Sei sulla pagina 1di 6

CAPITOLATO DONERI PER LA CONCESSIONE IN USO DEL

COMPENDIO IMMOBILIARE PRESSO I GIARDINI ESTENSI


COMPOSTO

DA

MINIGOLF

CON

AREA

ADIACENTE

ATTREZZATA E CHIOSCO BAR.


Art. 1 - Scopo ed oggetto della concessione
Il Comune di Varese concede in uso il compendio del patrimonio
indisponibile comunale presso i Giardini estensi, costituito dal campo del
minigolf composto da 18 piste in battuta di cemento con area adiacente
attrezzata e chiosco bar;
Art. 2 - Durata della concessione
La concessione duso ha durata di anni sei, con decorrenza dalla stipula della
convenzione e sino al .
Art. 3 - Canone di concessione e modalit di pagamento
Il canone annuo di concessione stabilito in .. da versarsi
in rate trimestrali anticipate, presso la Tesoreria Comunale. In caso di ritardo
nel pagamento del canone si applicheranno gli interessi per ritardato
pagamento nella misura periodicamente stabilita dal Ministero dellEconomia
e delle Finanze, in applicazione del Dlgs.231/2002
Il canone verr aggiornato annualmente, a partire dal secondo anno, con
adeguamento di legge dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di
operai e impiegati accertate dall'ISTAT nel mese di decorrenza del contratto,
nella misura del 75%
Art. 4 - Spese accessorie a carico del concessionario
Oltre al canone, il concessionario dovr pagare direttamente al Comune ed a
sua richiesta, le spese per il consumo dellacqua potabile nella misura da
1

quantificarsi a consuntivo, mediante la lettura del contatore parziale che verr


installato a cura del concessionario entro 30 giorni dalla stipula del presente
atto, se non dovesse essere possibile installare un contatore autonomo.
Faranno direttamente carico al concessionario le altre spese per il consumo di
energia elettrica e gas per la rilevazione dei quali sar obbligato ad intestarsi i
relativi contatori entro trenta giorni dalla stipula della convenzione di
concessione.
Art. 5 - Modalit di svolgimento della concessione
Nelluso dei beni oggetto di concessione il concessionario obbligato a
rispettare la loro destinazione duso provvedendo alla loro conservazione e
manutenzione per non causarne il loro degrado oltre il naturale stato dusura.
Ogni aggiunta che non possa essere tolta in qualunque momento senza
danneggiare i locali o gli impianti ed ogni altra innovazione, non potr essere
eseguita dal concessionario senza il preventivo assenso scritto del concedente;
restano a carico del concessionario le riparazioni di manutenzione ordinaria,
sia dellimpianto gioco minigolf, sia del chiosco bar e loro pertinenze, quali a
titolo esemplificativo ma non esaustivo, quelle da farsi agli impianti elettrico,
sanitario, alle serrature e chiavi, ai cardini degli infissi, alla superficie dei muri
dei soffitti e degli infissi, alle marmette e piastrelle di pavimentazione e di
rivestimento. Non provvedendovi il concessionario, vi provveder il
concedente, mediante prelievo della spesa dalla somma depositata a garanzia.
Il concessionario potr eseguire, anche su richiesta dellAmministrazione
Comunale, interventi di manutenzione straordinaria che si rendessero
necessari, altrimenti a carico della propriet, previa autorizzazione del
Comune e previa valutazione della congruit della relativa spesa da parte del
2

Comune, scomputando la spesa preventivamente approvata ed autorizzata


dallEnte, dai canoni di concessione dovuti, nel limite massimo che verr
fissato dallEnte stesso.
Per la gestione del chiosco destinato a bar con annessa area esterna, il
concessionario dovr essere in possesso dei requisiti di legge e delle eventuali
autorizzazioni amministrative necessarie per la somministrazione di alimenti
e bevande al pubblico.
In mancanza lo stesso concessionario potr richiedere lassenso al comune
proprietario per sub concessione in uso i locali indicati in precedenza a
soggetti che abbiano i requisiti per la gestione dellesercizio pubblico.
Art. 6 - Obbligazioni a carico del concessionario
Il concessionario dovr garantire l'accesso al campo da minigolf a chiunque ne
faccia richiesta per la pratica ludica.
Il medesimo dovr provvedere alla costante pulizia e manutenzione del campo
da minigolf, dellarea di pertinenza, del chiosco bar e dellarea esterna.
Il concessionario prima dellinizio della concessione dovr provvedere alla
stipula di un contratto di assicurazione per la responsabilit civile per danni
che potrebbero essere causati a persone o cose,ivi compreso i beni di propriet
comunali, durante lo svolgimento della concessione.
Il massimale assicurato non dovr essere inferiore ad 2.500.000,00 ed il
contratto deve prevedere un numero illimitato di sinistri e validit non
inferiore alla durata della concessione.
In ogni caso, il concessionario dovr esonerare espressamente il concedente da
ogni responsabilit per danni diretti o indiretti che potessero derivargli dal
fatto od omissione di terzi ed, in caso di interruzione del servizio, per cause
3

indipendenti dalla volont del concedente medesimo.


Art. 7 - Deposito cauzionale
Anteriormente alla stipula della convenzione, il concessionario dovr
costituire, pena la decadenza dellaggiudicazione, la cauzione definitiva pari
al 10% dellimporto complessivo del canone dovuto per tutta la durata della
concessione, a garanzia dellosservanza delle obbligazioni assunte.
La cauzione costituita mediante fidejussione bancaria o assicurativa deve
contenere espressamente le seguenti clausole:
-

durata della garanzia dalla data della stipula del contratto fino al
trentesimo giorno successivo alla scadenza del contratto;

esclusione del beneficio della preventiva escussione;

pagamento al beneficiario entro 15 giorni dalla richiesta.

Il deposito cauzionale non sostituisce leventuale risarcimento dei danni


conseguente allinadempimento contrattuale.
Art. 8 - Penali e Revoca della concessione
L'inadempienza da parte del concessionario ad una delle obbligazioni previste
dalla concessione comporter lapplicazione di una penale nella misura di
100,00 per ogni accertata inadempienza.
Lapplicazione delle penali avverr automaticamente al verificarsi del ritardo
nelladempimento ed in caso di mancato pagamento nel termine assegnato,
saranno recuperate dal deposito cauzionale.
E sempre fatta salva la causa di forza maggiore o lo stato di necessit.
LAmministrazione si riserva comunque la facolt di richiedere il risarcimento
del danno se ritenuto maggiore dellimporto della penale pagata dal
concessionario.
4

In ogni caso il pagamento di penali in misura complessivamente superiore al


20% del canone di concessione complessivamente dovuto, comporter la
revoca della concessione.
Oltrech nel caso precedentemente previsto si proceder alla revoca della
concessione nei seguenti casi:
- ritardo nel pagamento del canone di concessione protratto per pi di sessanta
giorni;
- venir meno di uno dei requisiti in capo al concessionario previsti per
laffidamento della concessione;
- frode, grave negligenza, gravi e reiterate violazioni agli obblighi
convenzionali non eliminate a seguito di formale diffida da parte del Comune;
- sopravvenuti motivi di interesse pubblico.
In ogni caso la revoca della concessione per inadempimento ad obblighi
convenzionali, comporter lincameramento del deposito cauzionale oltre alla
possibilit per lAmministrazione Comunale di richiedere il risarcimento dei
danni.
Art. 9 - Forma della convenzione
La concessione sar regolata dalla convenzione contenente le clausole previste
dal presente capitolato doneri.
La convenzione sar stipulata mediante scrittura privata.
Faranno carico al concessionario tutte le spese necessarie per la stipula della
convenzione.
Art. 10 - Clausola finale
Alla scadenza della concessione, il concessionario dovr restituire il
compendio di che trattasi, in condizioni di piena efficienza ed in perfetto stato
5

di conservazione e manutenzione; all'uopo verr redatto apposito verbale di


riconsegna, in contraddittorio tra le parti.