Sei sulla pagina 1di 3

IL TERRITORIO

L'India uno stato dell'Asia meridionale comprendente


parte della regione himalayana e l'intera penisola
indiana. Confina
a NORD con la Cina, il Nepal e il Bhutan;
ad EST con il Myanmar e il Bangladesh;
a OVEST con il Pakistan;
la regione peninsulare si affaccia sul mar Arabico a ovest e
sul golfo del Bengala ad est. Il suo territorio pu essere
suddiviso
in
quattro
principali regioni naturali: la regione dellHimalaya,
la pianura indogangetica, laltopiano del Deccan
e i Ghati orientali e occidentali. Il sistema montuoso
dellHimalaya si estende per circa 2.400 km lungo
i confini settentrionali e nordorientali del subcontinente
indiano, separandolo dal resto dellAsia. il pi elevato
e il pi giovane sistema montuoso del mondo. Ai piedi
dellHimalaya situata la piana indogangetica, la pi
estesa pianura alluvionale della Terra, formata dai depositi
dei fiumi Indo, Gange e Brahmaputra. Grazie
allabbondante presenza di acque e di ricchi suoli oggi la
zona pi fertile e densamente popolata dellIndia, che
svilupp qui le sue prime civilt. Lungo il confine
sudoccidentale con il Pakistan le pianure coltivate lasciano
il posto a una fascia arida, il Grande Deserto Indiano, o
deserto del Thar.
I FIUMI

Indo (anche Indus)), fiume dell'Asia meridionale, che nasce


nel Tibet occidentale . L'Indo un'importante arteria di
comunicazione, ma soprattutto svolge un ruolo essenziale
per l'agricoltura delle regioni che attraversa, caratterizzate
da un clima arido: le acque del grande fiume irrigano infatti
pi di otto milioni di ettari di territorio. La valle dell'Indo
riveste una notevole importanza dal punto di vista storico:
fu infatti, tra il III e il II millennio a.C., la culla della civilt
della valle dell'Indo, una delle pi antiche culture della
storia, insieme a quelle fiorite in Mesopotamia e nell'antico
Egitto.
GANGE
nasce nell'Himalaya meridionale
e scorre
interamente
nella
parte
settentrionale
dell'India.
Il Gange considerato dagli ind un fiume sacro e il bagno
nelle sue acque ritenuto uno dei riti di purificazione pi
importanti dell'Induismo. Numerose cerimonie religiose
hanno luogo
LE PIOGGE MONSONICHE
Piogge a lungo attese che, quando arrivano durano per
mesi, quasi ininterrottamente, scaricando , soprattutto nel
Bangladesh immense quantit dacqua ; indispensabili
per lagricoltura, le piogge sono invocate come dono del
cielo, ma sono temute anche come grave pericolo. Se
sono troppo intense, possono compromettere i raccolti; se
sono ancora pi abbondanti provocano disastrose
inondazioni che arrivano a causare decine di migliaia di
morti. Una causa aggravante delle inondazioni la
deforestazione delle valli dell Himalaya, che ha
accelerato lerosione del suolo e aumentato il flusso delle
acque dalla montagna alla pianura.

Il clima tropicale per quanto riguarda l'India centrale e


meridionale, temperato nella parte settentrionale;
ampiamente influenzato dai monsoni e dalla catena
dell'Himalaya che blocca le correnti fredde provenienti da
nord, in genere si ha quindi una stagione umida con piogge
nel periodo estivo pi copiose nelle zone meridionali ed
orientali, alcune aree sono invece pi aride, in particolare
ad
ovest.