Sei sulla pagina 1di 3

Ecco i primi passi per utilizzare Arduino!

Per prima cosa dobbiamo procurarci il materiale, a cominciare ovviamente da


Arduino stesso. Va bene qualunque board, io ho un Arduino Uno.

Seconda cosa consiglio a tutti la guida di Massi Banzi, Arduino la guida


ufficiale.

Bene adesso non resta che procurarci tutto il materiale elettrico o elettronico
su cui riusciamo a mettere mano e cominciare! Il materiale che ci serve
molto probabilemtne gi a casa nostra, a giacere inutilizzato in vecchie tv,
tastiere, telecomandi, telefoni ecc. Smontando qualunque di questi oggetti
ormai spazzatura possiamo trovare tutto il materiale ce ci serve. Ma
possiamo cmq comprare tutto quello che ci serve in qualunque negozio di
elettronica. Pastorelli molto fornito e si trova vicino al mattatoio. Prima
avvertenza, quando andate in questi negozi, siate preparati!!! Se vi
presentate chiedendo delle resistenze o dei termistori, dovete essere pronti a
saper rispondere alla domanda "da quanto?" Pena la derisione da parte dei
commessi e di tutti i vecchietti che affollano il negozio!

Il 99% delle domande trovano risposta nella Legge di Ohm

Un accessorio assolutamente necessario, a meno che non siate esperti in


saldature di circuiti la Breadboard la quale ci permetter di unire i circuiti
incastrando!

A questo punto non rimane che scaricare il compilatore di arduino l'IDE


(Ambiente di sviluppo integrato) applicazione in Java che utilizza le librerie
C/C++....che significa? Che per compilare in Arduino non necessario

conoscere il linguaggio C/C++ ma semplicemente utlizare due funzioni:

Passiamo all'azione.

Bene ora cominceremo da qualcosa di molto semplice, accenderemo un led e


lo spegneremo GRADUALMENTE!!! Come possiamo fare? attraverso una
tecnica chiamata Modulazione di Larghezza di Impulso o PWM, in parole
semplici: se facciamo lampeggiare un LED abbastanza rapidamente, non lo si
vede pi lampeggiare, ma si riesce a cambiare la luminosit cambiando il
rapporto tra il tempo in cui sta acceso e quello in cui sta spento.

Assembliamo il nostro circuito in questo modo:

Il Led collegato dall'anodo (+) al PIN digitale 9 e il suo catodo (-)


ovviamente alla massa

E adesso compiliamo lo sketch:

La programmazione molto semplice, notiamo come tutto quello che viene


scritto dopo // non viene letto dal compilatore, ma molto utile per noi per
ricordare cosa abbiamo fatto ecc. soprattutto in script molto lunghi.

E questo il risultato:

<iframe width="640" height="360"


src="http://www.youtube.com/embed/4FAq9j1ZCjk?
feature=player_detailpage" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>

Il prossimo passora sar che di dimmerare 3 LED di 3 colori diversi!

Mini lampada RGB

COme preannunciato ecco la dimmerazione con 3 LED dei colori RGB, con i
quali, attraverso la sintesi ADDITIVA, riusciamo a altri colori!

Per prima cosa creiamo il circuito con 3 LED

E ricombiliamo il codice come prima, ma facendo in modo che i LED si


accendano in tutte le combinazioni possibili (RGB, RB, RG, GB, R, G, B)

Ma in questo modo non otteniamo altre tonalit....ecco perch ora dobbiamo


creare un diffusore!A cosa ci serve? In questo modo potremo aumentare la
superfice diffondente dei LED e permetteremo ai colori di mescolarsi. Un
semplice diffusore artigianale pu essere creato costruendo una scatolina di
carta e riempirla con dei fazolettini "tempo" (sono perfetti per ammorbidire la
luce), ed ecco il risultato (a breve pubblicher anche le altre immagini):

Dates:
Mercoled, 20 Febbraio, 2013 - 19:00
Media Image: