Sei sulla pagina 1di 25

La fattura con Excel

03:06 AM

In questo articolo proponiamo la realizzazione di un modello per creare le fatture o, pi semplicemente, delle note
pro forma. Ripasseremo cos tante funzionalit utili di Microsoft Excel, come la ricerca in file diversi, le aree di stampa
e la protezione delle celle.
Iniziamo il lavoro di questo articolo dal file Fattura, visibile in figura 1, che potete trovare sul booksite del libro dai cui
tratto questo articolo.
Il file contiene gi la struttura della fattura. Inoltre, usando la tecnica degli intervalli dinamici, nella cella G11 abbiamo
inserito un elenco con i possibili tipi di pagamento (questi sono stati, a loro volta, inseriti nel foglio TipiPagamento).
Anche nelle celle D17:D32 abbiamo creato un elenco per scegliere tre possibili aliquote IVA (4%, 10% e 21%).
In questa prima fase, ci occuperemo essenzialmente di lavorare nelle righe dalla 17 in gi. Le righe precedenti, infatti,
dovranno essere compilate dallutente che realizza la fattura o la nota (per la verit, pi sotto, mostreremo come si
possono automatizzare alcune di queste operazioni).
Ovviamente ci sono delle parti da compilare anche nelle righe successive alla 17: bisogna inserire il codice del
prodotto, la descrizione, il suo prezzo unitario, la quantit, laliquota IVA, lo sconto, eventuali costi di imballaggio
(D38), eventuali spese documentate (D37) ed eventuali spese non documentate (D39). Ma gli altri valori verranno
calcolati in base ad alcune formule che andremo ad approntare.

Figura 1: il file Fattura


Come prima, semplice operazione, ci occupiamo di inserire nella colonna H la formula che calcola il prezzo totale di
ogni riga. La formula da usare questa:
=B17*G17-(B17*G17*E17)
Questa formula calcola il prezzo, moltiplicando la quantit di pezzi (B17) richiesti di un dato prodotto per il suo prezzo
unitario (G17); a questo si toglie poi lo sconto, che a sua volta si calcola moltiplicando il prezzo totale (B17*G17) per
la percentuale di sconto (E17). Una volta inserita la formula, trascinatela fino alla cella H32.
A questo punto viene il difficile. Dobbiamo calcolare limporto totale della merce cui si applica lIVA del 21%, quello
della merce con IVA al 10% e quello della merce con IVA al 4%.
Per farlo abbiamo bisogno di colonne di appoggio che poi, naturalmente, nasconderemo. Lavoriamo alla destra della

struttura della fattura. A partire dalla cella J16 scriviamo le etichette IMPORTI AL 21%, IMPORTI AL 10%, IMPORTI AL
4%, come visibile in figura 2. Nelle celle al di sotto di ciascuna etichetta riporteremo limporto totale della riga in base
al tipo di aliquota IVA da applicare.

Figura 2: le colonne di appoggio per il calcolo dell'importo complessivo cui applicare ciascuna aliquota IVA
Cominciamo a scrivere le formule che ci servono. In J2 la formula da usare :
=SE(D17=21%;H17;0)
Se lIVA memorizzata nella colonna D pari al 21%, allora riportiamo qui limporto totale della riga, cio il valore di
H17, altrimenti scriviamo 0.
Trascinate la formula fino a J32. Ora passiamo alle celle K17 e L17. Le formule da usare sono, rispettivamente:
=SE(D17=10%;H17;0)
e:
=SE(D17=4%;H17;0)
Trascinate anche queste formule fino alla riga 32.
A questo punto la colonna J contiene tutti gli importi cui va applicata lIVA del 21%, la colonna K quelli a cui va
applicata lIVA del 10% e la colonna L quelli cui va applicata lIVA del 4%.
Baster fare la somma dei valori di ciascuna colonna per scoprire qual limporto totale cui si deve applicare
ciascuna aliquota IVA. Lo facciamo nelle celle J34, K34 e L34. In J34 scriviamo =SOMMA(J17:J32), in K34
=SOMMA(K17:K32) e in L34 =SOMMA(L17:L32).
Adesso dobbiamo calcolare la porzione delle spese di imballo (che lutente dovr scrivere in D38) cui va applicata
ciascuna aliquota IVA (questa porzione in rapporto al totale complessivo, per ogni aliquota).
Faremo questo calcolo nella riga 36. Prima, per, in M34 calcoliamo limporto complessivo indipendentemente dal tipo
di aliquota. La formula da usare SOMMA(J34:L34).
A questo punto, in J36 scriviamo:
=J34/$M$34*$D$38
Ricordiamo che i valori assoluti servono per poter liberamente trascinare la funzione nelle celle K36 e L36.
La prima parte di questa funzione, J34 (totale importo al 21%) /$M$34 (importo complessivo), calcola qual la
percentuale dellimporto totale cui si applica lIVA al 21%. La seconda parte della formula, *$D$38, moltiplica la
percentuale trovata per le spese di imballaggio.
Nota
Non preoccupatevi se ottenete come risultato di queste formule l'errore #DIV/O!. Questo avviene perch non ci sono
dati e nella cella M34 c' il valore O. La divisione per O genera sempre un errore. Pi avanti in questo articolo
vedremo come tenere nascosti questi errori "temporanei".
Ora possiamo riportare i valori calcolati nella riga 34 e nella riga 36 nello schema della fattura, in particolare nelle
celle A34, C34 e D34.
In A34 la formula =J34+J36 (in pratica, limporto cui applicare lIVA del 21% e la porzione di spese di imballaggio cui
applicare la stessa IVA). In C34 =K34+K36 e in D34 =L34+L36.
Ora che sappiamo qual il totale cui va applicata ciascuna aliquota IVA possiamo finalmente calcolare lIVA da pagare
per ogni aliquota. Lo facciamo nella riga 36. Ecco le formule per le celle A36, C36 e D36:
A36 =A34*21%
C36 =C34*10%
D36 =D34*4%
Non ci resta che sommare questi valori per scoprire quanta lIVA complessiva. Lo facciamo in A38
(=A36+C36+D36).
A questo punto possiamo anche calcolare il totale complessivo della fattura. Lo scriveremo in H36. La formula da
usare :
=A38+M34+D37+D38+D39
La formula somma il totale dellIVA che abbiamo appena calcolato (A38) con limporto totale che avevamo calcolato
in M34; a questi aggiunge poi le spese di imballo (D38) e le spese documentate (D37) e non (D39).

Stampare la fattura
La nostra fattura finita (pi avanti nell'articolo proporremo alcuni abbellimenti, ma la sostanza c tutta).
Passiamo a stamparla.
Naturalmente, in stampa dobbiamo nascondere le colonne di appoggio J, K, L e M. Ci sono diversi sistemi per farlo,
ma quello pi semplice quello di definire unarea di stampa.
Nota
Un altro sistema rapido per non stampare le colonne J, K, L e M quello di nasconderle. Dopo averle selezionate per
intero, con Excel 2007-2010, nella scheda Home del gruppo Celle, aprite il menu del pulsante Formato e
scegliete Nascondi e scopri Nascondi colonne. Per scoprire le colonne nascoste, selezionate le colonne ai lati di
quelle nascoste, poi ripetete la procedura per scegliere la voce Scopri.
In pratica, unarea di stampa un intervallo di celle che lutente sceglie di stampare escludendo tutte le altre celle del
foglio di lavoro. Vediamo subito come farlo. Selezionate le celle da stampare (A1:H39) nel nostro esempio. Poi, con
Excel 2007-2010, portatevi alla scheda Layout di pagina e, nel gruppo Imposta pagina, aprite il menu del
pulsante Area di stampa e scegliete la voce Area di stampa.
Se provate lanteprima di stampa, vi accorgerete che verr stampata solo la porzione di foglio impostata come area di
stampa. La struttura della fattura, comunque, non viene stampata su ununica pagina, perch troppo larga per
essere stampata su un foglio A4 in verticale. In Excel 2007-2010 potete rendervene conto anche lavorando in
visualizzazione Layout di pagina: una nuova visualizzazione, introdotta proprio con questa versione di Excel, che
permette di vedere, mentre si lavora, il foglio di lavoro nel modo pi simile a come apparir in stampa, come visibile
in figura 3.

Figura 3: la visualizzazione Layout di pagina


Per attivare la visualizzazione Layout di pagina occorre portarsi alla scheda Visualizza, quindi nel
gruppo Visualizzazioni cartella di lavoro (il primo a sinistra) si deve premere il pulsante Layout di pagina.
Nota
Per tornare alla visualizzazione normale basta premere il pulsante Normale, sempre nel gruppo Visualizzazioni
cartella di lavoro della scheda Visualizza.
Da questa visualizzazione, portandosi alla scheda Layout di pagina della barra multifunzione, molto facile ridurre le
proporzioni della pagina in modo da adattarla alla dimensione di un foglio A4. Ci sono diverse possibilit.
Per esempio, possibile ridurre gradualmente il valore mostrato nella casella Proporzioni del gruppo Adatta alla
pagina fino a quando tutta la struttura della fattura non visibile in un solo foglio (in questo caso occorre arrivare
all85% delle dimensioni originali). Oppure, possibile lasciare inalterato il valore delle proporzioni e scegliere 1
pagina dagli elenchi a discesa Larghezza e Altezza, sempre nel gruppo Adatta alla pagina.
In questo modo sar Excel a ridimensionare il contenuto del foglio quel tanto che basta perch si adatti al foglio A4.
La visualizzazione Layout di pagina permette anche di aggiungere velocemente le intestazioni e i pi di pagina al
foglio. Nel caso della fattura, nellintestazione si potr mettere il logo della ditta e nel pi di pagina i dati fiscali.
Lintestazione e il pi di pagina, come nelle precedenti versioni di Excel, sono divisi in tre blocchi: basta fare clic su di
essi per poter cominciare a lavorare e inserire il contenuto, come mostrato in figura 4.

Figura 4: inserire unintestazione di pagina con Excel 2007-2010

Centrare nella pagina con Excel 2007-2010


Dovete fare clic sullattivatore di finestra di dialogo, visibile in figura 5, del gruppo Imposta pagina, nella
scheda Layout di pagina, per aprire la finestra di dialogo Imposta pagina.

Figura 5: aprire la finestra di dialogo Imposta pagina in Excel 2007-2010


A questo punto potete procedere a centrare il contenuto da stampare rispetto al foglio sia in orizzontale sia in
verticale.

Nascondere gli errori temporanei


Adesso che abbiamo visto come gestire al meglio le stampe della nostra fattura o nota pro forma, torniamo al foglio
Excel per apportare alcune migliorie.
Abbiamo visto che, finch non si inseriscono dei prezzi, il foglio di lavoro mostra degli errori, dovuti a una divisione
per zero (li si vede, per esempio nella figura 3).
Abbiamo gi spiegato come questi errori non siano un problema. Infatti, appena si comincia a compilare la fattura
essi scompaiono. Un utente, per, potrebbe apparire disorientato e qualcuno potrebbe trovarli brutti.
Visto che nasconderli molto rapido, perch non farlo?
Dobbiamo ricorrere alla formattazione condizionale. Per fare pi in fretta, conviene selezionare tutto il foglio facendo
clic sul quadratino allincrocio dei righelli. Attivate poi la formattazione condizionale, e scegliete di utilizzare una
formula per selezionare le celle da formattare, come visibile nella figura 6.
La formula da usare :
=VAL.ERRORE(A1)=VERO
Nota
Ricordate sempre che, quando si imposta una formattazione condizionale con una formula per un gruppo di celle, la
formula va scritta come se valesse solo per la prima cella dellintervallo. Per maggiori informazioni sulla formattazione
condizionale consultate l'articolo "La formattazione condizionale in Excel 2010".

Figura 6: applicare la formattazione condizionale per nascondere gli errori


Una volta impostata la formula, scegliete il colore bianco per il carattere delle celle da formattare: in questo modo,
tutte le celle che contengono un errore useranno un carattere bianco, quindi non visibile. Lerrore, dunque, non viene
eliminato, ma reso invisibile.

Recuperare i dati da un file esterno


Unaltra miglioria che potremmo apportare al nostro file consiste nellimpostare un sistema per recuperare i dati dei
clienti, o quelli relativi ai prodotti, da un file esterno. Immaginiamo di avere in un file esterno, chiamato Prodotti come
quello visibile in figura 7, lelenco dei nostri prodotti. Potremmo fare in modo che, quando lutente scrive nella
colonna A della fattura il codice di un prodotto, automaticamente si completino le colonne C con la descrizione e G col
prezzo. Voi, quindi, potrete procedere allo stesso modo per recuperare i dati del cliente e riportarli nelle prime righe
della fattura.

Figura 7: il file Prodotti


Per fare questo useremo la funzione CERCA.VERT (si trova fra le funzioni di Ricerca e riferimento), che permette di
ricercare un valore contenuto nella prima colonna di una tabella e di restituire un valore che si trova nella stessa riga
della tabella, ma in unaltra colonna.
In pratica, possiamo chiedere a Excel di ricercare nel file Prodotti il codice prodotto che abbiamo scritto nel file della
fattura, quindi di scrivere la descrizione e il prezzo corrispondenti nelle colonne C e G del file della fattura.
La funzione CERCA.VERT richiede tre paramenti obbligatori:

Valore: richiede il valore noto che stiamo cercando, in questo caso il codice del prodotto che si trova nella
cella D2;

Matrice_tabella: la tabella di ricerca, cio la tabella dei prodotti. Il valore noto deve sempre essere posto
nella colonna pi a sinistra della tabella di ricerca. Per evitare problemi di aggiornamento dei riferimenti, se si
trascina la formula, conviene sempre assegnare un nome a questa tabella e usare il nome come argomento della
funzione

Indice: la colonna della tabella di ricerca che contiene il valore da riportare. La colonna va indicata non con
la sua lettera, ma col numero corrispondente. Nel nostro caso, la descrizione del prodotto, per esempi, si trova
nella colonna B, ossia la seconda (2) colonna della tabella di ricerca.

Il quarto argomento della funzione Intervallo facoltativo, ma non per questo meno importante. Questo
argomento pu assumere valore VERO o FALSO. Nel primo caso, la funzione CERCA.VERT esegue una ricerca
approssimativa, ossia restituisce il valore successivo pi grande che sia minore di valore a quello ricercato. Nel
secondo caso, CERCA.VERT trover una corrispondenza esatta. Se non specifichiamo nulla, Excel assume che il valore
per largomento Intervallo sia VERO. Per il nostro tipo di ricerca, invece, ci occorre una ricerca esatta, quindi dovremo
indicare il valore FALSO.
Dopo tutte queste spiegazioni teoriche passiamo allapplicazione pratica, che render tutto pi chiaro.
Per prima cosa, conviene assegnare un nome alla tabella di ricerca, cio alle celle piene del file Prodotti.
Selezionate dunque le celle piene del file Prodotti (A1:D107) e assegnate loro il nome Prodotti.
Questa volta non possiamo creare un intervallo dinamico, perch altrimenti saremmo obbligati a tenere aperto il
file Prodotti quando compiliamo la fattura. Un intervallo dinamico, infatti, viene generato al volo da Excel e non esiste
quando il file chiuso.
Nota
Se volete comunque usare un intervallo dinamico e aprire sempre il file Prodotti, lintervallo dinamico da creare un
po diverso da quelli che abbiamo usato finora, perch composto da pi colonne e non da una sola. Per definire
lintervallo, infatti, bisogna usare la formula:
=SCARTO(perline!$A$1;0;0;CONTA.VALORI(perline!$A:$A);CONTA. VALORI(perline!$1:$1))

Nota
La novit consiste nel fatto che dobbiamo usare la funzione CONTA. VALORI anche per determinare la larghezza
dellintervallo da creare (CONTA.VALORI(perline!$1:$1)) e non solo la sua altezza. Insomma, si tratta di contare anche
le celle piene della riga 1 (o di una riga qualsiasi, visto che sono tutte uguali) e non solo quelle della colonna A.
Una volta definito lintervallo chiudete pure il file Prodotti e tornate alla vostra fattura. Per vedere il risultato delle
funzioni che ora andremo a scrivere, provate a scrivere A15, il codice di uno dei prodotti del file Prodotti, in A17.
Siamo pronti a ricavare automaticamente la descrizione del prodotto con codice A15 in B17.
Fate clic in B17 e avviate linserimento della funzione CERCA.VERT. Se volte usare la finestra Argomenti
funzione, fatelo come nella figura 8.

Figura 8: gli argomenti per la funzione CERCA.VERT


Se preferite scrivere la formula, di seguito ve la proponiamo per intero:
=CERCA.VERT(A17;C:\Percorso\Prodotti.xlsx!prodotti;2;FALSO)
dove Percorso il percorso del file Prodotti e prodotti il nome dellintervallo che abbiamo definito.
Naturalmente, 2 indica che dobbiamo riportare il valore della seconda colonna della tabella di ricerca.
A questo punto possiamo riproporre la funzione di ricerca nella colonna G della fattura per recuperare il prezzo del
prodotto. Questa volta la formula da scrivere in G17 :
=CERCA.VERT(A17;C:\Percorso\Prodotti.xlsx!prodotti;3;FALSO)
Trascinate le funzioni verso il basso. Ora, quando scriverete il codice di un prodotto, esso verr automaticamente
recuperato dal file Prodotti anche se questo chiuso.
Quando riaprirete il file Fattura, Excel rilever che il file accede ai dati esterni e vi chieder come gestirli, come
visibile nelle figure 9 e 10.

Figura 9: Excel 2007 indica che il file accede a dati esterni

Figura 10: Excel 2010 indica che il file accede a dati esterni
In entrambi i casi occorre confermare luso di dati esterni. Nella finestra di Excel 2010, visibile nella figura 13,
premete il pulsante Aggiorna, mentre con Excel 2007 dovete premere il pulsante Opzioni, quindi nella nuova
finestra selezionate lopzione Attiva contenuto e premete OK.

Proteggere le celle in cui non si deve scrivere


Dato che abbiamo fatto tanta fatica ad arrivare fin qui, potrebbe essere utile impedire le modifiche, anche accidentali,
alle celle che contengono le formule. Di fatto, in questo file, lutente deve lavorare solo nelle celle A1:H15, A17:B32,
D17:F32 e D37:D39. Tutte le altre o sono vuote o vengono calcolate con formule.
Potremmo quindi bloccare le modifiche nelle celle che contengono le formule e permettere allutente di lavorare solo
nelle altre.
Vediamo come farlo. Innanzitutto, bene ricordare che, perch una cella possa essere resa immodificabile, occorre
che la si definisca come Bloccata. Per impostazione predefinita, tutte le celle del foglio di lavoro sono bloccate.
Per verificarlo, selezionate una qualsiasi delle celle (o tutte le celle) del foglio di lavoro, quindi aprite la
finestra Formato celle (con Excel 2007-2010 scheda Home, gruppo Celle, menu del pulsante Formato,
voce Formato celle) e portatevi alla scheda Protezione, visibile in figura 11.

Figura 11: la scheda Protezione della finestra Formato celle


Vedrete che per tutte le celle del foglio selezionata lopzione Bloccata. Occorre, eventualmente, sbloccare le celle
che volete rimangano modificabili anche dopo che stata impostata la protezione.
Noi abbiamo bisogno di sbloccare tutte le celle e quindi di bloccare solo quelle che contengono delle formule.
Cominciamo sbloccando tutte le celle: fate clic sul pulsante Seleziona tutto, allincrocio dei righelli, e aprite la
finestra Formato celle alla scheda Protezione. Deselezionate lopzione Bloccata, poi chiudete la finestra. A questo
punto ci serve un sistema per selezionare automaticamente tutte le celle che contengono delle formule. Ecco come
fare. Per prima cosa occorre selezionare il foglio di lavoro per intero facendo clic sul quadrato allincrocio tra le
intestazioni delle righe e delle colonne. Una volta selezionato il foglio, con Excel 2007-2010 portatevi nella
scheda Home della barra multifunzione e, nel gruppo Seleziona e trova, aprite il menu del pulsante Trova e

seleziona. Qui scegliete la voce Formule.


A questo punto, Excel vi mostrer tutte le celle che contengono delle formule selezionate, come visibile in figura 12.

Figura 12: le celle che contengono delle formule sono state selezionate
Aprite di nuovo la finestra Formato celle alla scheda Protezione, vista in figura 11, e selezionate
lopzione Bloccata.
Nota
Se si seleziona anche lopzione Nascosta le celle non solo non saranno modificabili, ma la formula non sar
nemmeno visibile. Quando farete clic su di esse la barra della formula rimarr vuota.
Ora tutte le celle che contengono formule nel foglio di lavoro risulteranno bloccate e nascoste.
Perch il blocco abbia effetto bisogna chiedere a Excel di impostare la protezione per il foglio di lavoro.
Con Excel 2007-2010 portatevi alla scheda Home e, nel gruppo Celle, aprite il menu del pulsante Formato e
scegliete la voce Proteggi foglio. Excel vi mostrer la finestra Proteggi foglio, visibile in figura 13.

Figura 13: la finestra Proteggi foglio


Qui dovete, innanzi tutto, scegliere quale tipo di operazioni permettere sulle celle bloccate. Per impostazione
predefinita, possibile solo selezionarle.
Potete eventualmente selezionare altre opzioni per permettere altre operazioni sulle celle bloccate. Se lo desiderate,
potete anche inserire una password.
Una volta che avete definito tutte le impostazioni, premete il pulsante OK. Se avete impostato una password, vi verr
richiesto di digitarla nuovamente.
Se ora cercate di modificare le celle bloccate, Excel vi avviser con un apposito messaggio. La protezione pu essere
rimossa in qualsiasi momento. Con Excel 2007-2010 portatevi alla scheda Home e, nel gruppo Celle, aprite il menu
del pulsante Formato e scegliete la voce Rimuovi protezione foglio. Se avete impostato una password vi verr
chiesto di fornirla per poter procedere con la rimozione della protezione.

Il libro
Problemi e soluzioni con Excel 2a edizione
Alle volte le conoscenze teoriche non bastano, ma necessario vedere applicate le nozioni alla
pratica quotidiana. proprio ci che si prefigge questo libro: mostrare soluzioni pratiche ai problemi
pi comuni. Il libro propone diversi esempi pratici e casi reali che possono presentarsi nel lavoro con
Microsoft Excel (versioni 2003, 2007, 2010) e che potrebbero mettere in difficolt lutente. Ad ogni
problema proposto si fa seguire la possibile soluzione. Da questa carrellata il lettore potr trovare
spunto per la soluzione dei suoi problemi concreti di ogni giorno. File di esempi ed esercizi
disponibili online (booksite).

Lautore
Alessandra Salvaggio titolare di uno studio di consulenza informatica che si occupa di pubblicazioni, formazione e
web authoring. Da anni tiene corsi di informatica presso centri di formazione professionale, scuole e aziende.
Collabora con riviste di informatica e grafica. Per Edizioni FAG autrice di manuali di scrittura, formulari e varie guide
su MS Office, macro e VBA.

Configurarea unei foi de


calcul
I.1 Configurarea unui nou
dosar de calcul.
Deschideti un nou dosar de calcul
In bara cu instrumente Standard, efectuati clic pe
butonul New.

Salvati noul dosar de calcul


1. In bara cu instrumente Standard, executati clic pe butonul Save. Se deschide
fereastra de dialog Save As.
2. In caseta Save In alegeti calea F:\Excel\Cursanti
3. In fereastra deschisa scrieti numele fisierului: Factura ITC. urmat de numele dvs,
pentru a va putea deosebi fisierul cu care lucrati de fisierele altora
4. Executati clic pe butonul Save.

Eliminati foile de calcul inutile


In mod normal, dosarul de calcul contine trei foi: Sheet 1, Sheet 2, Sheet 3. Pentru a mai
descongestiona dosarul, stergeti foile inutile ulterior puteti sa adaugati altele daca este
necesar.
1. Executati clic pe eticheta Sheet2, tineti apasata tasta SHIFT si executati clic pe
eticheta Sheet3. Foile de calcul Sheet2 siSheet3 sunt selectate.
2. Folositi butonul drept al mouse-ului pentru a executa clic pe una dintre etichetele
selectate. Apare un meniu flotant .
3. Executati clic pe Delete. Se deschide o fereastra cu un mesaj unde trebuie sa
confirmati stergerea foilor de calcul.
4. Faceti clic pe OK. Foile in plus sunt eliminate.

Redenumiti o foaie de calcul


Numele unei foi este important. El este folosit in formule si poate fi antetul prestabilit
pentru pagina tiparita. In acest exemplu vom redenumi foaia cu numele Factura.
1. Executati dublu clic pe eticheta Sheet1.
2. Scrieti Factura si apasati ENTER.

I.2 Construirea unui sablon (document


Template)
Modelul de factura va fi un formular standard, pe care personalul departamentului

de vanzari al firmei Island Tea & Coffee il va putea completa, tipari si expedia prin posta
sau fax.
Vom construi factura prin introducerea etichetelor si aranjarea lor in foaie. In continuare
se vor adauga formule asa incat calculele sa fie efectuate automat si, in final, veti aplica
formatari pentru a conferi sablonului un aspect profesionist.

Introducerea datelor
Introducerea etichetelor cu informatii despre clienti
Veti crea etichete pentru celulele in care se introduc informatii despre clienti.
1. In celula A1 scrieti Nume Client dupa care apasati ENTER.
2. In celula I1 scrieti Data, dupa care apasati ENTER.
3. In celula A2 scrieti Adresa, dupa care apasati ENTER.
4. In celula A3 scrieti Oras, dupa care apasati ENTER.
5. In celula D3 scrieti Tara, dupa care apasati ENTER.
6. In celula G3 scrieti Cod, dupa care apasati ENTER.
7. In celula A5 scrieti Telefon, dupa care apasati ENTER.
Introducerea etichetelor pentru informatii referitoare la comenzi.
In continuare veti eticheta informatiile despre comenzi.
1. In celula A8 scrieti Cant (Cantitate), dupa care apasati ENTER.
2. In celula B8 scrieti Descriere, dupa care apasati ENTER.
3. In celula I8 scrieti Pret, dupa care apasati ENTER.
4. In celula J8 scrieti Total, dupa care apasati ENTER.
Introducerea etichetelor pentru zona subtotalurilor si a totalului.
In acest exercitiu veti introduce etichete pentru zona totalului si subtotalului.
1. In celula I23 scrieti Subtotal, dupa care apasati ENTER.
2. In celula I24 scrieti Transport, dupa care apasati ENTER.
3. In celula I25 scrieti TVA, dupa care apasati ENTER.
Introduceti o formula de incheiere.
In celula A29 scrieti Multumim pentru oportunitate!, dupa care apasati ENTER.

Aranjarea etichetelor
In exercitiile ce urmeaza veti alinia etichetele si veti stabili latimile coloanelor, astfel incat
structura facturii dvs. sa utilizeze cat mai eficient suprafata foii.
Aliniati articolele de text
In mod normal, Excel aliniaza textul la marginea din stanga a celulelor. Puteti modifica
aceasta aliniere.
1. Selectati domeniul de celule A1:A5, dupa care executati clic pe butonulAlign
Right din bara de formatare. Datele din celulele respective cor fi aliniate la
dreapta.
2. Selectati celulele I23:I26 si executati clic pe butonul Align Right din bara de
formatare.
3. Selectati celula D3, tineti apasata tasta CTRL si selectati celulele G3 si I1, dupa
care executati clic pe butonul Align Right din bara de formatare.
4. Selectati celula A8, tineti apasata tasta CTRL si selectati celulele I8 si J8, dupa
care faceti clic pe butonul de aliniere Center.
5.
Selectati
celulele de
la B8 la H8, dupa care executati clic pe butonulMerge and Center
din bara cu
instrumente de formatare. Continutul celulei B8 este centrat pe spatiul tuturor
celulelor selectate.

Stabiliti latimea coloanelor


In continuare veti stabili latimile coloanelor in vederea utilizarii optime a suprafetei
paginii.
1. Trageti cu mouse-ul de marginea din dreapta a antetului coloanei A pana cand
continutul celulei A1 incape in celula.
2. Trageti marginea din dreapta a fiecarei coloane pentru a modifica manual latimea,
astfel:
Coloana Latime
B 16
C2
D5
E5
F2
G3
H 12
3. Folositi butonul drept al mouse-ului pentru a executa clic pe coloana I. Aceasta
coloana este selectata si apare un meniu flotant.
4. Executati clic pe Column Width (latimea coloanei)
5. Scrieti 12, dupa care executati clic pe Ok. Latimea coloanei e stabilita la valoarea
12.
6. Repetati etapele 3-5 pentru a modifica latimea coloanei J.
7. In bara cu instrumente faceti clic pe butonul Save.

I.3 Documentarea sablonului pentru alti


utilizatori.
Factura pe care o creati va putea fi utilizata de mai multi agenti de vanzari. Puteti
asigura utilizarea corecta a acesteia prin adaugarea unor instructiuni utile si a unor reguli
de validare a datelor in foaia de calcul. Validarea datelor poate preveni introducerea unor
date incorecte (de exemplu, introducerea de text intr-o celula in care trebuie introduse
numere) sau poate sa permita introducerea oricarui tip de date, afisand insa un mesaj de
eroare in cazul scrierii unui tip de date necorespunzator. Aceasta facilitate va permite sa
pastrati controlul asupra introducerii datelor.

Adaugati un comentariu
O metoda simpla de a introduce data curenta intr-o celula este sa apasati tastele
CTRL+; si apoi ENTER. Puteti ajuta utilizatorul formularului furnizandu-le aceasta
informatie sub forma unui comentariu. In continuare veti adauga un comentariu unei
celule ce va contine data calendaristica.
1. Selectati celula J1.
2. In meniul Insert, executati clic pe Comment. In foaia de calcul apare o caseta de
comentariu cu chenarul hasurat, continand numele dvs. de utilizator.
3. Scrieti instructiunea Apasati CTRL+; pentru a introduce data curentadupa care
executati clic in afara casetei de comentariu. Comentariul este introdus in celula.
Puteti citi noul comentariu mentinand indicatorul mouse-ului deasupra celulei
respective. O celula cu comentariu are un mic triunghi rosu in coltul din dreaptasus.

Controlarea inregistrarilor prin validarea datelor.


Uneori corectitudinea datelor introduse intr-o celula este esentiala. De exemplu, firma
Island Tea & Coffee vinde produsele la kilogram, cantitatea minima comandata dintr-un
sortiment fiind de 10 kg. Va puteti asigura ca intr-o factura cantitatile respecta aceste

cerinte adaugand validarea datelor pentru celulele din coloana Cant. In acest exercitiu
veti adauga validarea datelor pentru celulele Cant.
1. Selectati celulele intre A9 si A22
2. In meniul Data, executati clic pe Validation. Se deschide fereastra de dialog Data
Validation
.
3. Deschideti lista derulanta Allow, dupa care alegeti optiunea Whole
Number (numar intreg).
4. Deschideti lista derulanta Data, dupa care alegeti Greater Than Or Equal To (mai
mare sau egal cu)
5. In caseta Minimum scrieti 10.
6. Executati clic pe eticheta Error Alert, si apare sectiunea Data Validation.
Asigurati-va ca in caseta Style apare Stop.
7. In caseta Title scrieti Valoare inacceptabila, dupa care, in caseta Error
Message, scrieti Trebuie sa introduceti un numar intreg mai mare sau egal cu
10.

8. Executati clic pe OK.


9. Selectati celula A6, scrieti 9 dupa care apasati ENTER. Este afisat un mesaj de
eroare continand textul pe care l-ati introdus in fereastra de dialog Data
Validation.

10. Executati clic pe Retry, scrieti 10 dupa care apasati ENTER.


11. Selectati celula A16, dupa care apasati DELETE pentru a sterge continutul
celulei.
12. Salvati ceea ce ati lucrat pana acum.

Adaugarea unei imagini grafice la foaia de calcul

O metoda de a imbunatati aspectul este de a adauga emblema companiei la factura.


1. Folositi butonul drept al mouse-ului pentru a efectua clic pe antetul liniei 1. Linia
este selectata si apare un meniu flotant.
2. Din meniul flotant, efectuati clic pe Insert. In partea superioara a foii de calcul,
deasupra liniei selectate, este inserata o noua linie.
3. Selectati celula A1.
4. In meniul Insert,, alegeti Picture, apoi clic pe From File. Se deschide
fereastra Insert Picture.
5. In caseta Look In, cautati directorul F:\Excel\Profesor apoi faceti dublu clic pe
fisierul Logo. Emblema firmei Island Tea & Coffee este lipita de foaia de calcul.
Marcajele acesteia de pe laturi va va indica faptul ca imaginea este selectata si ca
o puteti muta sau redimensiona.
6. Folositi butonul drept al mouse-ului pentru a executa clic pe imagine, dupa care
executati clic pe Format Picture din meniul flotant.
7. Executati clic pe eticheta Properties, selectati checkbox-ul Dont Move Or Size
With Cells, apoi faceti clic pe OK.
8. Deplasati sageata mouse-ului intre anteturile liniilor 1 si 2 pana cand aceasta
devine o sageata cu doua capete, apoi trageti in jos marginea antetului pana cand
inaltimea liniei o depaseste pe cea a imaginii (aprox. 110).
9. Salvati ceea ce ati lucrat.

i4n6nx
II. Scrierea formulelor
In continuare veti invata sa scrieti formule in Excel, adaugandu-le facturii anterioare, ce
urmeaza sa devina sablon. Veti adauga formule pentru calcularea automata a numarului
total de articole, a subtotalurilor, a taxelor de vanzare si a costului total. De asemenea,
veti invata sa denumiti celulele si sa scrieti formule folosind aceste nume si etichete.

Adaugati date fictive pentru a testa


formulele
Atunci cand scrieti o formula, e bine sa verificati daca este scrisa bine verificand
corectitudinea rezultatului pe niste date fictive.
1. Selectati celula A10
2. Scrieti 20, apasati TAB, scrieti Ceai Lipton, dupa care apasati ENTER.
3. Repetati pasul 2 pentru a introduce o comanda de 30 kg din sortimentulCeai
Gold, respectiv o comanda de 100 kg de Cafea Jacobs.
4. Selectati celula I10
5. Scrieti 4.85, apoi apasati ENTER.
6. Repetati pasul 5 pentru a introduce pretul per kilogram al sortimentului Ceai Gold
(10.15) respectiv al sortimentului Cafea Jacobs (5.25)

Scrieti o formula care sa calculeze pretul total al unui articol


Pentru scrierea formulei trebuie sa inmultiti pretul unui articol cu cantitatea sa.
1. Selectati celula J10
2. Scrieti =, executati clic pe celula A10, scrieti *, executati clic pe celula I10, apoi
apasati ENTER.

Copiati formula in alte celule folosind caracteristica AutoFill


Toate celulele din coloana Total trebuie sa utilizeze formula pe care ati scris-o. Copierea
celulelor una cate una cere timp, insa tehnica AutoFill va permite sa faceti acelasi lucru
mai simplu si mai repede. Ea va permite sa copiati formula intr-un domeniu de celule
alaturate, ajustand automat adresele celulelor, astfel incat rezultatele noilor formule sa
fie corecte. In exercitiul de mai jos veti folosi tehnica AutoFill pentru a copia rapid
formula creata in exercitiul anterior in o serie de alte formule.
1. Selectati celula J10.
2. Deplasati indicatorul mouse-ului deasupra micii casute negre, marcajul de
umplere (Fill Handle), situata in coltul din dreapta-jos al celulei active, pana cand
indicatorul se transforma intr-o cruce neagra.
3. Trageti marcajul de umplere in jos pana la celula J23 inclusiv, dupa care eliberati
butonul mouse-ului.
Formula este copiata in celulele de la J11 la J23. Celulele intre J13 si J23 afiseaza
zerouri deoarece programul Excel interpreteaza celulele goale de la A13 la A23 si de
la I13 la I23 ca avand valoarea zero.

Adaugati o formula SUM pentru a calcula o suma totala


In continuare veti scrie o formula care va insuma preturile totale ale articolelor
comandate. Pentru scrierea rapida veti folosi instrumentul AutoSum.
1. Selectati celula J24
2. In bara cu instrumente standard, efectuati clic pe butonul AutoSum
Instrumentul AutoSum insereaza o formula care
utilizeaza functia Sum, afiseaza un chenar
miscator in jurul domeniului pe care doriti sa-l
insumati si insereaza adresa domeniului in
formula dvs. In cazul de fata, domeniul selectat
de catre program (J10:J23) este corect.
3. Apasati ENTER. In celula destinata
subtotalului, apare rezultatul formulei SUM,
care este 926.5.

Calculati taxa de vanzare


Firma Island Tea & Coffee percepe o taxa de 7% din
valoarea tuturor comenzilor si doriti ca factura sa
calculeze automat aceasta taxa. In acest exercitiu,
veti scrie o formula care sa calculeze taxa de
vanzare pe baza celulei care contine subtotalul.
1. Selectati celula J26
2. Scrieti =, executati clic pe celula J24,
scrieti *.07, dupa care apasati ENTER.
Formula taxei este introdusa in celula.
3. Salvati ceea ce ati lucrat

Utilizarea numelor si etichetelor pentru


mai buna intelegere a formulelor
Atunci cand cititi o formula, nu este evident care sunt marimile si valorile ce intervin in
formula. Pentru a identifica precis celulele si domeniile de celule, le puteti atribui nume,
pe care apoi sa le folositi in locul adreselor, la scrierea formulelor. De exemplu, formule
=A16*I16 nu va spune prea multe, dar formula =Pret*Cantitate va fi inteleasa imediat.
In continuare veti denumi cateva dintre celulele facturii, dupa care veti scrie formule
folosind noile denumiri.
Denumiti celulele pe care urmeaza sa le folositi in formule
Veti denumi in continuare celulele Subtotal, Transport, TVA.
1.
Selectati domeniul de la I24 la J26.
Acest domeniu contine etichetele Subtotal,
Transport si TVA, precum si celulele in care sunt
afisate datele corespunzatoare. Aveti grija sa
selectati atat celulele care contin etichetele, cat si
cele care contin datele.
2. In meniul Insert, alegeti comanda Name,
apoi Create. Se deschide fereastra Create
Names (creaza nume).
Caseta de validare Left Column este selectata, deoarece programul Excel
recunoaste ca etichetele sunt situate in coloana stanga a domeniului selectat.
3. Executati clic pe OK.
Celulele de la J24 la J26 sunt denumite cu etichetele din celulele de la I24 la I26.
4. In bara de formule, executati clic pe sageata orientata in jos din lista
derulanta Name Box. Se afiseaza denumirile pe care le-ati creat.
5. Executati clic pe Subtotal.

Scrieti o formula folosind numele celulelor


Mai departe, veti scrie in celula Total o formula care va insuma celulele nominalizate.
1. Selectati celula J27 si scrieti =. Lista Name Box este inlocuita de listaFunctions.
2. In lista Functions, executati clic pe SUM.
Se afiseaza paleta de formule, care va ajuta sa scrieti formula SUM.
CasetaNumber1 este evidentiata.
3. Executati clic pe celula J24, numita Subtotal. Numele celulei este inserat in
caseta Number 1.
4. Apasati TAB, executati clic pe celula J25 (numita Transport), apasati TAB, dupa
care executati clic pe celula J26 (numita TVA). Numele celulelor sunt inserate in
paleta de
formule
5. Executati clic
pe OK.
Formula SUM
este introdusa
in celula Total.
Acum este
simplu sa
identificati
celulele care

intervin in calcule deoarece le puteti citi numele in formula.

Folositi etichete in cadrul formulelor


Atunci cand aveti etichete de identificare in apropiere, puteti sa le folositi in cadrul
formulelor in locul adreselor si al denumirii celulelor. Utilizarea etichetelor este o metoda
mai rapida decat folosirea numelor, deoarece nu mai este necesara parcurgerea
etapelor suplimentare pe care le implica denumirea celulelor. Exista totusi situatii in care
folosirea numelor este mai eficienta. De exemplu, daca trebuie sa introduceti intr-o
formula eticheta unui domeniu de celule, veti fi nevoiti sa trageti intregul domeniu; in
schimb, daca domeniul are un nume, ii puteti insera numele, pur si simplu. De
asemenea, puteti sa denumiti un domeniu de celule nealaturate, pe care insa nu-l puteti
eticheta.
In foaia de calcul Factura ITC, programul Excel recunoaste automat etichetele
coloanelor Cant si Pret. In momentul in care introduceti o eticheta in formula, Excel stie
ce celula sa foloseasca in calcule. In acest exercitiu, veti rescrie formula pentru pretul
total utilizand etichete.
1. In celula J10, scrieti =Cant*Pret si apasati ENTER.
Noua formula de lucru cu etichete este mai clara decat vechea formula care utiliza
adresele celulelor; in plus, daca schimbati eticheta din foaia de calcul, (de exemplu,
inlocuiti Cant cu Cantitate in celula A10), formula se modifica automat pentru a folosi
noua eticheta.
2. Folositi caracteristica AutoFill pentru a copia noua formula in celulele de la J11 la
J23.
3. Salvati ceea ce ati lucrat.

Calcularea unui cost specific


Sa presupuneti ca doriti sa automatizati calcularea taxei de expeditie corespunzatoare
unei comenzi, astfel incat sa nu fie necesar sa o calculati manual pentru fiecare factura.
In acest exemplu veti scrie o formula care calculeaza greutatea totala a comenzii (in
coloana Cant), dupa care aplica o taxa de expeditie redusa in cazul comenzilor care
depasesc 50 de kilograme si o taxa mai ridicata pentru comenzile ce depasesc 50 kg.
Pentru a scrie formula corect, va trebui sa folositi o functie IF (functie logica ce
evalueaza daca un enunt matematic este adevarat sau fals). In cazul in care enuntul
este adevarat, formula IF returneaza o anumita valoare; daca enuntul este fals,
functia IF returneaza o alta valoare.
Exemplu:

=IF (A3<5,100,350)
Daca relatia este adevarata, returneaza 100, daca este falsa, returneaza 350.
In exercitiul ce urmeaza veti scrie o formula IF care determina taxa de transport (10 sau
20) pe baza greutatii comenzii (sub, respectiv peste 50 kg). Formula IFva determina
greutatea comenzii folosind o functie SUM imbricata. O functie imbricata este o functie
cuprinsa in interiorul altei functii; in cazul de fata, functiaSUM va fi continuta in functia IF.
Excel va calcula intai functia SUM, dupa care va calcula functia IF folosind rezultatul
functiei SUM.
Denumiti domeniul Cant
In primul rand, veti denumi domeniul de celule din coloana Cant deoarece numele este
mai eficient decat eticheta atunci cand insumati un domeniu de celule.
1. Selectati domeniul intre A10 si A23.
2. In bara de formule, executati clic pe caseta Name. Adresa celulei este
evidentiata.
3. Scrieti Greutate, apoi apasati ENTER. Noul nume apare in casetaName. Nu uitati

sa apasati ENTER inainte de a executa clic in alta celula.


Calculati taxa de transport folosind o celula nominalizata
Pasul al doilea va consta in scrierea formulei care va stabili taxa
de transport.
1. In bara de formule, executati clic pe sageata orientata in jos
din lista derulanta Name, dupa care executati clic
pe Transport. CelulaTransport devine celula activa.
2. Scrieti =, dupa care executati clic pe sageata orientata in
jos din lista derulanta Name, care acum se numeste Functions, deoarece ati
inceput sa scrieti o formula.
3. In lista Functions, executati clic pe IF.
Paleta de formule se deschide pentru a va ajuta sa scrieti formula IF. Punctul de
inserare se afla in caseta Logical_Test, care este primul dintre cele trei argumente
sau componente, cerute de functia IF.
4. Scrieti sum(Greutate)<50, dupa care apasati TAB.
Enuntul sum(Greutate)<50 este introdus atat in paleta de formule, cat si in formula,
iar punctul de inserare se muta in caseta Value_If_True. Functia imbricata,
SUM(Greutate), a fost inserata in formula IF.

5. In caseta Value_If_True, scrieti 10, dupa care apasati TAB.


6. In caseta Value_If_False, scrieti 20, dupa care executati clic pe OK.
Formula IF care calculeaza taxele de incarcare si transport pe baza greutatii
incarcaturii este introdusa in celula Transport
Indicatie
Atunci cand scrieti numele unei functii, cum ar fi SUM, folositi litere mici. In cazul
in care numele este scris corect, va fi convertit automat la majuscule atunci cand
introduceti functia. Daca ramane in litere mici si este afisat un mesaj de eroare, verificat
daca ati scris corect numele functiei.

III. Formatarea profesionala a foii de


calcul
III.1 Formatarea celulelor
In continuare veti exersa formatarea cu fonturi, si veti invata sa folositi stiluri pentru a
economisi timp la modificarea formatarii celulelor. De asemenea, veti exersa formatarea
chenarelor si a umbririi celulelor, precum si stabilirea marginilor paginii, astfel incat
factura sa ocupe centrul unei singure pagini.

Formatati fonturile
In acest exercitiu veti schimba fontul pentru una din etichete si apoi veti aplica
formatarea si celorlalte etichete.
1. Selectati celula A9.
2. In bara de formatare, executati clic pe sagata orientata in jos din caseta cu lista
derulanta Font si selectati fontul Times New Roman.
3. In bara de formatare, executati clic pe sagata orientata in jos din caseta cu lista
derulanta Size si selectati marimea 12.
4. In bara cu instrumente de formatare, executati clic pe butonul Bold.
5. Avand celula A9 inca selectata, executati dublu clic pe butonul Format
Painter,
in bara standard.
Indicatorul mouse-ului ia forma imaginii de pe butonul Format Painter. Pana in
momentul in care veti executa din nou clic pe butonul Format Painterpentru a-l
dezactiva, formatarea din celula A9 va fi aplicata fiecarei celule in care executati clic.
6. Executati clic in celulele B9, I9 si J9. Noua formatare este aplicata tuturor
celulelor selectate.
7. In bara standard, executati clic pe butonul Format Painter, pentru a-l dezactiva.
Creati stiluri pe baza unui exemplu
Daca trebuie sa aplicati aceeasi formatare mai multor foi de calcul, si de mai multe ori,
ea poate deveni obositoare. Sa presupunem ca intr-un dosar de calcul aveti mai multe
foi de calcul cu aceleasi tipuri de etichete (cum ar fi titlurile si subtitlurile) si trebuie sa
schimbati formatarea tuturor etichetelor. Puteti economisi timp aplicand un stil in locul
unei formatari: modificati pur si simplu definitia stilului, in loc sa reformatati fiecare celula
in parte.
Un stil este o colectie de atribute de formatare, cum ar fi fontul, marimea lui,
caracterisiticile bold sau italic, culoarea, etc; este simplu de creat, aplicat si modificat.
Daca modificati un atribut de formatare, acel atribut este modificat automat in toate
celulele carora le-a fost aplicat stilul respectiv.
1. Selectati celula A9.
2. In meniul Format, executati clic pe Style.
Se deschide fereastra de dialog Style, avand evidentiata caseta Style Name. Aceasta
caseta de dialog cuprinde atributele asociate stilului afisat in caseta Style Name.

3. In caseta Style Name, scrieti Eticheta, dupa care faceti clic pe OK.
Formatarea aplicata celulei A9 este acum disponibila sub forma unui stil,
numit Eticheta.
4. Executati clic in celula B9, dupa care tineti apasata tasta CTRL si faceti clic in
celulele I9 si J9. Toate cele trei etichete sunt selectate.

5. In meniul Format, executati clic pe Style. Executati clic pe sageata orientata in


jos, din lista derulanta Style Name, selectati Eticheta, dupa care faceti clic pe OK.
Stilul Eticheta este aplicat tuturor celor patru etichete.
6. Selectati celulele de la B8 la H9, dupa care faceti clic pe butonul Merge And
Center. Textul Description este centrat, iar stilul Eticheta este aplicat in
continuare.
Modificat definitia unui stil
In continuare veti schimba fontul etichetelor prin modificarea stilului Eticheta.
1. Executati clic in celula A9.
2. In meniul Format, executati clic pe Style. Se deschide fereastra Style.
3. In fereastra de dialog Style, faceti clic pe Modify. Se deschide fereastraFormat
Cells.
4. Executati clic pe eticheta Font, selectati Arial in lista Font si 10 in listaSize.
5. Executati clic pe OK, apoi inca o data clic pe OK.
Aplicati chenare
Pentru a face factura mai usor de citit, ati hotarat sa impartiti factura in zone clar
separate. In continuare veti aplica chenare pentru a delimita vizual zonele cu informatii.
1.

modello fattura excel COMPLETO, cliccando qui


oppure il
modello fattura excel completo con DIVERSE ALIQUOTE IVA, cliccando qui
CREARE UN MODELLO FATTURA EXCEL DINAMICA

Questa lezione pu essere considerata la continuazione della lezione Creare un modello fattura
excel
Scarica quindi il modello fattura della precedente lezione
cliccando sulla immagine sotto, oppure cliccando qui

L'obbiettivo che si vuole raggiungere quello di poter inserire nella fattura solamente il nome del
cliente.
Tutti gli altri dati relativi al cliente, dovrebbero apparire automaticamente (indirizzo, cap, luogo,
provincia, partita iva).
Il modello appena scaricato sar il foglio base con il quale si lavorer per apportare le modifiche
necessarie per raggiungere l'obbiettivo succitato.

Concentriamoci ora sulla zona in cui vengono inseriti i dati del cliente:

Esprimendolo pi in dettaglio, l'obbiettivo da raggiungere, :


digitato il nome di un cliente nella cella F8 (destinatario), vengono automaticamente inseriti i suoi
dati, nelle celle F11, E13, F13, H13, ed F15 (indirizzo, cap, localit, provincia e p.iva).
INSERIRE E RINOMINARE UN FOGLIO DI LAVORO

Innanzitutto, inizia ad inserire un foglio di lavoro.


[per excel 2003] - Dalla barra dei menu clicca su Inserisci > Foglio di lavoro
[per excel 2007] - Clicca a destra dell'ultimo Foglio (linguetta)

Rinomina il foglio di lavoro appena creato:


1 - Fai doppio clic sulla linguetta "Foglio 1" (in basso a sinistra)

2 - digita elenco
3 - premi invio da tastiera
Crea ora, una tabella dati dei clienti.
1 - Digita in A1 cliente
2 - Digita in B1 indirizzo
3 - Digita in C1 cap
4 - Digita in D1 localit
5 - Digita in E1 prov
6 - Digita in F1 p.iva
7 - Seleziona la riga 1 e formattala centrata ed in grassetto corsivo.
8 - aggiungi dei dati di esempio come da figura:

Ricordati che se devi inserire lo zero all'inizio di una cella, lo devi far precedere dall'apostrofo
(solitamente posto nel tasto del punto di domanda).
NOMINARE UN GRUPPO DI CELLE

Forse la seguente operazione ti sembrer oscura, ma non ti preoccupare con il proseguo delle
lezione eventuali dubbi si dipaneranno (almeno spero)
In excel possibile dare un nome ad un gruppo di celle.
Per nominare un gruppo di celle:
1 - seleziona le celle da nominare (nel nostro esempio seleziona l'intervallo dalla cella A1 alla
cella F10)
Se prevedi di inserire pi di 9 clienti dovrai ampliare l'intervallo di celle, selezionando ad esempio
fino alla cella F100 o F1000.

2 - clicca sulla cella "casella nome"(che si trova in alto, a sinistrta della barra della formula)

3 - digita elenco
4 - premi invio

Nomina inoltre, la colonna cliente in questo modo:


1 - seleziona dalla cella A1 alla cella A10 (oppure A100 o A1000)
2 - clicca sulla cella "casella nome"
3 - digita clienti
4 - premi "Invio"
Quest'ultima operazione ti servir pi avanti quando userai la convalida della cella!
LA FUNZIONE CERCA VERTICALI

Attiva il foglio fattura


1 - fai un clic sulla linguetta in basso a sinistra "fattura".

Procediamo ora ad inserire la funzione chiave che ci permetter di raggiungere l'obbiettivo


prefissato.
La funzione CERCA.VERT
Essa, cerca un valore nella colonna pi a sinistra di una tabella e lo restituisce nella colonna indicata
in corrispondenza della stessa riga.
1 - Seleziona la cella F11 (indirizzo)
2 - cancella il suo contenuto (opzionale)
[per excel 2003] 3a - dalla barra dei menu clicca su "Inserisci > Funzione"

[per excel 2007] 3b) clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione)
4 - seleziona la categoria "Ricerca e riferimento"

5 - Clicca su CERCA.VERT e clicca su OK

Apparir la finestra di dialogo "Argomenti funzioni" che dovrai compilare nel modo seguente:
Nella prima casella "Valore", inserisci il valore da ricercare nella prima colonna della tabella
(tabella clienti).
Nel nostro esempio il valore quello che verr digitato nella cella F8.
6 - nella casella "Valore" digita F8 (oppure fai un clic sulla cella F8)
Nella casella "Matrice_tabella" inserisci l'intervallo della tabella (clienti)
7 - clicca sulla casella Matrice_tabella
8 - digita la parola elenco (che corrisponde al nome dell'intervallo di celle A1 - F10 del foglio
elenco).
Ecco a cosa serviva nominare la tabella clienti !!!
9 - seleziona la casella "Indice"
10 - digita il numero 2 (che corrisponde alla seconda colonna dell'elenco clienti, ovvero
all'indirizzo del cliente)
11 - seleziona la casella "Intervallo"
12 - digita FALSO.
E' importante inserire FALSO in quest' ultimo argomento, altrimenti il dato restituito potrebbe
risultare errato.

13 - clicca su OK.

TESTARE LA FUNZIONE

All'inizio viene restituito un messaggio di errore:


#N/D
perch sulla cella F8 c' un valore non valido.
1 - Digita nella cella F8 (cliente) ROSSI
2 - premi INVIO da tastiera.
Se hai seguito bene tutti i passi,
il risultato dovrebbe essere come da figura.

Pagina aggiornata il 12-07-2010