limminente
riapertura delle
reciproche
ambasciate,
viaggi e
transazioni di
denaro pi
facili, il via
libera allexport
dagli Stati Uniti,
la
cancellazione
di Cuba dalla
lista dei
paesi sponsor
del terrorismo
Obama
conclude il suo
intervento con
la frase:
Todos somos
americanos
I negoziati
sono affidati a
due donne:
Roberta
Jacobson
e la cubana
Josefina Vidal

DALLA NOSTRA INVIATA

La sfida ambiziosa:
abbattere lultimo muro della
storia contemporanea e far s
che lEuropa sia protagonista
del processo di trasformazione
a Cuba. Federica Mogherini,
primo Alto rappresentante per
gli affari esteri dellUe a visitare
lisola, ha lasciato ieri lAvana
con grande soddisfazione, dopo una giornata fitta di colloqui ai massimi livelli, tra cui vari ministri e il presidente Ral
Castro. Incontri eccellenti che
hanno confermato la necessit
che lUnione Europea accompagni il processo di riforme
economiche a Cuba e apra la
strada ad investimenti importanti in vari settori, dal turismo
alle energie rinnovabili, ha
commentato.
Una mano tesa che gli interlocutori cubani sembrano ben
disposti ad accettare. Il processo di actualizacion del socialismo, come lo ha definito Ral
Castro, che nel 2008 ha ereditato dal fratello Fidel la guida del
Paese, necessita di 2.500 milioni annui di investimenti stranieri. Il modello di riferimento,
come ha lasciato intendere ieri
il ministro dellEconomia Marino Murillo Jorge, quello vietnamita: cauta e graduale apertura alle privatizzazioni, per
ora attraverso le micro-imprese a gestione familiare, e agli
investitori esteri ma senza rinunciare ad un forte e pi efficiente apparato economico
statale e al sistema sociale
dimpronta socialista. Nessun
accenno, per ora, ad aperture
democratiche.
La nostra volont di lavorare insieme, ha confermato il
ministro degli Esteri Bruno Rodriguez Parrilla, che il 22 aprile
ricambier la visita a Bruxelles:
Sono convinto che se il processo di dialogo si svilupper
su un piano di eguaglianza soLAVANA

Sorrisi
LAlto
rappresentante
per la politica
estera europea,
Federica
Mogherini, con
il ministro degli
Esteri cubano,
Bruno
Rodriguez, ieri
allAvana
(Afp)

vrana e di mutuo rispetto arriveremo a un finale proficuo per


tutti.
Lobiettivo dichiarato di Mogherini accelerare i negoziati
bilaterali in corso per giungere
entro la fine del 2015 ad un
accordo politico e di cooperazione fra Unione Europea e Cuba. Processo avviato nel febbraio dellanno scorso e ripreso
con rinnovato impulso dopo lo
storico annuncio in dicembre
del disgelo fra Cuba e Usa. Se
da un lato infatti lEuropa plaude allapertura del dialogo fra i

due ex nemici, e anzi punzecchia Washington a muoversi


rapidamente non c alcuna ragione perch resti in vigore lembargo, ha ribadito Mogherini dallaltro il messaggio lanciato ieri dallAlto rappresentante chiaro: Siamo
amici di Cuba da 25 anni, il primo partner commerciale e il
principale investitore straniero. La nostra relazione e rester molto forte.
Il primo, tangibile segnale
stata la ratifica congiunta con il
ministro del Commercio Este-

ro Rodrigo Malmierca Diaz di


un pacchetto di finanziamenti
per la cooperazione da 50 milioni di euro, gi varato dallUe
per il periodo 2014-2020, e la
proposta di un nuovo possibile
canale di investimenti attraverso il Life, lo strumento finanziario dellUe per lambiente.
Anche i Paesi europei pi refrattari ad un intesa con lultimo regime comunista dellAmerica latina si sono infatti
resi conto che la politica dei
piccoli passi rischia di far loro
perdere spazio, e appetibili occasioni economiche, negli scenari geopolitici che si stanno
delineando nella regione. In
fondo, Cina e Russia non stanno certo a guardare. In contemporanea con Federica Mogherini, sbarcato allAvana il ministro degli Esteri di Putin, Serghej Lavrov, preannunciando

Diritti umani
Non stupisce che la
questione dei diritti
umani sua rimasta
sullo sfondo
importanti investimenti. Non
stupisce, dunque, che la questione dei diritti umani sia rimasta ieri sullo sfondo.
Se la politica fatta anche di
chimica, il momento pi alto della maratona diplomatica
di Mogherini a Cuba stato per lincontro con il cardinale Jaime Ortega che ieri ha insistito
per parlare in italiano, e a lungo, del ruolo della Chiesa cattolica, di riforme sociali ed economiche ma anche dei possibili sviluppi politici sullisola, riservando parole di
apprezzamento per latteggiamento molto pi disponibile
del nuovo Lder mximo Ral.
Sara Gandolfi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tunisia, lItalia cancella 25 milioni di debito


La visita di Gentiloni. E Hollande domenica parteciper alla marcia contro il terrorismo

32
miliardi (euro)
Il debito estero
di Tunisi. Deve
pagare 3,1
miliardi lanno

21
Le vittime
nellattacco al
museo del
Bardo: 20
turisti, 1 agente

2
gli attentatori
uccisi mentre
le autorit
danno la caccia
a un terzo
terrorista

I primi nomi dei leader attesi


domenica sono gi sullelenco
delle autorit a Tunisi. Hanno
confermato il presidente francese Franois Hollande e il presidente dellAutorit palestinese Abu Mazen, fa sapere Aida
Klibi, portavoce per lestero del
capo di stato tunisino Bji Caid
Essebsi.
Secondo le radio e le tv locali, 48 tra presidenti e primi ministri dovrebbero partecipare
alla marcia contro il terrorismo, del 29 marzo. Il corteo
terminer al museo del Bardo,
dove mercoled 18 marzo sono
stati uccisi 20 turisti stranieri,
un agente di polizia e due terroristi. Ci sar anche lItalia.
Sicuramente prender parte
una delegazione parlamentare,
mentre stiamo decidendo chi
ci sar per il governo, ha commentato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, ieri in visita
nella capitale tunisina.
Il titolare della Farnesina si
diviso tra colloqui politici e incontri pi privati. Sul piano di-

plomatico lappuntamento pi
importante, naturalmente,
stato quello con il presidente
Essebsi, cos riassunto dallo
stesso Gentiloni: Ci ha chiesto
due cose. Un impegno economico e la cooperazione nella
lotta al terrorismo.
Il turismo da salvare, innanzitutto. Il Paese, per, ha bisogno anche di investimenti a

Al confine libico
Lemergenza al
confine: Tunisi pronta
a lavorare con servizi e
forze militari europee
largo raggio e di non finire soffocato dai debiti. Gentiloni, oltre a portare vicinanza e solidariet, si presentato con
qualche elemento concreto. Innanzitutto la cancellazione di
una parte del debito, per un
ammontare di 25 milioni di euro, che la Tunisia ha con lIta-

lia. Inoltre lassicurazione che


il governo di Roma lavorer
con Parigi per girare almeno
una piccola quota degli stanziamenti europei previsti nel
piano Juncker allo Stato nordafricano.
Azioni chiaramente non risolutive, visto che lo stock del
debito estero pari a circa 32
miliardi di euro e ogni anno il
governo di Tunisi deve pagare,
tra rimborsi di capitale e interessi maturati, pi di 3,1 miliardi di euro. Ma in questa fase
contano anche i segnali di incoraggiamento.
Laltra emergenza la sicurezza. Essebsi e il ministro degli Esteri, Taieb Baccouche, sono convinti che il pericolo terrorismo si sviluppi per contagio, filtrando dalla frontiera
con la Libia. La Tunisia pronta a lavorare insieme con lintelligence e le forze militari europee. Il ministro italiano ha
sottolineato come Roma e Tunisi gi collaborino per la sorveglianza dei confini libici. Ma

Alla marcia
lItalia ci
sar: verr
di certo una
delegazione
parlamentare e stiamo
decidendo
chi
parteciper
per il
governo
(Gentiloni)

non si sottratto alla richiesta


di fondo, rimandando allincontro gi fissato in aprile tra il
ministro della Difesa italiano
Roberta Pinotti e il collega tunisino, Farhat Horchani.
Gentiloni, prima di cominciare il giro diplomatico, andato a trovare le due ferite italiane ancora ricoverate a Tunisi, Lorena Boni che, ha detto il
ministro, potrebbe ritornare
gi nelle prossime 48 ore a Modena e la torinese Anna Abbagnale, ancora in condizioni serie: per il suo rientro deve essere presa una decisione tra i
medici tunisini e quelli dellospedale delle Molinette.
Infine il titolare della Farnesina ha fatto tappa al Bardo.
Lapertura del museo stata
rinviata a domenica per motivi di sicurezza. Sar il simbolo
della marcia internazionale,
Tunisi come Parigi, organizzata dal governo.
Giuseppe Sarcina
gsarcina@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

ESTERI

21
#

Loffensiva dIsraele
per far deragliare
i negoziati con lIran

Terrore in Nigeria Prima del voto

Il Mossad spiava i colloqui sul nucleare


Negoziati
LIran e i
Paesi del
gruppo 5+1
(Usa, Russia,
Francia, Cina,
Gran Bretagna
pi Germania)
sperano di
raggiungere un
accordo di
principio sul
programma
nucleare di
Teheran entro
la fine di marzo,
e un accordo
finale entro il
30 giugno
Il segretario
di Stato Usa
Kerry si recher
domani a
Losanna, in
Svizzera, per
incontrare il
ministro degli
Esteri iraniano
Mohammad
Javad Zarif

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE


GERUSALEMME Prima di diventa-

re ambasciatore a Washington,
quello che gli americani chiamano il cervello di Bibi (o il
suo specchio) si era trasferito in un appartamento a pochi
metri dalla residenza del primo
ministro a Gerusalemme. Consigliere senza carica ufficiale,
sua guardia del corpo ideologica (via editoriali e interventi sui
giornali), Ron Dermer un
ebreo osservante di origine
americana: abitare cos vicino a
Benjamin Netanyahu gli permetteva di essere sempre a disposizione, anche di sabato
quando non pu guidare lauto
e deve muoversi solo a piedi.
E stato Dermer, alla fine di
gennaio, a lanciare una campagna di pubbliche relazioni e
pressioni politiche tra i deputati e i senatori americani. Per
convincerli che laccordo con
lIran era inaccettabile, per anticipare le obiezioni che il suo
capo avrebbe proclamato da l
a un mese davanti al Congresso. Per passare a democratici e
repubblicani informazioni che
la Casa Bianca preferiva tenere,
almeno ancora per un po, riservate: a Teheran sarebbe stato permesso avere 6.500 centrifughe funzionanti e di un mo-

2012
Anno
in cui Obama
ha dato il via ai
negoziati con
lIran. Lo ha
detto nel 2013
a Netanyahu

6500
Centrifughe
che lIran
potrebbe
mantenere
operative dopo
laccordo sul
nucleare

3
settimane fa
Il discorso di
Netanyahu
al Congresso
Usa contro
laccordo con
Teheran

Si aspetta il via libera dellOnu

Truppe saudite schierate


al confine con lo Yemen
Pronta lazione militare
La vicenda
In Yemen i
ribelli sciiti
Houthi, che gi
controllano la
capitale Sanaa,
hanno sferrato
unoffensiva
nel sud contro
le forze fedeli al
presidente Abd
Rabbo
Mansour Hadi,
ritiratosi ad
Aden
Il presidente
Hadi ieri ha
chiesto in una
lettera al
Consiglio di
Sicurezza Onu
una risoluzione
che autorizzi
limmediato
intervento
armato di
Paesi
volenterosi
Truppe,
blindati e
artiglieria
saudita si sono
schierati lungo
il confine tra i
due Paesi

RIAD Crisi in Yemen, si muove lArabia. Truppe


saudite, con mezzi pesanti, si stanno ammassando lungo il confine. Si accelerano cos i tempi
dellintervento di una coalizione di Paesi volenterosi sunniti del Golfo. Il significativo contingente di truppe, blindati, e artiglieria da impiegare sia in chiave difensiva che offensiva. Potrebbero essere pronti anche attacchi aerei, secondo una fonte del governo americano. Ma
sempre da Washington si registrano anche perplessit sullefficacia di un intervento esterno.
Ieri il presidente sunnita dello Yemen, Abd
Rabbu Mansour Hadi, aveva chiesto in una lettera inviata al Consiglio di Sicurezza Onu di approvare una risoluzione che autorizzi limmediato
intervento armato di Paesi volenterosi per fermare lavanzata a sud (su Aden dove rifugiato)
delle milizie sciite Houthi che dallo scorso settembre controllano la capitale Sanaa.
Intanto si sono registrate altre vittime nel Paese del Golfo. Almeno sei persone sono state uccise in Yemen quando miliziani sciiti Huthi hanno aperto il fuoco contro manifestanti ostili alla
loro avanzata verso il sud del Paese, riferisce Al
Jazeera. Gli incidenti sono avvenuti a Torba, nella provincia di Taiz, gran parte della quale, compreso laeroporto, stata conquistata domenica
scorsa dagli Huthi. Anche nel capoluogo Taiz,
200 chilometri a sud della capitale Sanaa, vi sono state manifestazioni e scontri, con un bilancio di decine di feriti, riportano fonti mediche.
Altri 12 morti negli scontri tra i ribelli sciiti e
sunniti a sud di Mareb e 20 vittime ad al Baydha
dopo un attacco delle trib sunnite contro i ribelli dellimam Abdel Malik al Huthi. Loffensiva
pi violenta riguarda per proprio la zona di Mareb, che i ribelli sciiti intendono conquistare per
controllare i pozzi petroliferi presenti nellarea.
Gli Huthi, sostenuti dallIran, sono scesi lo scorso anno dalla loro regione originaria nel Nord
del Paese e hanno conquistato in settembre Sanaa. Da qui hanno continuato ad avanzare verso
Aden, nel Sud del Paese, dove ha trovato rifugio
il presidente riconosciuto dalla comunit internazionale, Abed Rabbo Mansur Hadi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

dello capace di produrre uranio arricchito da usare per una


bomba atomica.
Dettagli che gli israeliani sostengono di avere ottenuto da
diplomatici di altri Paesi coinvolti nelle trattative, notizie che
ha ironizzato Netanyahu nel
discorso al Congresso possono essere trovate su Google.
Il premier e i suoi consiglieri
stavano cercando di ridimensionare i sospetti che i funzionari statunitensi hanno deciso
di rivelare al quotidiano Wall
Street Journal: i servizi segreti
israeliani avrebbero spiato le
comunicazioni degli americani, ascoltato quello che i negoziatori raccontavano ai loro
boss, intercettato le telefonate
tra le sei nazioni coinvolte (oltre agli Stati Uniti, la Francia, la
Gran Bretagna, la Russia, la Cina e la Germania).
Gli israeliani negano e gli
esperti fanno notare che laggressivit della sua intelligence
verso gli Stati Uniti stata ridimensionata dal caso di Jonathan Pollard, lebreo ancora in
carcere per aver passato informazioni al Mossad.
Contrastare lintesa che dovrebbe essere definita entro la
fine del mese adesso lobiettivo principale di Netanyahu: il
primo ministro avrebbe rinun-

Boko Haram torna nella citt liberata


e rapisce oltre 450 donne e bambini
Un nuovo terribile sequestro di massa firmato Boko Haram.
Oltre 450 rapiti, donne e bambini prelevati dalle loro case ieri
a Damasak, proprio la stessa citt nigeriana da cui i terroristi
islamici erano stati cacciati soltanto pochi giorni prima dalle
truppe di Niger e Ciad (nella foto Reuters un convoglio di
soldati). A quattro giorni dalle elezioni presidenziali, i
terroristi islamici sono tornati a seminare il terrore. Prima di
andarsene con gli ostaggi, avrebbero ucciso una cinquantina
di persone.

ciato al progetto di un attacco


militare contro i siti nucleari
iraniani e sarebbe arrivato ad
accettare che agli ayatollah
venga garantita una qualche
forma di programma atomico.
La battaglia diplomatica (e delle informazioni) diventa cos
fondamentale: gli israeliani da
almeno un anno e mezzo hanno cambiato strategia e stanno
concentrando i loro sforzi sul
contenuto dellaccordo. Premendo sui Paesi che li ascoltano di pi (Yuval Steinitz, ministro dellIntelligence in questi
giorni a Parigi e Londra), cercando di deragliare le mosse
del presidente Barack Obama.
Perch di lui che Netanyahu non si fida (e il sospetto
ricambiato). Quando Obama
ha dato il via ai negoziati nel
2012, ha scelto di tenerli segreti
anche allalleato in Medio
Oriente e i servizi segreti americani hanno monitorato le comunicazioni dello Stato ebraico per oltre un anno, volevano
scoprire se gli israeliani fossero
stati a conoscenza delle trattative. Il presidente lo ha comunicato al primo ministro solo
nel settembre del 2013. E la reazione israeliana (non ufficiale)
stata: Come potevano pensare che non lo sapessimo
gi?. Gli Stati Uniti e Israele
danno per scontato di essere
loggetto della reciproca sorveglianza. Gli americani spendono in contromisure per interferire con i controlli del Mossad
pi che verso qualsiasi altro Paese amico. Gli israeliani applicano le stesse tattiche.
Cos il Wall Street Journal
spiega che Washington non
irritata dal fatto che le informazioni siano state intercettate
ma che siano state usate per interferire nei rapporti tra il presidente e il Congresso.
Davide Frattini
@dafrattini
RIPRODUZIONE RISERVATA

22

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

CRONACHE

23

Cronache
Linchiesta

di Luigi Ferrarella

Il pm a casa di Berlusconi
Volevo entrare in politica
Il figlio del giudice Esposito: Con Arcore avevo un rapporto pulito
Sono stato superficiale, ma mai ho dato notizie su Ruby e Mediaset

MILANO I viaggi ad Arcore del


pm milanese Ferdinando Esposito per incontrare Silvio Berlusconi? Figlio del giudice di Cassazione che poi presiedette il
collegio del processo Mediaset
per frode fiscale, e nipote dellex procuratore generale della
Cassazione, il pm risponde
che lon. Berlusconi gli era stato presentato da Michela Brambilla (parlamentare di Forza
Italia) e che i viaggi ad Arcore avevano a oggetto una possibile entrata in politica, cosa
poi non avvenuta. Era un rapporto assolutamente pulito,
trasparente con la persona,
dice Esposito jr. negli interrogatori ora depositati dai pm di
Brescia che gli notificano, a
conclusione delle indagini,
due ipotesi di induzione indebita di un avvocato ex amico,
e una di tentata estorsione di
una dirigente immobiliare.
Quando il pm Esposito dice

Brescia accusa
La Procura conclude
lindagine e ipotizza
tentata estorsione
e induzioni indebite
sono andato ad Arcore quattro volte tra il 2009 e il 2013,
gli inquirenti bresciani osservano: Lultima per forse cera
a Milano anche quel processo
pendente che riguardava Berlusconi?. Esattamente. E
lei non ci aveva visto nulla di
sconveniente?. No, sono stato sicuramente superficiale
ma io mai e poi mai nella maniera pi assoluta ho trattato
questioni che avessero a che fare con i processi Ruby e Mediaset. E come doni ho ricevuto
da Berlusconi soltanto piccolissime regale duso che solito dare a tutti quando si presentano l. Cravatte.
Lavvocato Michele Morenghi, prima grande amico e poi
grande accusatore del pm che

Il padre

Antonio
Esposito (nella
foto) il
presidente
della Corte di
Cassazione che
il primo agosto
del 2013 ha
condannato
Silvio
Berlusconi in
relazione ai
fondi neri di
Mediaset: si era
trattato della
prima
condanna
definitiva
dellex premier,
4 anni di
reclusione di
cui 3 cancellati
dallindulto.
Berlusconi ha
scontato la
condanna ai
servizi sociali
Antonio
Esposito
finito
successivamente davanti
al Csm per
unintervista
rilasciata al
quotidiano il
Mattino in cui
pronunciava
giudizi sulla
sentenza,
prima ancora
che venissero
depositate le
motivazioni. Il
Csm ha
successivamen
te archiviato la
posizione del
giudice

Lavvocato
che mi
accusa?
Sono solo
calunnie di
un ex amico
che per un
anno mi ha
schedato
peggio della
Stasi...

Magistrato Il pm milanese Ferdinando Esposito stato trasferito dal Csm al tribunale di Torino (foto Liverani)

lha controdenunciato per calunnia specie dopo che nel


2014 un gip ha ritenuto la credibilit di Morenghi minata dai
risentimenti, sostiene che
Esposito gli raccontava di andare da Berlusconi per riferirgli
informazioni sulle indagini a
suo carico che riusciva a carpire dai colleghi alla macchinetta
del caff dellufficio: ma Esposito ribatte che si tratta di frasi
mai riferite e comunque non
corrispondenti al vero.
E pensare che, a detta dello
stesso Esposito (che intende
chiedere lavocazione delle
proprie denunce di calunnia
contro Morenghi per asserita
inattivit dei pm bresciani),
lavvocato gli era persona carissima: Mi ha dato sostegno anche in momenti difficili, quali
ad esempio lagosto 2013 in occasione della vicenda che ha
coinvolto mio padre con riferimento alla sentenza Mediaset
in Cassazione. E adesso invece
il pm lo taccia come uno che
per un anno e mezzo ha preso
appunti su me e mi ha scheda-

to, neanche la Stasi....


Questamicizia in pezzi ha
portato a galla su Esposito (trasferito in via cautelare al Tribunale di Torino) i fatti ritenuti
reato dai procuratori bresciani
Tommaso Buonanno e Silvia
Bonardi: una tentata induzione indebita (la vecchia con-

cussione per induzione) per


avere cercato di spingere Morenghi a subentrare (con limmobiliare amministrata da Cristina Rossi) nellaffitto di
32.000 euro annui dellattico
dove il pm viveva da tempo vicino al Duomo, prospettando a
Morenghi (che voleva commer-

I 120.000 di
affitto
pagatimi da
altri? Vero,
ma mai ho
minacciato
Mi sono
dato del
taccagno,
signor
giudice

Le carte

Lipotesi: Ruby da Silvio a fine 2014

Protagonista
Ruby Karima
El Mahroug
nata 22 anni
fa in Marocco
(foto Benvenuti
/ Ansa)

MILANO Karima El Mahroug, meglio nota come Ruby, era ad


Arcore a casa di Berlusconi a novembre e dicembre scorsi: per
cercare di eludere controlli ed intercettazioni la ragazza avrebbe
tenuto il cellulare spento per tutta la durata della visita. Lipotesi
formulata dalla polizia giudiziaria di Milano che ha depositato
una informativa in tal senso negli atti del processo Ruby ter,
quello che vede imputato Berlusconi e le Olgettine per i soldi
ricevuti durante il processo principale. La prima visita di Ruby ad
Arcore sarebbe avvenuta a novembre ed emergerebbe dallanalisi
dei tabulati del suo cellulare. In queste occasioni dice
linformativa la ragazza usa laccortezza di spegnere il cellulare
gi in fase di avvicinamento per non far registrare la propria
presenza sulle celle.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Amanda futura sposa a Seattle, Raffaele rischia larresto


Oggi la sentenza in Cassazione. In caso di condanna lui finir in cella, per lei estradizione difficile
Questa la fine, per niente
lieta. Perch c una ragazza inglese uccisa quandaveva poco
pi di ventanni, certo: ma anche perch, prima ancora della
sentenza, i presunti assassini
Amanda Knox e Raffaele Sollecito non solo non sono pi innamorati ma, forse, non sono
neanche pi giovani. Linnocenza perduta, almeno fin qui,
ha lasciato tracce: nei loro volti,
nella distanza, anche processuale, che adesso c tra loro.
Oggi la Quinta sezione della
Cassazione stabilir se sono
stati loro due ad uccidere Meredith Kercher, nel novembre
del 2007, ma in ogni caso
Amanda e Raffaele sono molto
diversi da come apparirono allora, cos teneri e sfacciati, abbracciati stretti a scambiarsi
parole e baci nel giardino della
casina di Perugia mentre la po-

Ex fidanzati
Gli imputati
Amanda Knox
(a sinistra) e
Raffaele
Sollecito in due
immagini
recenti

lizia scientifica, dentro, cercava


tracce dellassassino. Oggi lei
se ne sta a Seattle, lontana dalla
giustizia italiana, con un lavoro
(collabora con una rivista, ha
scritto un libro) mentre lui, che
diventato ingegnere studiando per qualche mese a Perugia,
sar in aula, rischiando larresto in caso di condanna ma
spera che gli venga restituita
la mia vita, perch cos im-

cializzare un integratore alimentare) che altrimenti in Procura pu capitare di tutto alle


aziende con linchiesta sbagliata; e una ipotesi di tentata
estorsione di Rossi per farle
sottoscrivere il contratto di locazione della casa. La casa dove
in passato a Esposito avevano
pagato laffitto due amici, Stefano Cauduro e prima Claudio
Calza, con cui cera un rapporto molto stretto, grazie a Calza
ho avuto il piacere di conoscere
il presidente Cossiga che mi
aveva in particolare simpatia.
Giudice bresciano: Allora
Esposito, lei dice che stava dal
2009 al 2013 in un appartamento di 32.000 euro allanno e non
aveva pagato una lira, cos?.
Esattamente, per senza mai
minacciare n il signor Calza
n il signor Cauduro. Giudice:
Sono 120.000 euro di cui lei ha
beneficiato per amicizia.
Esposito: Mi sono dato del
taccagno, signor giudice.
Il terzo addebito ipotizzato
induzione indebita di un
commercialista dal quale il pm
si fece fare due prestiti di 5.000
euro in un periodo in cui si era
fatto prestare soldi anche da
altri per il proprio tenore di vita: il secondo prestito, successivo alla legge Severino, incriminato perch Esposito accompagn il commercialista
in Procura a proporlo come
consulente al suo amico pm
Maurizio Ascione (che non
gliene diede, e poi anzi fece
rapporto su un biglietto di
Esposito volto a concordare le
versioni). Brescia: Le pare
possibile che lei si faccia prestare soldi da un consulente e
poi lo porti in Procura e dica a
un collega dagli incarichi e
poi spartiamo?. Esposito:
Glielo dissi ridendo, una delle battute sceme che facevo
con Ascione, per me un fratello. Brescia: vero o no che
lei ha tentato di fargli avere un
biglietto in cui spiegava cosa
avrebbe dovuto dire ai pm di
Brescia?. Una ennesima ingenuit di cui mi vergogno, assolutamente non andava fatto,
un gesto proprio inqualificabile e imperdonabile.
E la visita serale a Brescia,
quando ancora non era nota
lindagine, nella stessa cella telefonica del procuratore aggiunto bresciano Sandro Raimondi? Un amico fraterno,
gli chiesi consigli e assistenza
in ipotesi di difesa da un punto
di vista di procedimento disciplinare al Csm.
lferrarella@corriere.it

possibile anche trovare lavoro. Distanti, oggi, non solo fisicamente: i legali di lui, Giulia
Bongiorno e Luca Maori che
hanno contato 193 errori
nella sentenza di Firenze
hanno gi detto che, in via subordinata rispetto allannullamento della condanna, chiedono che la posizione processuale di Raffaele venga separata. In
sintesi: favoreggiamento per

lui, omicidio per lei.


Amanda e Raffaele furono fidanzati per un paio di settimane, tra il primo appuntamento
e larresto: e se da allora sono
stati considerati una cosa sola
condannati, assolti, la Cassazione ha rinviato gli atti e da
Firenze arrivata la nuova condanna oggi c molto di pi
dellOceano a separarli. Ci sono
quattro anni di prigionia e quasi altrettanti di udienze, attese,
ricorsi: forse. Amanda ieri ha
chiamato i suoi avvocati Luciano Ghirga e Carlo Dalla Vedova:
ha attacchi dansia, il tono
cupo molto diverso da quello
con il quale, qualche settimana
fa, ha annunciato il suo matrimonio con Colin, musicista
che le inviava in carcere lunghe
lettere. Linglese Guardian ha
ipotizzato anche una gravidanza che di certo, in caso di con-

La vittima

Meredith
Kercher (nella
foto) la
studentessa
inglese di 21
anni uccisa da
un taglio al
collo a Perugia
la notte del
primo
novembre del
2007. La
ragazza si
trovava in Italia
con il progetto
Erasmus

danna, complicherebbe la gi
non semplice partita dellestradizione. Gli americani hanno
cambiato idea su Amanda
dice Barbie Nadeau, autrice del
libro Angel Face ora non tutti sono innocentisti. Il web,
per, con lei: i siti in sua difesa non si contano. Di certo ad
uccidere Meredith fu Rudy
Guede, condannato per concorso in omicidio: sedici anni
trascorsi quasi per met e
adesso chiederemo i permessi
premio e Rudy, se il giudice
vorr, potr cominciare a uscire, annuncia lavvocato Nicodemo Gentile. Amanda e Raffaele, invece, aspettano. La sentenza di Firenze sostiene
Giulia Bongiorno fissa un
principio fuorviante, ci che
per la scienza non certo per il
diritto pu esserlo. Mette i brividi.... Lattesa pi crudele
quella dei familiari di Meredith, i Kercher, che al legale Francesco Maresca dicono poche
parole: Speriamo che questa
sia la fine. Che lieta non pu
essere, per nessuno ormai.
Alessandro Capponi
RIPRODUZIONE RISERVATA

24

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

CRONACHE

LINIZIATIVA IL 70 ANNIVERSARIO

Consigliere a LAquila

Dopo lincidente
con i carabinieri
si finge il gemello
per evitare la multa
I partigiani
Il 25 aprile
1945, alle 8, il
Comitato di
Liberazione
Nazionale Alta
Italia proclam
linsurrezione
in tutti i territori
occupati dai
nazifascisti,
ordinando ai
partigiani nel
Nord Italia di
attaccare i
nazi-fascisti e
farli arrendere

Il ballo della Milano liberata


Lidea per festeggiare il 25 Aprile
di Paolo Rastelli

l sole indugiava ancora allorizzonte e


le rondini garrivano
nel cielo del Castello che gi le avanguardie del
pubblico affluivano verso i viali
del Parco ad assicurarvisi posizioni di favore..... Comincia
cos larticolo del Corriere dInformazione del 15 luglio 1945,
un minuscolo colonnino (ma
tutto il quotidiano, per scarsit
di carta, usciva con due sole pagine in quellanno di pace appena ritrovata dopo cinque anni di guerra), dedicato al grande ballo collettivo organizzato
il giorno prima al Castello Sforzesco di Milano per festeggiare
la fine delle ostilit.
Liniziativa ebbe un successo
strepitoso, tanto da restare incisa nella memoria della citt.
Ed per questo che, per celebrare il 70 anniversario della
Liberazione, Radio Popolare ha
avuto lidea di replicare la festa
di allora allargandola per a
tutta lItalia (case, piazze, strade, teatri, ovunque ci sia la voglia di ballare e cantare). Abbiamo chiesto la collaborazione di Arci, Anpi (lassociazione
partigiani) e Insmli (gli istituti
di storia della resistenza)
spiega Danilo De Biasio a nome
dellemittente milanese per
lanciare lidea: tra un mese
esatto, nella notte tra il 24 e il
25 aprile, dalle 10 in poi, cercheremo di far ballare pi gente possibile in tutte le citt e i
paesi, fino a intonare, tutti insieme, allo scoccare della mezzanotte, un canto collettivo.
Liniziativa, che si chiama Liberi anche di cantare e ballare,

In piazza
In alto, la festa
del 14 luglio del
1945 (foto
tratta dalla
rivista
LEuropeo);
In basso, la
sfilata in centro
a Milano degli
uomini della
divisione Val
Toce della
brigata F.
Abrami dopo
la liberazione
del 25 aprile

ci sembrata un modo non


scontato per celebrare tutti coloro che hanno lottato per la
nostra libert. Non abbiamo
ancora scelto la canzone, ma
probabilmente sar Bella ciao
che in tutto il mondo identificata con la resistenza italiana al
nazifascismo.
Settantanni fa lidea di far
ballare la citt dopo i lutti e gli
odi della dittatura e della guerra civile fu di Antonio Greppi, il
primo sindaco socialista della
Milano liberata. Noi oggi festeggiamo la liberazione il 25
aprile, ma, per chi la visse,
quella giornata di 70 anni fa
tuttaltro che una festa: per le
strade si sparava ancora, era in
corso la caccia a nazisti e fascisti, ci furono allora e nei giorni
successivi giustizia e vendetta
che culminarono in piazzale
Loreto con i corpi di Mussolini,
di Claretta Petacci e di altri gerarchi appesi a testa in gi alla

longarina di un distributore di
benzina. Greppi decise quindi
che in qualche modo era ora di
chiudere la stagione dellodio e
di festeggiare, nel vero senso
della parola, il ritorno alla libert. Come luogo delle danze
fu scelto il Parco Sempione e
come giorno il 14 luglio, la festa
nazionale francese per la presa
della Bastiglia, in segno di solidariet e amicizia con i maquisards, i partigiani francesi che
avevano combattuto contro tedeschi e collaborazionisti del
governo di Vichy.
Lorganizzazione della Festa della fraternit e del popolo (questo il nome completo,
un po magniloquente ma
lepoca lo esigeva) fu affidata
da Greppi a Paolo Grassi (in
quel momento critico teatrale
del quotidiano socialista
lAvanti) e Giorgio Strehler,
che poi con il Piccolo Teatro sarebbero diventati due giganti

Bande musicali, nove orchestre, fuochi dartificio


Migliaia di persone nel 1945 si ritrovarono a danzare
tra le vie della citt e il Parco Sempione
per dimenticare i lutti, gli odi e le violenze

25

della cultura italiana. Le poche


foto dellepoca mostrano lArco
della Pace imbandierato con i
vessilli delle Nazioni alleate
(Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Unione Sovietica) e con
il tricolore italiano. La celebrazione part con gli inni nazionali, poi la Canzone del Piave,
quindi lInno dei lavoratori
(vietato da anni e le cui parole
erano di Filippo Turati). Poi
inizi la festa vera, cui parteciparono migliaia di persone.
Cos la descriveva un articolo
dellEuropeo:
Al Parco sette
piste da ballo,
nove orchestre,
tre palloni frenati e fuochi dartificio. Ma lo spettacolo pi vivo fu
in periferia, con
decine di orchestre e di bande
che percorrevano la citt in autocarro. Fisarmoniche, violini,
chitarre, grammofoni suonavano nelle piazze. E la gente ballava. Ballavano
ricchi e poveri, vecchi e bambini. Tutta Milano ball nelle
strade, fino oltre lalba, sotto i
lampioncini e le bandiere....
Chiss se tra un mese succeder lo stesso. A Radio Popolare ci sperano. In sedici citt
(per ora), da Milano a Lecce e
da Reggio Emilia a Barletta, i
circoli Arci si stanno muovendo per organizzare le danze.
Abbiamo aderito spiega
Francesca Chiavacci, presidente dellArci perch ci sembra
una bella iniziativa che riporta
tra noi in modo un po pi fresco lora della Liberazione. E
anche la macchina organizzativa dellAnpi in azione.
uniniziativa simbolicamente
forte dice Carlo Smuraglia,
numero uno dellAssociazione
che si aggiunge a quelle tradizionali e che d il senso di
una comunit viva e vivace che
vuole andare avanti con fiducia
e coraggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La data del
25 aprile fu
scelta per
rappresentare
la fine della
fase militare
della
Resistenza e
lavvio di una
nuova fase di
governo. Il 25
aprile divent
ufficialmente
festa nazionale
dal 1949
Per il 70
anniversario
della
Liberazione,
Radio Popolare
ha deciso di
festeggiare
organizzando
in tutta lItalia
nella notte tra il
24 e il 25 aprile,
la festa Liberi
anche di
cantare e
ballare che
ricorder la
festa che si
svolse a Milano
il 14 luglio del
1945

Levento
Antonio Greppi,
decise di
festeggiare il
ritorno alla
libert il 14
luglio 1945 con
la Festa della
fraternit e del
popolo (in alto,
il manifesto
disegnato
dallartista
partigiano Luigi
Veronesi) che fu
affidata a Paolo
Grassi e Giorgio
Strehler

Gianni Padovani, 39 anni,


consigliere comunale
dellAquila eletto con il Partito
socialista, luned scorso, forse
per sfuggire a una multa
avrebbe dichiarato di essere il
fratello gemello ed stato
denunciato. Secondo la
ricostruzione dei poliziotti
dellAquila, intervenuti dopo
lincidente, Padovani avrebbe
tamponato unauto di servizio
dei carabinieri, subito dopo
luscita del casello
autostradale. Quando sceso
dallauto, si sarebbe presentato
ai militari tamponati con il
nome di Agostino Padovani
che suo fratello gemello. I
militari, insospettiti dal suo
fare concitato, gli hanno
chiesto spiegazioni, visto che
si trattava solo di un
tamponamento e quando gli
hanno chiesto i documenti lui
ha dichiarato di averli lasciati a
casa. Sul posto sono arrivati gli
agenti della Polizia Stradale
per i rilievi e il consigliere
stato accompagnato in
questura dove si scoperta la
sua vera identit (e che la sua
patente era stata sospesa).
Padovani stato denunciato
per guida con patente sospesa,
falso, sostituzione di persona
pi altre contestazioni per il
tamponamento con lauto dei
carabinieri. Il politico in una
nota ha spiegato che si
trattato solo di uno
spiacevole equivoco e che la
vicenda sar chiarita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

In Rete

Lincontro a Napoli
Le suore di clausura
contro Littizzetto:
non siamo represse
La scena delle suore di
clausura del protomonastero
delle Clarisse Cappuccine di
Napoli che circondano papa
Francesco salutandolo,
baciandolo e offrendogli un
regalo una delle immagini
pi viste del viaggio di
Bergoglio a Napoli. Un fuori
programma commentato da
Luciana Littizzetto, durante la
trasmissione Che tempo che
fa su Rai3. La comica lha
definito il miglior momento
in assoluto della visita del
Papa, dalla comicit
massima e, dopo aver
mostrato il filmato, ha
aggiunto: Non si capisce
perch erano tutte attorno al
Papa, se perch non hanno
mai visto un Papa o perch
non hanno mai visto un
uomo. Il commento per non
piaciuto alle suore, che sul
loro profilo Facebook, gestito
dalla badessa madre Rosa,
hanno replicato con un post:
Ci dispiace che la signora
Littizzetto, che abbiamo
apprezzato in altre occasioni,
abbia pensato che le
represse monache di
clausura stessero aspettando il
Papa per abbracciare un
uomo... probabilmente per
fare questo avremmo scelto un
altro luogo e ben altri
uomini... se avessimo voluto.
Il post si chiude con un invito
allartista: Non sarebbe forse
il caso, cara Luciana, di
aggiornare il tuo manzoniano
immaginario delle monache di
vita contemplativa?????.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

Il caso

di Davide Casati

Facebook diventa edicola (virtuale):


ospiter gli articoli del New York Times
Lipotesi di un accordo destinato a cambiare linformazione globale. Tra opportunit e dubbi

La rivoluzione che potrebbe


cambiare per sempre il volto
del giornalismo comincer per
un inammissibile ritardo: di otto secondi. Quanti ne passano,
in media, dallistante in cui
clicchiamo sul link a un articolo su Facebook a quello in cui
quel pezzo appare davanti ai
nostri occhi, nel sito di un giornale. Per la societ fondata da
Mark Zuckerberg, quellattesa
una seccatura inaccettabile imposta ai lettori. E, per superarla, basterebbe fare in modo che
le storie non fossero sui siti dei
vari giornali, ma direttamente
sul social network. In altri termini: permettendo agli utenti,
mentre stanno condividendo
immagini o scambiandosi
messaggi, di leggere interi articoli senza uscire da Facebook.
Il cambiamento pu sembrare minimo. Non lo , e per
una serie imponente di motivi.
Il primo riguarda le dimensioni di Facebook: 1,4 miliardi di
utenti, un quinto della popolazione del pianeta. Il secondo
che, secondo il New York Times, la proposta di inglobare
articoli prodotti da diversi giornali non teorica, i test inizieranno nei prossimi mesi, e i
primi giornali a partecipare dovrebbero essere lo stesso New
York Times, BuzzFeed e il National Geographic. Il terzo
che, davanti a queste indiscrezioni, il social network si trincerato dietro a un no comment, non a una smentita: e
questo ha aperto un dibattito
tra integrati e apocalittici nei
media di mezzo mondo.
In realt, la faglia apertasi ieri porta alla luce un sommovimento in corso da mesi. Lo
scorso anno, Facebook invit
una serie di editori americani a
parlare delle difficolt che stavano fronteggiando. A dicembre, torn da loro con quattro
idee. E ora ne tira fuori una
quinta, spiega Jeff Jarvis, giornalista, docente alla City University of New York e grande
esperto di media. C da
scommettere che avr colloqui
anche con testate europee. Si
parla gi del Guardian, ad
esempio. I giganti della tecnologia stanno cercando alleati

I dati
Facebook

Le notizie pi viste tramite il social in Usa

239 miliardi
9.199

la capitalizzazione
in borsa (in dollari)

i dipendenti nel mondo


al 31 dicembre 2014

UTENTI ATTIVI MENSILI (in milioni)


1.056

1.155

1.110

2012

1.228

1.189

2013

1.317

1.276

1.393

1.350

Cultura pop
Musica, tv, cinema
Istanze sociali
Stile, moda, bellezza
Sport
Crimine e sicurezza
Citt e sobborghi
Ristoranti e eventi
Arte e cultura
Religione e fede
Disastri naturali, ambiente
Cucina e ricette
Politica nazionale, governo

2014

Home page dei quotidiani

Jeff Jarvis
Non si pu
perdere
questa
occasione
Ma i
giornali
devono
avere i dati
degli utenti
online

Social network
80%
60%
40%
20%

gennaio 2013

dicembre 2013

10%

I LETTORI DEL NEW YORK TIMES

10% 20% 30% 40% 50% 60% 70%

Fonte: BuzzFeed, Yahoo nance, The New York Times innovation, Niemanlab, Facebook

tra chi produce notizie.


A un primo sguardo, le ragioni per una collaborazione
sono evidenti. I social network
(da Facebook a Twitter, a
Snapchat) vogliono che i lettori
passino pi tempo possibile
sulle loro piattaforme, ed evitare che vi si diffondano notizie
false: avere la garanzia di contenuti di qualit permetterebbe di centrare entrambi gli
obiettivi, senza doversi impelagare nel difficile (e costoso)
mestiere delleditore diretto.
E i giornali? Da un lato,
avrebbero di fronte una platea
non solo immensa (900 milio-

Come sono letti gli articoli


di giornale negli Stati Uniti

ni di utenti attivi ogni giorno)


ma per loro sempre pi difficile da raggiungere. Una ricerca
pubblicata pochi giorni dal
Media Insight Project spiega
che, negli Usa, l88% dei giovani
accede alle notizie regolarmente tramite Facebook; e non
manca chi crede che, tra 5-10
anni, gli internauti leggeranno
notizie quasi solo sui social.
Dallaltro lato, la piattaforma
di Zuckerberg sarebbe pronta a
dare ai giornali una parte dei ricavi pubblicitari derivanti dagli
articoli inglobati sulla sua piattaforma. Si tratterebbe di una
svolta clamorosa.

I nodi, per, non sono pochi.


In questo modo, si incoraggiano le persone a leggere notizie su Facebook. Facendone, di
fatto, il guardiano della sfera
pubblica: e questo pone dei
problemi, dal punto di vista
della libert di stampa, spiega
Emily Bell, in passato a capo
delledizione digitale del Guardian e ora docente alla Columbia University. In base a quale
algoritmo Facebook deciderebbe quali contenuti mostrarci, e in che modo? E quali poteri
negoziali avrebbe un giornale
se le modalit di presentazione
di un suo contenuto sulla piat-

30
0 milioni
milion

sul web al mese

20
0 milioni
milio

su dispositivi mobili al mese

13,5
5 milioni
mil

ricevono le news alert

760
0 mila
m

Emily Bell
Cos si
perde il
controllo su
modi e
contenuti
da mostrare
Un rischio
per la
libert di
stampa

abbonati alla versione digitale


Corriere della Sera

taforma non lo convincessero?. Non solo: Ipotizziamo


che il numero di utenti di Fb
continui a crescere. Chi oser, a
quel punto, rimanere fuori da
un accordo che permette ai
suoi concorrenti di avere accesso a miliardi di utenti?.
Ma il punto vero, per Jarvis,
un altro. Ci che conta sono i
dati. Per decenni siamo andati
avanti a scrivere un articolo, a
impacchettarlo e a pensare che
potesse andare bene per tutti.
Quel modello di informazione
finito. I social sanno il nostro
nome, il nostro compleanno,
dove viviamo, chi sono i nostri
amici e le nostre preferenze. Se
dare articoli a Facebook garantir ai giornali laccesso a quei
dati sui lettori, allora i media
potranno finalmente imparare
a fornire servizi personalizzati.
A creare una relazione, non informazione di massa.
C da aver paura? No, per
Jarvis: i giornali non possono
ignorare unopportunit del
genere. Ma occorre saper negoziare: o laccesso ai dati dei
lettori, o nulla. E alcuni giornalisti del Guardian avrebbero
suggerito agli altri giornali di
non procedere ad accordi separati, o diventer poi difficilissimo tornare indietro. Per loro,
la rivoluzione degli otto secondi pu (anzi, deve) attendere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il disegno di legge

Dopo le polemiche

Omicidio stradale,
il testo in Senato
Alfano: Ergastolo
della patente

Ok di Franceschini
Piano paesaggistico
al voto in Toscana
Il no delle imprese

Chiunque ponendosi alla


guida di un autoveicolo o di un
motoveicolo o di altro mezzo
meccanico in stato di ebbrezza
alcoolica o di alterazione
psicofisica conseguente
allassunzione di sostanze
stupefacenti o psicotrope
cagiona per colpa la morte di
una persona, punito con la
reclusione da 8 a 12 anni.
questo il testo presentato in
commissione Giustizia al
Senato da Giuseppe Cucca del
Pd. Ci sar tempo sino al 21
aprile per emendare il testo.
Serve il reato di omicidio
stradale e lergastolo della
patente ha detto il ministro
dellInterno, Angelino Alfano
al Tg5 per non far mettere
pi al volante chi guida in certe
condizioni. Basta morti.

Il nuovo piano del paesaggio


della Toscana, dopo le
polemiche e la riscrittura
concordata dal governatore
Enrico Rossi e dal ministro
Dario Franceschini, pronto
per essere approvato ed ha gi
strappato un primo s dal Pd
che si era diviso sulle
precedenti versioni. Oggi il
piano va in Consiglio regionale
ma le imprese lapidee delle
cave di marmo delle Apuane lo
bocciano senza appello. Se
viene approvato noi
chiudiamo. A rischio ci sono
cinquemila posti di lavoro,
denunciano. Rossi: una
buona meditazione tra
sviluppo e salvaguardia
dellambiente. Lassessore
Anna Marzon: Decider oggi
se votarlo o no. (m.ga)

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

La storia
Due anni fa
Angelina Jolie
raccont di
essersi
sottoposta a
una doppia
mastectomia
preventiva
Un semplice
esame del
sangue aveva
rivelato che
aveva una
mutazione nel
gene Brca1:
lanalisi aveva
evidenziato
l87% di rischio
di cancro al
seno e il 50%
alle ovaie
Lattrice
aveva gi perso
la madre, la zia
e la nonna per
un cancro
Dopo un
recente esame,
Angelina Jolie
ha deciso di
farsi asportare
ovaie e tube di
Falloppio. Un
esame aveva
evidenziato
una serie di
marcatori
infiammatori
elevati, anche
se la proteina
CA-125 (quella
che indica la
presenza di un
tumore alle
ovaie)
rientrava nei
valori regolari
In una lettera
al New York
Times la moglie
di Brad Pitt
(gi madre di
sei figli, tre
naturali e tre
biologici), ha
voluto spiegare
che ci sono altri
modi per
affrontare il
rischio cancro
ed giusto che
ogni donna li
conosca prima
di decidere
quello migliore
per s

Prevenire rinunciando. Procedere per sottrazione. Via il


seno. Via le ovaie. Svuotare il
corpo per evitare il rischio.
Non facile prendere queste
decisioni, ma possibile assumere il controllo e affrontare a
testa alta qualsiasi problema di
salute. La conoscenza potere. Lo ha scritto Angelina Jolie
nella lettera-testimonianza sul
New York Times in cui ha spiegato perch, dopo una doppia
mastectomia preventiva due
anni fa, si fatta togliere anche
ovaie e tube di Falloppio. Un
test genetico aveva rivelato una
mutazione nel gene Brca1: 87%
di rischio di cancro al seno,
50% alle ovaie. Li ha tolti tutti,
ha scelto pensando alla sua storia familiare: madre, zia, nonna
morte di tumore.
Potremmo chiederci se eticamente accettabile sacrificare
una parte del proprio corpo per
non correre un pericolo potenziale. Ma non c nulla da vietare a chi cerca di proteggersi.
Angelina Jolie, e chi come lei si
orienta verso la chirurgia preventiva, agisce per tutelare se
stesso, senza fare del male a
nessun altro, spiega Maurizio
Mori, docente di Bioetica allUniversit di Torino.
Si pu tentare una riflessione filosofica con Carola Barbero. Dal punto di vista metafisico, ci che possibile pu diventare reale: allora normale
fare di tutto per evitare che succeda. Ma c anche un altro
aspetto, sempre metafisico, e
riguarda lessenza stessa della
donna, e delluomo: se elimini
gli organi tipicamente riproduttivi, cancelli la natura biologica di quella persona; posizione che respingo, gli scopi riproduttivi non sono gli unici a
rendere tale una donna, o un
uomo. Resta il tema della legittimit delloperazione su un
corpo sano: importante
considerare un individuo responsabile anche del proprio
corpo.
Eppure, se le cartelle cliniche fossero identiche le une alle altre, basterebbe avere avuto
una nonna con un cancro per
darci la certezza di replicarne la
sorte, e cos non . Interviene
Bernardo Bonanni, direttore
della Divisione di prevenzione
e genetica oncologica dellIeo
di Milano: La maggior parte
dei tumori non sono ereditari.
Noi facciamo 800 test genetici
lanno, il 25% mostra una variazione del gene. Soltanto a una
piccola quota suggeriamo la
chirurgia preventiva. Ma non
tutti i parenti di pazienti oncologici devono sottoporsi ai test
genetici. E poi la mutazione genetica aumenta il rischio, non
la certezza di ammalarsi. In casi
analoghi a quello della Jolie,
quando ci sono i requisiti, cer-

CRONACHE

27

La scelta

Dopo il seno, Jolie rinuncia alle ovaie


Fin dove spingersi per non ammalarsi?
Attrice
Angelina Jolie,
39 anni,
moglie di Brad
Pitt. Hanno
sei figli
tra naturali
e adottati
(foto
McCormack /
Getty Images)

chiamo di procedere con la


sorveglianza, con anticoncezionali orali e, soltanto per
esclusione dei primi due, con
loperazione.
Loncologo Umberto Veronesi, commentando la scelta di
Angelina, parla di decisione
sacrosanta, fermarsi alla mastectomia sarebbe stato un percorso a met. Le voci perplesse o contrarie sono poche. Anzi. Lo stesso genetista Edoardo
Boncinelli promuove il percorso dellattrice americana (gi

madre di sei figli, e non un


dettaglio di poco conto), anche
se ammette che nella vita il rischio zero non esiste. E non
neppure una questione di natura giuridica, nonostante lavvocato Cristiano Cominotto,
presidente di Assistenza legale
per tutti, sgrani larticolo 5 del
Codice civile (gli atti di disposizione contrari al diritto allintegrit fisica sono illegittimi).
Il vero punto, semmai, non
decidere spinti dalla paura anzich da una riflessione appro-

Liniziativa del Corriere

Eventi, cibo e cultura: lItalia dellExpo in 44 pagine


LItalia si mostra. Cos, con un titolo che echeggia un po
il s desta dellinno nazionale e a poco pi di un mese
dallinaugurazione di Expo, il Corriere della Sera racconta
domani in un inserto speciale gratuito di 44 pagine non
tanto lEsposizione universale di Milano in s bens cosa c
e ci sar nellItalia che allExpo si sta preparando: un viaggio
per le Regioni attraverso centinaia di eventi, dal cibo alla
cultura, dallartigianato ai musei, dalle tradizioni alle sfide,
ambiente e sostenibilit in primo luogo. Il tutto con foto,
reportage e interventi di scrittori quali Giovanni Montanaro,
Cristiano Cavina, Antonio Pascale. RIPRODUZIONE RISERVATA

Il bioeticista
Il problema etico non
si pone. Non c nulla
da vietare a chi cerca
di proteggersi.
Soprattutto se lo fa senza
fare male a nessun altro
La ginecologa
Lasportazione delle
ovaie unamputazione
femminile molto forte
che nasconde una grande
paura. Sarebbe meglio
evitarla, se si pu

fondita. quello che cerco di


fare con i miei pazienti allIstituto nazionale dei tumori,
spiega Claudia Borreani, responsabile della struttura di
psicologia clinica alla Fondazione.
A me fa molta tenerezza il
gesto di Angelina Jolie perch
ci vedo una grande paura, dice la ginecologa Stefania Piloni, docente in Medicina naturale allUniversit di Milano.
Lintervento che ha voluto fare
unamputazione femminile
troppo forte, forse un bravo
psicologo avrebbe potuto fare
di meglio, cos come una serrata supervisione medica, magari
con due ecografie lanno anzich una. Lannessiectomia bilaterale una castrazione vera e
propria, gli ormoni di sintesi
non saranno mai buoni come
quelli naturali, peraltro non
privi di controindicazioni importanti. Penso che non bisognerebbe favorire la medicalizzazione chirurgica quando si
pu evitare.
Elvira Serra
@elvira_serra
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Vaticano apre la Cappella Sistina ai clochard


Dopo le docce e il servizio di barberia, visita guidata per 150 senzatetto. Ammessi anche i loro cani
Domani
Il Vaticano
ha organizzato
per domani
una visita
guidata per
150 senzatetto
ai Musei
Vaticani
e alla Cappella
Sistina
Alle 16
la chiusura
al pubblico

CITT DEL VATICANO Un po perch non si vive di solo pane, un


po per ridare dignit: anche
i clochard che vivono intorno a
San Pietro, soprattutto loro,
devono poter godere della bellezza custodita per tutta lumanit dai Musei Vaticani. Cos
domani pomeriggio centocinquanta senzatetto saranno accompagnati in visita guidata fino alla Cappella Sistina, per
loccasione chiusa anzitempo
al pubblico pagante: gli ultimi
della citt avranno il capolavoro di Michelangelo tutto per loro. E pazienza se qualcuno si
presenter con il proprio cane,
sono amici inseparabili, piuttosto che lasciarli fuori rinun-

cerebbero, si spiega Oltretevere: quando nel 2013 quattro


clochard furono ospiti di Francesco a Santa Marta, nel giorno
del suo compleanno, uno dei
commensali era Marley, probabilmente il primo quadrupede
della storia ad essere invitato a
colazione da un Papa.
Lidea della visita ai Musei
vaticani di padre Corrado,
come lo chiamano, ovvero larcivescovo Konrad Krajewski,
Elemosieniere del Papa che organizza la distribuzione di aiuti
economici e materiali e spesso
la sera partecipa di persona alla
distribuzione di cibo e coperte.
A lui si devono iniziative come lapertura delle docce e il

servizio dei barbieri sotto il Colonnato di San Pietro per i pi


poveri, clochard, sfrattati, gente che non ha potuto pagare le
bollette ed rimasta senzacqua calda.
Domenica scorsa, in piazza
San Pietro, erano stati quattrocento senzatetto a distribuire ai
fedeli cinquantamila copie tascabili del Vangelo: Anche in
questo vediamo un gesto molto
bello, che piace a Ges: i pi bisognosi sono coloro che ci regalano la parola di Dio, ha
detto Francesco allAngelus.
Gli ospiti entreranno domani allingresso del Petriano,
scrive lOsservatore Romano, e
si divideranno in tre gruppi,

ciascuno con una guida. Saranno loro distribuiti degli auricolari, come in ogni visita guidata, per ascoltare le spiegazioni.
Prima di entrare nei Musei
potranno vedere linterno del
Vaticano, del quale conoscono
solo il Colonnato, passando
dietro la Basilica e attraverso i
Giardini. Nei Musei, vedranno
il padiglione delle Carrozze e
saliranno alle gallerie superiori, dei Candelabri e delle Carte
geografiche, fino alla Cappella
dove vengono eletti i Papi, la Sistina. Dopo una preghiera comune, ai senzatetto verr offerta la cena nel posto di ristoro.
Gian Guido Vecchi
A colazione Un gruppo di senzatetto ospiti di Francesco

RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Provincialismo Scelte discutibili: il concorso per


amministratore delegato dellAuditorium di Roma che
prevede conoscenza di base dellitaliano, il logo per la
capitale Rome&you e anche il sito VeryBello!

ANALISI
& COMMENTI

Il corsivo del giorno

di Giovanni Bianconi

LA NUOVA PRESCRIZIONE
E QUELLA CORSA
A INSEGUIRE GLI UMORI
DELLOPINIONE PUBBLICA

un non detto piuttosto esplicito,


sebbene non detto, nelle parole con
cui il ministro della Giustizia Andrea
Orlando ha accompagnato ieri a
Montecitorio lapprovazione del disegno di
legge sulla nuova prescrizione nel processo
penale. Una riforma che lui avrebbe preferito
inserire allinterno di quella pi complessiva
su tempi e modalit di indagini e
dibattimenti, ma la Camera ha deciso di
anticiparne il varo. Ufficialmente ha
spiegato il Guardasigilli perch cerano
altre proposte sullo stesso argomento che
bisognava comunque votare; ufficiosamente
non ha spiegato, ma ha lasciato intendere
perch s creato nel dibattito politico e tra
i cittadini un clima di allarme, se non di vero
e proprio scandalo, per i reati dichiarati
estinti a causa del troppo tempo necessario
ad accertarli in via definitiva (lultima resa,
su Calciopoli, della notte prima del voto).
Insomma, s dovuto accelerare sullonda
della pubblica opinione che stava diventando
pubblica emozione, alla quale la politica
in questo caso il Parlamento ha voluto
affrettarsi a dare risposte. Mettendo in
conto, per ammissione del governo, che nel
prossimo passaggio al Senato bisogner
aggiustare qualcosa se nel frattempo lo
stesso Senato avr approvato la riforma
sulla corruzione, che incider a sua volta sui
termini di prescrizione per quel tipo di reati.
Una sorta di approvazione con riserva,
quindi. Seppure implicitamente, il
Guardasigilli ha ammesso una certa
soggezione della politica al dibattito extra
istituzionale che rischiava di lasciarla
indietro, con conseguente esigenza di fare in
fretta, anche se non nel migliore dei modi.
Tuttavia difficile sostenere che approvare
una legge fuori contesto per non trovarsi
in difficolt di fronte al montare di scandali e
riprovazione generale sia un buon modo di
legiferare. Farne colpa allopinione pubblica
sarebbe per sbagliato; semmai la politica
a non aver saputo leggere quel che stava
accadendo, trovandosi costretta a rincorrere.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Corriere.it
Puoi
condividere sui
social network le
analisi dei nostri
editorialisti e
commentatori:
le trovi su
www.corriere.it

ovendo scegliere il nuovo amministratore delegato dellAuditorium di Roma, il sindaco


Ignazio Marino ha fornito una
prova ulteriore della vacua anglomania che si impadronita
del nostro ceto dirigente, politici in prima fila. Data limportanza dellincarico (e di riflesso
della retribuzione: 200 mila euro), nulla da obiettare sul fatto
che si allarghi la ricerca oltre i
confini nazionali, provvedendo
a pubblicizzare il bando con
uninserzione sul Financial Times.
Lascia invece esterrefatti che
tra i requisiti di ammissione,
come ha notato Paolo Fallai
sulle pagine romane del Corriere, vi sia testuale possedere unottima conoscenza
della lingua inglese e una conoscenza dellitaliano. Per la
precisione, andando avanti
nella lettura, si scopre che, per
dirigere una delle pi importanti istituzioni culturali della
Capitale (e del Paese), basta
avere una semplice conoscenza
di base dellitaliano.
Siamo alle solite insomma.
Per sembrare evoluti e moderni, non ci limitiamo a chiedere
come ovvio la conoscenza
dellinglese, ma che questa sia
a Roma! nettamente superiore alla conoscenza dellitaliano. Dietro la apparente
anglofilia fa capolino quel diffuso e ridicolo provincialismo
che caratterizza tanti altri episodi del genere. Dalla scelta del
nuovo logo della Capitale, Rome&you, allintitolazione del
sito per gli eventi legati allExpo lanciato dal ministro Dario Franceschini: VeryBello!
un uso dellinglese letteralmente insensato, giacch i turisti vengono da noi perch lItalia lItalia, e non per certe provinciali mascherature english.
Dovremmo semmai fare in modo che, nelle nostre citt darte,
coloro che hanno a che fare
con i turisti conoscano almeno

BEPPE GIACOBBE

28

LANGLOMANIA
CHE CI RENDE RIDICOLI
di Giovanni Belardelli
un inglese di base. Ma su questo ancora notte fonda, soprattutto a Roma. Qui pu perfino accadere che una turista,
avendo subto un furto, vada in
un centralissimo commissariato per la denuncia e si trovi di
fronte dei poliziotti che, non
capendo una parola del suo inglese, le dicano perentoriamente: Lei a Roma e deve
parlare in italiano. Davvero
uno strano modo, non c che
dire, di favorire il turismo.
Nella speranza che il sindaco
Marino riesca ad affrontare efficacemente il problema del-

linglese (non) parlato ai piani


bassi, diciamo cos, della Capitale, torniamo un momento a
quello che giustamente richiede sia parlato ai piani alti dellAuditorium ma ecco il
punto a scapito dellitaliano.
Torniamoci perch c qualche
altra cosa nel bando che non
convince.
Allaspirante amministratore
delegato si chiedono requisiti
pertinenti, tipo lesperienza decennale nel management di
istituzioni culturali, e altri del
tutto vaghi od ovvi, dalla moralit necessaria a svolgere le

Insensatezza
Non si comprende
leccesso di esterofilia
I turisti vengono qui
per conoscere lItalia

Denuncia
Ma i poliziotti non
sapevano parlare
con una straniera
rapinata a Roma

proprie funzioni fino alla intelligenza emotiva. Ma a suscitare perplessit soprattutto ci che si legge a proposito
del colloquio che dovranno sostenere i candidati che abbiano
superato la preselezione e tra i
quali saranno individuati i cinque della rosa finale (sar poi il
sindaco a scegliere uno di loro): I madrelingua inglesi saranno tenuti a dimostrare la
conoscenza base della lingua
italiana.
Si noti che non invece previsto alcunch di analogo per i
madrelingua tedeschi, francesi, giapponesi e via elencando,
che pure del tutto lecito
aspettarsi facciano domanda.
Tanto valeva, allora, scrivere
nel bando che il prossimo amministratore delegato dellAuditorium dovr essere anglofono, no?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

NEGOZIATI

PERCH ALLOCCIDENTE CONVIENE


LACCORDO NUCLEARE CON LIRAN

COMMENTI
DAL MONDO

di Antonio Armellini

Dialogo Unintesa rafforzerebbe


il partito moderato di Rouhani
Un fallimento consegnerebbe
il Paese in mano allala oltranzista
della teocrazia. Ci sono poi da
considerare i vantaggi economici

Iran un Paese in
crisi, certo, ma con
un forte senso identitario, una civilt
antica e una infrastruttura moderna. Il rapporto
con lOccidente stato a lungo
un misto di sudditanza e di
sfruttamento, su cui sarebbe
utile un esame di coscienza
(dallarroganza del cartello petrolifero delle Sette sorelle
alla cacciata di Mossadeq che
aveva inutilmente tentato di
opporvisi, alle vicende dello
Sci Reza Pahlevi, sono stati
molti i messaggi sbagliati). La
rivoluzione khomeinista stata una reazione aberrante e irrazionale di totale rottura con
il passato, in nome di una teocrazia che poteva contare su un
forte consenso di massa e che
ha impiegato molto tempo per
mostrare le prime crepe. La
stragrande maggioranza della
popolazione rimasta tuttavia
filoccidentale e guarda convintamente al modello americano: basta qualche giorno nel
Paese per rendersene conto.
Dovremmo tenerlo a mente
mentre il negoziato sul nucleare alla stretta finale, in un
guazzabuglio di manovre e di
pressioni che rischiano di fare
perdere di vista lobiettivo di
fondo.
LIran uno dei firmatari del
Trattato di non proliferazione
(Tnp), riconosce lobbligo di
sottostare al regime di controlli previsto dallAgenzia internazionale per lenergia atomica (Aiea) e rivendica il diritto di
sviluppare la sua industria nucleare a fini pacifici. Non un
problema facile. Il regime degli Ayatollah continua ad essere il riferimento di una politica
di profondo contrasto agli interessi dellOccidente. Dispone
di un insieme di conoscenze
scientifiche, che permetterebbero alla sua industria nucleare di raggiungere in tempi relativamente brevi una capacit
militare, e ha dato in pi occasioni prova di non rispettare
gli impegni. Quello della
bomba iraniana tuttaltro
che un caso di scuola teorico.
Ricondurre Teheran al rispetto di un regime internazionale di controlli che renda, se
non impossibile, quantomeno
difficile e prolungata nel tempo questa eventualit, resta un
esigenza imprescindibile.
Lequilibrio fra concessioni e
condizioni nel negoziato presuppone una valutazione di
costo-beneficio che vada al di
l degli aspetti tecnici: il regime Aiea, se applicato seriamente, offre gi garanzie adeguate in questo senso. Tutto
ci non cancella i margini di rischio, peraltro insiti in qualsiasi tipo di accordo, ma importante vedere quali sarebbero le implicazioni dellipotesi
contraria. Teheran un interlocutore fondamentale nella

partita degli equilibri del mondo arabo e della lotta al terrorismo. Finora ha giocato una
carta che non coincide con
quelle dellOccidente, ma linteresse ad una stabilizzazione
meno precaria potrebbe essere
comune ad entrambi. Un accordo rafforzerebbe lala moderata che fa capo al presidente Rouhani e, pur facendo la tara dellimprevedibilit del regime, potrebbe recuperare lIran
a un dialogo costruttivo, senza
il quale qualsiasi ipotesi di stabilizzazione della regione rischierebbe di diventare una
chimera. Non si tratterebbe di
far diventare lIran sciita una
democrazia parlamentare (genere peraltro scarsamente praticato nella regione), bens di
farne un interlocutore legittimato. Senza dimenticare che,
con la fine delle sanzioni, si

In India tramonta
la grande
letteratura
non una

Linglese
lingua in India, ma un

aprirebbero nuovamente la
porte di un mercato importantissimo, che sin qui sopravvissuto in forme quasi clandestine.
Un fallimento spingerebbe
nuovamente lIran ai margini
della legittimit internazionale
e ridarebbe fiato allala pi intransigente della teocrazia, che
non a caso si agita per sabotarne lesito. Parlare di dialogo,
per quanto cauto, sui temi della regione diverrebbe utopia e
lOccidente dovrebbe prepararsi ad affrontare una situazione sempre pi ingestibile
dal punto di vista dei suoi interessi. Non per questo la prospettiva della bomba iraniana
si farebbe meno certa: le sanzioni non hanno mai impedito
a nessuno di dotarsi dellarma
nucleare in barba a tutte le
norme internazionali: come

dimostrano la Corea del Nord,


il Pakistan, lIndia e lo stesso
Israele.
Obama punta a un accordo
che potrebbe ridare smalto alle
prospettive elettorali del suo
partito; per tali ragioni i repubblicani cercano di sabotarlo
con qualche forzatura di troppo del diritto internazionale.
Netanyahu vorrebbe cancellare
del tutto la capacit nucleare
iraniana, che vede come un
problema di sopravvivenza del
suo Paese, e vagheggia una
guerra preventiva che nessuno
vuole. LUe cerca di uscire dal
balbettio sterile e recuperare
un ruolo. Tutto legittimo, ma
lobiettivo dovrebbe essere
non di escludere, bens di allargare il cerchio dei protagonisti responsabili della scena
mediorientale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

simbolo di classe, un mezzo


di potere che per sta
lasciando il Paese senza
voce, osserva sul New York
Times Aatish Taseer,
britannico cresciuto a Delhi,
figlio di un pachistano e di
unindiana. Linglese riattiva
la relazione coloniale con
alcuni indiani al posto dei
britannici. Ma da quando i
genitori della middle class
fanno studiare
i figli nelle scuole inglesi
si perso il bilinguismo dei
nostri padri e al posto di
Rushdie, Ghosh, Arundathi
Roy, arrivano i libri di
scarsa qualit letteraria.

Gli Usa si ritirano


dallo Yemen
Vittoria dei qaedisti
del

Allindomani
sanguinario attentato
contro due moschee sciite a
Sana'a, gli Stati Uniti hanno
evacuato dallo Yemen
senza nessun preavviso
tutto il personale
governativo e un centinaio
di consiglieri militari delle
forze speciali. Questo ritiro,
osserva Renaud Girard su
Le Figaro, rappresenta uno
scacco per la strategia Usa
in Medio Oriente incentrata
sullo sradicamento del
terrorismo islamico.
Lo Yemen era una base
importante per la raccolta
di intelligence e
laddestramento
antiterrorismo.

Crisi in Venezuela,
la voce di Gonzlez
il silenzio dei leader
un editoriale El Pas

Inelogia
il coraggio dellex
premier spagnolo Felipe
Gonzlez che intervenuto
contro la pericolosa deriva
democratica nel Venezuela
di Nicols Maduro, in
particolare in difesa dei due
leader dellopposizione
brutalmente incarcerati,
Leopoldo Lpez e Antonio
Ledezma. Per il quotidiano
spagnolo il gesto audace di
Gonzlez dovrebbe servire
da esempio ad altri leader
di livello internazionale, visto
che buona parte dei governi
latino americani hanno
assistito con passivit
al deterioramento della
democrazia in Venezuela.

a cura di Alessandra Muglia

29

REGOLE
GLI ERRORI
COMMESSI
SUL LAVORO
DEI GIOVANI
SEGUE DALLA PRIMA

na soluzione non infondata sulla carta


ma che, col senno di
poi, ha dato prova di
non funzionare.
I posti di lavoro si creano nei
territori, vero. Ma in mercati
sempre pi integrati, a livello europeo o addirittura globale, le
politiche pubbliche non possono essere troppo frammentate
n servire interessi localistici,
quando non addirittura clientelari. Garanzia Giovani caduta
rapidamente in questa trappola.
Soprattutto al Sud, una fetta importante ed eccessiva delle risorse disponibili stata utilizzata
per rafforzare le strutture regionali. Invece di preoccuparsi dei
giovani in attesa, politici e sindacalisti hanno fatto a gara per assumere o stabilizzare piccoli
eserciti di formatori locali:
tutti preparati? Tutti necessari?
lecito dubitarne.
C poi un altro problema. Nel
modello della flexicurity, laccesso a indennit e sussidi subordinato alla partecipazione lavorativa o formativa, altrimenti
si disincentiva la disponibilit
dei beneficiari (e sincoraggia il
lavoro nero). La Francia e la Germania hanno fatto riforme molto incisive su questo fronte. Noi
abbiamo le Regioni, da un lato, e
lInps, dallaltro, che si parlano
poco e male. Il risultato che
non si riesce ad attuare nessuna
politica di condizionalit tra
ricerca di lavoro e prestazioni in
denaro.
Che fare? Bisogna cambiare la
divisione dei compiti fra Stato e
Regioni e istituire un raccordo
diretto fra Inps e servizi per limpiego. Uno dei prossimi decreti
delegati del Jobs act sar proprio
su questi temi. Lidea quella di
costituire unAgenzia nazionale
per lOccupazione a cui attribuire le competenze gestionali ora
disperse fra Regioni e Inps, secondo i modelli francese e tedesco. La riforma non potr essere
completa, tuttavia, senza riscrivere il Titolo V della Costituzione
e riportare nelle mani dello Stato
alcune prerogative decisionali.
Matteo Renzi lha detto chiaramente: Garanzia Giovani e Titolo
V sono fra loro collegati. Laffermazione risponde non solo a chi
si lamenta delle lacune delle politiche del lavoro, ma anche a chi
si stupisce dellenergia e del
tempo che questo governo sta
investendo nelle riforme istituzionali.
Il nesso fra regole decisionali
ed esiti delle politiche molto
stretto. Se cinteressano i posti di
lavoro e la crescita, dobbiamo
rassegnarci a perder tempo
con la Costituzione, le procedure
decisionali, gli assetti amministrativi. Anche sotto questo profilo (e in parte proprio a causa di
questo) siamo ben lontani dagli
standard europei e dobbiamo recuperare terreno. Perdendo tempo oggi, s, ma riguadagnandolo
domani, insieme a una maggiore
effettivit del governo.
Come ha ricordato ieri il Financial Times, in Europa la disoccupazione rester a due cifre
nei prossimi anni, a dispetto del
Quantitative easing. Pi che una
botta di vita, alle nostre politiche del lavoro serve una scossa
organizzativa che imprima un
minimo di vitalit. Al servizio dei
troppi giovani senza prospettive
di inserimento, senza reddito autonomo, senza speranze.
Maurizio Ferrera
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

30

Corriere della Sera - 25/03/2015

Chi Terna
l Gruppo Terna proprietario in Italia della Rete di Trasmissione Nazionale di energia elettrica con oltre 63.900 km di linee in Alta tensione su tutto il territorio
nazionale. Terna ha la responsabilit di sviluppare la rete dellAlta Tensione per migliorare la sicurezza e lefficienza e ridurre il costo per imprese e cittadini. Terna
anche responsabile, 365 giorni lanno, 24 ore su 24, della trasmissione e del dispacciamento dellenergia e quindi della gestione in sicurezza dellequilibrio tra la
domanda e lofferta di energia elettrica nel paese.
Quotata alla Borsa Italiana dal 2004 la Societ provvede alla manutenzione e allo sviluppo della rete elettrica nel rispetto dellambiente, coniugando competenze e
tecnologie per migliorare lefficienza. Il Gruppo Terna una realt di eccellenza europea con oltre 3800 professionisti impegnati quotidianamente nella sicurezza
del sistema elettrico nazionale. La Societ responsabile della programmazione, sviluppo e manutenzione della Rete, coniugando competenze, tecnologie e
innovazione in linea con le best practices internazionali.
Perch serve realizzare lopera
La rete nellarea di Livorno presenta un aumento delle criticit di esercizio in termini di copertura in sicurezza del fabbisogno e di continuit del servizio stesso,
dovuto alle mutate condizioni di immissione di potenza da impianti convenzionali, in particolare la chiusura della Centrale Elettrica di Livorno.
La mutata disponibilit di generazione ha aggravato le situazioni di rischio di sicurezza di esercizio della rete locale.
Lutilizzazione al limite della capacit di trasporto disponibile della rete di sub-trasmissione dellarea necessita di garantire maggiori e/o nuove iniezioni di potenza
dalla rete di trasmissione previa realizzazione di nuove stazioni di trasformazione, il potenziamento di quelle esistenti ed il riassetto di porzioni di rete di Alta
Tensione per ottimizzare i transiti dei flussi di potenza.
La mutata distribuzione della domanda e dellofferta di energia elettrica nellarco della giornata provoca un progressivo degrado dei profili di tensione nelle reti ad
Alta Tensione (basso carico nella notte e nei weekend e tensione alta).
Benefici dellopera
I benefici attesi correlati allentrata in servizio delle opere comprese nellintervento riassetto rete area Livorno sono di seguito elencati:
Riduzione delle perdite di rete mediante uno sfruttamento pi efficiente del sistema elettrico di trasporto;
Riduzione delle congestioni di rete con conseguente riduzione dellenergia non fornita in caso di guasto (ENF) ed incremento delladeguatezza del sistema;
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.terna.it nella sezione Cantieri Terna per lItalia.

AVVISO AL PUBBLICO

i suddetti interventi interessano la Regione Toscana, la Provincia di Livorno ed il Comune di Collesalvetti.

RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE ALLA COSTRUZIONE E ALL'ESERCIZIO AL MINISTERO DELLO SVILUPPO


ECONOMICO DI CONCERTO CON IL MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

i fondi interessati ai fini dellapposizione del vincolo preordinato per lesproprio e allimposizione in via coattiva della
servit di elettrodotto, sono in appresso cos indicati; Cognome e Nome dellintestatario catastale, luogo e data di nascita
(o la denominazione dellente e/o societ intestatari), Foglio e Particelle od aventi causa dagli stessi;

La Societ Terna Rete Italia S.p.A., con sede legale in Viale E. Galbani, 70 00156 ROMA, in nome e per conto di Terna
S.p.A. con sede legale in Viale E. Galbani, 70 00156 ROMA
RENDE NOTO CHE:
con nota prot TRISPA/P20140014646 del 30/12/2014 ha presentato, ai sensi del combinato disposto dellart. 1 sexies del
Decreto Legge 29/08/2003 n. 239, convertito con modificazioni in Legge 27/10/2003 n. 290 e ss.mm.ii. e del T.U. sulle
acque e sugli impianti elettrici del 11/12/1933 n. 1775 e successive modificazioni, la domanda con relativo progetto al
Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e lefficienza energetica, il
nucleare Div. IV Infrastrutture e sistemi di rete, ed al Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per la Tutela del Territorio e le Risorse Idriche, al fine di ottenere lautorizzazione alla costruzione ed
esercizio, avente efficacia di pubblica utilit, urgenza ed indifferibilit, delle opere elettriche di cui ai seguenti punti;

COMUNE DI COLLESALVETTI (LI)


PARTICELLE SOGGETTE ALLAPPOSIZIONE DEL VINCOLO PREORDINATO ALLESPROPRIO COATTIVO PER LA
NUOVA STAZIONE ELETTRICA
COMUNE DI COLLESALVETTI C.F.00285400495 Fg 29 Part 11, 122, 124, 127; COMUNE DI COLLESALVETTI
C.F.00285400495 Fg 30 Part 237.

con nota prot. 0002088 del 02/02/2015, Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per il mercato
elettrico, le rinnovabili e lefficienza energetica, il nucleare Div. IV Infrastrutture e sistemi di rete, ha comunicato lavvio
del procedimento relativo allopera in oggetto;

PARTICELLE SOGGETTE ALLAPPOSIZIONE DEL VINCOLO PREORDINATO ALLASSERVIMENTO COATTIVO PER GLI
ELETTRODOTTI
COMUNE DI COLLESALVETTI C.F.00285400495 Fg 29 Part 124; COMUNE DI COLLESALVETTI C.F.00285400495 Fg 30 Part
237, 574, 333; INTERPORTO TOSCANO A.VESPUCCI S.P.A. C.F.00882050495 Fg 30 Part 236, 241, 694; IMMOBILIARE RITA
S.R.L. C.F.00582920104 Fg 30 Part 571; ENTE URBANO Fg 30 Part 117; PORTO INDUSTRIALE DI LIVORNO S.P.A.
C.F.80010790493 Fg 30 Part 238; REGIONE TOSCANA C.F.1386030488 Fg 29 Part 162; IMMOBILIARE MARRADI S.R.L.
C.F.00125040493 Fg 29 Part 161; ENEL C.F.00811720580 Fg 29 Part 41; ARGOL S.P.A. C.F.0170036015 Fg 29 Part 15, 31,
35; ERICA IMMOBILIARE S.R.L. IN LIQ.NE C.F.80007370499 Fg 29 Part 473; ENTE URBANO Fg 29 Part 292

lintervento, denominato EL343: Realizzazione della nuova Stazione Elettrica 132 kV di Collesalvetti e raccordi
elettrodotti costituito dai seguenti INTERVENTI:

agli intestatari catastali di cui sopra verr data diretta comunicazione ai sensi dellart. 11 comma secondo del DPR
8/06/2001 n. 327 e ss.mm.ii.;

(1) Nuova Stazione Elettrica 132 kV Collesalvetti.


(2) Raccordo aereo 132 kV, in semplice terna, per la connessione della linea aerea esistente n 520 Pisa P.M. - CP
Guasticce alla nuova Stazione Elettrica di Collesalvetti. Lintervento consiste in:
a) inserimento di un nuovo sostegno (n 45a) e realizzazione di un raccordo aereo di lunghezza pari a circa 80 metri in
ingresso alla Stazione Elettrica dando origine al collegamento n. 520 Collesalvetti - Pisa P.M.;
b) demolizione di circa 350 metri della linea aerea esistente n 520 Pisa P.M. - CP Guasticce;
(3) Raccordo aereo 132 kV, in semplice terna, per la connessione della linea aerea esistente n 527 Cascina - CP
Guasticce alla nuova Stazione Elettrica di Collesalvetti. Lintervento consiste in:
a) inserimento di n. 2 nuovi sostegni, (n 3a e n 4a - questultimo in asse con la linea esistente) e realizzazione di un
raccordo aereo di lunghezza pari a circa 530 metri, dando origine al collegamento n. 527 Collesalvetti - Cascina;
b) demolizione di circa 850 metri della linea aerea esistente n 527 Cascina - CP Guasticce con rimozione di n. 2
sostegni (n 3 e n 4);

in caso di irreperibilit degli stessi intestatari stato redatto il presente avviso ai sensi dellart. 53 ter comma 2 del
richiamato DPR 327/2001;
le opere saranno realizzate secondo le modalit tecniche e le norme vigenti in materia, come meglio indicato nel progetto
depositato (come in appresso specificato) e che in particolare il tracciato degli elettrodotti stato studiato in armonia con
quanto dettato dallart. 121 del T.U. del 11/12/1933 n. 1775, comparando le esigenze della pubblica utilit delle opere
con gli interessi sia pubblici che privati coinvolti, in modo tale da recare il minore sacrificio possibile alle propriet
interessate, avendo avuto cura di vagliare le situazioni esistenti sui fondi da asservire rispetto anche alle condizioni dei
terreni limitrofi;
per la particolare importanza delle stesse opere stato richiesto, per lelettrodotto, il carattere di inamovibilit e pertanto
le relative servit di elettrodotto potranno essere imposte conseguentemente e quindi, in deroga alle disposizioni di cui
allart. 122, commi 4-5, del R.D. 11.12.1933 n. 1775.
Tutto ci premesso,

(4) Raccordo aereo 132 kV, in semplice terna, per la connessione della linea aerea esistente n 509 Acciaiolo - CP
Guasticce alla nuova Stazione Elettrica di Collesalvetti. Lintervento consiste in:
a) inserimento di un nuovo sostegno (n 2a) in asse con la linea esistente e realizzazione di un raccordo aereo di
lunghezza pari a circa 200 metri in ingresso alla Stazione Elettrica, dando origine al collegamento n. 509
Collesalvetti - Acciaiolo;
b) demolizione di circa 300 metri della linea aerea esistente n 509 Acciaiolo - CP Guasticce con rimozione di n. 2
sostegni, (n 1 e n 2);
(5) Raccordo aereo 132 kV, in semplice terna, per la connessione della nuova Stazione di Collesalvetti con l'esistente CP
Guasticce. L'intervento consiste in:
a) inserimento di un nuovo sostegno (n 1a) e realizzazione di un raccordo aereo di lunghezza pari a circa 250 metri,
con riutilizzo del sostegno esistente n. 2, dando origine al collegamento n. 528 Collesalvetti - CP Guasticce;
b) demolizione di n.2 sostegni in ingresso alla CP di Guasticce (n 46 della linea aerea esistente n 520 Pisa P.M. - CP
Guasticce e n 1 della linea aerea esistente n 527 Cascina - CP Guasticce);
(6) Raccordo aereo 220 kV entra/esce, in semplice terna, per la connessione della linea aerea esistente n 538 (ex.286)
Marginone - Livorno P.I. alla nuova Stazione Elettrica di Collesalvetti. Lintervento consiste in:
a) inserimento di n.2 nuovi sostegni (n 270a e n271a) e realizzazione di un raccordo aereo, della lunghezza di circa
350 m, dando origine al collegamento n. 538 Collesalvetti - Marginone;
b) inserimento di n. 3 nuovi sostegni (n 273a, n 272a e n 271b) e realizzazione di un raccordo aereo, della
lunghezza di circa 500 m, dando origine al collegamento n. 531 Collesalvetti - Livorno P.I.;
c) demolizione di circa 850 metri della linea aerea esistente n 538 (ex. 286) Marginone - Livorno P.I. con rimozione
di n.4 sostegni (dal n 270 al n 273).
La realizzazione degli interventi sopra descritti (nuova Stazione Elettrica e costruzione di ca 1.910 m complessivi di nuovi
raccordi), consentir quindi la demolizione di tratti di elettrodotto non pi utilizzati, per una lunghezza complessiva di ca
2.350 m.
Le caratteristiche tecniche principali dei suddetti interventi sono:
Nuova Stazione Elettrica 132 kV Collesalvetti
- Una sezione a 132 kV con n 1 sistema a doppia sbarra con isolamento in aria, con sezionatori di terra sbarre ad
entrambe le estremit e TVC di sbarra su un lato, n 6 stalli linea, n 2 stalli per parallelo sbarre, n 4 stalli disponibili.
Elettrodotti a 132 kV:
- Frequenza nominale
- Tensione nominale
- Potenza nominale

50 Hz
132.000 V
120 MVA

Elettrodotti a 132 kV:


- Frequenza nominale
- Tensione nominale
- Potenza nominale

50 Hz
220.000 V
200 MVA

COMUNICA CHE
ai fini della Partecipazione al procedimento amministrativo, dellapposizione del Vincolo preordinato
all'esproprio sullarea potenzialmente impegnata dalla Stazione Elettrica e del Vincolo preordinato allimposizione
in via coattiva delle servit di elettrodotto sui fondi attraversati dai raccordi aerei e della Dichiarazione di
pubblica utilit secondo il combinato disposto dellart. 7 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241, e del DPR 8
giugno 2001 n. 327 e successive modificazioni,
loggetto del procedimento promosso lautorizzazione per la costruzione e lesercizio dellopera denominata;
Realizzazione della nuova Stazione Elettrica 132 kV di Collesalvetti e raccordi elettrodotti;
lAmministrazione competente a rilasciare lautorizzazione il Ministero dello Sviluppo Economico Direzione
Generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l'efficienza energetica, il nucleare Div. IV Infrastrutture e sistemi di rete,
Via Molise 2, 00187 Roma, di concerto con il Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione
Generale per la Tutela del Territorio e le Risorse Idriche, Via C. Colombo, 44, 00147 Roma;
il Responsabile del procedimento la Dott.ssa Marilena Barbaro, Dirigente del suddetto Ufficio Infrastrutture e
sistemi di rete;
gli Uffici presso cui si pu prendere visione del progetto e della relativa domanda sono:
- Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e lefficienza
energetica, il nucleare Div. IV Infrastrutture e sistemi di rete, Via Molise 2, 00187 Roma,
- Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione Generale per la Tutela del Territorio e
le Risorse Idriche, Via C. Colombo, 44, 00147 Roma,
- Comune di Collesalvetti - Piazza della Repubblica, 32, 57014 Collesalvetti (LI)
Chiunque, ed in particolare i soggetti nei confronti dei quali possa derivare pregiudizio dal provvedimento finale di
approvazione, pu prendere visione della domanda e del relativo progetto nonch presentare osservazioni scritte, nel
termine di 30 (trenta) giorni dalla pubblicazione del presente avviso, ai suddetti Ministeri ed alla Societ Terna Rete Italia
S.p.A., Via Egidio Galbani, 70 00156 Roma.

Terna Rete Italia SpA Viale Egidio Galbani, 70 - 00156 Roma Italia
Reg. Imprese di Roma, C.F. e P.I. 11799181000 REA 1328587
Capitale Sociale 120.000,00 Euro i.v.

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

31

Economia
 




 
  %      "'''

  
. %

%#
 00
$
$$*
$ 0!
$
/
!

"!!!! "'
 ' "
''
"' '
' 
"'' 
' "
 !'
! 

,0"
0+,"
00"
00"
0,'"
0,"
0'&"
0"
0,"

0+"
00&"
0+'"
0''"

 ''
!' ''
' !
 '


& 
 
$

  
 




Tecnologie e ricerca
LIit di Genova potr lanciare start up

Urbano Cairo, editore e socio al 3% in Rcs, frena


sullipotesi di Maurizio Costa presidente del board:
Non credo che abbia lasciato Mondadori in
condizioni strepitose e visto che Rizzoli reduce da
annate un po difficili, ci vuole qualcosaltro. Sulle
liste per il board, Giovanni Bazoli, presidente di
Intesa, ha osservato che finora non stata presa
nessuna decisione.

Con il via libera definitivo del Senato al decreto


sulle popolari, scatta anche la fine dellincubo per
lIstituto italiano di tecnologia di Genova. Una
norma ripara lincidente che aveva affidato allIit
la gestione dei brevetti in Italia e consente ora
allistituto ligure di partecipare alle start up frutto
della propria propriet intellettuale. Il testo atteso
sulla Gazzetta Ufficiale in settimana.

Cambiare banca senza ostacoli


Arriva la portabilit dei conti
S al voto di fiducia, via libera alla trasformazione delle Popolari in societ per azioni

 
-$
-$
-$
-$

Rcs MediaGroup
Cairo frena su Costa presidente

#   
 
"'!  

*+,,(0(&  " ' ! ' "


*,+(0(,0  ' ' !! ' !
*0(0+(+0 ! '' "!   !'
*0(0(' ! "' "!   

La Lente

di Stefania Tamburello

Bad bank,
Vegas chiede
pi spazio
per i privati

erve un pi forte
coinvolgimento del
settore privato ma
occorre anche un
intervento pubblico per
incentivare il mercato delle
cartolarizzazioni, che
quello dove le banche
potrebbero far confluire,
cedendoli, i crediti
deteriorati. Il presidente
della Consob, Giuseppe
Vegas, in unaudizione in
Parlamento, porta il suo
contributo alla soluzione
del problema delle
sofferenze accumulate dal
sistema bancario negli anni
della crisi. Un problema
difficile, visto che lItalia
non potr seguire la strada
seguita dagli altri Paesi
europei perch nel
frattempo sono cambiate le
regole e ci che prima era
stato possibile ora
definito un aiuto di Stato
e quindi non consentito.
Archiviata quindi lipotesi
di una bad bank di sistema,
gli esperti del ministero
dellEconomia e della Banca
dItalia, in contatto con
Bruxelles, studiano formule
di intervento pubblico che
incidano sui meccanismi di
mercato e non sulle
banche, mentre il ministro
Pier Carlo Padoan ha
annunciato, per ora,
modifiche regolatorie per
accorciare i tempi di
recupero di crediti e di
garanzie. Per far riprendere
le cartolarizzazioni la
presenza di una garanzia
pubblica - magari limitata
alle tranche pi rischiose potrebbe essere - dice
Vegas - un elemento
decisivo per attrarre
investitori privati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MILANO Portabilit dei conti correnti, ci siamo. La norma che


deve regolare dora in poi il trasloco di un cliente da una banca
allaltra ormai legge con lapprovazione definitiva al Senato
del decreto legge sulla riforma
delle banche popolari. Il provvedimento appunto quello
che cancella il voto capitario
nelle grandi banche popolari e
stabilisce che le stesse popolari
debbano diventare spa, se lattivo supera gli otto miliardi. Allarticolo 2, recepisce anche la
direttiva europea (la 2014/92)
sulla portabilit dei conti correnti: sar possibile cambiare
banca entro 12 giorni lavorativi,
con multe fra i 5.160 e i 64.555
euro per gli istituti di credito
inadempienti: non pi personalmente ai dirigenti, per, ma
a tutta la banca. Questa norma
infatti prevista dal Testo unico
bancario (articolo 144), ma a
breve sar rivista, nota lAbi, per
recepire la direttiva di Basilea
sui requisiti di capitale (la
Crd4), con le novit sul sistema
unico di vigilanza europea.
La regola sulla portabilit dei
conti entra immediatamente in
vigore, ma le banche hanno ottenuto tre mesi di tempo per
adeguarsi. Quindi la portabilit
piena dovrebbe partire da fine
giugno.
Inoltre c ancora un punto di
domanda sui tempi di trasferimento del deposito titoli: Ope-

La storia

di Sergio Bocconi

Sono molti i significati della Banca Commerciale di Mattioli, tutti di grande interesse e
attualit. Dovendo sceglierne
uno: capire che occuparsi di
una grande banca comera la
Comit e come oggi Intesa
Sanpaolo, vuol dire necessariamente sentirsi responsabili anche della crescita civile del Paese. Mattioli stato definito un
banchiere umanista. Anche allestero era considerato una figura esemplare.
Cos ieri Giovanni Bazoli ha
concluso il suo intervento alla
presentazione del volume
Carte di Raffaele Mattioli
(1946-1972), curato da Francesca Pino e Francesca Gaido, che
hanno lavorato su quanto custodito nellarchivio di Intesa
Sanpaolo. Si tratta della seconda parte, che si aggiunge a
quella gi pubblicata nel 2009
per gli anni 1925-1945, dellinventario delle corrispondenze
personali di banca di Mattioli,
amministratore delegato di Comit dal 1933 al 60 quindi presidente fino al 1972. Carte che
comprendono 4 mila fascicoli
alfabetici di carteggi intestati a
banchieri, imprenditori, autorit, personale interno, scritto-

La banca sul web

Le ragioni della chiusura


Costa troppo

Correntisti online che dichiarano


di aver chiuso un conto bancario
nellultimo anno

13,6
milioni

82,2%
non hanno
chiuso
alcun conto

La banca mi ha trattato male

17%

35%
Con un conto
in meno pago meno

3
milioni

17,8%
hanno
chiuso
un conto

Non mi serve, ne ho gi altri

27%
La banca non mi soddisfa

3%
Ho avuto un problema

2%

I tempi
Il trasferimento dovr
avvenire in modo
gratuito e in un tempo
massimo di 12 giorni

di Carlo Cinelli

Per unaltra ragione

23%

17%

Fonte: Che Banca! 2015

razione complessa sul piano organizzativo, perch ci possono


essere titoli depositati allestero, commenta lAbi; e sullentit del risarcimento al cliente penalizzato dai ritardi. Entrambi i
nodi andranno sciolti con un
decreto del ministero dellEconomia, da varare entro quattro
mesi. Dopo la surroga dei mutui, che ha smosso il mercato
spingendo i clienti a cercare
condizioni migliori in altre banche, questo comunque il secondo passo verso una maggiore concorrenza del sistema. Tre
i principali cambiamenti. Pri-

I mestieri
della Cassa depositi
e la holding

La banca non mi
d ci che vorrei

28%

dArco

mo, ora c un tetto fisso - i 12


giorni lavorativi, appunto - entro il quale la vecchia banca deve trasferire alla nuova tutta la
documentazione sul conto corrente del cliente che vuole trasferirsi, dalla domiciliazione
delle bollette alla carta di credito, ai bonifici ricorrenti.
Secondo, diventa pi semplice spostare il conto. Basta presentarsi al nuovo istituto e firmare un modulo, con il quale lo
si autorizza a raccogliere informazioni dalla banca precedente. Si evitano cos anche eventuali discussioni con il direttore
dellistituto che si lascia, sottolinea Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo, che d
delloperazione un giudizio
positivo malgrado gli emendamenti presentati e non recepiti
sugli indennizzi e sul trasferimento titoli.
La terza svolta sono le multe

per le banche inadempienti.


Il trasferimento dei conti correnti cera gi, secondo accordi
interbancari, ma i tempi massimi di chiusura potevano essere
lunghi: secondo unindagine di
Altroconsumo, anche oltre i tre
mesi (caso Popolare di Vicenza,
pi veloci Creval con tre, Unicredit con sei).
Con questa legge e la spinta
dei conti online ci sar molta
mobilit, prevede Roberto Ferrari, direttore generale di CheBanca! che ieri ha presentato il
primo Digital banking index
Italy. I correntisti online, dice la
ricerca su 21 istituti, sono ormai
16,5 milioni e nellultimo anno
(da febbraio a febbraio) risultano avere chiuso un conto corrente sul web in tre milioni
(18%). Due milioni per ragioni
economiche.
Alessandra Puato
RIPRODUZIONE RISERVATA

Bazoli: La lezione di Mattioli,


un istituto per aiutare
la crescita civile del Paese
ri, artisti, studiosi. A questo
materiale si affiancano poi le
agende degli appuntamenti di
Mattioli: per ogni giornata sono annotati appuntamenti, nomi, orari e durata dei colloqui.
Crescita civile, cio il fare
lItalia, rompere la testa degli
italiani, sottolinea Bazoli riprendendo parole dello stesso
Mattioli, metafora per indicare lapertura alla cultura e alla

partecipazione, responsabilit di chi fa parte della classe dirigente. Cos come, aggiunge
Bazoli sempre riportando Mattioli, lo agire affinch lavvenimento desiderato accada,
che significa scrollarsi di dosso il fatalismo da parte di chi
ha ruoli di responsabilit. Infine il presidente di Intesa
Sanpaolo riprende, sempre
con il banchiere umanista, un

Colloqui
Il banchiere
della Comit
Raffaele
Mattioli.
A fianco una
pagina delle
agende con gli
appuntamenti:
in serata
lincontro con
Adolfo Tino ed
Enrico Cuccia

Il caso

tema che gli caro: la crescita


civile si persegue anche sconfiggendo nella societ il dualismo tra governati e governanti, e nelle imprese fra amministratori e amministrati.
Il presidente dellAbi, Antonio Patuelli, lo storico e giornalista Sandro Gerbi e Daniela Felisini, docente di Storia economica a Roma, hanno poi esaminato alcuni capitoli
particolarmente significativi
che emergono dalle corrispondenze. Cos Gerbi ha sottolineato come Mattioli, scrivendo
nel capodanno 1962 a Bruno
Visentini, che stato vicepresidente dellIri dal 1950 al 72, sostiene leconomia mista. Cos:
Quasi senza rendersene conto
lIri, consolidando e allagando
il campo delleconomia controllato stabilmente dalla mano pubblica, ha protetto lesistenza e assicurata la sopravvivenza delleconomia privata.
Certo, aggiunge Daniela Felisini, non senza sottrarsi a scontri
come quando ha fatto pressione per una ricapitalizzazione
della Comit ipotizzando la costituzione di una holding per le
banche pubbliche fuori dallIri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

l nuovo compito, come


ha annunciato ieri
indirettamente Federica
Guidi, sar un intervento
(da almeno mezzo
miliardo, nelle previsioni)
per avviare, attraverso il
Fondo salva imprese di
prossima costituzione, il
salvataggio dellIlva. Un
altro mestiere, lennesimo,
attende dunque ora la
Cassa depositi e prestiti.
Dopo Terna, Eni, Snam,
Fincantieri, ma anche Sace,
Simest, Fintecna, svariati
fondi per le infrastrutture e
persino il Credito sportivo,
gli alberghi, il biopharma,
allevamenti e carne in
scatola, insieme alla rete
per i pagamenti elettronici,
a valvole e filtri per
lindustria. Per non parlare
della grande partita sulla
rete in fibra che si gioca tra
Telecom Italia e Metroweb
(altra partecipata Cdp). Un
portafoglio-supermarket
quello della Cassa depositi,
attraverso le sue numerose
articolazioni, che somiglia
a quello di una holding e
che fa immaginare tanti
mestieri diversi e non
sempre coincidenti. In
realt, si spiega, un solo
mestiere, quello di regista e
volano finanziario di un
sistema con pochi capitali e
imprese sempre pi
piccole. Al tavolo del
comitato strategico della
Cassa, Giovanni Gorno
Tempini aveva laltro ieri
capi azienda e manager
partecipati che valevano
tutti insieme, come ha
raccontato lo stesso
amministratore delegato di
Cdp a La Stampa, circa
400 miliardi di fatturato.
Molti in cerca di capitali,
partner, strategie.
immaginabile una risposta
per tutti? E spetta tutta alla
Cassa che ha spalle
poderose e manager di
talento, ma non ancora
titolare della politica
industriale? La Cassa
ormai lunico investitore
istituzionale di rilievo,
anche perch per gli altri
possibili protagonisti si
spesso proceduto con un
trattamento (fiscale) altrove
riservato a speculatori e
locuste. successo per i
fondi pensione, le Casse di
previdenza e persino per le
Fondazioni di origine
bancaria. Proprio loro,
fedeli e importanti azionisti
della Cdp.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

32
N. R.G. 19836/2009

TRIBUNALE CIVILE DI BOLOGNA


Sezione Fallimentare

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
TRIBUNALE ORDINARIO di FIRENZE
Sezione Marchi e Brevetti CIVILE
Il Tribunale, in composizione collegiale nelle persone dei seguenti magistrati:
dott. Ludovico Delle Vergini
Presidente
dott. Leonardo Scionti
Giudice
dott. Anna Primavera
Giudice Relatore
ha pronunciato la seguente
SENTENZA
nella causa civile di I Grado iscritta al n. r.g. 19836/2009 promossa da:
TEXNOLOGY S.R.L. (C.F. 02714970288), con il patrocinio dellavv. STEFANO
PAJOLA del Foro di Vicenza e dellavv. ALESSANDRA DROANDI del Foro di
Firenze elettivamente domiciliata in VIA DELLA TORRETTA 16 50137 FIRENZE
presso il difensore avv. ALESSANDRA DROANDI
ATTRICE
contro
TECHNOPLANTS S.R.L. (C.F. ), con il patrocinio degli avv.ti DANIELE CANEVA,
GIANPAOLO LOCURTO, GIANLUCA TEODORO FUCCI del Foro di Milano e dellavv. LUCA MAGHERINI del Foro di Firenze; elettivamente domiciliata in VIA
DEL LAVORO 55 50041 CALENZANO presso il difensore avv. LUCA MAGHERINI
CONVENUTA
P.Q.M.
IL TRIBUNALE
Definitivamente pronunciando nella causa promossa dalla TEXNOLOGY SRL nei
confronti della TECHNOPLANTS SRL ogni contraria domanda, eccezione o difesa
respinta, cos provvede:
a) respinge la domanda riconvenzionale di nullit dei brevetti di titolarit dellattrice: Brevetto Europeo n. EP 1686205 e Brevetto Italiano n. IT 1362473;
b) DICHIARA che
il faldatore STRATHOS non presenta tutte le caratteristiche 1-13 e 14-26
delle rivendicazioni indipendenti 1 e 10 in quanto privo delle caratteristiche
13 e 25 e quindi non interferisce con il brevetto europeo EP1686205;
il faldatore STRATHOS interferisce con il brevetto italiano IT1362473 essendo in contraffazione per equivalenti della rivendicazione 1 indipendente
di tale brevetto.
c) INIBISCE ex artt. 124 CPI e 2599 c.c., alla convenuta qualsiasi ulteriore utilizzazione del suddetto brevetto italiano;
d) INIBISCE ex art. 2599 c.c., allattrice qualsivoglia attivit volta a contestare
la contraffazione del faldatore STRATHOS per cui lite col brevetto europeo
n. EP 1686205;
e) CONDANNA la convenuta ex artt. 125 CPI e 2600 c.c. al pagamento in favore
dellattrice della somma di 41.521,21, a titolo di risarcimento dei danni
oltre rivalutazione monetaria ed interessi legali sulla sorte capitale progressivamente rivalutata dalla domanda al saldo effettivo;
f) ORDINA la pubblicazione del dispositivo della presente sentenza, a cura dellattrice ed a spese della convenuta, per una volta, su una colonna, a caratteri
normali, sul quotidiano Il Corriere della Sera, entro 20 giorni dalla data pubblicazione della presente sentenza;
g) DICHIARA le spese di lite compensate per 1/2 tra le parti e condanna la convenuta alla rifusione in favore dellattrice, della residua parte, liquidata in
9.500, per compenso al difensore ed 265, per spese, oltre rimborso forfettario spese generali, IVA e CPA nella misura di legge;
h) PONE le spese di ogni CTU a carico dellattrice in ragione del 50% e per la
residua parte a carico della convenuta.
Firenze, 25 febbraio 2015
Il Giudice Relatore
dott. Anna Primavera
Il Presidente
dott. Ludovico Delle Vergini

Il Tribunale di Milano
Seconda sezione civile (Fallimenti)
ha pronunciato il seguente
Decreto
Avente ad oggetto: ammissione alla procedura di concordato preventivo
1) dichiara aperta la procedura di concordato preventivo della societ
N.S.G. SRL con sede legale in Segrate (MI) Via Torricelli n. 10;
2) delega alla procedura la Dott.ssa Simonetta Bruno;
3) nomina Commissario Giudiziale il Dott. Mario Franco;
4) ordina la convocazione dei creditori per ludienza del giorno
27-05-2015 ore 13.00 avanti al Giudice Delegato, presso laula
delle udienze a ci destinata nel Palazzo di Giustizia di Milano.
Cos deciso in Milano in data 19-02-2015
Il Presidente rel.
(Dott.ssa Simonetta Bruno)
Per la pubblicit
legale e
nanziaria
rivolgersi a:

RCS MediaGroup S.p.A.


Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

Via Rizzoli, 8
20132 Milano
Tel. 02 2584 6665
Fax 02 2588 6114

Vico II San Nicola


alla Dogana, 9
80133 Napoli
Tel. 081 49 777 11
Fax 081 49 777 12

Via Campania, 59 C
00187 Roma
Tel. 06 6882 8650
Fax 06 6882 8682

C.so Vittorio Emanuele II, 60


70122 Bari
Tel. 080 5760 111
Fax 080 5760 126

Il giorno 16 aprile 2015 ad ore 14,10 per il lotto Unico, 14,20 per il lotto 1 AZ,
ad ore 14,30 per il lotto n. 2 Mob, ad ore 14,40 per il lotto n. 3 Mob,
ad ore 14,50 per il lotto n. 4 Mob, ad ore 15,00 per il lotto n. 5 Mob,
ad ore 15,10 per il lotto n. 6 Mob, ad ore 15,20 per il lotto n. 7 Mob.
presso la sala delle udienze del Tribunale di Bologna
Sala Tassinari - Municipio di Bologna - Piazza Maggiore 6 - Bologna

VENDITA SENZA INCANTO


DI COMPLESSO AZIENDALE E DI PARTE DI ESSO DI PERTINENZA DEL
FALLIMENTO FARMACIA PIFFERI DEL DOTT. MERLINI ROBERTO E C S.A.S. N. 94/14
G.D. Dott. Anna Maria Rossi
CURATORE Dott. Claudio Solferini
Si procede alla vendita dellintero complesso aziendale indicato in epigrafe o a parti di
esso avente ad oggetto la Gestione di una farmacia privata:
1) La vendita comprende tutti i beni mobili nella consistenza indicata nel verbale di inventario contenuto nel fascicolo del fallimento
CONDIZIONI DI VENDITA
Per il lotto Unico il prezzo base dasta di 1.666.350,00 composto dallintero complesso aziendale ed in particolare da: avviamento, magazzino merci, partecipazioni, mezzi
di trasporto (Mercedes ML 320 targata DD684LM imm. 2006) e mobili arredi ed attrezzature oltre a 1\2 di arredi siti nella porzione di fabbricato ad uso civile abitazione sito in
Imola (BO) via Pisacane n. 98, mobili costituenti gli arredi dellappartamento sito in Imola
(BO) via Lambruschini n. 18, mobili costituenti gli arredi dellappartamento sito in Marina
Romea (RA) via Gelsi n. 142, mobili costituenti gli arredi dellappartamento sito nel comune di Castel san Pietro Terme (BO) via Kennedy n. 7, autoveicolo Volkswagen Polo
targato DJ777EY imm. 2007, motociclo Guzzi targato PC059098 imm. 1981, come analiticamente indicato nelle relazioni peritali ed inventariali depositate nel fascicolo del fallimento;
Nel caso in cui non pervengano offerte regolari ritenute valide per il lotto unico, saranno
accettate offerte per parti di esso secondo le suddivisioni che seguono:
Per il lotto n. 1 AZ il prezzo base dasta di 1.642.000,00 composto dallintero complesso aziendale ed in particolare da: avviamento, magazzino merci, partecipazioni, mezzi
di trasporto (Mercedes ML 320 targata DD684LM imm. 2006) e mobili arredi ed attrezzature, come analiticamente indicato nelle relazioni peritali ed inventariali depositate nel fascicolo del fallimento;
Per il lotto n. 2 MOB Il prezzo base dasta di 5.000,00 composto da quota di 1\2 di
arredi siti nella porzione di fabbricato ad uso civile abitazione sito in Imola (BO) via Pisacane n. 98, come analiticamente indicato nella relazione inventariale depositata nel fascicolo del fallimento;
Per il lotto n. 3 MOB Il prezzo base dasta di 1.200,00 composto da beni mobili costituenti gli arredi dellappartamento sito in Imola (BO) via Lambruschini n. 18, come analiticamente indicato nella relazione inventariale depositata nel fascicolo del fallimento;
Per il lotto n. 4 MOB Il prezzo base dasta di 1.700,00 composto da beni mobili costituenti gli arredi dellappartamento sito in Marina Romea (RA) via Gelsi n. 142, come
analiticamente indicato nella relazione inventariale depositata nel fascicolo del fallimento;
Per il lotto n. 5 MOB Il prezzo base dasta di 8.650,00 composto da beni mobili costituenti gli arredi dellappartamento sito nle comune di Castel san Pietro Terme (BO) via
Kennedy n. 7, come analiticamente indicato nella relazione inventariale depositata nel fascicolo del fallimento;
Per il lotto n. 6 MOB Il prezzo base dasta di 4.800,00 composto da autoveicolo
Volkswagen Polo targato DJ777EY imm. 2007, come analiticamente indicato nella relazione inventariale depositata nel fascicolo del fallimento;
Per il lotto n. 7 MOB Il prezzo base dasta di 3.000,00 composto da motociclo Guzzi
targato PC059098 imm. 1981, come analiticamente indicato nella relazione inventariale
depositata nel fascicolo del fallimento;
Le offerte in aumento non potranno essere inferiori ad Euro 10.000,00 per i lotti
Unico ed 1, mentre per i restanti lotti 500,00.
Modalit di pagamento
Come indicato nellAvviso di Vendita
Ogni offerente, tranne il fallito e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita,
dovr depositare entro le ore 12,00 dellultimo giorno non festivo precedente quello delle
vendite, presso lUfficio di Coordinamento perle procedure esecutive e di divisione
delegate ai notai sito presso il Tribunale di Bologna, via Farini n. 1, unitamente allistanza
in bollo di partecipazione allasta, la ricevuta di effettuato pagamento sul conto corrente
bancario n. 103097/46 aperto a nome della Procedura presso la Banca Monte
dei Paschi di Siena, filiale di Bologna ag. 10, p.zza dei Tribunali n. 6, IBAN:
IT69Z0103002432000010309746, di una somma pari al 20% del prezzo da lui proposto
da imputarsi a cauzione.
Per maggiori informazioni relative alle modalit di partecipazione alle vendite rivolgersi al
curatore della procedura fallimentare dott. Claudio Solferini con studio in Via G. Oberdan n. 7 Bologna tel. 051/6569611.
Avviso di vendita e verbale di inventario su www.intribunale.net.

REGIONE SICILIA
AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE
DI MESSINA

AEDES BPM REAL ESTATE SGR SPA


Bastioni di Porta Nuova n. 21, 20121 - Milano
Iscritta al n. 27 della sezione gestori di FIA DellAlbo delle SGR tenuto tenuto
dalla Banca dItalia - Cap. Soc. Euro 5.500.000,00 i.v.
Registro Imprese di Milano n. 239479/1999
Cod. fisc. e part. IVA 12926160156
Societ soggetta alla attivit di direzione e coordinamento di Aedes S.p.A.

AVVISO AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO


IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO "INVESTIETICO"
Il Consiglio di Amministrazione di AEDES BPM Real Estate
SGR S.p.A., riunitosi in data 24 marzo us, ha approvato il
Rendiconto al 31 dicembre 2014 del Fondo comune di
investimento immobiliare di tipo chiuso INVESTIETICO ed
ha inoltre deliberato di procedere, ai sensi dellart. 8.2 del
Regolamento di Gestione, con un rimborso parziale proquota di 345 per ciascuna delle 61.504 quote in circolazione, a fronte del disinvestimento dellimmobile sito in
Roma, Via P. di Dono, 223, perfezionato in data 11 dicembre 2014 (limporto deliberato a titolo di rimborso , in
valore assoluto, complessivamente pari a 21.218.880 e
rappresenta una percentuale pari a circa il 62,41% di quanto ricavato dalla cessione del predetto immobile). Il suddetto rimborso parziale pro-quota, al lordo della ritenuta fiscale ove applicabile, sar messo in pagamento il 22 aprile
2015 (data stacco 20 aprile e con record date il 21 aprile)
e avverr per il tramite degli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A..
Il valore complessivo netto del Fondo al 31 dicembre 2014
ammonta ad 150.528.306 ed il valore della quota, al
netto del provento di 135 gi distribuito ai sottoscrittori
il 27 marzo 2014, pari ad 2.447,456 ( 2.608,701 al
31 dicembre 2013).
Il Consiglio di Amministrazione della SGR, in data 24 marzo
us, ha altres deliberato, su parere conforme dellorgano di
controllo, una proroga non superiore a tre anni della durata
del Fondo per il completamento dello smobilizzo degli
investimenti in portafoglio (c.d. Periodo di Grazia), avvalendosi cos della facolt riconosciuta dallart. 2 del
Regolamento di gestione. La nuova data di scadenza del
Fondo quindi fissata entro il 31 dicembre 2018.
Il rendiconto al 31 dicembre 2014 del Fondo INVESTIETICO
sar messo a disposizione del pubblico a partire dal 25
marzo 2015 presso la sede di AEDES BPM Real Estate SGR
S.p.A., della Borsa Italiana, della Banca Depositaria e sul
sito www.aedesbpmresgr.com.
Milano 25 marzo 2015

AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A.

www.aedesbpmresgr.com

AMG ENERGIA S.p.A.


PALERMO

AVVISO DI GARA
Questa Azienda Sanitaria indice, ai sensi
degli artt. 3, 28 e 55 del D. Lgs. n. 163/06,
procedura di gara aperta, sopra soglia,
suddivisa in cinque lotti, per la fornitura
di ecografi occorrenti alle diverse
UU.OO. di questa Azienda. Base dasta
. 925.000,00, esclusa IVA. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 10.30 del
14.05.2015. Lapertura delle offerte fissata per le ore 10.30 del 15.05.2015. Tutti
gli atti di gara possono essere visionati
sul sito www.asp.messina.it.
Messina, l 23.03.2015
Il Direttore U.O.C. Provveditorato
Dott. Salvatore Munaf

Art. 4, comma 6, L.R. n. 12/2011


Gara del 26/08/14 Accordo quadro
fornitura materiale elettrico vario per
servizio di Pubblica Illuminazione per
300.000,00: ELETTROSUD SpA
Brolo (ME); Gara del 04/09/14 riaperta il 12/01/15 Accordo quadro fornitura accessori per lampade e starter
per servizio di Pubblica Illuminazione
per 250.000,00: STRANO SpA Catania; Gara del 11/09/14 riaperta il
14/01/15 Accordo quadro fornitura
corpi illuminanti per servizio di Pubblica Illuminazione per 350.000,00:
STRANO SpA Catania.
IL DIRETTORE GENERALE
Dario Allegra

CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO ALMALAUREA


Estratto avviso esito gara - CIG 6026432103
Procedura aperta ai sensi del D. Lgs. n. 163/2006,
per laffidamento di un Servizio di sondaggio riguardante la rilevazione sulla condizione occupazionale dei laureati degli atenei consorziati, indetta
dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, con
sede in viale Masini 36 - 40126 Bologna (tel.
051/6088911, fax 051/6088988, www.almalaurea.it), con bando pubblicato sulla GUCE n.
2014/S 233-410864 del 3/12/2014 e sulla GURI,
V serie speciale, n. 141 del 10/12/2014. A conclusione della procedura si comunica che, in base al
criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, il servizio stato aggiudicato alla Societ
SWG S.p.A., via San Francesco dAssisi 24 34133 Trieste, come da avviso pubblicato sulla
GUCE n. 2015/S 054-094966 del 18/03/2015e
sulla GURI, V serie speciale, n. 35 del 23/03/2015,
per un importo complessivo pari ad Euro
1.000.000,00 I.V.A. esclusa.
per delega del Direttore - dott. Angelo Guerriero

ESTRATTO AVVISO DI AGGIUDICAZIONE


(D.Lgs. n. 163/2006)
La societ SAVE S.p.A., con sede legale in
Viale Galileo Galilei, 30/1, Tessera Venezia, in
nome e per conto proprio e in nome e per
conto delle societ Aer Tre S.p.A. e Marco
Polo Park S.r.l., rende noto lesito della seguente gara: Appalto per la fornitura di energia
elettrica presso lAeroporto Marco Polo di Tessera Venezia e presso lAeroporto Antonio Canova di Treviso - CIG 59278497BD. Importo
di aggiudicazione 4.904.987,68 IVA esclusa.
Criteri di aggiudicazione: prezzo pi basso.
Numero di offerte ricevute: 7. Appalto aggiudicato in data 16.12.2014 alla societ Azienda
Energetica Trading S.r.l. con sede legale in
Bolzano, Via Dodiciville, 8.
LAmministratore Delegato
Paolo Simioni

SAVE S.p.A.

VILLA SISTEMI MEDICALI SPA


DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE,
MOBILITA, PIANIFICAZIONE TERRITORIALE
LAVORI PUBBLICI UNIVERSITA
E indetta una procedura aperta per laffidamento del servizio marittimo internazionale
passeggeri di linea tra la regione Friuli Venezia
Giulia e le limitrofe repubbliche di Slovenia e di
Croazia. Gli atti di gara sono disponibili sul sito
Internet: www.regione.fvg.it nella sezione Bandi
e Avvisi. Le offerte dovranno essere redatte e
trasmesse con le modalit di cui agli atti di gara
entro e non oltre le ore 12:00 del giorno
30/04/2015 allUfficio Protocollo della Direzione
centrale infrastrutture, mobilit, pianificazione
territoriale, lavori pubblici e universit - Via Giulia 75/1 34126 Trieste. Il bando di gara stato
pubblicato sulla GURI serie V^ serie speciale
n. 34 dd.20/03/2015.
Il Direttore del Servizio Mobilit
dott. Mauro ZINNANTI

Quadrifoglio Spa - Firenze


ESTRATTO DI BANDO DI GARA PRATICA N. 342/2013 /DTL
FORNITURA DI SPAZZATRICI STRADALI ASPIRANTI
E indetta procedura aperta per laffidamento in appalto
della fornitura suddivisa in due lotti, di n. 15 macchine
operatrici spazzatrici aspiranti idrostatiche, con opzione
di raddoppio delle quantit, di cui Lotto 1, n. 10 di medie
dimensioni (n. 5 macchine destinate a Quadrifoglio Spa;
n. 2 macchine destinate a Publiambiente S.p.A.; n. 2 macchine destinate a ASM S.p.A.; n. 1 macchina destinata a
CIS S.r.l.) - C.I.G.: 6172769A1D e n. 5 di piccole dimensioni; Lotto 2, n. 5 di piccole dimensioni (destinate tutte
a Quadrifoglio Spa) - C.I.G. 6172772C96. Il bando integrale, pubblicato sulla G.U.U.E. n. 2015/S 053-092239
del 17/03/2015 e trasmesso per la pubblicazione sulla
G.U.R.I., visionabile e scaricabile, insieme agli atti di
gara, sul sito Internet www.quadrifoglio.org  ACQUISTI
GARE E CONTRATTI  PROFILO DEL COMMITTENTE BANDI ED AVVISI DI GARE. Valore complessivo massimo
dellappalto, compresa manutenzione full service e
opzione al raddoppio: Euro 4.893.500,00 oltre IVA (di cui
Euro 6.300,00 per oneri per la sicurezza). Scadenza
presentazione offerte: entro e non oltre le ore 12:00
del 24/04/2015. Per informazioni: Ufficio Acquisti
(fax 0557339345; mail: infogare@quadrifoglio.org).
Il Dirigente DAM - Alessandra Morandi

Sede sociale Buccinasco (MI)


via delle Azalee, 3
Capitale sociale: Euro 3.315.000,00 i.v.
N. Iscrizione Registro Imprese
di Milano 10022080153
Codice fiscale 10022080153
AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA
I Signori Azionisti sono convocati in Assemblea ai sensi dellart. 13 dello Statuto sociale
presso la sede legale della societ in Buccinasco, Via delle Azalee n. 3, in prima convocazione per il giorno 10 aprile 2015 alle ore 9:30
ed occorrendo in seconda convocazione per
il giorno 11 aprile 2015, stesso luogo e ora,
per discutere e deliberare sul seguente
ORDINE DEL GIORNO
1) Sostituzione dellorgano amministrativo
con un nuovo organo amministrativo composto da 5 membri cos come previsto
dallart. 28 dello Statuto sociale.
2) Delibere inerenti e conseguenti.
Gli azionisti sono cordialmente invitati a
partecipare alla riunione.
Il Presidente del Consigliodi Amministrazione
Emilio Bruschi
MINISTERO DELLA DIFESA - TELEDIFE
AVVISO DI GARA IN AMBITO NAZIONALE
Questa Direzione ha in programma lacquisizione di un
Servizio di manutenzione ed assistenza sistemistica di tipo
assicurativo alle centrali telefoniche dello Stato Maggiore
della Difesa (SMD), dello Stato Maggiore dellEsercito
(SME), dello Stato Maggiore della Marina (SMM), del Comando Operativo di vertice Interforze (COI) ed Enti vari dello
Stato Maggiore della Difesa. CPV: (principale) 50.33.41.305. Luogo principale di consegna: Stato Maggiore della
Difesa (SMD) ed Enti vari dello Stato Maggiore della Difesa
in Roma e Lazio. Informazioni in merito possono essere
rilevate sul sito WEB: www.teledife.difesa.it. Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il
10.04.2015, e dovranno essere formulate come disposto
dal bando di gara pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della
Repubblica Italiana (5 Serie Speciale - Contratti Pubblici)
n. 36 del 25 marzo 2015.
IL DIRETTORE
Gen. Isp. GArn Basilio DI MARTINO

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

ECONOMIA

Famiglia Tre idee (e proposte) per il Salone del risparmio


Un Fisco pi coraggioso. O, almeno, pi
incoraggiante. Un ulteriore impegno per abbattere i
costi e per costruire prodotti semplici e trasparenti:
cercasi idee per mettere lenorme patrimonio del
risparmio nazionale al servizio di se stesso e della
ripresa. Se ci fosse un genio dei portafogli, questi
sarebbero i desideri da esprimere oggi, mentre si
apre il sesto Salone del risparmio, la tre giorni di

conferenze, corsi di formazione e stand che


riunisce negli spazi dellUniversit Bocconi, a
Milano, tutte le anime del pianeta fondi. Anche i
privati risparmiatori e gli studenti, gli investitori di
domani, ospiti donore della giornata di chiusura,
venerd 27 marzo. La nostra industria, in crescita
tumultuosa, ora vale quasi 1.700 miliardi, pi o
meno il Pil dellItalia. In questi mesi, complici le

buone performance del mercato e lininterrotta


discesa dei tassi verso lo zero, la fame di
rendimento delle famiglie e la necessit di fare
margini delle reti di vendita si sono spesso
incontrate. Ma non basta. Lausterity ha chiuso in
un cassetto il progetto (gi sperimentato in altri
Paesi europei) di premiare con aliquote fiscali
agevolate i privati intenzionati ad investire per un
futuro pi lontano. Se quel cassetto si potesse
riaprire, la fiducia dei singoli potrebbe ricevere uno

33

stimolo in pi. I venditori e i compratori di fondi non


sono pi quelli di venti anni fa: lindustria del
risparmio globale come nessunaltra. Chi fabbrica
i portafogli, per, dovrebbe osare di pi, creare
nuove economie di scala per abbassare i costi ed
inventarsi formule semplici. Un Fisco meno arcigno
e alternative comprensibili a prezzi ragionevoli
metterebbero in moto un circolo virtuoso.

Giuditta Marvelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pirelli-ChemChina, le clausole dei patti


Il presidente di Intesa Sanpaolo: i capitali esteri non devono preoccupare, il Paese torni a credere in se stesso
MILANO Perde quota a Piazza Affari la speculazione sulla Pirelli. Speculazione su una possibile contro Opa o su un ritocco
del prezzo dellofferta che a settembre lanceranno ChemChina e gli attuali soci di Camfin.
Ieri il titolo della Bicocca ha
perso lo 0,26% scendendo a
15,4 euro, comunque sopra i 15
euro dellOpa ma il prezzo incorpora il dividendo che deve
essere ancora staccato e che secondo le previsioni degli analisti potrebbe aggirarsi attorno
ai 50 centesimi.
Venerd, secondo la tabella
di marcia, saranno resi noti i

La vicenda
I soci di
Camfin hanno
raggiunto un
accordo sulla
vendita della
quota Pirelli
(26%) a
ChemChina
Alla cessione
del pacchetto
seguir unOpa
totalitaria sulla
Pirelli a 15 euro
ad azione

patti siglati tra i soci stabili di


Camfin e ChemChina: per ora
si conoscono le linee generali
dellaccordo, ovvero le clausole
di garanzia sul mantenimento
in Italia della sede e della tecnologia, larticolazione del riassetto e la conferma della guida
operativa a Marco Tronchetti
Provera, che gestir lintera
riorganizzazione una volta ultimata lOpa e ritirata la Pirelli
dal listino. Ieri il presidente
della Consob, Giuseppe Vegas,
ha auspicato il ritorno della Bicocca a Piazza Affari Dopo il
delisting ha detto Pirelli
potrebbe riquotarsi attraverso

Svizzera

Settimana a 45 ore
contro il franco forte
MILANO Lorario di lavoro? Dipende dal cambio tra euro e
franco svizzero. Succede alla
Buehler azienda agroalimentare nel cantone di San
Gallo che ha alzato a 45 ore
la durata della settimana lavorativa. Lobiettivo compensare, almeno in parte, la competitivit perduta con il rafforzamento del franco sulleuro. Il limite lo stesso cambio. Se la
moneta unica dovesse superare quota 1,08 franchi per almeno tre settimane (ora siamo a
1,04), il tempo di lavoro sar
nuovamente ridotto a 42,5 ore.
Limpresa, in cambio, si impegnata a non licenziare per
motivi economici durante i sette mesi in cui vale laccordo,
raggiunto con il personale, per
lavorare di pi. Sono circa
2.500 i dipendenti interessati.
Ma non si chiude qui la lista
delle aziende elvetiche che
hanno allungato i tempi in fabbrica o in ufficio, per contrastare il franco forte. Sono una ventina le imprese che hanno deciso di fare lavorare di pi i propri dipendenti a parit di
salario, per un limitato periodo
di tempo, secondo i calcoli di
Italia Oggi. La tendenza ha
preso piede soprattutto nei
cantoni di lingua tedesca.
C poi chi, come il gruppo
Huber Suner (componenti

elettrici), ha aumentato lorario


di lavoro e ridotto alcuni stipendi. In base agli accordi, la
settimana lavorativa salita a
43 ore e i compensi della direzione e dei quadri sono scesi rispettivamente del 10% e del 5%.
Altre imprese, come la Tornos
che produce macchine utensili, hanno siglato unintesa con
il personale per portare la settimana a 43 ore fino a met giugno, senza escludere possibili
proroghe.
Tutto questo vale per le societ che vanno bene, a cui
un aumento dellorario di fabbrica viene comodo. In genere
vendono molto allestero (spesso in euro), a fronte di costi (soprattutto del lavoro) in franchi.
Per loro il franco forte e leuro
debole nonostante la parziale inversione di rotta dei cambi
in questi ultimi giorni possono diventare un problema.
Che hanno cercato di risolvere
con le ricette di cui sopra: soluzioni che invece non sono propriamente adatte per le imprese senza un forte portafoglio di
ordini. Tra queste c chi inizia
a parlare di una possibile (paventata) delocalizzazione allestero; o a sperare in nuovi interventi della banca centrale
per indebolire il franco.
Giovanni Stringa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il contratto

Bancari, sciopero
di due giorni
Due giornate di sciopero (le
date saranno fissate dopo il
31 marzo) e una
manifestazione nazionale a
Milano. Sempre pi
complessa la trattativa per il
rinnovo del contratto dei
bancari. Senza unintesa dal
primo aprile il contratto oggi
in vigore sar disapplicato. E
le sigle della categoria
cominciano a premunirsi.
Annunciando iniziative
legali unitarie in caso
disapplicazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

una societ pi grande sempre


in Italia. Tutto dipende dalle
condizioni che ci saranno tra
quattro anni quando arriver il
momento di decidere dove
quotare Pirelli, che a quel punto conterr la quota di controllo della societ comune con
Aeolus, la controllata di ChemChina, e le attivit premium.
Piazza Affari unopzione, ma
non la prima. difficile lamentarsi se lItalia in questo
momento vista come una
buona opportunit per gli investimenti esteri, ha aggiunto
Vegas.
Non si devono fare consi-

derazioni di eccessiva preoccupazione per il fatto che dei capitali esteri vengano per investire nelle aziende italiane ha
detto il presidente di Intesa
Sanpaolo Giovanni Bazoli,
commentando laccordo Pirelli
ChemChina. Questo Paese
ha aggiunto deve credere in
se stesso. E in questo momento
il problema anche quello della capacit di attirare capitale
dallestero. Il problema principale lo sapete quello della
crescita. Bisogna che le aziende
italiane possano continuare a
esistere e soprattutto a crescere. Il nostro problema pi

7,4
miliardi di euro
La
valorizzazione
del gruppo
Pirelli data dai
cinesi di
ChemChina
con lOpa

grande, come dicono le autorit nazionali e internazionali,


quello degli investimenti.
Abbiamo un contorno di
condizioni straordinarie ha
commentato Pierluigi Bersani
: euro basso, petrolio basso e
un sacco di liquidit che arriva.
Il nostro problema trasformare quella liquidit in investimenti, lavoro e sostegno a progetti industriali. Credo ha
aggiunto lex segretario del Pd
che i privati da soli non bastino e che ci vogliano politiche
pubbliche.
Federico De Rosa
RIPRODUZIONE RISERVATA

34

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

ECONOMIA

Il primo bilancio Caio


Poste chiude il 2014 con ricavi a 29 miliardi ma utile in calo a 212 milioni
Poste Italiane ha chiuso il bilancio 2014 con ricavi totali a
29 miliardi in aumento rispetto ai risultati del 2013 (26
miliardi), beneficiando della crescita della raccolta dei
premi assicurativi. Il risultato operativo stato pari a 691
milioni, in netto calo rispetto ai 1,4 miliardi del 2013. A
pesare la riduzione dei volumi della corrispondenza e i
maggiori oneri straordinari per 242 milioni destinati al

Telefonia mobile
La cinese Hutchison conquista O2
Hutchison Whampoa, colosso tlc di Hong
Kong conquista O2 offrendo a Telefonica
circa 14 miliardi di euro. Per Telefonica (nella
foto, il presidente Csar Alierta) significa
vedere pi vicino il suo obiettivo di ridurre il
debito, oggi a 45 miliardi. Hutchison diventa il
maggiore operatore di telefonia mobile
britannico, con 31 milioni di abbonati.

processo di trasformazione definito nel piano industriale


dellamministratore delegato Francesco Caio (foto).
Lutile netto passa da 1,005 miliardi del 2013 a 212
milioni. Tale riduzione ascrivibile anche alla
svalutazione della partecipazione detenuta in Alitalia CAI
gi rilevata nel primo semestre dellesercizio, nonch alla
maggiore incidenza delle imposte sul reddito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Intervista

di Fabio Tamburini

Il problema non soltanto


sistemare il passato, ma il futuro. Per questo, oltre a trovare
una soluzione per alleggerire il
peso dei crediti irrecuperabili
sui bilanci bancari, la priorit
porre rimedio ad un punto di
debolezza cronico delle imprese italiane: la sottocapitalizzazione. Roberto Poli, professionista milanese da oltre 40
anni crocevia dei rapporti tra
banche e aziende, ritiene che
una ripresa vera ci sar solo
creando le condizioni per una
grande operazione di crescita
del patrimonio delle piccole e
medie aziende. In passato, grazie al credito bancario, ha funzionato un capitalismo povero
di capitali investiti nelle imprese. Ma adesso lampio utilizzo
dei finanziamenti delle banche
da parte delle aziende non
pi possibile e occorre un cambio di passo, spiega Poli,
perch gli istituti devono rispettare regole standard che limitano la concessione dei crediti. La crisi ha fatto saltare i
rapporti tradizionali tra andamento delle imprese e accesso
al credito. Nello stesso tempo
la Banca centrale europea ha

Fisco pi leggero per chi ricapitalizza


Poli: serve una cabina di regia per le imprese, si pensi a una banca per lo sviluppo
Il profilo

Roberto Poli,
76 anni, gi
professore di
Finanza
aziendale alla
Cattolica di
Milano, stato
al vertice
dellEni e ora
presiede la Poli
e associati
attiva nella
consulenza

imposto regole stringenti alle


banche che, a cascata, hanno
dovuto limitare lammontare
complessivo dei crediti alle
aziende. Per questo occorre rimediare con interventi demergenza come un pacchetto dimpatto e coraggioso di agevolazioni fiscali che favoriscano
limmissione di capitali.
La premessa disinnescare la mina rappresentata da
350 miliardi di crediti problematici di cui 190 sono gi sofferenze registrate come tali
In questo caso si sta andando verso i provvedimenti necessari: la revisione della legge
fallimentare, che devessere organica e completa. La bad
bank, in cui far confluire i crediti irrecuperabili, andava organizzata nel 2012 come ha fatto la Spagna. Ormai probabilmente troppo tardi.
Perch occorre fare di pi?
Soltanto lo sviluppo delle
imprese crea occupazione e, di
conseguenza, vanno create le
condizioni per cui esse possano avere una struttura finanziaria e strategica adeguata.
Qual la portata degli interventi?

Gennaio 2013-gennaio 2015

Produzione industriale
Indice mensile

Media mobile a tre termini

92

91

90

G F M A M G L A S O N D G F M A M G L A S O N D G
2013
2014
2015
Fonte: Istat

dArco

Il governatore della Banca


dItalia ha stimato la sottocapitalizzazione delle imprese in
200 miliardi di euro. Di sicuro
hanno un rapporto tra debiti e
capitale molto sfavorevole rispetto alle medie europee. Oggi occorre voltare pagina e devono farlo banche, imprese e lo
Stato. Le banche devono assicurare tempestivit degli interventi e, al loro interno, riorganizzarsi unificando la gestione
ordinaria con il recupero crediti in modo da utilizzare competenze manageriali nellazione
di recupero. Poi occorre la disponibilit a convertire una
parte dei loro crediti in capitale
quando gli imprenditori sono

pronti a investire nelle aziende.


Lo Stato deve accompagnare
questo processo di cambiamento assicurando la certezza
del quadro normativo, specialmente in campo fiscale, e prevedendo strumenti agevolativi
per incentivare la ripatrimonializzazione delle imprese.
Tutto questo sufficiente
per assicurare la ripresa?
Di sicuro una condizione
indispensabile, da realizzare
subito. Si valuter poi quali aggiustamenti apportare.
La dimensione delle imprese adeguata?
Sicuramente no e, anche su
questo fronte, necessario intervenire con strumenti inno-

Adesso
una
revisione
organica
della
legge
fallimentare

Effetto Spagna

Mediaset
(nella foto il
presidente
Fedele
Confalonieri) ha
chiuso il 2014
con un utile di
23,7 milioni, in
crescita dagli
8,9 milioni del
2013. In linea
con lanno
precedente i
ricavi a 3,4
miliardi e il
risultato
operativo a
248,8 milioni
Il debito
netto sceso di
600 milioni da
1.459 a 861,3
milioni, grazie
al taglio dei
costi e alla
cessione del
25% di Ei
Towers

vativi per favorire le concentrazioni. Soggetti pubblici o parapubblici devono promuovere


aggregazioni nei settori pi
trainanti con interventi nel capitale delle imprese, per esempio tramite il Fondo strategico
italiano, ma soprattutto con
azioni di coordinamento delle
banche e degli imprenditori interessati, coinvolgendo anche i
fondi pensione. Il tutto avendo
lobiettivo dell a quotazione.
Come procedere?
Occorre una cabina di regia
che non abbia il baricentro su
un singolo ministero e che sappia operare con un gioco di
squadra autentico. Le prospettive sembrano migliorare, ma
guai a distrarsi. In tempi straordinari servono strumenti
straordinari, ricordando ogni
giorno che il problema dei problemi, la disoccupazione, non
pu attendere. Penso ad una
sorta di Development bank, sul
tipo della Export bank approvata dal governo per favorire le
internazionalizzazioni, a capitale pubblico e privato, che abbia allinterno competenze industriali specifiche.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Area di Raccolta Ottimale


Balestrate - Trappeto

Mediaset, torna
il dividendo
Pi spot a febbraio
Il bilancio

35

Torna dopo due anni il dividendo per i soci


Mediaset a maggio pagher una cedola di 2
centesimi per un totale di 22,7 milioni grazie
allutile consolidato cresciuto a 23,7 milioni, oltre il doppio dello scorso anno, e a quello della
capogruppo fissato in 37,1 milioni rispetto alla
perdita precedente di 16,5. quanto proporr allassemblea il board del Biscione, presieduto da
Fedele Confalonieri, che ieri ha approvato il bilancio 2014 con il ritorno dei primi segnali positivi sulla dinamica della raccolta pubblicitaria. I
ricavi sono stati 3,41 miliardi, pressoch immutati, ma frutto di due dinamiche diverse. Bene
Mediaset Espana e la sua rete ammiraglia Telecinco con una produzione di 932 milioni
(+12,7%) grazie alla netta crescita dei ricavi da inserzionisti, in un Paese dove la ripresa economica pi consolidata. Ancora sofferente lItalia dove i ricavi sono scesi a 2,48 miliardi rispetto ai
precedenti 2,59 a causa di introiti pubblicitari in
flessione del 3,8%. Ma il trend stato via via meno fiacco: nellultimo trimestre la flessione si
ridotta a -1,3% e ancora migliore sembra la partenza di questanno, con febbraio e marzo ormai
in linea con i livelli di un anno fa.
Nonostante un centinaio di milioni in meno
di ricavi, Mediaset riuscita a migliorare lebit a
248,8 milioni (anche qui c un calo in Italia e
una forte risalita in Spagna) grazie allattenzione
sui costi. A conclusione del piano triennale di efficienze, i risparmi nelle attivit televisive hanno
raggiunto 631 milioni contro un target fissato allepoca in 450 milioni. La generazione di cassa e
le operazioni straordinarie, come la nascita di
Mediaset Premium con lingresso all11% di Telefonica, hanno consentito di abbattere i debiti da
1,46 miliardi a 861 milioni, il livello pi basso degli ultimi sette anni. Nellesercizio in corso, il Biscione potr contare sui diritti della Champions
League per convogliare ascolti e inserzionisti su
Mediaset Premium, unesclusiva che Cologno
Monzese si assicurata per un triennio.
C. Tur.
RIPRODUZIONE RISERVATA

COFIDI.IT soc. coop.

Guardia di Finanza
FONDO DI ASSISTENZA PER I FINANZIERI
Ufficio di Segreteria
AVVISO DI GARA
Il Fondo di Assistenza per i Finanzieri intende
procedere, mediante procedura aperta, allappalto per la fornitura di copertura assicurativa
(triennio 2015-2018) per Responsabilit Civile
verso Terzi a favore del personale della Guardia
di Finanza per eventi dannosi non dolosi commessi durante lespletamento del servizio.
Importo complessivo dellappalto: 1.325.153,37
+ oneri fiscali. Laggiudicazione avverr secondo
il metodo dellofferta economicamente pi vantaggiosa in termini di criteri enunciati nel bando
e nel disciplinare di gara.
Le domande di partecipazione alla gara dovranno
pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del giorno
15 aprile 2015 presso la sede del Fondo di Assistenza per i Finanzieri - Ufficio di Segreteria ubicata presso il Comando Generale della Guardia di
Finanza, Viale XXI Aprile 51, Roma. Per notizie pi
dettagliate e complete si fa rinvio allapposito
bando di gara pubblicato sulla G.U.U.E. n. GU/S48
83577-2015-IT del 10.03.2014 e sulla G.U.R.I. V Serie Speciale Contratti pubblici - n. 31 del
13.03.2015. Copia del bando di gara, del disciplinare, del capitolato tecnico e della scheda di quotazione sono visionabili sul sito Internet
allindirizzo www.gdf.gov.it.
IL SEGRETARIO - Col. Claudio Ferraresi

Via Tridente n. 22 - 70125 Bari


Convocazioni Assemblee locali e Assemblea Generale Ordinaria dei Soci
Le Assemblee locali dei soci COFIDI.IT soc. coop. sono convocate:
in prima convocazione il 10 aprile 2015 ad Altamura alle ore 6,00 ed in seconda convocazione il
giorno 10 aprile 2015 alle ore 10,00 in via Bainsizza, 25;
in prima convocazione il 10 aprile 2015 ad Acquaviva alle ore 6,00 e in seconda convocazione il
10 aprile 2015 alle ore 11,30 in via Francesco Pepe, 59;
in prima convocazione il 10 aprile 2015 a Bari alle ore 6,00 ed in seconda convocazione il 10 aprile
2015 alle ore 15,00 in via N. Tridente 2/ b;
in prima convocazione il 10 aprile 2015 a Palo del Colle alle ore 6,00 ed in seconda convocazione
il 10 aprile 2015 alle ore 16,30 in via Savonarola snc.;
in prima convocazione il 14 aprile 2015 a Brindisi alle ore 6,00 ed in seconda convocazione il
giorno 14 aprile 2015 alle ore 11,00 in via Tor Pisana, 102:
in prima convocazione il 14 aprile 2015 a Lecce alle ore 6,00 ed in seconda convocazione il
14 aprile 2015 alle ore 15,00 in viale Francesco Lo Re, 46;
in prima convocazione il 14 aprile 2015 a Martina Franca alle ore 6,00 ed in seconda convocazione
il 14 aprile 2015 alle ore 17,30 in via Guido Gozzano 34;
in prima convocazione il 15 aprile 2015 a Foggia alle ore 6,00 ed in seconda convocazione il giorno
15 aprile 2015 alle ore 12,00 in via M.A. Fini, 19;
in prima convocazione il 15 aprile 2015 a Trani alle ore 6,00 e in seconda convocazione il 15 aprile
2015 alle ore 15,00 in via Piazza Martiri di Via Fani, 16/17;
per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno:
1. Presentazione del Bilancio desercizio chiuso il 31 dicembre 2014, relazione del Consiglio di
Amministrazione sulla gestione, relazione del Collegio sindacale, relazione della societ di revisione legale, deliberazioni relative;
2. Ratifica rinnovo del rischio responsabilit civile degli Amministratori, dei Sindaci e del Direttore
Generale;
3. Elezione dei delegati allAssemblea Ordinaria dei Soci.
Le imprese socie possono verificare sul sito la sede dellAssemblea locale a cui partecipare in relazione al Comune della propria sede legale.
E convocata altres lAssemblea Generale Ordinaria dei Soci
che si terr in prima convocazione il giorno 29 aprile 2015 alle ore 7,00 ed in seconda convocazione
il giorno 30 aprile 2015 alle ore 12,00 a Bari in via N. Tridente 2/b, con il medesimo Ordine del
Giorno, tranne lelezione dei delegati (punto 3).
Si rammenta che ai sensi dellart. 21 dello Statuto Sociale, allAssemblea Generale esprimono i
voti esclusivamente i soci delegati individuati dalle Assemblee Separate.
Lavviso di convocazione dellAssemblea stato affisso presso la sede sociale in data odierna.
Bari, 20 Marzo 2015
Per il Consiglio di Amministrazione
il Presidente COFIDI.IT soc. coop. - Luca Celi

Centro di Riferimento Oncologico di Basilicata


Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico
CROB - IRCCS - Rionero in Vulture (Pz)
AVVISO AGGIUDICAZIONE GARA
Con delibera n. 123 del 13.03.2015 stata aggiudicata la gara a procedura aperta per la fornitura di un mammografo digitale con tomosintesi,
al costo di . 292.028,69, Iva inclusa di cui . 582.89 iva inclusa per oneri
per la sicurezza, in favore della ditta Technologic Srl di Torino CIG
599706676A. N. offerte pervenute: 2; Pubblicazione indizione GUCE:
07.08.2014 Organo competente per le procedure di ricorso TAR Basilicata Potenza. Il presente avviso stato inviato al GUCE il 17.03.2015.
IL DIRETTORE GENERALE - Dott. Giuseppe N. CUGNO
AGENZIA MOBILIT
AMBIENTE E TERRITORIO S.R.L.
Esito di gara
CIG 6005743FE4 - CUP I49D14001410004
Questo ente informa che il 22/01/2015
stata aggiudicata la procedura aperta, con
il criterio del prezzo pi basso, per lAffidamento della fornitura, installazione e manutenzione di totem del progetto di
orientamento pedonale della citt di Milano
per evento Expo 2015 alla ditta Seberg
S.r.l. via E. Fermi 52/o, Curno (BG), Codice
fiscale e P.IVA 01855820161. Importo complessivo di aggiudicazione: . 105.000,00
oltre IVA. Info: www.amat-mi.it Invio in
GUCE: 12/03/2015.
Il responsabile del procedimento
Arch. Valentino Sevino

Libero consorzio comunale di Palermo


Si rendo noto che lArea di Raccolta Ottimale Balestrate - Trappeto, con sede presso il Comune di Balestrate (PA) via Roma, 14, Tel. 091/8980011, fax
091/8980078 ha indetto procedura aperta per laffidamento del Servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani
differenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi
di igiene pubblica allinterno dellARO Balestrate Trappeto. Codice CIG: 6175659B04 CUP:
B66G15000100004. Criterio di aggiudicazione: offerta
economicamente pi vantaggiosa ai sensi dellart. 83
del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.. Durata servizio: anni
7 (sette). Importo complessivo del servizio per anni
sette 6.942.969,70. Le domande di partecipazione
alla gara dovranno essere trasmesse, secondo le modalit specifiche nel bando di gara e nel disciplinare di
gara, a: UREGA - Sezione Provinciale di Palermo, via
Camillo Camillani, 87 - 90145 Palermo, entro e non
oltre le ore: 13:00 del giorno 13/05/2015. Responsabile del Procedimento: anche per il sopralluogo, il
Responsabile dellUfficio comune di A.R.O. - Ing. Luigi
Martino c/o il Comune di Balestrate via Roma, 14 CAP
90041 Balestrate - Tel. 091/8980011 Fax 091/8980078
E-mail:
luigimartino@comune.balestrate.pa.it,
Pec: comunebalestrate@pec.it. Responsabile degli
adempimenti di gara: Sig.r Giovanni Siino c/o
U.R.E.G.A. Sezione Provinciale di Palermo via Camillo
Camillani, 87 - 90145 Palermo - Tel. 091/7074049 Fax 091/7074021 E-mail: giovanni.siino@regione.sicilia.it. Il bando di gara e tutta la documentazione
di gara sono pubblicati sul sito internet: www.comune.balestrate.pa.it alla sezione di gara e contratti.
Il Responsabile dellUfficio Comune ARO
(Ing. Luigi Martino)

TRIBUNALE DI PALMI
Atto di citazione
I coniugi Colosi Giuseppe, nato a Palmi
l1/1/56 e Filippone Gelica Angelina, nata
a Echuca (Australia) l8/10/60, a mezzo
del difensore Avv. Giuseppina Bagal del
Foro di Palmi citano il Sig. Morgante Pasquale, nato a Palmi l1/5/1904, quale
uno degli eredi di un intestatario catastale, Morgante Vincenzo, davanti al Tribunale di Palmi per il giorno 18/09/2015
che sar tenuta dal Giudice designato
Dott.ssa Bova, per laccertamento dellacquisto di propriet per intervenuta usucapione, dellimmobile sito nel Comune di
Palmi e censito nel N.C.E.U. di detto
Comune al foglio 11, particella 1796,
p. T-S1, cat. C/2, cl. 1, cons. 350 mq e
particella 1797, p. T-S1, cat. C/2, cl. 1,
cons. 10 mq, con conseguenziale ordine
di trascrizione presso Conservatoria
RR.II. competente, sul presupposto del
loro pacifico, continuativo ed ininterrotto
possesso ultraventennale, con invito del
convenuto a costituirsi entro venti giorni
dalludienza fissata e con avvertimento
che la costituzione tardiva comporter le
decadenze di cui allart. 167 e 38 c.p.c..
Giudizio iscritto al n. 938/14 r.g..
Avv. Giuseppina Bagal
Per la pubblicit legale e nanziaria rivolgersi a:
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano
Tel. 02 2584 6665 - Fax 02 2588 6114
Via Campania, 59 C - 00187 Roma
Tel. 06 6882 8650 - Fax 06 6882 8682
Vico II San Nicola alla Dogana, 9
80133 Napoli
Tel. 081 49 777 11 - Fax 081 49 777 12
C.so Vittorio Emanuele II, 60
70122 Bari
Tel. 080 5760 111 - Fax 080 5760 126

RCS MediaGroup S.p.A.


Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

36

BARMAN premiato preparato anche


per piccola cucina e piccola pasticceria
raffinata. 345.76.29.136
ASSISTENZA disabili, italiano, autista, tuttofare, trasferimenti estero, ottimo spagnolo, presenza, seriet
338.64.68.647

oppure nei giorni feriali


presso lagenzia:

Milano Via Solferino, 36


tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

CONTABILE neopensionato, autonomo fino bilancio, adempimenti/dichiarazioni, inglese, tedesco/francese scolastici, reports, padronanza PC, offresi
par-time/full-time 339.29.95.573

SOCIET
di distribuzione quotidiani
ricerca automuniti per lavoro di consegne notturne residenti Sesto San Giovanni,
Gessate, Brugherio e limitrofi, preferibilmente con
partita
Iva.
Tel.
039.88.16.25

CERCASI custode 30/40 anni con


esperienza per assunzione part-time
senza alloggio - zona Citt Studi - cell.
348.44.46.969 ore ufficio 9.00 -12.00

SIGNORA 33enne srilankese, referenziata, regolare, offresi come babysitter o collaboratrice domestica. Pluriennale esperienza. 349.66.50.768

ACQUISTIAMO,
VENDIAMO,
PERMUTIAMO

BADANTE 52enne, moldava referenziata offresi fissa/diurno, anche weekend, libera subito zone Milano, Parma,
Trento. 328.64.32.374

GIOSE, gioielli firmati, brillanti,


coralli. Ottime occasioni per Expo.
www.ilcordusio.com
02.86.46.37.85

AIUTO contabile, impiegata commerciale con pluriennale esperienza offresi full/part-time. 366.42.67.679
CONTABILE esperta sino al bilancio
offresi. Milano cell. 333.32.41.005
RAGIONIERE pluriennale esperienza co.ge, cli/for, Iva, banche, bilanci.
Offresi. 340.62.20.076
SEGRETARIA amministrativa, esperienza pluriennale, inglese/francese,
contabilit generale, prima nota clienti/fornitori,
Zucchetti.
Cell.
348.25.02.555
AGENTE di commercio valuta proposte concrete di proficua collaborazione. 347.73.12.582 ididdl@icloud.com

A Milano, per nuovo lancio commerciale, societ impiega 3 ambosessi per


clienti, preventivi, forniture. Full-time.
02.24.00.177

RESPONSABILE amministrazione,
finanza e controllo con ventennale
esperienza in bilancio, budget, cashflow, centri di costo, problematiche fiscali e-commerce world wide valuta
proposte. Cell. 338.88.25.397
SOCIET commerciale cerca part-time esperta contabile con partita iva
per tenuta contabilit generale. Inviare curriculum: pericoli@centrocancelleria.it

APPARTAMENTO grande rappresentanza mq. 420, adiacenze Brera,


edificio storico, scaloni monumentali,
affreschi, grandi spazi artisticamente
restaurati. Fitness golf indoor. CE: D IPE: 104,5 kWh/mqa 02.88.08.31 cod. P05 filcasaimmobili.it

BRERA vendesi quadrilocale 120 mq,


terzo piano, CE: D - APE: 97,85 kWh/
mqa.
Business
Services
02.29.51.80.14
FORO BONAPARTE prestigioso
quadrilocale mq. 160, mai abitato.
Box. CE: C - IPE: 65,85 kWh/mqa.
02.88.08.31 cod. P23 filcasaimmobili.it
ISOLA nuova ristrutturazione, confortevoli bilocali. CE: C - IPE: 86,40 kWh/
mqa 02.88.08.31 cod. TC01 www.filcasaimmobili.it

BANCHE e multinazionali ricercano


immobili in affitto o vendita a Milano.
02.67.17.05.43

AUTISTA di fiducia, esperienza ventennale, referenziato, cerca lavoro anche part-time. 333.95.76.523

Nome

Data

Valuta

Quota/od.

EXPO 2015

Quota/pre. Nome

AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89


info@acomea.it
AcomeA America (A1)
AcomeA America (A2)
AcomeA Asia Pacifico (A1)
AcomeA Asia Pacifico (A2)
AcomeA Breve Termine (A1)
AcomeA Breve Termine (A2)
AcomeA ETF Attivo (A1)
AcomeA ETF Attivo (A2)
AcomeA Eurobbligazionario (A1)
AcomeA Eurobbligazionario (A2)
AcomeA Europa (A1)
AcomeA Europa (A2)
AcomeA Globale (A1)
AcomeA Globale (A2)
AcomeA Italia (A1)
AcomeA Italia (A2)
AcomeA Liquidit (A1)
AcomeA Liquidit (A2)
AcomeA Paesi Emergenti (A1)
AcomeA Paesi Emergenti (A2)
AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1)
AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A1)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A2)
AcomeA Patrimonio Prudente (A1)
AcomeA Patrimonio Prudente (A2)
AcomeA Performance (A1)
AcomeA Performance (A2)

20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

19,590
20,320
5,348
5,529
14,682
14,879
5,125
5,287
17,382
17,639
15,235
15,738
12,950
13,546
23,535
24,349
8,959
8,959
6,755
7,009
4,123
4,285
5,479
5,626
6,340
6,516
22,232
22,669

19,505
20,231
5,372
5,554
14,659
14,855
5,069
5,229
17,343
17,600
15,146
15,646
12,915
13,509
23,443
24,254
8,958
8,958
6,774
7,028
4,116
4,277
5,467
5,614
6,318
6,493
22,149
22,584

Invictus Global Bond Fd


Invictus Macro Fd
Sol Invictus Absolute Return

17/03
18/03
12/03

EUR
EUR
EUR

110,619
69,529
110,035

110,341
71,029
108,843

www.azimut.it - info@azimut.it
AZIMUT CAPITAL MANAGEMENT SGR - tel.02.88981
20/03
Azimut Dinamico
EUR
20/03
Azimut Formula 1 Absolute
EUR
20/03
Azimut Formula Target 2017 Eq. Opt.
EUR
20/03
Azimut Garanzia
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Crescita
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Crescita Cl. C
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Equilibrato
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Equilibrato Cl. C
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Garantito
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Protetto
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Protetto Cl. C
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Obbli.
EUR
27/02
Azimut Prev. Com. Obbli. Cl. C
EUR
20/03
Azimut Reddito Euro
EUR
20/03
Azimut Reddito Usa
EUR
20/03
Azimut Scudo
EUR
20/03
Azimut Solidity
EUR
20/03
Azimut Strategic Trend
EUR
20/03
Azimut Trend America
EUR
20/03
Azimut Trend Europa
EUR
20/03
Azimut Trend Italia
EUR
20/03
Azimut Trend Pacifico
EUR
20/03
Azimut Trend Tassi
EUR
20/03
Azimut Trend
EUR
AZ FUND MANAGEMENT SA - tel.00352 2663811
20/03
AZ F. Active Selection ACC
EUR
20/03
AZ F. Active Selection DIS
EUR
20/03
AZ F. Active Strategy
EUR
20/03
AZ F. Alpha Man. Credit
EUR
20/03
AZ F. Alpha Man. Equity
EUR
20/03
AZ F. Alpha Man. Them.
EUR
20/03
AZ F. American Trend
EUR
20/03
AZ F. Asia Absolute
EUR
20/03
AZ F. Asset Plus
EUR
20/03
AZ F. Asset Power
EUR
20/03
AZ F. Asset Timing
EUR
20/03
AZ F. Best Bond
EUR
20/03
AZ F. Best Cedola ACC
EUR
20/03
AZ F. Best Cedola DIS
EUR
20/03
AZ F. Best Equity
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2015 ACC
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2015 DIS
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2016 ACC
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2016 DIS
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op ACC
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op DIS
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op ACC
EUR
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op CLD DIS 20/03
EUR
20/03
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op DIS
EUR
20/03
AZ F. Bond Target Giugno 2016 ACC
EUR
20/03
AZ F. Bond Target Giugno 2016 DIS
EUR
20/03
AZ F. Bond TargetSettem.2016 ACC
EUR
20/03
AZ F. Bond TargetSettem.2016 DIS
EUR
20/03
AZ F. Cash 12 Mesi
EUR
20/03
AZ F. Cash Overnight
EUR
20/03
AZ F. Carry Strategy ACC
EUR

29,146
8,577
7,466
12,833
12,080
12,121
13,294
13,326
11,705
12,245
12,268
11,043
11,039
17,782
7,551
9,664
9,585
7,185
16,978
15,959
21,969
8,973
10,381
34,379

29,076
8,470
7,466
12,832
11,474
11,513
12,797
12,825
11,555
12,077
12,099
10,823
10,821
17,815
7,665
9,682
9,575
7,185
17,118
15,832
21,647
9,026
10,389
34,315

5,723
5,721
5,235
5,443
6,116
4,268
4,370
4,859
5,749
5,959
4,976
5,538
5,602
4,955
5,903
6,057
5,406
5,749
5,296
5,441
5,248
4,991
5,222
4,961
5,755
5,172
5,987
5,488
5,404
5,295
5,143

5,706
5,705
5,238
5,443
6,153
4,292
4,403
4,856
5,762
5,981
4,977
5,549
5,596
4,950
5,915
6,059
5,408
5,738
5,286
5,432
5,240
4,984
5,215
4,954
5,756
5,173
5,986
5,486
5,404
5,295
5,139

AZ F. Carry Strategy DIS


AZ F. Cat Bond ACC
AZ F. Cat Bond DIS
AZ F. CGM Opport Corp Bd
AZ F. CGM Opport European
AZ F. CGM Opport Global
AZ F. CGM Opport Gov Bd
AZ F. Commodity Trading
AZ F. Conservative
AZ F. Core Brands ACC
AZ F. Core Brands DIS
AZ F. Corporate Premium ACC
AZ F. Corporate Premium DIS
AZ F. Dividend Premium ACC
AZ F. Dividend Premium DIS
AZ F. Emer. Mkt Asia
AZ F. Emer. Mkt Europe
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am.
AZ F. European Dynamic ACC
AZ F. European Dynamic DIS
AZ F. European Trend
AZ F. Formula 1 Absolute ACC
AZ F. Formula 1 Absolute DIS
AZ F. Formula 1 Alpha Plus ACC
AZ F. Formula 1 Alpha Plus DIS
AZ F. Formula Target 2015 ACC
AZ F. Formula Target 2015 DIS
AZ F. Formula 1 Conserv.
AZ F. Global Curr&Rates ACC
AZ F. Global Curr&Rates DIS
AZ F. Global Sukuk ACC
AZ F. Global Sukuk DIS
AZ F. Hybrid Bonds ACC
AZ F. Hybrid Bonds DIS
AZ F. Income ACC
AZ F. Income DIS
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 ACC
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 DIS
AZ F. Institutional Target ACC
AZ F. Institutional Target DIS
AZ F. Italian Trend ACC
AZ F. Italian Trend DIS
AZ F. Lira Plus ACC
AZ F. Lira Plus DIS
AZ F. Macro Dynamic
AZ F. Opportunities
AZ F. Pacific Trend
AZ F. Patriot ACC
AZ F. Patriot DIS
AZ F. Qbond
AZ F. Qinternational
AZ F. QProtection
AZ F. Qtrend
AZ F. Real Plus A-AZ
AZ F. Real Plus B-AZ
AZ F. Renminbi Opport
AZ F. Reserve Short Term
AZ F. Short Term Gl High Yield ACC
AZ F. Short Term Gl High Yield DIS
AZ F. Solidity ACC
AZ F. Solidity DIS
AZ F. Strategic Trend
AZ F. Top Rating ACC
AZ F. Top Rating DIS
AZ F. Trend
AZ F. US Income

Data

Valuta

Quota/od.

20/03
13/03
13/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
27/02
27/02
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

5,131
5,337
5,263
6,391
7,553
7,475
5,929
3,255
7,011
6,280
6,231
5,562
5,156
6,453
5,518
7,954
2,979
4,627
5,723
5,673
3,982
6,407
6,337
5,622
5,534
6,392
5,713
5,499
4,730
4,340
6,244
5,967
5,586
5,315
6,445
5,840
4,982
4,549
6,101
5,981
4,194
4,186
5,036
4,652
6,472
5,913
5,254
8,128
7,241
5,520
5,520
5,570
5,800
4,595
4,595
5,289
6,307
5,160
4,957
6,549
5,951
6,652
5,366
5,317
7,565
6,674

Quota/pre. Nome
5,127
5,338
5,263
6,381
7,496
7,441
5,918
3,206
7,005
6,281
6,231
5,569
5,163
6,465
5,528
8,019
2,957
4,628
5,707
5,658
3,949
6,333
6,265
5,614
5,526
6,384
5,705
5,492
4,757
4,366
6,327
6,046
5,584
5,313
6,458
5,851
5,019
4,583
6,100
5,979
4,134
4,129
5,046
4,661
6,468
5,882
5,286
8,096
7,212
5,505
5,495
5,537
5,755
4,569
4,569
5,278
6,306
5,158
4,954
6,541
5,943
6,645
5,370
5,321
7,544
6,761

ABSOLUTE RETURN EUROPA


BOND-A
BOND-B
DYNAMIC EQUITY
EQUITY- I
PRINCIPAL FINANCE 1

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
20/03
20/03
18/03
18/03
18/03
20/03
20/03
20/03

20/03
30/01
30/01
30/01
30/01
31/12

USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

1489,114
1667,967
1597,859
1500,596
1431,913
1515,380
1428,267
1249,425
1204,174
127,729
127,950
75,487
79,077
109,815
1084,191
1333,366
1085,044

1486,256
1664,996
1595,064
1502,005
1433,309
1517,814
1430,623
1250,022
1204,784
127,888
128,107
76,275
79,891
110,036
1083,038
1335,328
1083,534

4996,974
4964,382
EUR
EUR 815985,117 807321,170
EUR 815985,117 807321,170
EUR 412574,921 455218,605
EUR 610616,282 598266,762
EUR 64265,183 62969,876

Tel: 848 58 58 20
Sito web: www.ingdirect.it
Dividendo Arancio
Convertibile Arancio

23/03
23/03

EUR
EUR

61,680
70,440

Data

Valuta

Quota/od.

23/03
18/03
18/03
18/03
18/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

62,040
63,620
62,450
64,760
63,160
61,440
59,170
75,800
71,550
64,510
54,120

CATTOLICA Hotel Savoia quattro


stelle. 0541.96.11.74. Esclusivo con
tutti confort. Grande piscina riscaldata. Idromassaggio. Giardino. Garage.
Offertissima Pasqua. www.hotel-savoia.com

ACQUISTARE, vendere aziende, immobili, ricercare soci, joint-venture?


Trentennale esperienza nazionale, internazionale, pagamenti garantiti.
www.cogefim.com - 02.39.26.11.91
BUSINESS SERVICES cede Pistoia,
centro storico, ristorante/pizzeria. Fatturato importante. 02.29.51.80.14
CENTRO benessere cedesi, zona prestigiosa. 02.87.42.65

62,230
63,670
62,570
64,840
63,240
61,750
59,380
75,790
71,500
64,440
54,400

La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia


disponibile sul sito www.invesco.it
Invesco Funds
Asia Balanced A
Asia Balanced A-Dis
Asia Consumer Demand A
Asia Infrastructure A
Asian Bond A-Dis M
Balanced-Risk Allocation A
Balanced-Risk Select A
Em. Loc. Cur. Debt A
Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M
Em. Mkt Corp Bd A
Euro Corp. Bond A
Euro Corp. Bond A-Dis M
Euro Short Term Bond A
European Bond A-Dis
Glob. Bond A-Dis
Glob. Equity Income A
Glob. Equity Income A-Dis
Glob. Inv. Grade.Corp. Bd A-Dis M
Glob. Structured Equity A-Dis
Glob. Targeted Ret. A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E-Dis
Greater China Eq. A
India Bond A
India Equity E
Japanese Eq. Advantage A
Pan European Eq. A
Pan European Eq. A-Dis
Pan European Eq. Inc. A-Dis
Pan European High Inc A
Pan European High Inc A-Dis
Pan European Struct. Eq. A
Pan European Struct. Eq. A-Dis
Renminbi Fix. Inc. A
Renminbi Fix. Inc. EUR A-Dis
US Equity A EH
US High Yield Bond A
US High Yield Bond A-Dis M
US Value Equity A

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
JPY
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD

24,870
15,820
14,240
14,540
9,953
15,910
10,290
13,149
8,002
12,375
17,689
13,236
11,148
6,407
5,569
61,920
15,410
11,981
47,990
11,131
13,607
12,254
46,650
10,581
47,510
3986,000
21,070
18,940
14,080
20,440
14,570
17,730
16,700
10,412
11,294
15,100
11,831
10,258
33,420

62,170
70,980

B&B

Quota/pre. Nome

24,860
15,810
14,240
14,460
9,924
15,810
10,230
12,943
7,877
12,326
17,684
13,232
11,149
6,402
5,541
61,210
15,240
11,959
48,010
11,148
13,597
12,245
46,580
10,543
48,430
3962,000
21,080
18,950
14,090
20,430
14,560
17,840
16,800
10,426
11,495
14,980
11,816
10,244
33,090

Data

Valuta

Quota/od.

KIS - Liquidity D
KIS - Liquidity P
KIS - Multi Str. UCITS P-USD
KIS - Multi-Str. UCITS D
KIS - Multi-Str. UCITS P
KIS - Real Return D
KIS - Real Return P
KIS - Risorgimento D
KIS - Risorgimento P
KIS - Risorgimento X
KIS - Selection D
KIS - Selection P
KIS - Selection P-USD
KIS - Selection X
KIS - Selection Y
KIS - Selection Y-USD
KIS - Sm. Cap D
KIS - Sm. Cap P
KIS - Sm. Cap Y
KIS - Sm. Cap X

23/03
23/03
20/03
20/03
20/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR

102,660
106,350
160,330
117,610
121,030
102,230
102,210
110,370
144,750
145,970
127,030
129,850
178,220
129,780
105,600
105,550
106,570
112,410
114,300
113,950

102,700
106,380
160,270
117,560
120,980
102,580
102,560
110,410
144,800
146,020
126,510
129,310
177,480
129,350
105,170
105,110
106,530
112,350
114,240
113,880

ASIAN OPP CAP RET EUR


ADWISE L/S CAP RET EUR
FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR
HIGH GROWTH CAP RET EUR
ITALY CAP RET A EUR
SELECTED BOND DIS RET EUR
SELECTED BOND CAP RET EUR
ACTIVE SH TERM CREDIT CAP RET EUR

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

15,751
110,069
117,227
137,522
27,761
5,733
123,430
91,290

15,705
110,440
117,346
137,744
27,773
5,736
123,507
91,244

www.multistarssicav.com multistars@pharus.ch
T. +41 (0)91 640 37 80
Alexander
Biotech A
Biotech E
Biotech I
Emerging Mkt Local Curr Debt A
Emerging Mkt Local Curr Debt B
Emerging Mkt Local Curr Debt F
Orazio Conservative A
Sparta Agressive A

17/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR

1175,300
206,300
129,060
2114,180
1093,400
1103,450
1062,680
108,240
110,100

Kairos Multi-Str. A
Kairos Multi-Str. B
Kairos Multi-Str. I
Kairos Multi-Str. P
Kairos Income
Kairos Selection
KAIROS INTERNATIONAL SICAV
KIS - America D
KIS - America P
KIS - America P-USD
KIS - America X
KIS - Bond D
KIS - Bond P
KIS - Bond Plus D
KIS - Bond Plus D-Dist
KIS - Bond Plus P
KIS - Bond Plus P-Dist
KIS - Bond Plus X
KIS - Bond Plus Y
KIS - Bond P-USD
KIS - Bond Y-USD
KIS - Dynamic D
KIS - Dynamic P
KIS - Dynamic P-USD
KIS - Emerging Mkts D
KIS - Emerging Mkts P
KIS - Emerging Mkts P-USD
KIS - Europa D
KIS - Europa P
KIS - Europa X
KIS - Europa Y
KIS - Global Bond P
KIS - Global Bond P-USD
KIS - Italia D
KIS - Italia P
KIS - Italia X
KIS - Italia X-Dist
KIS - Italia Y
KIS - Key D
KIS - Key D-Dist
KIS - Key P
KIS - Key P-Dist
KIS - Key X
KIS - Key Y

31/01
31/01
31/01
31/01
23/03
23/03

EUR 912597,490 906743,388


EUR 594067,489 590553,035
EUR 617124,445 612936,458
EUR 557703,314 554398,421
6,758
6,761
EUR
10,975
10,954
EUR

20/03
20/03
20/03
20/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
20/03
20/03
20/03
23/03
23/03
23/03
23/03
20/03
20/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

213,390
215,770
306,790
217,940
128,450
133,420
136,460
102,450
139,520
128,770
103,740
103,410
180,280
103,170
124,610
127,170
178,750
130,360
133,010
178,180
144,240
148,140
150,960
118,220
103,840
141,330
110,890
151,700
150,250
111,130
114,640
110,390
110,400
158,150
153,610
157,830
112,870

211,470
213,830
304,040
215,980
128,720
133,700
136,700
102,630
139,750
128,990
103,910
103,580
180,740
103,410
124,760
127,310
179,000
129,980
132,610
177,640
145,130
149,040
151,870
118,940
103,810
141,300
110,860
151,640
150,190
111,080
114,590
109,520
109,530
156,890
152,390
156,700
111,870

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

PADRONA
autorevolissima
899.84.24.11. Viziosa 899.84.24.73.
Euro 1,30min/ivato. VM 18. Futura
Madama31 Torino.

TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA


Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori:
7,92; n. 3 Dirigenti: 7,92; n. 4
Avvisi legali: 5,00; n. 5 Immobili
residenziali compravendita: 4,67;
n. 6 Immobili residenziali affitto:
4,67; n. 7 Immobili turistici:
4,67; n. 8 Immobili commerciali e
industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di cura
e specialisti: 7,92; n. 15 Scuole
corsi lezioni: 4,17; n. 16 Avvenimenti e Ricorrenze: 2,08; n. 17
Messaggi personali: 4,58; n. 18
Vendite acquisti e scambi: 3,33;
n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e investigazioni: 4,67;
n. 21 Palestre saune massaggi:
5,00; n. 22 Chiromanzia: 4,67;
n. 23 Matrimoniali: 5,00; n. 24
Club e associazioni: 5,42.

Quota/pre. Nome

1152,390
210,660
131,750
2158,750
1093,870
1103,870
1062,770
108,440
110,560

Multimanager Emerg.Mkts Eq.A


Multimanager European Eq.A
Strategic A
Usa Value Fund A
Ver Capital Credit Fd A

Data

Valuta

Quota/od.

Quota/pre.

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

4,868
5,273
5,829
7,311
5,711

4,887
5,278
5,858
7,376
5,713

Tel: 0041916403780
www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com
PS - Absolute Return A
PS - Absolute Return B
PS - Algo Flex A
PS - Algo Flex B
PS - Best Global Managers A
PS - Best Global Managers B
PS - Best Gl Managers Flex Eq A
PS - Bond Opportunities A
PS - Bond Opportunities B
PS - Bond Opportunities C
PS - EOS A
PS - Equilibrium A
PS - Fixed Inc Absolute Return A
PS - Global Dynamic Opp A
PS - Global Dynamic Opp B
PS - Inter. Equity Quant A
PS - Inter. Equity Quant B
PS - Liquidity A
PS - Liquidity B
PS - Opportunistic Growth A
PS - Opportunistic Growth B
PS - Prestige A
PS - Quintessenza A
PS - Target A
PS - Target B
PS - Target C
PS - Titan Aggressive A
PS - Total Return A
PS - Total Return B
PS - Valeur Income A
PS - Value A
PS - Value B
PS - Value C

20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03
20/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD

121,110
128,160
121,170
116,160
105,700
110,370
124,130
166,160
124,210
101,730
137,470
77,110
98,940
112,420
113,540
137,770
141,210
125,040
100,330
100,490
107,040
95,440
105,580
100,790
101,110
97,370
122,250
106,770
101,380
115,070
119,620
122,410
117,270

120,990
128,030
121,270
116,250
105,630
110,300
124,110
165,990
124,090
101,600
136,060
77,170
98,920
112,500
113,620
137,820
141,250
125,030
100,310
100,420
106,950
94,860
105,750
100,750
101,070
97,320
122,280
106,800
101,320
115,200
119,510
122,300
117,120

106,860
106,960
104,960
105,180
105,070
102,410

106,770
106,880
104,890
105,110
104,990
102,340

104,290
146,720
448,580
437,140
331,740
121,590
173,390
81,210
88,890
158,150
204,560
146,790
109,960
197,300
216,540

103,670
145,780
446,870
435,410
334,540
120,670
172,010
81,370
89,090
157,290
203,480
147,510
110,510
199,030
218,540

www.pegasocapitalsicav.com

www.newmillenniumsicav.com
Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475

Tel: 02 77718.1
www.kairospartners.com

Num tel: 178 311 01 00


www.compamfund.com - info@compamfund.com
Active Dollar Bond A
Active Emerging Credit A
Active Emerging Credit B
Active European Credit A
Active European Credit B
Active European Equity A
Active European Equity B
Active Liquid Bond A
Active Liquid Bond B
Multiman. Bal. A
Multiman. Bal. M
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East M
Multiman.Target Alpha A
SB Bond B
SB Equity B
SB Flexible B

Cedola Arancio
Borsa Protetta Agosto
Borsa Protetta Febbraio
Borsa Protetta Maggio
Borsa Protetta Novembre
Inflazione Pi Arancio
Mattone Arancio
Profilo Dinamico Arancio
Profilo Equilibrato Arancio
Profilo Moderato Arancio
Top Italia Arancio

ACQUISTIAMO

AMPIO ufficio mq. 129, V. Pisani, CE:


G - IPE: 187,5 kWh/mca 02.88.08.31
cod. N11 www.filcasaimmobili.it
VENDESI capannone industriale in
Serbia. Assistenza italiana per lo start
up. www.capannoneinserbia.rs
00381.63.23.93.30

Una nuova vetrina: ASPETTANDO EXPO MILANO 2015

COMMERCIALE KEY ACCOUNT


con esperienza vendita gdo
vari settori merceologici offresi. Tel. 335.84.75.908

PUNTO D'ORO
compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi,
moderni, orologi prestigiosi, oro, diamanti. Sabotino
14 - Milano. 02.58.30.40.26

RERA chiusa di Leonardo,


residenza 200 mq., ottime rifiniture. Euro 1.290.000,00. CE in
corso.
info@solferinoimmobiliare.it

SOCIET d'investimento internazionale acquista direttamente appartamenti e stabili in Milano. 02.46.27.03

SOCIET commerciale cerca agenti di


commercio cancelleria uffici. Inviare
curriculum: pericoli@centrocancelleria.it
PRESTIGIOSA vinicola seleziona
ambosessi dotati di brillante comunicativa e reali capacit persuasive per
vendita telefonica. Formazione gratuita, anticipo provvigioni, possibilit part
time. Milano Pagano 02.48.00.54.15

BILOCALI -trilocali nuovissimi viale


Monza. Varie metrature, box. Da
2.760 euro/mq. CE: B - IPE: 33 kWh/
mqa 02.88.08.31 filcasaimmobili.it

COLLINE Piacentine, Val Tidone, Ziano, 70 Km da Milano, casa indipendente ristrutturata, 230 mq. Terrazzo.
Autorimessa tripla. Cortile. Ampio
giardino. Euro 218.000,00. www.collinepiacentine.it - 335.20.66.40

Alloggi

OROLOGI MARCHE PRESTI-

BILOCALE nuovo Affori/Taccioli, corte d'epoca. CE: D - IPE: 111,1 kWh/


mqa. 02.88.08.31. Cod. M04 www.filcasaimmobili.it

Interpreti
e traduttori

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it

ATTICO nuovo Giulio Cesare. Soggiorno, pranzo, cucina, bicamere, biservizi, terrazzo. CE: B - IPE: 34,78
kWh/mqa. 02.88.08.31 cod. T30
www.filcasaimmobili.it

NM Augustum Corp Bd A
NM Augustum Extra Euro High Qual Bd
NM Augustum High Qual Bd A
NM Balanced World Cons A
NM Euro Bonds Short Term A
NM Euro Equities A
NM Global Equities EUR hdg A
NM Inflation Linked Bond Europe A
NM Italian Diversified Bond A
NM Italian Diversified Bond I
NM Large Europe Corp A
NM Market Timing A
NM Market Timing I
NM Q7 Active Eq. Int. A
NM Q7 Globalflex A
NM Total Return Flexible A
NM VolActive A
NM VolActive I

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
02/03
20/03
20/03
23/03
23/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

198,390
109,100
150,460
145,120
140,150
55,110
79,400
110,040
115,010
118,030
138,780
113,070
114,880
46,618
102,440
126,320
102,480
103,880

AUGUSTUM EQUITY EUROPE I


AUGUSTUM G.A.M.E.S. A
AUGUSTUM G.A.M.E.S. I

23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
EUR

125,320
130,280
174,070

198,450
109,460
150,860
145,510
140,200
55,350
79,580
110,430
115,040
118,050
138,870
113,040
114,840
46,618
102,460
126,350
103,380
104,780

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

7,941
8,119
7,079
6,685
7,051
5,962
5,847
9,049
7,361
5,321
6,274
5,570

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
USD
EUR
USD
EUR
EUR

www.vitruviussicav.com

Asian Equity B
Asian Equity B
Emerg Mkts Equity
Emerg Mkts Equity Hdg
European Equity
Greater China Equity B
Greater China Equity B
Growth Opportunities
Growth Opportunities Hdg
Japanese Equity
Japanese Equity Hdg
Swiss Equity
Swiss Equity Hdg
US Equity
126,040 US Equity Hdg
130,580
174,460

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03

EUR
USD
USD
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
JPY
EUR
CHF
EUR
USD
EUR

Tel 0332 251411


www.ottoapiu.it

Numero verde 800 124811


www.nextampartners.com-info@nextampartners.com
Nextam Bilanciato
Nextam Obblig. Misto
BInver International A
Cap. Int. Abs. Inc. Grower D
CITIC Securities China Fd A
Fidela A
Income A
International Equity A
Italian Selection A
Liquidity A
Multimanager American Eq.A
Multimanager Asia Pacific Eq.A

Strategic Bond Inst. C


Strategic Bond Inst. C hdg
Strategic Bond Retail C
Strategic Bond Retail C hdg
Strategic Trend Inst. C
Strategic Trend Retail C

7,978
8,149
7,107
6,739
7,110
5,982
5,860
9,131
7,373
5,322
6,331
5,617

8a+ Eiger
8a+ Eiger I
8a+ Eiger R
8a+ Gran Paradiso
8a+ Kilimanjaro R
8a+ Kilimanjaro I
8a+ K2
8a+ K2
8a+ Latemar
8a+ Matterhorn
8a+ Tibet

23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
23/03
13/03
23/03

Legenda: Quota/pre. = Quota precedente;

7,117
7,133
EUR
113,270
113,540
EUR
145,120
145,470
EUR
5,154
5,137
EUR
91,090
91,240
EUR
90,860
91,000
EUR
110,090
110,110
EUR
103,860
103,870
EUR
6,139
6,137
EUR
EUR 895063,474 887673,413
104,380
104,360
EUR

Quota/od. = Quota odierna

1337834B www.kneip.com

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

ECONOMIA/MERCATI FINANZIARI

Piazza Affari

37

Sussurri & Grida

Riello cerca soci in Europa, la spinta del debito


di Giacomo Ferrari

Indici su con Intesa e Mediobanca


Frenano A2A e Campari

e schiarite sulla Grecia ma soprattutto il


dato sulla produzione manifatturiera a
marzo hanno permesso alle Borse
europee di chiudere in rialzo una seduta
dallavvio incerto. E il Ftse-Mib di Piazza
Affari, con una crescita dell1,20%, ha
realizzato la migliore performance. A questo
risultato hanno contribuito per buona parte i
titoli bancari; in particolare Mps (+5,52%),
Intesa Sanpaolo (+3,43%) e Mediobanca
(+2,81%). Fra i migliori della giornata
Mediaset (+3,20%) che nel tardo pomeriggio
ha comunicato i dati di bilancio (ricavi in
frenata ma utile quasi triplicato). Bene anche
Cnh Industrial (+2,61%) e, nello Star,
Moleskine (+5,35%). In calo invece A2A (1,29%), Ferragamo (-1,05%) e Campari (-1%).
RIPRODUZIONE RISERVATA

  


 - 

& '33
&
#0' $

$ 88 30 88888888888888888888888888888888888888888888888867 L!(4?


E88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886E7 L!2@L
#88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4E!LLL
3C#/ =3F5 88888888888888888888888888888888888888888888888867 4E!@?L
>0,*0888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!E(L
",#=358-=#1K#888888888888888888888888888888888888888886 7 4)!$EL
#"#> 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!@@L
#&&# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!DEL
/#=-3188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!$E)
0-#1C+#>->8888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!(4)
05/-&318888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 @!D)(
1-0 3/"-1* 888888888888888888888888888888888888888888886 7 @!?LL
1>/"3 C> 88888888888888888888888888888888888888888888888888 67 2!)4(
=#188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
%
>35-G#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!DEE
>C/"-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 $!L$(
C/1C-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E)!)?L
FC3*=-//88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 2!D4(
FC3>C=" 3, -88888888888888888888888888888888888888888888 67 4E!2(L
FC3>C="# #=8888888888888888888888888888888888888886 7 4@!$)L
K-0FC8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E@!()L
%  5#.#=>  8888888888888888888888888888888888867 ?!@)L
1 #1#=/-888888888888888888888888888888888888888888888867 E$!$EL
1 '>  888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4?!??L
1 358 0-/- 888888888888888888888888888888888888867 $!L)L
1 358 31"=-3 888888888888888888888888888888888 67 )!E(@
13 353/=# 88888888888888888888888888888888888888888888888867 4)!)2L
13 353/=# H4L888888888888888888888888888864L7
%
1K-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 @!LDL
>-1#C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!$LL
>C3*-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!E@L
 -3C#+  88888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E2(!(LL
 =-*# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!L?E
 =-*# =88888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!$4L
 -11C  8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!(?D
 1C#=03-/-=#88888888888888888888888888888888888888886 7 D!)(@
 358C=F=- # K-3 888888888888888888888888888 6 7
%
 358 -/138888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!2(2
 35853/#C3 8888888888888888888888888888888888888888888867
%
 =3'/38888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!D$(
3 #>-3,=-1K8888888888888888888888888888888888888867 E!2()
3 #>-3,=-1K =188888888888888888888888888867 E!$)$
3 1C1"#=88888888888888888888888888888888888888888888867 @!2((
3 ="#*1 =188888888888888888888888888888888888888867 4L!?@L
## #0 88888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!@L?
#*+#//-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)$4
#1- C-/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!?(D
#>C 1-31 38 888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!L(L
-/#CC- 1"F>C=-# 88888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!(??
-1013 888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!(42
-#>># 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4(!$EL
-3#=88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!DEE
3#=3 =C8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 42!$LL
3/K31-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 D!)D$
318#===#>-88888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E@!E@L
3=*3>#>- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!?$@
3=*3>#>- =1 888888888888888888888888888888888888888888888867 L!$$L
=#03 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 D$!?@L
=-3>+-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!44$
=F1#//3 F-1#//- 8888888888888888888888888888888888888888867 4@!2LL
FKK- 1-#0 8888888888888888888888888888888888888888888888888867 4D!@?L
FKK- 1-#0 =1888888888888888888888888888888888888888867 $!@4L
& " C  8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 )!)(L
-=3 3008 8888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 (!?EL
/#&' 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!ED)
/C*-=31# 88888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!)L)
/C*-=31# "88888888888888888888888888888888888888888888888867 L!22D
05=-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 @!)E(
5# -G# 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!)E$
===388888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!D@E
CC3/- >888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 ?!24L
#// +#=58888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!$4E
#0=#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4)!@DL
#0#1C-= 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 @!?$(
#1C8 CC# 3=-13 8888888888888888888888888888888888888886 7 D!2?@
#=08 -+#CC-888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!DE(
#=G#"8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 @!4LL
 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!L(4
 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!DL)
-3/#// 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
%
-=8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!L??
/>> "-C3=- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!D2)
 1"F>C=-/88888888888888888888888888888888888888888888886 7 ?!@@(
3'"# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!(L4
3*#0# #C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
%
31' =#>C-C3<8888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!D4$
=#"8 =C-*-13 8888888888888888888888888888888888888888888888867
%
=#"8 0-/-13 88888888888888888888888888888888888888888888888888867 ?!@?L
=#"8 /C#//-1#>#888888888888888888888888888888888888888886 7 4!E22
>58888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!$$(
' <0-3 8888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!(4L
<0-3 4@ H== 8888888888888888888888888888888 6 4@7 L!L@(
" 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 D!L4$
0-1- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!()E
1-#/-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 ED!4LL
1-#/- =1 888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4(!)LL
C/3*- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4L!(LL
#< 31*+- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 EL!@LL
# 5-C/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!$E4
#//-0 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!D?@
->3=-1  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )L!(EL
-*-C/ =3>  8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 (!D2(
0-/ =3F5  88888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!D@)
  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 (L!4LL
( "->31 = 888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!$)@
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!4)L
/818 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 D2!4LL

(d.pol.) Ripartono le manovre a Verona, sede


della Riello, il leader delle caldaie alle prese con
il nuovo piano industriale e soprattutto con la
risistemazione di 350 milioni di debito, eredit
di un family buyout e oggi non pi sostenibile.
Limprenditore Ettore Riello (foto) in questa fase infatti animato da grande attivismo. Ha da
qualche settimana riaperto un giro dorizzonte
per individuare un gruppo industriale e creare
un polo europeo. Con laiuto delladvisor Lazard
esplora Germania e Francia dove operano i big
delle caldaie, per valutare sinergie e complementariet. Senza escludere lipotesi di imbarcare fondi di private equity. La nuova rotta Riello
lha imboccata qualche settimana fa, quando gli
stato chiaro che al tavolo negoziale aperto con
le banche per rivedere le condizioni dei rimborsi in scadenza, Intesa Sanpaolo e Unicredit (ma
anche altre banche) si presenteranno con Kkr, il
nuovo alleato Usa cui gli istituti vogliono trasferire parte dei crediti ristrutturati e gli incagli che
pesano sui loro bilanci ma anche sulle stesse
aziende. Kkr si candida anche a fornire capitali
alle societ. Ma lo far solo se potr avere voce in
capitolo su strategia e inevitabili aggregazioni.

Da qui la decisione di Riello di


fare un balzo in avanti e scegliere in proprio il candidato
partner. Anche se, nella combinazione, la famiglia veronese
forse non sar in maggioranza
RIPRODUZIONE RISERVATA

Brusco stop al tavolo di dialogo tra gli aeroporti


di Verona e Venezia, da una parte, e dallaltra la
bergamasca Sacbo che gestisce lo scalo di Orio
al Serio. Tema della lite il progetto per arrivare a una gestione congiunta dellimpianto bresciano di Montichiari, secondo le intese avviate
in autunno nellambito del Polo aeroportuale
del Nordest. Catullo (Verona) e la Save (Venezia) accusano la Sacbo di aver tenuto un comportamento censurabile, imponendo linterruzione di qualsiasi trattativa con un interlocutore che si dimostrato inaffidabile. Parole dure, messe nero su bianco dopo aver appreso
dellaccordo sulla logistica tra la societ di Ber-

'&
--

42 4LL!LLL
)2 22!22?
?$ 22!2$2
44L 22!2?2
4)4 22!2@$
4?E 22!2@L

Esordio sprint sullAim (+55%)


dei viaggi Caleido
La Borsa ha dato ieri il benvenuto alla Caleido
group con un balzo senza precedenti del
55,33% nel giorno del debutto della societ nata con il conferimento, da parte del tour operator Oltremare, dei marchi Caleidoscopio, Travelab (sito online di prenotazione) e Dreambox
(i cofanetti regalo con voucher per la vacanza).
Collocata a 3 euro, Caleido ha chiuso a 4,66 euro dopo che il titolo stato sospeso per buona
parte della seduta. Il flottante riconducibile al
19,5% piazzato in collocamento (Integrae Sim
stata il Nomad).
RIPRODUZIONE RISERVATA

%# (  ## % # & 


    ##    
    % $$$  # ) %    &%#  % ''' #! 
'&
'&

& 4/+4!+/4! 
# %$ # %$ #0' $

94!E?
,4!E2
,L!$D
,4!@D
9L!(@
,L!)L
9E!?L
,L!)D
,L!)E
9E!$)
94!(E
9D!E)
9L!L(
%
9L!?$
9)!4E
%
9E!)$
,L!4(
,L!4E
9L!)2
9L!L?
9L!)E
9E!)E
9L!?(
9L!$(
,L!E$
%
9D!@4
%
,L!E@
,L!4)
9E!)4
9L!(@
94!(4
,L!)L
%
9E!4D
%
9L!@L
9D!L?
9L!)E
9E!4D
9L!D?
9L!?(
9?!D?
9D!4(
9E!$4
94!2(
9L!D2
9E!(2
9L!(D
94!()
9L!D(
,L!4(
,L!(4
%
94!$4
,L!D)
9L!2L
94!?2
94!@(
%
9L!?L
94!4(
9L!(2
,L!?L
,4!LL
94!(2
9L!$(
9L!@)
9L!?E
9E!$4
9E!E@
,L!?(
9D!44
9E!(E
9L!(2
,L!$$
%
9L!D?
9L!@)
9E!@4
9L!EL
%
9E!($
%
9L!DD
9L!?L
,L!E4
9L!@2
,)!)4
,L!?E
94!L(
9L!?L
,4!EE
,L!E$
,L!@D
9L!DD
9L!(2
94!LE
9E!4$
,L!E(
,L!DL
9L!E)
9L!?E
9E!2$

2
"-3

#  
#0' $  0' $

,?!4L L!)22 L!((2 EL)!@


94)!$) L!?2E L!2?E DLEE!(
9D4!?E $!2LL 4E!4LL E(@$!@
9ED!2? 4L!EEL 4(!(LL
(D!L
2(!D
94(!@D 4!L@4 4!E$D
94D!)$ 4E!@$L 4(!DDL 4DD!L
94D?!E2 4!L4L E!$EL
E$!@
9(!4? 4!?2? E!)EE E)2!E
,L!E$ E!D$@ E!2LL 4ED!E
9DL!22 L!D(D L!@4)
)@!2
9E2!)2 )!$$) @!D)( 4)4)!L
9@L!@? D!$LL @!?LL 4222!D
94E!EE $!42L 2!)?( 4$$)!(
%
%
%
%
9E?!($ 4!?@L E!DEE ()4!E
9@$!LE )!)4L $!4)L ?2L!E
9EE!?E 42!4(L E)!@EL EL4()!2
9)(!$2 @!L@L 2!D4( ED@D!L
9DE!4) 2!)(L 4D!E?L 44)E!4
9@!22 4)!$2L 4@!$@L
?D!D
9))!)L 4?!@)L E@!()L D$4?!$
9E(!@@ (!@?L ?!2?L
$D!?
9ED!@2 EE!EDL E$!$EL DDD2!D
9E)!?2 4D!@EL 4?!??L 2(@!(
9))!L2 )!$L) $!L)L D$((!D
9D@!(L E!$)L )!E(@ 424)!$
9)L!@$ $!24( 4)!(DL (E)(!2
%
%
%
%
% (!(?L @!(?L E)(!2
9ED!?$ E!EE@ E!$4$ 4?4!E
9L!?4 E!4LL E!))L E@?!D
9)2!4? 42@!?LL DE2!ELL
%
9E$!?( L!L(( L!L?) ?DE!2
9(2!?( 4!L2( E!L@L
)!?
9D$!?) L!D2( L!@L) EL@!E
,E!D? D!)DL D!()@ ()4!4
%
%
%
%
9@$!E( L!(D) L!2?) )42E!(
%
%
%
%
94?!@D L!DL( L!)L( E@L!L
9D(!@D E!LDL E!2() D)@!)
9DE!(2 E!L4E E!$2L
D?!?
,4!)2 (!24L ?!L@L
%
94L!L$ 2!@LL 44!EDL
?L!2
9E4!DL L!)$( L!@L?
$4!D
9EL!($ L!D$2 L!)$4
2)!@
9E$!E$ L!(@$ L!?@( 4?LL!$
9E!(L 4!$DL E!L(L
4$!$
94!4) L!(DL L!(24
)E!$
94L!LL L!)E4 L!(D$
4?!$
9@(!D4 2!D@L 4@!$LL )E(!$
942!4( L!E)$ L!DE?
44!(
,E!2) 42!LLL E4!LLL
$(!L
9E(!2D E!@L$ D!)D$
$2!$
94(!L? EE!?LL E?!$$L 4)?!(
,4!D$ L!?)@ L!$LL
E2!?
9D!4? L!$LL L!2LL
L!$
9D2!E? E@!@(L D2!4LL E($L!D
2D!)
9D4!E2 L!L$@ L!4EE
,@!D? 4@!)LL 42!2LL 44)2!)
9DL!42 2!@DL 4D!@?L EE)?!L
9DE!)@ (!$$L $!@4L D)2!D
94?!44 D!@4L )!)(L
D2!?
94(!(4 )!?4L (!2@L ))$!)
,44!?D 4!E4@ 4!D2$
4(!)
9E2!2( 4!$4L E!)L) E2L!D
94(!() L!$4L 4!LD( 4E)!D
9E?!D( )!2DL @!((( D?)4!E
9@!2@ E!4(L E!@D)
E)!E
9E)!DE 4!$D4 E!)LL 4L$!(
9D@!LD (!(LL ?!24L 4D$L!4
,?!L$ 4!?24 E!()E
%
9)L!@? 4L!E4L 4)!@DL E)?!)
9E2!?D )!$$E @!$LL 4L$4!?
9)?!D? E!@$) )!4?)
D2!?
9)?!ED L!EL2 L!DE(
E@!D
9)4!L? )!L)L @!4LL 442?!E
9D4!?$ L!LD@ L!L()
4E!)
9E$!D$ L!EDL L!DL?
E$!4
%
%
%
%
9EL!EL L!$)? 4!L$D $@4!D
9E?!42 L!E$@ L!))D 444!D
94@!)L @!E)( ?!@@( 4LD42!(
94(!2( L!)LD L!(EL D@(!?
%
%
%
%
9DL!$@ L!ED( L!D@?
4)!(
%
%
%
%
9E4!4? @!EDL ?!@?L E((?!4
9($!)4 L!?EL 4!D)L 4)D(!D
9DE!?( 4!D2? 4!2EE
@E!@
92!@$ L!)DE L!(4L E4(!(
,)!@2 L!L() L!L?D
%
94(!@D E!)4) D!L)L
(L!4
9ED!(@ 4!EL( 4!()( 4E$!L
94E!DL EL!L2L ED!4@L 2(L!4
94E!LL 4D!E$L 4(!$LL @E$!2
94$!E) $!$LL 4L!$?L @4)!D
9D$!E@ 4)!?DL EL!?DL DL2L!(
9$!?E 4!@E4 4!$)D ((?!2
9E4!2? 4!$L( E!)EL D()!D
9EL!2E DD!DDL )L!(EL EE@)!E
9@$!L? D!LDL (!D2(
?(!?
9D!L( E!L2) E!$)L
D!(
94$!D@ )4!D4L (L!?(L 4)E(!?
,4!@2 L!$D2 L!$?4
2E!$
,42!LE L!4E) L!4?D
@!4
9D$!@( E@!(DL D2!4LL 4$@!(

 - 

& '33
&
#0' $

/- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
0. 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1#/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1#/ =##1 H8888888888888888888888888888888888888888888867
1#=G-C888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
1*-1##=-1*  888888888888888888888888888888888888888888888888 67
1- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
=*88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=*J 5-C/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
=*J 5-C/ 4@H88888888888888888888888888888888864@7
>5=-1#C  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
F.#"3>88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
F=3C#+ 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
I3=888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
I5=-G- 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
) /. #1#H/#> 88888888888888888888888888886 7
,-C +=J>/#= FC888888888888888888888888888888888 67
#==*03 8888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-"- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-#= -/13 8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-11C-#=- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-1#31.8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-10#1-8888888888888888888888888888888888888888888888888867
 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
F//>-I888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
* #CC- =3888888888888888888888888888888888888888888 67
> /F>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#&=1  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#1#=/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#3I 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=F553 "-C8 <>5=#>>3888888888888888888888888888888888 67
C#+88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
+ #= 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
, =1"- -**-8888888888888888888888888888888888888888 6 7
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/ 3/# E) =#8888888888888888888888888888888888888888888888888886E)7
0 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
00>-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1"F>C=- # 118 888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#. =3F5888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#. =3F5 =1 8888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#=5F05  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1C#> 153/3888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#> 153/3 =18888888888888888888888888888888888886 7
1G#>C # G-/F5538888888888888888888888888888888888888888888886 7
=#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
=#188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
>*=3 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
>*=3 K-31- G-/F553  8888888888888888888888888886 7
   888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
C/#0#1C-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
C/03-/-=#8888888888888888888888888888888888888888888888888888 6  7
C/03-/-=# =1 88888888888888888888888888888888888888888 6  7
 =3F58888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
 =3F5 4@ H==888888888888888888888888888888888888886 7
-
FG#1CF> 888888888888888888888888888888888888888888 6
7
. 881#=*J888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-1#I- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/  3=- 8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1"- #1K3 88888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
K-38888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
FI3CC- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
G#1CF=# =3F5888888888888888888888888888888888888888888886 7
0 -=# #1-031C8888888888888888888888888888888888886 7
1*#0#1C # 8888888888888888888888888888888888888888886 7
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
#"-31C#+88888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
#"->#C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#"-31 88888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7

'&
'&

& 4/+4!+/4! 
# %$ # %$ #0' $

2
"-3

#  
#0' $  0' $

E!E@L 9)!$E 9D)!$) 4!@@@ E!E@L 4)E!(


L!$$( 94!D? 94!2@ L!$)E L!2L2 4))!L
)!DD$ 94!E@ 94?!$$ D!))E )!D(L )L@)(!)
4!??L ,L!44 94!@? 4!@D( 4!24( $$(?!(
)!L(L ,4!4E 94?!?D D!D)L )!42L
?E!2
()!@LL ,L!@) 9)D!)@ D@!$DL (@!2(L @$D!4
4@!4)L 9L!42 94L!@E 4D!D?L 4@!@$L ($@LE!$
44!(2L ,L!$@ 9ED!4? 2!LEL 44!$(L 4?@E!4
L!4L( 9L!42 94)!L? L!L$? L!44)
4?!E
L!L4L ,4!LE ,42!4? L!LL$ L!L4)
%
$!L?( 9D!DD 9D?!(@ (!?DL $!)D( )E4!?
4!L?) ,L!L2 92!(2 L!24$ 4!4)L
42!4
4!2D( 9E!2$ 94@!)D 4!@4L E!42$
@?!2
)4!?EL 9E!L( 9E4!4? DD!4(L )4!?EL 4LE4$!?
L!$?@ ,L!E$ 9E)!@4 L!@2@ L!$$4
)(!)
4!EEL 9E!D( 9E$!E2 L!$?) 4!EE( D((!L
4(!4$L 94!?) 9(@!2L 2!)@( 4(!$LL 42($4!(
E2!E2L ,4!L( 9))!4) 42!?@L E2!$2L )2DD!(
(!?DL 9L!?L 92@!24 E!$2) @!E2(
E2!E
@!?EL 9E!?( 9(!)2 @!L4L ?!)2L E$D!E
L!?2L ,4!LL 9E!@L L!?L@ L!$4L 4DD@!)
@!D?L ,L!)? 9D)!D2 )!)D$ @!)LL D$?L!L
44!)?L 94!L@ 9)$!D$ ?!D(L 44!2DL @@E4!)
L!@@) 94!@4 9EL!L2 L!(4@ L!?LL E$?!@
4!24L 9$!$2 944!2@ 4!@4E 4!24L
E4!(
4!)4L 92!@) 9?E!D? L!?DL 4!(LD
(2!D
D!2@) ,L!)L 9)!DE D!)LL )!4LL 4?@!2
D!$@L ,L!@? 9E$!@? E!22E D!2D)
((!?
4$!@)L 94!)? 92!D2 4@!)DL 42!L?L E$24@!4
D!D2E 9E!4? 9ED!$L E!(?E D!D2E $?$!L
4!E)E 9L!2$ 9E?!2$ L!$2D 4!E2E (44!@
42!L2L 9L!DE 9E!@2 4@!(DL 42!2(L DDD)!4
E!E)$ 9L!() 94(!$E 4!2E4 E!E)$ DD()!L
L!(L2 ,L!D2 ,@!@4 L!)$$ L!(2)
EE!$
L!2D4 9E!$? 9)4!$4 L!@)D L!2D4 ?L(!E
L!$($ 9E!$$ 9)(!(( L!(@L L!$@L
D@!2
))!)EL 9L!L? 942!L2 D(!E4L ))!2LL 4@))!L
L!@?( 94!)D 9EE!@) L!()L L!?4) EE$!E
L!)LE 94!44 944!L? L!D44 L!)42
2!D
L!DD2 9(!44 94!(D L!D42 L!D@$ 44)!@
L!@4( 94!)L 9D!@D L!(?( L!@D@
DL!)
4)!)$L 94!E@ 9EL!2? 44!)@L 4)!)$L 4(?(!(
D!ELL 9D!)D 9DL!)L E!E)$ D!ELL (LEE?!?
E!$2@ 9E!22 9D?!E( 4!2?E E!$2@ E@@)!$
L!(EL 94!(@ 9$!E? L!)DE L!@4L
D!D
E!LE$ ,L!4L 94)!LL 4!?EL E!LDL
(@!$
4!E?) 94!?@ 9D?!($ L!$?D 4!E?) 4(L)!D
4!??( 9L!?) 9EE!)4 4!D?@ 4!$D(
)D!4
4!D$( 9L!?D 94D!E( 4!E4( 4!)4L
42!(
E!4L) ,L!?( 9)E!$) 4!)4? E!EDL
4@!?
?!)4L 9E!)2 9)$!)) )!($E ?!)4L E(?$!$
D4!4LL 9D!@? 9@D!@$ 4?!D4L DD!4DL @?)!)
EL!$@L 94!E@ 9)D!D? 4D!22L EL!$@L DD2!E
?!4LL 94!)D ,D!)L @!D(L ?!@2L E?D!)
L!4?2 94L!?) ,4L!DL L!4)( L!E?(
%
L!E@D 9D!24 94?!2( L!E4$ L!E@D E@)!E
L!$2? 9L!?2 9D!EE L!?D( 4!L4$
E2!@
4!(EL 9(!(@ 9(E!LL L!$(E 4!(EL
$D!2
4(!4(L 9L!4D 9?)!$) $!44L 4@!D(L )@?!2
L!22L 9L!?@ ,L!EL L!2?$ 4!L$@ 444!E
L!@E$ 9L!$$ 9E?!E$ L!)$@ L!@)(
)E!D
($!?LL 9L!@L 9E2!(( ))!24L @L!LLL E$D4@!(
L!$DD ,L!4$ 942!)) L!@?2 L!24@
4(!L
E!)(@ 9L!@@ 9DE!2L 4!@E( E!)(@ ?(4!2
L!44D 94!(E 9E(!(L L!L$@ L!44)
(D!$
4(!2(L 94!(2 9?!L( 4)!E@L 4@!ELL 4L()!D
L!2E$ 9L!)2 94@!D? L!?E4 L!2@$
4@!2
)!D$) 9D!EL 9E?!?) D!4?E )!D$) (4ED!)
$!2@L 9E!$4 9DL!(E @!)@( $!2@L ?@$4!4

 - 

& '33
&
#0' $

#"-3/1F088888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
#=-"-#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-" 1"F>C=J 58888888888888888888888888888888888888888888 6 7
-CC#/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
3/#>.-1# 88888888888888888888888888888888888888888888888888886  7
3/ #" 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
31/#= 888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
31""3=- 888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
31"3 G 888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
31=-&8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
31C# >+- -8 88888888888888888888888888888888888888886 7
3G-#0I8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
FCF-31/-1# 8888888888888888888888888888888888888888888888886  7
1 -#  888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
3#0/-&#8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3#0/-&# 4( H== 888888888888888888888888888864(7
3G=# 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
2 /-"C8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3 1=-*=3F5  88888888888888888888888888888888888867
=0/C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
=0/C 4(H8888888888888888888888888888888888888886 4(7
-**-38888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
-#==#/88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
-#==#/ 4EH8888888888888888888888888888888888888888888886 4E7
-1-1&=-1888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
-:F"=3 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
-=#//-  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-=#//-  8 =18888888888888888888888888888888888888888888888888867
3/-*=8 8F>C-13 888888888888888888888888888888888888888 67
3/-*='- "-C3=-/#88888888888888888888888888888888888886 7
=#/-3>8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=#0F" 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=-0 1"F>C=-#  8888888888888888888888888888888888888888888 6 7
=J>0-18888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
5 8 # #"-- 8888888888888888888888888888888888888888886 7
- J8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
CC-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
 #"-*=3F5 888888888888888888888888888888888888888888867
#3="C- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#5/J 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#C#/-C 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
->10#1C388888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
3>>>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
6 & 8588 8888888888888888888888888888888888888888867
#> 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#> =1 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
'/3 =3F58888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-5#0888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-5#0 =->5888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/-1- 05=#*-/38888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/-1- 05=#*-/3 =1 88888888888888888888888888888888888 6 7
=>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
C888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
G#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=##1 #=G-#88888888888888888888888888888888888888888888888867
#C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#C  4@ H== 888888888888888888888888888888888888 64@7
#C  = 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#=G-K- C/-  8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#=G-K- C/- 4( H== 8888888888888888888888886 4(7
#>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-1C#>-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
10 > 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
3*#' 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
3/ 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
3=-18888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
5#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
5# H== 88888888888888888888888888888888888888888888888888867
C#&1#/  888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
C#&1#/ =->5  888888888888888888888888888888888888888888867
 -=3#/#C=88888888888888888888888888888888888888888888888886 7
7 0F=-8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
0F=- 4DH88888888888888888888888888888888888888888886 4(7
88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#/#30  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#/#30  #"-888888888888888888888888888888888888888886 7
#/#30  #"- =18888888888888888888888888888886 7
#/#30  =1 888888888888888888888888888888888888888888888886 7
#1=-> 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#=1888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#=1-1#=*-  888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#>0# 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
->/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
3"<>8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
=#G- -18 1"888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
 #,>3/FC-31 8888888888888888888888888888888888888888888 67
8  1 8888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1-=#"-C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
1-=#"-C =->588888888888888888888888888888888888888888888888867
1-53/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1-53/ 5=G 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1-53/-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
1-53/- =->58888888888888888888888888888888888888888888888867
1-53/- =->5  88888888888888888888888888888888888888888867
9 />3- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-1-1- 1"F>C=- 8888888888888888888888888888888888888888888886 7
-1-1- G3=- 88888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
-CC3=- >>8 88888888888888888888888888888888888888888888888888 67
: 3=/" FCJ =##8888888888888888888888888888888888867
< 33I 8888888888888888888888888888888888888888888888888888867
= -*1*3 #C=3 888888888888888888888888888888888888888 67
F+- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
F+- 4) H==8888888888888888888888888888888888888864)7
F+- =1888888888888888888888888888888888888888888888888888888867

?!(2L
L!4DD
%
4!@$)
4!(4?
L!)LD
4(!(@L
4!L2(
D!)?L
L!D)E
L!@E4
%
@!$4(
D!42$
(!L@(
%
4!4LL
L!D2(
)!)(L
E!))L
E!)$$
4!))(
E!??L
L!@22
%
)!L$L
4!$4L
4(!)@L
4(!@(L
?!4)L
L!DL?
L!)$D
L!EL@
4$!$(L
42!4DL
L!D?2
)!EEL
E!($E
4!4E(
4?!@LL
$@!(LL
L!@DL
L!4$D
4!E?L
4E!@LL
$!)(L
?!4(L
4D!@?L
2!(DL
%
)!4L$
4L!EEL
4!)4?
4(!L$L
4E!2LL
%
L!LL(
%
%
(!L$(
L!D@(
4@!LEL
4L!$EL
L!L@$
4!@4@
)!(?E
D!4)@
?!44L
E!$)L
44!?LL
%
L!D()
%
2!LL(
D!@?L
4!($L
L!)?L
4!4LD
4!LD@
L!(2E
L!$$4
4E!2$L
)!L2)
4!2)L
L!?L(
L!L@D
$?!@LL
D!D)L
4L!4?L
?!EL(
@!D@L
2!4(L
)!$(L
)!$4$
E!?LL
E(?!)LL
E!?4@
42!$@L
4!E(?
@!L4L
2!?@(
44!ELL
E4!$LL
(!()(
L!L(E
%
L!4@4

'&
'&

& 4/+4!+/4! 
# %$ # %$ #0' $

9L!2D 9)4!@L (!L2L


,E!)D 9DE!?L L!L2D
%
%
%
,E!L2 9D$!2) 4!4@(
9(!D( 9)2!D4 L!22L
9E!LD 9@!22 L!DE?
9E!LD 9)L!(@ 4L!@$L
9L!$D 9E(!4) L!$E(
9E!L@ 92D!2@ 4!@2(
,E!EL 9EL!@@ L!E?(
9(!(E 9E2!LL L!)LL
%
%
%
9D!4L 9)D!?$ )!?LL
9L!(? 942!DD E!@?E
% 944!)? )!)$E
%
%
%
,@!?$ 9D?!(L L!?LL
9L!)@ 9E4!4( L!D42
9E!(D
% )!L?L
,4!@4 924!2? 4!E)(
,L!E) 9)!() E!D($
,L!)4 9)!2) 4!D)@
,4!LL 94(!)E E!D)$
9L!)D ,L!22 L!@$4
%
%
%
,L!() 9E?!4$ D!L@L
,L!)2 9ED!@D 4!)4(
,L!E@ 9D$!?$ 4L!@$L
,L!DE 9(?!E2 2!$@L
,L!)2 94?!4( (!@@L
,4!4L 9D(!L? L!EE(
9D!@? 9?2!(2 L!E(L
9L!4( 9E4!@L L!4D$
94!2( 9D(!$4 4D!)?L
9L!$) 9E(!?? 4)!)DL
9L!D) 9D$!2) L!E?4
9L!2@ 9D4!?4 D!4@@
9L!(( 9?!($ E!DEL
9D!E4 94@!L) L!$E?
,L!4? 9D)!?@ 4E!$(L
9L!22 9)E!?) (2!L(L
9L!)$ 9@!)E L!((?
9)!$? 9$)!$( L!L2D
9L!L$ 9?!$4 4!4@L
,L!L$ 94E!$L 4L!@)L
9D!2) 9D?!4$ (!$4L
94!?4 9D$!LD (!LD(
,E!(L 9E)!2( 4L!D2L
,L!D4 9$!() ?!42L
%
%
%
9E!?L 9DD!2L E!?)L
% 9L!EL 2!DLL
9)!42 9?4!LD L!?2)
% 94E!() 4D!L4L
9L!D2 ,D!DL 4E!)2L
%
%
%
9E!EE 9(D!DD L!LLE
%
%
%
%
%
%
9L!DL 9E@!$4 D!22L
,$!)? 9E4!$4 L!E?L
94!D2 9E)!42 4E!)LL
94!$$ 9D)!24 ?!$(L
94!D( 9E@!2? L!L(L
,L!@E 9E@!(( 4!E@4
% 94E!4? D!24L
9L!42 9)2!4L E!L)L
9L!22 9@!@$ @!(?(
94!)D 9)?!22 4!$2L
% 9E4!$? 2!@LL
%
%
%
9L!(4 94$!(D L!E$4
%
%
%
,L!L@ 9))!() @!L?L
9E!$L 9D2!?@ E!(?)
9@!E( 94@$!LE L!((?
,4!LD 9E(!DD L!DD(
,L!E? 9E(!24 L!$(L
9L!4L 9?!42 L!2()
9L!D) 9E!L? L!(DD
,L!2@ 9E@!)E L!@$L
,L!@4 9)!)E 44!E(L
9L!4( 92!E2 D!((@
9L!22 9D@!$4 4!)4$
,L!4) 942!E2 L!(@(
,L!DE 942!() L!L(L
9L!$4 9E4!($ @2!)(L
9E!(E 94(!@( E!(LL
94!$L 9DL!$L ?!D$L
94!D) 94$!)4 (!D4(
94!)) 94?!LE )!24L
9L!DD 94D!@@ ?!?EL
9E!)2 94@!4) D!$D)
9E!4@ 94(!() D!$?@
94!E$ 9EL!() E!4EL
94!$@ 9D4!@@ 42E!(LL
94!4E 9E4!)? E!4E@
9L!DL 9E$!)@ 4)!$$L
,L!2( 9D!LD 4!4@@
9L!4? 9?!DE )!$?L
,4!4@ 94L!D) $!EE(
94!$E 9D$!LE ?!2@(
,L!L2 9EL!2$ 4(!?DL
9L!)( 9$!(4 )!24$
,L!42 ,L!42 L!L(L
%
%
%
% ,)!)( L!4(@

&

3 &

'&
--

&

,
,
,
L!LE
L!L(
L!L(

4)84L84(
4D84484(
4)84E84(
4)8L484@
4E8LE84@
4)8LD84@

22!2($
22!2)@
22!2)4
22!2E?
22!24)
22!2L@

L!L)
L!L)
L!LD
L!L@
L!L?
L!L2

ELE
EDE
E@D
E2)
DED
D()

2
"-3

#  
#0' $  0' $

?!(2L ((?@!?
L!4D?
?!L
%
%
4!?E2 4)?!@
4!(4? D4$!L
L!)E4
2@!?
4(!2$L D$@)!4
4!L2( E$?!D
D!@$L
2E!L
L!D()
(4!(
L!@E4 D44$!(
%
%
?!LLL E@(!2
D!D2L D?4!4
(!4(L
D2!(
%
%
4!4$L
4@!L
L!D2$
4D!D
)!(?E 4LL?!4
E!)$L 44L!D
E!(E$ )(@D!@
4!(L)
%
E!2$L 4LL$!E
L!?)4
DE!2
%
%
)!D2$ 4ED!4
4!24L
2L!(
4(!(LL ?)LL!$
4(!?LL 42E!(
?!(@L
@4!2
L!D4L
D2!2
L!(E@ E)D!(
L!EDL
D$!$
42!E(L 42@!E
42!4DL )4D4!E
L!D$D 4)E!?
)!E$L 44)2!$
E!@?$
?L!(
4!E$) ($$!D
4?!2EL D?L)!D
$@!(LL $L(!E
L!@$L 4LD!D
L!E4@ DE@!@
4!E?$
4)!?
4E!?DL 4)(!D
$!)(L 4EE!$
?!E)(
(E!4
4)!)4L $@2!L
2!@$L )E42!L
%
%
)!D)L 42$(!?
4L!@EL
4@!(
4!)4? 4D)D!E
4(!42L 4)@!?
4D!?EL ?44!L
%
%
L!LL( DL4!2
%
%
%
%
(!L$( 4)D!2
L!)4L
%
4@!LEL E)2!$
4L!$EL E))@!L
L!L$L
E!$
4!??$ 4$$!(
)!@4@ 4@LE)!?
D!DLL D?@!$
?!)(L @D4!2
D!L4$ 4D(4!L
4E!E(L 4(E!4
%
%
L!D@)
E2!$
%
%
2!EEL
%
D!@?L (E4!)
!*/
%
L!(EL
42!?
4!4)4 4)$()!4
4!L(D 4L?!L
L!@@L
D!D
L!2L( (DL@!E
4D!@?L
%
)!L2) $EDE!?
4!2?L
?E!$
L!?L$
?)!?
L!L?L 44?!?
2?!D(L E@?(!?
D!)2E ((L!@
4L!4?L 442!2
?!EDL @)?2!D
@!D@L D?4E)!D
2!ELL
EE!D
)!$(L E4DE!@
)!$4$ 4DL@!@
E!?LL @4D2!)
E(?!)LL DE@!4
E!?4@ 4L4$!2
42!$@L EL?!2
4!E2L
D@!2
@!L@L E@D!E
2!$2L @@E!2
44!ELL E$D4!(
EE!((L 4D?E!@
(!()( )$?!(
L!L(2
EL!E
%
%
L!4?E
L!@

 -C3/3 55=C#1#1C# / >#*0#1C3 C=8

G/FC / E@,LD,4(

3 &
4)8L)84(
4)8L(84(
4E8L@84(
4)8L?84(
4)8L$84(
4)8L284(

RIPRODUZIONE RISERVATA

Save e la Sacbo (Orio) litigano


per laeroporto di Brescia

C-  F= "#//;*#1K- *-3=1/->C- "-33=8 31#C# F=## 31-1G#>C 8 8 -/13

& &&

gamo e Dhl Express. Conclusione: per ora


niente joint venture per Montichiari. Ma laccusa stata respinta. vero piuttosto il contrario sostiene la replica Sacbo ha rinnovato il contratto in essere con Dhl agli stessi termini e condizioni e non stato necessario dare
corso a una trattativa.

- 0'
/ '
C#=/-1 6G87
C#=/-1 6187
C#=/-1 653>C8?)7
=F*#==1"
=#1*3 C/-13
=#1*3 G-KK#=3
=#1*3 =1#>#

' --'
E)L!)? E$4!4D
E(L!4) E2L!ED
E(L!4) E2L!ED
48L)4!L? 484($!D@
ELL!L) EE)!E@
42(!2@ EED!EE
42)!4@ E4?!E)

'

((

0' '

/ '

--

=3 -/13 6F=3A*=87


=3 31"= 6F>"A31-7
=*#1C3 -/13 6F=3A.*87
/C-13 -/13 6F=3A*=87
//"-3 -/13 6F=3A*=87

D(!)L
D(!))
4842D!E( 48424!(L
,,, (EE!4E
,,,
D)!?(
,,, ED!(?

'

'&
&.*4 .*
4 >#CC8 ,L!LD( ,L!LD(
4 0#># ,L!L4E ,L!L4E
E 0#>L!LL$ L!LL$
D 0#>L!LE4 L!LE4
) 0#>,
,
( 0#>,
,
@ 0#>L!L$2 L!L2L

'&
&.*4
? 0#>,
$ 0#>,
2 0#>L!4D2
4L 0#>,
44 0#>,
4E 0#>- L!ELE

.*
,
,
L!4)4
,
,
L!EL(

 - -'1
C/-
F=34?
1"
1-0=
-1/1"-
=1-

44
44
4)
4
44
44

L!L(
L!L(
L!?(
L
L!L(
L!L(

 - -'1
#=01-
-5531#
88

G#K-

44 L!L(
4.
L!4

L!(
4/ L!E(
4/ ,L!E(

  
  C 09+ B,09* :29 ::* *. 0,,9*  0.9 *.
2 .   A9*'0 *. #9.(* :B*FF 9*5 >* *  C 09+
090.>0 ''*09.>* ,, 09 @G5GG
*.**
 
-:> 9- 3 D4555555555555555555555555555&/"<<
9 .> . D5555555555555555555555555555555555555555555%?<%
9AD ,, :) , @G55555555555555555555555555?;<%&1

>0DD A905555555555555555555555555555555555555?"1@?

>0DD A90%G5555555555555555555555555555?;?1?%

>0DD  5555555555555555555555555555555555555555&G@&/

>0DD %G55555555555555555555555555555555?&"&<;
 A90>951GG5555555555555555555555555555?@1?G"
0.' 0.' 5555555555555555555555555555555555555555555555555

0(.. :A9' 5555555555555555555555555555&<;"1G&


0.9 31GG45555555555555555555555;G1/<"
9*  D?%555555555555555555555555555511%;/?G
:,0 02 @% 555555555555555555555555555555555555555%<@%&
*.'209  555555555555555555555555555555555555555555555555555
E. E 3,, 9:45555555555555555555555555555555555555555555
090.>0 3?GG0-24 55555555555555551%G/"""
* .. 3>D4555555555555555555555555555555555555@%?;;%
A9*'0 3 455555555555555555555555555555555555/@/@<"
: , F*0.
     
*:55555555555555555555555555555555555555555555555555555;11<
,,*.F 555555555555555555555555555555555555555555555555551<1/G
E 9 ' 5555555555555555555555555555555555555555555551&@%%
 * 9:09# 555555555555555555555555555555555555555555555"@G1
-C55555555555555555555555555555555555555555555555555555511%1G
0-- 9F.+ '5555555555555555555555555555551?G1
 A>:( .+ . 5555555555555555555555555555555?@%G
 A>:( 0:>5555555555555555555555555555555555555@//@
 A>:(  , +0- .555555555555555555555555551;1;
> A#>(.: '5555555555555555555555555555555551?%;
A'0 0:: '5555555555555555555555555555555555511</%
>90 '555555555555555555555555555555555555555555555555?1G&
* - .: . 5555555555555555555555555555555555555555551G1@G
0,+:C' . ' 55555555555555555555555555555555@&%?G
 
*9 *7A* 5555555555555555555555555555555555555555551@1"G
,:>0-55555555555555555555555555555555555555555555555555555@/&?
D 55555555555555555555555555555555555555555555555555555@?<;
.255555555555555555555555555555555555555555555555555555555555%%"G
2  -*.*5555555555555555555555555555555555555555555;<;;
99 #0A9 55555555555555555555555555555555555555555555555?1%<
:*.0 55555555555555555555555555555555555555555555555555555"<G"
9!*> '9*0, 55555555555555555555555555555555555551?;&
.0. 555555555555555555555555555555555555555555555555555<@/"
89!, 555555555555555555555555555555555555555555555555551;1&G
*( ,*.55555555555555555555555555555555555555555555555555/1G"
 A' 0> 55555555555555555555555555555555555555555551%?/
 .A,>555555555555555555555555555555555555555555555555555"?G;
*.>)0*.555555555555555555555555555555555555555&1%@
.0$)E.>( ,555555555555555555555555555555/&G&
0*!>! !.!9, 55555555555555555555555555555555&&"?
0 D(0 ,,*. 5555555555555555555555555555555/@;?
0>, 555555555555555555555555555555555555555555555555555555555&<"/
    
-F0. 0- 555555555555555555555555555555555555?;?/G
- 9*. D29 ::555555555555555555555555555555"1?"
22, 0-2 .555555555555555555555555555555551@</?
>555555555555555555555555555555555555555555555555555555555??1;
.+ 0# - 9*5555555555555555555555555555555551%<;
0 *.' 55555555555555555555555555555555555555555555555551%1%G
9.*B, 55555555555555555555555555555555555555555555555555&%&"
> 92*,,9 . 55555555555555555555555555555555555555"G&G
*:0 E:> -:55555555555555555555555555555555555555@"G%
*>*'90A2 .55555555555555555555555555555555555555555%@@G
0)0, 0555555555555555555555555555555555555555&G%/
0,'> ,-0,*B 555555555555555555555555555555</%;
0C ( -*, 5555555555555555555555555555555555555 &;?<
A0.> 555555555555555555555555555555555555555555555555555;?"%
DD0. 0*,555555555555555555555555555555555555555555"&<@
09 0>09 555555555555555555555555555555555555555555551<%@
 . 9, , >9* 5555555555555555555555555555555555@%?/
 . 9, 0>09:55555555555555555555555555555555555 ?;"1
0,-. (: 55555555555555555555555555555551/1&&
 C, >>)+95555555555555555555555555555555????
0. EC ,,5555555555555555555555555555555555555555551G&??
- 555555555555555555555555555555555555555555555555555555551<?@G
.A:>9* >AFF* 255555555555555555555555555551;%
.> , 092 55555555555555555555555555555555555555555555555?G"?

0(.:0. 
0(.:0.5555555555555555555555551G@1%

 09'. 555555555555555555555555555555555555555555555<G;1
0+(  9>*.55555555555555555555555555555@G?;1
AD0>>* 92 2555555555555555555555555555555<?/"
0.,8:5555555555555555555555555555555555555555555//G%
9+  055555555555555555555555555555555555555555555%";?
*90:0#>555555555555555555555555555555555555555555555555&?G%
0.:.>0 0555555555555555555555555555555555555511?"?
09'. >., E5555555555555555555555555555555555?<?G
*+ .5 ,5 55555555555555555555555555555555555551GG;;
* .>,  >5555555555555555555555555555555555555;@<?
$F 955555555555555555555555555555555555555555555555555555555?&%%
(*,*2 099*:55555555555555555555555555555555555555555;"G;
90> 9  -, 555555555555555555555555555555"&11
.*, B 9 555555555555555555555555555555555555555555&?@G
,> *:. E 555555555555555555555555555555555555555 1G;?@
(*9,200, 555555555555555555555555555555555555555555551/"G@
 90D555555555555555555555555555555555555555555555555555555551?@;
(00 .55555555555555555555555555555555555555555555555&&%1

 
?* 90A2 5555555555555555555555555555555555555555555555%G&;%
.',0 - 9*.55555555555555555555555555551G/?%G
:>9 . 55555555555555555555555555555555555&"&&&?
9,E: , 555555555555555555555555555555555555555@%/<@
 5555555555555555555555555555555555555555555555555555555555&&&1%
9*>*:(  , 0-55555555555555555555555555555555&<<??
A9 99E 90A2 55555555555555555555555555551"%@/&
,D0:-*>(+,*. 5555555555555555555555555551<G"GG
9+:  2 . 955555555555555555555555555555%?"""
 9:0. ,55555555555555555555555555555555555551%G"GG
9A .>*, 5555555555555555555555555555555555555551;&&GG
0,,: 0E 55555555555555555555555555555555555555555/"<%G
0E,  A. ,,555555555555555555555555555555555&?/<1
0E, + 0# 0>5555555555555555555555555555555?%@GG
(90 9: ,555555555555555555555555555555555??&@G&
.*, B 9 ,5555555555555555555555555555555555555@/@1%?
0#0. 90A2555555555555555555555555555555@@"G&
  
 :>,!555555555555555555555555555555555555555555555555555555;%1%
0B9>*:55555555555555555555555555555555555555555555555555/"?G


6G@@
)@@&
6G?;
6G;"
6G";
6G?1
6G11
6G1/
6G"<
)G@<
611G
)G??
6G/%
6G@1
)G;"

6@;?
611@
6G//
6G@&
611/
6@<"
61/<
61?&
61@&
)1%<
6G"@
)G<1
6G;%
61";

6G"?
6G1/
61G%
6@?1
6G<"
)1G@
6G;%
61<<
6G%1
6G1%
61;1
)G@?
61&@
6@?;
6G%"
6@%G
611<
)G1&

)G?@
)1GG
)G@@
)G?@
)G?%
)G"<
)1@<
)G"%
)1@%
)G%?
)GG;
)G"<
6G@"
)G;;
)G/%
)G?G
)G??
)@G@
)G@;
)G?<
6GG?
)G";
6&1;
)11/
)G"1
)G;1
6G?/
)GG?
6G&&
)
6G&<
6G?G
)GG?
)G<"
)G?@
)1&?
)1GG
)G""
)GG@
)G"?
6G&&
6G1/
)G&;

)G</
)1"&
)G1;
6G%1
)G"&
6GG@
61?1
)G&<
611@
611&
6G1@
6G1%
6G?G
)G%/
6G</
6GG;
)G?1

)1G%
)111

38

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

39

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

40

Cultura
& Spettacoli

Aveva 84 anni

Addio al poeta
portoghese
Herberto Hlder

scomparso il poeta portoghese


Herberto Hlder, autore in patria
tra i pi importanti degli ultimi
50 anni; il suo stile poetico era
denso di metafore e immagini.
Hlder aveva 84 anni e viveva a
Cascais, vicino a Lisbona. Poco
incline ad accettare tributi e
premi, nel 1994 aveva rifiutato il
Premio Pessoa, gesto che ne

Herberto
Hlder
(Divulgao)

aveva accentuato la fama di


poeta misterioso. Era stato
bibliotecario, pubblicitario e
giornalista. In italia sono usciti O
la poesia continua (Donzelli) e La
macchina lirica (Edizioni del
Leone). La sua ultima opera, A
morte sem mestre (2013),
stata elogiata dalla critica
portoghese.

Anticipazione Un libro a due voci, edito da Giunti, sui fattori che consentono di rimanere giovani a ogni et

Veronesi: trasgredire allunga la vita


Anticonformismo e affetti, responsabilit e digiuno. Ecco la ricetta ideale per la longevit
Intervista a Umberto Veronesi
di Mario Pappagallo
Caro professor Veronesi, da
bambino e poi da adolescente
sempre stato vegetariano?
S, ma non stata certo una
scelta legata alla salute. Da bambino ho vissuto una dimensione che
oggi, nellera virtuale, sconosciuta ai pi piccoli: vivevo in una
cascina lombarda e i miei primi
amici sono stati gli animali, che
mi hanno fatto sperimentare il calore e laffetto di cui sono capaci. E
non parlo solo di cani e gatti, ma
anche di vitellini, maiali e agnelli.
Appena ho avuto un barlume di
coscienza, mi sono categoricamente rifiutato di mangiare esseri
che amavo.
Ha mai fumato?
S, come tutti quelli della mia
et. NellItalia degli anni Quaranta,
povera e tormentata dalla guerra,
la sigaretta era uno status symbol,
un segno di modesto benessere.
Per la sensualit del gesto di portare alla bocca qualcosa che si trasformava in nuvole di fumo, aveva
anche la valenza di un richiamo
sessuale, in un mondo in cui il sesso era ancora un tab... Ho fumato
fino ai 35-40 anni... Ma appena mi
sono reso conto dei danni alla salute, ho smesso da un giorno allaltro, con un atto di volont.
Ha provato, anche solo una
volta, qualche droga?
No mai, non ci ho mai neppure
pensato. La droga non circolava
negli ambienti della mia giovinezza, e da adulto mi sono sempre
preoccupato di tenere i miei figli
lontani da eroina e Lsd, le droghe
degli anni Settanta.
Ritiene che lo stile di vita giovanile possa avere influenza sulla qualit della longevit?
Io penso che la mente abbia
unet indipendente da quella del
corpo, ed quella che pi conta
per la qualit della longevit. Se
noi iniziamo da adolescenti, come
ho fatto io, a porci delle domande,
a mettere in dubbio tutto, a non
dare niente per scontato e a impegnarci per costruire un nostro sistema autonomo di pensiero; se

Lucas Cranach il Vecchio (1472-1553), LEt dellOro (1530, olio su tavola, particolare), Monaco, Alte Pinakothek

continuiamo per tutta la vita adulta a cercare, studiare, interrogarci;


se non ci sentiamo mai arrivati;
tanto pi continueremo a essere
mentalmente attivi anche da anziani. Io sono stato un adolescente
vivace, sono stato bocciato due
volte al liceo classico perch trovavo la scuola di allora nozionistica e
noiosa... Ho uno spirito ribelle,
anticonformista: sono portato a
trasgredire, cio a non adeguarmi
alle regole che non capisco e non
condivido.
Essere anticonformisti allunga la vita?
Certo. Il mio modo di essere e
di pensare mi ha fatto spostare le
et della vita. Ho creato lIstituto
europeo di oncologia a 65 anni,
quando i miei coetanei andavano
in pensione, poi la mia Fondazione per il progresso delle Scienze a
78 anni, e oggi a 89 ho ancora nuovi progetti da realizzare.
Quale attitudine mentale importante per vivere a lungo?
La curiosit importante. Ma
essenziale la propensione al dub-

bio, che laltra faccia della trasgressione.


Quale ruolo ha la sfera emotiva?
Amare e sentirsi amati il miglior antidoto contro la tristezza
della senilit, perch ci fa superare
il ripiegamento su noi stessi e i nostri mali.

I contenuti
Da questa intervista scaturito un
libro, un manuale di
sopravvivenza agli anni che
passano. Non importa quanti, ma
da vivere tutti in buona salute.
Umberto Veronesi, 90 anni a
novembre, traccia la filosofia di
una giovent senile. Mario
Pappagallo sintetizza le recenti
scoperte scientifiche in chiave
anti-aging. La sintesi in un
manuale che guida lesistenza da
zero anni in poi con lobiettivo di
riempire di salute, energia e
vitalit il tempo che viviamo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

E lo stress?
Alcuni studiosi sostengono
che lo stress, inteso come lessere
molto coinvolti e pieni di obiettivi
da raggiungere, sia un fattore pro
longevit... Io resto convinto che
ritirarsi dalla vita attiva e dedicarsi
ad attivit che non comportano
motivazione, impegno e soprattutto responsabilit verso se stessi e
gli altri, sia un fattore aggravante
dellinvecchiamento. Io vivo in
overbooking permanente.
Quanta attivit fisica ha fatto
da giovane? La fa anche adesso?
Da giovane ero molto sportivo.
Sono stato campione di canottaggio e poi amavo lo sci, lo sci dacqua, lalpinismo e le scalate. Ora
non faccio attivit fisica perch
metterei a rischio la mia salute....
E il cervello lo allena?
Certamente. Non ci sono limiti
imposti dallet. Faccio esercizi di
logica come il sudoku, e poi leggo,
approfondisco e coltivo le mie passioni, come lo studio delle religioni e la loro storia, o il cinema. Inoltre scrivo molto: poesie che ho

Il volume

Esce oggi in
libreria
I segreti della
lunga vita.
Come
mantenere
corpo e mente
in buona salute
di Umberto
Veronesi
e Mario
Pappagallo
(Giunti, pagine
200,  16,50),
da cui tratto il
brano
pubblicato in
questa pagina

sempre composto e poi buttato via


testi scientifici, saggi e libri divulgativi. Mi piace dibattere con
amici, figli, collaboratori.
Che cosa e quanto mangia nellarco della sua giornata?
Mangio una volta al giorno,
complessivamente poco e rigorosamente vegetariano. Sono attaccato dai nutrizionisti, che sostengono che il pasto unico non una
buona abitudine alimentare. Io per non ho mai affermato che questa mia abitudine fosse una scelta
dettata dalla salute.
Cibi preferiti?
Mi piacciono i cibi semplici
della dieta mediterranea: gli spaghetti al pomodoro e la pizza....
Pratica il digiuno?
S, una volta alla settimana.
una pausa per il fisico e una forma
di controllo del pensiero sul corpo, una base per concentrarsi
mentalmente e meditare.
Nel suo lavoro si instaurano
rapporti empatici con i pazienti,
quanti stimoli positivi riceve?
Lo scambio emotivo con un
paziente uno stimolo emotivo
che ti tiene saldamente attaccato
alla vita. Una persona malata che si
affida a te, ti fa sentire importante,
a volte insostituibile, e questa percezione ti allontana infinitamente
dal rifiuto della vita.
Da 1 a 10 quanto incide il lavoro
sulla longevit?
Direi 8, se un lavoro che motiva, come il mio. un lavoro particolare infatti, perch c la componente di ricerca e studio, che tiene
in allenamento la sfera razionale
della mente, e c la componente
sentimentale.
Pu essere negativo svolgere
un lavoro che non piace?
In questo caso il voto scende,
perch la mente non stimolata.
Tuttavia, nellatto stesso di svolgere un lavoro rimane una componente essenziale per la giovinezza
mentale: la responsabilit.
Rifarebbe tutto quello che ha
fatto finora? A posteriori cambierebbe qualcosa?
Rifarei tutto, senza cambiare
nulla.
@Mariopaps
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

In pagina
Salvemini negli Usa
non visse da eremita
di Antonio Carioti

CULTURA

o non sono n re, n generale,


n diplomatico. Discendo da
contadini pugliesi e intendo
rimanere contadino pugliese:
poche idee ma chiare. Tratta da una
lettera a Lionello Venturi del 23 ottobre
1943, questa frase di Gaetano Salvemini
offre un assaggio del suo carattere fiero e

Parte oggi Biennale Democrazia

Passaggi difficili
sulla strada
che rende liberi

Segna
libro

spigoloso. Molte altre citazioni analoghe


si possono trovare, spesso inasprite da
giudizi feroci (su Churchill, su Roosevelt,
su Carlo Sforza), nellantologia Lettere
americane (Donzelli, pp. 591,  35), in cui
Renato Camurri ha raccolto 409 missive
dello storico antifascista, quasi tutte
inedite, risalenti al periodo 1927-1949.


LEuropa il luogo dove il governo democratico ha compiuto nella storia i suoi passaggi
decisivi. Eppure proprio il nostro continente
lamenta oggi un deficit di democrazia. Le istituzioni Ue decidono senza misurarsi con il
consenso popolare. I governi nazionali recitano la democrazia, ma le materie su cui possono veramente scegliere sono sempre di meno.
Come uscire dallimpasse? Secondo alcuni,
bisogna tornare indietro, resuscitare la democrazia dello Stato-nazione. La freccia del tempo
punta per inesorabilmente in avanti. Non
resta che inventare nuove soluzioni. I federalisti
propongono lUnione politica, ma gli europei
non si sentono (ancora?) parte di una sola,
omogenea comunit. La Ue deve perci transitare dalla democrazia al singolare (un solo popolo, o demos, che si autogoverna) alla demoicrazia governo congiunto di vari popoli (demoi,
appunto) che desiderano restare almeno in
parte distinti. Col Trattato di Lisbona (2009)
abbiamo gi compiuto passi importanti. Ma
durante la crisi le decisioni di Bruxelles sono
tornate ad essere frutto di compromessi diplomatici, opachi e verticistici.
Di fronte a questi (e a molti altri) problemi,
ben vengano le discussioni della Biennale torinese. Nel suo programma ricorre pi volte la
parola possibilit. una scelta calzante. Fra
le tante qualit della democrazia spicca proprio
la capacit di creare alternative, di aprire nuovi
sentieri. Di sfruttare, insomma, il vento della
storia per alimentare progressi e cambiamenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fazi ristampa un
classico del
mistery, quella
vittoriana Donna
in bianco che
linglese Wilkie
Collins
(traduzione
di Stefano
Tummolini,
pagine 688, 
18,50) pubblic
nel 1860.
I turbamenti del
giovane maestro
di disegno;
lenigmatica
creatura
femminile che
sembra caduta
dal cielo; la
bellezza e
loscurit di
Londra; il coraggio
della bruttina
Mariam e la
malvagit del
Conte Fosco
Una trappola
narrativa in cui si
cade anche alla
centesima lettura.

a cura di
Roberto
Iasoni

RIPRODUZIONE RISERVATA

Quei ragazzi innamorati nel 78


con la voglia di sfidare il destino
di Pierluigi Battista

Letizia Triches,
romana, una
storica dellarte
attratta dalla
perversa
creativit del
criminale non
meno che da
quella (migliore,
ma non detto)
dellartista. Dopo
aver tinto di
giallo Napoli,
Roma e Firenze
torna nella
capitale, dove il
restauratoredetective
Giuliano Neri
viene risucchiato
in unindagine
ad alta tensione
che lo porter
indietro di
ventanni, sulle
tracce di una
ragazzina
scomparsa...
(Quel brutto
delitto di Campo
de Fiori, Newton
Compton, pagine
320,  9,90).

poi a progettare il futuro dellItalia. A volte


nelle lettere d segni di sconforto, in altri
casi dimostra uno scarso realismo, come
quando nellagosto 1946 scrive a Leo
Valiani che non bisogna firmare n
votare il trattato di pace. Ma resta un
esempio di coraggio e rigore intellettuale.

Gli anni al contrario (Einaudi Stile libero) di Nadia Terranova

di Maurizio Ferrera
erso la fine del suo bel libro Democrazia. Cosa (Rizzoli), Giovanni Sartori
scriveva qualche anno fa: Il vento
della storia ha cambiato direzione e
soffia in una direzione sola: verso la democrazia. Vero. Negli ultimi tempi, per, stiamo
attraversando una brutta turbolenza. Lattentato al museo del Bardo ci ha ricordato che la
democrazia vulnerabile. La Tunisia lunico
Stato nordafricano che si dato una Costituzione democratica. Situato sulla cerniera fra Nord
e Sud del mondo, fra islam e secolarizzazione,
un piccolo Paese che cerca di svilupparsi tramite il mercato. Ma la democrazia tunisina
fragile e dovr attraversare delicati passaggi.
Fuori dal perimetro del Vecchio Mondo, le pratiche e i principi e democratici non hanno ancora vinto la pace (per dirla di nuovo con Sartori) e sono insidiati da nemici pieni di armi e
privi di scrupoli.
Al tema dei passaggi dedicata la quarta
edizione di Biennale Democrazia, che sinaugura oggi a Torino. Cinque giornate di appuntamenti con i pi noti protagonisti del dibattito
nazionale e internazionale, che ragioneranno
sullinvenzione pi efficace di cui disponiamo
per garantire libert e convivenza pacifica.
Uno dei passaggi oggi pi delicati ha a che
fare con il tempo. In un mondo sempre pi
connesso e interdipendente, i ritmi delleconomia e della societ sono diventati velocissimi,
esigono decisioni collettive che siano insieme
tempestive e capaci di mantenere lo sguardo
lungo su problemi e soluzioni. Sfortunatamente, la democrazia lenta e ha lo sguardo corto,
scandito dai cicli elettorali. Questo sfasamento
genera impazienza in chi opera (ma anche in
chi osserva) e alimenta la cosiddetta antipolitica, ossia lidea che i governanti siano tutti incapaci e perditempo, interessati solo al proprio
tornaconto.
C poi la sfida dello spazio. La democrazia
nacque nel piccolo (la polis greca) e si perfezionata su scala media (lo Stato-nazione). Pu
ora oltrepassare la soglia del grande, del molto
grande? Secondo Kant, solo una federazione
democratica mondiale potr garantire pace
perpetua. Uno scenario desiderabile, ma non
facile da realizzare. Lapertura ai commerci e
alle migrazioni porta enormi benefici, ma sfida
le identit locali e suscita paure. La democrazia
tollerante e flessibile, ma se la si tira troppo
pu rompersi come un elastico.

Un vasto e interessante materiale, che


dimostra come Salvemini negli anni
trascorsi ad Harvard non vivesse affatto,
nonostante quanto spesso si detto, da
recluso volontario dedito soltanto allo
studio, ma anzi coltivasse una vasta rete
di relazioni, impegnato prima nella
battaglia a distanza contro il fascismo,

41

urora e Giovanni avevano deciso che si sarebbe chiamata


Mara. Come la ragazza di Bube,
aveva detto Aurora. Come Margherita Cagol, aveva aggiunto
Giovanni. Margherita, detta
Mara, la moglie di Renato Curcio, morta pochi anni prima.
Siamo nel cuore degli anni Settanta, a Messina. Lautrice del
romanzo Gli anni al contrario
(Einaudi Stile libero), Nadia
Terranova, nata nel 1978, come Mara. Lanno del rapimento
e delluccisione di Moro, e della
carneficina della sua scorta a
via Fani. Lanno successivo al
77, quando le falangi dellAutonomia operaia cacciarono il
leader della Cgil Luciano Lama
dallUniversit di Roma, quando fanno la loro comparsa le
P38. Gli anni del terrorismo, in
cui lo slancio politico si rattrappisce e le vite dei singoli non
sono pi trascinate dalle onde
di un movimento impetuoso. E
Aurora e Giovanni restano soli
con il loro destino e le loro tragedie. E Giovanni non ce la fa,
va alla deriva e non ce la fa a trasmettere un ordine e un senso
alla vita di Mara, intesa come
Mara Cagol. Mentre Aurora inizia in solitudine un percorso
accidentato e doloroso in cui si
accolla tutte le responsabilit
per dare un futuro a Mara, quella che ha il nome della ragazza
di Bube.
Nadia Terranova racconta
quel decennio con precisione di
riferimenti, come se lo avesse
vissuto con la consapevolezza di
chi in quel tempo era poco pi
di un ragazzo. E invece era una
neonata. Deve aver assorbito,
assimilato con curiosit e amore, le memorie familiari, i giornali del tempo, le cronache di
unepoca sepolta per restituirci
un quadro cos privo di anacronismi, come pure sarebbe stato
lecito, vista let della scrittrice.

Nadia
Terranova
(sopra) nata a
Messina nel
1978. Gli anni al
contrario
pubblicato da
Einaudi Stile
libero (pagine
152,  16).
Accanto, gli anni
di piombo in un
murale del
1978 in piazzale
Cuoco a Milano
(foto di Livio
Senigalliesi /
Buenavista)

Racconta il padre fascistissimo di Aurora, che per lei non


pu che essere, anagraficamente, il nonno fascistissimo di
Mara. O il padre comunista
che odora di sconfitta di Giovanni. Che forse lunica definizione che pu essere discussa
in questo romanzo, non coniata
dallautrice, ma ripresa dalla

La storia
Due giovani molto
diversi tra loro,
coinvolti in unepoca
di ideali e sconfitte
percezione che il padre di Mara
aveva a quel tempo. Il padre
nonno di Mara era un comunista del Pci, che in quei tempi
tumultuosi era considerato un
nemico da chi stava nellestrema sinistra non lontana dalla
lotta armata, cio da Giovanni.
Ma non era tempo di odore di
sconfitta, perch il Pci di Berlinguer e del compromesso storico era allapice del consenso

elettorale e solo con il rapimento e la morte di Moro avr inizio


una sequenza di sconfitte che
arriver fino all89. Ma lodore
di sconfitta rimproverato da
Giovanni al padre in fondo il
rimprovero di aver rinunciato
alla rivoluzione, di voler controllare e reprimere ogni impazienza insurrezionale, di voler
dispiegare ogni mezzo per contrastare la lotta armata. Questa
storia di amore e di politica, di
speranze e di tragedie il motore che fa andare, appunto, gli
anni al contrario. A Messina,
lontano da Roma, lontano dalle
grandi fabbriche del Nord, dalla
Bologna presa dassalto dagli
autonomi come baluardo e
trincea da espugnare del Pci revisionista.
E poi il dramma di Giovanni,
il ribelle, squassato e travolto
da una storia che vuole azzannare famelicamente per riscattare la rinuncia paterna. E invece la coriacea solidit, messa alla prova da sfide esistenziali terribili, di Aurora, che da ragazza
volta le spalle al padre fascistissimo chiudendosi in ba-

gno per studiare e strappare


ogni volta il massimo dei voti a
scuola e alluniversit. E che incontra Giovanni senza riuscire
a governarlo, a tenerlo lontano
dalle tentazioni autodistruttive
che quellepoca forniva in abbondanza a chi non aveva gli
anticorpi per resistere al disastro.
Che tutto questo sia stato
messo in pagina da una scrittrice che ha vissuto nella sua esistenza unatmosfera culturale
completamente diversa dimostra per che la trasmissione di
conoscenze, di esperienze tra le
generazioni non si totalmente
spezzata, come invece affermano le diagnosi pi pessimistiche. Che si ancora capaci di
strapparsi dal presente per tener conto di una memoria ancora viva. Che Mara non stata
condannata al destino che il
suo nome voluto dal padre
avrebbe potuto esigere. Che si
possono rivivere quegli anni
senza tradirne ci che li fece
grandi e terribili. Soprattutto
terribili.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Esce in Italia per Porthos Gli Ignoranti di Davodeau, bestseller dOltralpe

Il fumetto sui vini naturali fa 100 mila copie


di Luca Zanini

cos per il tuo prossimo libro


vorresti sgobbare nelle mie vigne gratis... ho capito bene?.
Inizia con questa domanda la graphic novel Gli Ignoranti (Porthos, pagine 288, 
25) in questi giorni nelle librerie italiane:
la prima storia a fumetti dedicata al vino
naturale. Nata dal genio dalla matita tienne Davodeau noto in tutto il mondo per
i suoi reportage a fumetti stata un caso
editoriale in Francia, dove ha venduto oltre
100 mila copie. In Italia, lha pubblicata
Sandro Sangiorgi, esperto di vini, scrittore,
ma anche docente di sommellerie ed editore alternativo.
Lo scorso weekend Sangiorgi lha mostrata ai 120 viticoltori di Vini Veri, contromanifestazione dedicata al vino senza
chimica (nei giorni del Vinitaly) in quel di
Cerea, a sud di Verona. Domenica 29 marzo
la presenter al BookPride di Milano, fiera

Una vignetta dalla graphic novel Gli Ignoranti

delleditoria indipendente. Ho scoperto


Gli Ignoranti grazie ad un amico che ha casa a Parigi spiega Sangiorgi . Un giorno, in un negozio che vende libri e vini, ha
visto lultima copia della graphic novel: lha
acquistata e me lha spedita a Roma. Dopo
10 minuti che sfogliavo il libro, stavo gi facendo chiamare leditore Futuropolis per
sapere se mi cedeva i diritti per lItalia. Invece erano stati gi acquistati da Coconino
Press, che poi ha avuto difficolt: Alla fine
abbiamo avuto i diritti e quelli di Coconino
hanno lavorato con noi di Porthos.

un libro splendido. Poetico e profondo


nel suo amore per la terra e la viticoltura
che rifiuta pesticidi, fertilizzanti o lieviti
industriali. Preciso e mai pedante nel rendere i dettagli dei mestieri del vignaiolo e
del fumettista. Innovativo nellapproccio al
tema contadino, come nellidea che ha
portato Davodeau a realizzarlo: quella di
scambiarsi i ruoli con un amico e vicino di
Rablay sur Layon, nella Loira, il viticoltore
Richard Leroy, tra i migliori produttori di
vino biologico in Francia.
Il disegnatore ha lavorato nelle vigne, il
contadino ha preso a frequentare lambiente dei fumetti e delleditoria. Da qui il
termine ignoranti, proprio di chi ignora
il mestiere di un altro. Da qui la scoperta
reciproca. Con un occhio al passato e uno
al futuro. E in testa la necessit di trovare
una via per crescere rispettando lambiente. Ed questo che piaciuto ai viticoltori
anarchici di Cerea: agricoltori veri, che si
sono riconosciuti nel vigneron a fumetti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

42

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

SPETTACOLI
Il nuovo film
Micaela Ramazzotti:
il mondo maschilista
divento una dark lady

Una dark lady, un satanasso dal cuore freddo, una donna


algida e scandalosa, che detesta bambini e uomini e vive la
solitudine come elemento per la scalata al successo. Cos
Micaela Ramazzotti (36 anni, foto) descrive la protagonista
di Ho ucciso Napoleone, dove interpreta una donna in
carriera che rimane inaspettatamente incinta. Una black
comedy di Giorgia Farina in sala da domani in 270 copie.
Spiega lattrice: Questo un mondo ancora maschilista.
Ma qualcosa sta cambiando, soprattutto nel cinema, dove ci
sono molte pi donne ad emergere come protagoniste.

Negli Usa
Personaggio trans, sorpresa a Beautiful
Sorpresa per i telespettatori di Beautiful. In una puntata
andata in onda nei giorni scorsi negli Stati Uniti si scoperto
che Maya Avant ha un passato da uomo. Il personaggio era
nel cast di Beautiful da due anni circa. E ora ecco la
rivelazione. Maya, modella di punta della casa di moda
Forrester Creations che ha una relazione con Rick Forrester,
ha un passato col il nome di Myron. Maya interpretata
dallattrice Karla Mosley.

Musicista e attore Common, allanagrafe


Lonnie Rashid Lynn, nato a Chicago nel 1972
A sinistra, con il premio Oscar vinto
per la canzone Glory nel film Selma
Sotto, con Liam Neeson sul set di Run all night

Un rapper da Oscar
Lascesa di Common, dal premio per il brano Glory al thriller con Neeson
Divento spietato ma solo sul set, nella vita pratico yoga e aiuto i giovani
LOS ANGELES I cattivi del rap
diventano sempre pi buoni,
quasi nessuno inneggia pi allintolleranza e allillegalit. Lo
conferma anche Common,
classe 1972, musicista hip hop
nato a Chicago che questanno,
insieme con John Legend, ha
vinto lOscar per Glory, la
canzone contenuta nella colonna sonora del film Selma - La
strada per la libert.
Dalla musica al cinema,
Common molto richiesto anche come attore (lo si vedr tra
breve in Italia nel film Run all
night - Una notte per sopravvivere, al fianco di Liam Neeson).
E se nella vita pratica yoga e si
dedica alla filantropia ha
fondato unassociazione per
giovani in difficolt , sullo
schermo un supercattivo che
d la caccia al malcapitato Neeson. anche autore di One Day
Itll All Make Sense, autobio-

grafia presentata persino alla


Casa Bianca, per un mese in
vetta alle classifiche del New
York Times. Recitare e scrivere dice sono, con la musica, le mie passioni.
Perch ha deciso di diventare anche attore?
Non mi bastava pi fare so-

lo il musicista. Cos, dopo un


cammeo in Smokin Aces con
Ryan Reynolds e alcune apparizioni televisive, mi sono impegnato. Recitando poi in altri
film, con Denzel Washington,
Russell Crowe, Keanu Reeves,
Steve Carell e con la mia amica
Queen Latifah, capii che recita-

Cinema e numeri
Hollywood scopre che il pubblico donna

l cinema si scopre rosa. E gli studios hollywoodiani cominciano a pensare di


dare pi spazio a storie e produzioni al femminile. Se gli uomini tendono a
diversificare i loro divertimenti (videogiochi, sport, YouTube), le donne sono
pi fedeli al grande schermo. Nel fine settimana Insurgent ha incassato al box
office 54 milioni di dollari (oltre 49 milioni di euro) con una platea femminile
del 60%. Per 50 sfumature di grigio la quota rosa nel weekend desordio stata
del 67% e del 66% per Cenerentola. Le donne in sala riflettono gli studios
non sono mai state cos influenti come oggi. (l.zan.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

re poteva essere un modo per


esprimere la mia creativit.
Lei anche testimonial di
moda. Per denaro, per ambizioni personali?
Per tanti motivi e poi la moda ha un legame stretto con il
cinema e la musica. Devolvo
buona parte dei guadagni ad
associazioni benefiche.
Che cosa lha divertita di
pi in Run all night?
Premetto: del regista, Jaume Collet-Serra, mi erano piaciuti molto sia Orphan che
Unknown. A convincermi ad
accettare la parte stato il copione: interpreto un uomo che
ha commesso tanti errori e cerca una difficile redenzione. Un
ruolo che ha richiesto un intenso training fisico perch molte
delle sue espressioni passano
attraverso il body language, il
linguaggio del corpo.
Quando impegnato come

Voglio
stare vicino
ai teenager
che vivono
nei ghetti
Oggi pi
che mai
molti di loro
hanno
alle spalle
problemi
sociali
e economici
Ho scelto
di recitare
perch
la musica
non mi
bastava pi
E poi
continuo
a scrivere,
ora sono
alle prese
con un libro
per ragazzi

attore mette del tutto da parte


i suoi interessi musicali?
In genere s, ma fanno sempre capolino, per esempio mi
interesso a chi comporr la colonna sonora. Per me la musica
nei film ha un ruolo fondamentale, anche quando fatta
di silenzi.
La musica oggi pu esprimersi e diffondersi attraverso
molti media.
Si, nellultimo decennio sono cambiate, a mio parere in
modo positivo, molte cose. Anche nella pubblicit e negli
spot televisivi la musica pu
trasmettere qualcosa. A me
capitato collaborando al video
Yes We Can, a sostegno della
candidatura del presidente Barack Obama.
Quali saranno le prossime
tappe nei suoi diversi lavori?
Ride: Sono single in questo
periodo: posso dedicarmi totalmente ai miei impegni e alle
mie passioni. Sto scrivendo un
nuovo libro per ragazzi, sto
componendo i brani del mio
prossimo disco e prender parte a diversi impegni televisivi.
C qualche messaggio che
vuole trasmettere con la sua
musica?
Trovo importante parlare
con profondit ai ragazzi che in
epoca di consumismo e di
grandi disparit economiche e
sociali vivono nei ghetti. Non
credo pi al mestiere del musicista solo legato alle performance vocali. Quel modo di
pensare, che ti trasforma in
personaggio, una prerogativa
di chi viene dal mondo del rap
e dellhip hop, ma deve essere
superato.
Giovanna Grassi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

Il ricordo
Addio a Baldi,
voce del Realismo
pi nascosto
di Paolo Mereghetti

La fiction su Sky

di Aldo Grasso

SPETTACOLI

ochi autori italiano hanno saputo fare cinema con tanta


ampiezza dorizzonti di Gian Vittorio Baldi (foto), scomparso
luned a Faenza allet di 84 anni, ma anche con altrettanta
libert e indipendenza. Regista di documentari (premiati a
Venezia) e di lungometraggi (Fuoco! uno dei film che meglio
esprimono le rabbie del Sessantotto), ha usato la macchina da
presa per rappresentare il lato nascosto del Realismo italiano,
come ha fatto esemplarmente in Anni duri, sulle lotte sindacali

in Fiat. Pronto a sostenere le ragioni dei registi che stimava, ha


prodotto opere di Pasolini (Porcile e Appunti per unOrestiade
africana), Straub e Huillet (Cronaca di Anna Magdalena Bach),
Nelo Risi (Diario di una schizofrenica) e Bresson (Quattro notti
di un sognatore) senza dimenticare limportanza
dellinsegnamento (creando lInternational Film Academy) per
difendere sempre un cinema che unisse arte e libert.
RIPRODUZIONE RISERVATA

QuellItalia delle maschere


tra tangenti e pulizia morale
1992 racconta lepica di Mani Pulite: un mosaico di luci e ombre

receduta da unintelligente e capillare campagna promozionale (il


canale 111 di Sky ha programmato solo opere del 1992,
unideona!), ecco finalmente
1992, la serie sugli anni di
Mani Pulite, un affresco storico
in dieci puntate su quel fatidico anno che ha spazzato via i
tradizionali partiti politici, nel
bene come nel male. Ogni puntata racconta un mese del 1992,
partendo proprio dallarresto
di Mario Chiesa nel Pio Albergo
Trivulzio (17 febbraio) per concludersi il 15 dicembre, con
lavviso di garanzia a Bettino
Craxi.
Il poderoso racconto intreccia le storie di sei personaggi
principali: Leonardo Notte
(Stefano Accorsi), un passato
extra-parlamentare e un presente votato al marketing pi
spietato; il poliziotto Luca Pastore (Domenico Diele) in cerca
di giustizia; il suo collega Rocco Venturi (Alessandro Roja);
Tea Falco nel ruolo di Bibi Mainaghi, figlia di un ricco industriale coinvolto negli scandali;
Miriam Leone, disposta a tutto
pur di andare a condurre Domenica In; e infine Pietro Bosco (Guido Caprino), testa calda che, per aver salvato un leghista da due albanesi, diventa
un eroe per la Lega che lo candida in Parlamento.
Sono personaggi inventati
con nomi di fantasia, ma nella
serie non mancano i riferimenti diretti ed espliciti a personaggi reali coinvolti nel periodo pi nero della Repubblica
Italiana: i magistrati Antonio Di
Pietro (Antonio Gerardi), Gherardo Colombo (Pietro Ragusa), Piercamillo Davigo (Natalino Balasso) e i politici Umberto
Bossi (Guido Buttarelli), Roberto Maroni (Peppe Voltarelli)
e tanti altri (anche se ispirate
a fatti realmente accaduti le
storie narrate sono frutto della

Sguardi
Miriam Leone
(29 anni)
e Stefano
Accorsi (44)
in una scena di
1992. Lei
disposta a tutto
pur di andare
a condurre
Domenica In;
lui un uomo
che lavora nel
marketing e ha
un passato
misterioso

fantasia degli autori, sottolinea prudente la didascalia iniziale). Le storie personali servono a ripopolare davanti ai
nostri occhi quella stagione
milanese di sbadata tragicit,
quasi un paese delle maschere,
dove larroganza si mescolava
allincoscienza, dove ai numerosi reati di corruzione si contrapponeva una sorta di repulisti morale della Repubblica, in
un clima di redenzione e salvezza: gli arresti, gli interrogatori, la fine dellimpunit di politici e imprenditori, il ruolo
salvifico e politico del magistrati, i suicidi...
1992 prende le mosse dalla nascita di quella sorta di laboratorio creato da Marcello
DellUtri (Fabrizio Contri), che
mescola Publitalia e Forza Italia, pubblicit e politica, il Paese e Tangentopoli in un difficile equilibrio fatto di intuizioni
e spregiudicatezza. Nel momento in cui un sistema politico sembra crollare c gi chi
capisce con prontezza come il
crollo possa portare a un nuovo, radicale cambiamento. Almeno nelle prime puntate, la

Al Forum di Milano

Duetto al concerto di De Gregori:


sul palco sale anche Ligabue
Cera anche Ligabue sul palco con Francesco De Gregori
(assieme nella foto) luned al Forum di Assago. Il Liga e Il
Principe hanno duettato a sorpresa su due brani del rocker
(Non dovete badare al cantante e Il muro del suono) e
due del cantautore (Atlantide e Alice). Con Luciano c
sintonia musicale. Mi piace il suo lavoro ha detto De
Gregori . Gli chieder sicuramente di partecipare al
compleanno di Rimmel a settembre allArena.

10 episodi
LItalia di
Tangentopoli:
1992,
la serie tv (che
con 1993
e 1994
costituir una
trilogia) partita
ieri sera su
Sky Atlantic
e in altri 4 Paesi
(Inghilterra,
Germania,
Austria,
Irlanda)

serie cerca di ricostruire lepica


un po infantile di Mani Pulite e
sposa pi la tesi giustizialista che quella del golpe giudiziario. I reati furono commessi, eccome, ma certo la magistratura non si sottrasse a

43

una campagna di moralizzazione che mise in discussione lintero sistema politico italiano.
un racconto a mosaico: alcune
tessere sono molto belle e potenti (il realismo del leghista),
altre un po meno, l dove la

Dieci episodi
nati da unidea
di Stefano
Accorsi. Nel
cast ci sono
anche Guido
Caprino,
Tea Falco,
Domenico
Diele,
Miriam Leone

secchezza del racconto cede al


manierismo. Per, dalla prima
inquadratura in avanti, impossibile staccarsene. La serie,
prodotta da Wildside, scritta
da Alessandro Fabbri, Ludovica
Rampoldi e Stefano Sardo, con
la supervisione di Nicola Lusuardi e la regia di Giuseppe
Gagliardi. Lidea del progetto
di Stefano Accorsi, che partecipa allo sviluppo creativo della
serie (immaginandosi con un
certo coraggio come il Don
Draper di Mad Men). Alla grandiosa sfida produttiva non
sempre corrisponde un altrettanto elevato ardimento inventivo: il paradosso che proprio
il ruolo di Accorsi sembra il pi
manierato di tutti.
Rispetto a Romanzo criminale e a Gomorra, 1992
ha una struttura pi disarticolata, come se il montaggio fosse pi importante della sceneggiatura, come se il lavoro di
moviola servisse a dare al racconto qualcosa che manca alla
scrittura.
Sky fa opera meritoria, ma
non sono queste le serie che
dovrebbe produrre il Servizio
pubblico? O forse no: laccesso
al bene pubblico radiotelevisivo ormai alla portata di tutti,
la pluralit delle istanze politiche, sociali e culturali assicurata dalla variet e molteplicit
dei canali, dei media, delle fonti. La vera lezione di 1992
che non basta chiamarsi Servizio pubblico per esserlo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

44

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

45

Risponde Sergio Romano

LE DUE GUERRE CIVILI


DEL MONDO MUSULMANO

Caro Romano, si legge che la


Tunisia un moderatamente
islamica e democratica. Devo
supporre che le donne godano
degli stessi diritti degli
uomini. Richiamo il ruolo della
donna perch credo sia il vero
punto di riferimento per
valutare il livello democratico
di un Paese. cos?
Calogero Chinnici
kalkinni@tiscali.it
Il partito musulmano Ennhada aveva proposto un articolo della Costituzione in cui lo
status della donna rispetto alluomo sarebbe stato caratterizzato dal principio di complementariet. Dopo una levata di scudi della societ civile
di altri partiti, la parola complementariet stata sostituita dalla parola eguaglianza.

NIENTE MURI
Costruire solo ponti
Il Papa davvero pontifex,
costruttore di ponti. Ma nel
mondo ci sono tanti
costruttori che, per interesse o
per paura, erigono muri: muri
reali come al confine fra Usa e
Messico, in Palestina, o fra
Spagna e Marocco; muri di
acqua come nel Mediterraneo
per fermare il flusso dei
migranti. Per avere la pace e
per eliminare il terrorismo
occorre costruire ponti che
mettano in contatto le varie
parti dellumanit: ponti di
cibo e medicine, scuole e
universit, poli che mescolino
gli individui e le culture. Papa
Francesco sembra fare molto
in questo senso, ma servirebbe
avere cibo e medicine per tutti
e abolire forze armate e spese
militari. Per avere un mondo
veramente civile, basterebbe
un mondo fatto di ponti e non
di muri.
Lorenzo Picunio

lorenzo.picunio@gmail.com

di Gian Antonio Stella

Se San Gennaro
conquista anche il Papa

LETTERE
AL CORRIERE

TUNISIA
Diritti delle donne

Tuttifrutti

Chiedo un suo parere, dopo la strage in Yemen,


circa la tesi, esposta nel libro Non c altro Dio
allinfuori di Dio, dallo studioso americano di
origine siriana, Reza Aslan, secondo cui Oltre il
terrorismo, oltre la paura, oltre le prime pagine
dei giornali e lo scontro di civilt, c una cosa
che non viene mai abbastanza sottolineata: ci
che oggi sta avvenendo nellIslam un conflitto
interno fra musulmani, non una guerra fra
Islam e Occidente. LOccidente la vittima di
una rivalit che infuria nellIslam su chi scrive il
prossimo capitolo della sua storia.
Silvio Benvenuto
silviobenvenuto@alice.it

Le lettere firmate con


nome, cognome e
citt, vanno inviate a
Lettere al Corriere
Corriere della Sera
via Solferino, 28
20121 Milano
Fax: 02-62827579

lettere@corriere.it
www.corriere.it
sromano@rcs.it

La tua
opinione su

Caro Benvenuto,
eza Aslan nato a Teheran nel 1972, ma
ha lasciato il suo Paese con la famiglia
dopo la rivoluzione degli ayatollah, nel
1979, e vive da allora negli Stati Uniti dove
ha fatto una brillante carriera accademica. Ma
anche una personalit controversa a cui viene
rimproverato, dopo un paio di passaggi da una fede allaltra, un certo eclettismo religioso. Ha indubbiamente ragione, tuttavia, quando sostiene
che il mondo musulmano sconvolto da un conflitto interno che a me sembra una doppia guerra
civile.
La prima quella che oppone lIslam radicale e
salafita di alcune frange religiose a quello istituzionale di alcuni Stati sunniti. Il primo sostiene
una interpretazione letterale della legge coranica
e concepisce lesistenza come una continua Jihad
contro nemici interni ed esterni per il trionfo della fede. Il secondo cerca di conciliare i precetti religiosi con quel tanto di laicit a cui nessuno Stato
moderno (neppure lArabia Saudita) pu interamente rinunciare.
La seconda guerra civile quella che oppone
sunniti e sciiti. Allorigine del conflitto vi una interminabile disputa politico-teologica sulla discendenza del profeta, una sorta di guerra delle
due rose fra le casate di York e Lancaster. Il feno-

sonar.corriere.it
Dopo la morte
di un altro
ragazzo a
Monza, giusto
introdurre il
reato di
omicidio
stradale?

SUL WEB
Risposte
alle 19 di ieri

89%

meno antico, ma divenuto molto pi grave da


quando gli sciiti, negli anni Settanta, hanno registrato alcuni successi. In Siria, nel 1970, un generale dellaeronautica, Hafez Al Assad, simpadron
del potere e cre un regime dinastico sostenuto
dagli alauiti, una minoranza che appartiene alla
famiglia sciita. Cinque anni dopo, quando scoppi la guerra civile libanese, constatammo che fra
sunniti e cristiani maroniti vi era ormai un terzo
incomodo, la minoranza sciita, cresciuta demograficamente e decisa a rivendicare un ruolo
maggiore nella vita politica del Paese. La fondazione di Hezbollah, nel 1982, dar agli sciiti libanesi un braccio militare.
Un altro avvenimento, nel frattempo, aveva reso la Shia ancora pi potente. In Iran, un Paese
prevalentemente sciita, la rivoluzione del 1979
contro il regime laico di Reza Pahlavi aveva partorito una repubblica islamica governata dalle lite
religiose e presieduta da un Grande Ayatollah. Da
quel momento tutti gli sciiti del Medio Oriente
seppero che esisteva ormai un grande Stato di cui
avrebbero potuto invocare la protezione.
La scena si spost in Iraq dove la maggioranza
sciita era soggetta al potere tirannico di un leader
sunnita, Saddam Hussein. Quando gli dichiararono guerra, nella primavera del 2003, gli Stati Uniti
non capirono che la loro vittoria sarebbe stata
una vittoria sciita e che di questa nuova situazione avrebbe tratto vantaggio soprattutto lIran. Un
caso particolarmente interessante quello del
Bahrein, un piccolo regno del Golfo Persico dove
vivono un milione e 300.000 persone di cui il 70%
sunnita. Qui la rivolta araba del 2011 divenuta
rapidamente una insurrezione sciita contro il sovrano sunnita e le sue trib. Dopo parecchie manifestazioni popolari, la rivolta stata schiacciata
dallintervento di una forza militare dellArabia
Saudita e di altri Stati sunniti della regione: un altro episodio nella storia di una guerra civile a cui
le democrazie occidentali hanno prestato una
scarsa attenzione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

11%
No

La domanda
di oggi
Il Comune di
Roma vieter le
affissioni
pubblicitarie
con cartelloni
che non
rispettano le
donne. Siete
daccordo?

NEI FINE SETTIMANA


Studenti in vacanza
Accorciare le vacanze estive
sarebbe anche unopportunit
per evitare che i giovani
debbano andare a scuola il
sabato. Avrebbero pi
occasioni per stare di pi con i
genitori e per fare qualcosa di
diverso dallo studio durante
lanno e di avere un giorno di
sano riposo nella settimana: la

domenica devono sempre fare


i compiti.
Massimo Pietra

giunta.pietra@me.com

INCIDENTE AEREO
Velivolo troppo vecchio?
A proposito dellincidente
accaduto in Provenza, sembra
che laereo fosse in esercizio da
24 anni. Non sono troppi?
Sibylle Abstoss, Milano

PREMIER ALLA LUISS


Quellagenda rossa
Alluniversit Luiss, il premier
stato fotografato con una
sgargiante agenda rossa per
gli appunti, marchiata Coca
Cola. Non era pi appropriato
luso di unagenda neutra o, se
mai, targata presidenza del
Consiglio?
Roberto Rinaldi

Bussero (Mi)

a o sant guappone ha incoraggiato


o no papa Francesco? Tre giorni dopo
la visita, a Napoli c dibattito: il
sangue dellampolla sciolto a met significa
che San Gennaro incoraggia il Papa ad andare
avanti sulla sua strada o che gli suggerisce pi
cautela? un mezzo fallimento o un
mezzo miracolo, come lha interpretato il
pontefice servendosi dellincompleto
scioglimento per incoraggiare i fedeli a dare
di pi? Fatto sta che credenti, non credenti e
atei, 17 secoli dopo il martirio del vescovo
decapitato, sono ancora l a discutere intorno
al miracolo e alla fede popolare che lo
circonda. Cos radicata da spingere la Chiesa
stessa, recalcitrante verso certe devozioni che
hanno qualcosa di pagano, a lasciarsi
conquistare. Tutto si deve, ha scritto Pietro
Treccagnoli, al profilo del santo: San
Gennaro un santo interclassista e
interconfessionale, sicuramente pop, con
uniconografia che ha attraversato i secoli,
dalla grande arte allartigianato pi dozzinale,
passando dal barocco alla merchandising.
Un santo che non dice mai di no. Ma fino a
sabato scorso aveva detto di no proprio ai
Papi. Niente miracolo per Pio IX, Giovanni
Paolo II e Benedetto XVI. Al cospetto di
Francesco, uomo del Sud, ha cambiato idea.
Un santo capace di appassionare perfino
Alexandre Dumas, che gli dedic pagine
memorabili ripubblicate da Skira: San
Gennaro non sarebbe esistito senza Napoli,
n Napoli potrebbe esistere senza san
Gennaro. vero che non v citt al mondo
che pi volte di questa sia stata conquistata e
dominata dallo straniero; ma, grazie
allintervento attivo e vigilante del suo
protettore, i conquistatori sono spariti e
Napoli rimasta. I Normanni hanno regnato
su Napoli, ma San Gennaro li ha scacciati. Gli
Svevi hanno regnato su Napoli, ma San
Gennaro li ha scacciati. Gli Angioini.
Niente sorrisetti, ha spiegato su il Mattino
Luciano De Crescenzo, che ingegnere ma
prima ancora napoletano: I napoletani
possono sembrare un popolo di creduloni
che si fida della leggenda di San Gennaro e
del suo sangue ma se veramente i
napoletani sono fessi, non vanno oltre la
media nazionale. Allora come la mettiamo
con gli oroscopi, lo zodiaco che impazzano
sui quotidiani anche molto autorevoli, nei
telegiornali, sul Web? Ditemi voi se sono pi
tonti i napoletani che credono al sangue che
si scioglie, al quale almeno possono assistere
in diretta, o non sono pi babbei quelli che
sperano di innamorarsi perch Venere
entrata nel loro segno. Difficile dargli torto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

INTERVENTI E REPLICHE
Lostracismo della London University
Scriviamo in quanto studenti e professori di
Soas riferendoci allarticoloContro
lantisemitismo della London University
(Corriere, 9 marzo). In qualit di studenti e
professori di questa universit, smentiamo nel
modo pi categorico che il referendum
consultativo qui svoltosi sia stato un gesto
antisemita. La nostra universit e i gruppi
firmatari rifiutano inequivocabilmente ogni
forma di razzismo e antisemitismo. La campagna
internazionale che va sotto il nome di Boycott,
Divestments and Sanctions (Bds), sulla quale
sono stati consultati studenti e corpo docente,
sostiene tre richieste: la fine delloccupazione;
luguaglianza dei cittadini arabo-palestinesi in
Israele; il rispetto del diritto al ritorno dei rifugiati

palestinesi. Bench riconosciamo che questa


linea di confine sia a volte delicata, il boicottaggio
non diretto a singoli individui, bens alle
istituzioni strettamente legate alle politiche
dellattuale governo israeliano. Accademici e
studenti israeliani sono e saranno sempre i
benvenuti a Soas (School of Oriental and African
Studies), che da tempo ospita un centro di studi
israeliani ed ebraici di livello mondiale. Ci
conforta il fatto che numerosi studenti e
professori di religione ebraica cos come di
cittadinanza israeliana si sono fatti promotori di
questa campagna qui in Inghilterra, cos come
messaggi di solidariet sono pervenuti da Israele.
nostra convinzione che il mondo accademico
sia il luogo nel quale sviluppare il dibattito critico,
nello spirito di valori che riteniamo fondamentali
2015 RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI

FONDATO NEL 1876


CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DIRETTORE RESPONSABILE

PRESIDENTE Angelo Provasoli

Ferruccio de Bortoli

VICE PRESIDENTE Roland Berger

CONDIRETTORE

AMMINISTRATORE DELEGATO Pietro Scott Jovane

Luciano Fontana
VICEDIRETTORI

Daniele Manca
Venanzio Postiglione
Giangiacomo Schiavi
Barbara Stefanelli

CONSIGLIERI

Fulvio Conti, Teresa Cremisi, Luca Garavoglia,


Attilio Guarneri, Piergaetano Marchetti,
Laura Mengoni
DIRETTORE GENERALE DIVISIONE MEDIA

Alessandro Bompieri

Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano


Registrazione Tribunale di Milano n. 5825 del 3 febbraio 1962
Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Ferruccio de Bortoli
privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205.8011
COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere
riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar
perseguita a norma di legge.
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 - Tel. 0262821
DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A.
Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306
PUBBLICIT
RCS MediaGroup S.p.A. Dir. Communication Solutions
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-25846543
www.rcscommunicationsolutions.it

Vincino

come la libert di opinione e di espressione. La


diversit di opinioni riguardo a strategie quali il
movimento Bds appoggia sempre benvenuta.
Tuttavia accusare di antisemitismo chi sostiene
un pensiero critico rispetto alle attuali politiche
del governo israeliano, unazione non solo
inaccurata ma soprattutto strumentale e di
pericolosa disinformazione.
Soas Students Union, Israel Student
Society, Palestine Student Society, Italian
Student Society, singoli membri del corpo
docente di Soas
Boicottare non le merci ma gli studiosi e le
ricerche culturali e scientifiche israeliane
antisemitismo camuffato da antisionismo.
Pierluigi Battista

EDIZIONI TELETRASMESSE: RCS Produzioni Milano S.p.A. 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-6282.8238 RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma - Via
Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 RCS Produzioni Padova S.p.A. 35100 Padova Corso Stati Uniti 23 - Tel. 049-87.00.073 Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l.
70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 Societ Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 LUnione Sarda
S.p.A. Centro stampa 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo, 5 - Tel. 070-60.131 BEA printing sprl 16 rue du Bosquet - 1400 Nivelles - Belgium Speedimpex USA, Inc. 38-38 9th
Street Long Island City - NY 11101 - USA CTC Coslada Avenida de Alemania, 12 - 28820
Coslada (Madrid) - Spagna La Nacin Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires - Argentina
Miller Distributor Limited Miller House, Airport Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 Malta Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia 1300 Nicosia - Cyprus FPS Fernost Presse Service Co. Ltd 44/10 Soi Sukhumvit, 62
Sukhumvit Road, Bang Chark, Phrakhanong - Bangkok 10260 - Thailandia

Corsera + IoDonna + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20. In Campania, Puglia, Matera e
prov., non acquistabili separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. 1,00 +
0,50; m/m/g/d Corsera + CorMez. 1,00 + 0,50; ven. Corsera + Sette + CorMez. 1,00
+ 0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorMez. 1,00 + 0,50 + 0,50. In Veneto,
non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorVen. 1,00 + 0,50; ven. Corsera +
Sette + CorVen. 1,00 + 0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. 1,00 + 0,50
+ 0,50. In Trentino Alto Adige, non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 + 0,50; ven. Corsera + Sette + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 +
0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 + 0,50 + 0,50.
A Bologna e prov. non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorBo 0,66 + 0,84;
ven. Corsera + Sette + CorBo 0,66 + 0,50 + 0,84; sab. Corsera + Io Donna + CorBo
0,66 + 0,50 + 0,84. A Firenze e prov. non acquistabili separati: l/m/m/g/d Corsera
+ CorFi 0,66 + 0,84; ven. Corsera + Sette + CorFi 0,66 + 0,50 + 0,84; sab. Corsera
+ Io Donna + CorFi 0,66 + 0,50 + 0,84.

PREZZI: *Non acquistabili separati, il venerd Corriere della Sera + Sette 2,00 (Corriere
1,50 + Sette 0,50); il sabato Corriere della Sera + IoDonna 2,00 (Corriere 1,50 +
IoDonna 0,50). A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + Cor.
Como 1,30 + 0,20; ven. Corsera + Sette + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20; sab.

La tiratura di marted 24 marzo stata di 427.709 copie

PREZZI DI VENDITA ALLESTERO: Albania 2,20; Argentina $ 15,50 (recargo envio al interior $ 1,00); Austria 2,20; Belgio 2,20; Canada CAD
3,50; CH Fr. 3,00; CH Tic. Fr. 3,00 (quando pubblicato con Style Magazine Fr. 3,50); Cipro 2,20; Croazia Hrk 17; CZ Czk. 64; Francia 2,20;
Germania 2,20; Grecia 2,50; Irlanda 2,20; Lux 2,20; Malta 2,20; Monaco P. 2,20; Olanda 2,20; Portogallo/Isole 2,50; SK Slov. 2,20;

ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7971 del 9-2-2015

Slovenia 2,20; Spagna/Isole 2,50; Hong Kong HK$ 45; Thailandia THB 190; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 700; U.S.A. USD 5,00.
ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti nazionali e per lestero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel.
001-718-3610815 fax 001-718-3610815). ARRETRATI: info@servizi360.it. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con Sette 3,00; con Io Donna 3,00; con Style Magazine 3,50; con Living 5,40; con Lucio Dalla 12,49; con Piero Angela. Viaggio alla scoperta della Scienza 11,49; con THE JAZZ YEARS - I grandi album 8,40; con Maurizio Pollini 11,40; con Le parole di papa Francesco 7,40; con Disney English 9,49; con Oriana Fallaci 11,40; con Grandangolo 7,40; con Giovannino Guareschi 9,40; con Mim 11,49; con Agatha Christie Poirot 11,49; con Braccialetti rossi 2 11,40; con Savana Disney 9,49; con Jobs Act 9,40; con Espaol da zero 11,49; con Diabolik. Nero su nero 8,49; con
Asterix 7,49; con Il teatro di Eduardo 12,40; con I capolavori della danza 12,40; con Storie di cucina 9,40; con I capolavori dellArte 7,40; con Violetta Fotostory 4,00; con Rocky Joe 11,49; con Jeeg Robot dacciaio 11,49; con Beast Quest 7,40; con Topolino Story 8,49; con Mary Higgins Clark 9,40; con The Beatles 14,40; con Alla scoperta dellItalia con il FAI 14,40; con I migliori 100 vini dItalia 14,40; con Le leggende dellalpinismo 12,49; con Mazinga 3,49

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

46

Sport

Milan
La curva Sud
Incontro con i vertici
o la contestazione
non si fermer

(m. col.) Un incontro chiarificatore con il presidente Berlusconi o sua


figlia Barbara oppure le proteste non si fermeranno. La curva Sud,
dopo aver disertato sabato le tribune di San Siro, promette nuove
forme di contestazione nel caso in cui il presidente rossonero non
faccia luce sul futuro della societ e della squadra (garanzie sulla
campagna acquisti). Vogliamo risposte prima di Milan-Sampdoria.
Abbiamo mandato un messaggio e aspettiamo la replica. Il Milan
intanto oggi alle 19 affronter in amichevole a Reggio Emilia la
Reggiana (Suso osservato speciale). Non ci sar Armero, a un passo
RIPRODUZIONE RISERVATA
dal Flamengo.

Lintervista Marotta svela i segreti di una macchina perfetta, tre scudetti di fila e un quarto in arrivo

Mercato
Sar
unestate
calda per il
mercato:
vogliamo
andare
ancora pi
in alto, i
nomi sono
Falcao,
Cavani...

Lotito
Il fatto che
nel nostro
calcio
ci sono
personaggi
che pensano
di essere
onnipotenti
e invece
sono solo
onnipresenti

La Lega
Il
presidente
Agnelli si
sempre
schierato
contro la
governance
della Lega
calcio: la
riteniamo
inadeguata

Esperienza
Beppe Marotta,
58 anni, a.d.
della Juventus
dal 2010. Ha
iniziato da
dirigente nella
sua citt,
Varese. Poi a
Monza, Como,
Ravenna,
Venezia,
Atalanta e
Sampdoria

Tutti in coda per la Juve


Beppe Marotta compie oggi
58 anni. Il suo un lungo viaggio nel calcio: prima di arrivare a Torino come vedeva la Juve?
Dal basso verso lalto, una
corazzata-modello che vinceva
e per questo era antipatica.
E vista da dentro com?
Ho scoperto cosa vuol dire
essere considerati antipatici. La
Juve o la ami o la odi.
Avere 14 punti sulla seconda
ha controindicazioni?
No, perch vincere sinonimo di entusiasmo, di arricchimento, non solo economico ma
anche professionale. E comunque non abbiamo ancora vinto
nulla. Certo, chiudere il capitolo
scudetto prima del previsto ci
permetterebbe di affrontare il
turno di Champions con maggior concentrazione.
I tre punti fondamentali del
modello Juve quali sono?
Il primo: la continuit rappresentata dalla presenza della
famiglia Agnelli e dal forte senso di appartenenza. Il secondo:
la scelta degli interpreti, sia nellambito manageriale che in
quello tecnico. Il terzo: il valore
rappresentato dal patrimonio
dei grandi giocatori che hanno
fatto la differenza.
Dove nasce lidea di andare
a prendere Pogba o Tevez?
Da una conoscenza specifica dei giovani migliori in circolazione attraverso un grande lavoro di scouting. E dalle capacit di relazioni con i giocatori affermati, che magari hanno
volont di cambiare aria.
Il secondo profilo sembra
quello di Falcao o Cavani. Sar
unestate calda?
S, vogliamo andare ancora
pi in alto e centrare ancora di
pi gli obiettivi. Possiamo farlo,
perch abbiamo modellato la
squadra anno dopo anno. E nella prossima estate dobbiamo alzare nuovamente il livello di
qualit. Nomi non ne faccio, ma

quelli che avete fatto voi sono


comunque delle certezze.
La Juve che va avanti anche
in Europa piace di pi?
S, il nostro appeal cambiato tantissimo. Prima si faceva fatica a incentivare i giocatori
a venire: lesempio Di Natale
che ha rifiutato il trasferimento.
Oggi c la corsa per venire da
noi. E parlo di giocatori che vanno per la maggiore, i cosiddetti
top player.
Farete di tutto per tenere
Pogba?
Una volta per convincere un
giocatore bastava una pacca sulle spalle, oggi lui il protagonista del suo destino e se decide
di andare via difficile per la societ trattenerlo.
E la situazione com?

Felicit I giocatori della Juventus esultano con i tifosi dopo la partita vinta con il Genoa. Sotto, Giuseppe Marotta, direttore generale e amministratore delegato bianconero (Ansa)

Il nostro appeal cambiato tantissimo


i top player si offrono e vogliono venire da noi
Pogba? Il guaio se gli danno 10 milioni netti
Pogba non ha manifestato
la volont di andare. Il problema quando a un giocatore viene offerto un contratto che pu
essere due o tre volte quello che
oggi guadagna. Stiamo parlando di dieci milioni netti a stagione.
Limplosione della Roma ve
laspettavate?
Posso solo dire che per vincere bisogna tenere una squadra con un blocco granitico. Se
cambi continuamente difficile
trovare la famosa amalgama
che Massimino voleva acquistare....
E la crisi di Milan e Inter?
un danno per tutto il movimento. Sarebbe stato bello
lottare per lo scudetto anche
con loro.
Allegri a luglio stato una
vera scommessa?
Sapevamo di correre il rischio di una rivolta popolare e
anche mediatica. Per abbiamo
scelto il migliore a disposizione
in quel momento. E lo abbiamo
supportato: se metti lallenatore
nella condizione di lavorare bene, pu dare il meglio di s. E
Allegri sta dando il meglio di
s.
La frase di Conte non si entra in un ristorante da 100 euro con 10 stata una ferita?
Forse era meglio non sentirla, ma rientra nel suo carattere.
Di Allegri si dir che ovunque vada (Cagliari, Milan) fa
bene solo al primo anno?
uno stimolo forte per vin-

cere anche al secondo: sarebbe


un traguardo eccezionale.
Quanto conta un tecnico?
Non lho mai capito: credo
che societ, allenatore e giocatore valgano un 33% a testa.
I giocatori volevano dimostrare di poter vincere anche
senza Conte?
Credo sia normale. Quel ciclo probabilmente si era consumato e bisognava ritrovare nuove motivazioni.
Dietro alla scelta di Tevez di
non rinnovare ci sono motivazioni personali. Sono un ostacolo insormontabile?
Carlos ha un contratto fino
al 2016 e non ne abbiamo ancora
parlato. A lui dobbiamo tanto,
ma lui deve tanto alla societ. Se

dovesse decidere di lasciare la


Juve ci dovremo adeguare.
Perch avete puntato su Morata invece che su Immobile
che per met era vostro?
Sono state fatte delle scelte
tecniche, ma anche di bilancio.
Abbiamo ceduto Immobile perch lui voleva andare al Borussia
e abbiamo puntato su Morata
perch era il giovane giusto per
noi. Ma parlare di un campione
prematuro: serve la conferma
del secondo anno.
Cosa vi lascia Calciopoli?
Quello che abbiamo sempre
detto: una disparit di trattamento subito. Basta leggere la
relazione di Palazzi.
Cosa non sopporta proprio
del calcio italiano?

Presidenza Uefa

Platini rieletto: una polizia europea


VIENNA La sua riconferma alla presidenza

Numero 1
Michel Platini,
presidente Uefa
(Afp)

dellUefa era scontata, ma Michel Platini ha


voluto dare peso e prestigio al suo terzo
mandato ( presidente dal 2007). Davanti a
Sepp Blatter, la cui rielezione alla Fifa il 29
maggio non cos scontata, ha voluto
sottolineare la forza della mia squadra
vincente. Un team con una missione: battere
violenza e razzismo. Non bisogna abbassare la
guardia di fronte a razzismo, nazionalismi ed
estremismi, ribadisce Platini che chiede
listituzione di una polizia europea dello sport
che possa contrastare simili fenomeni:
I governi non possono lasciarci soli.
Platini non ha torto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

279
milioni
di fatturato per
la Juventus che
in crescita
ed la prima
squadra
italiana, ma la
numero dieci
nella classifica
europea: il Real
Madrid a 549

4,5
milioni
lingaggio netto
di Carlos Tevez,
il giocatore pi
pagato della
Juventus.
Cristiano
Ronaldo
e Messi
percepiscono
pi di quattro
volte tanto

3
scudetti
consecutivi
la Juve non li
vinceva dagli
anni 30. Il
quarto vicino.
La Juve
in semifinale
di Coppa Italia
e nei quarti
di Champions

La mancanza di competenza da parte di presidenti e dirigenti. Come diceva Italo Allodi,


questo lunico mondo in cui
un operaio il giorno dopo diventa un architetto.
Il suo giudizio sulle presidenze di Figc e Lega qual ?
La Juve con il presidente
Agnelli si sempre schierata
contro questo tipo di governance, che riteniamo inadeguata. Il
fatto che ci sono dei personaggi (il riferimento a Lotito, ndr)
che pensano di essere onnipotenti ma sono solo onnipresenti. come aver a che fare con un
amministratore unico di un
condominio.
Le offese le rimangono addosso?
Quando ero giovane ero
molto sensibile, rimanevo un
po scosso. Oggi sono molto indifferente, ma se loffesa viene
da una persona che stimo mi d
molto fastidio.
Seconde squadre: si fanno?
Non si riesce. Ma in compenso nel prossimo consiglio
federale si parla di seconde propriet, che non esistono altrove
e sono interesse di una sola persona, Lotito: ma cosa succede se
la Salernitana viene in A dove
c la Lazio?.
Il colpo di mercato di cui va
pi fiero?
legato allarrivo di Cassano
alla Samp, per il fatto di aver riportato al suo livello un patrim o n i o ca l c i s t i co . s t a t a
unesperienza umana molto forte.
Il futuro di Marotta qual ?
Ho due gemelli terribili di 4
anni e mezzo, Giovanni ed Elena. Nella Juventus sto benissimo e vorrei terminare la carriera qui. Poi valuterei un ruolo
istituzionale.
Daniele Dallera
Paolo Tomaselli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

SPORT

47

A Losanna
Simone, laddio, il ritorno e ora lesonero

Roma 2024
Malag al Senato per spiegare lOlimpiade

Ciclismo
Dilettante di 21 anni muore nella sauna

Lex attaccante del Milan Marco Simone non pi lallenatore del


Losanna. Si chiusa anche la sua seconda avventura nel club
svizzero. Simone aveva lasciato la squadra nello scorso maggio,
dopo la retrocessione in Challenge League, la serie B elvetica, ed era
tornato a ottobre per sostituire Francesco Gabriele, gi tecnico del
Bellinzona. Lesonero stato deciso dal club dopo il pesante 4-0
subito in casa sabato dallo Sciaffusa. Al posto di Simone, stato
ingaggiato lex centrocampista del Losanna Fabio Celestini.

Dallaudizione nella 7/a commissione del Senato del presidente del


Coni, Giovanni Malag, emergono particolari su dove potrebbe
sorgere il Villaggio Olimpico (a Tor Vergata) e, pi in generale, dettagli
sulla candidatura di Roma ad ospitare i Giochi del 2024. La riunione
ha offerto anche loccasione per presentare ai senatori la general
coordinator del comitato promotore, Claudia Bugno e linternational
relations and planning manager, Simone Perillo. Assente per gli
impegni con Alitalia, il presidente Luca Cordero di Montezemolo.

Andrea Carolo, ciclista dilettante di 21 anni, morto nella tarda


serata di luned al termine di una sauna in una palestra di
Portogruaro (Venezia). Il ragazzo, originario di San Vito al
Tagliamento (Pordenone), aveva corso in passato per la Gs Caneva
ed era ora tesserato per il Cycling Team Friuli. Sul caso indagano i
Carabinieri che hanno sottoposto il locale sauna a sequestro
preventivo in attesa dei riscontri dellautopsia, gi disposta dalla
Procura della Repubblica di Pordenone.

Verratti il simbolo
di una generazione
pronta a esplodere

solo. Poteva affidarsi a Marchisio, come Allegri nella Juventus, ma ha scelto il parigino
che pu avvicinarci a Euro 2016
e portare lItalia dentro il futuro.
I giovani, per un motivo o
per laltro, faticano a imporsi in
azzurro. Verratti pu guidare il
rinnovamento che verr. Nellelenco del c.t. ci sono giocatori che da qui allEuropeo francese potrebbero diventare determinanti: i difensori Rugani e
Romagnoli, lesterno De Sciglio, linterno Cataldi, le ali Berardi e El Shaarawy e pi indie-

Conte: Prenda in mano lItalia. Lui: Sono qua


DAL NOSTRO INVIATO
FIRENZE Ora che Pirlo convale-

Rugani
un difensore, ha
20 anni, e non ha
ancora esordito
nella Nazionale
maggiore
(Getty Images)

De Sciglio
un difensore
di fascia, ha 22
anni e gioca nel
Milan. Ha gi
16 presenze in
azzurro (Forte)

Berardi
un
attaccante, ha
20 anni ed un
punto di forza
dellUnder 21
(Forte)

scente e De Rossi sta attraversando il periodo pi tribolato


della sua carriera, Marco Verratti sa cosa deve fare: prendersi lItalia sulle spalle e guidarla
fuori dai dubbi e dentro un
nuovo ciclo. La vita di un calciatore fatta di momenti e per
lex trequartista diventato regista grazie a Zdenek Zeman,
arrivato quello giusto.
Il talentino di Pescara, 22 anni, dieci partite e un gol in Nazionale, ha bruciato le tappe:
il giovane italiano pi bravo,
vale gi 30 milioni sul mercato
ed riuscito a conquistare i tifosi snob di Parigi. Possibile
che tra gli azzurri alla ricerca di
talento non ci sia posto per lui?
Conte, sino adesso, lo ha usato
con il contagocce: soltanto a
Malta, nella peggior partita
della nuova gestione, monsieur Verratt stato titolare e
ha giocato nel suo ruolo di volante. Prima, una fugace apparizione contro lOlanda negli
ultimi ventisette minuti di una
sfida gi segnata; dopo pi
niente anche per via di un infortunio.
In questi quattro mesi di
vuoto pneumatico molte cose
sono cambiate. Conte ha allargato i confini aprendo a volti
nuovi e a oriundi discussi, ma
soprattutto ha rotto gli indugi
su chi dovr governare la barca
azzurra nella delicata trasferta
in Bulgaria. Il giocatore che in-

s i e m e a l P s g h a s t r e g a to
Stamford Bridge e schiaffeggiato Mourinho pu riuscirci.
Quello grigio e involuto di Malta invece no.
Non questione di gambe,
n di tecnica. Ma di una diversa
consapevolezza. Verratti un
centrocampista internazionale, ma in Nazionale raramente
ha brillato. La maglia azzurra
pesa. Verratti lha indossata per
la prima volta nel Ferragosto
del 2012 contro lInghilterra a
neppure ventanni per volere di
Cesare Prandelli. Ma non lha
mai conquistata. E pensare che
gli allenatori impazziscono per
lui: Zeman che lha lanciato,
Montella che lo voleva alla Fiorentina prima che la sua stella
brillasse troppo, Ancelotti che
lo ha chiesto lanno scorso per
il Real Madrid, Luis Enrique
che lo sogna al Barcellona. I
c.t., invece, lo apprezzano ma
con moderazione, allombra di
Pirlo. Conte ora ha deciso di accorciare i tempi della rivoluzione. Per lemergenza, ma non

Cerca spazio
A soli 22 anni ha
conquistato i tifosi
snob di Parigi, ora
cerca spazio in azzurro

Baby boom
Marco Verratti
nato a
Pescara il 5
novembre
1992.
esploso nella
squadra della
sua citt in B
con Zeman
dopo aver
esordito tra i
professionisti a
15 anni e 9
mesi. Dal
Pescara nel
2012 lo ha
prelevato il
Paris Saint
Germain (82
partite e 1 gol).
In Nazionale ha
10 presenze,
tra cui 2 al
Mondiale

Allenatori e c.t.
Tutti gli allenatori
lo vorrebbero, i c.t.
invece lo apprezzano
ma con moderazione

Regista Marco Verratti, 22 anni, lerede designato di Pirlo (Getty Images)

Il ritorno

Barzagli felice
dopo la paura
Ho pensato
di smettere

FIRENZE (a.b.) Andrea Barzagli torna in

Nazionale dopo 9 mesi e molte


sofferenze. stata dura e ho temuto di
non farcela. difficile tenere alto il
morale quando zoppichi anche per
andare in bagno. Alla Juve mi sentivo
un corpo estraneo. Mi mancavano i
ritiri, il pranzo con i compagni. Il
momento peggiore a met settembre,

dopo il primo intervento. Stavo


lavorando per recuperare, ma sentivo
male e mi hanno trovato una frattura
da stress allosso operato. In quel
momento ho pensato di mollare. Ora
invece punta allEuropeo... Vorrei
arrivarci. Poi mi far da parte: non sono
come Buffon e Pirlo, loro sono
fenomeni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

tro, ma dotati di talento, Bernardeschi e Belotti. Verratti il


simbolo di una generazione di
cui lItalia ha bisogno. Ecco
perch allo stadio Levski di Sofia non ci sono in palio solo tre
punti, ma una fetta di futuro. Il
ragazzo partito da Pescara di
strada ne ha fatta parecchia.
Ora arrivato allultimo bivio.
Conte lo ha inchiodato alle sue
responsabilit: Deve prendere
in mano la squadra. E lui accetta la sfida: Pronto a sostituire Pirlo. LItalia anti Bulgaria
fatta con la difesa della Juve
(Barzagli, Bonucci e Chiellini
davanti a Buffon), Zaza e Immobile in attacco, Darmian e
Pasqual sulle fasce, Candreva
(pi di Florenzi) e Marchisio
interni. Ma tutti avranno occhi
solo per Verratti. E sar impossibile non fare il tifo per lui.
Alessandro Bocci
RIPRODUZIONE RISERVATA

Unapplicazione per smascherare chi si dopa


Un hard disk collegato in rete, cos la Wada potr controllare gli atleti in tempo reale
In 500
Cento
le nazioni
rappresentate
alla tre giorni
di laboratori
aperti
organizzata
a Losanna dalla
Wada da
circa 500 tra
ricercatori
e membri
di federazioni
e comitati
olimpici
Dieci anni,
e non pi 8,
il periodo di
conservazione
delle provette
per eventuali
secondi test

LOSANNA Un hard disk sempre


collegato in rete e sempre accessibile. Ecco loggetto su cui
lAgenzia mondiale antidoping
(Wada) punta per le sue future
strategie. La Wada ha riunito in
Svizzera 500 tra ricercatori e
membri di federazioni e comitati olimpici di 100 nazioni per
tre giorni di laboratori aperti. Lantidoping del futuro
passer attraverso unapplicazione smartphone (Aggiornarla sar facile come postare
su Facebook spiega Stuart
Kemp, deputy director Wada)
che lancer in tempo reale allarmi affidabili su comportamenti potenzialmente truffaldini. Applicazione basata, appunto, su un hard disk collegato in permanenza a ogni atleta.
Questo perch, ammettono
gli uomini Wada, lefficienza
dellantidoping tradizionale
in picchiata. Milioni di euro
spesi per beccare solo pesci
piccoli che giocano al piccolo
farmacista. Il doping omeopatico (micro trasfusioni o ormoni in quantit ridottissima)

Antidoping David Howman, direttore generale della


Wada, parla a Losanna (Reuters, Action Images)

rende inefficaci i controlli su


sangue e urine e i passaporti
biologici tutti impeccabili. Poi
c la mancata collaborazione
di tanti Paesi: nel mirino Wada,
ha spiegato il direttore generale Howman, Russia, Kenya,
Giamaica, linsospettabile Australia e tutte le major leagues,
calcio compreso.
Ecco allora che arriva lhard
disk basato su Adams, il sistema informatico con cui gli atleti di sport come ciclismo e atletica comunicano solo la loro reperibilit. Adams verr collegato al passaporto biologico
(registra le oscillazioni dei parametri sanguigni), a quello ormonale, alle schede sanitarie e,
se le federazioni collaboreranno, anche ai dati registrati in
allenamento, ad esempio, dai
computer di bordo delle biciclette. Un software sofisticato
registrer e incrocer il tutto
facendo scattare lallarme. Un
viaggio improvviso in un luogo
a rischio (a rischio doping, ovviamente) abbinato a uno sbalzo di ematocrito o a un immoti-

vato ritiro da una competizione


o ritmi di allenamento dovrebbero far decollare subito
unquipe di controllori. Costi
e l e va t i ? S e n o , s e co n d o
lAgenzia. Visto che la maggior
parte dei controlli oggi sono
inefficaci, tanto vale concentrarsi solo su quelli potenzialmente fruttuosi. Poi meno
scorciatoie per chi scappa (la
non reperibilit verr punita
pi severamente), chi bara (4
anni automatici di squalifica),
chi avvicina gli stregoni, che
saranno infrequentabili nei
6 anni successivi al termine
della squalifica. Le provette dei
controlli saranno poi conservate non pi per 8 ma per 10 anni
per eventuali secondi test. Il
programma sar implementa-

Test inefficaci
Test tradizionali
superati, ma non tutto
si risolver. Il problema
dei Paesi poveri

to da una chat permanente


tra organi di controllo e forze
di polizia.
Tutto perfetto? Magari. I paesi poveri (proprio quelli dove
il doping una piaga) piangono. In Camerun ha spiegato un rappresentante del comitato olimpico locale il laboratorio aperto solo tre giorni
la settimana. Senza soldi, come
possiamo controllare gli atleti
o conservare i flaconi?. La domanda ha imbarazzato non poco gli esperti Wada. Imbarazzante anche la scarsa presenza
di rappresentanti di alcune nazioni del primo mondo. A Losanna soltanto due federazioni
italiane: bocce e bridge. Le altre forse non hanno problemi
di doping. Intanto arrivato il
disco verde per Mario Zorzoli,
storico responsabile sanitario
del ciclismo mondiale: le accuse a lui rivolte dallex dopato
Rasmussen si sono rivelate infondate e il medico pu tornare
al suo posto.
Marco Bonarrigo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

48

Giuse con Roberto e Vera partecipa al dolore di


Giuliana e Donatella nel ricordo della cara amica
di tutta una vita

Ada Davoli
- Milano, 24 marzo 2015.
Massimo e Zevy con Katherine, Cesare Patrizia e
Marilena sono vicini con affetto a Giuliana e famiglia per la scomparsa della mamma

La famiglia informa tutti coloro che le hanno voluto bene che lultimo saluto alla cara

- Milano, 24 marzo 2015.

Il Presidente, lAmministratore Delegato e tutti i


colleghi di Banca Farmafactoring partecipano al
dolore di Daniela Tonetto per la perdita della sua
cara mamma

Gabriella e Rosyana abbracciano con laffetto di


una vita Giuliana e Donatella in questo momento
di incolmabile dolore per la perdita della mamma

- Milano, 24 marzo 2015.

Ada Davoli

Ada Miglio Davoli


donna di indimenticabile fascino e simpatia.
- Milano, 24 marzo 2015.

Rosanna Zemiti
Lespressione del mio cordoglio giunga al marito
in una cos triste circostanza.- Massimo Scoccia.
- Milano, 24 marzo 2015.
La famiglia Dragoni vicina a Dino, Luca e Maria
per la immensa perdita di

Rosanna Zemiti Fenini

Corriere Economia presenta

Fernanda Cereda
avverr il giorno 26 marzo alle ore 15.30 presso
la chiesa di San Donato Vescovo e Martire, via
Trento 6 in San Donato Milanese.
- San Donato Milanese, 25 marzo 2015.

Eugenia Menegaldo
LOral Italia e tutti i suoi collaboratori partecipano commossi al dolore della famiglia per la
scomparsa della collega

I corsi in economia digitale per migliorare il tuo prolo professionale

Maria DellOrto
- Milano, 23 marzo 2015.
I condomini e lamministratore di via Pompeo Litta 2 di Milano partecipano commossi al dolore delle figlie per la scomparsa della signora

Carla Rossi ved. Grassini


- Milano, 24 marzo 2015.

- Milano, 24 marzo 2015.


Lo Studio Traccanella partecipa al dolore della
famiglia Fenini per la scomparsa della cara signora

Rosanna Zemiti
- Milano, 24 marzo 2015.
La famiglia Bett unita annuncia la scomparsa di

LOral Italia partecipa al dolore della famiglia


per la scomparsa del collega

Roberto Marchetti
- Milano, 23 marzo 2015.
A ventanni dalla scomparsa di

Italo Bett

Antonio Baslini

Per informazioni sul funerale telefonare al numero


02.9181223. - Milano, 24 marzo 2015.

Gloria, Angelica e Antonia lo ricordano con infinito


affetto. - Milano, 25 marzo 2015.

Partecipano al lutto:
I cugini Rosalba Gianfranco Mariuccia con Nicoletta e Alessandro.
Sei stato un marito, un padre e un nonno esemplare

Italo Bett
Sarai sempre con noi.- Emma, Francesco, Dario,
Tancredi, Camilla, Leonardo, Oro e Cristina.
- Milano, 24 marzo 2015.
Lilli e Marisa addolorate annunciano la scomparsa della carissima cugina

Luciana Panizza ved. Bettoni


Luciana riposer nel cimitero di Masciago Primo
(VA) vicino allamato marito Giulio.
- Milano, 24 marzo 2015.
Partecipano al lutto:
Laffezionata Carmen.
Federico e Gabriella.
Marina e famiglia.
Isabella e famiglia.
Le famiglie Sidotti - Fraser.
Roberto e famiglia.
Roberto, Marina, Piergiuseppe, Cinzia, Pietro,
Anna, Fabio, Renato, Egidio, Ilana e Patrizia partecipano con affetto al dolore di Gippi e famiglia
per la scomparsa della mamma

Silvia Tedeschi Musatti


- Milano, 24 marzo 2015.
Anna Cristina Guido Mirella Carlo Rita Carlo Pierangela CarloAlberto abbracciano con affetto
Francesca nel ricordo della mamma

Silvia Tedeschi Musatti

25 marzo 1995 - 25 marzo 2015


Le societ del gruppo Baslini, gli amministratori,
i dirigenti e i collaboratori tutti, ricordano l

Onorevole

dott. Antonio Baslini


la cui correttezza umana e imprenditoriale sempre presente. - Milano, 25 marzo 2015.
Un anno fa moriva

Alberto Lacava
uomo giusto e buono.- Lo ricordano con amore e
nostalgia Pina, Cristina e Chiara, gli adorati nipoti
e i generi.- Per tutti noi, un riferimento continuo e
un modello di vita. - Roma, 25 marzo 2015.

FINALMENTE I CORSI IN ECONOMIA DIGITALE CHE STAVI CERCANDO


I corsi di una giornata, acquistabili singolarmente o a pacchetto mini-master, vi aspettano a partire dal 2 aprile
2015. Tutti i gioved, dalle 9:30 alle 18:00 a Milano, presso Copernico. Docenti altamente qualificati condurranno
Manager e Professionisti verso i principali temi digitali.

RCS MediaGroup S.p.A. - Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

SERVIZIO
ACQUISIZIONE NECROLOGIE
ATTIVO DA LUNEDI A DOMENICA 13.30-19.30

Tel. 02 50984519

www.necrologi.corriere.it
e-mail: acquisizione.necrologie@rcs.it
SI ACCETTANO RICHIESTE VIA WEB, E-MAIL E CHIAMATE
DA CELLULARI SOLO DIETRO PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO
Laccettazione delle adesioni subordinata
al pagamento con carta di credito

Corriere della Sera


TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :

- Milano, 24 marzo 2015.


PER PAROLA:

Necrologie: 6,50
Adesioni al lutto: 13,00

I corsi in aula in E-commerce:


E-commerce e Business Planning:
vendere online in maniera prottevole
Docente: Leonardo Pecchioli - 02/04/2015
Logistica, order fulllment e pagamenti per lE-commerce
Docente: Patrizio Coppoli, Antonello Pro - 16/04/2015
Aspetti Legali e Fiscali per il set up di un E-commerce
Docente: Impal, Finanze, Ciarci - 23/04/2015

rsi
I nostri coda
a partire IVA
400,00 +
ter
Il mini-mas
0
a 1.125,0
+ IVA

Diritto di trasmissione: pagamento differito 5,00

Iscriviti subito su www.martedigital.it

I testi verranno pubblicati anche sul sito

www.necrologi.corriere.it
possibile richiedere servizi aggiuntivi,
disponibili solo on line
TARIFFE ONLINE (Iva esclusa) :
Partecipazioni al lutto online

20

Fotograa

15

Biograa

50

Abbonamento annuale pagina defunto

60

Fotograa + biograa + abbonamento


annuale pagina defunto

100

condivide et impera

Media Partner

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

Moratti

SPORT
Massimo Moratti (foto) ha commentato con
poche parole la sentenza della Cassazione
su Calciopoli: Al di l di qualche suggestiva
interpretazione in palese contrasto con la
realt, facile constatare che per lottava
volta, dal primo giudizio sportivo del luglio
2006 fino allultimo della magistratura
ordinaria (5 diversi pronunciamenti dal gup
di Napoli fino alla Cassazione), stata
riconosciuta la validit dellimpianto

Accuse confermate
Spero si rispetti
la realt storica

accusatorio che ha portato alla condanna


dellex a.d. e dellex d.g. della Juve. Sono
passati 9 anni e noto che le conclusioni della
Cassazione sono in linea con quelle della
giustizia sportiva che evidentemente tanto
frettolosa non era stata. Non voglio
nemmeno riaprire vecchie questioni
precedenti a Calciopoli, nelle quali era gi
intervenuta la prescrizione, ma trovo non
realistici alcuni commenti dopo la sentenza

49

della Cassazione, nei quali si parla di


sostanziale parit fra due situazioni del tutto
diverse. E non intendo nemmeno riaprire la
questione di chi abbia davvero titoli per una
eventuale richiesta di danni; ho ben presente
che cosa accaduto in passato e mi auguro
soltanto che ci sia da parte di tutti il rispetto
verso una realt storica che non si presta a
interpretazioni equivoche.

Cassazione, cosa rimane di Calciopoli


Moggi prescritto, ma le ombre restano

RIPRODUZIONE RISERVATA

Basket

Sui social la polemica e gli antichi sfott: Rivogliamo indietro i titoli persi...
NAPOLI Che cosa resta di Calcio-

poli dopo il pronunciamento


della Cassazione che laltra notte ha rigettato i ricorsi di quasi
tutti gli imputati dichiarando
prescritti i reati per i quali Luciano Moggi, Antonio Giraudo
e altri erano stati condannati in
primo e secondo grado? Sicuramente le polemiche, che sono state una costante di questa
vicenda sin dal suo avvio nella
primavera del 2006. Ma non
soltanto quelle. Perch se per
capire fino in fondo lo spirito
della sentenza emessa dalla
terza sezione penale della Suprema corte bisogner attendere il deposito delle motivazioni, ci sono alcuni punti chiari sin da subito.
Il primo che gli unici assolti tra quanti erano arrivati fino
al terzo grado di giudizio, sono
gli ex arbitri Paolo Bertini e Antonio Dattilo, i cui ricorsi sono
stati accolti dal presidente Aldo
Fiale, cos come aveva del resto
richiesto anche il rappresentante dellaccusa, il procuratore

Moggi
Diciamo
che s
scherzato
per 9 anni:
Un
processo
risoltosi
in nulla
Malag
La sentenza
della
Cassazione
su
Calciopoli?
Vicenda
tipicamente
italiana

Ok Metta World Peace, gi Ron Artest

generale Gabriele Mazziotta.


Bertini e Dattilo avevano rinunciato alla prescrizione, quindi
se i loro ricorsi fossero stati respinti sarebbero stati condannati in via definitiva.
Esattamente quello che accaduto a un altro ex arbitro,
Massimo De Santis, che pure
aveva rinunciato alla prescrizione e per si visto confermare la condanna. Ed proprio
il caso di De Santis che riporta a
Luciano Moggi e la dice lunga
su come lavvenuta prescrizione, e quindi lestinzione del reato, non debba trarre in inganno e indurre a considerare innocente lex direttore generale
della Juventus.
Con la sentenza dellaltra
notte De Santis stato condannato in via definitiva per associazione per delinquere, e questo significa che la Cassazione
ha riconosciuto lesistenza di
una organizzazione allepoca dellinchiesta fu mediaticamente battezzata la cupola del
calcio che ag illegalmente

pilotando per i propri interessi


(che coincidevano principalmente con quelli della Juventus) landamento del campionato di serie A nella stagione
2004-2005. E poich una organizzazione non pu avere un
solo componente, e del resto l
associazione per delinquere
prevede per definizione la partecipazione di pi persone,
evidente che De Santis quel reato lo ha compiuto insieme con
altri. E con chi se non con Luciano Moggi, che di quellassociazione per delinquere stato
ritenuto, con condanne in primo e secondo grado, il capo e il
promotore?
quindi evidente sin da ora
che la Cassazione non ha con-

Unici assolti
Assolti gli ex arbitri
Bertini e Dattilo che
hanno rinunciato
alla prescrizione

traddetto nel merito quanto


stabilito dai due gradi di giudizio che lhanno preceduta, e se
Moggi da ieri non un pregiudicato, lo deve alla prescrizione
e non ad altro.
Che poi i tifosi bianconeri
pretendano di essere risarciti e
perci si scatenano sui social
network chiedendo la restituzione degli scudetti come diretta conseguenza del pronunciamento della Cassazione
(Rivogliamo i titoli oppure i
soldi persi) ci pu anche stare, perch la fede calcistica fa
dire di tutto, e poi le polemiche
mediatiche hanno sempre rappresentato una specie di filone
parallelo di questa vicenda. Ma
la vera questione dei risarcimenti unaltra, e certo non fa
gioire gli ex imputati di Calciopoli, perch la prescrizione
non li mette al riparo dallobbligo di pagare quanto stabilito
dalle sentenze emesse prima
che si arrivasse in Cassazione.
Fulvio Bufi
RIPRODUZIONE RISERVATA

La disputa

La partita dei 443 milioni si


riapre. O meglio, in realt non
si mai chiusa, la richiesta di
risarcimento danni alla Figc
ancora l, sui tavolacci del Tar
del Lazio dove la Juve lha depositata. Per, ora che il processo
penale si concluso, la questione si riaccende: saranno le
motivazioni a stabilire con
esattezza chi potr chiedere i
soldi a chi. Tutto sta nelle pieghe dei faldoni ancora sotto
scrittura da parte dei giudici di
Cassazione (per la pubblicazione non esistono termini rigidi),
la consistenza delle cause legali
a rimorchio (civili e sportive,
con la Juve che decisa a tentare la via dellimpugnazione dei
processi sportivi del 2006) la
decide linterpretazione del
rapporto tra Luciano Moggi e la
Juventus allepoca dei fatti. Non
basta la sentenza del terzo grado che, al netto della prescrizione, indica il reato associativo come accertato. Nei primi
due gradi della giustizia penale
lazione di Moggi era stata inquadrata come autonoma e
personale, rete a cui il club faceva solo da sfondo. Ma cosa
diranno le carte della Cassazione?
Una cosa per adesso stata
definita con lapertura alle cause in sede civile. Dove, in teoria,
anche la Federcalcio potrebbe
imbastire la propria causa di risarcimento qualora i giudici
della Cassazione nelle motivazioni ratificassero che Juventus
e Moggi andavano a braccetto,
cio che il club fosse a conoscenza di tutto. In caso contrario, cio se il terzo grado seguisse il percorso logico dei

Le tappe
2/5/2006
Scoppia
Calciopoli
25/7/2006
Sentenze di
secondo grado:
Juve in B a -17,
revoca dello
scudetto 2005
e non
assegnazione
del titolo 2006.
Fiorentina in A
a -19, Lazio a
-11, Milan a -8
26/7/2006
La Figc
assegna lo
scudetto
2005-06
allInter, che in
classifica si era
piazzata al
terzo posto
dietro a
Juventus
(retrocessa) e
Milan
(penalizzato di
30 punti)
13/4/2007
Si apre un altro
filone di
inchiesta,
quello delle
schede
telefoniche
straniere che
alcuni arbitri
avrebbero
ricevuto da
Moggi
10/5/2010
La Juve chiede
la revoca dello
scudetto 2006,
assegnato
allInter

Verdetto Luciano Moggi in tribunale: nella notte tra luned e marted arrivato il definitivo verdetto della Cassazione (Inside)

La Juve ora aspetta le motivazioni


per 443 milioni di buoni motivi
Le carte saranno decisive per i danni chiesti alla Federcalcio
Al Tar
La richiesta
di danni (443
milioni di euro)
stata
presentata al
Tar del Lazio
dalla Juventus
Per questa
vertenza
saranno
decisive le
carte della
Cassazione

due precedenti, il maxi risarcimento della Juventus prenderebbe ancora pi corpo e consistenza. E pure nuova fiducia
dopo limpennata dei primi di
luglio 2011, quando il procuratore Figc Stefano Palazzi, alla
chiusura del filone Calciopoli/2, ammise che se non fosse
intervenuta la prescrizione
avrebbe deferito per illecito
Massimo Moratti, cio il presidente dellInter cui fu assegnato uno dei titoli tolti alla Juve.
Intrighi che solo le motivazioni della Cassazione possono
finalmente sbrogliare. Di fatto i

443 milioni sono sempre stati


una pistola carica alla tempia
della Federazione.
Difficile capire che cosa succeder alla pubblicazione. Ma
forse ancora pi complicato
determinare lo stato attuale del
rapporto tra Juve e Figc. Che
non mai particolarmente sereno anche se, bisogna dirlo,
oggi non pi la Juve che port
la causa al Tar e pure la Figc
non pi la stessa. E infatti,
pur rimanendo al di l del muro, le nuove diplomazie stanno
lavorando per ripristinare il
dialogo interrotto bruscamen-

te nellestate del 2006. La partita della Nazionale a Torino, per


esempio, non centra nulla con
i 443 milioni, ma viene interpretata dalla Figc come un segnale di disgelo, anche se, a
dirla tutta, c voluto lintervento del sindaco Fassino a maneggiare una situazione esplosiva. In senso contrario, per,
va pure registrato il ruolo antiTavecchio della Juve, chiara nel
bollare come politicamente
impresentabile lattuale presidente federale.
Andrea Arzilli
RIPRODUZIONE RISERVATA

15/6/2011
La disciplinare
della Figc radia
Moggi e
Giraudo
1/7/2011
La Procura
federale Figc
dichiara
prescritta la
vicenda legata
allo scudetto
del 2006
18/7/2011
Il consiglio
della Figc
delibera che
non ci sono i
presupposti
giuridici per la
revoca dello
scudetto 2006
4/4/2012
LAlta Corte di
Giustizia del
Coni conferma
la sentenza di
radiazione per
Moggi, Giraudo
e Mazzini

Arriva la firma
Metta World Peace
da domani in Italia
E Cant sogna
Colpo grosso nel Cantucki.
AllAcqua Vitasnella del
presidente Anna Cremascoli e
di coach Pino Sacripanti arriva
Metta World Peace, nato Ron
Artest, focoso e famoso
veterano Nba (35 anni), con
estemporanee crisi di identit,
che adesso, dopo un breve
passaggio in Cina, 15 gare
(lultima a dicembre) con i
Sichuan Blue Whales (19 punti
e 6 rimbalzi di media),
giocando con un pupazzetto di
panda sulle scarpe, vorrebbe
nuovamente riconvertire il
proprio nome in The Pandas
Friend. Noto in tutto luniverso
della palla a spicchi come
giocatore a miccia corta
(memorabile la rissa con
assalto alle tribune che gli
cost 86 giornate di
squalifica), nei momenti di
quiete dicono sia uomo
intelligente, che al cattivone ci
ha giocato a incremento di
popolarit per una carriera da
grande protagonista Nba.
Dove, in 15 anni, Ron Artest ha
viaggiato alla media di oltre 10
punti/partita, con eccellenza
di 24,6 (Indiana Pacers 200405), eletto miglior difensore
(2004), e un anello al dito
(Lakers 2010). E Cant? Vista
dallAmerica, Cant sulle
sponde del lago di Como,
molto amato dagli americani
per effetto di residenza del
divo George Clooney. Inoltre,
Metta World Peace le referenze
tecnico-agonistiche sullo
Spaghetti Circuit le ha chieste
a Bootsy Thornton (Cant e
Siena), suo compagno alla St.
Johns University, oltre alla
messaggistica con Darius
Johnson-Odom, attuale play in
Brianza e per un breve
passaggio (4 partite nel 2012)
suo compagno ai Lakers.
In un fine settimana di gloria
familiare, mentre il padre
Fabrizio (Ciccio) Della Fiori
veniva inserito nella Hall of
Fame del basket italiano, per il
figlio Daniele, general
manager canturino, erano
giorni da orecchie dritte:
Quando circolata la voce
che Ron Artest non avrebbe
disdegnato di chiudere la
carriera in Europa, abbiamo
pensato che per le squadre di
prima fascia, vista anche la
stagione avanzata, fosse una
scelta troppo invasiva, mentre
le altre probabilmente,
considerando lingombro del
nome, nemmeno ci avrebbero
provato, e cos ci siamo detti:
perch no?. Why not?
Dovrebbe sbarcare domani e
nel pomeriggio presentazione
a Milano: mediaticamente, un
colpo di cannone nella palude
del basket nostrano.
Werther Pedrazzi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera

50

Tv
TELERACCOMANDO

 

 

 

 

  

 

 

 6;.,
, *** 

  6;.,
    
 6;.,
    
** *"*+
   ,!.6+4
*  ,!.6+D'.,
   1.6;
   
  6;.,
  *"*+

     

.*33  -   

di Maria Volpe

Bignardi saluta
con Fo, Zingaretti
e Frank Matano

.*$#
.*##
-*33
&*1#
'3*33
''*33
''*3#
''*'3
'2*33

  ;;>*';
 
 ' ,!.6+D'.,
   ;;>*';
   ;;>*';
 ' ,!.6+D'.,

  
   ;;>*';
   

-*'3 
 *"*+
!*13      

*"*+
'3*33
''*33
'1*33
'1*13

;;>*';
'1*#3  2    11

6';
'1*13  ' ,!.6+D'.,
'$*33  '   ,!.6+4
'$*3#    +

;;>*';
'$*$3    

;;>*';

;;>*';
'$*33   6';
'.*'#
 


*"*+
'-*33   *"*+
'-*$#   ,!.6+4
'-*##  2 
* **

,!.6+D'.,

'.*33      

;;>*';
'.*13  ' ,!.6+D'.,
'!*#3 ,  >'D
23*33  ' ,!.6+D'.,
23*13  

6';
2'*'# 

';'.,4
., >* %@66'
';, ,%D&'(.,

ltimo appuntamento
stasera con Daria
Bignardi (foto). Ad aprire la
puntata il premio Nobel
Dario Fo. Ospiti anche Nina
Zilli, Frank Matano e Luca
Zingaretti. E una coppia gay
con una bella storia: Mirco
e Patric, sposati da 5 anni e
genitori di tre gemelli nati
grazie a una mamma
surrogata, hanno costruito
un legame con la madre
biologica dei loro bambini.
Interviene il Prof. Umberto
Veronesi.
Le Invasioni Barbariche
La7, ore 21.10

21*'3   

;;>*';4
.,> 6>,. 71
3*$#  '  ,!.6+D'.,
'*'# 
  

,!.6+D'.,
'*23  ;;>*';
'*#3      

.>+,;'


   *"*+
  ,!.6+D'.,

 *"*+
 
 *"*+
 *"*+
    !4
    !4
   *"*+
   *"*+
 

 
 



Il caso Alpi
e il delitto Meredith

ocumenti inediti sul


caso di Ilaria Alpi
dimostrano evidenti
depistaggi. Ne parla
Federica Sciarelli. Tra gli
altri servizi anche il delitto
Meredith: per Sollecito il
giorno della verit?
Chi lha visto?
Rai3, ore 21.05

La bella Jessica
compie 50 anni

arah Jessica Parker, la


Carrie Bradshaw di Sex
and the city e icona
fashion, compie 50 anni. E
per festeggiarla il canale
trasmette alcuni suoi film:
si parte alle 19.25 con il
remake della commedia I
ragazzi irresistibili con
Woody Allen e Peter Falk, e
si chiude con Che fine
hanno fatto i Morgan?
Buon compleanno
Sarah Jessica Parker
Sky Cinema Passion, ore 19.25

'!*33
'!*23
'!*#3
'&*$3
23*13
2'*33
2'*'3

'.*'#
'-*'#
'!*'#
'&*'#
23*'#
2'*'3

   .4


     .4
   .4

, 
   *4
 23   6';
  $3   

   
22*$# 
    .4
21*$# 
    
.>+,;'
3*$#      

   1.6;
 2 ,!.6+D'.,
  *"*+
** ** *"*+
 2 ,!.6+D'.,
 %) 6';

    

*,;4
.,> 6'. >77.
*,;', .66,' .,

&B .+' .C


 6,7. %',;;'
'6. *?
21*33  2 ,!.6+D'.,
2$*33   >7'
'*23  2 ,!.6+D'.,
'*1# 2 %  
  ;;>*';
2*1#  2 ,!.6+D'.,

 
'.*13
'-*'#
'-*23
'!*3#
'!*#3
'&*1#
23*23
2'*'3
22*3#
21*33

 2   ;;>*';
  ;;>*';
 2 *"*+
 2    


'.*33
'.*#3
'-*$3
'!*13
'&*2#
23*23
2'*'3
21*33
3*#3
'*$3

   
 
*';C
  *"*+
   *"*+
   
   ;;>*';
'.      
  
 *';C
    *';C
   
    *';C

 
'1*#3         
'$*$#    
  ;;>*';
'#*$3     
'-*'3 $   
'!*'3   .>+,;'
'&*'3         
23*'3   .4
2'*'3    .4
21*3#    .4
3*3#     

-*33
-*13
!*33
'3*33
''*33
''*##
'2*33
'2*2#
'2*$#
'1*'3
'$*33
'$*23
'$*#3
'#*33
'.*3#
'.*'3
'.*$3
'!*'3
'&*33
'&*13
23*33
23*'#

     


     
  ;;>*';
    ;;4
   ;;>*';
 1 ,!.6+D'.,
 1 ,!.6+D'.,
 1   ;;>*';
   
     
   ,!.6+D'.,
 1 ,!.6+D'.,
   ;;>*';
    ;;>*';
    
  .4
 .>+,;'
 1 ,!.6+D'.,
 1 ,!.6+D'.,
   ,!.6+D'.,
 ;;>*';
 

;;>*';

.*$3
!*$#
&*$3
'3*$#

6';
''*13  $ ,!.6+D'.,
'2*33     

*"*+
'1*33     

*"*+
'$*33    

;;>*';
'#*13
  
2'  %'@ +,,;

*"*+
'.*1#     
 
/
  
'!*##
'&*13
23*13
2'*'#

23*1#     .1


2'*3# 
,
  

;;>*';4
.,> 6'
'6**'
2$*33  1   
   ,!.6+D'.,
 1 ,!.6+D'.,
  ,!.6+4
    .4
  * 
( )   ;;>*';

 

'.*##     .>+,;'
'-*33 

    .4
'-*##    .>+,;'
'!*$#     .>+,;'
'&*'3   .>+,;'
'&*$3 *** *! .>+,;'
23*1#       .4
2'*$3   .>+,;'
2'*$#     .4
22*$3  .>+,;'

 

  

23*3# , 


!, 
23*'3
  

 !,
23*1# 
   

!,
2'*33  !,
2'*33  !, $
2'*33  !, 
2'*#3      
 !,

 
  
,'+D'., 24 =E0<34
' 66C ..)4
-   '&*$3     
.++' 27 =EE=34
' .6$, *',4
-   '%
2'*33     
6++;'. 2 ; 0-9834
' *'. ;6'4
-   %%
     
.++' 2 ; =E0<34
' .,6. '6'.,'4
-   !-

2'*##  !, $


22*$#  !,
22*$#  
!, 
22*#3    !, $
21*1# 
   

!,
21*$3 , 
!, 
21*$#     
!, $

    


6++;'. 2, =EE934
' >7,, '64
-   *'
   %     
6++;'. 27 =EE934
' '%* C64
-   
 %  

.66.6 27 =E0E34
' (/6, ;',4
-   ,
   
.++' 27 =EE#34
' %.+7 D>%4
-   %%!

    

23*1#  



 " %  
2'*33   
% -  
2'*'3 

 $
 
-  !
2'*2# 
% -  

;;>*';
'3*33
''*33
'1*33
'1*1#
'1*$3
'$*$#

 # ,!.6+D'.,
 ;;>*';
 # ,!.6+D'.,
*  ,!.6+D'.,
  .1
   

*) 7%.A
'.*'#    .1
'-*33    

;;>*';
'!*13  #  

,!.6+D'.,
'!*$#
23*33
23*1#
23*$3

  ,
,   %
 

2'*'3    
 %
    

,!.6+D'.,
2*'3    '-%'-

D'., 27 =E0=34


' %6'7;.1%6 >66'4
**5',;6,. ;.4';
21*$3  

6';
2*'3    

.++' 2 ;*' 0-9#3

2'*'#
22*##
21*13
'*$3

  
       
     
  .;'D'6'.
       
      
  
   
 *  ,!.6+4
  
 
  ,!.6+D'.,

'.*##
'-*23
'!*23
'!*$#
'&*1#
23*2#
2'*'#
22*3#
21*33
3*$3
'*13

   6;.,
     6;.,
  $D',
    .1
   .1
   
*"*+
   *"*+
   *"*+
    6;.,
   6;.,
  $D',

 


'.*#3
'-*13
'!*33
'!*1#
'&*33
'&*$3
23*33
23*13
2'*33
2'*13
22*33

  6;.,
   6;.,

    
 6;.,

    6;.,
    
 

  

  6;.,

    

  ,  6;.,

2'*'3    


.++' 24 =E0<34
' 7* %>+'*4
-   "
   
,;7',D 27 =EE 34
' .;; 66')7.,4
-   '%
22*$3     23
    
6++;'. 2 ; 0-8934
' 6*. 'DD,'4
-   %%
    
.++' 27 =E0E34
' ,C ,,,;4
-   !-

!*13    



 

'6;; *$!%#!$' )
'1*33   
    
 
  
'6;;  #!$' "
'1*13    

 

'6;; *$!%#!$' )
'$*#3     
  % 

'6;;  #!$' )
'#*13    
  
'6;; *$!%#!$'

2'*##   


   !, 
22*3#  ,  
-  !
22*23  
% -  
22*## 

 $
  -  !
21*'3 
% -  

23*$# *  !!$ 


23*$#    
 %
2'*3#   
    %
2'*'3    
 )
2'*'3 
!!$ 
2'*1#  "     
  )



* 16.$6++ ;.


6.7.1. 6!". .@'
*7%  77$, ;+1
-*##   ;;>*';
&*$#  

;;>*';
''*33 ,  
  

;;>*';
'1*13  -

,!.6+D'.,
'$*33  - 


,!.6+D'.,
'$*$3      

*"*+

*"*+
'.*1# 
  
    *"*+
'!*13    ,!.6+4
'&*33   ;;>*';
'&*13   ;;>*';
'&*## ,   
23*13 ** *   *"*+
2'*'3     
 


.++' 2 ; =EE834


' *>'. '7'4
**5',;6,. ;.4';
21*3#      
   

'.*'#  
   

*"*+
'!*3# ,  

*"*+
23*33  - ,!.6+D'.,
23*13   

;;>*';4
.,> '**' 6>6
2'*'3     


;;>*';4
.,> 6' '$,6'
2$*33  - ,!.6+D'.,
3*'#    ()

.++' 27 =EE<3


3*3# *  ,!.6+D'.,
'*33    1.6;
'*2#    
 ,!.6+D'.,
'*$3   

;;>*';
3*#3   ()

;;>*';
2*3# - 

.>+,;6'
1*3# ,  
   ()

6;.,

 

 
'1*13      
 
   
'#*23   -  ,
  3'-*23    
'&*'#  *"*+
23*3# % *"*+
2'*33    
21*13   " ,!.6+4
21*##   
   

!*13
'3*13
'2*2#
'2*##
'1*33
'1*2#
'1*##
'$*$#
'#*$3

*) 7%.A

 

'2*33
'$*33
'#*#3
'-*$3
'-*$#
'&*13

.*##
-*'3
-*1#
!*33

;;>*';
'*'#  #  ,!.6+D'.,
'*1# *  ,!.6+D'.,
'*$3       

.++' 2 ;*' 0-803


1*1#     ***   

  " >'D


 # ,!.6+D'.,
*  ,!.6+D'.,
      

6';

'**. 27 =EE=3


'*1#  $ 
 

 

'&*'3    


%6'**6 27 =E0<34
' .;; *)64
-   ,
'&*'#  
  
.++' 2 ; =E0<34
' C,C ''*'4
-   "
'&*2#      
.++' 27 0--#34
'
.%, 6+,4
-   %%!
'&*13  
6++;'. 27 =EEE34
' ,6C 6.+**4
-   *'

,!.6+D'.,
-*##   ,!.6+D'.,
!*33  # ,!.6+D'.,
!*$#    

@@,;>6 24 0-#03


 $ ,!.6+D'.,
 , .1
   ;;4

21*23    

 
'-*$3 


 .6;.
'!*33   , 
 .>+,;'
'!*1#   
   .4
'&*$3     .4
23*$3 >6'
2'*'#    .>+,;'
22*'3  ***   .>+,;'
21*3#    


.*33    

.++' 27 =E0034


' .+ ,)74
**5',;6,. ;.4';

;;>*';
3*'3
'*33
'*3#
'*'#
2*'#

    *"*+
   .1
   ';'.,
  ,  

;;>*';

 
'-*13
'-*1#
'!*23
'&*'3
23*'3
2'*'3
21*3#
21*#3
3*$3
3*$#

  ,!.6+D'.,
  .1
     .1
  .1
       !4
  ';'.,
 
 *"*+
  ;;>*';
  ,!.6+D'.,
    
   

 
'#*13
'.*3#
'-*3#
'!*3#
'!*13
'!*$#
'&*33
23*$#
2'*3#
22*3#

 
'#*23    ;;>*';
'-*13      

'!*33    
'!*13  2333 ,!.6+D'.,
'&*33   
'&*13  
23*33    
23*13  ,!.6+D'.,
2'*3#  ';'.,
21*33     

'.*33     


'6;; - #!$' )
'!*33   
 %  
'6;; *$!%#!$' )
'&*$#   
  % 
   
'6;; *$!%#!$' )
23*13 

   
  %
 
'6;;  #!$' )
2*13    
  %  

'6;; - #!$' (


  

2'*33 
   
%!+$-  
2'*33   
  
 %'!$-  
2'*'3   
%!+$-  
2'*2#    
'!  !$#
2'*##   

'!  !$#

   
  

  

  
  
 
  ,!.6+4
   ,!.6+4


  


'.*#3
'-*$#
'!*1#
'&*13
23*23
2'*'3
22*33

  $  .4


    
 " .4
    .4
    .4
      .4
  
.>+,;'
22*##    **
.>+,;'
21*$#   .>+,;'

 
 

'&*13
, 
*"*+
!
'&*1# #    
'*+ $*  
'&*$3 
*"*+ '
23*23
, 
*"*+
!
23*23    *"*+ -
23*2#
 
*"*+ '
2'*'#   *"*+ '
2'*'# 

*"*+ -
2'*'#    
*"*+
!
2'*'#   
'*+ $*  
2'*'#     
%
   
'*+ '*!  +$%
22*33 
 '33 *"*+ '
22*3# 

*"*+ -
22*3#    
*"*+
!
22*#3 
 *"*+ '
21*33 

*"*+ -

Corriere della Sera Mercoled 25 Marzo 2015

51
Sul web
Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso
Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv

A FIL DI RETE di Aldo Grasso

Le Donatella regine dellIsola con lanimo social


Vincitori e vinti

e Donatella (Silvia e Giulia Provvedi), coppia di cantanti che ha esordito a X


Factor, sono le vincitrici delledizione
2015 dellIsola dei famosi, condotta da
Alessia Marcuzzi. Un tempo, LIsola era
nata per dare una possibilit a personaggi famosi,
momentaneamente o definitivamente usciti dal
circuito mediatico, di rimettersi in gioco. Adesso si
passa da un programma allaltro, senza pi bisogno
di curricula affermati.
La natura del talent cambiata: il casting vien
fatto tenendo presente la potenzialit che hanno i
concorrenti di generare discorsi. Non hanno vinto i
favoriti (Valerio Scanu e Rocco Siffredi) perch for-

VOLARE
Beppe Fiorello
La fiction superata
dallIsola. Volare in
replica su Rai1: 4.132.000
spettatori, 15,2% di share



  
,2" ((

RIPRODUZIONE RISERVATA









  

!4

5@:

5@

5@+

5:9

 

5@





5-4

5-

5@!

 


2),*8 (( -@+ -:: -9: -9: -!4 --+ -:4 -!- -!- -:+



 


 ;2 %

 


prima fase. Ma come parla luniverso giovane dei


social, al di l delle specificit tecnologiche?
Paradossalmente, come modello ha scelto quello
della stampa popolare. Anzi questo risorgente bisogno di soap opera, di feuilleton riverniciati in
chiave pop (la redenzione di Siffredi!), sta proprio a
indicare la materia e le forme di cui si nutrono i tanto invocati social, lultima anfora linguistica per indicare la massa, la gente, la folla, il nazional-popolare La comunicazione sempre pi di massa e si
espande ovunque, non solo sulla tv generalista o
sulla stampa popolare. Il Nuovo linvisibile passo
indietro che accompagna ogni modernit.

se erano troppo prevedibili. Ha vinto una coppia


che meglio corrisponde alluniverso dei social
network e al famigerato percorso...
Social stata la parola pi usata dalla conduttrice, dagli opinionisti (Mara Venier e Alfonso Signorini), quasi fosse un mantra, un vocabolo totemico, a sottolineare il fatto che il nuovo spettatore vuol sentirsi parte dello show, protagonista via
web, signore del televoto.
Un tempo, ogni innovazione tecnica o tecnologica nel campo delle comunicazioni seguiva un cammino preciso: prima era propriet delle lite e solo
pi tardi diventava patrimonio diffuso. Il digitale
ha bruciato i tempi, saltata, salvo rare eccezioni, la

LISOLA DEI FAMOSI


Alessia Marcuzzi
Finale dIsola. A seguire
Canale 5 ci sono
6.545.000 spettatori,
pari al 32% di share

  

;,=

2%), 0;28,

:@ )2?,

:4 )2?,

%*

(8%), 0;28,

9 .2%(

-- .2%(




 

'"*#
'(*

#(*
 "#

"0

#'"#
# #"
"#,
"#"
'"0
'+

(8)., %;3, ,""% 3;((18(% .2 (1?%,* % ;* .2,,* 33 .233%,* 82 ( 2"* ( 2"%,*% *82(% 23.,*3%( % .%,""  2,=3%  ,2 
; .%< %*8*3%  %*3%38*8% 3;(( 2 *82,$388*82%,*(%/
"(%, 3; %%(%  ; (2%/ * %*38%(%8 %22",(2 %*3%382 *# 82 ,)*%  =*2&
,* *,2 *;%  .%,"" ,(% ( *82,$ ,2 .%< %*8*3 ( ;/
%"(%,2 *( >'* ,* 3,( .2=(*8/

&%+ 
 
!$#((#
'


 
* 383 2
.233%,*2% 3% 
3=8 3;(

%822*,
*82,$,%*8( ,*
),(8 *;%  .%,""
%;3 .%< %*8*3 3;%
388,2% 388*82%,*(% (
%*,  3;(( 2
(*%#/ %2,(?%,*
%*38%(  2(8%=)*8
2 3;((1 =38  ,2
;2,. ,* (,(% .%,""
 0;(# *=%8 *,
 0;,8 )%,$33
8)., .%< 3%;88, 
3,(""%8, 3;( 238, (
,*8%**8/

$# 
#*"0

*"0'#

 '

   
,38
,2%*,

%(*,
 2*8,
 *?%
 2%38













*,=
,(,"*
%2*?
2;"%
*,*
10;%(

,)
).,33,
.,(%
2%
,8*?
8*?2,










 '!#

/ (2%
8*%
(2),
("#2,
"(%2%
(%







 
,(

;=,(,

,.28,

%,""%

,=3% ).,2(%

=

 
  
  
,2? @69 ,2? !6
,2? 564 ,2? 6+

%

        

!"

)#
!#!
#*.
)
##!
#4!#
)*

!.

"

,

,



$"
$/

$+
$
$
$

)
 %#**#
.!
)#.#!
1!#
)!4
!#2

!"

!.

$0

$/
$$

"
$$

$,
$
$
$
"
$+
$

!"

 %)

$$

$$
$/
$5



 ('1

**!
!#
%#



!.

!"

$,
$
$
$
$/
0$
$+

) #
 )1
*)
*
#.!4
& )

!.

$+
$
$
$+
$,
$0
$+

!"

# 

"
"
$5

,
,
+

#)!#
)!.#
)*.
!
 !4
)#!

05
$5
$,
$+
$,
$
$,

!"

5
$5

2*,

!.

!"

 

"#



Estrazioni di marted 24 marzo

50
9
49
23
15
15
55
22
88
64
31

BARI
CAGLIARI
FIRENZE
GENOVA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
ROMA
TORINO
VENEZIA
NAZIONALE

61
45
11
18
77
40
61
51
8
31
60

77
68
35
15
83
36
64
45
58
67
57

59
88
2
48
82
4
52
57
4
76
14

81
3
83
65
80
80
41
41
69
71
29

!"

*.!1
#!)

+
,

).,2(

!.

 )
$5 #*
,.28,

10eLotto
I numeri vincenti
8
45
9
49
11
50
15
51
18
55
22
61
23
64
31
68
35
77
40
88
50 Numero Oro

!"

!.

,
/
*8,

$5


!"

)
!!

17

29

32

65

Ai 5 stella:
Ai 4 stella:
Ai 3 stella:
Ai 2 stella:
Agli 1 stella:
Agli 0 stella:
www.corriere.it/giochiepronostici

21.373,17
177,16
12,31

17.716,00
1.231,00
100,00
10,00
5,00

7
3 5
1
7
2

6
8
6 5 7

6
9
9
7 5
4
6

90

81 Numero Jolly
37 Numero SuperStar
Jackpot indicativo prossimo concorso: 3.300.000,00

Ai 6:
Ai 5+
Ai 5:
Ai 4:
Ai 3:



'

   

4
3

LA SOLUZIONE DI IERI
4
8
6
9
7
2
5
1
3

5
7
9
8
1
3
2
4
6

1
3
2
4
5
6
9
8
7

2
9
3
7
6
8
4
5
1

8
6
5
1
3
4
7
2
9

7
4
1
5
2
9
6
3
8

9
1
7
3
4
5
8
6
2

2 4
1

3
2
4
6
8
7
1
9
5

6
5
8
2
9
1
3
7
4

Come si gioca
Bisogna riempire la
griglia in modo che ogni
riga, colonna e riquadro
contengano una sola
volta i numeri da 1 a 9
Altri giochi su www.corriere.it

+'(*

 "#

'"






#

050

)#!.
)#

0/5
/5/



/

)#!.

1*#

 
( "




"*#
- #'

#( " (
**  ((#

"'

'#
!



$05

+"(



" '"(#
/"/



*"

   


)#!.
#



""

#/#
"#+,'



$5



 '


**
)**#!

$5$

'(

5




' #" 

(#"


,

'(,

#!



!.


+

$
 %

,=3%

8 4

Superenalotto - Combinazione vincente del 24-3-2015


8

'

GIOCHI E PRONOSTICI SUDOKU DIFFICILE


Lotto

"


!(*'!

'*

!.

 )!#

$0
$+ )13*
5
$5
 %,""%
 ;=,(,3,

#"'






.
)**#!

5

*## !
#$""
' "# 

!+'#

"#

+ "#

  

!.

        
 *.)
.!







.,, ),33,
,(8, ),33,
,(8, "%88,

$$
+

/
$$
,
$/

 ) 


( #

$5
$5

 ("




#

"'# '
" # #
+"#( '(





'#

#(
+"




**  $#



52

Mercoled 25 Marzo 2015 Corriere della Sera