Sei sulla pagina 1di 1

Lo sport in tv

9.30

Eurosport

Tennis: Australian

 

Rai Due

  • 20.55 Calcio: Coppa Italia

Open

Quarti di Finale

 

Italia 1

  • 13.00 Notiziario: Studio Sport

(Roma-Catania)

Eurosport

  • 14.00 Biliardo: Welsh Open

 

Sky Sport 1

  • 21.00 Calcio: Tottenham -

Eurosport

  • 17.45 Sci alpino: Coppa

Fullham (Premier

del Mondo (Slalom

League)

   

Maschile 1ª manche)

 

Eurosport

  • 21.30 Biliardo: Welsh Open

 

Rai Due

  • 18.15 Notiziario: Rai Tg Sport

Eurosport

  • 1.00 Tennis: Australian

Eurosport

  • 19.00 Biliardo: Welsh Open

Open

Italia 1

  • 19.00 Notiziario: Studio Sport

 

Eurosport

  • 3.00 Tennis: Australian

Eurosport

  • 20.45 Sci alpino: Coppa del

Open

Mondo (Slalom Maschile 2a manche)

 

Sky Sport 2

  • 3.00 Basket: S. Carolina - Kentucky (NCAA)

S S port port

Martedì 26 gennaio 2010

Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti

GRAND VITARA 2010

ECOINCENTIVO FINO A E 4.000

ED IN PIÙ, FINO AL 31 GENNAIO, NAVIGATORE BLUETOOTH - RETROCAMERA COMPRESI

Concessionaria

Concessionaria S.r.l.

S.r.l.

CREMONA - Via Dante, 78 - tel. 0372 463000

MADIGNANO - Via Oriolo, 41 - tel. 0373 658283

www.carulli.com

 
Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti
Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti
Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti

Il gol segnato da Alberto Bianchi ripreso da dietro la porta

Il centrocampista Fietta in contrasto con Giannone

(Ib frame)

Bianchi e Giannone in contrasto domenica a Lecco

Primadivisione. E’ unmomento diflessionemail potenzialetecnico del gruppo può semprefarela differenza

Ritroviamo il gusto del divertimento

LaCremo chein campo fa calcoli non piace e non raccoglie punti

di Giorgio Barbieri

Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti

La formazione della Cremonese scesa in campo domenica a Lecco, una squadra dalle grandi qualità tecniche

Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti

L’allenatore grigiorosso Roberto Venturato

Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti

I giocatori grigiorossi a fine gara sotto la curva dei tifosi

Notiziario. Giovedì previsto un altrotestinfamiglia con una squadra del vivaio

Oggi squadra di nuovo al lavoro

Lo sport in tv 9.30 Eurosport Tennis: Australian Rai Due 20.55 Calcio: Coppa Italia Open Quarti

Il centrocampista Gilioli

Gilioli pronto alavorare coni compagni

CREMONA — Un’altra setti- mana con un test amichevole in famiglia quella che comin- cia oggi. La squadra dopo il consueto riposo del lunedì ri- prende a lavorare al campo Soldi per preparare la gara ca- salinga contro il Foligno. Alla seduta odierna seguiranno due allenamenti domani con parte in palestra al mattino e lavoro sul campo al pomerig- gio. Giovedì al Soldi la Cremo- nese giocherà una gara in fa- miglia con il supporto di una squadra del vivaio.

Da verificare le condizioni dell’esterno Cris Gilioli che domenica a Lecco non è stato convocato a causa della botta al polpaccio che gli ha fatto saltare diversi allenamenti. Già lo scorso fine settimana Gilioli era rientrato in grup- po, dunque da oggi il giocato- re dovrebbe lavorare insieme ai compagni senza problemi. Ultimi due allenamenti del- la settimana venerdì e sabato sempre al pomeriggio. La rifi- nitura prima del ritiro come al solito sarà allo Zini.

I cinque punti di distacco dal Novara non si schiodano, restano lì a spie- gare quanto sia difficile la rincorsa della Cremonese alla capolista. I piemontesi sono in fase di frenata (due pareggi nelle ultime due parti- te, con Como in casa e Monza in trasferta), ma i grigiorossi in questa fa- se non riescono a fare meglio (due pari, con Sorrento in casa e a Lecco). La Cremonese insomma ha perso una bella occasione per riportarsi sot- to la formazione allenata da Tesser. Nel corso di un campionato questi periodi capitano a tutti, ma se è impossibile recuperare punti al Nova- ra quando si affrontano squadre di bassa classifica lo sarà ancora di più quando di fronte ci saranno formazioni che sono nei primi cinque posti.

I numeri parlano chiaro: nel girone di ritorno i grigiorossi hanno vinto una partita sola

(a fatica, in casa con la Paga- nese) e ne hanno pareggiate tre, quattro i gol segnati e tre quelli incassati, vantaggio ri- dotto in classifica su Varese, Arezzo e Benevento. Insom- ma tanti piccoli passi (meglio
di

niente) in graduatoria ma

anche un deciso calo sul piano del gioco. La squadra fatica ad esprimersi sui livelli scin- tillanti del girone d’andata. E’ venuta a mancare la spinta sulle fasce laterali che tanti punti aveva portato alla classi- fica grigiorossa. Un po’ per- chè qualche uomo chiave sta

attraversando il momento del- la crisi, un po’ perchè anche l’atteggiamento tattico (no- stro e degli avversari) è cam- biato. Però è necessario abbando- nare il senso di paura che spesso attanaglia la squadra
di

questi ultimi tempi. A Lec-

co la Cremonese che tutti ab- biamo ammirato, una volta passata in vantaggio avrebbe spinto per chiudere la partita. Invece ha cercato solo di spez- zare il gioco avversario senza quasi mai proporne uno pro- prio. Tanto che nella ripresa il portiere Pansera non ha do- vuto compiere alcun interven- to. Comunque, pur fra mille sofferenze, la squadra stava tenendo lontano il Lecco dal- la propria area di rigore. La mossa di Venturato di toglie-

re Guidetti per far posto a Bur- rai ha di fatto liberato spazi ai lariani, che hanno cominciato a tirare verso Paoloni con pe- ricolosità. Ricordiamo due mi- nuti prima del gol la grande parata del portiere grigioros- so su botta di Ciano. Ricordia- mo allo scadere l’uscita di Pao- loni a togliere palla dai piedi
di

un giocatore bluceleste lan-

ciato in area di rigore. Questo è il momento in cui

la squadra deve ritrovare la

voglia di divertirsi in campo,
di

fare gruppo, di dimostrare

e mostrare tutte le grandi qua- lità tecniche di cui dispone. Sì, perchè questa Cremonese, costruita con intelligenza dal- la società, non è inferiore a nessuna altra squadra. E, so- prattutto non può temere la grinta e la vivacità delle for- mazioni che hanno decine di

punti in meno in classifica.

PRIMA DIVISIONE GIR. A

SQUADRE

PARTITE

RETI

 

PT

G

V

N

P

F

S

Novara

47 21

13

8

0

32

10

CREMONESE 42 21 12 6 3 36 21

Varese

40 21

12

4

5

29

21

Benevento

39 21

12

3

6

33

22

Arezzo

37 20

11

4

5

31

17

Lumezzane 34 20 10 4 6 27 24

 

Perugia (-1) 32 21 10 3 8 21 22 Alessandria 32 21 9 5 7 21 22

Figline

24 21

7

4

10

26

26

Foligno

24 21

6

6

9

29

31

Sorrento

22 21

5

7

9

22

27

Monza

22 21

5

7

9

20

30

Pro Patria

21 21

4

9

8

21

27

Viareggio

21 21

4

9

8

11

18

Como

21 21

4

9

8

12

20

Lecco

20 21

5

5

11

21

27

PERGOCREMA 17 21 4 5 12 19 31

Paganese

15 21

3

6

12

19

34

PROSSIMO TURNO Domenica 30 gennaio 14,30

Benevento-Arezzo

(0-1)

CREMONESE-Foligno

(2-1)

Figline-Alessandria

(2-0)

Lecco-Pro Patria

(2-0)

Lumezzane-Varese

(2-4)

Novara-PERGOCREMA

(1-1)

Paganese-Sorrento

(1-1)

Perugia-Como

(1-0)

Viareggio-Monza

(0-1)

IMARCATORI

13

reti

Le Noci (5, Pergocrema)

12

reti

Motta (3, Novara)

10

reti

Chianese (2, Arezzo)

9 reti

Artico (1, Alessandria); Eva- cuo (1, Benevento); Guidet- ti (Cremonese); Frediani (Figline)

Cosa va e Non va

...

Quando si spinge arrivanoi gol

La squadra quando ha schiacciato il piede sull’ac- celeratore ha messo in crisi una difesa balbettante co- me quella del Lecco. Sono

arrivati i gol di Alberto Bianchi e Varricchio, il pa- reggio ed il sorpasso. Ispira- tore di entrambe le marca- ture un Zanchetta in netta crescita. Bravo anche Gui- detti a servire palla al ‘ge- mello’ Varricchio in occasio- ne del 2-1. Come sempre Fietta infaticabile.

Nel secondotempo grigiorossi rinunciatari

Davvero non si capisce la tattica rinunciataria della ripresa. Quando tutti si aspettavano il colpo del ko la squadra grigiorossa ha co- minciato ad appiattirsi ver- so all’indietro, lasciando spazi agli avversari. Soprat- tutto sulle fasce, dove pur- troppo non sono pervenuti i grigiorossi. Brutta giornata in marcatura di Galuppo, brutta scelta tattica di mi- ster Venturato nella ripre- sa.